Sei sulla pagina 1di 2

PAESE :Italia AUTORE :N.D.

La Repubblica Roma (ITA)


Roma (ITA) - it Print
Print
PAGINE :14
Tipo media:
Tipo media: Stampa locale
Stampa locale Tiratura:
Tiratura: 105.588
105.588

Publication
Publication date:
date:
65 %
SUPERFICIE :08.09.2017
08.09.2017 Diffusione:
Diffusione:
Pagina:
Pagina: PERIODICIT 14
:Quotidiano

14 Spread:
Spread: 66.405
66.405
8 settembre 2017 - Edizione Roma Readership:
Readership: 498.382
498.382

realt Lassociazione presieduta da Adele Finco sostiene e agevolaIo sviluppo delle imprese sul territorio

Agrifood Marche, innovazione


agroalimentari e Universit unite insieme per ideare progetti allavanguardia ed essere competitive all'estero
a 3600
[ssociazione Cluster Agritood M&che na Bucci deII'Universit Politecnica delle Mar- to, ovvero creare percorsi di turismo enoga-
come aggregazione di Enti di che. Lassemblearaggrupp le PMI elegran- stronomico,fihiere corte e nturImentefa-
(CREA, CNR, ITZUM), universit di imprese il cui requisito quello di appar- cilitare la presenza dei prodotti all estero,
Politecnica delle Marche, Uni- tenere alla filiera agroalimentare (le iscri- attraverso per esempio un export pi flui-
Studi di Camerino, Universi- zioni iniziano gennaio con una quota asso- do grazie l miglioramento dell'imballaggio
di Mcerat2 e Universit de- ciativ di lOOeuro). o pckaging (alcune nazioni prevedono dei
Urbino Carlo Bo), associazioni di MISSIONE protocoll' molto rigidi) o il perfezionmen-
(2gricole, rtiginli e industriali), [associazione Cluster Agrifood M2rche ria- to della shelt life (data di scadenza) dei pro -
servizi e ordini professionali con sce con l'obiettivo primario di collegare le dotti attraverso delle misure per garantirne
linanziario della Regione Mar- necessit del mondo mprenditoriale agro- l freschezza pi a lungo. lI 57% chiede una
termine cluster mutato dalla stati- alimentare e la ricerca tecnico -scientifica consulenz sugli alimenti funzionali ovvero
signiIca in que- svolta d universit ed enti di ricerca con i cibi pi utili alla salute, sulla scia del trend
vuole simboieggire l'unione delle l'endorsement della Regione Marche, am- saiut'stico che prevede una m2ggiore atten-
italiane nella ricerca e nell'inno- ministratore del territorio. Lo scopo quel- zione alla qualit nutrizionale dei prodot-
fine di essere competitive e per- lodi stimolare il dialogo tr i diversi partner ti. In questo ambito rientrano anche gli ali -
il sistema industriale ed eco- per promuovere l'innovazione e incremen- menti mirati per i celiaci e i vegani, pst in
mondiale. In particol2re, il Ministe- tare la competit'vit si nel settore agrcolo primis, dal momento che il prodotto fon-
dell'Universit e rIell Ricerca scientifica che neli'inter 1liera agrolimentare inclu- damentale della filiera agroalimentare mar -
isolato otto aree strategiche per dendo tutte le sue componenti fno alla di- chigiana
tecnologico del Paese, che ope- stribuziorie e i consumo. Per ottenere que- li 54% chiede l'ottimizzazione del processo
attraverso otto cluster nzionli, tra sti risultati Agrifood s'impegna a integra- produttivo, soprattutto in campo agricolo,
IAGRIFOOD. Suill2 scia nazionale sono re e trasferire le conoscenze in tutta la filie- attraverso l'orgnizzzione di firer, il per-
Marche, territorio ricco di risr- ra; promuovere e facirtre le esigenze del- fezioramento genetico delle piante e l'agri-
imprese che rappresentano un trai- le imprese attraverso progettualit diverse coltura di precisione che consiste nell'uti-
dellconom2 nazionale, tre ciuster re- e, a questo proposito, bisogna sottolineare lizzare strumentaziorii hi-tech come senso-
-living Marche, Marche Mnufc- che le piccole e medie imprese, a ditferenz ri e droni di controllo de campi e software
Agrifood, Quest'ultimo rappresen- delle grandi, sono del tutto prive di repart che raccolgano tutti i dati per vv're pro -
di dimnte per l tradizion- deputati allo sviiuppoell'innovzionee, in cessi d'intervento, lI 48% chiede riitihzzo
agricola della nostr2 regione. questo senso, l'associazione supplisce que- della Best Practise agricola, i protocolli eu-
hanno come obiettivo innov- sta grave maricarz con il suocostante lavo- ropei sulla quart e la sicurezza alimentare
di impresa, modernizzando le rodi integrazione dei processi di maderniz- con tracciabilit, certificziorii e sviluppo di
cos da portare avanti un SiStema zzione. standard elevati, lI 35% chiede infine la va -
fluido e ben tunzionnte. Il Clu- L rete dell'innovazione garantita dalla lorizzazione dei rifiuti e dei sottoprodotti
Marche e composto da 55 so- presenza nella Regione Marche di Ufl tavo- del processo alimentare che, se ben utilizza-
per il 50% aziende grolimenta- lo permanente di discuss'one dei temi e del- ti, possono creare valore aggiunto e porta-
a rappresentare quindi l'intera le problemathe inerenti il comparto agrO- re alla nascita di nuove imprese del settore.
universit ed enti di ricerca e, alimentare marchigiano con l'obiettivo di Ad esempio l buccia di pomodoro, scarto
p2rte, azendedi servizi, associa- rendere il territorio competitivo e trainan- del processo produttivo della passata, pu
categoria e ordini profession2li 01- te per quanto a livello nazionale. La Regio- essere utilizzata dalle ndustrie farmaceu-
tre24strtupcspinoftovveroimpresep- ne Marche, da sempre sostenitrice di Agri- tiche o erboristiche per la sua ricchezza in
molto promettenti perch cre- food, ha provveduto a indirizzare i fondi eu- molecole biottive come il licopene, sostari-
di giovani ambiziosi, Agrifood ropei fondi regionali di sviluppo dedica-
- -

za utile al benessere degli individui, lI 17%


un'ssociaziane con piena rppre- ti all innovazione per lo svolgimento di di- infine chiede lo sviluppo della meccanica e
soci, I cui organigrmrna vede verse attivit: mappatura delle imprese dei impintistica, con l'ammodernamento degli
Presidente Adele Finco, docen- territorio; attivit di scouting con le impre- impianti in cattivo stato,
Economia e Politica Agraria presso lU- se; informazione e networking su opportu- PROGETTI DI SVILUPPO
Pol'tecnica delle Marche, Diprti- nit di finanziamento regionali, nazionali ed Tra i numerosi progett' a cui l'associazione
ScienzeAgrrie,Almentari e Fore- europee, prtec!paziorie alle princ!pli reti Agrifood Marche ha recentemente parteci-
Presidente Sauro Vttori, do- e piattaforme europee di riferimento come pato, arrivando secondo, vi stato il bando
Chimica degli alimenti all'Universi- European Cluster Collaboration e Nat'onai POR FE5R sulla innovazione in campo
Camerino. Food Technology Platforms (NFTPs). lute e riguardo ai programma
l'organismo di coordinamento e ESIGENZE DELLE IMPRESE operativo nazionale, Il progetto verteva sul -
comitato tecnico -scientifico di- In seguito ad un accurato sondaggio sotto- la realizzazione di una dieta irirovativa sot-
Daniele Rossi e l'assemblea gene- posto alle imprese dell'Agrifood Marche so- toformadi pasto, composto da alimenti pro-
composta da tutti i soci che si riun'sce no emerse diverse richieste che l'associa- venienti da Iliere locali regionali, destinata
all'anno. Fondamentale il suppor- zione utilizzer come punto di partenza per a case di cura e case d' riposo per anziani.
giovani ricercatori che svolgono at- le attivit del prossimo futuro, il 63% delle Limpegno di Agrifood spazia anche nell'm-
coordinamento e progettazione, aziende partecipanti ha manifestato la vo- bito del programma di sviluppo Rurale PSR
Deborah Bentivoglio, PhD e Giorgia lont di creare nuove opportunit di merca- stimolando la partecipazione degli

La
realt
*
L'associazione
presieduta
da
Adele
Fineo
sostiene
e
agevola
lo
sviluppo
delle
imprese
sul
territorio
Imprese
agroalimentari
e
Universit
unite
insieme
per
ideare
progetti
all'avanguardia

Tutti i diritti riservati


ed
essere
competitive
all'estero
LAssociazione
Cluster
Agrifood
Marche
nasce
nel
2015
come
PAESE :Italia AUTORE :N.D.
PAGINE :14
SUPERFICIE :65 %
PERIODICIT :Quotidiano

8 settembre 2017 - Edizione Roma

ti nell'ambito della misura 16 -gruppi opera-


tivi, dedicata all'innovazione in campo agri-
colo. Tra gli altri progetti, il bando del Mi-
nistero delle Politiche Agricole sull'innova-
zione nellefiliere agroalimentari, per attiva-
re un processodi collaborazione tra le regio-
ni.Come prossimo obiettivo Agrifood punta
a proiettare le imprese verso i programmi
europei tra cui HORIZON 2O2Oela Coope-
razione INTERREGtra nazioni europee con-
finanti su temi legati al cibo e all'agricoltura.
Tuttavia i processi di sviluppo e innovazione
riguardano in prima battuta la sinergia con i
piccoli centri locali che necessitano di sup-
porto tecnico e scientifico continuo, Il Clu-
ster Agrifood si propone quindi come valido
facilitatore per creare nell'ambito delle im-
prese agroalimentari un ambiente collabo-
rativo e inclusivo, in cui le aziende possano
parlare tra loro e condividere problemi e so-
luzioni; una opportunit di approccio stra-
tegico alla produzione intelligente nelfood, - I

evitando perdite di risorse suvari livelli; una


possibilit concreta di relazione permanen-
te con le migliori competenze ed esperien-
ze nazionali, tutto ci con l'obiettivo di mol-
tiplicare le opportunit di sviluppo e investi-
mento per il futuro.

--

:.;

Tutti i diritti riservati