Sei sulla pagina 1di 11

Azioni interne

Le forze e i momenti interni (spesso chiamate caratteristiche della


sollecitazione) si sviluppano allinterno di una struttura a causa
dellazione del sistema di forze esterne e rendendo internamente
equilibrata la struttura.
In generale, ad una generica distribuzione di carico pu associarsi uno (o
pi) dei seguenti stati di sollecitazione interna: forza assiale, momento
torcente, taglio, momento flettente.
Fissate le condizioni al contorno (geometria della struttura, distribuzione ed
entit dei carichi esterni applicati, entit delle reazioni vincolari) possibile
ricavare mediante relazioni di equilibrio di parti della struttura la
distribuzione lungo lasse dellelemento delle sollecitazioni.
Labilit nel determinare lintensit e le distribuzioni delle sollecitazioni
interne fondamentale per analizzare e per poter progettare le strutture.
Michelangelo Laterza Principi di Statica e di Dinamica delle Strutture
Azione assiale

Lintensit e la direzione delle azioni interne che si sviluppano sono tali da


mantenere tutte le parti della struttura in uno stato di equilibrio.
Michelangelo Laterza Principi di Statica e di Dinamica delle Strutture
Taglio e momento flettente

La forza interna di taglio si sviluppa in risposta alle componenti del sistema di


forze esterne che agiscono trasversalmente allasse maggiore dellelemento e
tendono a causare uno scorrimento trasversale.
Il momento flettente si oppone alla tendenza delle forze trasversali esterne a far
ruotare la struttura.

In ogni sezione le azioni interne di taglio e di momento si sviluppano


simultaneamente. Le forze ed i momenti sviluppati internamente servono a
mantenere lequilibrio rotazionale ed alla traslazione di ogni parte della struttura.
Michelangelo Laterza Principi di Statica e di Dinamica delle Strutture
Distribuzione dei tagli e dei momenti
In generale, nelle diverse sezioni della struttura si verifica una variazione
dellintensit (e spesso del verso) dei tagli e dei momenti presenti. La distribuzione
di questi tagli e momenti lungo la struttura pu essere trovata considerando
lequilibrio di ciascuna parte elementare delta struttura, una dopo laltra, e
calcolando gli insiemi di taglio e momento per ciascuna porzione elementare.
La distribuzione delle sollecitazioni lungo la struttura pu rappresentarsi
graficamente nei cosiddetti diagrammi del taglio e del momento.

Michelangelo Laterza Principi di Statica e di Dinamica delle Strutture


Distribuzione dei tagli e dei momenti

Michelangelo Laterza Principi di Statica e di Dinamica delle Strutture


Distribuzione dei tagli e dei momenti

Michelangelo Laterza Principi di Statica e di Dinamica delle Strutture


Distribuzione dei tagli e dei momenti

Michelangelo Laterza Principi di Statica e di Dinamica delle Strutture


Distribuzione dei tagli e dei momenti

Michelangelo Laterza Principi di Statica e di Dinamica delle Strutture


Principio di sovrapposizione degli effetti
I diagrammi di condizioni di carico pi complesse possono determinarsi applicando
il principio di sovrapposizione degli effetti. I diagrammi finali si ottengono
sommando tra loro i diagrammi del taglio e del momento calcolati separatamente
per ogni azione elementare.

Michelangelo Laterza Principi di Statica e di Dinamica delle Strutture


Relazione tra Carico, Taglio e Momento

Michelangelo Laterza Principi di Statica e di Dinamica delle Strutture