Sei sulla pagina 1di 5

scenari

Internet
of things

Aspettando la prossima disruptive innovation attraverso il


contributo informativo apportato dagli oggetti in rete

AUTORE
LUCA GARGIULO

PREMESSA capacit o conoscenze distintive. Ana- Negroponte circa ventanni fa quanto


A due anni di distanza dalla pubblica- logamente una disruptive innovation ipotizzava che dagli albori del Web
zione di Being digital, avvenuta nel in grado di (ri)creare (nuovi) mercati, nulla sarebbe pi stato come prima e
1995 da parte di Nicholas Negroponte potenzialmente distruggendone altri che la Rete avrebbe permesso anche
del Massachusetts Institute of Techno- sviluppatisi su tecnologie antecedenti il dialogo tra oggetti (famoso il futu-
logy (MIT), Clayton Christensen, gi e consolidatisi nellimmediato passato. ribile colloquio tra un tostapane e un
professore ad Harvard, aveva soste- Internet in s, nella definizione classica frigorifero per lordinazione al super-
nuto nel suo saggio The innovators che ne darebbe Clayton Christensen, mercato degli alimenti necessari alla
dilemma che esistono innovazioni che non certamente una disruptive inno- colazione), sicuramente non dato
sono in grado di sconvolgere i mercati vation, poich non va ad affiancarsi, n sapere neppure quale sar la prossima
di beni e servizi preesistenti, nonch il a sostituire nulla di precedentemente disruptive innovation che verr abilitata
comportamento dei consumatori. esistente e di succedaneo, se non una tramite Internet attraverso lo scambio
Tramite una disruptive innovation in- miriade di cose contemporaneamente, dei contributi informativi degli oggetti
fatti possibile affermare che unintera fungendo per pi da enabler di altri in Rete.
(nuova) popolazione di consumatori servizi, ovvero da agente abilitante Tuttavia abbastanza verosimile che
possa avere accesso a una serie di pro- come media trasmissivo di informazio- una o pi disruptive innovation fac-
dotti e servizi storicamente acquisibili ni, piuttosto che da prodotto o servizio ciano capolino a breve nel panorama
solamente da parte di consumatori fine a se stesso. economico mondiale, quando molti
con disponibilit economiche rag- Se non dato sapere quanto del futuro oggetti entreranno a far parte della
guardevoli oppure dotati di particolari fosse gi stato previsto da Nicholas Rete, saranno riconoscibili e acquisi-

46 iged.it 04.2011
46-50_h.indd 2 26/01/12 17.10
di virtualizzazione e di dematerializ-
zazione dei servizi, degli oggetti, (rese
attualmente possibili attraverso le
prime esperienze di augmented reality)
e persino dei rapporti umani, dimo-
strando che, tramite i social network,
di fatto possibile superare ampiamente
il numero di Dunbar (dal nome del
professor Robin Dunbar dellUniver-
sit di Oxford), ovvero il limite teorico
che individua il numero di persone
(circa 150) con cui si pu pensare di
mantenere relazioni sociali stabili.
Se ci accaduto solo con lausilio
dei computer, o con lutilizzo di og-
getti assai simili ai computer, dando di
fatto vita alla Rete degli elaboratori
e delle persone, assai probabile che
nei prossimi anni molti oggetti duso
quotidiano possano essere progressi-
vamente collegati a Internet e ricono-
scibili, consultabili e indirizzabili da
ranno una sorta di intelligenza e di variazione, o cancellazione di record tutti quegli utenti (siano essi macchine
potere decisionale in virt del fatto semplicemente scrivendoli, riscri- o esseri umani operanti tramite altre
che potranno comunicare dati su se vendoli o eliminandoli dai dischi. In macchine) che abbiano effettuato una
stessi, informazioni acquisite ed ela- precedenza le schede, oltre ad essere qualsiasi operazione di pairing con tali
borate dalletere o per prossimit ad voluminose, pesanti e inabilitanti ogni device.
altri oggetti, nonch accedere a infor- accesso diretto ai dati, consentivano Quando ci accadr entreremo a pieno
mazioni gi completamente elaborate larchiviazione di informazioni risicate titolo nellera della Rete delle cose.
e aggregate da parte di tanti altri device. (essendo vincolate a una lunghezza di Tuttavia, per quanto possa sembrare
Nel futuro, quindi, ci sar anche una 80 caratteri a record), non erano ovvia- tautologico ribadire quanto segue,
Internet delle cose, ovvero una Inter- mente modificabili e avevano un costo conditio sine qua non affinch tutto
net degli oggetti, o pi semplicemente di acquisto e di gestione esorbitante. ci possa accadere la presenza della
una IoT, dallacronimo dellinglese Negli anni 60, con lavvento dellEDI connettivit, ovvero la garanzia che
Internet of Things. (electronic data interchange), sollecitato tutti questi oggetti abbiano accesso
da reali e concrete esigenze di business, alla Rete, oltre, ovviamente, lenergia
CARATTERISTICHE stato possibile realizzare lo scambio elettrica necessaria per comunicare.
ABILITANTI LACCESSO diretto di documenti via computer, Come vedremo, infatti, gran parte
DEGLI OGGETTI IN RETE principalmente al fine di supportare le degli esempi ascrivibili alla IoT riguar-
Dalla comparsa dei computer a oggi relazioni commerciali (con linvio di dano oggetti statici, spesso confinati
stato possibile assistere al progressivo ordini, la ricezione di fatture, ecc.). Lo allinterno delle mura domestiche, o
ed esponenziale aumento della poten- scambio di informazioni attuato auto- delle aziende, cui pu essere dato acces-
zialit di condivisione delle informa- nomamente dagli elaboratori tramite so a Internet semplicemente attraverso
zioni da questi elaborate e/o archiviate. canali dedicati o pubblici (sia wired, il loro riconoscimento, ad esempio, da
Gli albori dellinformatica sono stati sia wireless) di fatto ha reso possibile parte di modem wireless collegati al
caratterizzati da una trasportabilit per la prima volta il dialogo diretto tra Web e che possono trarre energia diret-
molto bassa dei dati, che dovevano macchine (oggi si direbbe M2M, ov- tamente dalle prese della rete elettrica.
essere registrati su supporti cartacei, vero machine-to-machine), senza che Altri oggetti, invece, possono essere
ovvero su schede perforate, prima di con ci fosse necessario lintervento in continuo movimento e, per dar
essere condivisi; e solo a met degli umano. loro la facolt di scambiare anche solo
anni 50 stato possibile trasferire tali La diffusione di Internet negli anni 90 sporadicamente alcuni dati, occorre
dati (che allora venivano denominati (e della mobile Internet a partire dai che questi siano visibili, riconoscibili
record) alle unit a dischi magnetici, primi anni del nuovo millennio) ha e abbiano libero accesso a particolari
precursori degli attuali sistemi di me- infine esasperato il concetto di inter- hotspot presenti sul territorio, da cui sia
morizzazione. connessione tra computer (o tra device possibile accedere a Internet, tenden-
Questo passaggio risultato per esse- molto simili ai computer) amplificando zialmente in modalit wireless (cos
re rivoluzionario, infatti ha consentito anche, col crescere della velocit di come accade attualmente con il Wi-Fi,
di eseguire operazioni di inserimento, trasmissione dei dati, le potenzialit lo standard pi diffuso in questo am-

iged.it 04.2011 47
46-50_h.indd 3 26/01/12 17.10
bito); occorre altres che tali dispositivi ribile pensare che un televisore, una e, conseguentemente, gestire in auto-
abbiano una propria fonte di energia, volta paired, ovvero riconosciuto da un nomia gli acquisti, facendo le veci del
ovvero siano in grado di produrne se computer domestico centrale, oppure proprio utente, a meno di non dotarlo
opportunamente sollecitati da campi semplicemente da un modem wireless, di una miriade di sensori e di dispenser
elettromagnetici, come accade nei possa essere in grado di inviare una in grado di tracciare pesi e volumi dei
dispositivi di prima generazione RFID e-mail al proprio utente, avvertendolo solidi e dei liquidi in esso immagazzi-
(radio frequency identification), o di ul- (in ottica push) che, sulla base delle nati. Ciononostante, a tutto vantaggio
tima generazione NFC (near field com- preferenze memorizzate dallutente delleconomia e della sicurezza do-
munication), che possono essere attivi stesso, una certa emittente abbia in mestica, un frigorifero potr sempre
o passivi, a seconda che siano o meno programmazione un evento sportivo, essere equipaggiato per comunicare
autonomamente dotati di batterie. oppure un qualsiasi altro spettacolo via Internet al proprio utente tutti
che rientri nelle categorie prescelte. gli elementi peculiari riguardanti la
OGGETTI IN RETE Allo stesso modo non del tutto fu- diagnostica, la manutenzione e lo stato
CONFINATI IN SPAZI turibile immaginare che lutente possa di conservazione dei cibi, in funzione
DEFINITI replicare sempre via e-mail al proprio delle ore di esercizio, delle temperature
Il concetto e la definizione della IoT televisore, invitandolo a registrare il interne ed esterne rilevate, del pH per-
sono stati per la prima volta formal- programma suggerito, e questultimo cepito da appositi sensori, ecc.
mente sviluppati nel 1999 dallAuto- sia in grado di fornire autonomamente
ID Center, un consorzio di ricerca che al PVR domestico tutte le indicazioni OGGETTI IN RETE CHE SI
ha sede al MIT, presupponendo che necessarie per effettuarne la memo- MUOVONO
le principali applicazioni si basassero rizzazione al fine di una fruizione dei Se allinterno di spazi confinati lelen-
sulla possibilit di radio-identificare gli contenuti differita nel tempo. co delle possibili applicazioni della IoT
oggetti (come nel caso dellutilizzo dei Se questo un semplice esempio di sono veramente innumerevoli, gli og-
dispositivi RFID). possibile dialogo tra macchine e utenti getti riconoscibili dalla Rete che invece
tuttavia possibile ipotizzare, in linea (televisore/uomo) e tra macchine possono essere in movimento sono
di principio, che la IoT possa nascere (televisore/PVR, che per puro gusto sicuramente di un ordine di grandezza
naturalmente attorno a quegli oggetti esemplificativo abbiamo pensato esse- superiore ai primi.
di uso quotidiano, anche domestico, re due device disgiunti, quando in futu- Tutti i beni in movimento per ragioni
gi dotati di intelligenza software e pre- ro potrebbero convergere in un unico di trasporto (a condizione che il valore
disposizione hardware per dialogare apparecchio), molti altri casi possono dei beni sostanzino il costo della trac-
con altri oggetti, nativamente, o con darsi nel campo della diagnostica pre- ciatura) di fatto potrebbero essere mo-
minimi upgrade, quali possono essere ventiva, evolutiva e correttiva. nitorati al fine di sapere puntualmente
le aggiunte di semplici dispositivi di Un qualsiasi oggetto elettromeccanico dove si trovino. La tecnologia RFID
radiocomunicazione e strati applicativi complesso pu infatti essere in grado gi citata consente infatti di rilevare la
elementari. di comunicare, come solo elemento presenza degli oggetti, mentre i magaz-
Attualmente molti oggetti di uso informativo, se un task che gli stato zini e i vettori potrebbero accoppiare ai
comune, come gli elettrodomestici, assegnato si sia concluso correttamente vari tag e inviare in Rete le informazio-
le televisioni, i personal video recorder (operazioni di lavaggio, riscaldamento ni di georeferenziazione, in modo tale
(PVR), ecc., dispongono di informa- di ambienti, chiusura di serramenti, che queste siano poi rese disponibili
zioni, o elementi di diagnostica, che ecc.) o se durante lesecuzione siano alla consultazione degli utenti.
non condividono immediatamente state riscontrate delle anomalie (perdi- Allo stesso modo anche gli oggetti di
con i propri utenti, n con gli oggetti te di potenza elettrica, black-out, avarie valore o di particolare importanza sog-
limitrofi. degli oggetti stessi, ecc.). Allo stesso gettiva, non necessariamente in fase di
Per fare un esempio per tutti, con modo un qualsiasi oggetto elettromec- trasporto, ma durante il loro utilizzo,
lavvento della televisione digitale le canico complesso riconosciuto dalla potrebbero essere dotati di particolari
emittenti forniscono lEPG (electronic Rete pu suggerire al proprio utente dispositivi di tracciatura, in modo tale
program guide), un layer informativo dei comportamenti da tenere o delle da essere riconoscibili e georeferenzia-
che riassume la programmazione del azioni da effettuare in funzione di par- bili in funzione della loro prossimit a
palinsesto e che dovrebbe di fatto ticolari stati/eventi percepiti (quali specifici gate di comunicazione (ban-
essere un sistema di aiuto alla scelta i fenomeni climatici, le temperature, comat, esercizi commerciali, celle di
degli spettacoli televisivi. Tuttavia ad lumidit, lo scorrere del tempo, ecc.). radiocomunicazione, ecc.).
oggi lutilizzo di questo strato infor- Sicuramente, per, il costo correlato Questa semplice operazione, a patto
mativo ancora del tutto demandato alla realizzazione di alcune periferiche che i dispositivi di riconoscimenti sia-
allutente in ottica pull. specifiche rende assai poco probabile, no annegati negli oggetti stessi e non
Sebbene sia vero che i contenuti cos come aveva immaginato Nicholas siano disinseribili senza la distruzione
audio/video stiano definitivamente Negroponte, che un frigorifero possa delloggetto stesso, permetterebbe la
migrando verso una fruizione digitale prevedere il punto di riordino di tutte loro tracciatura ai fini della preven-
e on-demand, non del tutto futu- le derrate alimentari in esso contenute zione dei furti e consentirebbe anche

48 iged.it 04.2011
46-50_h.indd 4 26/01/12 17.11
una pi rapida ricerca in caso di smar- costantemente monitorato in tempo mazione si pu essere verosimilmente
rimento, con evidenti applicazioni reale circa il suo posizionamento e gli in grado di valutare tutte le possibili
anche nel campo della sorveglianza utenti possono accedere al servizio di alternative per prendere delle decisio-
dei minori, o del monitoraggio e della consultazione direttamente via Web, ni, non pi in stato di incertezza, ma in
rintracciabilit delle persone versanti avendo a disposizione anche tutte le completa consapevolezza dei possibili
in stato di malattia, invalidit tempo- coincidenze relative alle stazioni suc- risultati.
ranea o permanente. cessive in fase di raggiungimento. In La IoT uno dei fattori abilitanti di
Non dato sapere quante e quali ap- alcune citt degli Stati Uniti, invece, questo nuovo stato di conoscenza, su
plicazioni potrebbero scaturire da una la geolocalizzazione dei bus stata resa cui andranno a innescarsi le poten-
costante mappatura degli oggetti sul pubblica, per cui sono state realizzate ziali disruptive innovation in grado di
territorio, tuttavia facile immaginare, delle applicazioni con le quali gli utenti cambiare alcuni business e modificare
ad esempio, che se tutte le automobili possono avere piena visibilit su tutti i alcuni mercati al momento pienamen-
fossero riconoscibili alla Rete, potendo mezzi in movimento, avendo la libert te consolidati.
comunicare anche il loro posiziona- di programmare per tempo e con mag-
mento geografico, sicuramente molte giore tranquillit i propri spostamenti. COSTO E VALORE DELLA IOT
nuove applicazioni sarebbero in grado Se le informazioni generate da tutti gli Qual il costo e quale il valore aggiun-
di monitorare i flussi di traffico in oggetti in Rete fossero messe a disposi- to della IoT?
tempo reale. Attualmente ci viene zione di un qualsiasi potenziale utente, Quali oggetti saranno pi facilmente o
fatto usando delle variabili proxy, come anche in forma aggregata (ovviamente naturalmente votati a essere collegati e
lincremento del numero di telefoni salvaguardando la privacy, per cui a un riconosciuti in Rete?
cellulari agganciati a una certa cella utente generico potrebbe essere reso Quali mercati, infine, saranno in grado
posta in prossimit di una autostrada, palese che su una certa strada sta transi- di sostituire o disintermediare le future
ma evidente quanto questa tipologia tando unauto, mentre al proprietario disruptive innovation che useranno la
di inferenza sia del tutto grossolana, dellauto stessa dovrebbe essere data IoT come agente abilitante?
non potendo esprimere nulla circa la visibilit che quella auto particolare Le due domande iniziali sono in qual-
direzione del traffico. proprio la sua), sicuramente molte ap- che modo correlate tra loro. Infatti
plicazioni sarebbero in grado di fornire assai probabile che gli oggetti che per
Nelle citt alcuni oggetti sono gi co- informazioni di sintesi in grado di mi- primi saranno collegati e riconosciuti
stantemente posti sotto traccia come i gliorare la qualit della vita, salvaguar- in Rete siano quelli che attualmente
mezzi destinati al trasporto pubblico. dando il fattore tempo e mitigando il hanno componenti hardware e softwa-
In via indiretta, agli utenti richiedenti consumo di energia (coerentemente re tali da permettere unintegrazione
il servizio vengono gi inviati i taxi con i dettami della green economy). a basso costo con la Rete. Assai meno
georeferenziati pi prossimi alla loro Non superfluo osservare, infine, che quegli oggetti che per poter operare
ubicazione. In Italia ogni treno solo avendo il massimo grado di infor- una volta interfacciati con la Rete

iged.it 04.2011 49
46-50_h.indd 5 26/01/12 17.11
necessitassero di un ingente costo di della vita delle future generazioni. dei 100 miliardi, contro gli attuali 1,5
upgrade delle periferiche. Infatti, uno , invece, quasi impossibile individua- miliardi di computer e 1 miliardo di
dei motivi del mancato decollo di re quali mercati saranno in grado di cellulari, allora assai probabile che i
alcune applicazioni in campo domo- sostituire o disintermediare le future dati stessi saranno sempre pi da con-
tico sta proprio nel fatto che il costo disruptive innovation che useranno la sultare (possibilmente gi elaborati)
delle periferiche di comando a volte IoT come agente abilitante, proprio che non da detenere.
assai proibitivo (si pensi, ad esempio, perch non dato sapere quali saranno Con questo non assolutamente
al costo della motorizzazione dei serra- le innovazioni che andranno a scon- possibile concludere che i volumi di
menti, al costo di sezionamento degli volgere lattuale status quo economico. dati saranno cos ingenti da causare
impianti di riscaldamento/raffresca- tuttavia presumibile che la IoT por- il collasso delle memorie di massa e
mento, ecc.). ter a ridisegnare drasticamente alcuni della Rete stessa, ma probabilmente
Assai pi semplice invece linterfac- servizi in campo logistico, manifattu- potrebbe avverarsi un trend di remo-
ciamento con la Rete di tutti gli elet- riero, urbanistico e sanitario. I guru tizzazione degli archivi, poich anche
trodomestici, i contatori delle utenze parlano di un futuro non ancora ben le informazioni generate in un sem-
(energia elettrica, gas, ecc.), gli appa- tracciato, i cui nomi principali sono plice ambiente domestico potrebbero
recchi telefonici, le fotocamere e le vi- per legati allevoluzione di concetti richiedere veramente grandi spazi di
deocamere, le console per i videogame, che gi esistono, ma nuovamente per- memoria; una prima disruptive innova-
i televisori e i PVR, i sistemi audio e meati da un ingente apporto informa- tion potrebbe forse intervenire proprio
Hi-Fi, le radiosveglie, i car stereo, i navi- tivo dato dagli oggetti in Rete. a coprire una esigenza che oggi gi in
gatori satellitari, gli impianti di condi- Tra queste nuove visioni ricordiamo fase di definizione. Ma tutto ci solo
zionamento, i device di monitoraggio le smart city, le-health, lassisted living, una modesta speculazione tecnologica.
della salute (misuratori di pressione, lintelligent manufacturing, la smart lo- La vera e unica conclusione attual-
glicemia, ecc.), i sistemi antifurto, ecc. gistics & transport o lo smart metering, mente possibile porta invece a vedere
In termini di pura visibilit e di traccia- pensando che gli oggetti del ventunesi- la IoT come un nuovo paradigma, il
bilit sulla Rete, invece, ha prerequisiti mo secolo siano in grado di percepire, modello di riferimento cognitivo pi
sufficienti qualsiasi oggetto sia in gra- anticipare e rispondere alle necessit moderno che ben poco ha a che fare
do di contenere un dispositivo RFID, degli utenti, assicurando anche il loro con la tecnologia, ma che mira invece
dalle scarpe ai veicoli per il trasporto, controllo a distanza via Web. a concretizzare la confluenza fra le
dai pacchi alle borse, dai portafogli alle informazioni proprie degli oggetti
chiavi di un appartamento, ecc. CONCLUSIONI fisici, delle persone e di quelle digitali
Il valore intrinseco della IoT invece Spesso la strada che unisce il presente preesistenti, al fine di accrescere, con
molto pi complesso da stimare, seb- al futuro non pu essere chiaramente la loro elaborazione e linferenza da
bene sia preziosissimo e di portata so- individuata da chi vive costantemente esse immediatamente desumibile, la
stanzialmente inesauribile. Tale valore come elemento di separazione tra i due qualit della vita degli esseri umani
il contenuto informativo generato momenti storici. Tuttavia indubbio nei rami pi disparati del loro vivere
dagli oggetti stessi una volta resi visibi- che il mutamento in corso sia senzal- quotidiano.
le alla Rete. LOGC (object generated tro percepibile da tutti.
content) genera di per s valore per il Levoluzione dalla Rete delle macchi-
fatto che le singole informazioni pos- ne alle Rete delle persone appartiene
sono essere aggregate, condivise, ana- oramai al passato e chiunque in grado
lizzate ed essere oggetto di inferenza di descriverne i contorni che lhanno
statistica predittiva. caratterizzata, mentre la creazione
Su questo valore si innestano poi a della Rete delle cose in via di realiz-
corollario ulteriori vantaggi, in una zazione.
sorta di moltiplicazione dei benefici, Le disruptive innovation che attecchi-
tutti generati sulla base della monade ranno su questa nuova fase della Rete
fondamentale costituita dal contenuto probabilmente saranno tante e tali
informativo apportato dagli oggetti. da cambiare verosimilmente anche
Tra questi vantaggi indotti possiamo il panorama stesso dellinformatica,
ricordare la possibilit di intervenire tuttavia sono difficili da identificare, se
sul cambiamento climatico, razionaliz- non per macrosettori di attuazione.
zando il consumo di energia, il sistema Se vero, come previsto da Gartner in
dei trasporti, il condizionamento degli un recente studio, che nel giro di pochi LUCA GARGIULO
ambienti e, indirettamente, linqui- anni il 20% del traffico Internet (non Ernst & Young Director e
namento, oppure la potenzialit di contando quello audio/video) sar Sub-Area Mediterranean CFO
attivare tutta una serie di device a sup- dato dai raw data derivanti dagli og-
porto della salute dei cittadini, a tutto getti riconosciuti dalla Rete e se vero
vantaggio, in una parola, della qualit che questi oggetti saranno nellordine

50 iged.it 04.2011
46-50_h.indd 6 26/01/12 17.11