Sei sulla pagina 1di 4
SEI VENUTO DAL CIELO. 4 Musica di Daniele Ricci ‘MODERATO sib she & oreh. x a Sbeolo a Jo so-noil pane vi ~ vo sce-so dal | cie-lo. . e Sei ve-nu-to dal cio-lo tra noi. ub Mi Dom fo se-nolt pare vi |- vo sce-so dal Sei ve-nu-to bam - bi-no tra nol. Le ib Dom fo so-noil pa-ne vi - vo sce-so dal cielo. Chi ne man-ge-ra sith sib Solm plu non mo-ri-r8.— Vi nustriero ai me sb f Lb i= ell mondosvrala vi - ta. ee, Sel vernurto dal cle-lo tra nol. 24 (© 1934 FSP, Roma, Tutt dri riservat oh Dom Lab Vi nutri-rd di me Sei ve-nusto bam - bino tra nol. Lay Mib Dom Solm sib a ell monde avrala vi - ta Sono il erboche da Fe-toratta. ‘Si Anil Solm, ne ———~ > fa ee E o-ra tut-ta la ter-rahai semi-na-to dela tua pre-sen-za in questo viag- 4s Rem SS SSS gio. Do-ve pal pi-tau-na chie-sa rel mon - do fi ci sei tu, Soin mb sib pe = ——— = $ ears oe © pol di-scen-di den - to dino ese - gre- te — la-cri-me tu rac- BE Solm ib co-gli ea + ne-li-ti eal cuo-re —dio-gni uo-mo sel vi-el-no, sei ib Bs = teméco,t'u-nkco. | lo so-noll pene vi - vesceso al | cielo. ¥ Gg Le ab, Dom lo s0-noil pa-ne vi |- ve sco-so dal cie-lo. ele-Io tra noi. Sel ve-nu-to bam - Dom tab ib ; a yj aaaan (6 oe coe et SW pol eouue Chie tigen Bet sid Sib impr. chit. Dom sein Sotm f me Se peteh See a mss oon eee enter ib eee er aed otal ener : b copa La ‘Mib pid non mo-ri- ra, 26 (© 1994 FSP, Roma. Tut i dint riservat, SEI VENUTO DAL CIELO Testo di Daniele Ricci lo sono il pane vivo sceso dal cielo. Sei venulo dal cielo tra noi. lo sono il pane vivo sceso dal cielo, Sei venuto bambino tra nok, lo sono il pane vivo sceso dal cielo, Chi ne manger pits non mona. Vi nutri di me e i mondo avra la vita. Sei venuto dal cielo tra noi. Vi nutrird di me @ ii mondo avrala vita. $0i vonuto bambino tra nol \Vi nutriro di me e ii mondo avra la vita, ‘Sonoiil cibo che da Vetemita ora tutta la terra hai seminate della tua presenza in questo vieggio. Dove paipita una chiesa net mondo {ici sei tu, e poi discendi dentro di nol segrete lacrime tu raccogili e anell @ al cuore ai ogni uomo seivicino,