Sei sulla pagina 1di 9

C.I.P.S. C.O.N.I. C.M.A.S.

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVIT SUBACQUEE


COMITATO PROVINCIALE DI FROSINONE
VIA FRATELLI ROSSELLI, 16
www.fipsasfrosinone.it - email frosinone@fipsas.it

CAMPIONATO PROVINCIALE PER BOX DI PESCA AL COLPO 2017


REGOLAMENTO PARTICOLARE

Art. 1 - DENOMINAZIONE -
La Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attivit Subacquee Comitato Provinciale di
Frosinone indice il "CAMPIONATO PROVINCIALE PER BOX DI PESCA AL COLPO
2017".

Art. 2 - ORGANIZZAZIONE E CAMPI GARA -


Le prove sono organizzate dal Comitato Provinciale di Frosinone che si avvale della
collaborazione delle Societ Affiliate che presenteranno richiesta di organizzazione. Si
svolgeranno quali che siano le condizioni atmosferiche e sono rette dal presente
Regolamento Particolare e dalla Circolare Normativa per l'anno in corso alla quale si fa
riferimento per tutto quanto non contemplato nel presente Regolamento che tutti i
concorrenti, per effetto della loro iscrizione alle prove, dichiarano di conoscere ed
accettare.
Ai presidenti di Societ spetta il compito e la responsabilit di divulgare il presente
regolamento e dovranno accertarsi che i propri associati, al momento delliscrizione,
sono a conoscenza di quanto riportato in questultimo.

Il Campionato si svolger in 2 (Due) prove come di seguito riportato:


Societ Raduno
Prova - Data Campo Gara
Organizzatrice
1^ 23 Aprile Falvaterra - Ceprano Asd Golden River
Asd Sport Pro Alan
2^ 19 Novembre Frosinone

Sar comunicato in anticipo tramite il sito fipsas provinciale eventuali cambiamenti


luogo di raduno.

Art. 3 - CONCORRENTI
La gara aperta ai federati delle Societ del Comitato. Allatto del iscrizione i partecipanti
devono essere in regola con la documentazione obbligatoria, di cui deve farsi carico il
Presidente della societ.
Il controllo dei documenti verr effettuato direttamente dal giudice di gara attraverso
larchivio nazionale

Art. 4 - ISCRIZIONI -
Le adesioni sono impegnative, ogni Societ si impegna a partecipare a tutte le prove dei
campionati che la prevedono, con lo stesso numero di box della prima prova.
La mancata partecipazione di una o pi box di una Societ ad una prova, non implica il
rimborso del contributo versato.
IL BOX RITENUTA ASSENTE SENZA GIUSTIFICATI MOTIVI SARA AUTOMATICAMENTE
SOTTOPOSTA AGLI EVENTUALI PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI.
Le iscrizioni di partecipazione a ogni prova devono essere comunicate - entro e non oltre le
ore 24.00 del mercoled antecedente la gara. I nominativi degli atleti con il rispettivo
numero di Documento Federale (in corso di validit), debbono essere inviati tramite sito
www.fipsasfrosinone.it sezione Iscrizione Gare.
Le iscrizioni saranno chiuse anticipatamente se si raggiunge il massimo consentito
di 25 Box di 4 concorrenti, vale lordine di iscrizione

La quota discrizione pari a 130,00 (centotrenta/00) a box per lintero campionato


(2 Prove) e dovr essere corrisposta alla Societ Organizzatrice la mattina della gara,
chi non corrisponder tale quota la mattina del raduno sar escluso dalla gara.

Art. 5 - OPERAZIONI PRELIMINARI -


Le operazioni preliminari di sorteggio per l'assegnazione del settore e del numero di gara
avverranno alla presenza del Giudice di Gara e avranno luogo il gioved antecedente la
gara presso la sede Provinciale.
E OBBLIGATORIA la presenza sul luogo del raduno.
I sorteggi di abbinamento per assegnare a ciascun concorrente un numero ed una lettera
corrispondenti al settore ed al posto gara saranno stabiliti al mattino della competizione
mediante un sorteggio di abbinamento.
Il Campionato Provinciale a Box di Pesca al Colpo del 2017 si effettuer attraverso la
disputa di due prove; i settori saranno formati con un massimo di 5 box ciascuno.
I box iscritti saranno ripartiti in modo del tutto casuale tra i campi gara interessati:
10 box a Ceprano, 10 box a Falvaterra e 5 box a Pontecorvo.
I Sorteggi verranno pubblicati sul sito www.fipsasfrosinone.it la mattina successiva.
Nel caso in cui il numero dei box iscritti o partecipanti non sia divisibile per 5 sar costituito
un settore tecnico. Per settore tecnico si intende il completare a 5 il numero delle squadre da
classificare includendovi squadre di altro settore, purch contiguo e ci al solo fine della
classifica. Per la costituzione del settore tecnico dovr essere sempre impiegato il settore
posto immediatamente a monte; solo nel caso che il settore tecnico sia quello iniziale dovr
essere invece utilizzato il settore a valle.

Art. 6 - RADUNI, INIZIO E TERMINE DELLA GARA -


I raduni sono fissati per tutte le prove alle ore 07:00 e sar cura della Societ organizzatrice
comunicare il luogo del raduno per ogni singola prova.

Il Giudice di Gara effettuer delle verifiche dei documenti Federali a tutti i concorrenti, in
caso di mancata esibizione dei predetti sar possibile gareggiare solamente dopo aver
rilasciato una dichiarazione che obbliga il garista a far pervenire, entro e non oltre tre giorni
dalla gara, alla Sezione Provinciale la Documentazione richiesta.
Linizio gara potr essere dato almeno 2 ore dopo le operazioni di abbinamento. Per
cause di forza maggiore non prevedibili, il G.d.G. in collaborazione con
lorganizzazione, potr variare il tempo tra le operazioni di abbinamento e linizio gara,
rispettando il tempo minimo di 2 ore. Linizio e la fine della gara sono dati mediante
segnale acustico, a cura del Direttore di Gara o da Ispettori da questi designati.

ART. 7 - CONDOTTA DI GARA

Le gare saranno a turno unico della durata di tre ore con il regolamento di seguito
specificato per ciascun campo di gara.

Il box deve essere obbligatoriamente delimitato con almeno la sola linea di delimitazione
parallela allacqua, in questo caso sono da considerarsi limiti di delimitazione esterna i
prolungamenti, immaginari e perpendicolari alla sponda, aventi origine da ciascuno dei
due picchetti che delimitano il posto di gara.
Per accedere al posto loro assegnato, i concorrenti dovranno attendere labbinamento; una
volta raggiunto il Campo Gara assegnato dovranno attendere il segnale che li autorizza
ad entrare nel box e per il Campo Gara di Pontecorvo dovr essere lasciato lo spazio
necessario per il transito di eventuali mezzi di soccorso, sar cura della societ
organizzatrice dare disposizioni in merito.

Tabella Orari Gara


Raduno Ore 07,00
Fine Abbinamento Ore 07,30
Ingresso Box Ore 08,00 1^ Segnale Acustico
Inizio Controllo Ore 08,30 2^ Segnale Acustico (ore 8,25)
Fine Controllo Ore 09,00
Inizio Pasturazione Pesante Ore 09,35 3^ Segnale Acustico
Inizio Gara Ore 09,45 4^ Segnale Acustico
5 Minuti a Fine Gara Ore 12,40 5^ Segnale Acustico
Fine Gara Ore 12,45 6^ Segnale Acustico

IL PRIMO SEGNALE autorizza i concorrenti ad entrare nel proprio box e ed iniziare a


preparare le proprie attrezzature, misurare la profondit dellacqua, provare le lenza e porre
la nassa in acqua.

IL SECONDO SEGNALE avviser i concorrenti che 5 minuti dopo inizier il


controllo di esche e pasture da parte degli Ufficiali di Gara.

Al TERZO SEGNALE i concorrenti potranno iniziare le operazioni di pasturazione pesante


(per questa operazione saranno previsti 10 minuti). Le palle destinate alla pasturazione
pesante potranno essere preparate soltanto dopo lingresso nel box e dopo che la quantit
di esche e pasture sia stata verificata dalladdetto al controllo e comunque alla fine della
pasturazione pesante e prima dellinizio della gara, le palle di pastura gi pronte devono
essere disfatte; al segnale di inizio gara il concorrente potr riprendere le operazioni di
pasturazione con le modalit della pasturazione leggera.

IL QUARTO SEGNALE indicher INIZIO GARA durante la quale i concorrenti potranno


effettuare solo la pasturazione leggera (per pasturazione leggera si intende quella effettuata
manipolando e stringendo la pastura con una sola mano senza appoggiarsi su niente
coscia, secchio, ecc.). Solo nel caso che la pasturazione leggera venga effettuata con
bigattini incollati, questi dovranno ugualmente essere presi con una sola mano, ma
potranno in seguito essere manipolati con due mani per preparare la pallina. Le palline per
la pasturazione leggera non potranno essere preparate prima dellinizio della gara (quarto
segnale).

Il QUINTO SEGNALE avvertir i concorrenti che mancano 5 minuti al termine della


gara.

Il SESTO SEGNALE indicher il FINE GARA; dopo questo segnale nessuna cattura sar
valida a meno che il pesce non sia gi completamente al di fuori dellacqua. Le prede
estratte dall'acqua dopo il segnale di chiusura della gara o del turno di pesca non sono
valide; pertanto allinizio del segnale devono considerarsi valide tutti i pesci che non sono
a contatto con lacqua e che fino al recupero definitivo non entrano ulteriormente a
contatto con lacqua (pi precisamente: un pesce catturato prima del segnale di fine gara
che al suono fuori dallacqua, nel movimento di recupero non pu pi toccare lacqua per
essere considerato valido).

I segnali sonori per le diverse fasi dei campionati dovranno essere brevi; in tutti i
casi, devessere preso in considerazione linizio del segnale.
Tutti i partecipanti sono tenuti al rispetto della Circolare Normativa del corrente anno ed in
particolare sono tenuti a:
- mantenere un comportamento tale da non ostacolare lazione di altri concorrenti;
- tenere un contegno corretto nei confronti degli Ufficiali di Gara e di tutti gli incaricati della
organizzazione;
- rispettare gli ordini dati dagli Ufficiali di Gara;
- sottoporsi se richiesto al controllo preliminare avanti linizio della gara ed a eventuali
successivi accertamenti da parte di Ufficiali di Gara.
Dopo il segnale di ingresso al box e fine al termine della gara e la pesatura del
pescato, nel box assegnato potranno entrare soltanto i CONCORRENTI.
Gli stessi concorrenti non potranno ricevere aiuto nella preparazione del loro
materiale o prestare aiuto, avvicinarsi ad altri concorrenti od estranei, n da questi
farsi avvicinare salvo quanto riguarda la preparazione di esche e pasture fino al
momento del controllo.
Prima dellingresso al box, i concorrenti non potranno preparare lattrezzatura,
potranno posizionarla allinterno del box e fino al segnale dingresso, limitarsi alla
sola preparazione di esche e pasture.
La trasgressione di tali regole comporta la PENALIZZAZIONE DI UN PUNTO.
Il concorrente che per qualsiasi motivo debba allontanarsi dal proprio posto di gara deve
preavvertire lIspettore di Sponda lasciandogli pescato, contenitori e attrezzi.
Al concorrente consentito assistere alle operazioni di pesature degli altri componenti il
proprio settore.
E assolutamente proibito lanciare in acqua lesca prima di aver slamato la preda catturata
e averla, a seconda delle prescrizioni regolamentari, messa nella nassa o liberata.
Gli accompagnatori e i rappresentanti di Societ debbono tenere un contegno corretto nei
riguardi degli Ufficiali di Gara, Organizzatori e Concorrenti e debbono rispettare gli ordini
impartiti dagli Ufficiali di Gara.
Il concorrente pu accedere ad un posto gara solo se in possesso del cartellino
relativo; deve inoltre operare nel posto a lui assegnato e non pu immettere in acqua
materiale di alcun genere tendente a modificare in qualche modo il normale flusso
dellacqua o alterare le condizioni del fondo.
Un concorrente che peschi in un posto gara diverso dal proprio, viene considerato assente
nel settore dove aveva diritto di pescare e non deve essere classificato nel settore dove
invece ha pescato. In qualsiasi momento della gara, il concorrente pu accedere alla
postazione dove aveva diritto di pescare, purch avverta il proprio Ispettore di Sponda e
rimetta in acqua senza disturbare gli altri concorrenti o consegni leventuale pescato
catturato nel posto gara dove erroneamente aveva pescato fino a quel momento.
Lazione di pesca pu essere esplicata esclusivamente nello spazio compreso fra il
picchetto con il proprio numero di gara e quello successivo.
Al concorrente vietato preparare lattrezzatura di gara, in particolare le canne, fuori dal
posto assegnatogli.
Lazione di pesca va effettuata a piede asciutto. E consentito luso di pedane di
dimensione massima di 1m x 1m, che devono essere poste con i piedi di appoggio
allasciutto.
Secondo le condizioni delle acque e del luogo ove si svolge la gara, il G.d.G., sentito il
Direttore di Gara, pu autorizzare i concorrenti o parte di essi ad entrare in acqua, ma mai
oltre la divaricazione degli altri. In questo caso consentito posizionare in acqua le
pedane che possono per essere impiegate esclusivamente come piano dappoggio per
materiali.
In casi di particolari condizioni di pericolosit il G.d.G potr dare lautorizzazione a
posizionare i piedi anteriori della pedana in acqua. In questo caso le pedane dovranno
per essere posizionate in modo da essere in linea luna con laltra senza cio che alcuno
possa approfittare della autorizzazione per acquisire vantaggi illeciti.
Ogni eventuale autorizzazione verr data sempre e solo per settori interni. E consentito
disporre attrezzi atti a sostenere la canna in uso, anche fissandoli alla pedana.
Si potr pasturare a mano, con laiuto di una fionda o con quello di una tazzina applicata
sulla roubaisienne (sia in modo permanente che appesa). Per lutilizzo della tazzina e
anche per sondare il fondale dovr essere rispettata la lunghezza massima consentita
delle canne (nel caso in cui la tazzina fosse appesa ad un filo, verr comunque misurata la
sola lunghezza della canna).

Durante la pasturazione sar consentito avere al di sopra dellacqua una sola canna
con o senza il galleggiante o segnalatori galleggianti in acqua.
Nei casi in cui prevista la pasturazione pesante, e comunque fino allinizio della
gara, non sar possibile avere in acqua lenze con l amo innescato.
La pasturazione pesante potr essere praticata per 10 minuti (indicati da apposito
segnale sonoro) prima dellinizio della gara.
Al termine del periodo consentito, le palle di pastura gi pronte devono essere
disfatte; al segnale di inizio gara il concorrente potr riprendere le operazioni di
pasturazione con le modalit della pasturazione leggera.
Per pasturazione leggera si deve intendere quella effettuata con palle di sfarinati o
quanto altro, preparate una per volta con una sola mano; altres vietato aiutarsi
con qualsiasi mezzo (secchi, gambe ed altro) nella preparazione delle palle di
sfarinati.
E ammesso detenere durante la gara, pi di una pallina di pastura, a condizione che
le stesse siano omogenee tra loro e siano state realizzate con i criteri anzidetti.
Quando la pasturazione effettuata per mezzo della tazzina, per motivi di
sicurezza, non consentito ai concorrenti di uscire con la canna dai limiti di
delimitazione del box di appartenenza.

CATTURE VALIDE
Le prede estratte dall'acqua dopo il segnale di chiusura della gara o del turno di pesca non
sono valide; pertanto allinizio del segnale devono considerarsi validi tutti i pesci che non
sono a contatto con lacqua e che fino al recupero definitivo non entrano ulteriormente a
contatto con lacqua (pi precisamente: un pesce catturato prima del segnale di fine gara
che al suono fuori dallacqua, nel movimento di recupero non pu pi toccare lacqua per
essere considerato valido).
Nella Pesca al Colpo i pesci allamati che fuoriescono dal box, anche se sono avvistati
nel box dei concorrenti limitrofi, saranno considerati validi (per concorrenti limitrofi
si intendono il primo concorrente a valle ed il primo concorrente a monte); se la lenza
alla quale allamato il pesce, aggancia la lenza di un concorrente limitrofo, il pesce
catturato non sar considerato valido per cui dovr obbligatoriamente essere
rimesso immediatamente in acqua.
Il pesce catturato da un concorrente, oggetto di contestazione, potr essere messo in
nassa; al momento della pesata finale, lincaricato dovr pesare a parte il pesce pi
grosso ed annotare il suo peso sulla apposita scheda del concorrente.
Il Giudice di Gara, decider se annullare o no il peso del pesce rispetto al peso
totale.

PESATURA
La pesatura deve essere effettuata per lintero settore con ununica bilancia.
Il G.d.G verificher, con la societ organizzatrice, prima delle operazioni di pesatura
che le bilance per la pesa dei settori siano tutte dello stesso tipo e non presentino
difetti.
Appena pesato ogni concorrente rimetter immediatamente il pescato in acqua con
delicatezza al fine di salvaguardare la fauna ittica.
IL CONCORRENTE, CHE DOPO LA PESATURA NON REIMMETTE
IMMEDIADATAMENTE IL PESCATO IN ACQUA, SUBIRA LA PENALIZZAZIONE DI UN
PUNTO DA AGGIUNGERSI AL PIAZZAMENTO EFFETTIVO.

OBBLIGO
- di conservare il pescato in apposite nasse di opportuna lunghezza. Il pescato deve
essere conservato in modo da evitargli ogni possibile danno; un concorrente che presenti
alle operazioni di peso un pescato in parte morto, verr retrocesso se la mortalit supera
quella media degli altri componenti il settore; sar pertanto cura del concorrente
munirsi di nassa di adeguata misura una volta verificate le condizioni di sponda del
campo di gara.
- di pescare con galleggiante capace di sostenere piombatura. Il galleggiante deve essere
di dimensioni tali da sostenere il peso dellintera piombatura, deve inoltre essere in pesca
(cio nellazione di pesca non pu essere lasciato permanentemente starato e meno che
mai adagiato sullacqua) e, se lasciato libero, deve infine poter fluire con il corso della
corrente. E altres consentito appoggiare parte della piombatura sul fondo purch questa
non rappresenti la parte principale della piombatura stessa: in ogni caso non pi del 10%
del totale;
- DI LASCIARE LE SPONDE PULITE;
- di usare esche naturali;
- di controfirmare il proprio cartellino a convalida del peso; in mancanza di ci il
concorrente perde il diritto ad ogni contestazione su quanto riportato sul cartellino.

DIVIETO
- Dopo lingresso ai box e durante la gara la canna non dovr mai superare il limite
posteriore del box delimitato dal nastro, salvo diverse disposizioni del Giudice di Gara.
- di pescare con ledgering e di usare il piombo terminale con lapplicazione o meno del
galleggiante sulle lenze. Perch il piombo non sia terminale, la lenza deve necessariamente
attraversarlo e lamo deve essere legato sul finale che fuoriesce dal piombo;
- di pescare con una palla di bigattini incollati o con un agglomerato di pastura posta
sullamo o sulla lenza o con il grumo di caster o con il pane ecc.; tutte le esche devono
essere innescate sullamo;
- di usare grumi di caster in pastura;
- le esche una volta innescate allamo non possono in nessun modo essere trattate sia con
colla, aromi o additivi vari;
- di usare retine, anforette, spugne, piombo ecc. per portare i bigattini od altre esche sul
fondo ( permesso cio luso del collante, del brecciolino o ghiaia e della terra);
- di usare canne di qualsiasi tipo di lunghezza maggiore a metri 13,00 (anche per sondare
la profondit); le canne telescopiche non potranno in alcun caso superare la misura di
metri 11.00;
Il G.D.G. pu verificare, in qualsiasi momento della gara, la lunghezza delle canne.
La misurazione degli attrezzi viene effettuata sulle canne in uso.
Non costituisce illecito, ad esempio, detenere nel proprio box pezzi sciolti
componenti di canna roubaisienne che, se montati, possono raggiungere misure
superiori al consentito.

ART. 8 CONTROLLO
Il controllo di esche e pasture potr essere eseguito dal Giudice di Gara o da suoi delegati,
nei modi e nei tempi comunicati ai concorrenti sul luogo del raduno che potr essere
effettuato a tutti i concorrenti o solo a campione.
Il Giudice Di Gara potr controllare in qualsiasi momento della gara che le pasture e
le esche utilizzate dai concorrenti rientrino in quelle consentite dalla Circolare
Normativa dellanno in corso.
Ammessa 17 litri di sfarinati e 2,5 litri di esche.
I lombrichi potranno essere usati solo come innesco e inseriti nel componente della
matriosca da 1/8 di litro.
Al controllo non potr essere presentata una quantit di esche e/o di pastura superiore a
quella prevista; la pastura dovr essere presentata pronta alluso, mentre la terra potr
essere presentata al suo stato naturale ( permesso, in questo caso, aggiungere acqua
alla terra anche dopo il controllo); in ogni caso proibito detenere nel proprio box altre
esche o pasture, anche se da trattare.
La colla per incollare le larve di mosca carnaria e le sostanze come il talco o le
farine e gli amidi che sono utilizzati per le mani nellincollaggio non rientrano nella
definizione di pastura e pertanto al controllo andranno presentati al Giudice di gara
o suoi delegati ma non rientreranno nei limiti della pastura consentita.
Il brecciolino o ghiaia (asciutto), rientra nella quantit di pastura ammessa. Nella
stessa potr essere compreso un massimo di 0,5 litri di PELLET (asciutto) che pu
essere fiondato. Il mais e la canapa fanno parte della pastura.

Le esche dovranno essere presentate nei contenitori di apposita misura ufficiale


che dovranno essere consegnati chiusi, terre e pasture dovranno essere presentate
nei secchi graduati.
I concorrenti che non presentano le esche al controllo chiuse negli appositi contenitori di
misura ufficiale, e terre e pasture nei secchi graduati o che non mostrano colle, talco,
farine o amidi, riceveranno la penalizzazione di UN punto (aggiuntiva al piazzamento
ottenuto), senza per questo mutare nel settore la posizione degli altri concorrenti.
I concorrenti saranno tutti sottoposti al controllo delle esche.
I concorrenti che presentano al controllo esche e pasture in quantit maggiore del
consentito, riceveranno la penalizzazione di CINQUE punti (aggiuntiva al piazzamento
ottenuto), senza per questo mutare nel settore la posizione degli altri concorrenti.

CONTENITORI DI MISURA UFFICIALE sono da considerarsi i secchi graduati ed i


soli contenitori denominati MATRIOSKE nelle misure 2 litri, 1,5 litri, 1,0 litro, 3/4
di litro, 1/2 litro, 1/4 di litro e 1/8 di litro.

IL CONCORRENTE SORPRESO A DETENERE E/O A UTILIZZARE ESCHE E PASTURE


VIETATE (ANCHE DURANTE LA GARA) E IN QUANTIT MAGGIORI DEL
CONSENTITO DOPO IL CONTROLLO, VERR RETROCESSO ED EVENTUALMENTE
DEFERITO AL COMPETENTE ORGANO DI GIUSTIZIA SPORTIVA.
Qualora a 30 minuti dallinizio della gara, il Giudice di gara o suo delegato non si fosse
presentato per il controllo, il concorrente potr considerare il controllo come avvenuto e
prepararsi

Art. 9 - CLASSIFICHE -
Classifica di Settore
Le classifiche di settore saranno effettuate in base alla somma del pescato dei 4 componenti
del Box considerando 1 punto a grammo (solo peso).
Non consentita (per nessun motivo) la conta del pescato.
Verr classificato primo di settore il box che totalizzer il punteggio superiore.

Classifica Finale - Per la determinazione del Box Campione Provinciale 2017 sar seguito il
seguente criterio:
Saranno considerati la minor somma dei piazzamenti conseguiti da ciascuna box nelle
due prove.
In caso di parit si terr conto nell'ordine:
- del miglior o dei migliori piazzamenti ottenuti in una o pi prove;
- del maggior punteggio effettivo complessivo alla gara.

Art. 10 - PREMI -
La cerimonia di premiazione di giornata si far nel luogo del raduno.
I premi di settore (Rimborso Chilometrico o Merce) verranno stabiliti dalla societ
organizzatrice in ogni gara in base al numero degli iscritti e di valore non inferiore al 70%
della quota discrizione.

Settore: 1 - Premio : Valore pari a 120,00


2 - Premio : Valore pari a 100,00
Premiazione di Giornata
1^ Box Targha + 4 medaglie
Eventuali altri premi saranno resi noti la mattina della Gara.
Nel caso il numero degli iscritti non sia tale da garantire i premi sopradescritti, i premi
stessi saranno ridimensionati in funzione del numero degli iscritti.
Premiazione Finale (a carico della Sezione Provinciale):
1^ Box classificato Campione Provinciale 2017, 4 medaglie e gagliardetto;
2^ Box 4 megaglie;
3^ Box 4 medaglie.

Art. 11 - RECLAMI -
Tutti i concorrenti per il fatto della loro iscrizione alla gara hanno la facolt di presentare
reclami secondo le norme indicate nel R.N.G..
- i reclami contro la condotta di gara degli altri debbono essere notificati allatto del rilievo
allispettore di gara e presentati in luogo al medesimo, per iscritto, entro 30 minuti dal
segnale di fine gara;
- i reclami avversi alloperato degli Ispettori e Ufficiali di gara, debbono essere presentati
per iscritto al Giudice di Gara entro unora dal termine della gara;
- ogni concorrente che si faccia autore di un reclamo deve provarne il fondamento e deve
essere sempre sentito dal G.di G. unico;
- non sono ammessi reclami attinenti il peso del pescato in quanto la pesatura pubblica;
- i reclami contro le operazioni di punteggio, classifica o errori di trascrizione devono
essere presentati per iscritto al Direttore di Gara entro 30 minuti dallesposizione della
classifica;
- ogni reclamo deve essere presentato corredato dal prescritto rimborso spese giudizio
fissato nella Circolare Normativa per lanno in corso, previsto in 25,00 (venticinque/00).
I reclami verranno esaminati, seduta stante, dal G. di G., il quale decide inappellabilmente
redigendo apposito verbale contenente listruttoria su cui fa fondamento
Art. 12 - UFFICIALI DI GARA -
Sar compito del Coordinatore dei Giudici di Gara comunicare il G. di G. designato per
ogni prova.
DIRETTORE DI GARA:
VICE DIRETTORE DI GARA:
SEGRETARIO DI GARA:
GIUDICE DI GARA:

Art. 13 - RESPONSABILIT -
La FIPSAS Comitato Provinciale di Frosinone, la Societ Organizzatrice ed i loro
rappresentanti e collaboratori, sono esonerati da ogni e qualsiasi responsabilit per danni o
incidenti di qualsiasi genere che, per effetto della gara possono derivare alle cose o alle
persone degli aventi attinenza alla gara stessa o di terzi.

Il Comitato Provinciale