Sei sulla pagina 1di 3

CORSO DI SCRITTURA PER SCOPI ACCADEMICI

DESCRIZIONE E PRESUPPOSTI LINGUISTICI


Il corso di scrittura per scopi accademici concepito con lobiettivo di
facilitare la stesura di documenti scritti, affrontando nello specifico le
difficolt che incontrano gli studenti stranieri nella lingua scritta.

CONTENUTI DEL CORSO


Le differenze di registro (lingua parlata vs lingua scritta).

Le variet e gli stili linguistici (a livello di contenuto e di


organizzazione testuale; a livello sintattico e lessicale).

I generi testuali (narrazione, descrizione, argomentazione ed


esposizione).

La costruzione di testi scritti:


la produzione di idee;
la stesura della scaletta;
la stesura del testo;
la revisione.

Le caratteristiche del testo argomentativo.

Tipologie di altri testi scritti in ambito accademico quali il riassunto,


la tesina e la relazione.

Le modalit di impiego dei principali strumenti lessicografici quali i


dizionari duso, dei sinonimi e contrari, ragionati, analogici e
etimologici.

La comunicazione epistolare (parti che compongono una lettera e


une-mail; saper distinguere il livello espressivo di un testo
epistolare; il Curriculum Vitae).

Sintassi della frase complessa

METODOLOGIA
La metodologia che si intende adottare parte dallosservazione e quindi
dalla lettura di vari testi scritti per arrivare a esercitazioni pratiche scritte
da realizzare individualmente che saranno successivamente revisionate

1
mediante tecniche di autocorrezione 1 dagli stessi studenti con un lavoro a
coppie secondo criteri di correzione precedentemente specificati per poi
essere valutati nella loro stesura definitiva dallinsegnante del corso.
Tutto questo senza tralasciare di approfondire quegli elementi di
grammatica strettamente funzionali allespressione scritta accademica,
come la subordinazione (sintassi del periodo) o la nominalizzazione, tanto
per citarne solo alcuni, la punteggiatura, ma anche la presentazione
grafica di un testo, alla quale, spesso, non si attribuisce tutta lattenzione
che essa, invece, merita.

MODALITA DESAME
Il certificato di fine corso verr rilasciato solo a coloro che avranno
eseguito tutte le esercitazioni scritte secondo le modalit ed i termini
stabiliti dallinsegnante.

BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA
M. Beltramo, Abilit di scrittura, Torino, Paravia, 2000.

C. Bereiter, M. Scardamalia, Psicologia della composizione scritta, Firenze,


La Nuova italia, 1995.

F. Bruni, Manuale di scrittura e comunicazione, Bologna, Zanichelli, 1997.

A. Ciliberti, L. Anderson (a cura di), Le forme della comunicazione


accademica, Milano, Franco Angeli, 1999.

C. Corno, Scrivere e comunicare, Milano, Bruno Mondatori, 2002.

U. Eco, Come si fa una tesi di laurea, Milano, Bompiani, 1977.

S. Fogliato, Strumenti per litaliano. B. Le abilit linguistiche e i testi.


Milano, Loescher 2006.

F. Gatta, R. Pugliese, Manuale di scrittura, Bologna, Bononia University


Press, 2006.

C. Humphris, Ti scrivo in Bollettino DILIT 1982/3, Roma, DILIT, 1982.

C. Humphris, Scrivere e la programmazione dei corsi di lingua, Atti del VII


Seminario, Roma, DILIT, 1995.

1
Cfr. Humphris C. (1982), Ti scrivo. Bollettino DILIT 1982/3 e anche Humphris C.
(1995), Scrivere e la programmazione di corsi di lingua. Atti del VII Seminario Dilit,
Roma.

2
P. Italia, Scrivere alluniversit. Manuale pratico con esercizi e antologia
testi, Firenze, Le Monnier, 2006.

C. Lavinio, A. Sobrero (a cura di), La lingua degli studenti universitari,


Firenze, La Nuova Italia. 1991.

M.G. Lo Duca, Lingua italiana ed educazione linguistica, Roma, Carrocci,


2003.

G. Pallotti (a cura di). Scrivere per comunicare, Milano, Bompiani, 1999.

L. Serianni, Italiani scritti, Bologna, Il Mulino, 2003.

B. Severgnini, Litaliano. Lezioni semiserie, Milano, Rizzoli, 2007.

M.T. Serafini, Come si scrive, Milano, Bompiani, 1992.

www.mestierediscrivere.it
www.beppesevergnini.com