Sei sulla pagina 1di 5

Globuli rossi (RBC): sono chiamati anche eritrociti e sono cellule del sangue che trasportano

l'ossigeno ai tessuti, riportando ai polmoni l'anidride carbonica. I valori normali nell'uomo


sono di 4,5-6 milioni/mm3, nella donna di 4-5,5 milioni/mm3.

Globuli bianchi (WBC): i globuli bianchi sono detti anche leucociti e hanno funzioni difensive
nei confronti dell'organismo. La formula leucocitaria ci indica quali ecome sono i vari tipi di
globuli bianchi nel nostro organismo: questi sono i i neutrofili (valori normali: 55%-70%),
eosinofili (1%-4%), basofili (O%-1%), linfociti (25%-35%), monociti (3%-8%).

Ematocrito (Hct): la parte corpuscolata del sangue, con valori che nella donna vanno da
37 a 46, mentre nell'uomo da 42 a 50.

Volume corpuscolare medio (MCV): indicatore della grandezza dei globuli rossi, utile nel
caso di anemie. I valori normali vanno da 80 a 100 femtolitri.

Contenuto emoglobinico corpuscolare medio (MCH): quantit di emoglobina contenuta in


un globulo rosso, con valori normali che vanno da 27 a 34 picogrammi.

Concentrazione emoglobinica corpuscolare media (MCHC): indica se i globuli rossi


contengono poco o molta emoglobina. Valori normali compresi tra 31% a 38%.

Emoglobina glicosilata (HbA1c): indicatore della quantit di zucchero nel sangue. Per l'uomo
i valori di riferimento sono tra 2,2 e 4,8%, per la donna tra 2,2 e 4,8%, per i bambini tra 2.6
e 7.5%.

Ferritinemia: indicatore di ferro nel fegato. E' la riserva di freddo e i valori normali sono 5 -
177 ng/100ml.

Sideremia: concentrazione di ferro nel sangue (da 60 a 160 mcg/dl per l'uomo e da 20 a 140
mcg/dl per la donna)
Transferrinemia: concentrazione di transferrina nel sangue (da 250 a 400 mg/dl).
Piastrine (PLT): i valori normali vanno da 150 a 440 migliaia/microlitro.

Protrombina (PT): determina il buon funzionamento o meno della coagulazione (0,90-1,20).

Azotemia: quantit di urea nel sangue (16 a 60 mg/dl).

Bilirubina: concentrazione di bilirubina nel sangue. Valori normali: 0,20-1,20 mg/dl.

Colesterolo: si divide in colosterolo buono (maggiore di 35 mg/dl) e colesterolo cattivo


(valori normali 120 - 220 mg/100 ml).

Trigliceridi: sostanze grasse prodotte nel fegato o presenti negli alimenti (valori normali 40-
170 mg/100 ml).

Glicemia: glucosio nel sangue (normale da 65 a 110 mg/dl).

Transaminasi: valori normali inferiori a 40 mU/ml (GOT e GPT) e inferiori a 18 mU/ml (SGOT).

FT3 e FT4 - Ormoni T3 e T4 liberi: da tenere d'occhio in caso di malattie alla tiroide. Valori
normali FT3: 2,3-5 pg/ml. Valori normali FT4: 0,9-2 ng/dl.

TSH - Ormone tiroidostimolante: i valori normali vanno da 0,1 a 3,5 mU/l.

VES: la velocit di eritrosedimentazione. Valori normali nelle donne 6-11 mm (un'ora), 6-20
mm (due ore), negli uomini 3-10 mm (un'ora), 5-18 mm (due ore).
hanno il compito di difendere l'organismo dalle
GLOBULI BIANCHI aggressioni di batteri, virus e regolare l'immunit.
(WBC) La carenza di globuli bianchi porta a frequenti
infezioni; aumentano in molte malattie infettive.
min. 4000 max
10000

GLOBULI ROSSI Hanno il compito di portare l'ossigeno dai polmoni


(RBC) ai tessuti dell'organismo e l'anidride carbonica dai
tessuti ai polmoni.
min. 4,5 milioni max La carenza di globuli rossi porta ad anemie,
6 milioni l'eccesso a problemi circolatori.

EMOGLOBINA Presente nei globuli rossi, contiene il ferro con cui


(HGB) lega l'ossigeno per trasportarlo dai polmoni ai
tessuti.
min. 13 max 17,5 Diminuisce nelle anemie e di solito aumenta in
gr/decil. modo proporzionale all'aumento dei globuli rossi.

Valore, espresso in percentuale, della porzione di


EMATOCRITO
sangue occupata dai globuli rossi.
(HCT) E' un indice molto importante nella valutazione di
un eventuale stato anemico, poich in tal caso
min. 37% max 48%
l'ematocrito risulta diminuito.

PIASTRINE (PLT) Hanno il compito di evitare le emorragie favorendo


la coagulazione del sangue.
min. 140.000 max La carenza di piastrine porta ad emorragie, anche
440.000 spontanee; l'eccesso predispone a trombosi.

VES E' la velocit di sedimentazione (deposito) dei


globuli rossi nel plasma.
min. 1 max 15 mm/l L'aumento indica infiammazione o altre patologie
ora dell'organismo.

Indica il ferro presente in circolo disponibile per la


SIDEREMIA
produzione di emoglobina.
La carenza di ferro pu causare anemia; un
min. 60 max 160
eccesso pu provocare alterazioni ai tessuti
microgr./dl.
(fegato, cuore...)
Indica il ferro presente nei tessuti di deposito,
FERRITINA
ossia la riserva in ferro.
La carenza di ferro pu causare anemia; un
min. 5 max 177
eccesso pu provocare alterazioni ai tessuti
nanogr./mil.
(fegato, cuore...)

E' un enzima presente in vari organi (fegato,


ALT o GPT muscoli...); indispensabile per il metabolismo
delle cellule.
min. 1 max 40 Aumenta se le cellule dove contenuto si
mU/millil. rompono (lisi) per sforzi muscolari, eccesso di
alcool, infezioni del fegato...

GLUCOSIO
E' la principale fonte di energia per le cellule.
Diminuisce nel digiuno, aumenta dopo i pasti o se
min. 70 max 120
alterato il suo ingresso nelle cellule (diabete).
mg/decil.

COLESTEROLO Fa parte di ogni nostra cellula; presente in tutti


gli alimenti di origine animale.
min. 140 max 240 E' normale se la dieta povera di grassi animali,
mg/decil. l'aumento predispone a malattie cardiovascolari.

TRIGLICERIDI Sono i grassi in cui l'organismo trasforma


l'eccesso di calorie introdotte con l'alimentazione.
min 54 max 171 I livelli sono bassi se la dieta equilibrata,
mg/decil. l'aumento predispone a malattie cardiovascolari.

Rappresentano tutti gli importanti costituenti


PROTEINE TOTALI
proteici del sangue (albumina, globuline, anticorpi,
fattori della coagulazione).
min. 6 max 8
Diminuiscono per effetto di assorbimento o di
gr/decil.
sintesi o per eccessiva perdita dal rene.

CREATINEMIA
Indica la capacit del rene di filtrare il sangue
depurandolo dalla creatinina (scoria).
min. 0,6 max 1,4
Aumenta nelle gravi malattie di rene.
mg/decil.
AZOTEMIA Come la creatinina indice della funzionalit
renale.
min. 15 max 55 Risente in modo particolare di una dieta ricca di
mg/decil. proteine.

ACIDO URICO Prodotto terminale del metabolismo delle purine.


Un suo eccesso (gotta) pu essere causato
min. 3,5 max 7.0 dall'eccesso di calorie introdotte con la dieta,
mg/decil. abuso di alcolici...

E' indice della funzionalit renale e del fegato.


GAMMA GT
un suo eccesso pu indicare malattie del fegato o
dei reni, pu essere associato a malattie quali
min. 11 max 50 U/L
l'alcolismo.