Sei sulla pagina 1di 10

Una citt che ha mantenuto inalterato il proprio fascino e lo splendore del passato.

Cos si
presenta Firenze, capoluogo della Toscana. Una citt incantevole che non smette mai di
sorprendere, con i suoi capolavori darte, i marmi colorati delle chiese e le architetture che ne
rievocano il fasto e il ruolo svolto nello sviluppo della cultura e dellarte rinascimentale.

Storia di Firenze. Firenze, citt artistica per eccellenza, a Firenze nacquero personaggi insigni
come Dante, Boccaccio, Machiavelli e Galileo Galilei. Firenze inoltre stata abbellita dalle
opere di Michelangelo, Brunelleschi, Botticelli, Donatello e Giotto.

Chiunque visiti Firenze non rimane mai deluso! Questo grazie ad un eredit culturale ed
artistica quasi unica in Europa e nel mondo, che ha le sue base nel medioevo ed il suo
massimo splendore nel rinascimento. Firenze, insieme a Roma, sono la storia della nostra
civilt. A Firenze, nel XV secolo, vennero poste le basi per far rifiorire arte e cultura. Qui, grazie
a scrittori come Dante, Petrarca e Machiavelli, nacque la cultura e la lingua italiana. Artisti come
Botticelli, Michelangelo e Donatello, ne fecero una della capitali artistiche del mondo. UN PO' DI
STORIA Firenze fu fondata dai Romani nel 59 a.C., che la battezzarono Florentia.Si nota il
'cardo maximus' nella attuale via Strozzi, via degli Speziali e via del Corso; e il 'decumanus'
nella via Calimala, via Roma, via Por Santa Maria. Nell'attuale Piazza della Repubblica si
trovava il Foro. Durante il periodo imperiale la citt aument la propria ricchezza, divenne un
attivo centro commerciale dove operavano molti artigiani, che poi renderanno famosa Firenze.
Durante le invasioni barbariche la citt subi` insediamenti da perte degli Ostrogoti, dei Bizantini
e dei Goti di Totila. Fu in quel periodo che gli abitanti si raccolsero attorno ai Vescovi, nei
monasteri, che diventarono centri di cultura e di lavoro. Fu conquistata poi dai Longobardi nel VI
secolo, e solo successivamente la citt emerse dalle nebbie del medioevo come citt-stato
indipendente. Quando i Longobardi furono sconfitti dai Franchi, il Duca venne sostituito dal
Conte; successivamente ai Conti successero i Marchesi; in un periodo successivo con la
nascita delle signorie si ebbe un grande sviluppo sia economico che sociale. Firenze raggiunse
i pi alti apici di splendore tra l'XI e il XV secolo, diventando uno dei maggiori centri di potere in
Italia, in equilibrio tra l'autorit degli Imperatori e quella dei Papi, superando il disagio delle lotte
interne tra Guelfi e Ghibellini. Nel XV secolo Firenze passo` sotto la Signoria dei Medici,
ricchissima dinastia di banchieri che in seguito divennero Granduchi di Toscana. Firenze e tutta
la Toscana rimasero sotto il dominio dei Medici per tre secoli. Fu questo il periodo di massimo
splendore della citt, dal punto di vista artistico, culturale, politico ed economico. La citt crebbe
in modo spaventoso: pittori, scultori e architetti riempirono strade, chiese e palazzi con le pi
grandi opere del rinascimento. Al Granducato dei Medici successe, nel XVIII secolo, quello dei
Lorena, fino al 1860, anno in cui la Toscana entro` a far parte del Regno d'Italia, di cui Firenze
fu capitale dal 1865 al 1871. FIRENZE DAL 1000 AL 1300 La citt di Firenze nei secoli XI e XII
si espande e raggiunse a sud, la riva destra dell'Arno
Cenni storici

La citt di Firenze fu fondata da Cesare con il nome di Florentia, alla confluenza del Mugnone
con l'Arno. La pianta a scacchiera, tipica romana, rimase invariata anche per tutto il periodo
medioevale, fino alla costruzione della seconda cinta di mura, nel 1172, a seguito della quale
Firenze si estese anche sulla riva sinistra dell'Arno, collegata alla parte vecchia da
numerosi ponti tra cui il famoso Ponte Vecchio, con caratteristici negozi orafi. Nel XV secolo
Firenze pass sotto la Signoria dei Medici, ricchissimi banchieri, che divennero Granduchi di
Toscana. Firenze e tutta la regione rimasero sotto il dominio dei Medici per tre secoli durante i
quali la citt raggiunse il suo massimo splendore dal punto di visto artistico, culturale, politico ed
economico.
Al Granducato dei Medici successe, nel XVIII secolo, quello dei Lorena, fino al 1860, anno in cui
la Toscana entr a far parte del regno d'Italia, di cui Firenze fu capitale dal1865 al 1871. La citt
la patria di personaggi illustri come Dante, Machiavelli, Boccaccia, e Galileo Galilei e conserva
le opere di grandi artisti come Michelangelo, Donatello, Brunelleschi, Botticelli e Giotto.
Nel centro storico ritrova il patrimonio artistico e culturale di Firenze, tra i maggiori del mondo. Il
cuore della citt Piazza del Duomo, dove si trovano il Campanile progettato da Giotto,
il Battistero e Santa Maria del Fiore, il Duomo di Firenze, alla cui costruzione hanno contribuito
vari artisti tra i quali Arnolfo di Cambio e Filippo Brunelleschi.

La Firenze attuale

Esistono alcuni aspetti della Firenze attuale che sfuggono spesso anche ai visitatori pi attenti,
per non dire, in qualche caso, ai fiorentini stessi. Se Firenze infatti una citt d'arte, non
questo soltanto, non una citt-museo, ma una citt viva e ricca di cose da scoprire, non
esclusa la cucina, che si caratterizza per la sua sobriet, la sua essenzialit,le sue tradizioni
turistiche, e nella quale i pezzi di qualit sono la bistecca e gli ottimi vini della regione.
E non vogliamo riferirci, parlando di cose da scoprire, a quei settori dell'artigianato e del
commercio connessi in primo luogo, o almeno in parte, col turismo, e pur importanti, come la
moda, negli ultimi anni tuttavia in crisi a favore di altre citt, o come l'oreficeria di Ponte Vecchio
e vie adiacenti, o come la produzione e vendita di ricami e di oggetti di pelle e di paglia, o come
certi settori artigianali di qualit, ultimi eredi di un gloriosissimo passato artigiano (si pensi ai
falegnami restauratori), o come i molti negozi di antiquariato.
Vogliamo piuttosto riferirci a Firenze come citt degli studi e della ricerca. Non pensiamo
soltanto, nel dire questo, agli studi ed alla ricerca nei pi noti settori umanistici, che pur
sembrano cos congeniali ai caratteri storici della citt, ma anche al settore scientifico.
A Firenze opera infatti, insieme alle facolt scientifiche dell'Universit, una rete di tutto rispetto
di enti pubblici di ricerca: area CNR, con una decina di istituti; Osservatorio astronomico Arcetri;
una sezione dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare; Istituto nazionale di Ottica; Istituti
sperimentali del ministero dell'Agricoltura e Foreste.
Per chi sia interessato alla scienza ed alla storia della scienza, Firenze offre un Orto Botanico e
Museo, un Museo di Storia della scienza e il Museo de 'La Specola', del quale si segnala
soprattutto una nutrita collezione di modelli anatomici in cera.

MONUMENTI
Firenze considerata una delle pi importanti citt della Toscana e dItalia anche per il suo
patrimonio artistico, architettonico, storico e culturale. Scopriamo insieme i dieci pi importanti
monumenti di Firenze.

GALLERIA DEGLI UFFIZI


Uno dei musei italiani pi importanti al mondo, ospita opere darte dal valore inestimabile, dal
XII al XVIII secolo con una delle pi grandi collezioni di opere rinascimentali. Tra gli artisti
ospitati: Botticelli, Giotto, Piero della Francesca, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Caravaggio,
Rubens, Rembrandt, Mantegna, Correggio, Lippi, Martini, Tiziano e Parmigianino. L'edificio
stato realizzato dal Vasari del XVI secolo per volont di Francesco I grazie all'intervento della
famiglia dei Medici. Tra le opere pi famose degli Uffizi si ricorda La Primavera e La Nascita di
Venere di Botticelli, LAnnunciazione di Da Vinci, La Venere di Urbino di Tiziano, il Bacco di
Caravaggio, il Ritratto di Leone X di Raffaello e Tondo Dini di Michelangelo.

Info e biglietti: www.florence-tickets.com - www.uffizi.firenze.it

DUOMO DI FIRENZE
La Cattedrale di Santa Maria del Fiore fu terminata nel 1436. la terza chiesa al mondo per
grandezza e la sua cupola stata realizzata da Brunelleschi. Allinterno si trova la pi grande
superficie mai decorata ad affresco, 3600 mq dipinti da Vasari e Zuccari. Unisce diversi stili
come il gotico e il romanico, insieme al gusto rinascimentale. Lesterno in marmi policromi di
epoca moderna

Per info e biglietti www.ilgrandemuseodelduomo.it, il biglietto include la visita al Museo


dellOpera di Santa Maria del Fiore, Cupola del Brunelleschi, Battistero di San Giovanni,
Campanile di Giotto e Resti di Santa Reparata.

PALAZZO VECCHIO
Si trova in Piazza della Signoria ed la sede del comune e dal 1865 al 1871 sede del
Parlamento del Regno dItalia. Fu teatro dello scontro tra Guelfi e Ghibellini. Nelle sale sono
conservate opere di Michelangelo, Donatello, Verrocchio, sculture come il Nettuno di
Ammannati, Ercole e Caco di Brandinelli, il Ratto delle Sabine di Giambologna, il Perseo di
Cellini. Il palazzo affiancato dalla grande torre, edificata nel XV secolo e anticamente adibita a
prigione. All'interno racchiude saloni affrescati da importanti artisti come il Vasari.

Info e biglietti: Tel.055 2768325 - http://museicivicifiorentini.comune.fi.it/biglietti.htm

BASILICA DI SANTA CROCE


Una delle pi grandi chiese officiate dai francescani e una delle massime rappresentazioni dello
stile gotico in Italia. noto come Tempio delle Itale glorie per le sepolture al suo interno, tra
cui Foscolo, Michelangelo, Galileo, Alfieri, Leon Battista Alberti. Iniziato nel 1294 fu adibito a
Chiesa nel 1443. Al suo interno si apprezzano il Crocifisso di Donatello, gli affreschi di Giotto, la
cappella di Michelozzo, i monumenti funebri di Desiderio da Settignano e Bernardo Rossellino,
cos come la cappella e il chiostro progettati da Brunelleschi.
Info e biglietti: www.santacroceopera.it/it/Informazioni_Biglietti.aspx - Tel. 055 2466105

GIARDINI DI BOBOLI
Sono i famosi giardini granducali del Palazzo Pitti, tra i pi importanti esempi di giardino
allitaliana, visitati ogni anno da 800.000 persone.
Palazzo Pitti fu residenza dei Medici, dei Lorena e dei Savoia.
I giardini sono un vero e proprio museo allaria aperta, ricco di sculture e bellezze architettonico-
paesaggistiche: obelischi, la famosa fontana del Nettuno, la limonaia, il prato delle colonne e le
tante statue raffiguranti imperatori romani e divinit.
I Giardini fanno parte di un circuito museale che include anche la Galleria del Costume, il
Museo degli Argenti, il Museo delle Porcellane e il giardino Bardini.

Info e biglietti: www.polomuseale.firenze.it/musei/?m=boboli

PIAZZALE MICHELANGELO
il miglio posto dove godere della vista panoramica sulla citt e sull'Arno. Costruito nel 1869
dall'architetto Giuseppe Poggi, fece parte dei grandi lavori di ristrutturazione della citt. Di stile
ottocentesco, fu creato con lo scopo di celebrare la grandezza di Michelangelo e delle sue
opere. In base al progetto la Loggia doveva ospitare varie opere di Michelangelo. Non riusc mai
a diventare un museo, ma comunque famoso per la sua bellezza. Si pu raggiungere a piedi
salendo la scalinata delle Rampe dei Poggi.

PONTE VECCHIO
il ponte simbolo di Firenze, risale all'epoca romana e fino al 1218 fu l'unico ponte che
attraversava il fiume Arno. Percorrendolo si osserva parte del Corridoio Vasariano che collega
Palazzo Pitti a Palazzo Vecchio, passando per la Galleria degli Uffizi. In tal modo si
attraversavano le due estremit senza dover scendere nelle strade fiorentine. Nell'antichit su
Ponte Vecchio si riversavano tantissime botteghe di macellai, che nel 1593 furono sostituite
dalle botteghe orafe per volont dei Medici.

GALLERIA DELL'ACCADEMIA
il secondo museo dItalia dopo gli Uffizi. Ospita importanti opere d'arte dei migliori artisti del
Rinascimento come Michelangelo, Botticelli, Andrea del Sarto, Domenico Ghirlandaio, Orcagna,
Pontormo ed Allessando Allori. La recente sezione del Museo degli Strumenti Musicali ospita
strumenti antichissimi come lo Stradivari di Bartolomeo Cristofori.

Info e biglietti: www.polomuseale.firenze.it/musei/?m=accademia

BASILICA DI SANTA MARIA NOVELLA


Si trova nella piazza omonima ed unaltra importante chiesa gotica toscana. Lesterno opera
di Lona Battista Alberti e Talenti, linterno conserva opere come la Trinit di Masaccio, il
Crocifisso di Giotto e quello di Brunelleschi e gli affreschi del Ghirlandaio. Nellantichit fu un
importante punto di ritrovo per l'ordine mendicante dei Domenicani.
Info e biglietti: Tel. 055 21 92 57 - www.chiesasantamarianovella.it

BASILICA DI SAN LORENZO


Ancora oggi un importante luogo di culto cattolico. La chiesa sorge nell'omonima piazza di San
Lorenzo. Si tratta di una delle pi antiche chiese fiorentine, considerata una basilica minore.
Questa antica chiesa Medicea contiene le sepolture dei vari membri della famiglia Medici.Fu
ricostruita da Filippo Brunelleschi nel 1419. All'interno due pulpiti in bronzo di Donatello
raffiguranti scene della vita di Cristo, la Sagrestia Vecchia di Brunelleschi e la Biblioteca
Laurenziana, emblema dell'architettura di Michelangelo. La chiesa visitabile insieme al
Complesso dellOpera Medicea Laurenziana.