Sei sulla pagina 1di 11

Sicuri

Polizia Municipale
in bicicletta

educazione e sicurezza stradale

Minimanuale
di educazione
e sicurezza
stradale sulluso
della bicicletta
Sommario
Come usi la bicicletta? Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, in colla-
pg. 4
borazione con Polizia Municipale Unione Terre dar-
Ti sposti di lato sulla strada gine, d il proprio contributo al tema di sicurezza
pg. 4
stradale e promuove unampia campagna su quella
Un auto non ti d precedenza che una corretta e quindi sicura, circolazione:
pg. 6
pratici manuali con informazioni e consigli; appun-
La portiera aperta tamenti informativi; incontri ed eventi di sensibilizzazione. Strumenti
pg. 7
e momenti sia interesse generale che specificamente rivolti ad anziani,
Ti fermi di fianco a unauto nel punto sbagliato immigrati, disabili, neogenitori, bambini e ragazzi.
pg. 7
Liniziativa sinserisce tra le attivit di responsabilit sociale che la
Unauto ti taglia la strada arrivando da dietro Fondazione realizza sul territorio e alle quali ha destinato, negli ultimi
pg. 8
anni, risorse per: oltre 10 milioni di euro.
Ti infili alla destra di unauto che va piano Attraverso un patrimonio di 330 milioni di euro e una piena auto-
pg. 8
nomia statuaria e gestionale, la Fondazione svolge un ruolo di primo
Unauto ti taglia la strada arrivando dal senso opposto piano nello sviluppo locale. Le risorse generate dalla gestione del suo
pg. 9
patrimonio sono utilizzate per realizzare grandi progetti a favore del
Attraversamento inprudente territorio e sostenere iniziative pi contenute che, nel loro insieme, ne
pg. 9
concorrono alla ricchezza sociale e culturale.
In bici sui passaggi pedonali Nello svolgere questa missione, la Fondazione porta sul territorio stru-
pg. 10
menti terapeutici innovativi, interviene nei progetti di ricerca, contri-
Il ciclista investe il pedone buisce al sostegno delle strutture scolastiche del distretto carpigiano
pg. 11
e finanzia luniversit, presente nei piani di salvaguardia e valorizza-
Unauto tampona una bici zione del patrimonio artistico e culturale e nelle iniziative di sviluppo
pg. 11
locale, sostiene il potenziamento delle strutture sanitarie di quelle di
Scontro frontale accoglienza agli anziani dei comuni di Carpi, Novi e Soliera, promuove
pg. 12
interventi contro il disagio sociale e le attivit di tutela ambientale.
Cadere in bicicletta Con questa nuova iniziativa, la Fondazione interviene inoltre per ren-
pg. 12
dere pi sicura la circolazione sulle strade.
Scontro nelle rotonde
pg. 13 Maggiori interventi 2007-2008
Le piste ciclabili Riqualificazione asse Fanti-Cabassi (3 milioni euro)
pg. 14 acceleratore lineare per terapia oncologica (2,5 milioni euro)
Elenco principali piste ciclabili casa del volontariato (1,6 milioni euro)
pg. 16 ricerca scientifica Universit di Modena e Reggio Emilia (1,5 milioni euro)
Istituto scolastico Figlie della Divina Provvidenza (900 mila euro)

 
Sicuri in bicicletta

COME USI LA BICICLETTA? COME EVITARE LO SCONTRO


A volte, andiamo in bici con comportamenti Guarda bene
da pedone: sui marciapiedi, sotto i portici, su-
guarda dietro di te, o meglio, monta e usa uno specchietto retrovisore, eviterai
gli attraversamenti pedonali o controsenso. di sbandare a sinistra mentre ti volti per guardare: alcuni automobilisti sfiora-
Altre, con condotte da automobilista: passan- no i ciclisti, spostandoti anche di poco a sinistra, potresti metterti nella loro
do a un semaforo giallo che diventer rosso traiettoria;
mentre si ancora in mezzo allincrocio o te- prima di spostarti, non guardare solo se c una macchina, controlla che il
nendo gli stessi itinerari che facciamo in auto, conducente del veicolo che segue ti abbia visto;
pedalando su tangenziali, cavalcavia, rotato-
rie e strade trafficate da veicoli pesanti.
non spostarti a sinistra se dietro hai un autobus o un camion, i mezzi pesanti
impiegano molto tempo per fermarsi. A causa della loro mole inoltre, tu non
Di seguito, sono spiegate le pi frequenti si- vedi e non sei visto dai veicoli che li seguono: se ti fanno passare, rischi poi
tuazioni di rischio che si verificano usando le due ruote, perch saper valutare i di essere investito dallautomobilista che li segue e che si sta spostando a
pericoli porta a evitarli e a non incorrere in incidenti. sinistra, come te, per svoltare;
Impariamo come andare sicuri in bicicletta.

INCIDENTE N. 1 guarda dietro anche se devi


Ti sposti di lato sulla strada senza guardare dietro o segnalare il tuo movimento svoltare a destra perch, pur
essendo vietato, potrebbe esser-
ti porti a sinistra e, solo perch hai messo fuori il braccio, pensi che lautomo- ci un ciclista, un ciclomotore o
bilista, alle spalle, ti abbia visto e ti faccia passare;
non segnali lintenzione di spostar-
una moto che sta sorpassando a
destra (figura 2);
NO
ti, cominci a portarti in mezzo alla
strada pensando che chi ti segue (figura 2)
intuisca i tuoi propositi (figura 1);
dai una troppo veloce occhiata alle guarda dietro di te prima di arrivare allintersezione, quando stai attraversan-
tue spalle per vedere se arriva qual- do lincrocio devi fare molta attenzione a ci che ti davanti.
cuno e attraversi; Metti fuori il braccio per segnalare la tua intenzione
metti il braccio e svolti, senza la- dopo aver guardato e valutato che vi siano le condizioni per spostarsi, metti
sciare il tempo, a chi ti segue, di fuori il braccio per segnalare la tua intenzione. Alcuni veicoli lasciano poca
rallentare per farti passare; distanza di sicurezza laterale ai ciclisti, specie se la strada stretta: non
trovi un ostacolo sulla tua traietto- saggio mettere fuori il braccio prima di guardare.
ria (una buca o auto in sosta) e ti la tua indicazione deve essere chiara, decisa e inequivocabile: tieni il braccio
sposti repentinamente a sinistra; teso in modo che la mano sia allaltezza della spalla per tutta la durata della
svolti a destra senza guardare die- manovra, se lo abbassi subito, puoi far pensare che hai cambiato idea.
tro e senza segnalarlo, tanto da l
non viene mai nessuno.
(figura 1)

 
Sicuri in bicicletta

INCIDENTE N. 2 INCIDENTE N. 3 (A)


Unauto NON ti d prece- NO La portiera aperta
denza uscendo da una stra- A il conducente di unauto par-
da a destra.
SI
cheggiata apre la portiera davan-
unauto, che sta uscen- B ti a te. Se la distanza ridotta e
NOdo da una strada latera- i riflessi poco pronti, limpatto
le, da un parcheggio o inevitabile (figura 4-A).
da un passo carraio sul- il conducente di unauto par-
la destra, si sporge trop- cheggiata apre la portiera mentre
po in avanti perch arri- passi al suo fianco e ti spinge in
va in velocit o perch terra (figura 4-B).
il conducente ha scarsa
(B)
visibilit (figura 3). COME EVITARE LO SCONTRO
notte, tu viaggi al buio (figura 3)
NO (figura 4)

o dove c scarsa illumi- Tieni docchio le auto parcheggiate. Sorveglia gli occupanti delle auto e cerca di
nazione, non hai il fanale, lautomobilista non ti vede. anticipare unapertura improvvisa.
Manovra di emergenza. Spostati leggermente a sinistra. Compatibilmente con il
COME EVITARE LO SCONTRO traffico, tieni un margine per una manovra di emergenza.
Usa i fanali. Se pedali di notte devi usare un fanale anteriore e uno posteriore e
i catarifrangenti alle ruote: previsto dal Codice.
INCIDENTE N. 4
Suona il campanello. Usalo ogni volta che vedi unauto avvicinarsi (o attendere)
davanti a te o alla tua destra. Ti fermi di fianco a unauto nel punto sbagliato
Rallenta. Se non puoi incontrare lo sguardo del guidatore (soprattutto di notte), Ti fermi a un semaforo rosso (o a uno
rallenta tanto da poterti fermare completamente. stop) sul fianco destro di unauto in
Manovra di emergenza. Osserva i ciclisti A e B nella figura. Se pedali come attesa. Lautomobilista non ti vede. A
A, molto vicino al bordo del marciapiede, perch temi di essere investito alle Il semaforo diventa verde, tu avan-
spalle, ricorda che quando lautomobilista nellincrocio presta attenzione al zi, lui gira a destra e ti investe. B
traffico davanti a s, non guarda in prossimit del marciapiede, ma il CENTRO Questa situazione pi pericolosa
della strada. Se stai un po pi a sinistra (come in B), pi probabile che lau- se ci si ferma accanto a un autobus B C
o a un camion (figura 5). U
tista ti veda. S
Ricorda per che pericoloso circolare troppo a sinistra perch non si riesce a
controllare il traffico che viene da dietro. COME EVITARE LO SCONTRO
Pedalare allestrema destra ti rende meno visibile alle auto che hai davanti nei Non fermarti in un punto in cui non sei B
punti dintersezione e pedalare pi a sinistra ti rende vulnerabile nei confronti visibile. Fermati nel punto A, dove
delle auto che hai alle spalle. Quindi valuta sempre, in base al tipo di strada e lautomobilista riesce a vederti bene o (figura 5)
traffico, la soluzione pi sicura: su strade a scorrimento veloce, con poche traver- nel punto C dietro alla prima auto. Non fermarti MAI nel punto B, sul fianco
se, consigliabile tenersi pi a destra, su quelle a scorrimento lento, con molte dellauto, perch lautomobilista potrebbe non notarti.
traverse, meglio tenersi un po pi distanti dal bordo della strada. Non fermarti mai affiancato ad un autobus o ad un autotreno. I loro conducenti

 
Sicuri in bicicletta

possono vederti solo dallo specchietto laterale destro e, se sei nellangolo cieco, COME EVITARE LO SCONTRO
neanche con quello. Inoltre, il rumore dellurto con un veicolo leggero, come una
Non superare MAI a destra.
bicicletta o direttamente con il corpo del ciclista, pu non essere udito dallauti-
Pedalagli dietro. Se sei in corsa e il veicolo che ti precede si muove piano, non
sta, che proseguendo nella marcia ti trascina sotto le sue ruote.
pedalare mai sul suo fianco nella sua zona cieca.
Non confidare che tutti gli automobilisti mettano la freccia. Luso della freccia Tieni le distanze sufficienti a consentirti di frenare in tempo.
sempre meno rispettato. Dai per scontato che
lauto al tuo fianco possa svoltare allim-
provviso senza segnalarlo. INCIDENTE N. 7
Unauto ti taglia la strada arrivando dal senso op-
INCIDENTE N. 5 posto o dalla tua sinistra

Unauto ti taglia la strada arrivan-


Unauto che hai di fronte ti svolta davanti,
oppure provenendo da una strada laterale a
do da dietro
sinistra ti viene addosso (figura 8).
Unauto ti supera e poi cerca
di girare a destra davanti a te.
Stai viaggiando al buio senza fanali e ri-
frangenti e lautomobilista che svolta non ti
Questa collisione difficile da
vede.
evitare perch ci si rende con-
to della cosa solo quando sta
gi capitando (figura 6). COME EVITARE LO SCONTRO
(figura 6) Renditi visibile. Con scarsa visibilit, accendi il (figura 8)
COME EVITARE LO SCONTRO fanale anteriore e posteriore e, di notte, usa abiti
dai colori sgargianti e rifrangenti.
Manovra di emergenza. Compatibilmente con il traffico sulla strada, tieni un
Rallenta. Cerca il contatto visivo con il guidatore dellauto. Se non riesci, rallenta
margine di movimento, mantenendoti un po distante dal bordo della strada: per
in modo da poterti fermarti se necessario.
lauto sar pi facile vederti. Guarda dietro di te o nel-
lo specchietto retrovisore. Se lo fai prima di arrivare
allintersezione ti rendi conto se il veicolo in avvi- INCIDENTE N. 8
cinamento sta rallentando per svoltare, o se ha
messo la freccia, e avrai tempo per frenare. Attraversamento imprudente
attraversi distrattamente una stra-
da, di solito poco trafficata, senza
INCIDENTE N. 6 curarti se arrivano veicoli (figura 9);
Ti infili alla destra di unauto che va piano attraversi una strada con molto
Stai superando a destra unauto che traffico veloce in un punto poco si-
si muove lentamente, quando questa curo;
improvvisamente svolta a destra e ti attraversi la strada in un punto di
viene addosso, perch lautomobili- scarsa visibilit come una curva;
sta stava cercando un parcheggio, un attraversi la strada di notte senza i
passo carraio o una laterale (figura 7). rifrangenti nelle ruote;
(figura 7) (figura 9)

 
Sicuri in bicicletta

sbuchi sulla strada passando in mezzo a due veicoli in sosta; INCIDENTE N. 10


attraversi la strada in diagonale. Il ciclista investe il pedone
Pedali sotto i portici, sui marciapie-
COME EVITARE LO SCONTRO di, tra i banchi del mercato, in area
Prima fermati, guarda sempre a destra e sinistra che non ci siano veicoli in arrivo pedonale o in piazza, in un momen-
nelle vicinanze, poi attraversa la strada; to di affollamento, e investi un pe-
Scegli il punto pi sicuro per attraversare, anche se ti fa allungare un po il per- done (figura 11).
corso, specie se la strada molto trafficata. Se c un attraversamento pedonale
scendi dalla bicicletta e usalo. COME EVITARE LO SCONTRO
Non attraversare vicino ad una curva, a un dosso o in altre posizioni dove sei Non circolare sotto i portici o sui mar-
poco visibile. ciapiedi: vietato e pericoloso, per la
Usa i catarifrangenti nelle ruote. Quando attraversi la strada di notte, anche presenza dei pedoni e perch possono
se hai il fanale acceso, le auto ti vedono in tempo solo se hai i catarifrangenti uscire macchine dai passi carrai.
montati. Scendi dalla bici e portala a mano: (figura 11)
Attraversa lontano da veicoli in sosta specie se di grandi dimensioni come auto- vietato usarla quando, per le condizioni
carri o furgoni. Gli automobilisti non si accorgono di te se sei nascosto tra due della circolazione, di pericolo o intralcio ai pedoni.
veicoli fermi, ti vedono quando hai gi iniziato ad attraversare.
Attraversa nel punto pi corto, meno tempo stai in mezzo alla strada meno rischi.
INCIDENTE N. 11
INCIDENTE N. 9 Unauto tampona una bici

In bici sui passaggi pedonali Viaggi di notte senza il fanale posteriore.


Unauto svolta a destra e ti investe men- Pedali in gruppo, affiancato ad altri ciclisti
tre stai attraversando sulle strisce pe- SI (figura 12).
donali. Le auto non si aspettano Circoli non strettamente a destra in una
di trovare bici sulle strisce, stai strada stretta.
attento se le usi (figura 10).
COME EVITARE LO SCONTRO
COME EVITARE Procurati un fanale posteriore. Se pedali di
LO SCONTRO notte, DEVI usare un fanale rosso posteriore,
Se sei sulla bici, non montare i catarifrangenti ai pedali e possibil-
hai diritto di passare mente vestire le fasce rifrangenti.
(figura 12)
sulle strisce pedonali, Scegli strade ampie: con una corsia abba-
la precedenza solo dei stanza ampia da garantirti una distanza di sicurezza dalle auto;
pedoni. Se vuoi preceden- NO Scegli strade con traffico lento: quelle secondarie o residenziali.
za, devi scendere e con- Ricorda: fuori dai centri abitati, se circoli con altri ciclisti, devi farlo in fila indiana;
durla a mano. in citt, se il traffico lo permette, ci si pu affiancare in due.
(figura 10) In fila indiana, mantieni una distanza di sicurezza da chi ti precede.

10 11
Sicuri in bicicletta

INCIDENTE N. 12 In bici, porti il cane al guinzaglio o il gatto nel


Scontro frontale
cestino (figura 14).
Stai pedalando nella direzione Vai senza mani, impenni sulla ruota.
sbagliata (contromano, sul lato si- Non presti attenzione alle condizioni del fondo
nistro della strada). Unauto svol- stradale.
ta a destra da una strada laterale,
uscendo da un passo carraio, o da COME EVITARE LO SCONTRO
un parcheggio, e ti investe. Lau- Ricorda: tutti questi comportamenti sono vietati
tomobilista non ti ha visto perch dal Codice perch pericolosi per la tua sicurezza.
ha controllato il traffico dove si Lega al portapacchi gli oggetti che trasporti, e ri-
aspetta di trovarlo: a sinistra nel- corda, non possono sporgere pi di 50 centimetri.
la sua corsia e a destra nellaltra In bici, gli animali si possono trasportare solo nelle (figura 14)
corsia (figura 13). gabbiette, mentre il cane al guinzaglio si porta solo a piedi.
Ti scontri frontalmente con unauto Solo i maggiorenni possono trasportare un bambino fino ad otto anni di et sul-
nella sua corsia dove ti sei appena lapposito seggiolino.
immesso viaggiando contromano. Fai attenzione alle buche e ricorda che quando piove facile scivolare, in partico-
lare sul porfido.
Per accorciare il percorso, viaggi nel-
le strade a senso unico nella direzio-
ne non consentita. (figura 13)
INCIDENTE N. 14
COME EVITARE LO SCONTRO Scontro nelle rotonde
Guida nella direzione del traffico, NON pedalare contromano. Se pensi che sia In una rotonda, in corrispondenza di una uscita, devi proseguire verso quella
una buona idea andare contromano perch ti permette di vedere le auto che successiva, quando unauto, che arriva da dietro, ti supera, svolta tagliandoti
ti vengono incontro, ricorda invece che: 1) le auto che si immettono nel traffi- la strada e ti investe.
co e attraversano la strada non si aspettano traffico proveniente dalla direzione In una rotonda, ti sposti verso laiuola centrale intralciando la circolazione e
sbagliata. 2) Se procedi a 15 km allora, unauto che ti investe da dietro a 50 rischiando di essere investito perch, se laiuola fatta a montagnola, ti na-
km/h ti colpisce alla velocit di 35 km/h (50-15); se procedi nel senso opposto, sconde alla vista degli automobilisti che arrivano sulla corsia pi a sinistra.
le velocit si sommano (50+15), quindi sia tu che lautista avete molto meno
tempo per reagire e, in caso di collisione, le conseguenze sono peggiori, perch COME EVITARE LO SCONTRO
lurto avviene a 65km/h. Verifica il tuo percorso: un errore frequente percorrere le stesse strade che si
fanno in auto.
Scegli strade con meno auto e dove il traffico pi lento. Le rotatorie sono utili al
INCIDENTE N. 13 traffico automobilistico, ma presentano qualche rischio per i ciclisti;
Cadere in bicicletta Usa, se presenti, le piste ciclabili, a fianco delle rotatorie: OBBLIGATORIO.
Ti fai trainare da un altro veicolo. Usa, se presenti, gli attraversamenti per ciclisti (strisce bianche a piccoli tratteggi),
qui i veicoli devono darti precedenza;
Carichi troppo la bici, magari agganciando sporte al manubrio.
Controlla il traffico alle tue spalle, usa uno specchietto e segnala chiaramente con
Trasporti un amico sul portapacchi, sulla canna o sul manubrio. il braccio la direzione che vuoi prendere, rendendoti visibile.

12 13
Sicuri in bicicletta

SUGGERIMENTI GENERALI
Renditi visibile: usa luci anteriori e posteriori, catarifrangenti, giubbotti ri-
frangenti. Le bici che non hanno i fanali (mountain bike o da corsa) non
possono essere usate quando c buio.
Cerca il contatto con gli occhi di chi guida e renditi conto se ti ha visto. Richia-
ma la sua attenzione, suona il campanello.
Proteggiti: il caschetto per ciclisti non un obbligo, ma importante per la
sicurezza.
Non farti rubare la bici: oltre ad accortezza e attenzione, usa una buona ca-
tena: lega una o entrambe le ruote e il telaio a un sostegno (palo, steccato)
infisso nel terreno. Posteggia la bici nei parcheggi appositi. Non lasciare (figura 17) (figura 18)
niente sul portapacchi. Di notte, metti se possibile la bici in un locale chiu-
so. Annota la marca e fai una foto alla tua bici, poi conservali. Ci sono anche La figura 17 indica che la pista ciclabile affiancata ad un percorso pedonale, la
antifurti tecnologicamente avanzati (microchip, etichette di protezione ecc.), figura 18 che stai percorrendo un pista utilizzata anche dai pedoni. In questo caso
le aziende leader del settore sono: lAbus Italia sr Abus, Windex Informatica presta loro attenzione (specie ai bambini e a chi ha il cane) e circola a velocit mo-
Scrl, Securmark Italia Srl, Easy Trust srl per divisione Easytag Bici sicura. derata. Quando stai per superarli, provenendo alle loro spalle, usa il campanello.
Quando la pista ciclabile si interrompe, se c lattraversamento per ciclisti, puoi
LE PISTE CICLABILI attraversare la strada sulla bici e con diritto di precedenza (figura 20).
Se nella strada c la pista ciclabile, usala. Se c lattraversamento pedonale (le zebre), fermati e
Scegli strade con pista ciclabile, se anche allunghi un po il tragitto aumenti per dai la precedenza ai veicoli sulla carreggiata, oppure,
la tua sicurezza. scendi dalla bici e, spingendola a mano, attraver-
sa a piedi (figura 19).
Fai attenzione alla loro segnaletica: alcune si possono percorrere nei due sensi
di marcia (figura 15), altre, in una sola direzione (figura 16). A volte, gli attraversamen-
ti per ciclisti e pedoni
Nelle strade con pista ciclabile a senso unico, puoi percorrere la pista solo
sono affiancati.
nella direzione consentita. Per andare nella direzione opposta devi circolare sulla
carreggiata (figura 16). Quando la pista fini-
Le frecce bianche sulla pista sce, fermati e prima
ciclabile indicano in quale di- di immetterti sulla
rezione la puoi percorrere. Se carreggiata dai la
non ci sono frecce, osserva i precedenza ai veico-
segnali verticali: se, mentre pe- li in transito.
dali sulla pista, vedi il segnale (figura 19) (figura 20)
verticale pista ciclabile, la Quando percorri una pista ciclabile in citt, controlla i cancelli e i portoni degli
stai percorrendo nella direzio- edifici adiacenti alla pista.
ne consentita; se invece vedi il NO
retro del segnale, sei nella di- Quando alla pista affiancata una fila di spazi di sosta, guarda dentro alle auto:
rezione NON consentita. (figura 15) (figura 16) qualcuno a bordo potrebbe aprire la portiera allimprovviso.

14 15
Sicuri in bicicletta

ELENCO PRINCIPALI PISTE CICLABILI Medaglie dOro, la pista di via Carlo Lugli e via Volta.
via Vittorio Veneto: congiunge gli itinerari 10-11 attraverso il parco delle Ri-
membranze.
CAMPOGALLIANO via Fassi: congiunge gli itinerari 1-10-11 incrociando la pista monodirezionale
Campogalliano Laghi Curiel di via Berengario che conduce direttamente a piazza Martiri.
vie Barchetta/La Torre o vie Croce/Madonna/Albone. via Cipressi: congiunge gli itinerari 1-2 attraverso via del cimitero a lato del
Campogalliano Polo scolastico parco della Resistenza.
Collegamenti interni al paese con la zona Scuole Medie ed Elementari. via Boccalini: congiunge litinerario 2 al viale dell Cimitero passando nel parco
Campogalliano Zona sportiva della Resistenza.
Collegamenti interni al paese con la struttura in gestione alla Polisportiva. Pista degli Orti: collega gli itinerari 1-2 passando a fianco della stazione dei
Campogalliano Modena (loc. Tre Olmi) bus protetta da una zona verde, al cui interno si trova il centro sociale degli orti
via Barchetta/Ponte ciclabile sulla Secchia/Tre Olmi. per gli anziani ed un parco attrezzato.
Percorso Natura Fiume Secchia [Campogalliano Modena (Ponte Alto)] via Carducci: segmento di congiunzione tra la pista di via Volturno, che sfocia
Ex. S.P. 13/sottopasso T.A.V./argine fiume Secchia/Ponte Alto. in via Biondo, e litinerario n.7 in corso Cabassi; passa sul lato adiacente al
Panzano Nuova Panzano Vecchia centro protetto da un filare di tigli, incrociando le piste di via Gobetti e Sbrilanci
via Lama/sottopasso A22/via Chiesa Panzano. che conducono a corso A. Pio e piazza Garibaldi.
via Lucrezio: congiunge p.le Venturelli a via Due Ponti passando sul fianco
CARPI della societ calcistica; ne fa parte anche il tratto di pista allinterno del parco
ex Foro Boario.
PRINCIPALI PISTE RADIALI
via Bollitora: parte dal parco omonimo e, attraverso un sottopasso ciclopedo-
Itinerario 1: congiunge corso A. Pio, in centro, al parcheggio del cinema mul-
nale, serve la scuola media Fassi, raggiunge via Parri e si collega allinterno del
tisala, passando di fronte al polo scolastico, alle Piscine Comunali, alla poli-
quartiere di via Montecarlo.
sportiva D. Pietri, al centro commerciale e al campo di atletica.
via Marx: collega litinerario 3 e via Moncenisio allo Svoto Cattania passando
Itinerario 2: congiunge via Cavallotti, vicino al centro, con la Polisportiva D.
davanti alla nuova sede della Polizia e collengadosi con i nuovi quartieri su
Pietri e litinerario 1.
via Marx.
Itinerario 3: congiunge piazza Garibaldi, in centro, con via Moncenisio passan-
do di fronte alla palestra comunale di via Ugo Da Carpi. PISTE NELLE FRAZIONI
Itinerario 7: congiunge piazza Martiri con la Chiesa di S. Agata a Cibeno pas-
sando in alcune delle vie pi importanti di Carpi; da Cibeno possibile prose- Budrione: collega via del Cappellano al bocciodromo frazionale servendo anche
guire fino a S. Marino e al Canile municipale attraverso la pista sterrata. il nuovo quartiere di via Venere.
Itinerario 8: congiunge litinerario 10, in corso Fanti, con la via Manzoni, attra- Cortile: serve via Chiesa Cortile al centro della frazione e via Verona.
verso via Medaglie dOro scorre in sede propria. Fossoli: in via Martinelli, collega via Remesina esterna con la SP 413, racco-
Itinerario 10: congiunge la ZTL di corso Fanti, in centro, con via Firenze, pas- gliendo le laterali di residenza; in via Remesina esterna a partire da via S.Antonio
sando di fronte al convento S.Chiara e transitando in alcune delle principali c un nuovo percorso cilopedonale fino al passaggio a livello verso Carpi.
arterie cittadine. San Marino: nel centro frazionale, su ambo i lati, esistono ciclopedonali che
Itinerario 11: congiunge litinerario 10, in p.le Marconi, con lOspedale Ramaz- raccolgono tutte le laterali.
zini, passando attraverso il parco delle Rimembranze. Percorso Natura Fiume Secchia [San Martino Secchia]: sullargine ovest del
fiume Secchia, accessibile dalla frazione, c uno splendido itinerario ciclope-
PRINCIPALI PISTE DI COLLEGAMENTO TRA LE RADIALI donale, a bianco, che si estende sia verso Modena, oltrepassandola, sia verso
Concordia.
via De Amicis: congiunge litinerario 7, in via Petrarca, con litinerario 8 di via

16 17
Sicuri in bicicletta I minimanuali di educazione e
sicurezza stradale
NOVI DI MODENA
Itinerario 1: dallincrocio tra via Zoldi e via Medaglie dOro allincrocio tra via Sono di prossima uscita o fanno gi parte della serie i mi-
don Minzoni e la sp 8 (via Serragli);
Itinerario 2: dallincrocio tra la sp 413 (p.le Modena) e via Ponte Tintore allin- nimanuali di educazione e sicurezza stradale curati dalla
crocio tra la sp 413 (p.le Modena) e via Ponte Catena; Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e dalla Polizia Muni-
Itinerario 3: ciclabile su tutto corso Marconi;
Itinerario 4: ciclabile su viale Martiri della Libert dallincrocio con via Meda- cipale Unione Terre dargine:
glie dOro a piazza Leonardo da Vinci.

ROVERETO
Itinerario 1: su via chiesa nord (SP 11) dallincrocio con via Barberi allincrocio
di via Chiesa sud (SP 11) con la SP 468 (via P.le Motta). Rotonde:
Percorso Natura Fiume Secchia [Rovereto]: sulla sommit arginale del fiume istruzioni per luso
Secchia, dal confine comunale con Carpi al confine comunale con Concordia
s/S.
I disabili
S. ANTONIO e la circolazione stradale
via S.Antonio: dallincrocio con via Lunga allincrocio con via Candia.
Codice della strada
SOLIERA in lingua pachistana
Percorso Natura Fiume Secchia [Soliera]: pista ciclopedonale sullargine del
fiume che comprende il tratto dal Passo dellUccellino al confine col Comune
di Carpi. Bimbi a bordo
Percorso Lama: itinerario che si snoda nella zona nord-ovest del territorio,
compresa la frazione di Limidi fino allimpianto di sollevamento Pratazzola.
Litinerario ha 2 possibili versioni: a) breve di circa 10 Km, b) lunga di circa
19 Km, utilizza maggiormente strade di campagna e anche tratti di strade
sterrate (es. vie Nasi Interno, Viazza, Papotti).
Percorso Secchia: iItinerario che si snoda nella zona est del territorio, fino al
confine con Modena a sud (via Morello Confine e Passo dellUccellino) e nei
pressi del confine con Carpi a nord (via Grillenzona e via Foschiera). Anche
questo itinerario ha in 2 versioni: a) breve di circa 11,6 Km, b) lunga di circa
16 Km, con la possibilit di utilizzare la pista sullargine in alternativa alle
strade (via Serrasina e via Canale) a ridosso del fiume Secchia.

Testi: Illustrazioni e Progetto grafico: Stampa:


Isp. Giorgio Benatti Triskell di Davide Bassoli Nuovagrafica
Dr. ssa Maria Luigia Raineri

18 19
Polizia Municipale

IL PROGETTO
nasce dalla volont di mettere a disposi-

zione, dei diversi utenti della strada, stru-


Sicuri in bicicletta

menti agili e puntuali per agevolare una

corretta, e quindi sicura, circolazione.

I minimanuali riassumono regolamenti, pra-


tiche di buon senso, suggerimenti e nuove

norme.