Sei sulla pagina 1di 37

Il tatuaggio come espressione grafica della cultura

Relazione di progetto

Lucia Galanti
Tesi di laurea in comunicazione visiva
A.A. 2014-2015
Indice

Introduzione alla cultura del tatuaggio 4.

Analisi 7.
Contesto 8. Ricerca di mercato 9. Perch tatuarsi? 10.

Progetto 13.
Genesi del progetto 14. Pelle 16. Tatuaggio 17. Cultura 17. Che cos'
Sottopelle? 18. Obiettivi di progetto 20. Target 22.

Contenuti 25.
Ricerca e sviluppo dei temi 27. Architettura dei contenuti 28. Sviluppo
dellelaborato nei quattro capitoli 30. C1 - Le origini 32. C2 - Le terre
oceaniche 34. C2 - La cultura Maori 36. C3 - Il tatuaggio criminale
nel 1800 38. C3 - Il tatuaggio criminale siberiano 40. C4 - I campi di
concentramento 42. C4 - Le donne armene 44.

Progetto grafico 47.


Layout del volume 48. Gerarchia e ritmo del testo 50. Tipografia 52.
Carta 53. Sistema cromatico 54. Identit 55. Elaborato finale 56.

Bibliografia 66.
Sitografia 69.
Introduzione
alla cultura del tatuaggio

Parlare di cultura non semplice, tantomeno in un perio- In questo contesto si indagher come, dietro ogni segno,
do in cui quella che doveva essere una visione del mondo si apre un mondo di arcane simbologie, che hanno
aperta si racchiude sempre pi dietro lottusa convinzione definito una societ, un gruppo, o hanno discriminato gli
che di cultura quella giusta ce ne sia solamente una. esclusi.
Sempre, esclusivamente, la propria.
La struttura dellelaborato consente di fare un percorso
Per questo, ho deciso di parlare di vita, di credenze, tradi- in cui, partendo dalle origini - e quindi dallutilizzo del
zioni, dogmi che hanno segnato prima della storia del tatuaggio come strumento identificativo di appartenza a
mondo la pelle delluomo. Tutto scritto in quei preziosi una societ - si restringer il campo arrivando a descrivere
centimetri di pelle, esposto alla luce del sole, perch ognu- quando questa pratica ha sancito lappartenza a un grup-
no potesse vedere lessenza dellaltro. Non ci si tatuava po chiuso di individui, concludendo con chi lha utilizza-
un simbolo se prima non lo si imprimeva nellanima. Un ta come strumento di esclusione e denigrazione.
tatuaggio serviva a manifestare il proprio credo, dimo-
strare di essere divenuto adulto, proteggersi dal giudizio Il lettore percipir la potenza di una pratica artistica che
divino, esporre le proprie imprese per entrare a far parte ha avuto il potere di definire chi era degno di appartenere
di un gruppo, o anche essere costretti a farlo, violando la a una collettivit, e chi ne veniva escluso.
propria pelle come ultimo segno della mercificazione della
persona. Guardare sottopelle significa andare oltre, scavare dove
allapparenza ci sono solamente bei disegni, andare a
Il tatuaggio un fenomeno al limite, ha un carattere capire i motivi sociali, antropologici che li hanno generati,
permanente, comporta unassunzione di responsabilit e non solo per dare un significato ai tatuaggi, ma soprattut-
consapevolezza, legato a motivazioni che riguardano la to per capire luomo e la sua cultura. Analizzando queste
propria identit e la storia di ogni individuo. Coinvolge storie, il lettore concepisce che solo dalla divulgazione e
4 in modo cruento, drammatico, doloroso e sanguinoso la dalla differenza tra culture pu generarsene una pi forte, 5
pelle con forti intenti espressivi. grande e condivisa.
Analisi
ANALISI

6 7
Contesto Ricerca di mercato

Secondo dati ufficiali di settembre 2015, il Sul mercato accessibile una grande quan-
12,8% circa della popolazione italiana ha tit di libri sul tatuaggio. Si parla di volumi
almeno un tatuaggio. dagli svariati formati, in cui vengono esibite
numerose fotografie di porzioni di pelle che
Il popolo dei tatuati comprende adolescenti, immortalano dei tatuaggi.
giovani e adulti di entrambi i sessi, appar-
tenenti a contesti sociali eterogenei. Questo In questi volumi i testi sono ridotti al
fenomeno in occidente nato allinterno di 7 mln minimo, possono esserci informazioni sulla
specifici contesti sottoculturali, correlato a famiglia da cui deriva un disegno, seguita PELLE
una serie di motivazioni come lopposizione da una piccola descrizione a riguardo; viene
alle norme sociali dominanti, siano esse ide- lasciato al lettore tutto lo spazio per godersi
ologiche, politiche, economiche o estetiche. questi tatuaggi e farsi ispirare uno stile - il pi
Oggi lespansione della pratica e del quanti- POPOLAZIONE adatto - per se stessi e la propria personalit.
ITALIANA TATUAGGIO
tativo di persone che vi si sottopongono ha
messo alla luce la coesistenza di fenomeni di Lattenzione viene data solamente al tatuaggio
imitazione, di identificazione con modelli di In Italia sono nella sua bellezza estetica. Non si percepisce
riferimento, di ricerca individuale, di critica tatuati quasi sette la personalit di chi li porta n le motivazioni
e opposizione al sistema, di trasgressione, di milioni di individui. o cause che hanno indotto un individuo a CULTURA
conformismo, di profondo malessere indivi- tatuarsi la propria pelle.
duale, ma anche di semplice estetica.
ANALISI

ANALISI
Ci che manca sul
13,8% mercato un volu-
DONNE me in cui si trovi un
accostamento di
8 11,7% questi tre temi. 9
UOMINI

Su campione di 8000 individui.


Dati ISS settembre 2015
Perch tatuarsi?
A seguito i principali motivi che individui tatuati hanno
dato come risposta a un sondaggio condotto in Italia.

per sentirmi ma non possiamo stipare le persone!


[il tatuaggio] uno specchio della societ.
speciale e unico e le ragioni per tatuarsi sono tanto svariate
quante sono le personalit degli individui.
per dimostrare
ci sono quelli che se lo fanno perch lo
che appartengo
trovano bello, altri per portare un messaggio
come simbolo a un gruppo
sulla pelle. alcuni si fanno tatuare delle
di protesta vere e proprie opere darte, ad altri non
o ribellione importa n cosa n come viene fatto. ma
senza dubbio un bisogno pi fondamentale e
primario di quello che sembra, un bisogno
per enfatizzare di abbellimento, di dimostrazione, non solo
per piacere a se stessi e a chi ci sta intorno.
la mia identit allora non cercate delle motivazioni
per superare intrinseche, come quelle che portano alcuni
popoli a scarificarsi, o a truccarsi. lo sapete
un limite o perch le donne occidentali si truccano?
per motivi sessuali
una paura
(tra cui feticismo,
sadomaso, esibizionismo)
ANALISI

ANALISI
Tin-Tin
per motivi tatuatore
per ricordarmi religiosi o fondatore del Mondial du Tatouage e
10 una fase della vita spirituali organizzatore della mostra Tatoueurs, Tatous. 11
(un evento, un viaggio,
una persona)
Progetto
PROGETTO

12 13
Genesi del progetto

Un modo alternativo per Lidea scaturita dalla voglia di trovare un modo Anche il pi mite e tuttoggi si facciano tatuaggi impregnati di valori
parlare di cultura alternativo per parlare di cultura, utilizzando decorativo uso del simbolici, impensabile nella societ moderna
uno strumento appetibile anche per le nuove tatuaggio allude alla tatuarsi frasi o disegni in onore della patria,
generazioni, un modo pi interessante e imme- necessit di usare la spesso un rimpianto il nome o il volto della
diato del sussidiario scolastico che ci raccontasse superficie del corpo persona amata - invece celebrato tantissimo in
usi e costumi diversi dai nostri. come si usano i muri passato - come quello dellamico.
per i graffiti, cio,
We wanted to Un significativo contributo nellindividuazione per lasciare una Lesposizione si chiude con un video in cui sfila-
capture the spirit del tema stato fornito dalla mostra Tatoueurs, traccia del proprio no sulle passerelle modelli tatuati. Il messaggio
of tattooing, Tatous, tenutasi nel Muse du Quai Branly da passaggio e della immediato: nonostante il suo ricco bagaglio
which is part maggio 2014 a ottobre 2015. propria esistenza. culturale, il tatuaggio pu essere considerato solo
PROGETTO

PROGETTO
of the common una moda? Forse no. Forse pu avere un ruolo
heritage of most of Nel museo parigino, che si definisce il posto l P. Charmet, A. Marcazzan pi significativo.
humanity. o dialoguent les cultures,(dove le culture dialo-
gano), si tenuta una mostra in cui, in maniera leggere la cultura La variet e la potenza espressiva di questi
Stphane Martin, sia cronologica che geografica, sono stati raccolti sulla pelle delle persone simboli fanno pensare che pu esserci un modo
direttore del Muse
14 gli esempi pi significativi legati alla cultura del nuovo e alternativo per parlare di cultura: leg- 15
du Quai Branly
tatuaggio. Proiettato al suo interno, il documen- gerla direttamente dalla pelle degli individui. La
tario di Gabriel Pomerand, La peau du milieu pelle viene osservata, indagata e raccontata, in un
(1957) ha messo in luce aspetti che per i giovani viaggio che porta alla conoscenza della pratica,
occidentali non sono cos scontati: nonostante delle sue tradizioni e quindi delluomo stesso.
In quanto sistema di trasmissione di
cultura, il tatuaggio ha continuato ad
essere percepito come un linguaggio
visivo della pelle, sulla quale la cultura
scritta, vissuta e preservata in una
miriade di modi specifici. Lars Krutak

Pelle Tatuaggio Cultura


La pelle il primo contatto visivo Il potere di espressione grafica del Per cultura si intende linsieme delle
e tattile che si ha con un uomo. tatuaggio determinato dalluniver- credenze, tradizioni, norme sociali, co-
In un progetto che vuol trasmet- salit di segni che hanno definito noscenze pratiche propri di un popolo
tere cultura in modo innovativo, relazioni sociali, status, fino a indi- in un determinato periodo storico.
stato necessario partire dalluomo care un vero e proprio codice di vita
stesso, scavando nella sua essenza: dellindividuo che li portava. Dietro Ci su cui si focalizza lelaborato
dal racconto del disegno sulla pelle ogni disegno si apre un mondo di come la cultura possa esprimersi
si va oltre per scoprire cosa si trova arcane simbologie, le quali hanno in maniera differente, per cause e
sottopelle: la sua storia. definito i costumi di alcune societ. conseguenze talvolta in antitesi tra
PROGETTO

PROGETTO
loro, utilizzando la stessa pratica in
Questo primo passaggio fonda- In questo progetto, il tatuaggio, tutto il mondo: il tatuaggio.
mentale nel dare vita a tutto il resto: oltre a rappresentare la chiave di Analizzando queste storie, il lettore
grazie allepidermide, e alluomo lettura grafica, il filo conduttore e concepisce che le culture, seppur
che si racconta, che si arriver a lelemento di interesse attorno a cui diverse, possono essere concepite in
16 trasmetterne la cultura. ruota tutto il resto. un unico elaborato, dove, compa- 17
rate, manifestano nella diversit un
valore aggiunto.
Che cos'
SOTTOPELLE? I tatuaggi sono
belli; sono crudi.
Sono dichiarazioni
di protesta, politica,
bellezza, religione,
Volume editoriale Sottopelle - il tatuaggio come espressione grafica lutto, odio o amore.
della cultura, un progetto di grafica editoriale, Sono stati utilizzati
pensato per racchiudere al suo interno alcune per identificare,
delle numerose e affascinanti culture legate al curare, onorare e
tatuaggio. Leggendo direttamente dallepider- soggiogare coloro
mide delluomo, vengono raccontati quei casi in che li indossavano
cui il tatuaggio ha caratterizzato fortemente la o che sono stati
vita degli individui, apportando ad essa un con- forzati a farlo.
tributo positivo o negativo, a seconda dei casi. Elaine Sciolino

Attraverso il tatuaggio - la chiave di lettura


dellelaborato - vengono raccontate le societ e
determinati i fatti che hanno coinvolto labbel-
limento o lo sfregio della pelle, manifestandosi
visivamente agli occhi di tutti.

Tatuaggio come identit Per mantenere i riflettori sulluomo, ogni argo-


mento ha come tema nodale quello dellidenti-
PROGETTO

PROGETTO
t: si indaga in che modo un simbolo ha avuto
il potere di definire lidentit di un individuo,
facendolo sentire parte integrante della colletti-
vit o escludendolo brutalmente.

18 19
Obiettivi di progetto

Parlare dell'uomo Il progetto Sottopelle nasce dalla voglia di rac- Il volume si pone Uno dei punti salienti del progetto il fatto
contare luomo - la sua cultura e la sua storia - lobbiettivo di dar che culture radicalmente differenti siano state
leggendo i tatuaggi che porta sulla pelle. vita ad un processo accostate e confrontate nello stesso elaborato.
di comprensione e In un unico volume, per la prima volta, non si
Consapevolizzare al Prima che il tatuaggio diventasse una moda conoscenza di una trova solo la storia di una tipologia di tatuaggio,
tema del tatuaggio nella societ europea, in alcune culture ogni sin- pratica, quella del piuttosto che numerose fotografie per prendere
golo segno ha avuto un significato, una storia, tatuaggio, che ha spunto, alla maniera di un catalogo.
e delle precise conseguenze. Queste tradizioni, rappresentato e
che a volte hanno costituito veri e propri codici, tuttora manifesta In questo elaborato si percepisce il perch delle
hanno elevato (talvolta relegato) questa pratica a la specifica cultura cose, i forti motivi sociali e antropologici che
manifestare appartenenza, maturit, protezione, di alcune etnie, alcuni segni hanno portato con s, e gerarchie
PROGETTO

PROGETTO
classificazione, esclusione. creando cos un sociali che sono state plasmate attraverso un
ampliamento della simbolo che ha prevalso su un altro.
Aprire la mente a Il tatuaggio - linchiostro - sar sempre visto in conoscenza non
idee e tradizioni relazione alluomo - la pelle. Lunione di questi tanto della pratica di Lambizioso obiettivo quello di compiere un
due fattori porta alla diffusione della cultura di per s, ma dei motivi viaggio simbolico, che necessario intrapren-
20 una pratica di cui spesso, in Europa, circola- antropologici, dere per riscoprire le radici di una pratica che 21
no soltanto sbiadite informazioni. Saranno i sociali e storici che in fondo non ci mai stata raccontata davvero
simboli sulla pelle, il loro significato e quindi la lhanno reso una nella sua profonda essenza.
cultura che vi alle spalle a incarnare lessenza pratica essenziale in
di questo elaborato. queste comunit.
Target

Lelaborato si rivolge a giovani e adulti interessati ad


approfondire il discorso legato alla cultura dei tatuaggi.
Il tono della narrazione oggettivo e distaccato, solo le
testimonianze - per loro intrinseca natura - esprimono
una posizione: lobiettivo di lasciare che il lettore
formi le proprie idee sugli argomenti analizzati.

Proporlo soprattutto ai giovani potrebbe aiutare a far


riflettere sulla pratica stessa, ragionando a fondo sul
vero valore del tatuaggio, e aumentare la consapevo-
lezza di unazione che rischia di diventare sempre pi
istintiva e poco ponderata.

In questo modo potrebbero anche ridursi i pentimenti


e quindi le rimozioni dei tatuaggi, una pratica che
negli ultimi anni divenuta allordine del giorno.
17%
PROGETTO

PROGETTO
4,3%

Dei 7 milioni tatuati,


in Italia il 17% vuole
22 rimuovere i tatuaggi. 23
Il 4,3% lha gi fatto.
Dati ISS settembre 2015
CONTENUTI

24
Contenuti 25
Ricerca e
sviluppo dei temi

Selezione delle tematiche La prima fase stata caratterizzata dalla ricerca e


dalla selezione dei temi da trattare. Per raggiun-
gere gli obiettivi prefissati, ed andare a fondo
nella spiegazione di questa pratica, si partiti
dalle origini, perch nonostante non ci siano
notizie troppo certe su fatti avvenuti nelle ere
preistoriche, era necessario cercare di individua-
re i primi simboli che gli uomini hanno deciso
di tatuarsi, e capire in che modo si sono svilup-
pati fino ad arrivare alle epoche pi recenti.

Processo di sviluppo Individuata questa prima parte, tutto il resto


dell'elaborato derivato come conseguenza: gi nella prei-
storia gran parte degli uomini si tatuavano per
sfoggiare la loro identit o lappartenenza a un
gruppo, temi che sono stati approfonditi nei
capitoli successivi con alcuni degli esempi pi
esplicativi che lumanit ha rivelato. Per antitesi
CONTENUTI

CONTENUTI
si arriva allultimo tema, quello che non ci si
aspetta, dallimpatto forte e immediato: dallap-
partenenza si passa allesclusione da una societ,
anchessa determinata dai tatuaggi sulla pelle.

26 Tatuaggio Kalinga, Filippine - Lars Krutak, 2009 27


Architettura
dei contenuti

Dalla collettivit La struttura dellelaborato consente di fare un Da qui si arriva a parlare della massima espres-
al singolo individuo percorso in cui, partendo da una visione pi sione mai raggiunta, quella che costituisce il
ampia sulla cultura del tatuaggio, visto in chiave patrimonio artistico neozelandese: la tradizione
di strumento che manifesta lidentit di una dei Maori.
popolazione o di una societ, si arriva a parlare di
come abbia influito a determinare lidentit del Capitolo terzo Restringendo il campo, si descrive in che modo
singolo individuo. IDENTIT DI questa pratica abbia sancito lappartenza a un
UN GRUPPO gruppo chiuso di individui: si parla del mondo
Capitolo primo Il discorso parte dalle origini della societ, criminale, che dopo una breve introduzione la-
LE ORIGINI tracciando la storia e il design dei primi simboli, scer lo spazio al racconto sui criminali siberiani
con le relative motivazioni che hanno spinto gli e alle fotografie scattate nei pi temuti peniten-
uomini primitivi a tatuarsi. Nonostante questa ziari russi.
parte di storia sia un p sbiadita, le informazioni
giunte a noi sono fondamentali: dallo sviluppo Capitolo quarto Zoomando ancor pi sul concetto di identit, si
di queste prime idee che si radicheranno tutte le IDENTIT arriva a parlare del singolo individuo, e quindi di
varianti successive. DEGLI ESCLUSI chi ha utilizzato la marchiatura sui corpi come
strumento per soggiogare e denigrare persone di
Capitolo secondo Un esempio dellutilizzo del tatuaggio come differente etnia. Verranno presi in esame due dei
CONTENUTI

CONTENUTI
IDENTIT DI identit di un popolo quello delle isole ocea- pi grandi olocausti della storia: il tatuaggio per
UN POPOLO niche, in cui in ogni arcipelago si sviluppa una schedare gli ebrei ad Auschwitz; e la storia delle
cultura differente: qui il tatuaggio indossato da donne sfuggite al genocidio armeno, rapite e
chi si dimostra degno di far parte della societ, tatuate dai padroni turchi, curdi e arabi che, con
e la sua importanza tanto primaria da farlo questo gesto, ne sancivano il possesso.
28 considerare un rito sacro. 29
Sviluppo dellelaborato
nei quattro capitoli

C1 C2 C3 C4
IL TATUAGGIO: IL TATUAGGIO: IL TATUAGGIO:
ALLE ORIGINI IDENTIT DI IDENTIT DI IDENTIT
DELLA SOCIET UN POPOLO UN GRUPPO DEGLI ESCLUSI

Le origini Le terre Il tatuaggio I campi di


oceaniche criminale concentramento

Le donne
La cultura Il tatuaggio armene
Maori siberiano
CONTENUTI

CONTENUTI
30 31
Le origini Impostazione grafica

In questa prima parte, dopo lintroduzione in cui si Il testo interagisce con i disegni Le illustrazioni sono state
esplicano etimologia e alcune informazioni princi- vettoriali, riprodotti sulla geometrizzate, e i simboli pi
pali sul tatuaggio, si inizia col raccontare le prime base di quelli che il medico semplici sono stati ripetuti per
testimonianze a riguardo. Ernest Berchon disegn sui formare una sorta di pattern,
suoi taccuini durante i viaggi che aiutasse a rendere pi
Partendo dai ritrovamenti archeologici in alcune desplorazione con la Marina esplicita lidea di moltitudine.
grotte, si delinea liniziazione al tatuaggio nelle so- francese. In assenza totale Infatti, se ogni simbolo rappre-
ciet primitive, costituito da disegni bidimensionali di fotografie, l'impaginato senta un individuo, linsieme
semplici e prettamente geometrici, che venivano scandito dall'interazione del dei segni costituisce la societ.
ripetuti anche sulle statuine in terracotta e sulle testo con le illustrazioni.
pareti delle caverne.

Andando avanti nel tempo, si incontrano le prime


testimonianze di civilt come quella dei Traci, un
popolo che, secondo le testimonianze di Erodoto
nel 450 a.C. circa, era gi indissolubilmente legato
a questa pratica. Poich i miti e le leggende legati
a queste comunit rappresentano un pilastro della
CONTENUTI

CONTENUTI
cultura mondiale, si vedr in che modo il tatuaggio
parte integrante di essa.

32 33

originale originale
Le terre oceaniche Impostazione grafica

Uno degli sviluppi pi fecondi dellarte del tatuag- In questa parte, il testo Per rendere evidente la
gio, che si radicato nellossatura delle trib, sempre accompagnato da potenza espressiva di linee,
quello che si pu osservare nei numerosi arcipelaghi illustrazioni che permettono curve e di tutti i disegni che
della Polinesia e della Micronesia. di dare una forma ai concetti riguardano questa sezione, la
descritti. Sia testo che disegni fisionomia del corpo sul quale
Il legame con la natura e con le forze soprannaturali assumono la cromia blu, sono poste le illustrazioni
acquisisce qui unimportanza vitale, e il tatuaggio proprio per dare maggiore quasi assente: il corpo viene
serve a regolare ritmi di vita, oltre che a vincolare unit al tema. plasmato dai disegni.
lappartenenza o meno a una comunit.

Nonostante queste tradizioni abbiano in comune


tra di loro molti elementi, ognuna presenta delle
sostanziali differenze che la rendono unica.
Per questo, dopo unintroduzione generale, sono
state evidenziate - estraendole dal normale flusso di Due esempi di
lettura - tutte queste differenze geografiche. tatuaggi applicati
a zone ampie del
In questa sezione viene fatta una breve descrizione corpo. Il fatto di
CONTENUTI

CONTENUTI
della cultura del tatuaggio nelle terre selezionate, aver ripreso con
allo scopo di avvicinarsi ad ogni singola tradizione, delle illustrazioni
che manifesta il bilancio tra forze positive e negative questi segni permette
delle trib e il raggiungimento della maturit dei di comprenderne
suoi individui attraverso questa pratica artistica. meglio la geometria
34 e lo studio della 35
forma applicato da
queste popolazioni.
La cultura Maori Impostazione grafica

Dai tatuaggi nei singoli arcipelaghi, si arriva al caso Per la prima volta in questa Per questa parte sono state
pi emblematico e culturalmente incisivo della sezione compaiono le foto- selezionate delle fotografie
tradizione oceanica sui tatuaggi: quella Maori. grafie, che si alternano ad in cui, oltre al tatuaggio, si
alcune illustrazioni, le quali vedesse anche chi li porta con
Unattenta analisi, fotografie e illustrazioni basa- tendono per a svanire. un minimo contesto, dato qui
te sulla gerarchia dei diversi disegni geometrici Limpaginato sar di im- dagli abiti e accessori, perch,
permettono di scavare a fondo nelle radici di quello pronta pi regolare, per come determinato nel concept
che, in Nuova Zelanda, costituisce un considerevole adattarsi alla funzione nar- dellelaborato, il tatuaggio
patrimonio culturale nazionale. rativa di questa sezione. deve essere sempre visto in
relazione alluomo.
Per un neozelandese, il moko manifesta lapparte-
nenza al suo popolo, il legame con la famiglia, gli
antenati, la sua terra, il suo valore, e il coraggio di
aver sopportato la lunga e dolorosa operazione.
Quella per ottenere il moko era infatti unopera-
zione che necessitava di una notevole abilit, la cui
associazione con il sangue comportava un grande ri-
spetto per il destinatario e soprattutto nei confronti
CONTENUTI

CONTENUTI
del tatuatore esperto.

36 37
Il tatuaggio
criminale nel 1800 Impostazione grafica

In questa breve introduzione vengono citate alcune Dal punto di vista grafico, in Data l'esiguit dell'argomen-
considerazioni riprese dagli studi di Alexandre queste due facciate si gioca to, non ci sono n disegni n
Lacassagne e Cesare Lombroso, che evidenziano con le due cromie portanti fotografie a farcire l'elabo-
come, gi in epoche precedenti, quella del criminale del volume, che si alternano rato, ma vengono solamente
fosse considerata una classe sociale, e dovesse essere per differenziare visivamen- evidenziati i dati rilevanti
manifestata con dei tatuaggi. te il pensiero di Lacassagne delle ricerche condotte,
da quello di Lombroso. espressi sempre sottoforma
Si scelto di non approfondire troppo questa parte Trattandosi di un'introdu- di numero.
perch, nel periodo storico trattato, non esisteva un zione, stata mantenuta
codice preciso tra i criminali, come invece sar per una grafica semplice, che
il caso dei detenuti russi. Ma rimane comunque im- fornisce una chiara lettura
portante descrivere in che modo, gi due secoli fa, delle informazioni.
siano state fatte delle indagini scentifiche al fine di
individuare un filo conduttore in questa tendenza.

Inoltre, quello del tatuaggio negli ambienti crimina-


li un aspetto non trascurabile, soprattutto per
linfluenza che ha avuto in Italia: non rara, soprat-
CONTENUTI

CONTENUTI
tutto tra la popolazione pi anziana, la convinzione
che chi porta un tatuaggio sia un delinquente.

38 39
Il tatuaggio
criminale siberiano Impostazione grafica

In questo capitolo sono le dinamiche di gruppo a Questa sezione Le immagini assumono un


catturare lattenzione del lettore. Attraverso una caratterizzata dall'assenza ritmo sinusale, che facilita
rigida codificazione dei simboli, il tatuaggio raccon- di illustrazioni, sostituite dal laccostamento dei corpi dei
tava la vita criminale dei detenuti: sul corpo di un forte impatto visivo delle detenuti, per un confronto
criminale siberiano si poteva letteralmente leggere la fotografie dei detenuti, dei tatuaggi di cui il loro
sua storia. Erano i disegni sulla pelle a decretare se scattate nei pi grandi corpo intriso.
un detenuto doveva venire rispettato, temuto, o se penitenziari russi. Anche qui la maggior parte
non era nemmeno degno di considerazione. delle fotografie riprende
il volto del detenuto o un
Non a caso Nicolai Lilin chiama il proprio libro minimo contesto.
Educazione siberiana: affrontando questo argo-
mento si comprende come quello dei detenuti
russi sia un codice educativo vero e proprio, in cui
tatuarsi un simbolo significa entrare nella cerchia di
chi ha compiuto un determinato crimine.

Solo con i tatuaggi si guadagnava stima e rispetto,


ed proprio grazie alla decodificazione dei segni
CONTENUTI

CONTENUTI
sulla pelle dei criminali che la polizia russa ha sven-
tato numerosi crimini.

40 41
I campi di
concentramento Impostazione grafica

Dalle dinamiche di appartenenza e integrazione in Questa sezione stata con- In questa parte, soprattutto
un gruppo si passa brutalmente a quelle di esclu- cepita per creare un forte grazie alle testimonianze,
sione. E - per riferirsi alla tematica dellidentit - si distacco visivo dal resto del si entra appieno sottopel-
parla di come alcuni individui siano stati forzati a volume. Per questo, non sono le: leggendo direttamente
crearsene unaltra, da un giorno allaltro. presenti n illustrazioni n fo- ci che le persone hanno
tografie. Vengono evidenziati i subto, e in che modo hanno
Un accostamento che viene naturale, e che traspone numeri tatuati sugli avambracci affrontato il ritorno alla
la cultura del tatuaggio sotto una luce totalmente di chi testimonia, per i quali si loro vera identit, il lettore
differente, questa: pagine di testimonianze di scelto l'utilizzo del caratte- si cala in questa tematica.
uomini che sono stati annullati nella loro essenza re bastone Swis721 BT Bold, Per questo, si scelto di
per essere ridotti a numeri. disegnato da Max Miedinger nel non far interferire il testo
1982 per la fonderia di caratte- con alcuna immagine: per
Le infinite, inschedabili cifre impresse sugli avam- ri tipografici Bitstream. lasciare alla parola tutta la
bracci degli ebrei nel campo di Auschwitz saranno sua potenza espressiva.
raccontate dai sopravvissuti, attraverso testimonian-
ze e riflessioni sul proprio tatuaggio.

A24020
CONTENUTI

CONTENUTI
42 43
Le donne armene Impostazione grafica

In questa sezione il tatuaggio assume una connota- In questa ultima sezione, Le fotografie inserite
zione ancora differente, e si parler di come alcune che rimane unita a quella vogliono solo dare un volto,
pelli siano state macchiate a forza, come segno di precedente, ma con le e un contesto, a queste
possedimento di un individuo. dovute differenze, sono donne. Ai fini del rispetto
state escluse quasi del tutto per la cultura trattata,
In Siria, le donne armene sfuggite al genocidio tur- le fotografie, e ripetuti i sembrato ingiusto mettere
co, spesso sono state costrette alla prostituzione, e motivi che sono stati tatuati fotografie in cui si vedessero
venivano tatuate dai loro protettori per identificarle a forza sulle donne catturate in maniera palese questi
e impedire loro di fuggire. durante il genocidio. tatuaggi, che per queste
donne hanno rappresentato
Nella comunit armena essere marchiati dai mem- la perdita della loro dignit.
bri dei popoli nemici voleva dire che la propria
identit veniva tramutata, e dalla pelle il cambia-
mento arrivava nel profondo. Finita la guerra, molte
di queste donne hanno continuato a vivere con i
padroni che le avevano catturate e marchiate per-
ch, oltre ad aver perso la propria diginit, i segni
della bandiera turca sul viso sarebbero stati oggetto
CONTENUTI

CONTENUTI
di disonore per tutta la famiglia. Un tatuaggio, in
questa societ, era la causa un effettivo cambiamen-
to della propria identit.

44 45
Progetto
PROGETTO GRAFICO

46
grafico 47
Layout del volume
25mm 20mm
350 mm
21mm 175 mm

240 mm
Formato e margini
17mm
del volume editoriale.

Indipendenza grafica Il layout del volume rispecchia la necessit di


di ogni sezione avere una griglia scandita da numerosi moduli,
per poter adattare in maniera calibrata e omoge-
nea limpaginato alle sue numerose varianti.
Solo cos facendo ogni tema - seppur struttu-
ralmente simile - ottiene una sua indipendenza
grafica che ne manifesta il carattere.
PROGETTO GRAFICO

PROGETTO GRAFICO
Il layout stato costruito sulla base dellincre-
mento della linea di base di 12 punti: questa
misura stata utilizzata per scandire i 48 modu-
li orizzontali. Riportando la stessa misura sulla
griglia verticale, e moltiplicando per quattro
ogni modulo, sono state create otto colonne
principali, a loro volta suddivisibili in ulteriori
31, della stessa ampiezza dei moduli orizzontali.
48 49
Griglia dinamica In questo modo si creata una fitta griglia
reticolare che aumenta esponenzialmente la Griglia orizzontale. Griglia a colonne.
Derivata dall'incremento Le 8 colonne verticali sono
dinamicit dellimpaginato. della linea di base di 12 pt. suddivisibili in altre 4 della stessa
dimensione di quelle orizzontali.
Gerarchia e
ritmo del testo
A1

A2

A3

Le tre altezze
di riferimento
dell'elaborato,
in relazione al
Il testo disposto Il testo organizzato principalmente su due resto della griglia.
principalmente su colonne, ma vi sono numerosi cambiamenti nel
due colonne
suo posizionamento, che si adatta alle esigenze
narrative diversificando ogni tema.
Titoletto
Titolo paragrafo
Le tre altezze Sono state definite, secondo delle proporzioni,
Sottotitolo
tre altezze, che rappresentano i punti di riferi-
mento a cui vengono posti gli elementi di testo e
PROGETTO GRAFICO

PROGETTO GRAFICO
di grafica pi importanti.

Poich vi sono due tipi di gerarchia dei titoli,


pur essendo posti entrambi alla A1, sono stati Testo Testo
impaginati in modo differente.
Capitolo Sottocapitolo
Sottocapitoli I sottocapitoli hanno una maggiore rilevanza e si Pagina
trovano al centro della facciata, accompagnati da
un breve paragrafo introduttivo; il testo prende il
50 suo spazio e inizia alla A3. 51
Titoli di paragrafo I titoli di paragrafo, che hanno unimportanza
secondaria, sono invece allineati a sinistra, e il Schema di impaginazione Schema di impaginazione
testo prende meno spazio, e comincia alla A2. dei sottocapitoli. dei titoli di paragrafo.
Tipografia Carta

La tipografia Per la realizzazione del volume stato scelto un Riprodurre diverse La carta riveste un ruolo fondamentale: ha lo
bilanciata dall'utilizzo accostamento tra due tipografie differenti, che sensazioni tattili e scopo di diversificare i temi trattati attraverso la
di un carattere visive con la carta.
graziato accostato ad
diversifichino gli argomenti trattati in base alla vista e il tatto. Lo scopo non quello di ripro-
un moderno bastone. scelta del loro utilizzo. durre la pelle, ma differenti sensazioni tattili, che
per quanto sottili aiutino a creare un mondo
I sottocapitoli, titoli di paragrafo gli elementi di per ogni tema.
testo pi importanti sono scritti in Apercu Bold,
carattere disegnato nel 2010 ad opera dello stu- Sono state scelte cinque differenti tipologie di
dio The Entente per la Colophon Foundry. carta - cinque come gli strati dellepidermide.
Taglio superiore, Il risultato ottenuto da questa scelta si manifesta
Il testo principale e gran parte delle didascalie inferiore e laterale nel taglio superiore, inferiore e nel rifilo laterale
rivelano la stratifi-
sono composti in Adobe Garamond Pro, ridise- cazione del volume.
del volume: gli strati di carta accostati tra loro
gnato da Robert Slimbach sulla base del carattere riproducono quelli della pelle.
originario di Claude Garamond.
Per la realizzazione del volume sono state utiliz-
PROGETTO GRAFICO

PROGETTO GRAFICO
zate carte Fedrigoni, tra cui: avorio uso mano
120 grammi, patinata bianca 150 grammi, Net-
Apercu Adobe Garamond Pro tuno 140 grammi, patinata bianca 200 grammi,
bianca uso mano 120 grammi.
ab c defghijklmn abcdefghijklmn
opqrstuvwxyz opqrstuvwxyz
.,-:?!_*%&/()= .,-:?!_*%&/()=
52 A B C D E F G HI ABCDEFGHI 53
STUV WXYZ STUVWXYZ
01 2 3 4 5 6 7 89 0123456789
Sistema cromatico Identit

Il sistema cromatico Il volume dominato dal nero e dal blu, i due Il titolo del volume Guardare sottopelle significa andare oltre, scavare
riprende i colori colori che rimandano allinchiostro usato per ha lo scopo di dove allapparenza ci sono solamente disegni,
dell'inchiostro. indicare che solo
fare i tatuaggi: il primo, la cromia del colore andare a capire i motivi sociali, antropologici
andando sottopelle
vero e proprio iniettato sulla pelle, mentre il se- si pu comprendere che li hanno generati, non solo per dare un
condo il colore che il tatuaggio assume quando l'essenza dell'uomo. significato ai tatuaggi, ma soprattutto per capire
inizia a sbiadirsi, ed anche quello che locchio luomo e la sua cultura. Per questo lidentit del
umano percepisce in un corpo ricoperto di volume scandita da una moltitudine di punti,
disegni. Per lo stesso motivo, i blatniie, una casta che oltre a rappresentare la modalit in cui viene
di criminali russi, veniva chiamata anche blu, e rilasciato linchiostro sulla pelle - zoomandolo a
alle donne armene veniva affibbiato il nomigno- una dimensione non percepibile naturalmente
lo labbra blu. dallocchio umano - indica la moltitudine di
individui e culture a cui si fa riferimento.

I due intensi colori C: 0 C: 100 L'identit del volume


sono bilanciati M: 0 M: 90 ricavata scavando
PROGETTO GRAFICO

PROGETTO GRAFICO
dalla luminosit Y: 0 Y: 10 a fondo nell'essenza
del bianco. K: 100 K: 3 stessa del tatuaggio, che
graficamente si traduce
con un insieme di punti.
Selezionando solo i
punti che compongono
la parola, si crea per
esclusione l'identit di
C: 0 Sottopelle, il tatuaggio
M: 0 come espressione grafica
Y: 0 della cultura.
54 K: 0 Il tatuaggio come espressione grafica della cultura 55
56
PROGETTO GRAFICO

CAPITOLO 1
Elaborato finale

57

PROGETTO GRAFICO
58
PROGETTO GRAFICO

CAPITOLO 2

59

PROGETTO GRAFICO
60
PROGETTO GRAFICO

CAPITOLO 3

61

PROGETTO GRAFICO
62
PROGETTO GRAFICO

CAPITOLO 4

63

PROGETTO GRAFICO
64
ANALISI

65

ANALISI
Bibliografia

Alba Valech Capozzi, A 24029, Soc. An. Danzig Baldaev e Damon Murray, Russian Ferdinand De Lanoye, L'homme sauvage, Karl von der Steinen, Die Marquesanen und
Poligrafica, Siena 1946; Criminal Tattoo Encyclopaedia Volume II, Fuel, Librairie Hachette, Parigi 1877; ihre Kunst,
2006; vol. I, Reimer-Vohsen, Berlino 1925-28;
Albert Le Blond e Arthur Lucas, Du tatouage Frances del Mar, A year among the Maoris: a
chez les prostitues, Parigi 1899 Danzig Baldaev e Damon Murray, Russian study of their arts and customs, Ernest Benn Karin Beeler, Tattoos, Desire and Violence.
Criminal Tattoo Encyclopaedia Volume III, Limited, Londra 1924; Marks of Resistance in literature, film and
Alexandre Lacassagne, La Signification des Fuel, 2010; television, McFarland & Company, Jefferson
tatouages chez les peuples primitifs et dans les Georg Forster, Nicholas Thomas, Oliver 2005;
civilisations mditerranennes, Imprimerie A. David. R. Simmons, Ta Moko. The Art of Berghof,
Rey, Lione 1912 Maori Tattoo, Reed Publishing New Zealand A voyage round the world, University od Kenneth P. Emory, Hawaiian Tattooing,
Ltd, Auckland 1986; Hawaii Press, Hawaii 1772-75; Bernice P. Bishop Museum, Honolulu,
Alexandre Lacassagne, Les tatouages: tude Hawaii 1946;
anthropologique et mdico lgale, Librairie Elie Wiesel, La notte, Giuntina, Firenze 1986 Gustave Flaubert, Salammb, d. Larousse,
J.-B. Baillire et Fils, Parigi 1881 Parigi 1862; Kuciukian Pietro, Le terre di Nair. Viaggi in
Ernest Berchon, Discours sur les origines et le Armenia, Guerini e Associati, Milano 2007;
Alfred Gell, Wrapping in Images: Tattooing in but du tatouage, Imprimerie G. Gounouilhou, Halina Birenbaum, La mia vita cominciata
Polynesia, Oxford University Press, USA 1993 Bordeaux 1886; dalla fine, traduz. Fabio Cicaloni, C&P Adver Lars Krutak, The cultural heritage of tattooing:
Effigi, Grosseto 2014; a brief history, Tattooed Skin and Health,
Antonia Arslan, La masseria delle allodole, Ernest Berchon, Le tatouage aux Washington D.C. 2015;
Rizzoli, Milano 2007 les Marquises, Bulletins de la Socit Henk Schiffmacher, 1000 Tattoos, Taschen,
d'Anthropologie (Tomo I), Librairie Victor Colonia 2005; Lidia Beccaria Rolfi e Bruno Maida, Il futuro
Champfleury, Histoire de la caricature Masson, Parigi 1860; spezzato: i nazisti contro i bambini, Giuntina,
antique, E. Dentu diteur, Parigi 1870 Horatio Gordon Robley, Moko; or Maori Firenze 1997;
66 Eva Schloss, After Auschwitz: A Story of tattooing, Chapman and Hall, Londra 1896; 67
Damon Murray e Stephen Sorrell, Russian Heartbreak and Survival by the Stepsister of Luciana Nissim Momigliano, Alessandra
Criminal Tattoo Encyclopaedia Volume I, Fuel, Anne Frank, Hodder & Stoughton, Londra Juniper Ellis, Tattooing the world: Pacific Chiappano (a cura di) Ricordi dalla casa dei
2005; 2013 designs in print and skin, Columbia University morti e altri scritti; Giuntina, Firenze 2008;
Press, New York 2008;
Sitografia

Marco Abbina, Meditate che questo stato: Raffaele Garrucci, Graffiti de Pompi : USC Shoah Foundation National Academy of Sciences of the
testimonianze di reduci dai campi di sterminio, inscriptions et gravures traces au stylet / sfi.usc.edu/italian Republic of Armenia
Giuntina, Firenze 1996; Recueilles et interprts, Benjamin Duprat, http://www.sci.am/
Parigi 1856; ANED (Associazione Nazionale Ex
Marta Ascoli, Auschwitz di tutti, Edizioni Deportati nei campi nazisti) - FMD WNN (Women News Network)
Lint, Robert Fisk. Cronache mediorientali. Il grande (Fondazione Memoria della Deportazione) http://womennewsnetwork.net/
Trieste 1998; inviato di guerra inglese racconta centanni di http://www.deportati.it/
invasioni, tragedie e tradimenti, Il Saggiatore Armenian Weekly
Nedo Fiano, A 5405 - Il coraggio di vivere, Tascabili, 2005; Auschwitz-Birkenau Museum www.armenianweekly.com
Editrice Monti, Saronno 2003; http://auschwitz.org/
Sbastien Galliot, Mau Moko, Le monde Muse du Quai Branly
Peter Buck, The coming of the Maori, Te du tatouage maori deTe Awekotuku Ngahuia US Holocaust Memorial Museum http://www.quaibranly.fr/
Rangi Hiroa, Whitcombe & Tombs Ltd., et Linda Waimarie Nikora, Le Journal de la http://www.ushmm.org/
Wellington, 1950; Socit des Ocanistes, 133|2011, 427-429. www.larskrutak.com
ATIS (Associazione Ticinese degli
Pierre e Marie-Nolle Ottino-Garanger, Te Teki Huukena con Marie-Nolle e Pierre Insegnanti di Storia) Gran parte delle ricerche su internet sono
Patu Tiki, l'art du tatouage aux les Marquises, Ottino-Garanger, Hamani Ha'a Tuhuka Te http://www.atistoria.ch/atis/atis25/ state utili al fine di trovare i testi citati nella
Christian Gleizal, Teavaro (Moorea) 1999; Patutiki. Dictionnaire du Tatouage Polynsien Des bibliografia, e perci sono state omesse in
les Marquises, Tiki dition, 2011; CDEC (Fondazione Centro di questa sezione. Si citano a seguito solo i
Primo Levi, I sommersi e i salvati, Einaudi, Documentazione Ebraica Contemporanea) portali e i siti pi influenti:
Torino 1986; Teo Ducci, Un tallt ad Auschwitz 10.2.1994 http://www.cdec.it/
- 5.5.1995, Giuntina, Firenze 2000; www.gallica.bnf.fr
Primo Levi, La tregua, Einaudi, Torino 1963; Armenian Genocide Museum Institute www.nztec.victoria.ac.nz
68 Willowdean Chatterson Handy, Tattooing in http://www.genocide-museum.am/eng/ www.fuel-design.com 69
Primo Levi, Se questo un uomo, Francesco the Marquesas, Bernice P. Bishop Museum, index.php
De Silva, Torino 1947; Honolulu, Hawaii 1922;
Universit degli studi della Repubblica di San Marino
Universit IUAV di Venezia

Corso di Laurea in Disegno Industriale e Multimedia


A.A. 2014-2015
Matricola 51401

Lucia Galanti
Tesi di laurea in comunicazione visiva