Sei sulla pagina 1di 6

LIMITI CON LA FORMULA DI TAYLOR

Un metodo di calcolo alternativo al teorema di LHopital


di Leonardo Calconi
Pubblicato il 20.05.2007
Prima revisione: 21/01/2009

Quando un limite si presenta sotto una forma indeterminata che non semplice rimuovere con
trasformazioni algebriche, ci si pu servire del teorema di LHopital.
Ma questo metodo, quando applicabile, pu riservare delle difficolt nelliterazione del processo di
derivazione che pu divenire lungo e pesante.
Si pu allora utilizzare la formula di Taylor ed in tal caso il lavoro da fare quello di scomporre
lespressione per la quale il passaggio al limite conduce alla forma indeterminata, in uno o pi
polinomi di Taylor con resto di Peano. Fatto ci il problema sar ricondotto a semplificazioni ed
operazioni algebriche da eseguire sui resti espressi come o piccolo.
Naturalmente questa scelta sensata se si tratta di applicare polinomi di Taylor notevoli di cui si
conosce lo sviluppo. Inoltre bene essere certi che si tratti della scelta giusta, per non complicare
un lavoro altrimenti risolvibile con la massima semplicit. Si veda a questo proposito les. (1.5).
In buona sostanza, pi che parlare della formula di Taylor come sistema di (rimozione delle
forme indeterminate), si pu parlare di applicazione alla.
Tralasciando gli argomenti Formula di Taylor e Teorema di LHopital sui quali disponibile
del materiale allindirizzo www.4dmatrix.it/math, vediamo telegraficamente alcuni cenni
sullalgebra di o piccolo.

f ( x ) = o ( g ( x ) ) lim
(
o g ( x) ) = 0 lim (
o g ( x)
a
) = 0 lim o ( x ) = 0
a

x 0 g ( x) x 0
g ( x)
a x 0 xa
1. o ( g ( x )) o ( g ( x )) = o ( g ( x ))
2. o o ( ( g ( x ) )) = ( g ( x ) )
a
o
a

3. f ( x ) o ( g ( x )) = o ( f ( x ) g ( x ))
4.
a
(
g ( x) o g ( x)
b
) = o ( g ( x) ) a +b

5. o ( cg ( x ) ) = o ( g ( x ) ) , c 0
6. o ( f ( x) ) o ( f ( x) ) = o ( f ( x) )
a a a

o ( f ( x) ) o ( f ( x) ) = o ( f ( x) )
a b a +b
7.

o ( g ( x ) + o ( g ( x ) )) = o ( g ( x ) )
a a a
8.
Poich, come detto, si dovranno sviluppare delle funzioni in polinomi di Taylor con resti, sar
buona cosa avere dimestichezza con le forme notevoli di tali polinomi (come vedremo, si tratter
quasi sempre di polinomi di Maclaurin) per ciascuno dei quali si dovr disporre della forma del
corrispondente o piccolo.
Nellultima pagina sono riportati gli sviluppi pi comuni.
Notazioni
Sviluppo in polinomi di Taylor o applicazione del teorema di LHopital
Passaggio al limite
Leonardo Calconi Limiti con la formula di Taylor
ESERCIZI

(1.1)
1 1 1
lim 2 =

x 0 x x sin x 6
La forma indeterminata con la quale si ha a che fare del tipo per la quale potremmo
utilizzare il teorema di LHopital. Eseguiamo il calcolo dapprima con questo metodo.
H) Operiamo una prima trasformazione algebrica:
1
1 1 1 x sin x = 1 1 x
=
1 x 2 sin x
1
x 2 x sin x x 2
x
2

Una prima applicazione del teorema ci dice che


x 1
1
sin x cos x
E quindi evidente che dopo la trasformazione la forma indeterminata sar del tipo 0 per la
quale possiamo ricorrere ad unulteriore trasformazione algebrica:
1 x sin x x
x2 sin x = x 2 sin x
1

dalla quale con tre applicazioni del teorema si giunge al limite cercato:
sin x x cos x 1 sin x

x 2 sin x 2 x sin x + x 2 cos x 2 sin x + 4 cos x x 2 sin x
cos x 1

6 cos x 4 x sin x 2 x sin x x 2 cos x 6
T) Calcoliamo ora lo stesso limite utilizzando il polinomio di Taylor per la funzione sin x con
centro x0 = 0 , n = 1 e relativo resto di Peano.

x + o ( x4 ) x
x3
1 1 sin x x 6
= =
2
2 2
x x + o ( x4 )
x x sin x x sin x x3
6
Utilizzando la propriet 4 e semplificando otteniamo
o( x )
4

+ o ( x4 )
x3 1
+x 4
= 6 = 6 x
x + o ( x ) 1 + x3
3 x 5
6 x 2 o ( x 6
)
6 6 x 6

da cui, tenendo presente la definizione di o piccolo, il limite cercato immediato.

Leonardo Calconi Limiti con la formula di Taylor


(1.2)
ln (1 + ax )
lim = a, a 0
x 0 x
ln (1 + ax ) ax + o ( ax ) o ( x)
=a+ a
x x x
(1.3)
sin x
lim =1
x 0 arctan x

x + o ( x4 ) 1
x3 x2
+ x3
o ( x 4
)
sin x 6 6 x 4
= 1
arctan x
x + o(x ) 1
x3 4 x 2
+ x3
o ( x 4
)
3 3 x4
(1.4)

ln(1 + x) x
lim = 1
x 0 1 cos x
x2 x o ( x)
x + o ( x) x +
ln(1 + x) x
2 = 2 x 1
1 cos x o(x )
+ o(x )
2 3
x x
11+ 3
+
2 2 x
(1.5)
ln x 1
lim =
x1 x + x2 3
2

Vediamo ancora un esempio sulla scelta del metodo pi opportuno di rimozione della forma
indeterminata.
H) Lapplicazione del teorema di LHopital elementare perch sufficiente un solo processo di
derivazione elementare e pu essere eseguita a mente:
ln x 1x 1 cos x
, sin x 1
x2 + x 2 2x + 1 3 x 2
T) Lapplicazione della formula di Taylor ancora semplice ma pi sottile. Infatti necessario
sviluppare ln x con un polinomio di Taylor centrato in x0 = 1 per n = 1 e poi semplificare:
ln x

( x 1) + o ( x 1) = 1 + ( x 1) o ( x 1) ( x 1) 1
x2 + x 2 ( x 1)( x + 2 ) ( x + 2) 3
Lo sviluppo completo per x0 = 1 del polinomio di Taylor per la funzione logaritmo :

( x 1) ( x 1) ( x 1) ( x 1)
2 3 4 n

0 + ( x 1) + ..... + ( 1)
n 1
+ .
2 3 4 n

Leonardo Calconi Limiti con la formula di Taylor


(1.6)
1 x 2
lim ( cos x ) = e1 2
x 0

1 x 2
( cos x ) =e
( ln cos x ) x 2

3
ln cos x ln 1 + o ( x ) + o ( x 2 )
x2 x2
2 2
1 x 2
( cos x ) = e1 2
(1.7)
cosh x cos x
lim =1
x 0 x2
x2
+ 2o ( x )
x2
1 + 1 o(x )
3
3
cosh x cos x 2 2
= 1 + 2x 3 1
x2 x2 x
(1.8)

1 cos 2 x
lim =1
x 0 x tan x
( )
o x
3

1 cos 2 x 1 (1 x 2) ) + o ( x3 ) 1+ x 3
x
= 1
x x + + o ( x10 ) 1 + x + x10 ( )
x tan x x 3
3 o x10

3 3 x10
(1.9)

3 tan 4 x 12 tan x
lim = 2
x 0 3sin 4 x 12 sin x

3 tan 4 x 12 tan x 12 x + 64 x 12 x 4 x + 2o ( x )
3 3 10

= 2
3sin 4 x 12 sin x 12 x 32 x 3 12 x + 2 x3 + 2o ( x 2 )

(1.10)

a x 1 ln a
lim x =
x 0 b 1 ln b
a x 1 1 + x ln a 1 ln a

b x 1 1 + x ln b 1 ln b

Leonardo Calconi Limiti con la formula di Taylor


(1.11)
1 1 1
lim x =

x 0 x e 1 2
Normalmente per rimuovere una forma indeterminata sufficiente eseguire uno sviluppo di Taylor
per n = 1 . Ma in questo esercizio evidente che tale sviluppo porterebbe alla forma indeterminata
. Pertanto svilupperemo la funzione esponenziale per n = 2 .
+ o ( x2 )
x2
1 1 1 1 2
x = =

+ o ( x2 ) 1 x2 + + x o ( x2 )
2 3
x e 1 x
1+ x +
x x
2 2
1 o(x )
2

+
2 x2 1
=
o(x )
2

x 2
1+ + x 2
2 x

SVILUPPI DI FUNZIONI NOTEVOLI

x 2 x3 x 4
( )
n
n1 x
ln (1 + x ) = x + + ... + ( 1) + o xn
2 3 4 n
ln (1 x ) = x
x 2 x3 x 4
2

3 4
...
xn
n
( )
+ o xn
1
1 x
= 1 + x + x 2 + x3 + ... + x n + o x n ( )
1
1+ x
= 1 x + x 2 x3 + ... + ( 1) x n + o x n
n
( )
a a a
(1 + x ) = 1 + ax + x 2 + x3 + ... + x n + o x n
a

2 3 n
( )
( )
2 3 4
x x x 5x
1+ x =1+ + + ... + o x 4
2 8 16 128
1
1+ x
1 3
= 1 x + x 2 x3 +
2 8
5
16
35 4
128
( )
x ... + o x 4

x 2 n1
x3 x5 x7
sin x = x + + ... + ( 1)
3! 5! 7!
n1

( 2n 1)!
( )
+ o x2n

( )
2 4 6
x x x x2n
cos x = 1 + + ... + ( 1) + o x 2 n+1
n

2! 4! 6! ( 2 n )!
( )
3 5 7 9
x 2x 7 x 62 x
tan x = x + + + + + ... + o x10
3 15 315 2835

Leonardo Calconi Limiti con la formula di Taylor


x 2 n1
sinh x = x + +
x3 x5 x7
3! 5! 7!
+ + ... +
( 2n 1) !
( )
+ o x2n

( )
2 4 6
x x x x2n
cosh x = 1 + + + + ... + + o x 2 n+1
2! 4! 6! ( 2n ) !
( )
3 5
x 3x
arcsin x = x + + + ... + o x 6
6 40
2 n1
arctan x = x +
x3 x5 x 7
3 5

7
+ ... + ( 1)
n 1 x

2n 1
( )
+ o x2n

( )
2 3 n
x x x
ex = 1 + x + + + ... + + o xn
2! 3! n!
( )
2 3
x x xn
x
+ ... + ( 1) +
n
e =1 x + + o xn
2! 3! n!
( x ln a ) ( x ln a ) ( x ln n )
2 3 n

a =e
x x ln a
= 1 + x ln a +
2!
+
3!
+ ... +
n!
( )
+ o xn

Leonardo Calconi leo@4dmatrix.it

Una versione aggiornata e corretta potrebbe essere disponibile allindirizzo: www.4dmatrix.it/math

Leonardo Calconi Limiti con la formula di Taylor