Sei sulla pagina 1di 1

ITT G.

MARCONI

Gli Allievi del 5anno specializzazione: Meccanica-Meccatronica

Giunto Cardanico
Il giunto cardanico un organo meccanico che consente la trasmissione del moto rotatorio fra
due assi diversamente situati nello spazio, quindi un giunto articolato tra alberi di cui uno
conduttore e laltro condotto, ad assi concorrenti, che formano angoli pi o meno ampi. Esso
costituito da una crociera centrale su cui si articolano due forcelle; la crociera permette alle
forcelle di ruotare attorno agli assi Y e Z.

Il concetto di base del cardano fu ideato a partire dal terzo secolo a.C., fu poi riscoperto nel
1545, dal matematico italiano Gerolamo Cardano (1501-1576).

Il singolo giunto, in dipendenza dell'angolo dinclinazione , trasforma il movimento rotativo


uniforme dell'albero I in un movimento non uniforme dell'albero II. (vedi figura sotto)

molto utilizzato in meccanica per le sue propriet, ma anche per la relativa semplicit ed
economicit rispetto ad altre tipologie di connessione tra alberi.
Generalmente si utilizza negli alberi dello sterzo, nelle macchine agricole, e alcune case
costruttrici di moto hanno fatto della trasmissione cardanica un must della loro produzione,
dove il cardano trasferisce il moto dellalbero motore attraverso coppie coniche, alla ruota
posteriore.

Il giunto cardanico stato disegnato con Solidworks (CAD 3D) dagli alunni frequentanti il
quinto anno della specializzazione meccanica meccatronica, e realizzato mediante la stampa
3D a prototipazione rapida in PLA (Acido Polilattico).
Il PLA un polimero ottenuto dallAcido Lattico attraverso un processo di fermentazione
industriale del mais.
La stampante in uso nellIstituto infatti una macchina che utilizza la tecnica produttiva FDM
( Fused Deposition Modeling), ovvero la stampante scalda il polimero termoplastico fino a uno
stato semi-liquido e lo deposita in minuscole gocce lungo il percorso di estrusione. Ove sia
necessario un supporto, la stampante 3D deposita un materiale rimovibile che funge da
struttura di sostegno. Al termine della stampa, si lascia raffreddare il materiale , si rimuove il
materiale di supporto e il pezzo pronto per luso.
Ciascun pezzo stampato mediante la stampante 3D stato poi assemblato.