Sei sulla pagina 1di 3

+

credit crounch

. La vendita massiccia di titoli determin5 ovviamente ad una caduta del valore dei titoli e delle azioni$
con ripercursioni sulle !orse di tutto il mondo e di conseguenza sugli altri investitori$ comprese le famiglie.
8l credit crunch a famiglie e imprese$ la diminuzione della ricchezza causata dal crollo delle !orse$ il crollo
della fiducia e nelle aspettative di una ripresa furono solo alcuni degli effetti che portarono la crisi
inizialmente finanziara ad avere ripercursioni anche sull'

ec!"!mi re #e.

Di seguito riporto l'andamento del DoGHones tra il 2000 e il 201C per evidenziare uello che stato il
crollo del valore dei titoli in uel periodo +,:;4 < ahoo finance <Fli effetti sui consumi sono stati
inevita!ili$ la li uidit per estinguere i de!iti delle !anche stata ac uisita dagli "tati attraverso maggiori
imposte$ che associata ad una mancanza di fiducia ha portato a minori consumiA mentre la contrazione
del credito ha portato le imprese a ridurre gli investimenti.La riduzione degli investimenti e dei consumi
hanno avuto l'effetto di spingere definitivamente l'economia in una spirale recessiva< meno investimenti$
meno produzione$ meno reddito$ meno occupazione$ meno consumi e causa delle interdipendenze glo!ali
sono diminuite le importazioni e le esportazioni uindi ancora meno produzione...C

02000400060008000100001200014000160001800020000

Indice Dow Jones

Di seguito riporto i grafici degli andamenti di FPD$inflazione e disoccupazione negli #"% e in uropa al fine
di rendere pi chiaro l'effetto che uesta crisi ha determinato sull'economia mondiale< +,:;4 <: *D
*ome si pu5 notare dai grafici$ tra il 2007 e il 2010 c' stato una !rusca variazione di ueste che sono
alcune delle varia!ili p significative per descrivere l'andamento dell'economia. La situazione ad oggi sem!ra
essersi sta!ilizzata$ anche se il peso delle scelte politiche fatte dai Foverni di tutto ilmondo$ per evitare il
fallimento degli istituti !ancari e degli intermediari finanziari$ porta ancora con s i suoi effetti in termini
di deficit e de!ito pu!!lico. %l fine di evitare che in futuro le scelte cattive delle !anche vengano pagate dai
contri!uenti$ la )anca *entrale uropea ha creato la

Banking *nion.

La !anIing union nasce con l'o!iettivo di spezzare i legami fra le !anche e gli stati sovrani$ limitare gli effetti
negativi sulla posizione fiscale dei governi$ tagliare i legami tra cracI >

200020012002200320042005200620072008200920102011201220132014$6$4$20246

GD ! Ann"a# $rowt% rate

% #'()!S#
%

199719981999200020012002200320042005200620072008200920102011201220132014$1012345

In&ation ! Ann"a# $rowt% rate

'()!S#*+ro #rea

20002001200220032004200520062007200820092010201120122013201402468101214

ar(onised "ne()#o*(ent rate

'()!S#*+ro #rea

!ancari e de!iti degli "tati$ attravero una serie di iniziative volte a creare un unico modello di vigilanza
prudenziale. 8n sostanza i governi non saranno costretti$ con l'inde!itamento pu!!lico$ ad effettuare
operazioni di salvataggio dei grandi gruppi creditizi$ facendo pagare il conto ai contri!uenti. La !anIing
union si !asa sostanzialmente su 3 meccanismi<

SSM ' Single Super+isor& Mechanism, SRM ' Single Resolution Mechanism- SR ' Single Resolution und.

9uesti 3 meccanismi sono logicamente e temporalmente collegati tra loro$ si tratta di un singolo sistema di
supervisione$ che effettua attivit di controllo sui 130 maggiori gruppi !ancari europei per la valutazione
del loro patrimonio e della ualit del loro attivo +%sset 9ualit -evieG . 8l secondo meccanismo
invece fa riferimento ad un unico meccanismo di risoluzione per salvare o ristrutturare le !anche in difficolt
dell'#nione uropea. 8l "-, invece un fondo unico a livello uropeo che serve a finanziare i salvataggi
degli istituti di credito che si dovessero trovare in difficolt .Lo scopo stato uindi istituire un "ingle -
ule!ooI$ affinch tutti gli intermediari finanziari rispettino delle regole prudenziali comuni. 8n tal senso si
mosso anche il comitato di )asilea con l'emanazione di )asilea 3$ che ha introdotto nuove categorie di
rischio +es. rischio di controparte e ha imposto re uisiti patrimoniali pi stringenti$ sia in merito al
primo che al secondo pilastro< stato innalzato il livello e la ualit del patrimonio di vigilanza$
l'introduzione di una clausola che dar la possi!ilit alle autorit competenti di convertire gli strumenti
finanziari della !anca in azioni$ al fine di aumentare il contri!uto privato in caso di dissestoA l'introduzione
di un

bu))er anticiclico

al fine di evitare il gi citato credit crunch. )asilea3 ha inoltre introdotto un indice di leva finanziaria +

/e+erage Ratio#

e nuovi indicatori di li uidit come il

/i%uidit& "o+erage Ratio


e il

Net Stable unding Ratio

che sono sostanzialmente indicatori per la li uidit di !reve e di medio lungo periodo. :ltre a soddisfare
i re uisiti di )asilea 3$ le istituzoni finanziarie di rilevanza sistemica +"8,8 sono tenute a dotarsi di una
maggiore capacit di assor!imento delle perdite$ c