Sei sulla pagina 1di 9

Giacinto Auriti 1923-2006

IL PAESE DELLUTOPIA

Commenti di Silvano Borruso

PRELIMINARI

Internet ha fatto un gran servizio al pubblico, portando alla superficie problemi che per
decenni, per non dire secoli, erano stati artatamente occultati, tergiversati ecc.
Il pi importante di codesti problemi senza dubbio quello monetario, che solo da una
decina danni comincia a capirsi ma che ancora lungi dal comprendersi (esaurirne il
contenuto).
Leggendo gli scritti di riformatori monetari anche di prima dellavvento di internet ci si
imbatte in un fenomeno strano: tutti sono daccordo che il gran nemico lusura; che lo
sconcio dellemissione di moneta-debito va eliminato; e tutti puntano il dito contro il sistema
bancario come il colpevole della situazione.
Oltre a questa percezione comune regna il caos pi assoluto. Nessuno definisce lo stesso
fenomeno nella stessa maniera (usura, o moneta, per esempio); non c accordo nell
identificare lorigine di certe pratiche (interesse, credito); e nessuno fornisce soluzioni, o
anche stende un relato coerente di quello che espone.
Evidentemente deve persistere un errore di fondo ancora inosservato e pertanto disatteso.
Se cos, mettendolo a nudo e criticando gli scritti monetari su quella falsariga, si dovrebbe
ottenere un relato pienamente coerente, irrefragabile e completo. Proviamo.

Sangue contro Oro


Si fa un gran parlare, tra i laudatores temporis acti, della guerra tra lItalia, rappresentante
del liquido rosso, e le usurocrazie doltre Manica e Atlantico, rappresentanti del metallo
giallo. Vinsero, com noto, queste ultime.
Ma fu proprio cos? A che sangue si riferiva Mussolini, e a quale si riferiscono i riformatori
di oggi? A un sangue biologico, romantico, eroico, versato a fiumi da centinaia di migliaia di
Italiani nel tentativo inutile di non farsi fagocitare dalle forze dellusura? evidente che non
vi sono riusciti, ed ancora pi evidente che le cose vanno di male in peggio.
Diamo unocchiata al sangue quindi ma nella sua interezza, cosa che n il Duce fece
allora, n i suoi nostalgici fanno oggi.
Tra vene, arterie e capillari il corpo umano fa scorrere la modesta quantit di cinque litri 1di
sangue. Questo parte dal cuore e al cuore ritorna, al ritmo di 50 grammi per sistole2. I quali
50 grammi, moltiplicati per centomila sistoli in 24 ore, fanno circolare la ragguardevole
quantit di cinque mila litri = cinque tonnellate. Visualizziamoli: sono cinque metri cubi di

1
I dati sono arrotondati per convenienza.
2
La sistole la contrazione del ventricolo sinistro. Non necessario un esame della circolazione polmonare.

1
sangue. Che scorrendo ininterrottamente, non si ferma mai nello stesso luogo allo stesso
tempo.
Ecco il sangue che avrebbe sconfitto loro. Non come liquido rosso, ma come moneta-
sangue a circolazione forzata, capace di muovere migliaia di volte il suo valore nominale
semplicemente circolando.
In cifre nude e crude, gli Italiani erano 40 milioni nel 1940. Una banconota di taglio
qualsiasi a circolazione forzata, con tre cambi di mano giornalieri, in un anno pu far
muovere beni e servizi per mille volte il suo valore facciale. Tirando i conti, dieci lire a testa
di quella moneta avrebbero potuto muovere beni e servizi per 400 miliardi in un anno.
Ma sarebbe stato possibile a Mussolini far ci alla presa di potere nel 1922?
La risposta che nel 1922 codesta informazione era di dominio pubblico da 16 anni, dalla
pubblicazione nel 1906 del trattato di Silvio Gesell (1862-1930) Ordine Economico Naturale, allora
alla quinta edizione e la cui traduzione inglese aveva visto la luce nel 1920.
Quindi Mussolini poteva sapere, ma o non venne informato o non volle tradurre la sua retorica
dalla metafora biologica a quella monetaria. Arrivato al potere, vi trov la lira-oro, e la adott. Questa
gli fece il brutto scherzo (lavrebbe fatto comunque) di spostare il tasso di scambio con la sterlina da
90:1 a 154:1 in quattro anni di politica colbertiano-jeffersoniana di contante abbondante; la rivalut a
Quota Novanta credendo di dare prestigio alla Nazione, e fece caso omesso del doppio
esperimento di Schwanenkirchen (Wra 1930) e di Wrgl (Certificati Lavoro 1932-33), se per
ignoranza o mala volont non mi dato sapere.
Nel 1932 soffiavano gi venti di guerra. Fu la lira-oro a sostenere la campagna militare etiopica (la
moneta-sangue non lavrebbe permessa) e fu la lira-oro a travolgere il Duce nella Seconda Guerra fino
a Piazzale Loreto.
La guerra venne perduta perch con le stesse armi in pugno da ambo i lati, lusura imbattibile.
Chiunque lo abbia tentato ci ha lasciato le penne. Lusura si debella disarmandola con la moneta-
sangue. A farlo subito dopo gli esempi pratici dellingegnere minerario Max Hebecker di
Schwanenkirchen e del sindaco Michael Unterguggenberger di Wrgl, il Duce avrebbe ridotto i
guerrafondai doltre Manica e Atlantico in mutande, se non in foglie di fico, rendendoli innocui.
venuto il momento di spulciare e commentare Il Paese dellUtopia.
p.8 Natura della moneta
Pound chiedeva cosa fosse codesta natura, e Auriti riteneva di aver risposto. In realt,
nessuno dei due si era accorto che definire la moneta impossibile, e non dal 1694, cio ieri,
ma dalla monetizzazione dellelectrum, una lega di argento e oro abbondante nelle sabbie
metallifere del fiume Pactolus in Asia Minore. Chi monetizz quella lega fu Re Creso di
Lidia (m. 546 a.C.) cos dotando la moneta di una doppia funzione: mezzo di scambio e
riserva di valore.
Codeste due funzioni sono in contraddizione vicendevole: spendere come mezzo di
scambio, o tesoreggiare come riserva di valore, sono un aut aut senza termine medio. Per cui
si possono definire separatamente, ma non insieme. Sarebbe come definire un cerchio
quadrato, uno scapolo coniugato, o una vergine di facili costumi, et similia. La moneta si pu
descrivere (i testi di economia hanno fino a quattro descrizioni), elencarne le varie funzioni,

2
ma non definire, perch definire richiede unit. La doppia moneta non ha quellunit da 25
secoli.
P.9: A tal fine appare indispensabile fare una breve premessa per definire il valore e
distinguere tra fisiologia e patologia dei giudizi di valore.
Se impossibile definire la moneta per mancanza di unit, altrettanto impossibile
definire il valore, per mancanza di universalit.
Il valore, infatti, un estimo puramente soggettivo. Indotto s, come ben dice Auriti, ma
indotto in tante maniere diverse quanti sono i giudizi di chi valora. Un esempio per tutti: le
donne occidentali danno un valore supremo ai dettati della moda. Un modista di Parigi o di
Poggibonsi detta cosa si dovr indossare per una certa data, e tutte si precipitano a
comprare il desiderato capo di vestiario, senza riguardo a criteri di eleganza o di bruttezza. In
Africa, il disprezzo femminile per la moda non potrebbe essere pi olimpico; ognuna si veste
come crede, anche combinando capi degli anni Venti con disegni autorealizzati alla macchina
da cucire, e tutta una gamma intermedia e variopinta.
Nel terzo capitolo de LOrdine Economico Naturale, Gesell si fa beffa del concetto di
valore, provando con esempi alla mano come si tratti di uno spettro da esorcizzare da ogni
discorso economico. Cos corrobora il detto scolastico De Particularibus non est Scientia.
P.10: Il valore il rapporto tra due fasi di tempo: una penna ha valore perch si
prevede di scrivere, il coltello ha valore perch si prevede di tagliare, la moneta ha
valore perch si prevede di comprare. Il valore pertanto il rapporto tra il momento
della previsione ed il momento previsto.
Questo ragionamento commette due errori.
Uno: Il rapporto non tra due fasi di tempo, che non possono essere che tempo esse
stesse, ma tra due fasi di impiego delloggetto considerato.
Due: disattende la doppia funzione mezzo di scambio-riserva di valore. La previsione di
comprare pu essere ritardata a piacimento solo con una moneta dotata della funzione
parassitaria di riserva di valore. Nella moneta-sangue, scevra di quella funzione e quindi puro
mezzo di scambio, la multa di magazzinaggio obbliga a spendere: conserva alla moneta il
potere di acquisto (relazione) ma le fa perdere la natura di oggetto (sostanza).
p. 11: La propriet (anche della moneta) - che godimento dei beni giuridicamente
protetto e quindi attinente alla seconda fase di tempo del valore - sottratta alla
persona umana ed attribuita ai fantasmi giuridici.
Vi pu essere propriet di moneta solo se questa dotata della funzione parassitaria di
riserva di valore. Nella sua assenza, la moneta di tutti e di nessuno; proprio come il sangue,
che appartiene al corpo nel suo insieme, ma non a nessuna cellula, tessuto od organo.
p. 12: La moneta fu definita in modo esauriente da Aristotele come misura del valore.
Cio del prezzo che uno disposto a pagare per avere un certo bene/servizio. Per uno a cui
un dato oggetto non interessa, prezzo e valore sono entrambi zero. Questa mancanza di
universalit fa esulare il valore da un discorso scientifico. Per di pi Aristotele aveva fatto
caso omesso anche lui della superstizione di Creso; il quale, a sua volta, non aveva tenuto
conto dei tentativi di Numa e di Licurgo di eliminare la funzione parassitaria dalla moneta,
monetizzando materie vili come cuoio, rame, ferro ecc.

3
La nascita di valore monetario, anche nel simbolo di costo nullo, indusse Pitagora a
definire il valore monetario come magia del numero.
ed a inneggiare a Licurgo per aver bandito da Sparta loro, causa di tutti i crimini.
Pitagora visse un secolo prima di Creso.
Si deve ricorrere ad una categoria scientifica diversa applicando il principio per
analogia.
Attenzione alle analogie: sono utilissime per illustrare, ma hanno valore probatorio nullo.
p. 13: La moneta che non circola un mero simbolo, non moneta.
La moneta che non circola fa da riserva di valore ma non da mezzo di scambio: mette a
nudo la contraddizione lampante tra le due funzioni. futile tentare di affrontare una
contraddizione facendone venire i termini a un accordo. Uno dei due va eliminato.
p. 14: Il credito, come ad es. la cambiale, si estingue col pagamento. La moneta continua
a circolare dopo ogni transazione perch, come ogni unit di misura, un bene ad utilit
ripetuta.
La cambiale, come acutamente osserva Gesell, uno dei tre nemici naturali dellusura
(gli altri due sono lagricoltura di sussistenza e il baratto). Essa si estingue non per natura ma
per legge da parte di un governo asservito alle forze dellusura. Un governo non cos
asservito, come quello di Enrico I dInghilterra ultimogenito di Guglielmo il Conquistatore,
favorisce la circolazione della cambiale, e la accetta in pagamento di imposte. Le cambiali di
legno chiamate Tallies tennero banco in Inghilterra per ben 726 anni (1100-1826). Le banche
mossero loro guerra dalla morte di Riccardo III (1485), riuscendo ad eliminarle solo ai primi
del XIX secolo. La loro storia introvabile nei trattati di economia.
La moneta fa da bene solo come riserva di valore. Il proprietario in condizioni di
imporre un tributo a chi ne ha bisogno come mezzo di scambio. Questo tributo non altro che
lusura, che nasce agli scambi e non ai prestiti.
Dovrebbe invece nascere di propriet dei cittadini ed essere ad essi accreditata come
reddito di cittadinanza.
Il reddito di cittadinanza trasforma ogni cittadino in un mendicante. Con una moneta-
sangue codesta misura sarebbe del tutto superflua.
Una volta constatato che la moneta una falsa cambiale, ci si spiega perch la Banca
Centrale riporti la moneta emessa al passivo del bilancio, falsificandolo.
Doppio non sequitur. La doppia natura della moneta non ne fa una falsa cambiale. Il
motivo per cui la Banca Centrale si senta in dovere di falsificare il bilancio sono fatti suoi, ma
non segue dal gi detto.
p. 15: Linteresse il prezzo dell'uso del denaro. Per analogia possiamo dire che come
la pigione che paga l'affittuario al proprietario per l'uso dell'appartamento. La
differenza sta nel fatto che mentre nell'affitto la propriet dell'oggetto locato resta nelle
mani del locatore, nell'affitto del denaro, cio nel prestito, la propriet passa nelle mani
dell'affittuario (cio del debitore) perch il godimento della moneta sta essenzialmente
nella sua spendibilit cio nel poterne trasferire la propriet in occasione della
compravendita.
Il paragrafo riassume la Questione 78 della Summa (De Usura). Largomento che
immorale mettere un prezzo separatamente sulluso di un bene fungibile, giacch propriet e

4
uso si identificano. Largomento valido, ma non cogente. Considera infatti lorigine
dellusura nei prestiti; Gesell dimostra che codesta origine da cercare negli scambi.
Fino ad oggi nessuna scuola riuscita a dare una valida giustificazione scientifica del
limite della rarit su cui programmare l'emissione di moneta. questo il motivo per cui
mancata la possibilit di stabilire un criterio di discrezionalit tecnica per giustificare
e regolamentare scientificamente il dover essere della funzione monetaria.
Quel limite non esiste. Sono i capricci delle banche, usurpatrici della funzione governativa di
emissione monetaria, a determinare quanta moneta debba circolare come contante e quanta
debba sottostare ai loro rigidi regolamenti creditizi. Non esiste una legge di rarit
monetaria. Con moneta-sangue il problema non si porrebbe neanche: la continua rotazione
del pignone moneta garantirebbe il continuo movimento lineare della cremagliera
beni/servizi.
In Rete circola la seguente storiella: Un turista di passaggio d una caparra di $100 dicendo
che in serata confermer o disdir laffitto di una camera. Lalberghiere si precipita al
negozio di alimentari ed estingue il debito di $100 che aveva in sospeso. Il droghiere corre
dal macellaio con il quale aveva un debito simile e lo estingue. Il macellaio va a pagare il
veterinario, e questi la signora di facili costumi che aveva intrattenuto la notte primae che
alloggiava nellhotel Costei scende alla reception ed estingue il debito con lalberghiere.
Ritorna il turista e dice di aver deciso di alloggiare altrove, ritira il biglietto e se ne va, con
tutti i debiti estinti.
Qui chi legge si mette a ridere come se avesse letto una barzelletta. Nessuno riflette di aver
letto una lezione di scienze monetarie di primordine. Esaminiamola scientificamente.
Il pezzo da $100 perde in mezza giornata la funzione di riserva di valore, divenendo puro
mezzo di scambio. Sparisce dalla circolazione dopo esservi entrato e passato di mano in
mano sei volte, pagando beni e servizi per $600. Si continui il ragionamento: se invece di
sparire avesse continuato a circolare per un anno intero, lo stesso pezzo avrebbe fatto
circolare beni e servizi per 200mila dollari. Ecco cos la moneta sangue.
p. 16: Emettere moneta prestandola il signoraggio della grande usura che nata nel
1694 con la Banca d'Inghilterra
Queste due linee contengono tre errori:
1. Emettere moneta prestandola non ha niente a che vedere n con il signoraggio n con
lusura. semplicemente una truffa planetaria, seguita allesautorazione del potere
politico da quello bancario, a partire dalla decapitazione di Carlo I Stuart nel 1649.
2. Signoraggio un termine tecnico, che indica la differenza tra il valore facciale e
quello intrinseco di una moneta metallica, cartacea, di cuoio, rame o quel che sia.
Detto termine non dovrebbe essere confuso con strapotere bancario al quale sembra
alludere chi ne fa uso.
3. La Grande Usura si pu far risalire anche a Babilonia, e al controllo bancario dei
metalli preziosi, specialmente largento, nellantichit.
p.17: Il fenomeno pi importante che si avuto con la Rivoluzione Francese, non stata
la carta costituzionale, ma la banca centrale con la contestuale sostituzione della moneta
d'oro con la moneta nominale.
Anche la moneta doro era nominale. Il signoraggio era per minimo, in quanto il valore
intrinseco era pi vicino a quello facciale che nella moneta cartacea. Non poi vero che
prima della Rivoluzione vi fossero solo monete doro. Esistevano a livello locale i mreaux:

5
di piombo, cuoio o metalli vili, che lubrificavano le economie locali. Solo la moneta del re,
aurea per lo pi, veniva accettata in pagamento di tasse.
In conclusione, la soluzione dei problemi posti da Pound all'attenzione del Mondo sta
nel rivendicare, a favore di ogni popolo, la propriet della sua moneta. La rivoluzione
monetaria della Banca d'Inghilterra ha trasformato la moneta-propriet del portatore
(oro) in moneta nominale (debito del portatore e propriet della banca). La
controrivoluzione deve trasformare la moneta-debito in moneta propriet del portatore
(non della banca), senza riserva (come l'oro), con simbolo di costo nullo (come la carta).
Cos facendo lusura, con in mano larma della doppia moneta di Creso, combatterebbe
contro il popolo, con in mano la stessa arma. Nellinevitabile guerra, lusura sconfiggerebbe
il popolo come ha sempre fatto. La controrivoluzione non pu consistere che nel disarmare
lusura con la moneta-sangue descritta sopra. A livello statale, potrebbe farlo uno Stato come
lItalia del 1940, oggi forse lUngheria di Orban e/o la Polonia di Kaczinsky. A livello
municipale potrebbero farlo uno o pi degli 8000 comuni che costellano la Penisola. Un
restauro dellItalia dei gloriosi Comuni non sarebbe affatto male.

p. 19: GUARDIAGRELE
Perch il SIMEC del Prof. Auriti fall? Secondo il suddetto argomento, per una sola
ragione: non circolava. Cera un cuore dal quale partiva, ma non vi ritornava. La moneta-
sangue di Wrgl funzion perch impostata nei termini giusti: partiva dal municipio e ad esso
tornava in pagamento di tasse, per uscirne circolando a gettito continuo. E il segreto, se cos
lo si vuol chiamare. Centinaia di esperimenti di monete complementari vanno avanti a fatica
per la stessa ragione: le monete vengono emesse da un gruppo di volenterosi, ma si
espandono a macchia dolio senza circolare come definito sopra.
p. 22: Filosofia del valore
Tutto il capitolo campato in aria, in un discorso senza capo n coda, dovuto ad una falsa
(o nulla) definizioe di spazio e di tempo, che in ogni caso niente hanno a che vedere con gli
argomenti trattati. Meglio lasciare perdere.
p. 25 Euro Moneta scomoda. Perch?
Qui il discorso un altro, ma va fatto. 150 anni fa, nel 1865, cinque paesi europei: Francia,
Italia, Belgio, Svizzera e Grecia formavano lUnione Monetaria Latina, che dur,
funzionando benissimo, 50 anni, quando la Prima Guerra la mand a gambe in aria come
tante altre istituzioni.
Ogni paese manteneva la sua moneta nazionale, ma vi era un pezzo da cinque franchi
dargento che circolava per le transazioni internazionali tra i cinque. La massa monetaria del
pezzo dargento si aggirava sul 40% del totale. Quando la sua quantit eccedeva
notevolmente la percentuale usuale, era segno di sbilancio nei pagamenti, che veniva fatto
tornare a quello di prima manipolando i prezzi allinterno. Se i pezzi da 5Fr scarseggiavano,
si faceva la stessa operazione ma in senso inverso.
In ogni paese quindi vigeva una doppia divisa. Ci succede ancora oggi: in Panama
(dollaro US e Balboa), Regno Unito (Sterlina ed Euro), Svizzera (Franco ed Euro) ecc.

6
Lesempio pi clamoroso sono le Isole Normanne, che hanno una doppia divisa dal 1825 e la
cui storia si pu leggere altrove.
LEuro scomodo perch lo si forza a coprire un ruolo non suo: quello di moneta
domestica per una moltitudine di paesi con economie diverse. Come moneta internazionale
invece comodissimo, essendo stato progettato apposta. Se gli Stati europei adottassero
quindi una duplice divisa, riproponendo il modello dellUnione Monetaria Latina, la crisi
sparirebbe come per incanto. Perch non lo si possa, o voglia, fare, non mi dato sapere.
p. 26: l'euro pu comprare tutto tranne il petrolio, e quando l'Europa ha bisogno di
petrolio deve usare il dollaro.
Chi ha la memoria lunga ricorder che nel novembre 2000 Saddam Hussein offr petrolio a
cambio di euro. Sappiamo come gli andata a finire. Oggi il dollaro sta barcollando
malamente, e in ogni caso i russi scoprirono, nel 1964, che si trova petrolio dappertutto, alle
dovute profondit di trivellazione. Una decina di anni fa alcuni dei loro chimici pubblicarono
la formula che ottiene petrolio (alcani) a partire da carbonato di calcio, ossidi di ferro e acqua.
La reazione non spontanea, ma la Terra si incaricata di farla nei secoli passati. Lincubo
del petrolio ingiustificato.
p. 27: La macroscopica conseguenza di questa malattia culturale : o la pretesa di
negare l'esistenza della moneta come bene economico (definendola, secondo le tesi del
nichilismo monetario, come il nulla o strumento neutro dello scambio), ovvero
quella di proporne la definizione come debito e/o credito.
Se fosse vera la prima ipotesi, per noi dovrebbe essere indifferente avere denaro in tasca
o non averlo ed i ladri di denaro dovrebbero essere messi in libert perch avrebbero
rubato nulla. Se fosse vera la seconda un debito di denaro sarebbe un debito di un
debito.
Largomento mal concepito, ma non del tutto falso. Rivediamolo.
Chi definisce la moneta come strumento neutro dello scambio sta effettivamente
parlando della moneta-sangue come descritta sopra. Ma dimentica, o non vuol vedere, la
seconda funzione di riserva di valore, il che inficia largomento.
Infatti, durante lesperimento di Wrgl dei ladri penetrarono in un appartamento, rubando
per Schilling di Stato e lasciandosi dietro i Certificati di Lavoro del sindaco. I ladri di
denaro non sanno cosa farsene della moneta-sangue. la funzione portavalori che li attrae.
La moneta-sangue manderebbe nel dimenticatoio della storia non solo lusura, ma anche la
guerra, la corruzione, il peculato, la frode, il furto e tutta una sfilza di reati che decorano i
libri di storia grazie a quel componente parassitario inventato da Re Creso 25 secoli fa.
p.28: Quando Marx affermava che il datore di lavoro sfruttava parassitariamente il
lavoratore perch si appropriava del margine di profitto, cio del plusvalore, poneva la
premessa ideologica su cui nasceva il sindacato come strumento di rivoluzione con lo
scopo di rivendicare, sotto forma di aumento di salari, il plusvalore.
Marx mentiva spudoratamente (o ignorantemente, per dargli il beneficio del dubbio). Il
datore di lavoro non si appropriava allora, n si appropria oggi, di plusvalore alcuno: solo fa
da sensale tra le tasche dei suoi dipendenti e quelle di usurai e terratenenti, veri sfruttatori di
chi lavora. Ecco perch questi ultimi finanziano generosamente le facolt universitarie dove
si insegna marxismo: le loro malefatte vengono occultate scientificamente.

7
Per quello che riguarda i sindacati, queste istituzioni non sono mai riuscite ad intaccare sia
pur minimamente i guadagni da non-lavoro di usurai e terratenenti, ma solo quelli legittimi di
altri lavoratori. Chi ha letto Gesell al tanto della questione. La propriet popolare della
moneta non risolverebbe niente.
p.31: il maggiore e fondamentale spreco fiscale il pagamento alla banca centrale del
debito non dovuto per tutto il denaro in circolazione.
Assolutamente daccordo. Il debito pubblico va ripudiato perch nulla stato prestato
quindi nulla dovuto. LIslanda lo ha capito e lo ha fatto, tra il silenzio di tomba dei mezzi di
comunicazione di massa. Quale sar il secondo sonaglio al collo del gatto?
p.36 Come il sangue distribuisce ossigeno in tutto il corpo, cos la moneta distribuisce
potere d'acquisto al mercato. Questo principio elementare non stato compreso dalle
asinerie dei monetaristi perch, mentre l'oggetto prelevato e trasportato dal globulo
rosso conosciuto esattamente come ossigeno, mancava fino ad oggi la definizione
dell'ossigeno monetario: il valore indotto che il potere d'acquisto, cio la previsione di
poter acquistare conferita al portatore della moneta come puro valore convenzionale.
Codesta metafora labbiamo gi vista: lossigeno fa parte del sangue; sono le quantit che
non arrivano, data la funzione parassitaria di riserva di valore conferita alla moneta dai patiti
del metallo giallo dai tempi di Creso. Laccettazione (valore indotto) pu aversi con qualsiasi
tipo di moneta, anche contraffatta.3
L'unica moneta accettata, fino ad oggi convenzionalmente da tutti gli stati del mondo
stato l'oro. Se si vuole instaurate una nuova moneta universale, bisogna copiare l'oro.
Fino ad oggi ci non stato possibile perch mancavano le basi culturali per farlo.
Ma loro, come ironizzava Gesell, bisogna trovarlo (gefunden, gefunden, gefunden), e se
non si trova affonda leconomia. Non sarebbe ora di liberarsi della superstizione di Creso una
volta per tutte? Se proprio si vuole usare oro, non c bisogno di monetizzarlo: basta
plasticarne dei rettangoli di peso diverso e scriverne il peso su ognuno di essi. Ma neanche
ci necessario: come descrive Gesell, si possono realizzare transazioni internazionali da
qualunque moneta a qualunque altra, cos che ogni esportatore ed importatore faccia uso della
sua moneta nazionale. Con i computer ci facile e rapido, da permettere ai ragionieri un
ingresso trionfale nel XXI secolo.
p.37: Ecco perch l'usuraio non pu fare il principe. Il senso della misura
incompatibile con la parsimonia feroce sulla quale stata programmata la banca
centrale e la moneta debito; la c. d. moneta nominale che ha trasformato i popoli da
proprietari in debitori dei valori monetari.
Non si tratta di parsimonia, ma di tirannia di un potere che ha usurpato quello politico per
mettervisi al suo posto. Nel momento in cui un popolo consapevole e sufficientemente
inferocito prender dassalto una banca dopo laltra per raderle al suolo alla Tamerlano,
comincer la vera controrivoluzione, allinsegna di Lord Acton.
La propriet di una moneta irrilevante e controproducente. Una vera moneta, come il
sangue, appartiene al corpo intero ma a nessuno dei suoi elementi. Adottandola, per, si
trasferisce il paradigma economico dallinteresse al lavoro, e purtroppo oggi sono troppi
coloro che vogliono raccogliere i frutti del lavoro altrui senza fare una mazza loro stessi.
Questo punto non lho sviluppato, e lo lascio allimmaginazione dei lettori.

3
Avvenne durante lespansione verso Ovest nei 40 anni che precedettero la Guerra di Secessione.

8
Silvano Borruso
silvano.borruso@gmail.com
1 febbraio 2016
Leggermente riveduto 10 ottobre 2016