Sei sulla pagina 1di 81

Ordine Ingegneri Provincia di Bergamo

Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori Provincia di Bergamo

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Sala Angeli della Casa del Giovane
Bergamo, 7 marzo 2016

SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO


DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

Paolo Clemente, PhD


Dirigente di Ricerca
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SVILUPPO SOSTENIBILE
Sviluppo economico soddisfacente Rispetto dellambiente

inquinamento, accumulo dei rifiuti e degrado ambientale


aumento della popolazione e crescita urbana disordinata

Sviluppo riduzione risorse naturali


deterioramento delle infrastrutture
aumento e diffondersi di malattie e conflitti sociali,
economici e politici

Soluzioni a tali problemi nello spirito


dello sviluppo sostenibile:
Soddisfare i bisogni del presente
senza compromettere la possibilit
delle future generazioni di soddisfare i
propri (Harem Brundtland, pres.
WCED, UN)
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

IL PROGETTISTA E LA SOSTENIBILIT
Qualit della vita buon funzionamento e sostenibilit sistemi di infrastrutture

Ingegnere / Architetto : progettazione di


infrastrutture civili, pietre angolari della
civilt moderna, consentendo ad essa di
funzionare, crescere e sopravvivere:
Impianti per lapprovvigionamento e la
raccolta dellacqua
Impianti per la raccolta e lo
smaltimento dei rifiuti
Impianti per la produzione di energia
Infrastrutture di comunicazione

Ovunque nel mondo c necessit di


costruire nuovi sistemi di infrastrutture civili,
riparare quelli esistenti, danni dovuti al tempo a eventi naturali o alluomo
salvaguardare strutture di interesse storico e artistico
Va fatto nellottica di:
"non accendere sullambiente ipoteche che i nostri figli non possano estinguere"
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI (IdC)


IdC maggiore responsabile, diretto e indiretto, di
distruzione e degrado delle risorse naturali
produzione e accumulo di rifiuti e dellimpatto ambientale
necessario :
Considerare concetti e principi di sostenibilit, esplicitamente e
sistematicamente, in tutte le fasi della progettazione:
ottimizzazione nelluso delle risorse
riduzione o eliminazione dei rifiuti
miglioramento della compatibilit ambientale
Sviluppare nuove tecnologie, sistemi di costruzione alternativi e materiali
innovativi
Regole restrittive su protezione Concetti e principi di sostenibilit
ambiente contrastano con vanno adattati alle specificit
efficienza progetti e prestazioni dellindustria delle costruzioni
costruzioni
Bisogna offrire incentivi e risorse
Proprietari, progettisti e costruttori appropriate per affrontare le
notevoli sfide con mezzi nuovi
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

OBIETTIVI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Bisogna chiarire:
che cosa significa sostenibilit per i progettisti
che cosa devono fare i progettisti per raggiungere la sostenibilit a livello
globale di sistema delle costruzioni, a livello intermedio di progetto di sistemi di
infrastrutture civili e a livello specifico di progettazione strutturale

La World Commission on Environment and Development delle Nazioni Unite ha


identificato cinque obiettivi per lo sviluppo sostenibile:
crescita economica
opportuna localizzazione delle risorse per sostenere tale crescita
partecipazione e costituzione di sistemi politici pi democratici
adozione di stili di vita consoni alla conservazione ecologica del pianeta
livelli di popolazione in armonia con le potenzialit produttive degli
ecosistemi
Inoltre: ridurre i conflitti tra paesi sviluppati e in via di sviluppo

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SOSTENIBILIT: USO DELLE RISORSE

Luso delle risorse deve basarsi su tre caratteristiche chiave:

Gestione delle risorse, che deve seguire le seguenti politiche:


velocit di raccolta = velocit di rigenerazione
emissione di rifiuti = capacit naturale di assimilazione degli ecosistemi
capacit di rigenerazione e di assimilazione sono imprescindibili
(lincapacit insostenibile)

Gestione delle risorse non rinnovabili, che si basa su due premesse:


luso di risorse non rinnovabili insostenibile
luso di risorse non rinnovabili deve essere limitata

Norme che enfatizzano tecnologie che incrementano la produttivit delle


risorse piuttosto che le risorse in s, favorendo la progettazione di prodotti e
processi che facilitano il riciclaggio

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SOSTENIBILIT: LA TECNOLOGIA
Nellecosfera (naturale) (Commoner):
ogni cosa connessa alle altre in un ciclo di nascita, morte e rigenerazione
i cicli naturali non contengono rifiuti
per ogni composto naturale organico esiste un enzima capace di distruggerlo
Nella tecnosfera dellera industriale (Carpenter) :
Tecnologia = insieme di strumenti per soddisfare le necessit umane, che
vede il mondo come costituito da una sorgente di materiale per i processi
produttivi e da un bidone per contenere i rifiuti generati dai processi produttivi
grandi quantit di rifiuti generate e inserite nellecosfera che non ha
sviluppato difese
Tecnologia post-industriale:
Ecologia industriale: imita i processi naturali e la loro natura ciclica (utilizzino
i rifiuti come materia prima per la successiva produzione)
Tecnologia rigenerativa: utilizza i processi naturali, adegua i processi
ecologici alle necessit umane e indirizzare queste verso obiettivi sostenibili
Tecnologia sostenibile: fornisce soluzioni pratiche per ottenere lo sviluppo
economico in armonia con il rispetto dellambiente
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

IL RUOLO DEI PROGETTISTI


Affrontare la sostenibilit a tutti i livelli:
globale (industria delle costruzioni)
di progetto (sistemi infrastrutturali)
di sistemi strutturali specifici
Guardare un sistema come un organismo unico, anzich alle singole parti
Adattare o ridefinire le tecnologie esistenti (per migliorare luso delle risorse
e minimizzare la produzione dei rifiuti)
Creare nuove tecnologie
Essere consapevoli dei problemi ambientali, dei rischi e degli impatti
potenziali di ci che progettano
A tali fini, devono:
Conoscere meglio il mondo in cui viviamo e i problemi sociali, economici e
ambientali che dovremo affrontare nel futuro
Diventare i leaders dellambiente e i decision makers, uscendo dal loro
ambito esclusivamente tecnico
Impegnarsi attivamente nelle discussioni e nei processi politici,
economici, tecnici e sociali
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

NUOVI MODELLI
Progetto di un sistema di infrastrutture:
Ridefinire le relazione tra i vari attori:
Fornitori di tecnologie di costruzione, sistemi, prodotti e materiali per
sistemi di infrastrutture
Progettisti
Costruttori, che interagiscono nella fase di commercializzazione
Rivedere i parametri per valutare la performance di un progetto:
Costi
Tempi
Qualit
Dai problemi possono nascere soluzioni ottimali e nuovi sviluppi:
Es: la necessit di minimizzare la quantit di calcestruzzo sprecata durante
la costruzione di una certa tipologia strutturale pu portare allo sviluppo di un
nuovo elemento di calcestruzzo, di nuove casseforme e di nuovi metodi di
costruzione. Scienziati, ingegneri, architetti, costruttori e produttori di
calcestruzzo possono giungere a sviluppare insieme una nuova alternativa.
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

CITT INSOSTENIBILI
Le citt (ambienti costruiti) = maggiore causa di insostenibilit:
aumento della popolazione espansione notevole
relazione ambiente costruito - qualit dellambiente non capita nel passato

Espansione delle citt

Aumento del trasporto privato


(reso possibile dallo sviluppo
dellindustria dellautomobile che ha
reso le auto sempre pi economiche)

Costruzione di nuove strade

Peggioramento qualit aria e


livello rumore livello vita
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

CITT INSOSTENIBILI: EDIFICI


Edifici:
concepiti per una sola funzione e
per durare a lungo: non trova
riscontro nelle necessit attuali di
cambiamento
demolizione delle strutture =
produzione di rifiuti (anche a causa
delle scarse possibilit di riciclare e
riutilizzare parti o elementi della
costruzione)

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

CITT INSOSTENIBILI: MOBILIT


Principali infrastrutture da traffico
progettate ai margini delle citt
ne sono state ora inghiottite
barriera allo sviluppo della citt
barriere fisiche e psicologiche
inquinamento e rumore

Interazione traffico pedonale - veicolare:


riduce la mobilit
irritante per i guidatori
noiosa per i pedoni la cui area
invasa da rumore e inquinamento

Trasporto pubblico
va incentivato
rete di trasporto underground,
molto veloce, impossibile con altri
mezzi in superficie
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

LE STRUTTURE UNDERGROUND
Rifugi sotto terra conservare beni
del passato fronteggiare condizioni climatiche estreme
difendersi da attacchi bellici
Oggi hanno altre mitigare la pressione in superficie
funzioni: sviluppare meglio le reti di trasporto Caratteristiche
ridurre il rumore fondamentali di
migliorare la qualit dellaria una citt
lasciare pi verde nei centri delle citt sostenibile
concentrare le funzioni

Non vanno sottovalutati:


alto costo di costruzione
necessit che siano flessibili
problemi di sicurezza
aspetti psicologici
(integrazione edifici fuori e
dentro, accessibilit,
illuminazione, proporzioni, )
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

STAZIONE TERMINI, ROMA

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

BOSCO VERTICALE

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

EDIFICI ALTI
Edificio citt H (m) piani anno
Burj Khalifa Dubai 828 163 2010
Shanghai Tower Shanghai 632 121 2013
Abraj Al Bait La Mecca 601 95 2011
One World Trade Center New York 541 104 2012
Taipei 101 Taipei 509 101 2004

Vantaggi:
Risparmio di suolo
Futuro: Citt in verticale autosufficienti dotate di
alloggi
uffici e fabbriche pulite
efficiente sistema di trasporti
sistemi di comunicazione
impianti per produrre lenergia necessaria
(eolico, solare) e processare i rifiuti
struttura: deve resistere alle azioni di
uragani e terremoti
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PONTI DI GRANDE LUCE


Incremento di
dimensioni dei mezzi natanti spazio libero richiesto
volume del traffico marino per la navigazione

Vantaggi: Minor costo di strutture a sviluppo orizzontale rispetto a


quello di fondazioni profonde in acqua
Minor rischio di collisione di natanti contro i piloni dei ponti

Limiti: Struttura pi pesante


lim 8k 1 k f cos m

w p peq Ac
Futuro: Materiali pi resistenti e pi leggeri
Compositi, fibra di carbonio, leghe leggere, calcestruzzi ad
alta resistenza, promettenti ma costosi

I ponti sono un monumento al progresso.


Quando si costruisce un ponte, si costruisce qualcosa per la storia
(J. Strauss)
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

MANUTENZIONE: SHM
Costi manutenzione infrastrutture nei prossimi anni 11 miliardi /anno

Costi manutenzione
Europe SAMCO
pi importanti dei costi di
costruzione di nuove infrastrutture
importante ridurre i costi di
manutenzione

Ponti: circa il 30% presenta


problemi strutturali che possono
portare al collasso

Manutenzione preventiva mediante il monitoraggio


stato di salute del ponte e dei suoi componenti controllato al continuo
interventi sono programmati sulla base del livello di danno
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SISTEMI, STRUTTURE E MATERIALI


Sostenibilit Sostenibilit dei singoli Sostenibilit dei
di sistemi componenti del sistema, singoli elementi
complessi ossia sostenibilit di ogni strutturale e dei
struttura materiali

Produzione industriale di Materie prime rinnovabili


tipo eco-orientato Prodotti a limitato consumo energetico
Nessun rilascio di sostanze nocive
Riciclaggio per dismissione

Materiali, componenti Riciclabili, riciclati, di recupero, di


edilizi e tecnologie provenienza locale e di materie prime
costruttive rinnovabili e durevoli nel tempo
Caratterizzati da ridotti valori di energia e
di emissioni di gas serra inglobati
Rispetto del benessere e della salute
degli abitanti
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO
A
SOLAIO LEGNO-CLS
Soletta in c.a.
Elementi di interposizione

Traliccio in acciaio elettrosaldato di tipo Bausta


inserito meccanicamente tramite una particolare fresatura
ad incastro
Malta a stabilit volumetrica
Travetti Compound in legno lamellare di Abete rosso
certificato a norme DIN

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

POSA IN OPERA

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PUNTI DI FORZA DEL SOLAIO COMPOUND


A
Tecnologia altamente industrializzata
utilizzo di travi lamellari e di tralicci metallici standard
getto di malta a stabilit volumetrica
confezionamento e assemblaggio

Economicit del prodotto finito


rispetto ad altri solai misti legno-cls e latero-cemento

Volumi e pesi contenuti


azioni sismiche ridotte
gestione logistica, trasporti e movimentazioni agevolati
posa in opera veloce e sicura (autoportanza)
A
Legno + laterizio (p.p. = 2.00 kN/m2)
massa idonea per un buon isolamento termico
collaborazione del laterizio con soletta
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

DIFFERENZE CON ALTRI SOLAI

Soletta in c.a.
Diaframma rigido che garantisce il collegamento con le strutture verticali e la
rigidezza infinita del solaio nel proprio piano

Connessione
malta a stabilit volumetrica,
pioli/denti di legno e cls
traliccio metallico
non mediante resine speciali e connettori metallici
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PROVE DI PUSH-OUT - ISTEDIL

Sezione A-A
200 104

125

175

408
50 54 200 54 50

300

660 60 100 1500


A

300

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

ANALISI NUMERICHE
Tensione di compressione parallela

Ansys, elementi SOLID45 a 8 nodi, con funzioni di forma lineari


Elemento in cls omogeneo e isotropo con perfetta aderenza tra malta
Legno lamellare: classe resistente GL24h, con rigidezza e resistenza da EN 1194
Fase elastica: materiale ortotropo
Fase post-elastica: valori tensioni snervamento a trazione, compressione e a taglio nelle
direzioni principali, superficie di rottura criterio di Norris.
Superfici legno-malta e legno-cls: elementi a 4 nodi CONTA173 e TARGE170

Tensione tangenziale

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PUSH-OUT: UNITN

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SOLAIO: PROVINO

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SOLAIO: APPARATO PROVA UNITN 662,5 1325 1325 1325 662,5

P/4 P/4 P/4 P/4

T2 T1
T4 T3
( cerniera ) ( carrello )
G4 G1 G3
G6 G2 G5
2120 530 530 2120

Trasduttori per il rilievo dello Trasduttori per il rilievo dello


scorrimento relativo alle testate spostamento verticale

Trasduttori per il rilievo dello


spostamento verticale

G6 G2 G5

T4 T3

T2 T1

G4 G1 G3 Trasduttori per il rilievo dello


Trasduttori per il rilievo dello
scorrimento relativo alle testate scorrimento relativo alle testate
Trasduttori per il rilievo dello
spostamento verticale

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SOLAIO: PROVA DI CARICO UNITN

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

18
AK 150 1
RISULTATI
16

14
Forza Scorrimento
12
carico [kN/m ]
2

10
T2
8
T4

0
-0,2 0 0,2 0,4 0,6 0,8 1 1,2 1,4 1,6 1,8 2 2,2 2,4 2,6 2,8 3
scorrimento [mm]

Carico Freccia
AK 150 1

18

16

14

12
carico [kN/m ]
2

10

0
0 20 40 60 80 100 120 140 160
freccia [mm]

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PROGETTO CAMPEC

Prove sismiche su
tavola vibrante di una
struttura in muratura
con copertura a
solaio in legno tipo
Compound
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

CASE CICALA

Esempio di edilizia di fine 800 a Messina


Hanno resistito al terremoto del 1908
Copertura in legno
Solai intermedi: volte a botte
Muratura: a sacco al piano 1
a 2-3 teste ai piani superiori

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

MODELLO IN SCALA
Solaio Compound

Tiranti in acciaio
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

MODELLO SPERIMENTALE
Analisi numerica (modello FEM)
Analisi sperimentale
Confronto tra risultati
sperimentali e numerici

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PROVE SU TAVOLA VIBRANTE


6 8
A32 lon A31 lat
realt realt
Sap Sap
4

Accelerazione (m/sec2)
Accelerazione (m/sec2)

4
2

0 0

-2
-4
-4

-6 -8

0 4 8 12 16 20 0 4 8 12 16 20
t (sec) t (sec)

Il modello sottoposto a diverse serie di prove sismiche


Sostanziale coincidenza tra i risultati sperimentali e quelli del modello
matematico
Il modello inizia a fessurarsi con PGA = 0.5g
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

COLLASSO

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

TAMPOPLAST
Pareti in blocchi connessi con elementi in materiale plastico e relativi elementi
costitutivi (Brevetto ENEA P. Clemente)

Elemento giunto
(cappello)

Elemento Fascia

Elemento giunto
sup. e inf.

Elemento giunto laterale

Elemento montante
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

TAMPOPLAST

Pareti con notevole resistenza fuori dal


piano

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

TAMPOPLAST: PROVE A TAGLIO

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SICUREZZA E PREVENZIONE SISMICA

Pericolosit sismica
Azioni sismiche sulle costruzioni
Amplificazione locale

Vulnerabilit sismica
Vita nominale
Fattore di comportamento

Applicazione di moderne tecnologie


Isolamento sismico edifici esistenti
Isolamento sismico edifici dinteresse storico-artistico

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

CLASSIFICAZIONE SISMICA

1908
Terremoto di Messina e Reggio Calabria

Nuove zone classificate solo a seguito di un


terremoto

1980 1981 2003


25% in zone 1 e 2 43% in zone 1, 2 e 3 70% in zone 1, 2, 3
Introd. zona 3 Introd. zona 4

2008: definizione puntuale dei parametri di pericolosit. Scompaiono le zone


I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

NORME TECNICHE
D.L. 5 novembre 1916 (TU) n. (G+Q)2 /8

1526
(G+Q)1 /8 0.5 (G+Q)
forze statiche simulanti l'azione
sismica
(G+Q)T/6
G = carichi permanenti
Q = carichi variabili

D.M. LL.PP. 03/03/1975 Fh3


0.10 z3
Norme tecniche per le zona I
zona II
costruzioni in zone Fh3
a/g = CR (g)

zona III (1981)


z2
sismiche 0.05
Prima normativa di moderna Fh3
z1
concezione (a seguito della
Legge 2 febbraio 1974, n. 64,
0.00
Provvedimenti per le costruzioni 0 1 2 3 4
Fhi C R i Wi
T (s)
con particolari prescrizioni per le
zone sismiche)
63.8% delle abitazioni in Italia costruito prima del 1971 (dati ISTAT)
non rispondono, nominalmente, a criteri di sicurezza sismica
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PREVISIONE DEI TERREMOTI


Interv. Tempo Utilit Commenti
Brevis pochi early warning per impianti Possibile ma non utile in
-simo sec/min RIR, treni AV, Italia

Breve poche preparare le risorse per Al momento non siamo in


ore emergenza e levacuazione grado di fare ci
qualche
mese
Medio qualche individuare aree dove Esperimenti di previsione:
anno intervenire prioritariamente aree di grandi dimensioni e
per ridurre il rischio tempi lunghi, non
utilizzabili al momento per
scopi di protezione civile

Lungo decine ridurre vulnerabilit e Le mappe di pericolosit ci


di anni esposizione, preparare le danno questa informazione
popolazioni
Per salvare vite umane costruire edifici antisismici

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PERICOLOSIT SISMICA DI BASE


PGA: per ciascun sito in funzione della prob. di superamento PNCR in 50 anni
PNCR correlata al periodo di ritorno TNCR

PNCR = 63% in 50 anni PNCR = 10% in 50 anni PNCR = 2% in 50 anni


TNCR = 50 anni TNCR = 475 anni TNCR = 2475 anni

PSHA: insieme di mappe ciascuna per un PNCR 2% (TNCR 2475 anni)


Tempo di osservazione To dovrebbe essere >> TNCR : ma To=10002000 anni
Lestrapolazione a tempi maggiori deve tener conto delle incertezze.
Azioni per PNCR 2% (TNCR 2475 anni) sono sufficentemente cautelative ??
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PROBABILISTIC G.A. DETERMINISTIC G.A.

PGA
TNCR = 2475 anni
DGA
Neo-deterministico
(Panza et al.)

Quasi ovunque (Panza et al.)


PGA > DGA

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

TERREMOTO DI PROGETTO
0.5

0.4
PNCR = 2% in 50a PNCR = 10% in 50a
0.3

PGA (g)
0.2

0.1

0.0
0.01 0.10 1.00
PNCR
0.6
y = 2.36x
PGA for PNCR=2% (g)

0.4

y = 1.37x

0.2

0.0
0.0 0.1 0.2 0.3
PGA for PNCR=10% (g)

Scelta ingegneristica? No: comportamento stutturale e duttilit


Scelta politica: Si: non investiamo sulla nostra sicurezza
Scelta sostenibile ? NO!! Non sicura, scarsa prevenzione
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

IL PICCO DELLA MIRANDOLA


2012141020324.84.MRN
MIRANDOLA
NS
UP 0.3
WE
300
200 MIRANDOLA
acc (cm/s/s)

100
0
Rigid Soil
-100
-200
-300 0.2
32 36 40 44

PGA (g)
t (s)
300
200
acc (cm/s/s)

100
0
-100
-200
-300
0.1
32 36 40 44
t (s)
300
200
acc (cm/s/s)

100
0
-100
-200 0.0
-300

32 36 40 44
0.01 0.10 1.00
t (s)
PR
S = 1.7
PGA = 0.265g in superficie PGA = 0.16g al bedrock

Edifici esistenti:
non antisismici
Edifici industriali:
labili per azioni
orizzontali

Zone prima non sismiche Edifici pi vulnerabili


I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

RISPOSTA SISMICA LOCALE


8 8 8
R - SN/UP S - SN/UP B - SN/UP
6 R - WE/UP 6 S - WE/UP 6 B - WE/UP

4 4 4

2 2 2

0 0 0
0 5 10 15 0 5 10 15 0 5 10 15
f (Hz) f (Hz) f (Hz)

R
Ai 3 siti si hanno differenti risposte allo stesso evento sismico
B
S

Array velocimetrico a Belmonte Castello (FR): Receiver Functions


di registrazioni di aftershocks del sisma dellAquila, 2009

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

MICROZONAZIONE SISMICA
Livello I Definizione MOPS:
microzone omogenee in prospettiva sismica
(amplificative e non)
Per la pianificazione territoriale:
Scelta siti per nuove strutture
Definizione priorit di intervento sugli
esistenti

Livello I
Zone instabili
Zone stabili (pianeggianti, VS30 > 800 m/s)
Zone stabili ma suscettibili di amplificazione

Livello II: coefficienti di amplificazione


attraverso abachi (situazioni semplici 1D)
Livello III: coefficienti di amplificazione
attraverso misure in sito e modellazione Livello III
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PROPOSTA STATI LIMITE


0.5
SLU: PNCR = 2 % in 50 anni
0.4 (ovunque)

0.3
PGA (g)

SLD: Se = Se,max =
0.2 = f (materiali e tipologia)

0.1

0.0
0.01 0.10 1.00
PNCR

Obiettivo: SLD con PNCR = 10% in 50 anni qmax 2

Zona ad altissima sismicit: limiti sulle dimensioni e/o


moderne tecnologie
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PROGETTAZIONE ANTISISMICA
Scopo: assicurare che in caso di evento sismico
- sia protetta la vita umana
- siano limitati i danni
- rimangano funzionanti le strutture essenziali (Prot.Civ.)
Sisma di media intensit: sopportarlo senza danni evidenti
Terremoto violento: non crollare, pur danneggiandosi anche irreparabilmente

Spettro elastico =
Se (g)
accelerazioni effettive

Sd (g) Spettro di progetto =


accelerazioni ridotte
attraverso il
0 Fattore di comportamento q
0

q dipende dalla capacit della struttura di dissipare energia durante levento:


danneggiamento controllato, che coinvolga molti elementi
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PROGETTAZIONE NON SOSTENIBILE


Principio economicamente non sostenibile !! Costi di ricostruzione

Strutture strategiche
(strutture di protezione civile, ponti, ospedali, caserme, ecc.)
devono restare operative durante e dopo il sisma
Strutture a rischio di incidente rilevante
(Impianti nucleari, chimici, contenenti materiali pericolosi)
devono rispettare stringenti requisiti di sicurezza

TECNOLOGIE INNOVATIVE
si basano sulla drastica riduzione delle forze sismiche agenti sulla struttura,
piuttosto che affidarsi alla sua resistenza

Isolamento sismico Dissipazione di energia


Incremento del periodo Incremento di smorzamento
fondamentale di vibrazione

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

INTRODUZIONE ALLISOLAMENTO SISMICO


Spettro di risposta elastico = massima accelerazione S e nella struttura in
funzione del suo periodo fondamentale di vibrazione T

Se (accelerazione) SDe (spostamento)


Aumento
spostamento
SDe > 0.20 m
Acc. al alla base
suolo

Riduzione azioni
sismiche
Tbf Tis T Se,is/Se,bf < 0.20

Tbf = 0 1 sec Tis 2 sec Scelta sostenibile

Disaccoppiamento tra moto della struttura e del terreno


possibile progettare in campo elastico
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

IMPIANTI A RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE


Impianti nucleari sistemi di massima sicurezza e affidabilit

Electricite-de-France (1978): inizia a Cruas in Francia la costruzione del primo


impianto nucleare dotato di isolamento sismico, composto da 4 PWR, aventi una
potenza totale di 3600 MWe, entrati poi in funzione nel 1984.
L'isolamento consent di utilizzare al sito di Cruas, caratterizzato da ag=0.3g, lo
stesso progetto standardizzato degli altri impianti realizzati in siti con ag=0.2g
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

ISOLATORI ELASTOMERICI ARMATI (HDRB)

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE 63


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

ISOLATORI A SCORRIMENTO (SD)


Appoggi acciaio-PTFE con bassi valori delle resistenze per attrito

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE 64


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

ISOL. A SCORRIM. CON SUPERFICI CURVE (CSS)

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SOSTENIBILE?
1 2 3 4 5 6
Confronto BF IS
300

120
7 8 9 10 11 12
(ed. In c.a.)
300

5+1 livelli
1200

13 14 15 16 17 18
300

19 20 21 22 23 24
300

25 26 27 28 29 30

350 350 350 350 350


1750

Per un efficace confronto:


architettonici devono essere simili
valori economici devono essere simili

Isolatori

Parete di sostegno
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

STRUTTURA
Stessa posizione dei pilastri

1 2 3 4 5 6 1 3 4 6
300

600
7 8 9 10 11 12
120 120
300

1200
1200

13 14 15 16 17 18 13 15 16 18
300

600
19 20 21 22 23 24
300

25 26 27 28 29 30 25 27 28 30

350 350 350 350 350 700 350 700


1750 1750

a) Soluzione pi idonea per BF b) Soluzione pi idonea per IS

Stessi materiali
Stessi criteri di dimensionamento travi e pilastri
Stessi carichi fissi (G1 e G2) e variabili (Q) tipici di edifici residenziali
Analisi strutturale secondo NTC 2008
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

CONFRONTO IS BF, SUOLO M


1 2 3 4 5 6 1 3 4 6

300

600
7 8 9 10 11 12
120 120

300

1200
13 15 16 18

1200
13 14 15 16 17 18

300

600
19 20 21 22 23 24

300
(a) 25

350
26

350
27

350
28

350
29

350
30 25

700
27

350
28

700
30
(b)
1750 1750

Descrizione Se=0.47g Se=0.78g Se=1.09g

caso a b a b a b

BF 0.88 0.80 0.93 0.91 1.00 0.99

IS (Se,is=0.2g) 0.91 0.81 0.91 0.81 0.91 0.81

Sistema Isol. 0.10 0.07 0.20 0.13 0.24 0.21

Totale IS 1.01 0.88 1.11 0.94 1.15 1.02

IS/BF 1.15 1.11 1.20 1.04 1.15 1.02

ISb/BFa 1.00 1.01 1.02


I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SICUREZZA E EFFICIENZA ENERGETICA


Non sostenibile realizzare
strutture tecnologicamente avanzate ma non sicure anche sisma di
medio-bassa intensit pu danneggiarle
bunker antisismici estremamente costosi gestione onerosa

Gestione sostenibile del costruito


strutture tecnologicamente avanzate ma anche sicure dal punto di vista statico
e sismico

Edifici di nuova realizzazione progetti nello spirito della sostenibilit


Edifici esistenti interventi di miglioramento della sicurezza e dellefficienza
energetica programmati ed eseguiti in maniera organica
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

ISOLAMENTO SISMICO IN EDIFICI IN MURATURA

Edificio ENEA ANDIL

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE 71


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

EDIFICIO ENEA ANDIL: PIANO TIPO

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE 72


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

EDIFICI STORICI
Progettati senza tener conto della azioni sismiche
Vulnerabili anche ad azioni sismiche moderate
Caratterizzati da:
Forma irregolare, sia in pianta che in elevazione
Connessioni non efficaci tra le pareti
Solai non rigidi nel loro piano
Fondazioni superficiali

Adeguamento sismico delicato:


Grado di sicurezza elevato per la presenza di numerosi
turisti
Preservare caratteristiche originali, identit e valore storico

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

COME VALUTARE LA SICUREZZA ?


La valutazione non pu basarsi su un semplice esame visivo

Analisi sperimentali
sui materiali (effettive
resistenze)
sulle strutture (effettivo
comportamento statico
e dinamico)
Analisi numeriche complesse
per la valutazione della capacit
(modelli numerici tarati sulla base dei
risultati sperimentali)
Operazioni costose ma indispensabili per:
Diagnosi: valutazione dellaffidabilit strutturale
Terapia: definizione degli eventuali interventi
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

TECNICHE TRADIZIONALI E INNOVATIVE


Tecniche tradizionali non adatte per adeguamento sismico edifici storici:
Incremento di resistenza e duttilit
Irreversibili
Materiali diversi e incompatibili
Modifica concezione strutturale
originaria

Possono solo evitare il collasso


Non possono evitare gravi danni

Le moderne tecnologie, invece:


Riduzione azione sismica
No danni anche per eventi violenti
Scarsa interferenza con la
struttura
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

CITY HALL DI SAN FRANCISCO

Destroid by the earthquake of 1906


Recostructed in 1912
Damaged during the earthquake of
Loma Prieta in 1989
Retrofit, 2000 (530 LRB, 62 SD)
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SCHOOL BUILDING IN VANADZOR, ARMENIA


Masonry building 4 levels (55 years)
Retrofit, by means of Medium Damping Rubber
Bearings (MDNB),
2002
(courtesy by prof. M. Melkumyian)

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

IRAN BASTAN MUSEUM (TEHRAN)

(P. Clemente, A. Santini, M.G. Ashtiany)

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

ST. CATHOGHIKEH (YEREVAN, ARMENIA)

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

STRUTTURA ISOL. SISMICO EDIFICI ESISTENTI


Brevetto internaz.: P. Clemente (ENEA), A. De Stefano, G. Barla (POLITO)

Terreno
Gap

Settore cilindrico
superiore

Parete
Connessione rigida
esterna
tra ledificio e il
Parete sistema di isolamento
interna
Isolatori Settore cilindrico inferiore
Inseriti previa rimozione degli Tubi in c.a. inseriti a con tecnica
elementi di connessione spingitubo o microtunnelling (D 2 m)
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PALAZZO MARGHERITA: PROGETTO

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SVILUPPO = PREVENZIONE + INFORMAZIONE

EDIFICIO NON
ANTISISMICO

Edifici non adeguati:


No scuole
No ospedali
No edifici strategici
Edifici vecchi (non storici):
Demolizione e ricostruzione
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

SICUREZZA E SOSTENIBILIT
SICUREZZA STRUTTURALE VALORE DI MERCATO
Come per lefficienza energetica:
Indice (o classe) di sicurezza: misura la sicurezza delledificio e deve
essere non inferiore ad un minimo prefissato

Valore di mercato: deve dipendere dallindice di sicurezza

Vendita : consentita solo se il grado di sicurezza > minimo prefissato

Sistema virtuoso che:


invogli i cittadini a investire sulla sicurezza dei propri immobili
conduca alla riduzione del rischio a fronte di eventi ambientali
non gravi sullo Stato
non arricchisca una categoria a scapito di altre o dei cittadini stessi
contribuisca ad un rilancio del settore edile e del mercato immobiliare
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

PERCH L'ASSICURAZIONE?
Sollevare lo Stato dalle spese di ricostruzione a seguito di eventi
calamitosi (come annunciato dall'allora presidente del consiglio M.
Monti, pochi giorni prima del terremoto dell'Emilia del maggio 2012)
Stimolare proprietari e assicurazioni a verificare l'effettiva affidabilit
delle costruzioni, anche per poter differenziare i costi di assicurazione
tra i vari immobili in funzione del rischio effettivo
Rilanciare il settore edilizio che deve fare pi manutenzione e meno
nuove costruzioni
Valore degli immobili: deve dipendere dal grado di sicurezza (come il
premio assicurativo)
Cittadini: risparmio sul premio di
Immobile sicuro assicurazione
strutturalmente
Assicurazioni: bassa probabilit di dover
risarcire danni
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

E' UNA NUOVA TASSA?


SI !!
ma una tassa che deve sostituire quelle esistenti, palesi e non, con le
quali attualmente si finanziano le ricostruzioni a seguito di eventi calamitosi
un sistema virtuoso, onesto e trasparente, che sostituisca le tasse attuali

Vanno fissati:
un massimale (per esempio pari al costo di ricostruzione, od anche meno,
se ci sia accontenta di un parziale rimborso in caso di collasso)
una franchigia, che scoraggi gli abusi

Rimborso
A stato di avanzamento dei lavori di riparazione o ricostruzione e non
immediatamente a seguito dell'accertamento del danno, ma (respiro alle
compagnie di assicurazione, specialmente nel caso di eventi calamitosi nei
primi anni)
Imprese di fiducia delle compagnie; ci consentirebbe loro di esercitare un
controllo maggiore sull'utilizzo del rimborso
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

ESPERIENZE IN ALTRI STATI EUROPEI


Francia e Belgio
il sistema assicurativo si basa su una forte collaborazione tra pubblico e
privato, nel quale lo Stato si fa garante a fronte di eventi eccezionali, ma
si libera degli eventi minori

Spagna
lo Stato gestisce direttamente il rischio da catastrofi naturali

Italia
appare evidente che occorre soprattutto superare un limite culturale: ci si
dovrebbe assicurare sperando di non averne bisogno e non di trarne
benefici

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

QUANTO COSTA?

Numero di unit immobiliari 32.000.000 (ISTAT 2001 + incremento)


Danni dovuti ad eventi sismici ed alluvionali 3.000 M/anno
Premio di assicurazione medio 100 /anno

Si tratta di una cifra relativamente piccola

Tale premio potrebbe essere raddoppiato, mettendo a disposizione


una somma annua, che potrebbe finanziare un
Fondo per la Sicurezza strutturale
migliorare sismicamente un significativo numero di edifici, a partire
dalle aree a maggiore rischio
ridurre gradualmente i costi di emergenza e ricostruzione

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

FONDO PER SICUREZZA E EFF. ENERGETICA

Interventi preventivi sugli edifici


garantire la sicurezza strutturale e l'efficienza energetica degli edifici
Assegnazione delle risorse del Fondo
mediante procedure concorsuali, indette e gestite dal Fondo medesimo, che
provvede, altres, a approvare il singolo progetto di intervento con dichiarazione
di pubblica utilit e di urgenza della singola opera
Domande di partecipazione alla procedura concorsuale
corredate dal progetto definitivo redatto da un professionista abilitato,
responsabile, altres, della direzione dei lavori e della sicurezza in fase di
esecuzione
Il Fondo
anticipa tutti gli oneri relativi alla redazione del progetto e alla realizzazione
degli interventi
promuove l'accensione di mutui a tasso agevolato per l'esecuzione degli
interventi

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

FONDO PER SICUREZZA E EFF. ENERGETICA

Consiglio di amministrazione del Fondo (nominato da MISE) composto da:


Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare
Ministero dell'interno
Ministero dello sviluppo economico
Ministero delle infrastrutture e dei trasporti
Rappresentanti delle associazioni di categoria dei proprietari immobiliari
Rappresentanti delle compagnie di assicurazione

Gruppo di esperti (nominati dal consiglio di amministrazione) redige:


regolamento di organizzazione, di funzionamento e di gestione del Fondo

Affluiscono al Fondo:
50 per cento dei premi relativi all'assicurazione
per i primi 3 anni, una quota annuale a carico dello Stato, pari al 2 per cento
del gettito dei tributi relativi agli immobili
finanziamenti europei specifici del settore ed eventuali altri finanziamenti
pubblici e privati, compresi premi pubblici per interventi d'eccellenza
I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016
PAOLO CLEMENTE
SVILUPPO SOSTENIBILE: IL RUOLO DELLINGEGNERE E DELLARCHITETTO

CONCLUSIONI
Il mondo delle costruzioni gioca un ruolo importante nella definizione
delle politiche di sviluppo sostenibile

Il progettista deve fronteggiare nuove problematiche e nuove sfide

(Akio Morita, pres. fondatore Sony, 1992)


Ridate orgoglio e prestigio agli ingegneri. Il mondo pieno di avvocati
e economisti e ovviamente tutti sono utili, ma alla fine sono gli ingegneri
che fanno le cose

CIVIL ENGINEERS MAKE THE DIFFERENCE.


THEY BUILD THE QUALITY OF LIFE

I PROFESSIONISTI E LO SVILUPPO SOSTENIBILE


Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo, 29 Febbraio 2016