Sei sulla pagina 1di 6

https://www.facebook.

com/groups/OrtobalconariColtivatori/

Antiparassitari bio fai da te


(addio afidi, bruchi, ragnetto e cocciniglia!)

E' raccomandabile fare tutti i trattamenti di sera quando il sole cala.

Macerato o infuso o decotto d'Assenzio (utile contro le cavolaie, bruchi in genere, afidi e formiche)
Macerare 300 gr di assenzio fresco (da raccogliere fra giugno ed ottobre. Si usano foglie e fiori) o 30 gr di
assenzio secco, reperibile in erboristeria, in 10 litri d'acqua per 7 giorni (o finch non fa pi schiuma). Usare
un contenitore non di metallo e coprirlo con una retina; mescolare anche ogni giorno)
L'infuso si ottiene versando l'acqua bollente sull'assenzio facendolo risposare finch si raffredda.
Per fare il decotto si deve mettere a bagno l'assenzio in acqua fredda per 24h e poi si scalda a fuoco basso
per mezz'ora circa. Diluirlo un po' prima di usarlo.

Per formiche ed afidi si usa il macerato, mentre contro la cavolaia useremo il decotto direttamente sui cavoli.
Spruzzare direttamente sulle piante.

Bacillus Thuringiensis Kurstaki contro i bruchi

Si usa contro le larve e bruchi di molti lepidotteri. Acquistabile in consorzi agrari specializzati oppure online.

Macerato d'aglio
Far macerare per 5 ore mezza testa d'aglio tagliato a pezzetti in 3 litri d'acqua bollente.
Filtrare e spruzzare. Se si vuole potenziare ancora di pi si pu aggiungere del peperoncino.

Macerato d'ortica (Non usare sui cavoli perch attira la cavolaia!)


Far macerare 1kg di ortica fresca o 100 gr di ortica secca (acquistabile anche in erboristeria) in 10 litri
d'acqua per 48h, ottenendo cos un macerato non maturo da spruzzare direttamente sulle piante.
Attenzione, il trattamento non va mai fatto quando le nostre piante sono al sole.
Diluito 1:2 come antiparassitario sulle piante giovani e germogli, puro su piante adulte

Da un esperimento effettuato da un ortobalconaro, Corrado Ragusa, possibile congelare il macerato non


ancora maturo ed utilizzarlo in seguito. Questo ci utile perch non congelandolo la fermentazione continua
diventando cos un macerato maturo, utile come concime, ma poco efficace come antiparassitario, mentre
congelandolo mantiene le propriet per allontanare soprattutto gli afidi dalle nostre piante.

Oppure se si vuole ottenere sia un antiparassitario che un ottimo concime liquido, si lascia macerare coperto
da un telo traspirante per circa 2 settimane o finch smette di fare schiuma.
Il macerato maturo d'ortica si usa:
Diluito 1:20 come concime 1 volta a settimana
Macerato di peperoncino
200 gr di polvere di peperoncino in 1 litro d'acqua fatta riposare per 3 giorni. Filtrare e spruzzare.
Olio di Neem
Quest'olio pu essere usato come insetticida ed agisce anche sulle uova dei parassiti.
Funziona contro pidocchi, afidi, acari, cocciniglie e anche contro lumaconi, coleotteri e funghi, mentre risulta
innocuo nei confronti degli insetti utili, con una bassissima tossicit su api, coccinelle, uccelli e animali a
sangue caldo.
Diluire un cucchiaino di olio in 1 litro d'acqua tiepida ed aggiungere un cucchiaino di lecitina di soia da usare
come emulsionante. Agitare ed irrorare con uno spruzzatore.
Per un'azione di prevenzione somministrare ogni 15 giorni.
Per curare un'infestazione spruzzare una volta a settimana. Il neem impiega qualche giorno per agire.
Si pu anche spruzzare per qualche giorno si fila se la situzione critica.
L'applicazione di tutti gli oli sulle foglie fa si che si formi un rivestimento che impedir alla pianta di
assorbire eventuali trattamenti successivi con altri prodotti.
Il Neem ha un tempo di carenza di 3-4 giorni,

Sapone di marsiglia bio contro la cocciniglia.


Esistono almeno 2 versioni di questo rimedio:
1: Metti a bollire 150gr di sapone grattugiato in un litro d'acqua. Fai raffreddare ed aggiungi un cucchiaio
d'olio di semi. Spruzza ogni 2 3 giorni.
2: Sciogli un p di marsiglia bio nell'acqua finch diventa bianca e poi in 200ml di soluzione aggiungi 150 ml di
alcool. Quando il panno che hai usato si sporca tanto di cocciniglia buttalo e prendine un altro.
Si dice che l'alcool uccida le uova, ma c' chi ha usato con successo anche la prima versione.

Equiseto
L'equiseto rinforza le foglie delle piante in modo che siano pi resistenti ad attacchi di funghi (oidio, muffa
grigia, ruggine) e a parassiti come il ragnetto rosso, afidi o cocciniglia.
Per preparare il Decotto prendi 1 Kg di pianta appena raccolta o 150 gr di pianta secca e mettila in ammollo
con 10 l d'acqua per 24 ore. Trascorso questo tempo metti la pentola su fuoco basso e fai bollire per circa
mezz'ora. Quando si raffredda filtra il tutto. Gli scarti puoi usarli per pacciamare il terriccio.
Diluisci in proporzione 1:5 e spruzza la sera quando il sole cala su piante e terriccio.
Per fare il Macerato usa le stesse quantit d'ingredienti e mettile in un secchio (non di metallo) coperto da
un telo traspirante o una retina fine. Lascialo fermentare girandolo di tanto in tanto. Sar pronto quando non
far pi schiuma.
Filtra e spruzza con le stesse modalit del decotto.
Per prevenzione si applica ogni 15-20 giorni o pi spesso se le condizioni climatiche lo richiedono.
Per combattere un attacco in atto applicarlo per 3 giorni consecutivi.

Rimedi contro le lumache


Per combattere le lumache si pu:
- Raccogliere 20-30 lumache (in base a quanti ortaggi si hanno. 20-30 indicativo per 40-60 ortaggi.
Si lasciano ammollo in 4-6 litri d'acqua per diversi giorni finch avranno rilasciato tantissima bava.
Irrorare il terreno con l'acqua cos ottenuta ed anche i bordi dei vasi. Questo fa si che la presenza della
bava dia alle lumache un'informazione del tipo Qu ci sono gi altre sorelle, andiamo altrove! :-D

- Interrare dei bicchierini di birra a livello della terra. Le lumache ne vanno ghiotte e ci affogheranno dentro.
- spargere della cenere attorno alle piante o contornarle con dei gusci d'uovo rotti o carta vetrata. Non
riescono a scivolarci sopra.
- Se i vostri vasi sono in giardino e volete eliminarne un p, potete posizionare sul terreno delle esche e cio:
cartoni. foglie di cavolo capovolte, assi di legno, vasi di coccio col bordo leggermente alzato
La mattina seguente le troverete attaccate sotto e potrete disfarvene.
Trappola per le mosche della frutta e olive

Preparare una soluzione con 1 kg di miele mescolati a 5 litri d aceto.


Prendere delle bottiglie di plastica e versarne un litro per ognuna.
Praticare un foro della larghezza di una biro ( in modo tale che entrino le moschine ma non le api ad esempio)
poco piu su del liquido.
Tappare ed appendere la bottiglia in prossimita degli alberi. una bottiglia ogni 3/4 alberi posizionandole in
direzione sud in modo tale che il sole colpendole le scaldi e favorisca l'uscita dell'aroma.

https://www.facebook.com/groups/OrtobalconariColtivatori/
ormiche)
2ml x litro