Sei sulla pagina 1di 4
1 Alcune osservazioni sul moto centrale ‘Cinematica del moto centrale. Se (PO) ¥il vette poisione di ur punto materiale P rispetto ad un punto fisso O, diciamo che il moto di P & un moto centrale di centro (0 so Yaccelerazione adi P ® parallel al vette poszione (in modo equivelente, in base alla legge di Newton possiamo dafinire centrale il moto se P & soggeto ad una forza F parallla al vettoreposiione (P ~ 0)}. Poiché (P-0)AP=0 + My=0 3 teorema dl momento della quatt ci mato risetoadO implica ch'l moment lla umn mat di Peeeto a O buna cova del oto Ky + Mao + So + Kc La prime consguens di sta lege i conervasone ch if mo centrale un moto iano, pice de (P-0)amv=¢ ‘segue che (P —O) appartiene ad un piano passante per il punto fisso Oe ortogonale alla direzione costante di C ('. Detto ator (0,1) rfrinento cartesian otogonde incu erven i ot, desea: sn i posisine di P con le aun connate pla ef rosie vero racile (PO) travers + omen fir, con oditsindj}, r=—sindi +e0805 Come noto, sha allora P-Onor + v=értedr + a 6-06) + (0+ 200)7 in particle, ol tango fe =OF€ = 0, i momento dela guatt dl mato inane empre mula pur ul & sangre paral a etre poe: a tlti a punt in ta pea et Hentz © del ato pe a posto Inne Fy, ‘Una seconde proprstA del moto centrale segue dal fatto che C ha anche modulo castante ©=(P-O)Amv + Cal[P-O)Amvj=mes; ‘exsendo m costante,concludiamo che nel mota centrale si hail seguente integrated moto dine a) (con c= 6/m = eostante) Abiamo quind dimostrato che i moto entrale un moto piano, peril quale vale I legge