Sei sulla pagina 1di 2

Menopausa 01/07/2008

precoce
Federica da Ferrara
Categoria/Argomento: Apparato genitale

Richiesta
Salve, mi chiamo Federica ed ho 35 anni.
Da circa un anno e mezzo sono in amenorrea, il mio ginecologo per i primi sei-sette mesi non ha
dato importanza alla cosa.
Ho cambiato medico e dopo un anno circa dalla scomparsa delle mestruazioni, in seguito alla
ecografia transvaginale ed alle analisi del sangue, valori ormonali, mi stata diagnosticata una
menopausa precoce.
Il mondo mi crollato addosso, visto il mio grande desiderio di avere una famiglia e dei figli.
Ho sempre avuto mestruazioni irregolari, con cicli di 17-25 giorni, a volte molto dolorose. Ho
subito l'asportazione di una ciste nell'ovaio dx nel 97, ho purtroppo una famigliarit non
confortante: mia madre e mia sorella andarono in menopausa a 42 anni.
mi chiedo per e vi chiedo se secondo voi ho qualche speranza di recuperare qualcosa, di far
tornare il ciclo, e se proprio non si pu, di farmi capire come convivere a questa et con la
chiusura dei propri sogni e con l'aspettativa di invecchiare precocemente, con tutte le conseguenze
che purtroppo la menopausa si porta appresso.

Vi ringrazio anticipatamente

Federica

Risposta
Cara Federica,
la definizione di menopausa precoce solo unetichetta possibile a chi non conosce il perch dei
processi che avvengono nel nostro intero sistema (psiche/cervello e organo)
L'amenorrea riletta secondo le conoscenze delle Cinque Leggi Biologiche, pu avere diverse cause
ed un discorso molto articolato.

Ti rispondo in generale in merito alla perdita del mestruo.

Di solito la perdita del mestruo dipende dalla bilancia ormonale (prevalentemente per una donna
destrimane ad un'et post-puberale, per la donna mancina pi difficile ma non impossibile):
riguarda unarea cerebrale precisa, e cio larea perinsulare, che guida anche gli ormoni (maschili
nellarea destra e femminili in quella sinistra) e nelle due aree ci sono diverse tipologie di conflitti
che riguardano tutta la sfera che ha a che fare con territorio e sesso (procreazione).
Quando una donna destrimane vive un primo conflitto, attiva necessariamente un rel nella parte
sinistra del cervello (area degli ormoni femminili) perch lo vive con un sentito prettamente
femminile. E se vive un conflitto di frustrazione sessuale(il cui rel si trova appunto nella parte sx
del cervello) abbassa i suoi ormoni femminili e va in amenorrea, perdendo anche lorgasmo
vaginale. Il secondo conflitto lo far necessariamente nellaltro emisfero (destro) e il contenuto del
conflitto avr quindi un sentito pi maschile (rancore, minaccia, marcaggioo difesa del territorio),
e paradossalmente (abbassando anche gli ormoni maschili, l avr nuovamente il mestruo. Poi dal
secondo conflitto via, ogni volta che avr pi peso nel conflitto di frustrazione avr perdita del
mestruo, e ogni volta che avr pi peso nellemisfero destro avr di nuovo il mestruo. Ecco
spiegato il gioco di bilancia grazie al quale possiamo avere mestruo irregolare o perdita totale per
un certo periodo (e cio finche ho pi peso sulla frustrazione sessuale. La frustrazione sessuale :
il mio uomo non mi prende o non come dico io coccole etc). Di solito qualcosa che ha inizio da
molto piccole con il primo partner di tutti i bimbi dl mondo, cio pap (non mi abbraccia etc).
Di solito il problema di cui parli si trova qui.
2 A volte pu riguardare anche un conflitto relativo al tessuto corticale mesodermico dell'ovaio,
quello proprio dedicato alla produzione di estrogeno e progesterone: in fase attiva abbiamo necrosi
e riduzione della produzione degli ormoni. E con una forte necrosi posso avere ad un certo punto
perdita del mestruo.
In fase di soluzione cresce la ciste ovarica che, in assenza di recidive, a termine del programma
SBS, produce nuovamente ormoni. Il conflitto che aziona la parte corticale dell'ovaio la perdita o
l'allontanamento di qualcuno con una implicazione personale. La persona dipende dalla lateralit:
per una destrimane: ovaio dx relativo a qualcuno vissuto come partner, padre, fratello; ovaio sx
relativo a
qualcuno sentito pi grande o pi piccolo come madre, nonna, figli. Per una mancina, il contrario.

3 Ancora pi difficile ma pu essere concomitante, un conflitto relativo all'adenoipofisi con molte


recidive, che ha determinato una progressiva riduzione dell'emissione degli ormoni FSH,
LH che quindi, non stimolano a sufficienza l'ovaio per la produzione di estrogeno e progesterone,
gli ormoni sessuali. Il conflitto che impatta sull'adenoipofisi una sensazione molto concreta e
viscerale di non essere abbastanza grande per nutrire me o la mia famiglia (tessuto endodermico)

Come vedi il discorso molto complesso e lo scopo di questa rubrica unicamente quello di
rileggere secondo le Cinque Leggi Biologiche tutti i processi del nostro organismo che la medicina
classica definisce come "malattie".

Ultima cosa: il fatto che tua madre e tua sorella hanno avuto assenza di mestruo in et giovanile
non vuol dire che ci sia qualcosa di ereditario, ma , probabilmente, una storia comune vissuta con
un sentito analogo.

Avere coscienza di come funzioniamo e del perch abbiamo questi sintomi e comprendere
serenamente che non siamo solo in balia del "caso", della "predisposizione genetica" o di una
punizione divina, pu creare un piccolo spazio di tranquillit dal quale partire.