Sei sulla pagina 1di 131

Corso di

LA RESISTENZA AL FUOCO DELLE STRUTTURE:


CRITERI DI CALCOLO E CASI APPLICATIVI

ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI


INCENDIO MODELLAZIONE CON CODICI DI
CALCOLO E APPLICAZIONI

Ing. Chiara Crosti


chiara.crosti@stronger2012.com

chiara.crosti@stronger2012.com
LAZIONE INCENDIO E LA SUA MODELLAZIONE
D.M. 9/05/2007: Direttive per lattuazione dell approccio ingegneristico
alla sicurezza antincendio
Start
Definizione degli obiettivi;
Analisi Individuazione dei livelli di prestazione;
Qualitativa Scelta degli scenari di incendio;
Analisi
Modellazione dellazione di incendio;
Quantitativa
Modellazione del trasferimento di calore;
Modellazione strutturale.
Verifiche Verifiche dei risultati:

Tempo
Temperatura
RFire > SFire
SI NO Resistenza

Presentazione
dei risultati

end
chiara.crosti@stronger2012.com
CODICI DI CALCOLO

chiara.crosti@uniroma1.it
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
Norme Tecniche per le Costruzioni 14/01/2008

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Analisi di resistenza al fuoco

1 Individuazione dellincendio di progetto

2 Analisi dellevoluzione della Temperatura negli elementi

3 Analisi del comportamento meccanico della struttura

4 Verifica di resistenza al fuoco

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

ELEMENTI ISOLATI

STRUTTURE INTELAIATE SEMPLICI

STRUTTURE COMPLESSE

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

ELEMENTI ISOLATI

STRUTTURE INTELAIATE SEMPLICI

STRUTTURE COMPLESSE

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

1 ESEMPIO APPLICATIVO: TRAVE SEMPLICEMENTE APPOGGIATA

Sezione: 0.3x0.3 m
Materiale: S235

MOD. E y NLG

1 Cost. Cost. Cost. no

2 E(T) Cost. Cost. no

3 E(T) y (T) (T) no

4 E(T) y (T) (T) SI

chiara.crosti@stronger2012.com
QUADRO NORMATIVO NAZIONALE

ANALISI NON LINEARI NON STAZIONARIE

Non linearit di materiale Non linearit di geometria

Equilibrio scritto nella


configurazione deformata

chiara.crosti@stronger2012.com
QUADRO NORMATIVO NAZIONALE

PROCEDIMENTO ITERATIVO DEI CODICI DI CALCOLO


T
T1

T t1 = t + t

t
t t1

ET A ET 1 A
L
ET A
L
0 0 0 0 ET 1 A

0 0 0 0

LT
0 6ET I
T LT1
0 6ET 1I
T1


12ET I 6ET I 12ET I
LT
12ET 1I 6ET 1I 12ET 1I
LT 1
0 0
2ET I
3 2 3 2

2 ET 1I
LT LT LT LT 1
3
LT 1
2
LT 1
3 2

0 T2 0 T12
6ET I 4ET I 6E I
LT
0 6ET1I 4 ET 1I 6E I

Ke =
Ke = E A LT 1
2 0

LT LT LT 2


LT 1 LT 1 LT 1
0

ET A
0
T ET1 A ET 1 A

0 0 0

L LT 0 0 0
0 6ET I
L LT1
0 6ET 1I
T

2
T 1


12ET I 6ET I 12E0 I
LT 1
0 12ET 1I 6ET 1I 12ET 1I

3 2 3 0

LT LT LT LT 3 2 3 2

4ET I
LT 1 LT 1 LT 1
T2 0 T12
4 ET 1I
LT
6ET I 2ET I 6E I 6E0 I 2 ET 1I 6E I
LT 1
0 2
0 2
0
LT LT LT LT 1 LT 1 LT 1

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

1 Individuazione dellincendio di progetto

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

2 Analisi dellevoluzione della Temperatura negli elementi

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

3 Analisi del comportamento meccanico della struttura

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Bontempi, Arangio, Sgambi


chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

3 Analisi del comportamento meccanico della struttura

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

MOD. E y NLG F Y

1 Cost. Cost. Cost. no


6
2 E(T) Cost. Cost. no 1 2 3 4 5 7 8 9 10
11 X
Elem.1 Elem.2 Elem.3 Elem.4 Elem.5 Elem.6 Elem.7 Elem.8 Elem.9 Elem.10

3 E(T) y (T) (T) no


4 E(T) y (T) (T) SI
Considerazioni sugli spostamenti verticali nodo n6
0 1000 2000 3000 4000 5000 6000
0
t (sec)
-0,2
Variazione E=f(T)
-0,4
P * L3
Dy (m)

-0,6 D y (nodo6) =
-0,8 48 * E * I
nlm+nlg
-1 Modellazione 1
Modellazione 2
-1,2 Modellazione 3
nlm Modellazione 4
-1,4
chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

MOD. E y NLG F Y

1 Cost. Cost. Cost. no


6
2 E(T) Cost. Cost. no 1 2 3 4 5 7 8 9 10
11 X
Elem.1 Elem.2 Elem.3 Elem.4 Elem.5 Elem.6 Elem.7 Elem.8 Elem.9 Elem.10

3 E(T) y (T) (T) no


4 E(T) y (T) (T) SI
Considerazioni sugli spostamenti orizzontale nodo n11
0,2
nlm
nlm Variazione
VariazioneE=f(T)
E=f(T)
0 t (sec)
-0,2 0 1000 2000 3000 4000 5000 6000

-0,4
Dx (m)

-0,6
nlm+nlg
-0,8 D x (nodo11) = * L * T nlm+nlg

-1 Modellazione 1
Modellazione 2
-1,2
Modellazione 3
-1,4 Modellazione 4

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Time Initial
0.00 configuration

Time NLM
2600.00 configuration

Time NLM +NLG


4730.00 configuration
Bowing effect

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
NON LINEARITA DI MATERIALE E DI GEOMETRIA

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

4 Verifica di resistenza al fuoco

RFire > SFire

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

VERIFICA DI RESISTENZA AL FUOCO

Risultati numerici delle analisi tf = 90 min


Collassi convenzionali Dy = L/30

0 1000 2000 3000 4000 5000


0 Dy = L/20
t(sec)
-0.3
Dy = L/30
-0.6
-0.9
Dy (m)

-1.2
-1.5
-1.8 NLM+NLG tf= 10 min
-2.1 NLM tf= 10 min
E(T) tf= 70 min
tf= 90 min
-2.4
ELASTICO
-2.7 tf = 10 min

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

TRAVE SEMPLICEMENTE APPOGGIATA


Sezione: UB 356x171x51
Materiale: S355 y
Incendio: ISO834 x

4m

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

y
x

4m
t (sec)
0,00
0 250 500 750 1000 1250 1500
-0,50
Nodo in meezzeria (m)
Spostamenti verticali

-1,00
-1,50
-2,00
-2,50
NLM
-3,00
-3,50
-4,00

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Trave semplicemente appoggiata

0 250 500 750 1000 1250 1500


0,00 t (sec)
Nodo in meezzeria (m)

-0,50
Spostamentoverticali

-1,00

-1,50

-2,00

-2,50 NLM + NLG


ATTENZIONE NELLA
NLM
LETTURA DEI RISULTATI!!
-3,00

-3,50

-4,00

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

y
x

4m
t (sec)
0,00
0 250 500 750 1000 1250 1500
-0,50
Nodo in meezzeria (m)
Spostamenti verticali

-1,00
-1,50
-2,00
-2,50
NLM + NLG
-3,00 NLM
-3,50
-4,00

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

y
x

4m
0,10 t (sec)
0 250 500 750 1000 1250 1500
Spostamento orizzontale

-0,40

-0,90
(m)

-1,40 NLM + NLG


NLM
-1,90

-2,40

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Trave semplicemente appoggiata

0 250 500 750 1000 1250 1500


0,00 t (sec)

Dy = L/30
Nodo in meezzeria (m)

-0,50
Spostamenti verticali

-1,00

-1,50

-2,00

-2,50 NLM + NLG

-3,00
Tcr= 560C Tcr= 795C
-3,50

-4,00
Collasso convenzionali Da analisi numeriche

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

3 Analisi del comportamento meccanico della struttura

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

2 ESEMPIO APPLICATIVO: TRAVE INCERNIERATA


Failure mode Critical load
Pimperfection
B=H
Elastic buckling PE = 2 E(T) I / L2
Elastic-plastic
L=3m buckling
PS = 2 Et(T) I / L2

Material crisis Py = y(T) A

PE (Euler) PS (Shanley) Py (yield)

0.1 0.2

0.1 0.2

PL. BUCKL.
EL. BUCKL.

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

THERMAL BUCKLING
R x Py y (T )
The Elastic Buckling Load defined by
Diagram Stress-Deformation Euler Formula:
2 E (T ) I
PE =
L2
Becomes Elastic-Plastic Buckling
Load, defined by Shanley Formula:
y Et 2 Et (T ) I
PS = 2
L

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

2 ESEMPIO APPLICATIVO: TRAVE INCERNIERATA


Failure mode Critical load
Pimperfection
B=H
Elastic buckling PE = 2 E(T) I / L2
Elastic-plastic
L=3m buckling
PS = 2 Et(T) I / L2

Material crisis Py = y(T) A


PE (Euler) PS (Shanley) Py (yield)

0.6 0.8

0.6 0.8
MAT. CRISIS

MAT. DEGR.

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

T
Trave incernierata allestremita
ISO 834
Heating phase Cooling phase
q

Temperatura
DT

t
compression e II ord. moment flashover

tempo

Trazione  Effetto catenaria


Forza assiale trave Trazione

tempo

Compressione

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

T
Trave incernierata allestremita
ISO 834
Heating phase Cooling phase
q

Temperatura
DT

t
compressione II ord. moment flashover

THERMAL BUCKLING tempo

Trazione  Effetto catenaria


Forza assiale trave Trazione
PROBLEMI NELLEtempo
CONNESSIONI

Compressione

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

T
Trave incernierata allestremita
ISO 834
Heating phase Cooling phase
q

Temperatura
DT

t
compressione II ord. moment flashover

THERMAL BUCKLING tempo

PROBLEMI NELLE
Trazione  Effetto catenaria
Forza assiale trave Trazione CONNESSIONI
tempo

Compressione

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Trave semplicemente appoggiata Trave incernierata allestremita

q q

DT DT

1 Espansione termica libera Espansione termica impedita

2
Trazione  Effetto catenaria
bowing effect

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Trave semplicemente appoggiata Trave incernierata allestremita

q q

DT DT

1 Espansione termica libera Espansione termica impedita

2
Trazione  Effetto catenaria
bowing effect

chiara.crosti@stronger2012.com
CERNIERA CARRELLO

CERNIERA CERNIERA
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

356x171x51 UB
4m

0 400 800 1200 1600


0,00 t (sec)
-0,20
-0,40
-0,60 CASO A:
-0,80 Cerniera Carrello
-1,00
-1,20 CASO B:
-1,40 CASO A Cerniera - Cerniera
-1,60 CASO B
-1,80
Dy (m)

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

ELEMENTI ISOLATI

STRUTTURE INTELAIATE SEMPLICI

STRUTTURE COMPLESSE

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Traverso: IPE 300

Colonne: HEA 200

Altezza: 6 m

Lunghezza traverso: 10 m

Curva dincendio: ISO 834

(traverso)

Vincoli base: Incastro

Carico distribuito traverso

A. Montalban. Tesi di Laurea A.A. 2013/2014

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

U1_corner_P=15kN/m
t=426 s;
0,05 T= 628 C
0,04
0,03 Portale_NLM;
Spostamento orizzontale [m]

t=426 s; T= 628 C
0,02
0,01
Time [s]
0
0 100 200 300 400 500
-0,01
-0,02
PORTALE_NLM
-0,03
PORATLE_NLM+NLG
-0,04 t=380,4 s;
-0,05 T=611,2 C
Portale_NLM+NLG;
t=380,4 s; T=611,2 C
A. Montalban. Tesi di Laurea A.A. 2013/2014

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

0,05
0,04
0,03
Spostamento orizzontale [m]

0,02
0,01
Time [s]
0
0 100 200 300 400 500
-0,01
PORTALE_NLM
-0,02
PORATLE_NLM+NLG
-0,03
-0,04
-0,05

A. Montalban. Tesi di Laurea A.A. 2013/2014

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Traverso: IPE 300


Colonne: HEA 200
Altezza: 6 m
Lunghezza traverso: 10 m
Curva Dincendio: ISO 834 (traverso)
Vincoli base: Incastro
Carico distribuito traverso 15 kN/m

CURVE D'INCENDIO
1200 Curva dincendio nominale
standard ISO 834 :
1000

800
T[C]

600 ISO 834


Riscaldamento Acciaio Curva di riscaldamento sezioni di
400 acciaio non protette:
200

0
0 20 40 60 80 100 120 140
t cr (Eurocodice EN 1993-1-2)
t [min]
A. Montalban. Tesi di Laurea A.A. 2013/2014

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

0 100 200 300 400 500 600 700 800 900 1000
0
Time (sec)
Spostamento verticale [m]

-0,1
-0,2
-0,3
-0,4 T_acciaio
-0,5 Iso_834
-0,6
-0,7
-0,8
-0,9 t=380,4 s; T=611 C t=874,2 s; T=611 C
-1
6,5 min 14, 4 min

A. Montalban. Tesi di Laurea A.A. 2013/2014

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

0,05
0,04
Sposamenti orizzontali [m]

0,03 Iso 834; t= 380.4 s;


0,02 u1=-0.036 m

0,01
0
0 200 400 600 800 1000
-0,01
Time (sec)
-0,02
-0,03 T_acciaio
iso_834
-0,04
-0,05 T_acc; t= 380.4 s;
u1= 0.02 m

A. Montalban. Tesi di Laurea A.A. 2013/2014

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

STRUTTURA REALE

MODELLAZIONE CON STRAUS7

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

GEOMETRIA DELLA STRUTTURA

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Analisi di resistenza al fuoco

2 Analisi dellevoluzione della Temperatura negli elementi

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

1 SCENARIO

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

2 SCENARIO

3 SCENARIO

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

4 SCENARIO

Collasso convenzionale:
Dy = L/30 =15/30= 0.50 m

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

1 SCENARIO 2 SCENARIO

t CR= 670 sec t CR= 950 sec


TCR= 675 C TCR= 725 C

3 SCENARIO 4 SCENARIO

t CR= 1110 sec t CR= 4445 sec


TCR= 750 C TCR= 975 C

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

ELEMENTI ISOLATI

STRUTTURE INTELAIATE SEMPLICI

STRUTTURE COMPLESSE

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO:
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIOE APPLICAZIONI
IMPOSTAZIONE

Hangar per aeroporto

Ponte in acciaio a struttura reticolare

Edificio alto

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO:
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIOE APPLICAZIONI
IMPOSTAZIONE

chiara.crosti@uniroma1.it - chiara.crosti@stronger2012.com
chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Determinare la resistenza al fuoco;


Valutare eventuali interventi di retrofitting;

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Vista B-B

32.82 m 32.82 m

Vista A-A

Vista B-B

12.82 m
C C
7.00 m

Sezione C-C

9.02 m
Vista A-A 16.425 m

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
APPROCCIO INGEGNERISTICO
Start

Analisi Qualitativa Analisi


Qualitativa
Safety Objective: Evitare il crollo della struttura;
Analisi
Performance Level: Evitare il collasso strutturale ; Quantitativa
Fire Scenarios: Incendio localizzato in 3 zone.

Verifiche

SI NO

Presentazione
dei risultati

end

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
APPROCCIO INGEGNERISTICO _ Scelta degli scenari

Scenario B

Scenario A

Scenario C

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
APPROCCIO INGEGNERISTICO Start

Analisi Qualitativa Analisi


Qualitativa
Safety Objective: Evitare il crollo della struttura;
Analisi
Performance Level: Evitare il collasso strutturale ; Quantitativa

Fire Scenarios: Incendio localizzato in 3 zone.

Verifiche
Analisi Quantitativa

Fire Action Modeling: Nominal curve, ISO834;


Heat Transfer Modeling: senza trasferimento del calore, SI NO
la temperatura e applicata solo agli elementi investiti
dallincendio localizzato;
Presentazione
Structural Modeling: Analisi non lineari in materiale e dei risultati
geometria (ADINA).
end

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
APPROCCIO INGEGNERISTICO _ Analisi Qualitativa

Thermo-Plastic Material
Used Material :
T (C) E (Pa) sY (Pa) EPl (Pa) T (C-1)
Steel S235;
0 2.10E+11 2.35E+08 1.05E+10 1.17E-05
Concrete Rck 35; 20 2.10E+11 2.35E+08 1.05E+10 1.17E-05

Finite Element: Nonlinear Isobeam 100 2.10E+11 2.35E+08 1.05E+10 1.20E-05


200 1.89E+11 2.35E+08 9.45E+09 1.23E-05
N node : 1205 5 ore di utilizzo di un 300 1.68E+11 2.35E+08 8.40E+09 1.26E-05
N elements : 4422 normale computer 400 1.47E+11 2.35E+08 7.35E+09 1.30E-05

N sections: 27 500 1.26E+11 1.83E+08 6.30E+09 1.31E-05


600 6.51E+10 1.10E+08 3.26E+09 1.34E-05
Element mesh density : 2
700 2.73E+10 5.41E+07 1.37E+09 1.36E-05
800 1.89E+10 2.59E+07 9.45E+08 1.38E-05
900 1.42E+10 1.41E+07 7.08E+08 1.40E-05

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
HANGAR PER AEROPORTO
Scenario A:

7,00 m

6,54 m

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
Scenario A:

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
Trend of displacement X with time

Trend of displacement X with Temperature

t=240 sec t=870sec t=5936 sec


T=505C T=702C T=1000C

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Scenario B:

7,00 m

6,54 m

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
Scenario B:

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
Scenario C:

7,00 m

6,54 m

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
Scenario C:

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
HANGAR PER AEROPORTO

t=340 sec t=1600 sec t=5936 sec


T=575C T=804C T=1000C

Andamento dello spostamento Y in funzione della Temperatura

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Scenario B

Scenario C

Il collasso di un singolo elemento della struttura


reticolare e di certo un aspetto importante per la
valutazione della sicurezza della struttura ma che
non compromette il comportamento della
struttura nella sua globalita.

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Start
APPROCCIO INGEGNERISTICO

Analisi Qualitativa Analisi


Qualitativa
Safety Objective: Evitare il crollo della struttura;
Analisi
Performance Level: Evitare il collasso strutturale ; Quantitativa
Fire Scenarios: Incendio localizzato in 3 zone.

Verifiche
Analisi Quantitativa

Fire Action Modeling: curva naturale (FDS);


SI NO
Heat Transfer Modeling: SI
Structural Modeling: Analisi non lineari in materiale e Presentazione
geometria(ADINA). dei risultati

end

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

MODELLAZIONE DELLAZIONE

FINITE ELEMENT MODELING

STRUCTURAL PERFORMANCE

FINITE VOLUME MODELING

FIRE SIMULATION

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
APPROCCIO INGEGNERISTICO _ Analisi Qualitativa

REAL OBJECT

MODEL

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Discretizzazione per il modello strutturale Discretizzazione per la modellazione dellazione

2 2

3 1 3 3 1 3

2 2

4 4

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
APPROCCIO INGEGNERISTICO _ Analisi Qualitativa

Nominal Temperature-time curve:


Standard temperature-time curve, ISO834;
Hydrocarbon curve;
Natural Temperature-time curve:
B4 ambiente chiuso;
B3 porte che si aprono dopo 300 sec;
B4 ambiente aperto;

Hydrocarbon

ISO834

B3

B4 ambiente aperto
B4 ambiente chiuso

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
HANGAR PER AEROPORTO
APPROCCIO INGEGNERISTICO _ Analisi Qualitativa
Scenario B

Scenario B4, ambiente chiuso

Modelling with ISO834


Far external columns
Near external columns
Central columns

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
HANGAR PER AEROPORTO
APPROCCIO INGEGNERISTICO _ Analisi Qualitativa

chiara.crosti@stronger2012.com
HANGAR PER AEROPORTO
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO

Scenario 2, apertura delle porte


dopo 5 min (300 sec)
Anche se analisi di
modellazione avanzata
comportano un notevole
incremento di onere
computazionale, solo
attraverso queste e
possibile ottenere risultati
numerici che riproducono
cosa accade realmente.
Sono pertanto necessarie
per determinare la
sicurezza della struttura
in questione soggetta ad
incendio e di tutto cio che
la circonda

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO:
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIOE APPLICAZIONI
IMPOSTAZIONE

Hangar per aeroporto

Ponte in acciaio a struttura reticolare

Edificio alto

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO

CASE STUDY: 40 floors, 160 m heigth, 35 m x 35 m floor, office building


RENDERING STRUCTURAL SYSTEM FEM MODEL

Gentili, Petrini, Bontempi, Optimization of the tall building structural system for reliability against progressive collapse, CTA 2013

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO

Bracing
System

Frame A

Frame B

Outrigger
Frame A Frame B

Gentili, Petrini, Bontempi, Optimization of the tall building structural system for reliability against progressive collapse, CTA 2013

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO

Frame A Assumptions Frame B


- Exposure to 180 minutes of ISO Curve
- 30 cases of fire changing initial fire location and number of
involved columns
1000

800

600 ISO 834


ipe 270
400 ipe 300
hem 260
200
hea 240
hem280
0
0 10 20 30 40 50 60

FIRE LOCATION 6th floor

Gentili, Petrini, Bontempi, Optimization of the tall building structural system for reliability against progressive collapse, CTA 2013

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO

Frame A Assumptions Frame B


- Exposure to 180 minutes of ISO Curve
- 30 cases of fire changing initial fire location and number of
involved columns

Gentili, Petrini, Bontempi, Optimization of the tall building structural system for reliability against progressive collapse, CTA 2013

chiara.crosti@stronger2012.com
EDIFICIO
ANALISI STRUTTURALE ALTO: DI
IN CASO Frame A - Worst case scenarios
INCENDIO
1 Heated 2 Heated 3 Heated 4 Heated 5 Heated
Column Columns Columns Columns Columns

chiara.crosti@stronger2012.com
EDIFICIO ALTO: Frame A
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO
1 Heated 2 Heated 3 Heated 4 Heated 5 Heated
Column Columns Columns Columns Columns

After 180 min After 180 min After 126 min After 144 min After 100 min

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO

TEMPI DI RESISTENZA MEDIA PER TUTTE LE COMBINAZIONI CONSIDERATE


Frame A Frame B
SWAY COLLAPSE NO-SWAY COLLAPSE

Frame A

Frame B

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO
Configurations: position of the outrigger
CONFIGURATIONS
G A B C

STEEL MASS [TON]


877 857 877 877

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO
Configurations: vertical brace system
CONFIGURATIONS
G D E F

STEEL MASS [TON]


877 817 994 939

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO
OTTIMIZZAZIONE STRUTTURALE
200
180
tempo di resistenza al fuoco

160
140
120
(min)

100
80
60
40
20
0
D A C B G F E
Initial

857 ton 817 ton 877 ton 877 ton 877 ton 939 ton 994 ton

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO
OTTIMIZZAZIONE STRUTTURALE
200
180
tempo di resistenza al fuoco

160
140
120
(min)

100
80
60
40
20
0
D A C B G F E
Initial

857 ton 817 ton 877 ton 877 ton 877 ton 939 ton 994 ton

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO
OTTIMIZZAZIONE STRUTTURALE
200
180
tempo di resistenza al fuoco

160
140
120
(min)

100
80
60
40
20
0
D A C B G F E
Initial

857 ton 817 ton 877 ton 877 ton 877 ton 939 ton 994 ton

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO EDIFICIO ALTO
OTTIMIZZAZIONE STRUTTURALE
200
180
tempo di resistenza al fuoco

160
140
120
(min)

100
80
60
40
20
0
D A C B G F E
Initial

857 ton 817 ton 877 ton 877 ton 877 ton 939 ton 994 ton

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO:
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIOE APPLICAZIONI
IMPOSTAZIONE

Hangar per aeroporto

Ponte in acciaio a struttura reticolare

Edificio alto

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

ANALISI DEL COMPORTAMENTO MECCANICO DELLE STRUTTURE

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

CASE HISTORY

on 1st February 2013 where an expressway bridge partially collapsed due to a truck explosion in
Mianchi County, Sanmenxia, central China's Henan Province;

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

CASE HISTORY

on 14 December 2011, where a truck transporting 33800 l of gasoline caught fire on the
eastbound 60 Freeway under the Paramount Boulevard Bridge, in Montebello, Los Angeles, CA,
USA. The intense fire, which lasted several hours, severely damaged the reinforced concrete
structure of the overpass;

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

CASE HISTORY

on 29 April 2007, where a truck transporting 32600 l of gasoline had an accident and burst into
flames the MacArthur Maze in California. The fire, which is believed to have reached very high
temperatures, heated the overpass above the incident, which served as connector between the I-80
and the I-580.

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

A highway bridge is expected to experience numerous extreme events during its lifetime.
Therefore multiple hazards (e.g. earthquake, wind gust, flood, vessel collision, traffic
overload and accidents, and terrorist attacks etc.) must be properly considered in
highway bridge design in addition to the normal functionality requirement. The severity of
these hazards can significantly increase the costs of construction and maintenance,
especially if they are considered for rehabilitation of existing bridges.

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

MULTI-HAZARD ANALYSES
STRUCTURAL
FAILURE

Time

EXPLOSION FIRE

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE
CASO IN ESAME: I-35W Bridge in Minneapolis, 1 Agosto 2007

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

FRACTURE CRITICAL SYSTEMS

The term fracture critical indicates that if one main component of a bridge fails, the entire
structure could collapse. Therefore, a fracture critical bridge is a steel structure that is designed
with little or no load path redundancy. Load path redundancy is a characteristic of the design that
allows the bridge to redistribute load to other structural members on the bridge if any one member
loses capacity.

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

CASO IN ESAME: I-35W Bridge in Minneapolis, 1 Agosto 2007

The deck truss comprised in two parallel Warren trusses (east


and west) with verticals. Steel gusset plates were used on all the
112 connections of the two main trusses. All nodes had two gusset
plates on either side of the connection. The east and west main
trusses were spaced 22 m apart and were connected by 27
transverse welded floor trusses spaced 11.6 m on centers and by
two floor beams at the north and south ends.

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

FINITE ELEMENT MODEL

Nodes: 1172 325 m


Beam elements: 1849 139 m

Fu = 610 MPa
Large displacement
formulation,

Elasto-plastic material
Fy = 345 MPa
(National Transportation Safety
Board (2008) Collapse of I-35 W
E = 199 GPa Highway Bridge, Minneapolis,
Minnesota, August 1, 2007 Accident
Report, NTSB/HAR 08/03 PB 2008-
916213, Washington D.C. 20594)

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

1st HAZARD: EXPLOSION

1. Distribution of loads on the structure intact (damage level = 0);

2. Nonlinear analyses are run ;

3. The damage level is increased (damage level= 1);

4. A structural element is cut off and

It is assumed that a certain level of


damage caused by an explosion
(damage level= 1) can instantly
remove an element.

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

1st HAZARD: EXPLOSION

DAMAGE LOCALIZATION (DAMAGE LEVEL= 1)

Scenario 2

Scenario 1
Scenario 3

Scenario 4

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

2ND HAZARD: FIRE


East truss

1.200

1.000 West truss


Temperature ( C )

800

600 Curva degli idrocarburi


Curva ISO834
400

200

0
0 20 40 60 80 100 120
time (min)

(EC3- Part 1.2: Structural fire design)

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

2ND HAZARD: FIRE

Thermo-plastic material (EC3- Part 1.2: Structural fire design)

T (C) E (Pa) sY (Pa) EPl (Pa) T (C-1)


0 2.10E+11 2.35E+08 1.05E+10 1.17E-05
20 2.10E+11 2.35E+08 1.05E+10 1.17E-05
100 2.10E+11 2.35E+08 1.05E+10 1.20E-05
200 1.89E+11 2.35E+08 9.45E+09 1.23E-05
300 1.68E+11 2.35E+08 8.40E+09 1.26E-05
400 1.47E+11 2.35E+08 7.35E+09 1.30E-05
500 1.26E+11 1.83E+08 6.30E+09 1.31E-05
600 6.51E+10 1.10E+08 3.26E+09 1.34E-05
700 2.73E+10 5.41E+07 1.37E+09 1.36E-05
800 1.89E+10 2.59E+07 9.45E+08 1.38E-05
900 1.42E+10 1.41E+07 7.08E+08 1.40E-05

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

EXPLOSION
Scenario 1

Time (sec)
0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28
0,00
Vertical displacement node.40 (m)

-0,10

Max vertical displacement


-0,20

-0,30

(t= 15.3 sec)


-0,40

-0,50 Scenario 1
-0,60

-0,70

-0,80
Node n.40
-0,90

-1,00

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

Node
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28
0,2

0,0
Vertical displacement (m)

-0,2

-0,4 Scenario 0
Scenario 1
-0,6
Scenario 2
-0,8 Scenario 3
Scenario 4
-1,0

-1,2
SCENARIO 1
t= 0 sec

t= 15.3 sec

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

SCENARIO 1

SCENARIO 3

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

SCENARIO 1

Scenario 1

Scenario 3
SCENARIO 3

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

Time (sec)
0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22
0,00
Vertical displacement node.40 (m)

-0,10
-0,20
East truss
-0,30
-0,40
-0,50
-0,60
-0,70 West truss
-0,80
-0,90
Scenario 1 Scenario 2 Scenario 3 Scenario 4
-1,00

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

SCENARIO 2 t= 58 sec; T= 760 C


East

West

Longitudinal view

North

South

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

SCENARIO 3 t= 48 sec; T= 696 C


Plan view East

West

Longitudinal view

North

South

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

SCENARIO 4 t= 50 sec; T= 706 C


Plan view East

West

Longitudinal view

North

South

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

SCENARIO 4
0,0 10,0 20,0 30,0 40,0 50,0 60,0
0,00
t (sec)

-0,20

Node 1070
-0,40

-0,60
Dz node 1070 (m) t= 45 sec

-0,80
Scenario 4
-1,00

-1,20
Node 1070

t= 52 sec

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

Scenario 2 Scenario 3 Scenario 4


t u (sec) t u (sec) t u (sec)
58 48 53
3 T(C) T(C) T(C)
760 696 715

Different scenarios lead to


different load path and therefore to
different way to collapse.

chiara.crosti@stronger2012.com
PONTE IN
ANALISI STRUTTURALE INACCIAIO
CASO DIAINCENDIO
STRUTTURA RETICOLARE

MULTI-HAZARD ANALYSES

Time (sec)
0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28
0,00
-0,10
Vertical displacement node.40 (m)

-0,20
-0,30
-0,40 Scenario 1
-0,50 Scen
-0,60
-0,70
-0,80
-0,90 Scenario 4 + FIRE
-1,00

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO CONCLUSIONI
Struttura strategica Edificio alto

Ponte in acciaio

chiara.crosti@stronger2012.com
ANALISI STRUTTURALE IN CASO DI INCENDIO CONCLUSIONI
RINGRAZIAMENTI

Si ringrazia:

Il gruppo di ricerca www.francobontempi.org,

Metallurgy division of the National Institute of Standard and Technology (NIST) in


Gaithersburg (MD), in particolare Dr. Dat Duthinh,

gli Ingg. Mauro Caciolai, Claudio De Angelis del Corpo Nazionale dei Vigili del
Fuoco,

Ing. Piergiorgio Perin per lutilizzo del codice di calcolo ad elementi finiti Straus7,
www.hsh.info

chiara.crosti@stronger2012.com
Robustezza strutturale e metodi di analisi - chiara.crosti@uniroma1.it
MADE EXPO Forum della Tecnica delle Costruzioni - Milano 17 Ottobre 2012