Sei sulla pagina 1di 8

MANUALE CORSO FORMAZIONE FOCHINI:

GESTIONE DEGLI ESPLOSIVI IN


SICUREZZA

AGGIORNAMENTO 2013

p.m. Luciano Selva


dott. Giacomo Nardin

a cura di Luciano Selva e Giacomo Nardin USO INTERNO pag| 1


Foto di copertina

di Paolo Sandri

pag| 2 Dispensa del corso Gestione in sicurezza degli esplosivi


INDICE

1. PROPRIETA DEGLI ESPLOSIVI 9


Definizione 9
Reazione esplosiva 9
Onda di pressione - onda retrograda 9
Stabilita 9
Sensibilit 9
Attitudine alla detonazione (distanza di colpo) 10
Densit 10
Igroscopicit 10
Potenza - dirompenza 10
Requisiti di un esplosivo da mina 10
2. CLASSIFICAZIONE DEGLI ESPLOSIVI 11
3. DESCRIZIONE DEI PRINCIPALI ESPLOSIVI DA MINA 13
POLVERE NERA 13
NITROGLICERINA 14
NITROGLICOLE 14
PENTRITE 14
NITROCELLULOSE 15
TRITOLO 15
T4 O ESOGENE 16
FULMINATO DI MERCURIO 17
AZOTIDRATO DI PIOMBO 17
STIFNATO DI PIOMBO 17
NITRATO DI AMMONIO 18
MISCELE ESPLOSIVE 18
DINAMITI 18
Dinamiti a base inerte 19
Dinamiti a base attiva 19
Dinamiti a base esplosiva 19
Gelatine dinamiti 19
Dinamiti incongelabili 20
AMATOLI O MISCELE AL NITRATO DI AMMONIO 20
MISCELE DI NITRATO DI AMMONIO E OLIO COMBUSTIBILE - ANFO 21
CLORATI E PERCLORATI 22
SLURRIES O WATER GEL - MISCELE SEMILIQUIDE 22
EMULSIONI 23
ESPLOSIVI DI SICUREZZA 24
IL SISTEMA NONEX 25
4. DESCRIZIONE DEI PRINCIPALI ACCESSORI DA MINA 29
MICCIA A LENTA COMBUSTIONE O DI SICUREZZA 29
MICCIA DETONANTE 30
DETONATORI ORDINARI DA MINA 32
RELAIS PER MICCIA DETONANTE 33
DETONATORI ELETTRICI 34
CARATTERISTICHE ELETTRICHE DETONATORI ELETTRICI TIPO 35
DETONATORI ELETTRONICI 38

a cura di Luciano Selva e Giacomo Nardin USO INTERNO pag| 3


DETONATORI AD ONDA D URTO - SISTEMA NONEL E DYNASHOC 40
ACCENDITORI 44
FIAMMIFERI CONTROVENTO 44
ACCENDITORI A PERCUSSIONE 45
PINZE 45
ACCENDITORI ELETTRICI ISTANTANEI 47
GIUNZIONI ISOLANTI 48
LINEA DI TIRO ELETTRICO 48
CONDUTTORI DI COLLEGAMENTO 49
PROVACIRCUITI E OHMETRI 49
ESPLODITORI ELETTRICI 51
Problematiche operative 53
Uso di telefoni cellulari 53
Presenza di cellule temporalesche in fase di innesco 53
5. NORMATIVA IN MATERIA DI ESPLOSIVI E DEL LORO IMPIEGO 54
INQUADRAMENTO NORMATIVO 54
LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ESPLOSIVI 55
LIMITAZIONE D USO DEGLI ESPLOSIVI 55
IDONEITA DEL FOCHINO 55
CONFEZIONE DEGLI ESPLOSIVI 56
ANALISI DELLA PROCEDURA PER CONSEGUIRE LE LICENZE DI ACQUISTO
ESPLOSIVI 56
A. Certificato d uso o attestazione 56
B. Nulla osta all acquisto esplosivi 57
C. Licenza di trasporto esplosivo 57
INDICAZIONI RELATIVE AL MANEGGIO ED AL TRASPORTO ESPLOSIVI 57
Ordine di servizio sull uso di esplosivi 57
Indicazioni in merito al trasporto degli esplosivi 57
Indicazioni in merito al maneggio in cantiere degli esplosivi 58
DEPOSITI PER GLI ESPLOSIVI 59
Depositi per consumo diretto e depositi giornalieri 59
Riservette 61
CONTROLLO DEGLI ESPLOSIVI ED ACCESSORI 62
DISTRIBUZIONE DELL ESPLOSIVO NEL CANTIERE 62
DISTRUZIONE DEGLI ESPLOSIVI E DEGLI ACCESSORI 63
6. ABBATTIMENTI SENZA ESPLOSIVI 66
USO DEL BULDER BUSTER 66
USO DEL BRISTAR 69
7. PREPARAZIONE DELLE MINE 71
PREPARAZIONE DEI FORI DA MINA 71
PULIZIA E CONTROLLO DEI FORI 71
CARICAMENTO DEI FORI 71
INTASAMENTO O BORRAGGIO 73
ACCORGIMENTI PER EVITARE PROIEZIONI ANOMALE 74
ACCORGIMENTI PER ORIENTARE IL TIRO 76
CONCETTI RIASSUNTIVI DI UN BUON CARICAMENTO DI UNA MINA 77
8. NORME DI SICUREZZA PER LO SPARO MINE 78
NORME DA OSSERVARE PRIMA DEL BRILLAMENTO 78

pag| 4 Dispensa del corso Gestione in sicurezza degli esplosivi


SEGNALAZIONI ACUSTICHE CONVENZIONALI 78
9. NORME DA OSSERVARE DOPO LO SPARO 79
Tempi di attesa 79
Ispezione del fronte e del marino 79
Eliminazione colpi inesplosi 79
Disgaggio 80
10. SISTEMI DI INNESCO 81
10.1 ACCENSIONE CON MICCIA A LENTA COMBUSTIONE 81
10.2 ACCENSIONE CON MICCIA DETONANTE 86
10.3 ACCENSIONE ELETTRICA 90
Preparazione delle smorze e carico mine 90
ACCENNI SUI CIRCUITI ELETTRICI 92
Collegamento in serie 92
Collegamento in parallelo 94
Collegamento in serie parallelo 95
Modo di eseguire le connessioni 96
Collegamento dei reofori con la linea di tiro 97
Verifica del circuito 97
Ricerca e riparazione del guasto 98
Accensione delle mine 98
Esempio di calcolo per collegamento in serie 99
Norme di sicurezza da osservare per il brillamento elettrico 100
10.4 ACCENSIONE AD ONDA D URTO - SISTEMA NONEL E DYNASHOC 101
Innesco di volata armate con detonatori ad onda d urto 108
11. TECNICHE DI SCAVO DELLE ROCCE con ABBATTIMENTO CON ESPLOSIVO 111
PARAMETRI CHE DETERMINANO GLI EFFETTI DI UNA VOLATA 111
Geometria dei fori 111
Dimensione e spaziatura della maglia di perforazione 112
Scelta della tipologia di esplosivo 113
Confezionamento dell esplosivo 113
Presenza d acqua 113
TAGLIO DELLA ROCCIA CON ESPLOSIVO 114
fori di piccolo diametro ravvicinati con cariche di diametro molto inferiore al
diametro foro 114
FRANTUMAZIONE DELLA ROCCIA CON ESPLOSIVO 115
fori di diametro medio grosso distanziati con cariche di diametro prossimo al
diametro del foro. 115
Esempio 115
CUSHION BLASTING O ABBATTIMENTO A CUSCINO 117
fori di medio diametro ravvicinati con cariche distanziate di diametro pari a del
diametro foro 117
SMOOTH BLASTING O ABBATTIMENTO LISCIO 118
fori di piccolo diametro ravvicinati con cariche continue di diametro pari a del
diametro foro 118
PRESPLITTING O PRETAGLIO 119
Tecnica di riduzione delle vibrazioni 119
SUBISSAMENTO NELLA COLTIVAZIONE DELLE CAVE DI PORFIDO 120
sistema di abbattimento con taglio al piede effettuato con mine piane 120
Esempio 120
a cura di Luciano Selva e Giacomo Nardin USO INTERNO pag| 5
12. APPLICAZIONE DELLE TECNICHE ABBINATE DI ABBATTIMENTO E TAGLIO
DELLA ROCCIA 124
SCAVO DI GALLERIE CON MINE ORIZZONTALI 124
DEMOLIZIONI DI STRUTTURE CIVILI 128
13. VIBRAZIONI DEL TERRENO PROVOCATE DAL BRILLAMENTO DI MINE 132
PARAMETRO VELOCITA 134
PARAMETRO FREQUENZA 135
SOVRAPRESSIONI NELL ATMOSFERA 137
CORRETTO POSIZIONAMENTO DEI TRASDUTTORI 138
CORRELAZIONE FRA SOVRAPPRESSIONI AREE E ONDE SISMICHE 140
14. COMPENDIO LEGISLATIVO 141
R.D. 18 giugno 1931, n. 773. Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica
sicurezza .....................................................................................................................141
R.D. 6 maggio 1940, n. 635. Approvazione del regolamento per l'esecuzione del testo
unico 18 giugno 1931, n. 773 delle leggi di pubblica sicurezza ...................................145
L. 18 aprile 1975, n. 110 Norme integrative della disciplina vigente per il controllo delle
armi, delle munizioni e degli esplosivi..........................................................................148
L. 2 ottobre 1967, n. 895 Disposizioni per il controllo delle armi. .....................................148
D.P.R. 19 marzo 1956, n. 302 Norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro integrative di
quelle generali emanate con D.P.R. 27 aprile 1955, n. 547.........................................150
D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112 Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato
alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della L. 15 marzo 1997, n. 59..154
Legge provinciale 15 novembre 2007, n. 19 ....................................................................155
Norme di semplificazione in materia di igiene, medicina del lavoro e sanit pubblica .....155
D.L. 27 luglio 2005, n. 144 Misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale. 155
DECRETO 15 agosto 2005.............................................................................................. 156
DECRETO 8 aprile 2008..................................................................................................157
D.L. 9 febbraio 2012, n.5 Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo
....................................................................................................................................160

15. MODULISTICA E FAC-SIMILI 161

pag| 6 Dispensa del corso Gestione in sicurezza degli esplosivi


DISPENSA DIDATTICA AD USO INTERNO

che aggiorna e rivede la dispensa originaria predisposta dal p.m. Luciano Selva

a cura di Luciano Selva e Giacomo Nardin USO INTERNO pag| 7


pag| 8 Dispensa del corso Gestione in sicurezza degli esplosivi