Sei sulla pagina 1di 3

https://draxe.

com/artificially-sweetened-drinks-increase-risk-of-stroke-and-
dementia/

Brutte notizie per il tuo cervello: le bevande dolcificate


artificialmente aumentano il rischio di ictus e demenza
Ti mai capitato di chiederti: "le bibite dietetiche fanno male?" Potrebbero
sembrare unalternativa migliore rispetto alle comuni bevande zuccherate, ma la
scienza dimostra che questa visione totalmente sbagliato. Adesso, abbiamo ancora
pi ragioni per evitare la soda. Le bevande artificialmente dolcificate aumentano il
rischio di ictus e demenza. In altre parole, stanno letteralmente martellando il tuo
cervello. I ricercatori dell'Universit di Boston hanno reso noti i risultati: le persone
che assumono bevande dietetiche (le cosiddette bibite diet o light) sono quasi
tre volte pi a rischio di ictus e demenza.

E le bevande zuccherate? Anche loro presentano varie problematiche. Diamo


un'occhiata alle ultime ricerche ...

Le Bevande dolcificate artificialmente aumentano il rischio di


ictus e demenza
I ricercatori hanno studiato le tendenze dei consumatori di bibite in un campione di
quasi 3.000 adulti e hanno scoperto alcuni dati sorprendenti. Riferendosi a persone
di et superiore ai 45 anni per lo studio dellincidenza di ictus e a persone di pi di
60 anni per quanto riguarda la demenza, hanno scoperto che lassunzione regolare
di sodio nella dieta quasi triplica il rischio di ictus e di demenza.

Tale rischio valido anche dopo aver considerato altri fattori di rischio come
lobesit, la qualit della dieta, i livelli di esercizio
fisico e il fumo. (1)

Questi studi non hanno un valore assoluto, ma sono dati molto forti e ci danno un
grande avvertimento. Sembra che non ci sia molto da fare per le bibite zuccherate,
sostituire lo zucchero con dolcificanti artificiali non sembra affatto aiutare. Forse
tornare ad apprezzare un buon bicchiere dacqua qualcosa a cui dovremmo
riabituarci". Dott. Sudha Seshadri, professoressa di neurologia e docente presso
l'Alzheimer's Disease Center della Boston University (2)

Ma il team di ricerca della Boston University non si fermato. Ha studiato le


conseguenze indotte dallassumere questo tipo di bevande. E, mentre le bevande
zuccherate non erano associate a ictus o demenza, questo tipo di bibite invece (le
cosiddette light o diet) collegato ad una propria gamma di problematiche.

Sia che parliamo dello zucchero "vero" sia che parliamo dei pericoli dellalto
contenuto di fruttosio dello sciroppo di mais, la scienza parla chiaro. Lo scandalo
dell'industria dello zucchero degli anni 50 e 60 stabiliva linizio di un disastro
alimentare. Gli studi falsificati finanziati dalle industrie dello zucchero spostarono la
percezione pubblica, ingannando la gente a pensare che non fosse lo zucchero il
nemico della salute, ma il grasso.

Ora, come sappiamo bene, i grassi sani sono vitali per mantenerci in buona salute.
Ma ci sono ancora troppe persone che continuano a tracannare bibite gassate.
L'eccesso di zucchero risaputo che provochi malattie cardiache e seri danni
metabolici. Ma i ricercatori dell'Universit di Boston volevano studiare gli effetti
delle bibite gassate, bevande analcoliche e succhi di frutta sul cervello umano.

Utilizzando limaging a risonanza magnetica (MRI), test cognitivi e dati esistenti, gli
scienziati hanno scoperto che bere pi di due bevande zuccherate al giorno o pi di
3 bibite gassate da luogo ad una riduzione del volume cerebrale. Stiamo parlando di
un vero e proprio ritiro del cervello, una riduzione delle dimensioni dell'ippocampo.
Ci porta anche ad un invecchiamento accelerato del cervello e ad un
impoverimento della memoria. Questi sono tutti fattori di rischio, che possono
indurre ai primi stadi dellAlzheimer. Anche solamente una bibita gassata al giorno
pu produrre la riduzione del volume cerebrale. (3)

Altre condizioni collegate allassunzione di bibite gassate e


artificialmente zuccherate:
L'Universit di Boston ha mostrato la prima connessione tra bevande gassate e
demenza, ma c' una lunga lista di ricercatori che hanno trovato collegamenti tra
queste bevande
artificialmente zuccherate ed una serie di problemi di salute, tra cui:

Depressione. Bere 4 o pi lattine al giorno collegato a un rischio di


depressione superiore del 30% (4)

Danni ai reni. Il consumo di questo tipo di bevande sul lungo periodo


collegato ad una riduzione del 30% della funzionalit renale. (5)

Diabete di tipo 2 e sindrome metabolica. Le bibite gassate, specialmente


quello cosiddette light o diet bevute quotidianamente aumentano il rischio di
sindrome metabolica del 36%. Aumenta anche il rischio di diabete di tipo 2
del 67% (6)

3 bevande salutari come alternative alle bibite gassate.

Perch bere qualcosa che ti accorcia la vita? Prova queste sane alternative invece:

riscopri lora del t. Bere T pu ridurre il rischio di Alzheimer fino all'86%.


Non ti piace il t? Anche il caff pu abbassare il rischio di depressione del
10%. (7)
Bevi il kombucha. Ami le bollicine delle bibite gassate? Prova il kombucha!
Conosciuto come "Elisir di lunga vita" dai cinesi, una bomba di probiotici.
Sorseggia questa antica bevanda: il brodo di ossa. A New York il brodo di
ossa viene venduto fino a 10 dollari a tazza e sta avendo un gran successo. La
tua nonnina probabilmente lo ha fatto almeno una volta a settimana. Verifica
tu stesso la potenza curativa del brodo osseo.

Considerazioni finali

Le cosiddette bevande diet o light triplicano il rischio di ictus e demenza.


Bere una bibita gassata al giorno riduce il volume del tuo cervello.
Bere bevande zuccherate regolarmente riduce le dimensioni dellippocampo,
porta un invecchiamento cerebrale accelerato e danneggia la memoria.
Questi sono tutti fattori di rischio per lAlzheimer.
Invece di bere queste bevande, prova il t. Pu ridurre il rischio di Alzheimer
fino all'86%.