Sei sulla pagina 1di 2

SPERIMENTAZIONE MUSICALE

Dallanno scolastico 1991/92, il corso E segue la sperimentazione musicale.


Tale attivit risponde a sentite esigenze di formazione musicale in un territorio
che non offre altre opportunit da parte di strutture pubbliche e qualificate.
In aggiunta alle discipline curriculari, gli alunni di questo corso studiano:
teoria musicale e solfeggio
pianoforte o chitarra classica o flauto traverso
musica d'insieme
Allorario del tempo normale (30 ore settimanali) ne vengono aggiunte altre due:
una di teoria e solfeggio per tutta la classe e una di pratica strumentale
individuale (per ogni ora due alunni, che alternano la pratica con lascolto del
compagno).
In alcuni periodi dell'anno viene aggiunta un'altra ora dedicata alla musica di
insieme
Per linserimento nel corso sperimentale, necessario farne richiesta - al momento
delliscrizione alla classe prima media - e superare un test attitudinale.

Obiettivi educativi
contribuire allo sviluppo armonico della personalit favorendo capacit cognitive,
affettive, psicomotorie e socializzanti
contribuire allorientamento scolastico e professionale, favorendo una tempestiva
presa di coscienza di interessi e attitudini musicali

Obiettivi didattici
Dare agli alunni la possibilit di accostarsi al mondo della musica in maniera
consapevole, corretta e concreta
Impostare e sviluppare la tecnica strumentale;
Far acquisire specifiche metodologie di lavoro;
Far acquisire capacit di lettura e interpretazione del testo musicale;
Avviare allautonomia espressiva dei dati linguistico - musicali.
Fornire un avvio alla eventuale prosecuzione dello studio professionale dello
strumento.

Metodologia
Il rapporto individualizzato per le attivit strumentali, consente ladozione dei
metodi induttivo, in fase di avvio, e deduttivo nelle successive fasi di
apprendimento. D inoltre la possibilit di attuare percorsi pedagogici
personalizzati, in base alle capacit e agli interessi individuali degli alunni.
La lezione settimanale di Teoria e Solfeggio viene condotta in stretto rapporto con
la pratica strumentale: in tal modo i ragazzi acquistano la consapevolezza la
dellunit del sapere musicale, nel suo duplice aspetto strumentale e teorico.
Vengono privilegiate le attivit di musica dinsieme, proposte nelle occasioni
previste, tenendo conto delle disposizioni contenute nel nuovo decreto
ministeriale.
Si prevedono appuntamenti periodici per saggi da realizzare, in occasione delle
feste natalizie e della fine dellanno scolastico, con lezioni-concerto in alcune
scuole elementari del distretto.

Sussidi
La scuola dispone di strumenti musicali (2 pianoforti, 3 flauti traversi e
strumenti ritmici di varia natura) che consentono la partecipazione alle attivit
didattiche anche agli alunni sprovvisti degli stessi.
Il materiale didattico viene proposto agli alunni in base alla potenzialit dei
singoli.

Valutazione
Le verifiche vengono compiute allinizio durante e a conclusione dellanno
scolastico
Allinizio sono utilizzate per lanalisi della situazione di partenza e per
predisporre i piani di lavoro individualizzati, considerando in particolare:
Prime classi
predisposizione tecnico - strumentale
capacit di percezione e conduzione ritmica e melodica
Seconde e Terze classi :
definizione del livello di crescita in relazione alle abilit tecniche
lettura del testo musicale

Le verifiche periodiche e finali vengono compiute in relazione alla programmazione


individuale: in base ai risultati si possono decidere modifiche ai piani di lavoro
ed interventi specifici.
Nelle verifiche si pone particolare attenzione ai seguenti aspetti:

Strumento:

impostazione della tecnica strumentale;


metodo di lavoro con lo strumento;
autonomia e padronanza dellesecuzione.

Solfeggio:

lettura e comprensione dei simboli musicali;


conduzione del ritmo;
intonazione ed uso della voce.

Alla fine dellanno scolastico, i docenti formulano un giudizio sulle competenze ed


abilit acquisite nella teoria e nella pratica strumentale.
Alla fine del triennio i docenti esprimono un giudizio finale analitico -
orientativo, con indicazioni sullopportunit o meno del proseguimento degli studi
musicali.