Sei sulla pagina 1di 6

Le sindromi paraneoplastiche sono una collezione eterogenea di segni e/o sintomi in organi lontani dal

tumore non dovuti a localizzazione metastatica. Circa il 30-50% dei pazienti oncologici presenta allesordio o
durante il decorso della malattia una sindrome paraneoplastica di entit variabile.

Principali meccanismi:

Sintesi e rilascio di fattori.


Deplezione di fattori normali la cui assenza provoca la sindrome.
Risposta dellospite nei confronti del tumore.

Principali manifestazioni sistemiche.

I. La manifestazione paraneoplastica sistemica pi frequente la febbre dovuta alla liberazione di


citochine quali TNF-, IL-1, IL-6. Pi raramente la febbre dovuta a infezioni occulte e/o
misconosciute, che comunque devono essere ricercate e rientrano nella diagnosi differenziale della
febbre in un paziente neoplastico. I pi frequenti:
a. Adenok del rene (50%)
b. Linfomi, soprattutto Hodgkin (40/50%)
c. Epatocarcinoma.
II. La manifestazione paraneoplastica sistemica pi frequente la febbre dovuta alla liberazione di
citochine quali TNF-, IL-1, IL-6. Pi raramente la febbre dovuta a infezioni occulte e/o
misconosciute, che comunque devono essere ricercate e rientrano nella diagnosi differenziale della
febbre in un paziente neoplastico.
III. Una frequente manifestazione paraneoplastica sistemica la diatesi trombofilica. Trombosi venose
e pi raramente arteriose sono una complicanza frequente nei pazienti con neoplasia e sono spesso
il segnale della presenza di un tumore occulto. Ne sono un esempio le tromboflebiti migranti (definite
segno di Trousseau), frequenti nel carcinoma del pancreas e in numerosi adenocarcinomi soprattutto
a localizzazione addominale. Principali ipotesi:
a. Interazione tumore/linea monocito-macrofagica con produzione citochine quali TNF-, IL-1
e IL6, danno endoteliale ed esposizione della superficie.
b. Produzione diretta di TF o nei tumori epiteliali mucina ricca di acido sialico
c. Cis-platino e composti del platino possono avere effetto procoagulante
d. CVC
e.

Principali manifestazioni organo specifiche:

I. Endocrinologico: La forma pi comune la sindrome di Cushing dovuta ad aumentata produzione di


ormone adrenocorticotropo (ACTH, Adrenocorticotropic Hormone) ectopico. Tumori pi frequenti:
a. Polmonari.
b. Adenok in generale.
Nei carcinoidi una sindrome di Cushing pu essere causata dalla produzione da parte delle cellule
neoplastiche di CRH (Corticotropin-Releasing-Hormone).
II. Iponatremia, ipercalcemia, ipocalcemia e ipoglicemia sono frequenti nel paziente neoplastico. Il
quadro clinico di iponatremia (in genere asintomatica o modestamente asintomatica tranne in casi
particolari), associata a una aumentata osmolarit urinaria, tipico della sindrome da inappropriata
secrezione di ADH (SIADH) dovuta alla produzione e al rilascio di sostanze ADH-simili che si verifica
nel 15% dei tumori polmonari a piccole cellule e nel 3% dei tumori testa-collo. Iponatremia,
ipercalcemia, ipocalcemia e ipoglicemia sono frequenti nel paziente neoplastico. Il quadro clinico di
iponatremia (in genere asintomatica o modestamente asintomatica tranne in casi particolari),
associata a una aumentata osmolarit urinaria, tipico della sindrome da inappropriata secrezione
di ADH (SIADH) dovuta alla produzione e al rilascio di sostanze ADH-simili che si verifica nel 15% dei
tumori polmonari a piccole cellule e nel 3% dei tumori testa-collo.

Sindromi paraneoplastiche ematologiche (in tumori solidi)

In termini molecolari sono meno chiaramente definite delle sindromi endocrino-metaboliche, ma in


termini clinici sono certamente pi frequenti, ancorch quasi mai sintomatiche.
Circa il 3% dei pazienti con tumore renale, il 10% dei pazienti con epatocarcinoma e il 15% dei pazienti
con emangioblastoma cerebellare hanno una poliglobulia causata da una produzione ectopica di
eritropoietina da parte delle cellule neoplastiche. Oltre il 30% dei pazienti con tumori solidi ha una
granulocitosi (intesa come numero di granulociti neutrofili > 8000/L). Assai spesso questa
granulocitosi dovuta a infezioni occulte o inapparenti oppure una reazione nei confronti dei
fenomeni di necrosi tumorale. In altri casi verosimilmente dovuta alla produzione ectopica di fattori
di crescita quali il G-CSF (Granulocyte Colony Stimulating Factor) o il GM-CSF (Granulocyte-Monocyte
Colony Stimulating Factor). Nel 35% dei pazienti con piastrinosi si evidenzia una diagnosi di cancro,
soprattutto del polmone e del tratto gastrointestinale. In alcuni casi la piastrinosi conseguente alla
produzione ectopica di IL-6 che stimola la produzione di piastrine. Raramente in pazienti con tumori
linfoproliferativi o polmonari si ha eosinofilia, dovuta alla produzione di IL-5. Ancora pi raro lo
sviluppo di una malattia da crioagglutine in disordini linfoproliferativi.

Sindromi dovute alla produzione di autoanticorpi Questi sono diretti contro determinanti
antigenici espressi sulla membrana o nel citoplasma delle cellule neoplastiche, ma cross-reagiscono
contro determinanti antigenici espressi anche sulla superficie delle cellule del sistema nervoso.
Queste sindromi paraneoplastiche provano che il sistema immunitario in grado di riconoscere
strutture antigeniche tumorali. Il risultato di questo riconoscimento non per una difesa contro il
tumore, ma, al contrario (per via della cross-reattivit), un danno, spesso devastante, del sistema
nervoso del paziente stesso. I danni possono riguardare sia il sistema nervoso centrale, sia i nervi
periferici, sia la giunzione neuromuscolare. Un esempio di questultimo tipo di danno la sindrome
miasteniforme di Lambert-Eaton, che si verifica in pazienti con tumore polmonare a piccole cellule.
Un altro esempio la miastenia gravis che si associa alla presenza di un timoma nel 10-15% dei casi.

SINDROMI ENDOCRINO-METABOLICHE

Tipi pi comuni (sono quelli che il prof pretende noi sappiamo)


Nome della sindrome Molecola causale Tumori maggiormente associati
Ipercalcemia maligna PTHrp (sostanza dosabile) Tumori squamocellulari
(ORL, cute, polmoni), GE,
1,25-diidrossivitamina D genitourinari, mammella

PTH (raro) Linfomi


PGE2 (raro)
Tumori polmonari, ovarici
Tumori renali, polmonari
SIADH ADH Tumori polmonari, GE,
ovarici, genitourinari

Sindrome di Cushing ACTH Tumori polmonari, timici,


delle insule pancreatiche,
CRH (raro) carcinoma midollare della
tiroide
GIP, LH, hCG (rari)
Insule pancreatiche,
carcinoidi, tumori
polmonari e prostatici
Iperplasia surrenale
macronodulare

Meno comuni
Ipoglicemia non insulare IGF-2 Tumori mesenchimali,
sarcomi, surrene, epatici,
Insulina (raro) GE, renali, prostatici

Cercive (carcinoma a
piccole cellule)

Femminilizzazione in hCG Tumori testicolari,


soggetti maschi germinomi,
coriocarcinomi, tumori
polmonari, epatici,
dell'insule pancreatiche

Diarrea o ipermotilit Calcitonina Tumori polmonari, colon,


intestinale mammari, carcinoma
VIP midollare della tiroide

Tumori pancreatici,
feocromocitomi, tumori
esofagei

Tipi rari
Osteomalacia oncogenica Fosfatonina/FGF 23 Emangiopericitomi,
osteoblastomi, fibromi,
sarcomi, tumori a cellule
giganti, prostatici,
polmonari
Acromegalia GHRH Insule pancreatiche,
carcinoidi bronchiali
GH
Tumori polmonari, delle
insule pancreatiche

Ipertiroidismo TSH Mola idiatiforme,


embrionali, struma
ovarico

Ipertensione Renina Tumori iuxtaglomerulari,


renali, polmonari,
pancreatici, ovarici

SINDROMI EMATOLOGICHE
SINDROMI EMATOLOGICHE

Sono meno caratterizzate


Sono menorispetto
caratterizzatealle endocrino-metaboliche
rispetto alle endocrino-metaboliche poichpoich
gli ormonigli
o leormoni o le
citochine che citochine
le determinano nonche le
sono state in gran parte identificate.
determinano non sono state in gran parte identificate.

Viene specificato che l'eritrocitosi che determinata dalla produzione di EPO (carcinoma renale,
epatico o emangioblastoma cerebellare) si definisce POLIGLOBULIA e non POLICITEMIA (vera)
(termine che si riferisce ad una patologia clonale mieloproliferativa ben precisa; le altre sono
leucemia mieloide cronica, trombocitopenia essenziale e mielofibrosi primativa).
La causa pi comune di Poliglobulia quella secondaria a patologie polmonari, come la BPCO,
stimolata dalla persistente condizione ipossica.

SINDROMI NEUROLOGICHE

!!Sindromi paraneoplastiche neurologiche


Clinicamente disabilitanti che compaiono nello 0,1-1% di tutti i pazienti con neoplasia (solitamente
neuroblastoma, microcitoma polmonare, timoma, mielomaosteosclerotico).
Spesso sono causate dall'insorgenza di una risposta immune verso alcuni antigeni neuronali espressi
dal tumore (antigeni onconeurali).

[la preferita del prof la Lambert-Eaton]

SINDROMI MUCO-CUTANEE

Sono un gruppo di dermatosi con diversa morfologia e eziopatogenesi (per gran parte sconosciuta).
Alcune si manifestano pi frequentemente in pazienti affetti da neoplasie ematologiche (pemfigo,
pioderma gangrenosum), mentre altre compaiono in pazienti con tumori solidi (acanthosis nigracans
nell'adenocarcinoma gastrinoma).

Pu precedere, manifestarsi contemporaneamente o seguire la diagnosi di neoplasia maligna.

La signora era iperpigmentata.


Ora, in realt l'iperproduzione di ACTH non determina iperpigmentazione, poich essa secondaria
solo ad un incremento di CRF o ad un adenoma secernete ipofisario; l'MSH infatti (stimolante dei
melanociti e agente causale dell'iperpigmentazione) deriva dal clivaggio dell'opiomelanocortina da
cui anche l'ACTH (e le Beta-endorfine) vergono formate.
Potrebbe essere derivata proprio dall'acanthosis nigrans.