Sei sulla pagina 1di 2

Conflitto biologico e 30/05/2008

terreno di fondo
Graziano da Vicenza
Domande sulle 5 Leggi
Categoria/Argomento:
Biologiche

Richiesta
Carissimi
Vi scrivo in relazione ad un quesito che mi sorto in questi anni, dopo
l'incontro benedetto con la NMG.
In questa si parla di conflitto biologico, che nulla ha a che spartire con un
conflitto psicologico, in quanto ritenuto traduzione dei risultati e dei processi
della mente umana e non "volere biologico" espressione cio della finalit
evolutiva implicita nei tessuti embrionali e la loro estrinsecazione e sviluppo
negli organi del corpo collegati, base della NMG.

Si parla sempre di come una persona vive una situazione poich sar
questo a stabilire l'insorgenza o meno di una DHS e relativo percorso nelle
5 leggi biologiche.
Due persone che insieme incontrano una situazione improvvisa(la 1legge):
una la vivr come un conflitto e l'altra invece no. Cos' che determina
questa diversit di vedute? Il vissuto personale, l'educazione ricevuta
ecc.non sono forse dei risultati di processi psicologici di crescita umana, un
aumento di consapevolezza di s, che si traduce poi nel fatto che io non
viva quell'evento in modo conflittuale? Forse voi risponderete che il conflitto
avviene lo stesso ma che lo si risolve in breve..
Ma anche cos, non la consapevolezza di s che ha determinato questa
brevit?
Se c' un percorso evolutivo filogenetico ed embriologico che determina un
programma sensato della Natura, quest'ultimo non potrebbe anche essere
intrinseco e funzionale ad un altro piano evolutivo dell'essere umano verso
superiori stati coscienziali?
Vi ringrazio per l'eventuale risposta e vi ringrazio per l'eccellente lavoro che
state svolgendo, anche con questa rubrica

Graziano

Risposta
Caro Graziano,
assolutamente vero tutto ci che dici nel senso che linsorgenza della DHS
non determinata da come una persona vive quel dato accadimento (cio
dal suo terreno di fondo e dal suo personale processo evolutivo). Ma dal
fatto che la DHS qualcosa che ha la caratteristica di accadere in modo
inaspettato e quindi come tale, crea unattivazione automatica im/mediata
(non mediata dalla mente) in chiunque la viva. La differenza, come
giustamente rilevi tu, sar poi nel fatto che chi ha una visione pi elastica e
aperta della vita e delle sue vicende, avr pi facilit nel lasciar andare
altrettanto velocemente ci che ha vissuto.
Le 5 Leggi Biologiche sono lanello di congiunzione tra il cielo e la terra, la
loro conoscenza ci mette in evidenza la nostra reazione biologica alle
vicende della vita e, conoscendole, diventa pi difficile raccontarsela Se
per esempio mi racconto di aver superato un rancore ma poi ogni volta che
accade qualcosa che mi riporta a binario in quel vissuto, mi ritrovo ad avere
male al fegato (dotti biliari) quando nuovamente sciolgo quella rabbia, mi
tocca di fare pi sinceramente i conti con me stesso. Questo fatto pu (ma,
purtroppo, non necessariamente accade) portare la persona ad evolvere nel
senso ad essere pi onestamente in contatto con se stessa e magari a
chiedersi che cosa ne faccio della mia vita?. E auspicabile che questo
accada ed mia ferma convinzione che le 5 Leggi Biologiche siano cos
costantemente e tenacemente attaccate proprio per questa presenza
personale che necessariamente portano con s se prese seriamente.