Sei sulla pagina 1di 7

SISTEMI

NOS= Network Operating System


Il NOS comprende driver e software di sviluppo (con compilatore interno) e ha il
compito di fare da interfaccia tra lhardware (pi il firmware= software installato
nellhardware) e utente

Rete informatica= insieme dei dispositivi (PC, telefonia, domotica o qualsiasi altro
dispositivo in grado di connettersi ad internet) collegati fra di loro tramite mezzi di
connessione (cavi elettrici, fibra ottica e onde elettromagnetiche anche chiamate
wireless) con lausilio di dispositivi di connessione (ripetitori, hub, switch, getway,
bridge, router).
La rete informatica permette di:
Condividere risorse tra pi dispositivi in una area geografica pi o meno ampia
Navigazione Internet
Servizi: VOIP e altri servizi offerti da applicazione di ogni genere.

In una rete i dispositivi mittente e destinatario sono chiamati nodi terminali o hosts
(pi nello specifico host sorgente e host di destinazione), mentre gli altri dispositivi
sono chiamati nodi di commutazione (switching nodes). Linformazione non arriva
direttamente allhost di destinazione ma passa per gli altri nodi, questa azione viene
definita inoltro dei dati.

Esistono diversi tipi di reti e possono essere classificati in due gruppi: secondo le
dimensioni e secondo la modalit di trasferimento dei dati.

CLASSIFICAZIONE DIMENSIONALE

1. RETI BAN (Body Area Network): sono reti che collegano dispositivi, di solito
tramite Bleutooth, collocati nellarea del nostro corpo.
2. RETI PAN (Personal): sono reti che collegano dispositivi nellarea di lavoro,
hanno unestensione al massimo di 2 metri. Es Scrivania.
3. RETI LAN (Local): sono reti che collegano pi dispositivi nel raggio di 1 km, non
passa per suolo pubblico e non connessa a Internet.
caratterizzata da una connessione veloce e con un minimo tasso di errore con
modalit di trasmissione generalmente di tipo broadcast.
Una rete LAN pu essere di tipo: INTRANET (=rete lan che utilizza i browser, i
server e servizi, a cui per possono avere accesso solo utenti riconosciuti.) o
EXTRANET (=estensione di una LAN che permette anche a soggetti non
operanti all'interno della suddetta rete di accedere a informazioni, servizi e
consultare o immettere dati.)
4. RETI MAN (Metropolitan): sono un insieme di reti LAN collegate fra loro tramite
internet che non superano i 10 km di estensione. Es. Milano
5. RETI WAN (Wide): sono un insieme di pi reti LAN e MAN collegate tramite
internet, con unestensione che pu raggiungere la dimensione di un
continente.
6. RETI GAN (Global): sono un insieme di pi reti LAN e MAN collegate tramite
internet che coprono tutto il globo.

Sottorete di commutazione: insieme di tutti i router che costituiscono il cuore di


internet collegati secondo una tipologia POINT TO POINT.

CLASSIFICAZIONE IN BASE ALLA TECNOLOGIA TRASMISSIVA (tipologia)

1. RETI BROADCAST: in questo tipo di rete tutti i nodi sono direttamente collegati
al mezzo di connessione. Colui che trasmette uninformazione obbligato ad
inviarla a tutti gli altri nodi, ma solo lhost di destinazione ha il consenso di
visualizzarla e di scaricarla.
2. RETI POINT TO POINT: tipologia di rete dove gli host sono connessi a due a due.
Per arrivare a destinazione il pacchetto pu compiere numerosi percorsi
differenti; la strada da seguire calcolata da appositi algoritmi di
instradamento.

TOPOLOGIA DELLE RETI

Topologia=disposizione geometrica dei nodi su una rete.


Tipi di topologia:
Stella;
Anello;
Rete a bus;
Maglia;
Rete ad albero;

TECNICA DI COMMUTAZIONE
A circuito: come nella telefonia. Il percorso tra host sorgente e host destinatario
prestabilito e rimane fisso. Linformazione frammentata arriva per forza in ordine.
A pacchetto: esistono pi percorsi per arrivare al destinatario. Linformazione
frammentata non arriva in ordine ed necessario riordinare le info una volta arrivate
a destinazione
ARCHITETTURE ISO/OSI E TCP/IP
ARCHITETTURA: parte del software che gestisce la rete; fatta in livelli e ognni
livello si riferisce a un problema della rete. Tra 1 liv e altro esiste un interfaccia che
rende visibile il liv. sottostante. Un livello offre servizi al livello sottostante.
ISO/OSI TCP/IP

7 APPLICATIVO (informazione) 1f APPLICATIVO


DNS, IMAP, SMTP, FTP, POP
HTTP, HTTPS, SSH, TELNET
6 PRESENTAZIONE (informazione) 3f
(data grame/informazione) INDIRIZZO LOGICO
5 SESSIONE(informazione) 2f

4 TRASPORTO (segmento) TRASPORTO (segmento) PORTE 2B


TCP, UDP(streaming)
3 RETE (pacchetto) 4f RETE (pacchetto)
IPv4-IPv6, ARP(per IP 4/16 B
conoscere indirizzo mac di
altra macchina), ICMP, IPsec
2 DATA LINK (frame) 4f HOST to NETWORK
PPP
1 FISICO (stringa binaria) 2f (stringa binaria) MAC 2B

Il livello applicativo della TCP/IP meno specializzato di quello della ISO/OSI quindi
pi complicato sviluppare applicazioni.
Protocollo=insieme delle regole per confezionare uninformazione.

LIVELLI ARCHITETTURA ISO/OSI

LIVELLO 1 FISICO
FUNZIONI:
1) Trasporta le informazioni (stringhe binarie) fino alla porta del mezzo di connessione.
2) Predispone linformazione perch possa essere trasmessa. Questo livello non si interessa a
cosa succede nel mezzo di connessione.
BANDA di TRASMISSIONE=quantit di informazione che pu passare nel
canale
BANDA di SEGNALE=quantit di informazione del segnale
LIVELLO 2 DATA LINK

FUNZIONI:
1) Fare fraiming cio frammentare linformazione in unit pi piccole (N.B: nel fraiming
bisogna numerare le singole parti per poter permettere a chi le riceve di riordinarle).
2) Controllare gli errori avvenuti durante la trasmissione seguendo due modalit: rilevare e
eliminare o rilevare e correggere (CODICI CORRETORI E CODCI RILEVATORI).
Il mittente aggiunge informazioni di ridondanza per permettere al destinatario di eseguire
il controllo
3) Controllo di flusso cio nel far s che linformazione che viene trasmessa dal mittente possa
essere rielaborata da destinatario (la trasmissione dovr adattarsi alla velocit del pi
lento). Si pu fare controllo di flusso solo se ho un servizio orientato alla connessione
confermato.
4) Controllo dellaccesso al canale cio verificare che non ci siano collisioni durante la
trasmissione (sovrapposizione di segnale). Se si utilizzano dispositivi switch e canali
bidirezionali non si verificano collisioni.
802.3 802.11
CSMA/CD CSMA/CA
Schede ethernet wireless

LIVELLO 3 RETE

FUNZIONI:
1) Identificare in modo univoco le stazioni cio assegnare ad ogni stazione un indirizzo per
rendere la stessa univocamente identificabile allinterno della rete (nellarchitettura TCP/IP
corrisponde allassegnazione degli indirizzi IP).
2) Trovare il percorso che linformazione deve fare nella sotto rete di commutazione
(routing).
3) Risolvere i problemi di internet working.

X=architettura 1 Y=architettura 2

X Y X X Y

Fare tunneling si effettua tramite un


router
multicontrollo o gateway

4) Controllo della congestione cio controlla il traffico nella sottorete di commutazione.

LIVELLO 4 TRASPORTO
FUNZIONI:
Le stessa del livello data link con leccezione che le stazioni non sono pi collegate fisicamente ma
lo sono logicamente collegate tramite internet

LIVELLO 5 SESSIONE

FUNZIONE:
1) Sincronizzare le stazioni.
2) Stabilire la modalit di connessione (full-duplex = due sensi, half-duplex = senso alternato,
simplex = senso unico).

LIVELLO 6 PRESENTAZIONE

FUNZIONI:
1) Compressione dei dati.
2) Crittografare i dati per fare sicurezza.
3) Controllo di eventuali errori sintattici e semantici (esempio: mancanza dellindirizzo email -
> errore sintattico, mancanza delloggetto -> errore semantico).

LIVELLO 7 APPLICATIVO

FUNZIONE:
1) Fornisce le applicazioni al mittente.

SERVIZI

(non) Orientati alla connessione: linformazione frammentata far tutta la stessa strada
nella sottorete di commutazione (PARTONO IN ORDINE-> ARRIVANO IN ORDINE).
(non) Confermati: il mittente attende una conferma dellarrivo a destinazione
dellinformazione trasmessa (ACK).
Sono possibili tutte le combinazioni, ma quelle mi usate sono ORIENTTI ALLA CONNESSIONE e
CONFERMATI (TCP), NON ORIENTTI ALLA CONNESSIONE e NON CONFERMATI (IP E UPD)

MEZZI ELETTRICI
I cavi elettrici si suddividono in cavi coassiali e doppini.
CAVI COASSIALI
un mezzo che risale agli anni 70 e 80. Non viene pi utilizzato, per viene utilizzato per la tv.
Viene utlizzato per le reti broadcast. La trasmissione ottima, buona la banda quindi stato
abbandonato per due motivi: per il cablaggio ( meno duttile) e ha una flessibilit inferiore

composto da un filo di rame, poi una guaina di materiale isolante, poi un foglio di
alluminio/maglia di rame (che funge da gabbia di Faraday) e infine un isolante plastico.

Passa sempre corrente (PORTANTE); la variazione della portante che indica linformazione.

DOPPINO

Il doppino un singolo cavo che passa allinterno del cavo Ethernet; formato da due fili di rame
bobinati fra loro (uno per corrente positiva laltro per quella negativa). Quindi i cambi elettrici si
annullano. Infine composto da una guaina.

Sono 8 doppini disposti in 4 coppie

STP Cavo con la massima schermatura, tutti i cavi sono schermati


FTP Una sola schermatura esterna
UTP Cavo non schermato
SSTP Schermato in entrambi i metodi

I doppini sono divisi per categorie, distinti per velocit:


CATEGORIA 3: sono vecchi 10 mb/s;
CATEGORIA 5: 100 mb/s;
CATEGORIA 5e: 1000 mb/s;

i cavi non possono superare certe dimensioni perch esiste lIMPEDENZA (minimo 100 m), se
servono pi metri serve un ripetitore (anche switch e router rigenerano il segnale).
Punti negativi dei cavi elettrici:
Interferenze elettromagnetiche indotte dai cavi elettrici normali
Diafonia
Impedenza

FIBRA OTTICA

un cavo su cui passa un segnale luminoso. Quindi sono presenti un DIODO e un FOTODIODO (che
trasforma i segnali luminosi in segnali elettrici, simplex).
Il singolo cavo di fibra simplex. Un cavo costituito da pi cavi.

Ha un core che composto da un tubicino di vetro, quindi poco flessibile. Poi c il cladding.
Core ha indice di riflessione elevati mentre il cladding ha indici di rifrazione minori.
Esiste un rivestimento tra core e cladding realizzato in gel idrorepellente o altri materiali