Sei sulla pagina 1di 7

Univerzitet u Beogradu

Filoloki fakultet
Jezik, knjievnost, kultura

CLIL i nastava italijanskog jezika

Jeziki nivo: B1/B2


Uzrast uenika: Omladinci (15-18 godina)

Tema: Istorija umetnosti


Henri de Toulouse-Lautrec

Doc. dr Katarina Zaviin Student: Jovana Vukadinovi

Beograd, 2017.
Henri de Toulouse-Lautrec

LA VITA

Henri de Toulouse-Lautrec (1864 -1901), nacque in una delle famiglie pi antiche e nobili
di Francia, ma le sue origini aristocratiche gli procurarono pi problemi che vantaggi. I suoi
genitori, molto diversi per carattere (la madre era una donna tranquilla e devota, il padre un
eccentrico amante delle forti emozioni) erano cugini di primo grado e trasmisero al figlio una
fragilit ossea congenita.
Durante ladolescenza, due lievi cadute gli causarono fratture ad entrambe le gambe, le cui
ossa cessarono di crescere, mentre il resto del corpo si sviluppava normalmente, dandogli cos
laspetto di un nano.
Laspetto sproporzionato e la salute precaria segnarono la sua vita: impossibilitato a
dedicarsi allequitazione e alla caccia, come suo padre avrebbe desiderato, e costretto
allimmobilit per lunghi periodi, Henri coltiv invece la sua passione per il disegno ed in seguito
decise di farne la sua professione, nonostante la forte disapprovazione dei genitori.
Nel 1886 si trasfer nel malfamato quartiere di Montmartre, a Parigi, e vi apr uno studio
da pittore, provocando cos dei forti contrasti con la sua famiglia.
Inizi a condurre una vita sregolata, frequentando i locali notturni e trascorrendo il tempo
disegnando e bevendo.
In poco tempo si fece conoscere per la sua abilit e, quando, nel 1891, cre il famoso
manifesto per il Moulin Rouge, divenne il pi famoso disegnatore di manifesti di Parigi.
Tra il 1890 e il 1900 produsse molti disegni e litografie per album da collezione, cartoncini per
men, programmi teatrali e illustrazioni per libri, oltre a manifesti (una trentina) per cabaret,
rappresentazioni teatrali, circhi. Furono anni di lavoro intensissimo, in cui strinse amicizia con
numerosi artisti e intellettuali dellepoca, ma la sua salute continuava a declinare in maniera
irreversibile.
Alla fine degli anni 90 la madre e i suoi amici tentarono inutilmente di distoglierlo
dallalcol e di curarlo. Mor a soli 37 anni, per le conseguenze dellalcolismo.
LA TECNICA
Le opere di Toulouse-Lautrec danno unimpressione di grande immediatezza, ma in realt
sono frutto di una lunga ed accurata preparazione. Egli portava sempre con s un piccolo album
da disegno sul quale schizzava velocemente tutto ci che attirava la sua attenzione.
Da queste iniziali impressioni sviluppava poi i suoi quadri pi importanti, cercando di
riprodurre liniziale spontaneit. Anche i manifesti pubblicitari venivano scrupolosamente
preparati.
La tecnica della litografia, con la quale essi sono realizzati, era allora uninvenzione recente,
essendo nata alla fine del XVIII secolo, e quella a colori era stata introdotta solamente nel 1890,
quindi Toulouse-Lautrec fu uno dei primi artisti ad utilizzarla, sperimentandone luso anche nel
campo dellillustrazione di libri e riviste.
La litografia si prestava in modo particolare allo stile di Lautrec, che aveva la straordinaria
abilit di cogliere lessenza del soggetto in pochi tratti.Egli comprese istintivamente le regole del
manifesto pubblicitario moderno e fu il primo a metterle in pratica: cre delle immagini
facilmente riconoscibili anche da lontano, con figure essenziali, stilizzate, capaci di attirare
lattenzione anche dei passanti pi frettolosi. Le inquadrature, modernissime, sono ispirate alla
tecnica della fotografia, che in quegli anni muoveva i primi passi, e che influenz moltissimi
artisti dellepoca, in particolare gli Impressionisti.
Ne un esempio il manifesto per il Divan Japonais del 1893, nel quale Tolouse-
Lautrec fa lardita scelta di tagliare fuori dallinquadratura la testa della famosa soubrette Yvette
Guilbert, che si esibiva nel locale pubblicizzato.
La cantante comunque riconoscibile dai lunghi guanti neri che era solita indossare durante
le sue esibizioni, mentre la donna in primo piano, che assiste allo spettacolo, anchessa una artista
famosissima dellepoca, la ballerina Jane Avril, che Lautrec in questo caso utilizza come
testimonial, anticipando, anche in questo, un metodo utilizzato dalla pubblicit moderna.
Le linee, nette e marcate, che isolano le figure, e le ampie campiture di colore, prive di
chiaroscuro, sono invece elementi ripresi dallarte giapponese, che a fine Ottocento si stava
diffondendo in Europa e della quale Lautrec era un fervente ammiratore.
Sia nei dipinti ad olio, sia nei suoi famosi manifesti, lattenzione di Tolouse-Lautrec si fissa
soprattutto sui personaggi, in particolare sui loro volti ed espressioni. Lambiente circostante
ridotto al minimo essenziale, se non addirittura assente. In questo si differenzia dai pittori
Impressionisti, che pure frequentava ed ammirava, i quali facevano del paesaggio il loro principale
interesse. Grazie ai numerosi personaggi da lui ritratti, Henri de Tolouse-Lautrec riveste oggi un
importante ruolo anche nella storia del costume, poich le sue opere ci forniscono preziose
indicazioni sulla vita e la societ parigina di quel momento storico noto con il nome di Belle
Epoque.
Molti sono stati gli artisti che hanno immortalato la Parigi di fine Ottocento, con le sue
luci, i suoi locali e la vita spensierata, ma a differenza di altri, Tolouse-Lautrec non ne ha mostrato
solo i lati positivi, ma anche le contraddizioni, la solitudine e labbandono.
I visi ritratti da Lautrec non sono abbelliti, ma resi con un realismo sferzante, ai limiti della
caricatura, e mostrano le inquietudini di una generazione che procedeva inconsapevole verso il
baratro della I Guerra Mondiale.
I Leggete bene il testo e rispondete alle domande.

1. Quando nacque Henri de Tolouse-Lautrec?


2. Che cosa gli ebbe causato i problemi di salute?
3. Comera la sua vita a Parigi?
4. Quando e come divenne il pi famoso disegnatore di manifesti di Parigi?
5. In che cosa consisteva la sua produzione tra il 1890 e il 1900?
6. Che cosa portava sempre con s?
7. Tolouse-Lautrec fu uno dei primi artisti ad utilizzare quale tecnica?
8. In che modo riusciva ad attirare lattenzione con i suoi manifesti?
9. Nel suo manifesto Divan Japonais fa una scelta ardita, quale?
10. Quali elementi sono ripresi dallarte giapponese?
11. Quale sarebbe la differenza principale tra lui e i pittori Impressionisti?
12. Perch ancora oggi si vede limportanza di Lautrec nella storia del costume?
13. Cosa gli distingue dagli altri disegnatori della vita parigina?

II Associate le espressioni e le parole al loro significato:

1. devoto tecnica pittorica e grafica con la quale si rendono le sfumature di luce


2. malfamato quartiere che si dedica a qualcuno con affetto, premura, fedelt
3. declinare messaggio pubblicitario sostenuto dalla partecipazione di un personaggio
4. mettere in pratica cominciare, iniziare; debuttare
5.muovere i primi passi volgere al termine
5. testimonial aspro, criticamente feroce
6. chiaroscuro mettere in atto
7. realismo sferzante che ha una pessima fama
8. il baratro abisso, voragine; irreparabile rovina (fig.)

III Completa la seguente analisi dellopera di Lautrec con i verbi al gerundio oppure al indicativo
presente:

Uno dei manifesti pi famosi di Lautrec __________(rappresentare) la danzatrice preferita dellartista,


Jane Avril, ___________ (esibirsi) nella sua particolare versione del cancan al Jardin de Paris, il locale
dove lavor dopo aver lasciato il Moulin Rouge. Lautrec
________(sintetizzare) con poche linee e pochi colori la figura della
ballerina, posta nellangolo in alto a sinistra del manifesto, mentre langolo
opposto occupato dalla forma stilizzata del manico di un contrabbasso e
dal musicista che lo sta___________(suonare), di cui
___________(vedersi) la mano e una parte del viso. ________(allungare)
questa forma scura, Lautrec la__________(trasformare) in
unoriginalissima cornice, che _________(avvolgere) e mette in risalto la
protagonista, Jane Avril. La posizione obliqua del contrabbasso, ripresa
dalle linee del pavimento, accentua il senso del movimento delle gambe
nere e degli svolazzi dellabito della danzatrice.
_______(essere) interessante notare, sempre per quanto riguarda il
contrabbasso e il musicista che lo suona, lutilizzo della tecnica crachis,
cio a spruzzo, inventata dallo stesso Lautrec. Egli otteneva un effetto screziato nei suoi manifesti
___________(spruzzare) linchiostro da stampa sulla pietra litografica con uno spazzolino da denti.
Soluzioni:

I
1. Henri de Tolouse-Lautrec nacque nel 1864.
2. I suoi genitori gli ebbero trasmesso i problemi di salute perch erano cugini di primo grado.
3. La sua vita a Parigi era abbastanza spensierata e sregolata perch usciva spesso di notte e beveva.
4. Divenne il pi famoso disegnatore di manifesti di Parigi nel 1891 quando cre il famoso
manifesto per il Moulin Rouge.
5. La sua produzione tra il 1890 e il 1900 consisteva nei disegni e litografie per album da collezione,
cartoncini per men, programmi teatrali e illustrazioni per libri, oltre ai manifesti per cabaret,
rappresentazioni teatrali e circhi.
6. Portava sempre con s un piccolo album da disegno.
7. Toulouse-Lautrec fu uno dei primi artisti ad utilizzare la tecnica della litografia.
8. Lui riusciva ad attirare lattenzione con i suoi manifesti creando le immagini facilmente
riconoscibili anche da lontano, ispirandosi anche alla tecnica della fotografia nelle sue inquadrature.
9. Nel suo manifesto Divan Japonais fa una scelta ardita di tagliare fuori dallinquadratura la
testa del suo personaggio.
10. Dallarte giapponese riprese gli elementi delle linee, nette e marcate, che isolano le figure, e le
ampie campiture di colore, prive di chiaroscuro.
11. La differenza principale tra lui e i pittori Impressionisti sarebbe il focus sul personaggio ritratto
anzich sullambiente circostante.
12. Limportanza di Lautrec si vede ancor oggi nella storia del costume poich le sue opere ci danno
tante indicazioni sulla vita e la societ parigina di Belle Epoque.
13. Lui distinto soprattutto nel modo realistico in cui ha mostrato sia i lati negativi che i lati
positivi della quotidianit parigina con tutte le sue contraddizioni.

II

1. devoto che si dedica a qualcuno con affetto, premura, fedelt


2. malfamato quartiere che ha una pessima fama
3. declinare volgere al termine
4. mettere in pratica mettere in atto
5. muovere i primi passi cominciare, iniziare; debuttare
5. testimonial messaggio pubblicitario sostenuto dalla partecipazione di un personaggio
6. chiaroscuro tecnica pittorica e grafica con la quale si rendono le sfumature di luce
7. realismo sferzante aspro, criticamente feroce
8. il baratro abisso, voragine; irreparabile rovina (fig.)

III

rappresenta; esibendosi/si esibisce; sintettiza; suonando; si vedono; allungando; trasfroma; avvolge;


; spruzzando
TASK

La classe si divide in quattro gruppi. Ogni gruppo deve fare una presentazione in power point su
cinque temi riguardanti la vita, le principali opere e le tecniche di Henri de Toulouse-Lautrec
I gruppo: La vita di Lautrec: linfanzia e ladolescenza
II gruppo: Trasferimento a Parigi: la passione per il disegno
III gruppo: Lo stile e le prime ispirazioni
IV gruppo: I manifesti di Parigi: realismo sferzante

I gruppo, Il tema: La vita di Lautrec: linfanzia e ladolescenza


-Raccogliere informazioni (il gruppo si divide in quattro studenti, uno presenta: I primi anni della
vita ti Henri, secondo: La provenienza e la causa di problemi di salute, terzo: La passione per il
disegno, quarto: La forte disapprovazione di genitori)
-Selezionare e classificare dati importanti (ogni studente deve presentare le informazioni pi
importanti del tema: la nascita, le origini aristocratiche e nobili di Henri, la salute precaria, i
primi anni della sua vita, ladolescenza e i periodi di immobilit, la nascita della passione per il
disegno...)
-Concludere
-Fare una discussione (porre delle domande che riguardano la presentazione)
II gruppo, Il tema: Trasferimento a Parigi: la passione per il disegno
-Raccogliere informazioni (il gruppo si divide in quattro studenti, uno presenta: Il trasferimento a
Parigi, secondo: La vita nel quartiere artistico di Montmartre, terzo: La vita notturna e sregolata,
quarto: Lo studio di pittore)
-Selezionamento e classificazione di dati importanti (lapertura del primo studio di pittore, forti
contrasti con la famiglia, le costanti uscite notturne, la dipendenza dallalcol, il famoso manifesto
per il Moulin Rouge, gli anni del lavoro pi intenso...)
-Concludere
-Fare una discussione (porre delle domande che riguardano la presentazione)
III gruppo, il tema: Lo stile e le prime ispirazioni
-Raccogliere informazioni (il gruppo si divide in quattro studenti, uno presenta: I primi disegni,
secondo: I manifesti pubblicitari, terzo: Sperimentazione con la tecnica di litografia, quarto:
Linfluenza della fotografia)
-Selezionare e classificare dati importanti (ogni studente deve presentare le informazioni pi
rilevanti del tema: le impressioni iniziali di immediatezza, le inquadrature moderne, le scelte
ardite, gli elementi presi dallarte giapponese, i suoi personaggi...)
-Concludere
-Fare una discussione (porre delle domande che riguardano la presentazione)
IV gruppo, il tema: I manifesti di Parigi: realismo sferzante
-Raccogliere informazioni (il gruppo si divide in quattro studenti, uno presenta: Il Divan
Japonais, secondo: Le principali tendenze e ispirazioni, terzo: La differenza dai pittori
Impressionisti, quarto:La Belle Epoque parigina)
-Selezionare e classificare dati importanti (ogni studente deve presentare le informazioni pi
rilevanti del tema: volti ed espressioni di personaggi, limportanza per la storia del costume, il
momento storico, la vita spensierata parigina, le contraddizioni, la solitudine, lassenza del bello
e la quasi caricatura, le inquietudini...)
-Concludere
-Fare una discussione (porre delle domande che riguardano la presentazione)