Sei sulla pagina 1di 8

Studio

sperimentale della Spinta di Archimede


Pesata idrosta6ca:
quando un corpo viene pesato in un uido risulta pi leggero perch c la spinta di
Archimede verso lalto;
vogliamo meDere in evidenza sperimentalmente le caraDerisEche di questa forza cio la
dipendenza dal volume immerso, lindipendenza dal materiale e la dipendenza dalla densit del
uido (si trascurer leeDo della spinta dellaria aria<<acqua );
determineremo la densit del uido (acqua) e le densit relaEve rispeDo allacqua di alcuni
materiali (e.g alluminio, plexiglass, oDone)
Procedura di misura: Sensore forza
si usa il sensore di forza al quale viene appeso un corpo con un F0 Fi
lo e se ne misura il peso in aria F0;
si immerge il corpo per un dato volume Vi e si misura il con il
sensore un nuovo valore della forza che risulta Fi<F0 a causa
della spinta di Archimede; ~i
dalla condizione di equilibrio si ricava il valore della spinta: ~
F0 F
( ~ (A)
F~0 + m~g = 0 F0 = mg F i
(A)
(A) , (A) ) Fi = F0 Fi
F~i + F~i + m~g = 0 Fi + Fi = mg
Vi
I corpi sono dei cilindri (H 6cm e D 4cm), si ripete la misura
per diversi valori del volume immerso (5-6 punE) e per i diversi m~g
materiali
Strumen6 e incertezze D
I corpi sono Epicamente dei cilindri e dunque Vi= (/4).D2.hi:
- D si misura con il calibro (0,05mm), hi facendo marcando il
cilindro ed immergendo no al segno, lincertezza pi grande
(~1mm) (e.g. dimensione dei segni, tensione superciale,);
- nei calcoli dei volumi e delle loro incertezze usare le unit naturali
del problema (cm) e poi fare le eventuali equivalenze(!) con le
potenze di 10! (tenere a mente che le densit Epiche dei materiali hi
sono m~103 kg/m3!);
Per le misure di forza si usa il sensore interfacciato con LoggerPro, si pu usare il fondo scala
+/-10 N con s=0,001 N. Per valutare correDamente lincertezza sulle forze si eeDua unanalisi
staEsEca per studiare le uDuazioni misurando nel tempo F0 e costruendo listogramma
valutare la F. Bisogna fare aDenzione a tenere il corpo fermo in modo da limitare al massimo
le oscillazioni che aumentano le uDuazioni.

ci si deve ricordare di azzerare il sensore senza


carico per evitare oset F nella misura delle forze (non sEma della precisione intrinseca
streDamente necessario per le misure di dierenze misurando le uDuazioni col
ma serve quando si usano le misure assolute!) sensore a vuoto F 0,005 N
h=0 h=25mm
h=45mm
F~ 0,025 N F~ 0,010 N
F~ 0,005 N

Esempi di misure di forza, si nota che F con h probabilmente sono ridoDe le oscillazioni
Per ogni hi immersa ricaviamo la spinta di Fi
(A)
= Fhi F0 ) F (A) = Fi + F0
Archimede con la sua incertezza, notare q
che in questo caso un eventuale oset del eventualmente F (A) = 2 2
i + 0
sensore si cancella!
Fai alluminio
Analisi delle propriet della spinta:
costruire un graco Vi vs Fai osservare reDa; plexiglass
ripetendo lanalisi con un materiale diverso si
osserva la stessa curva la spinta di Archimede
non dipende dal materiale!
il punto (0,0) un punto sperimentale della curva?
con un t lineare F= A.V +B, quanto vale B? Fai = (a.g) Vi
lecito porre B=0?
dal risultato del t sEmare la densit dellacqua Vi
a con la sua incertezza A A
fit: A A ) a = e a =
g g
Analisi delle densit dei materiali: (Vi / V0 ) (Vi / V0 ) = (x/a) (Fai / F0 )
sEmiamo le due grandezze: (Fai / F0 ) e (Vi / V0 ) e
le rispejve incertezze (formula di propagazione)
riportando gracamente (Fai / F0 ) vs (Vi / V0 ) si plexiglass
oDengono due reDe diverse per i due materiali; alluminio
con un t lineare ricavare dal coeciente
angolare la sEmare della densit relaEva (x /a);
confrontare con la misura direDa x =F0/(g.V0);
si sceglier il Epo di graco A vs B o B vs A in
funzione delle incertezze in gioco;
(Fai / F0 )
notare (Vi / V0 ) (hi / h0 ) limitare i calcoli inuEli!
importante eliminare oset F nelle misure di h0
forza perch non si cancella! hi
(mis.)
FA (Fi + F ) (F0 + F ) Fi F0 FA
= = 6
=
F
(mis.) F0 + F F0 + F F0 Facq.
0

Analisi dei soli pesi apparen&:


pesiamo in aria (Faria ) e poi tuj immersi in
acqua (Facq.) diversi corpi di uno stesso materiale
(e.g. i vari pesej della esperienza della molla
ogni ~50g);
riportando Facqua vs Faria dovremo oDenere un
andamento lineare dal quale sEmare il rapporto
Facqua = (1- a /x) Faria Faria
delle densit liquido/materiale
Misura della densit di un corpo di volume irregolare
se non possibile misurare il volume del corpo in modo elementare si ricorre al
picnometro che con misure di volume e massa permeDe di sEmare la densit
relaEva rispeDo a un liquido noto (e.g. acqua a)

V3 V4

m1 m2 m3 m4

m2 m1 mx : massa del corpo; Vx volume del corpo


m4 m1
V4 a : densita liquido nota (e.g. acqua)
m3 m2 massa di acqua extra per arrivare a V3
V3 = Vx + m3am2 = Vx + m 3
m4
m2
m1 V4
Vx = V3 m 3 m2
m4 m 1 V4
Vx = (m4 m1 )V 3 (m3 m2 )V4
m4 m1
mx (m2 m1 )(m4 m1 )
x = Vx = (m4 m1 )V3 (m3 m2 )V4
(m m1 ) (m4 m1 )
x = 2
V
(m4 m 1 ) V3 (m3 m2 ) V4
4
| {z }
a
x (m2 m1 ) V3
r = a = (m4 m1 ) (m3 m2 ) con = V4

V 3 = V 4 = V0 (m2 m1 )
) r =
! =1 (m4 m1 ) (m3 m2 ) S
Si usano solo misure di masse (!) ma bisogna misurare
V =S x
molto bene i volumi uguali V0 tecnica del capillare x parita di x
Per sEmare lincertezza, propaghiamo quelle sulle masse (per se S #) V #
semplicit tuDe uguali) e su con la formula dellincertezza
massima (provare a fare il calcolo domanda di esame )
N.B.: meDersi nella
m4 m1 1+ 1/r condizione =1 non
r = 2r + 22r m
, 1g m2 m1 (m2 m1 ) signica che non ci sono
1 V3 V3 =V4 =V0 V0 le misure di volume con
= V4 + 2 V4 ! ) = 2 le loro incertezze!
V4 V4 V0
Il picnometro una siringa e il corpo formato
da una vite. Si ssa V0 e si misurano le masse m1,
m2, m3, m4 meDendosi nella condizione =1 r
per m possiamo prendere quella di sensibilit
della bilancia (0,1g);
per sEmare dobbiamo valutare V0. Il nostro
picnometro non parEcolarmente ben
progeDato perch non ha un capillare e inoltre V0
lincertezza di sensibilit della scala graduata
sulla siringa abbastanza grossolana
V=0,5ml!
vediamo se possiamo migliorare la sEma con
unanalisi staEsEca preliminare. Prendiamo
ripetutamente un volume di acqua V0 (simile a
quello che useremo) e ne misuriamo la massa
pesandolo con tuDa la siringa. Le eventuali
uDuazioni, a parte il faDore di scala dovuto alla
acq, sono quelle su V0, e risulta per acq.=1g/cm3
V~ 0,15 ml < 0,50 ml!
secondo voi la massa della siringa che non
abbiamo considerato altera questa sEma?
rieDere e cercare di rispondere? una volta oDenuto V0 possiamo
sEmare da usare in r
vite chiara+dado+2tronchi
ricaviamo r con la sua V0 (ml) 35 40 45 50 60
incertezza r. m1 (g) 29.1 29.1 29.1 29.1 29.1
possiamo ripetere lanalisi m2 (g) 183.0 183.0 183.0 183.0 183.0
m3 (g) 199.2 204.2 209.6 214.5 224.2
scegliendo dei valori diversi m4 (g) 65.6 70.5 75.4 80.4 90.5
di V0 per capire se ci sono
m tot (g) 36.5 41.4 46.3 51.3 61.4
andamen2 sistemaEci m x (g) 153.9 153.9 153.9 153.9 153.9
costruire un foglio Excell rho 7.58 7.62 7.81 7.77 7.62
con le prove e riportare i Drho_V 0.08 0.08 0.08 0.08 0.08
risultaE su un graco di Drho_m 0.14 0.14 0.15 0.15 0.14
LoggerPro t a costante Drho 0.22 0.22 0.23 0.23 0.22

lincertezza grande perch il nostro picnometro non progeDato bene (non c il


capillare), ma didajcamente molto istrujvo!