Sei sulla pagina 1di 58

DST2600

Comunicazione Seriale
Nome File: Rev. 02 ID Documento
EAAS018002 Data: 10/04/2008 EAAS0180

Prodotto:
DST2600
Revisione
Revisione Data Pagine Commento

0 20/01/2006 Prima versione (redatto in conformit alla revisione


00.01 del firmware della scheda)

1 10/04/2007 Aggiornato alla versione 00.06 della scheda


2.1, 2.2.2, 2.2.3, 2.2.5, 5.3.1, 5.3.2, 5.4.14, 5.4.15,
5.4.22, 5.4.23, 5.4.25, 5.4.28, 5.4.31, 5.5.1, 5.5.2,
5.5.8, 5.5.14, 5.5.15, 5.5.16, 5.5.17, 5.5.18, 5.5.19,
6.2.4.9, 6.2.4.10, 6.3.2.9, 6.3.2.12, 6.3.2.15
2 15/04/2011 Modificata struttura documento

2 Comunicazione Seriale per DST2600


Sommario

1. Generalit ............................................................................................................................... 7

2. Hardware ................................................................................................................................ 7
2.1 PORTA SERIALE ................................................................................................................ 7
2.2 POSSIBILI COLLEGAMENTI. ................................................................................................ 8
2.2.1 Collegamento rs_232. .............................................................................................. 8
2.2.2 Collegamento rs_485. .............................................................................................. 8
2.2.3 Collegamento Modem analogico. ............................................................................. 9
2.2.4 Collegamento Modem GSM. .................................................................................... 9
2.2.5 Collegamento Ethernet ............................................................................................ 9
3. Configurazione della scheda................................................................................................. 9

4. Chiamate dati o SMS ........................................................................................................... 11


4.1 INVIO DI SMS ................................................................................................................. 11
4.2 CHIAMATE DATI .............................................................................................................. 12

5. Protocollo MODBUS RTU ................................................................................................. 13


5.1 NOMENCLATURA ............................................................................................................ 14
5.2 FORMATI DI TRASFERIMENTO DATI ................................................................................... 14
5.2.1 BOOL_XX .............................................................................................................. 15
5.2.2 US_XX ................................................................................................................... 15
5.2.3 SS_XX ................................................................................................................... 16
5.2.4 UL_XX ................................................................................................................... 17
5.2.5 SL_XX ................................................................................................................... 18
5.2.6 STR_XX................................................................................................................. 19
5.2.7 SHEX_XX .............................................................................................................. 20
5.2.8 Assegnazione registri............................................................................................. 20
5.3 RIEPILOGO REGISTRI ...................................................................................................... 20
5.3.1 Input Registers ...................................................................................................... 20
5.3.2 Holding Registers .................................................................................................. 22
5.4 DESCRIZIONE INPUT REGISTERS ..................................................................................... 23
5.4.1 Registri 30001-2, 30003-4, 30005-6 ...................................................................... 23
5.4.2 Registri 30007-8, 30009-10, 30011-12 .................................................................. 23
5.4.3 Registri 30021-22, 30023-24, 30025-26................................................................. 23
5.4.4 Registri 30027-28 .................................................................................................. 23
5.4.5 Registri 30029-30 .................................................................................................. 23
5.4.6 Registri 30031-32, 30041-42, 30051-52, 30061-62................................................ 23
5.4.7 Registri 30033-34, 30043-44, 30053-54, 30063-64................................................ 24
5.4.8 Registri 30035-36, 30045-46, 30055-56, 30065-66................................................ 24
5.4.9 Registri 30039, 30049, 30059, 30069 .................................................................... 24
5.4.10 Registro 30070................................................................................................. 24
5.4.11 Registri 30071-72............................................................................................. 25
5.4.12 Registro 30073................................................................................................. 25
5.4.13 Registro 30074................................................................................................. 25
5.4.14 Registro 30075................................................................................................. 25

Comunicazione Seriale per DST2600 3


5.4.15 Registro 30076................................................................................................. 25
5.4.16 Registro 30077................................................................................................. 25
5.4.17 Registri 30078-79............................................................................................. 25
5.4.18 Registro 30080................................................................................................. 25
5.4.19 Registri 30083-30084 ....................................................................................... 25
5.4.20 Registro 30085................................................................................................. 25
5.4.21 Registri 30101-102 ........................................................................................... 26
5.4.22 Registri 30103-104 ........................................................................................... 27
5.4.23 Registro 30107................................................................................................. 28
5.4.24 Registro 30108-110 ......................................................................................... 28
5.4.25 Registri 30111-118 ........................................................................................... 29
5.4.26 Registro 30119................................................................................................. 33
5.4.27 Registro 30120................................................................................................. 33
5.4.28 Registro 30121................................................................................................. 34
5.4.29 Registri 30122, 30123, 30124 .......................................................................... 34
5.4.30 Registro 30125................................................................................................. 34
5.4.31 Registro 30126................................................................................................. 35
5.4.32 Registro 30127, 30128, 30129 ......................................................................... 35
5.4.33 Registro 30130................................................................................................. 36
5.4.34 Registro 30131................................................................................................. 36
5.4.35 Registro 30132................................................................................................. 36
5.4.36 Registro 30133................................................................................................. 37
5.4.37 Registro 30134................................................................................................. 37
5.4.38 Registro 30135................................................................................................. 38
5.4.39 Registri 39001, 39005, 39009, 39013, 39017, 39021, 39025, 39029, 39033,
39037, 39041, 39045, 39049, 39053, 39057, 39061, 39065, 39069, 39073, 39077........... 38
5.4.40 Registri 39002-03, 39006-07, 39010-11, 39014-15, 39018-19, 39022-23, 39026-
27, 39030-31, 39034-35, 39038-39, 39042-43, 39046-47, 39050-51, 39054-55, 39058-59,
39062-63, 39066-67, 39070-71, 39074-75, 39078-79 ........................................................ 40
5.4.41 Registri 39081-82............................................................................................. 40
5.5 DESCRIZIONE HOLDING REGISTERS................................................................................. 40
5.5.1 Registri 40001- 40007 ........................................................................................... 40
5.5.2 Registro 40008 ...................................................................................................... 40
5.5.3 Registri 40009-10 .................................................................................................. 41
5.5.4 Registri 40011-12 .................................................................................................. 41
5.5.5 Registri 40013-14 .................................................................................................. 41
5.5.6 Registri 40015-16 .................................................................................................. 41
5.5.7 Registri 40017-18 .................................................................................................. 41
5.5.8 Registro 40020 ...................................................................................................... 41
5.5.9 Registro 40021 ...................................................................................................... 42
5.5.10 Registri 40025-26............................................................................................. 42
5.5.11 Registri 40111-118 ........................................................................................... 42
5.5.12 Registro 40119................................................................................................. 42
5.5.13 Registro 40201-204 ......................................................................................... 42
5.5.14 Registri 40211-40228. ...................................................................................... 42
5.5.15 Registro 40301................................................................................................. 42
5.5.16 Registro 42001................................................................................................. 42
5.5.17 Registro 42002................................................................................................. 42
5.5.18 Registro 42003................................................................................................. 43
5.5.19 Registri 42004-23............................................................................................. 43
6. Protocollo SMS .................................................................................................................... 43
6.1 REQUISITI ...................................................................................................................... 43

4 Comunicazione Seriale per DST2600


6.2 MESSAGGI VERSO LA SCHEDA DST2600 ......................................................................... 43
6.2.1 Formato dei messaggi verso la scheda ................................................................. 44
6.2.2 Messaggi della categoria Letture ........................................................................... 44
6.2.2.1 READ STATUS .............................................................................................. 44
6.2.2.2 READ WARNINGS ........................................................................................ 44
6.2.2.3 READ ANALOG1 ........................................................................................... 44
6.2.2.4 READ ANALOG2 ........................................................................................... 45
6.2.2.5 READ ANALOG3 ........................................................................................... 45
6.2.2.6 READ CONFIG .............................................................................................. 45
6.2.2.7 READ NETWORK.......................................................................................... 45
6.2.2.8 READ PARAMETER ...................................................................................... 45
6.2.2.9 READ MODEM .............................................................................................. 46
6.2.3 Messaggi della categoria Scritture ......................................................................... 46
6.2.3.1 WRITE PARAMETER .................................................................................... 46
6.2.4 Messaggi della categoria Comandi ........................................................................ 47
6.2.4.1 CMD DISABLE SMS ...................................................................................... 47
6.2.4.2 CMD ENABLE SMS ....................................................................................... 47
6.2.4.3 CMD RESET ALARMS .................................................................................. 47
6.2.4.4 CMD STOP .................................................................................................... 48
6.2.4.5 CMD LOCK .................................................................................................... 48
6.2.4.6 CMD UNLOCK ............................................................................................... 48
6.2.4.7 CMD TEST START ........................................................................................ 48
6.2.4.8 CMD TEST STOP .......................................................................................... 49
6.2.4.9 CMD REMOTE START .................................................................................. 49
6.2.4.10 CMD REMOTE STOP .................................................................................. 50
6.3 MESSAGGI DALLA SCHEDA DST2600 ............................................................................... 50
6.3.1 Formato dei messaggi dalla scheda ...................................................................... 50
6.3.2 Messaggi di risposta .............................................................................................. 50
6.3.2.1 COMANDO SCONOSCIUTO ......................................................................... 51
6.3.2.2 IMPOSSIBILE ESEGUIRE IL COMANDO ...................................................... 51
6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA .......................................................... 51
6.3.2.4 ERRORE DI SINTASSI .................................................................................. 51
6.3.2.5 INDICE FUORI DAI LIMITI ............................................................................. 51
6.3.2.6 VALORE FUORI DAI LIMITI .......................................................................... 51
6.3.2.7 NECESSARIO UN CODICE DI ACCESSO MAGGIORE ............................... 52
6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO ................................................................................. 52
6.3.2.9 STATO ........................................................................................................... 52
6.3.2.10 PREALLARMI .............................................................................................. 53
6.3.2.11 ANALOG1 .................................................................................................... 53
6.3.2.12 ANALOG2 .................................................................................................... 53
6.3.2.13 ANALOG3 .................................................................................................... 53
6.3.2.14 CONFIG ....................................................................................................... 54
6.3.2.15 CONFIGURAZIONE RETE .......................................................................... 54
6.3.2.16 RISPOSTA MODEM .................................................................................... 54
6.3.2.17 PARAMETRO .............................................................................................. 54
6.4 MESSAGGI SPONTANEI .................................................................................................... 54
6.4.1 NUOVO ALLARME ................................................................................................ 54
6.4.2 NUOVO PREALLARME ......................................................................................... 54
6.4.3 NUOVO STATO RETE .......................................................................................... 55
6.4.4 NUOVO STATO MOTORE .................................................................................... 55

7. Note per utilizzo GSM .......................................................................................................... 55


7.1 SIM ............................................................................................................................... 55

Comunicazione Seriale per DST2600 5


7.1.1 Generalit .............................................................................................................. 55
7.1.2 Carte prepagate ..................................................................................................... 55
7.2 PIN ................................................................................................................................ 56
7.3 CONFIGURAZIONE SMS .................................................................................................. 56
7.4 INVIO SMS DA TELEFONO CELLULARE A SCHEDA DST2600 .............................................. 56
7.5 INSTALLAZIONE .............................................................................................................. 56

6 Comunicazione Seriale per DST2600


1. Generalit
Questo documento descrive come la scheda DST2600 gestisce la sua porta seriale, e com
possibile utilizzarla per ottenere informazioni o inviare comandi alla scheda. Descrive i modi
di collegamento alla porta seriale e il formato dei dati che transitano attraverso di lei
(protocollo). Inoltre, descrive le configurazioni necessarie alla scheda (attraverso i suoi
parametri di programmazione) per personalizzare lutilizzo della porta seriale in base alle
proprie esigenze. Descrive infine le azioni automatiche che la scheda in grado di eseguire
utilizzando la porta seriale.

2. Hardware
2.1 Porta seriale
Esistono due versioni di DST2600:

E61020841xx00: la prima versione della scheda, e di serie non ha porte seriali. E


per prevista, come opzione, una scheda di espansione (montata allinterno del
quadretto) che rende disponibile una porta seriale.

E61020841xx01: la seconda versione della scheda e ha di serie una porta seriale


allinterno del quadretto.

In entrambi i casi la porta seriale compatibile con le specifiche EIA-RS232, dotata di un


connettore DB nove poli (maschio) dello stesso tipo di quelli utilizzati sui PC. La piedinatura
del connettore standard, come di seguito evidenziato:

Piedino Funzione

1 N.C.

2 RX

3 TX

4 DTR

5 GND

6 DSR

7 RTS

8 N.C.

9 N.C.

Comunicazione Seriale per DST2600 7


2.2 Possibili collegamenti.

2.2.1 Collegamento rs_232.

Per collegare direttamente un PC o unaltra apparecchiatura RS_232 alla DST2600 occorre


utilizzare un cavo incrociato commerciale. Tale cavo dovr transitare attraverso uno degli
appositi passacavi, posti sul fondo del quadretto DST2600 (perch il connettore seriale della
scheda non direttamente raggiungibile dallesterno del quadretto). Segue lo schema del
cavo di collegamento:

2.2.2 Collegamento rs_485.

La scheda DST2600 fornita a richiesta con un convertitore RS_232 RS_485. Tale


convertitore gi inserito allinterno o allesterno del quadretto ed alimentato dalla
DST2600 Stessa. Normalmente invece non fornito il convertitore RS_232 RS_485 da
collegare al PC o al dispositivo esterno che deve comunicare con la scheda. Schema di
collegamento:

A: normalmente fornito dal produttore del convertitore RS_232/RS_485


commerciale. Nella maggior parte dei casi esso un cavo diritto composto di nove
fili.

B: un cavo composto di due fili pi schermo. Segue lo schema di collegamento.

8 Comunicazione Seriale per DST2600


2.2.3 Collegamento Modem analogico.

La scheda DST2600 pu essere fornita a richiesta con un modem analogico. Tale modem
installato allinterno o allesterno del quadretto ed alimentato dalla stessa sorgente della
scheda DST2600. Per funzionare richiede soltanto una normale linea telefonica commutata
(con attacco RJ45). La scheda in grado di interagire con il modem per rispondere a
chiamate da remoto e, se opportunamente configurata, per fare telefonate in seguito a
particolari eventi che accadono sullimpianto. La linea telefonica dovr presumibilmente
essere dedicata a questo scopo, altrimenti potrebbe rispondere qualcun altro alla chiamata
entrante oppure la scheda potrebbe rispondere a telefonate destinate ad altri.

2.2.4 Collegamento Modem GSM.

La scheda DST2600 pu essere fornita a richiesta con un modem GSM. Tale modem
installato allinterno del quadretto. Lopportuno posizionamento dellantenna GSM compito
del cliente, all'installazione del quadro. Lacquisto di una tessera SIM da inserire nel modem
a cura del cliente, che potr quindi scegliere l'operatore telefonico e il contratto che
preferisce (vedere poi le note per lacquisto della SIM). La scheda interagisce con il modem
GSM esattamente come con quello analogico ( quindi in grado di rispondere e di effettuare
chiamate). Inoltre, con il modem GSM, la scheda interagisce per inviare SMS (Short
Messages) in seguito al verificarsi deventi sullimpianto. E in grado inoltre di rispondere ad
interrogazioni ricevute attraverso gli SMS stessi. Il cavo di collegamento (tra modem e
scheda) fornito da SICES (vedi schema a paragrafo precedente).

2.2.5 Collegamento Ethernet

La scheda DST2600 pu essere fornita a richiesta con un convertitore RS_232 /


ETHERNET. Tale convertitore prodotto da SICES ed montato allinterno o allesterno del
quadretto. Si alimenta dalla stessa sorgente della scheda DST2600. E fornito di una porta
RS_232 attraverso la quale si collega alla scheda DST2600 (con un cavo incrociato come
descritto al paragrafo 2.2.1). Fornisce inoltre una presa di rete per ETHERNET attraverso un
connettore RJ ad otto fili. Il cavo di collegamento alla rete ETHERNET a carico del cliente.
In questa configurazione, la scheda fornisce le medesime funzionalit di un collegamento
RS_232 diretto.

3. Configurazione della scheda.


La scheda DST2600 utilizza vari parametri per la configurazione della sua porta seriale. Nel
seguito del paragrafo, tali parametri saranno identificati per il loro codice e, per ognuno di
loro, sar indicata la stringa associata sul display della scheda.

451. (TIPO COLLEG.). Questo parametro permette di configurare in che modo sintende
utilizzare la porta seriale della scheda. Sono previsti solo due valori: zero (RS232/RS485)
per collegamenti RS232, RS485 ed ETHERNET, e uno (RS232/MODEM) per
collegamenti modem e GSM. Da notare che, scegliendo il valore uno, si pu in ogni caso
utilizzare un collegamento diretto RS232 (la scheda diagnostica automaticamente la
presenza del modem), ma non si possono usare ETHERNET e RS485.

452. (INDIRIZZO SERIALE). Questo parametro permette di associare un indirizzo numerico


(1..247) alla scheda. Serve perch il protocollo di comunicazione ModBus (implementato
dalla scheda), utilizza un sistema di selezione numerica del destinatario della
comunicazione, su un bus (RS485) in cui sono collegate pi schede. Questo significa
che se si collegano pi schede su una linea RS485, ogni scheda dovr avere un valore
diverso per questo parametro. Il valore predefinito 1; si consiglia di non variarlo se
non necessario, perch i software prodotti da SICES per la supervisione degli impianti
assumono per default tale indirizzo ( in ogni modo possibile modificare il parametro
sulla scheda ma la stessa modifica dovr essere fatta nel software di supervisione).

Comunicazione Seriale per DST2600 9


453. (BAUDRATE). Questo parametro permette di selezionare la velocit con cui sintendono
scambiare dati con la scheda. Sono disponibili i valori 300, 600, 1200, 2400, 4800, 9600,
19200, 38400 e 57600 baud. Il valore predefinito 9600, che la velocit pi utilizzata
nelle comunicazioni seriali. Tale valore anche assunto per default dai programmi di
supervisione SICES; se si varia, occorre variare di conseguenza anche la configurazione
di tali programmi.

454. (CARATTERIST. FRAME). Questo parametro permette di configurare il numero di bit


per ogni carattere (7 o 8), il numero di bit di stop (1 o 2) e leventuale bit di parit (E =
pari, O = dispari, N = nessuno). Nella programmazione da tastiera si utilizza una stringa
del tipo 8N1 per indicare la configurazione con otto bit di dati, nessun bit di parit e un
bit di stop. Sono disponibili i seguenti valori: 8N1, 8N2, 8E1, 8E2, 8O1, 8O2,
7N1, 7N2, 7E1, 7E2, 7O1 e 7O2. Il valore di default 8N1 che il pi
utilizzato nelle comunicazioni seriali. Le configurazioni con sette bit di dati sono previste
per generalit, ma non possono essere utilizzate con il protocollo ModBus RTU
implementato dalla scheda (sono previste per una futura implementazione del protocollo
ModBus ASCII).

455. (EVENTI DI COMMUNIC.). Questo parametro configura in quali casi la scheda deve
effettuare delle chiamate spontanee (via modem o Ethernet) o inviare SMS (via modem
GSM). Naturalmente, se non si utilizza un modem o Ethernet questo parametro non ha
significato. Si possono associare le chiamate e gli SMS ad una combinazione dei
seguenti eventi:

Insorgere di un nuovo allarme (blocco).

Insorgere di un nuovo preallarme.

Avviamento del gruppo.

Arresto del gruppo.

Mancanza rete elettrica.

Rientro rete elettrica.

Vedere il manuale della scheda o la relativa tabella parametri per i valori da impostare in
questo parametro.

456. (NOME IMPIAN). Questo parametro configura un nome simbolico da associare


allimpianto (massimo 23 caratteri). Tale nome servir al destinatario di uno SMS o di
una chiamata dati per identificare il chiamante (utile nel caso in cui si abbiano pi schede
DST2600 che possono inviare SMS o fare chiamate dati verso lo stesso numero
telefonico).

457. (1 NUM. TEL.). Questo parametro configura il primo di quattro numeri telefonici
(massimo 23 caratteri) cui inviare SMS o da chiamare nei casi descritti al punto
precedente.

458. (1 TIPO NUM.) Questo parametro configura se il precedente numero deve essere
utilizzato per linvio degli SMS o per chiamate dati (o se non utilizzato).

459. (2 NUM. TEL.)

460. (2 TIPO NUM.)

461. (3 NUM. TEL.)

462. (3 TIPO NUM.)

463. (4 NUM. TEL.)

464. (4 TIPO NUM.)

10 Comunicazione Seriale per DST2600


465. (TIPO SELEZ.). Questo parametro configura se la scheda utilizzer la selezione
decadica (P) o in multifrequenza (T) nel comporre il numero con il modem analogico.

466. (NUMERO DI SQUILLI). Configura il numero di squilli prima di rispondere ad una


chiamata telefonica (solo se modem normale o GSM).

467. (NUMERO DI SMS). Configura il numero di SMS spontanei da inviare per ogni evento.

468. (TENTATIVI DI CHIAMATA). Configura Il numero di tentativi di chiamata verso un


numero telefonico.

469. (PWD. SERIALE). Configura una password alfanumerica (massimo sette caratteri) che
dovr essere fornita negli SMS inviati alla scheda o nelle chiamate effettuate o ricevute
dalla scheda.

470. (ORDINE REG. MODBUS). Configura la modalit con la quale sono trasferite le
informazioni che occupano pi di 16 bit. Vedere in dettaglio 5.2.

4. Chiamate dati o SMS


Se si collega la DST2600 ad un modem (analogico o GSM), essa in grado di informare
lutente di particolari eventi che accadono sullimpianto in due modi:

1. Inviando uno o pi SMS (solo se modem GSM).

2. Effettuando una chiamata dati (cio una chiamata telefonica verso un numero al quale ci
si aspetta che risponda un computer in grado di accettare la chiamata e scaricare dati e
stati della scheda).

Per fare questo, occorre:

1. Impostare uno o pi numeri telefonici, indicando per ognuno se deve essere destinatario
di uno SMS o di una chiamata dati.

2. Utilizzando il parametro 455 (EVENTI DI COMMUNIC.), configurare quali eventi


dellimpianto devono causare la chiamata o linvio dello SMS.

3. Assicurarsi che il parametro 467 sia diverso da zero se si intendono inviare degli SMS e
che il parametro 468 sia diverso da zero se si intendono effettuare delle chiamate dati.

Fatto questo, al verificarsi dellevento configurato la scheda automaticamente effettuer le


chiamate e invier gli SMS. Notare che possibile utilizzare contemporaneamente entrambi i
sistemi di notifica, basta configurare almeno un numero per gli SMS e almeno uno per le
chiamate dati. Nel resto del paragrafo sono descritte le azioni compiute dalla scheda per
ciascuno dei sistemi di notifica.

4.1 Invio di SMS


Se la DST2600 collegata ad un modem GSM, se stato configurato un numero di telefono
per gli SMS e se nel parametro 455 (SMS OR CALL MODE) stata configurato almeno un
evento, al verificarsi dellevento la scheda esegue i seguenti passi:

1. Ricerca il primo numero configurato per linvio di SMS.

2. Invia uno SMS a tale numero.

3. Verifica se sono stati configurati pi di uno SMS per ogni numero (parametro 467). Se
no, o se li ha gi inviati tutti, prosegue con il punto quattro, altrimenti attende cinque
secondi e poi prosegue con il punto due.

Comunicazione Seriale per DST2600 11


4. Verifica se esistono altri numeri configurati per linvio di SMS. Se ce ne sono, la scheda
attende cinque secondi e prosegue con il punto due, altrimenti termina (fino al prossimo
evento).

Riassumendo quindi, per ogni nuovo evento che richiede linvio di uno SMS, sono inviati tanti
SMS a ciascun numero destinatario di SMS, quanti sono quelli configurati con il parametro
467.

4.2 Chiamate dati


Al contrario degli SMS, le chiamate dati possono essere effettuate anche con un comune
modem analogico, oltre che con il GSM. Se si utilizza SicesSupervisor come software per la
gestione delle chiamate dati, possono essere effettuate anche via Ethernet. Se la DST2600
collegata ad un modem, se stato configurato almeno un numero di telefono per le chiamate
dati e se nel parametro 455 (EVENTI DI COMMUNIC.) stato configurato almeno un evento,
al verificarsi dellevento la scheda esegue i seguenti passi:

1. Ricerca il primo numero configurato per le chiamate dati.

2. Effettua una telefonata verso tale numero.

3. Se la comunicazione ha successo e il destinatario esegue loperazione di


riconoscimento della chiamata (vedere nella descrizione del protocollo ModBus), la
procedura terminata, e ripartir al verificarsi del successivo evento.

4. Se invece la comunicazione non ha successo oppure il chiamato non esegue


loperazione di riconoscimento, la scheda attende un minuto e poi prosegue con il punto
cinque.

5. Verifica se esistono altri numeri configurati per le chiamate dati. Se ce ne sono, la


procedura riparte con il punto due, altrimenti prosegue con il punto sei.

6. Verifica se sono esauriti i tentativi di chiamata configurati. Se non lo sono riparte dal
punto uno. Se sono esauriti, attende cinque minuti e poi riparte dal punto uno azzerando
il contatore dei tentativi.

Riassumendo, quindi, per ogni nuovo evento che richiede una chiamata dati eseguito un
tentativo di comunicazione con ciascun numero configurato, intervallando i vari tentativi con
una pausa di un minuto. Se nessuno risponde e riconosce la chiamata, si ripete il tentativo su
ciascun numero fino allesaurirsi dei tentativi configurati. A questo punto la scheda accende
cinque minuti e poi ripete la procedura dallinizio. Supponendo di aver configurato tutti i
numeri per le chiamate dati e di avere impostato cinque tentativi, se nessuno risponde
saranno eseguite venti chiamate a distanza di un minuto una dallaltra. Al termine, si
attendono cinque minuti e poi si ripete un altro ciclo di venti chiamate e cos via.

Loperazione di riconoscimento della chiamata consiste nello scrivere un valore diverso da


zero in una particolare variabile della scheda, utilizzando il protocollo ModBus.
Questoperazione molto importante perch garantisce alla scheda che qualcuno ha preso
atto della sua situazione. Se, infatti, durante una chiamata, il modem remoto risponde ma poi
non attivo il programma che deve gestire le chiamate, oppure se la comunicazione termina
prima che tale programma abbia acquisito lo stato completo della scheda, il ciclo delle
chiamate non deve essere abortito.

Mentre per gli SMS la causa scatenante immediatamente comprensibile (dal testo dello
SMS), per le chiamate dati il programma che le gestisce deve acquisirne le cause
interpretando dei codici numerici memorizzati in un archivio interno alla scheda (leggibile con
il protocollo ModBus).

Durante le pause tra i tentativi di chiamata (uno o cinque minuti), la scheda lo stesso in
grado di accettare chiamate o SMS entranti. Se una chiamata entrante riconosce la
situazione, i tentativi di chiamata sono in ogni caso abortiti.

12 Comunicazione Seriale per DST2600


5. Protocollo MODBUS RTU
La scheda DST2600 implementa il protocollo di comunicazione MODBUS.

Esso un protocollo molto diffuso, che si imposto come standard in ambito industriale.
Sono previste due codifiche di base del protocollo: RTU, in cui tutte le informazioni sono
trasferite in binario (riducendo le dimensioni dei messaggi), e ASCII, in cui invece le
informazioni sono espresse solo con caratteri standard ASCII. Questa seconda codifica
raddoppia circa la dimensione dei messaggi scambiati tra le apparecchiature, ma permette
lutilizzo di ModBus anche su sistemi che consentono la trasmissione di massimo sette bit
per carattere. La scheda DST2600 implementa solo la codifica RTU.

Inoltre, esistono varie specializzazioni di ModBus dedicate a specifici supporti hardware di


comunicazione (esiste per esempio MODBUS-TCP per l'uso attraverso la rete Ethernet). La
DST2600 implementa il protocollo ModBus solo nella versione standard, per la
comunicazione su linea seriale (per la comunicazione via Ethernet, il convertitore inserito
nel quadretto che si occupa di convertire da MODBUS-RTU lato scheda a MODBUS-TCP
lato Ethernet)..

ModBus un protocollo Master-Slave. Questo significa che deve esistere unentit


Master/Client che inoltra delle richieste e una o pi entit Slave/Server che rispondono. Su
una linea seriale normale (RS-232, RS-485), ModBus non supporta pi di un Master/Client.
Questo perch il protocollo non prevede alcun meccanismo per disciplinare i tempi e le
modalit con cui il Master/Client utilizza la linea di comunicazione. In altre parole non esiste
alcun modo per evitare che due o pi Master/Client utilizzino la linea di comunicazione
contemporaneamente. Il protocollo permette invece lesistenza di pi Slave/Server sulla
linea di comunicazione associando ad ognuno di loro un identificatore numerico (indirizzo).
La DST2600 implementa il protocollo ModBus solo come Slave/Server e permette di
configurare il proprio indirizzo ModBus attraverso un parametro di programmazione (452).

Le caratteristiche della comunicazione (baudrate, parit, numero di bit per carattere, di start e
di stop) sono completamente configurabili attraverso alcuni parametri di programmazione
della scheda (453 e 454).

ModBus prevede fondamentalmente la trasmissione di due categorie dinformazioni:

informazioni booleane (che occupano un solo bit e che quindi possono assumere
solo i valori 1/0, oppure vero/falso, oppure acceso/spento ecc.)

informazioni numeriche (che occupano 16 bit e che quindi possono assumere valori
tra 0 e 65535 (se utilizzate senza segno) o tra -32768 e +32767 (se utilizzate con
segno).

Inoltre, per ciascuna categoria, prevede due tipi daccesso:

informazioni a sola lettura

informazioni leggibili/scrivibili

DST2600 implementa solo i comandi ModBus che gestiscono le informazioni


numeriche. Implementa per entrambi i tipi daccesso.

Comunicazione Seriale per DST2600 13


Segue un elenco dei comandi ModBus implementati dalla scheda. Tutti questi comandi sono
conformi agli standard imposti dalle specifiche di ModBus.

Codice Comando Descrizione

03 Read Holding Register Legge informazioni numeriche (tali informazioni


possono essere soprascritte con i comandi 06,
16, 22 e 23).

04 Read Input Register Legge informazioni numeriche non scrivibili

06 Preset Single Register Scrive una sola informazione numerica

16 Preset Multiple Register Scrive un gruppo di informazioni numeriche

17 Report slave ID Restituisce dei codici didentificazione della


scheda.

22 Mask Write Register Modifica solo alcuni bit di uninformazione


numerica

23 Read/Write Multiple Registers Con un unico comando, legge alcune


informazioni numeriche e ne scrive delle altre.

43 Read Device ID Restituisce dei codici didentificazione della


scheda.

Per i comandi 03, 04, 16, e 23 il numero massimo di registri per ciascun messaggio 128
(come da specifica ModBus). Se si cerca di leggerne/scriverne un numero maggiore, si
ottiene una Exception come risposta. Per tutti i comandi che coinvolgono i registri,
linformazione contenuta in ciascun registro trasmessa con due byte binari, dei quali il
primo contiene gli otto bit pi significativi del registro e il secondo contiene gli otto bit meno
significativi (come da specifica ModBus).

5.1 Nomenclatura
In ModBus, le informazioni numeriche sono chiamate registri. I registri a sola lettura sono
chiamati Input Registers, mentre i registri leggibili/scrivibili sono detti Holding Registers.
Ogni registro (a qualunque categoria appartenga) identificato da un numero compreso tra 1
e 9999, cui si deve aggiungere un numero in testa che ne identifica la categoria. Gli Input
Registers sono quindi identificati dai numeri 30001-39999 mentre gli Holding Registers
sono identificati dai numeri 40001-49999.

5.2 Formati di trasferimento dati


La DST2600 implementa solo i comandi per il trasferimento dinformazioni numeriche.
Questo perch esistono dei sottoinsiemi di ModBus (vedi JBUS) che non prevedono le
informazioni booleane. Trasferendo tutte le informazioni utilizzando solo i sopraccitati
comandi ModBus, si rende la scheda DST2600 compatibile anche con questi protocolli
derivati da ModBus.

Questo non significa per che la scheda DST2600 non abbia informazioni booleane. Per
trasferire tali informazioni, la scheda le condensa in un registro ModBus (16 bit) che deve
essere interpretato bit per bit. Per questo tipo dinformazioni, nel paragrafo che segue sar
presente una tabella che indica quale informazione associata ad ogni bit e a che valore del
bit corrisponde (per esempio le anomalie del gruppo elettrogeno sono condensate su alcuni
input registers in cui ad ogni bit attivo corrisponde unanomalia).

14 Comunicazione Seriale per DST2600


Per quanto riguarda le informazioni numeriche acquisibili dalla DST2600, esse possono
essere con o senza segno (la maggior parte sono senza). Una variabile con segno
trasmessa utilizzando la convenzione complemento a due. Tale convenzione impone che
un numero negativo sia espresso utilizzando il corrispondente numero positivo invertendo lo
stato di tutti i bit e sommandogli uno. Con questo sistema, un numero considerato negativo
se il bit pi significativo uno. Le informazioni numeriche della DST2600 possono anche
contenere valori non esprimibili con un unico registro ModBus. In questi casi DST2600
utilizza due registri ModBus consecutivi. La suddivisione dellinformazione nei due registri
dipende dal parametro 470 (MODBUS REG: ORDER):

0 (LSBF) la parte bassa del valore posta nel registro dindice pi basso e la parte
alta del valore nel registro dindice maggiore. Questo corrisponde alla specifica
originale di ModBus, il valore di default del parametro 470, ed il valore da
utilizzare per utilizzare i programmi SICES per il collegamento alla porta seriale.

1(MBF) la parte alta del valore posta nel registro dindice pi basso e la parte
bassa del valore nel registro dindice maggiore. Questo la convenzione utilizzata da
molti programmi commerciali e PLC.

Tutte le informazioni numeriche della DST2600 sono espresse utilizzando le unit


ingegneristiche delle grandezze cui sono riferite (potenze in kW, correnti in Ampere ecc.).
Queste grandezze sono acquisite e talvolta visualizzate dalla scheda con una precisione
anche maggiore. Contengono cio una parte decimale. Tale parte decimale trasmessa
anche via ModBus. Nelle tabelle dei paragrafi che seguono, per ogni registro sar indicato se
ha una parte decimale specificandone il numero di bit che la descrivono. Una informazione
che ha zero bit decimali non ha alcuna parte decimale. Una informazione che ha otto bit
decimali, ha una parte decimale il cui valore memorizzato nei suoi otto bit meno
significativi. Per ricavare il valore reale dellinformazione dal contenuto dei registri, occorre
dividere il contenuto dei registri per due elevato al numero di bit decimali.

Si tenga presente che quanto finora detto (segno, utilizzo di pi registri consecutivi e parte
decimale) pu essere interamente applicabile anche ad una sola informazione. Per esempio,
la potenza reattiva totale del sistema uninformazione con segno che contiene una parte
decimale e che utilizza due registri consecutivi.

Nel resto di questo paragrafo sono descritti in dettaglio i codici utilizzati nel presente
documento per descrivere le informazioni trasferite attraverso il protocollo ModBus.

5.2.1 BOOL_XX

Questo codice indica un insieme dinformazioni booleane. Le informazioni possono occupare


uno o pi registri (contigui). Il campo XX indica il numero di registri utilizzati per
rappresentare le informazioni. Nei paragrafi che descrivono le singole informazioni in
dettaglio, per questa categoria sar sempre riportata una tabella che descrive cosa
associato a ciascun bit dei registri ModBus coinvolti.

5.2.2 US_XX

Questo codice indica uninformazione numerica senza segno espressa con al massimo 16
bit. Alcuni di questi bit possono rappresentare la parte decimale dellinformazione. Il campo
XX indica il numero di bit decimali. Linformazione occupa sempre un solo registro.

Il valore minimo esprimibile con questo formato zero.

Comunicazione Seriale per DST2600 15


Il valore massimo 65535 ((2^16) 1) diviso per due elevato al numero di bit decimali.

N bit decimali Formula Valore massimo

0 65535 / (2^0) 65535

4 65535 / (2^4) 4095,9375

8 65535 / (2^8) 255,99609375

12 65535 / (2^12) 15,999755859375

Seguono degli esempi:

1) US_00 (nessun bit decimale).


Supponendo di leggere 11405 (0x2C8D) dal registro ModBus, per ricavare il valore reale
occorre:
a) Dividere per due elevato al numero di bit decimali 11405 / (2^0) = 11405.
Quindi il numero 11405 rappresenta il valore 11405.

2) US_08 (otto bit decimali).


Supponendo di leggere 11405 (0x2C8D) dal registro ModBus, per ricavare il valore reale
occorre:
a) Dividere per due elevato al numero di bit decimali 11405 / (2^8) = 44,55078125.
Quindi il numero 11405 rappresenta il valore 44,55078125.

5.2.3 SS_XX

Questo codice indica uninformazione numerica con segno espressa con al massimo 16 bit.
Alcuni di questi bit possono rappresentare la parte decimale dellinformazione. Il campo XX
indica il numero di bit decimali. Linformazione occupa sempre un solo registro. Il bit pi
significativo del registro indica il segno e quindi restano 15 bit per rappresentare il valore.

Il valore massimo esprimibile con questo formato (2^15)-1 diviso per due elevato al numero
di bit decimali. Il valore minimo -(2^15) diviso per due elevato al numero di bit decimali.

N bit decimali Formula Valore massimo Valore minimo

0 32767 / (2^0) 32767 -32768

4 32767 / (2^4) 2047,9375 -2048

8 32767 / (2^8) 127,99609375 -128

12 32767 / (2^12) 7,999755859375 -8

Seguono degli esempi:

1) SS_00 (nessun bit decimale).


Supponiamo di leggere 61536 (0xF060, 1111000001100000 in binario) dal registro
ModBus. Come si pu vedere, il bit 15 di tale numero uno e quindi rappresenta un
valore negativo. Per ricavare il valore reale occorre:
a) Invertire tutti i bit 3999 (0x0F9F, 0000111110011111 in binario)
b) Sommare uno 4000 (0x0FA0, 0000111110100000 in binario)
c) Applicare il segno -4000

2) SS_00 (nessun bit decimale).


Supponiamo di leggere 1000 (0x03E8, 0000001111101000 in binario) dal registro
ModBus. Come si pu vedere, il bit 15 di tale numero zero e quindi rappresenta un
valore positivo. Il contenuto del registro quindi esattamente il valore dellinformazione
associata.

16 Comunicazione Seriale per DST2600


3) SS_08 (otto bit decimali).
Supponiamo di leggere 61536 (0xF060, 1111000001100000 in binario) dal registro
ModBus. Come si pu vedere, il bit 15 di tale numero uno e quindi rappresenta un
valore negativo. Per ricavare il valore reale occorre:
a) Invertire tutti i bit 3999 (0x0F9F, 0000111110011111 in binario)
b) Sommare uno 4000 (0x0FA0, 0000111110100000 in binario)
c) Applicare il segno -4000
d) Dividere per due elevato al numero di bit decimali -4000 / (2^8) = -15,625

4) SS_08 (otto bit decimali).


Supponiamo di leggere 1000 (0x03E8, 0000001111101000 in binario) dal registro
ModBus. Come si pu vedere, il bit 15 di tale numero zero e quindi rappresenta un
valore positivo. Per ricavare il valore reale occorre dividere per due elevato al numero di
bit decimali 1000 / (2^8) = 3,90625

5.2.4 UL_XX

Questo codice indica uninformazione numerica senza segno espressa con al massimo 32
bit. Alcuni di questi bit possono rappresentare la parte decimale dellinformazione. Il campo
XX indica il numero di bit decimali. Linformazione occupa sempre due registri.

Il valore minimo esprimibile con questo formato zero.

Il valore massimo 4294967295 ((2^32) 1) diviso per due elevato al numero di bit decimali.

N bit decimali Formula Valore massimo

0 4294967295 / (2^0) 4294967295

8 4294967295 / (2^8) 16777215,99609375

16 4294967295 / (2^16) 65535,9999847412109375

24 4294967295 / (2^24) 255,999999940395355224609375

Seguono degli esempi:

1) UL_00 (nessun bit decimale).


Supponendo di leggere il valore 34464 nel registro dindice inferiore e 1 nel registro
dindice superiore, per ricavare il valore reale occorre:
a) Moltiplicare il registro superiore per (2^16) 1*65536 = 65536
b) Sommare il registro inferiore 65536+34464 = 100000
c) Dividere per due elevato al numero di bit decimali 100000 / (2^0) = 100000
Quindi la coppia di registri 34464 (inferiore) e 1 (superiore) rappresentano il valore
100000.

2) UL_08 (otto bit decimali).


Supponendo di leggere il valore 34464 nel registro dindice inferiore e 1 nel registro
dindice superiore, per ricavare il valore reale occorre:
a) Moltiplicare il registro superiore per (2^16) 1*65536 = 65536
b) Sommare il registro inferiore 65536+34464 = 100000
c) Dividere per due elevato al numero di bit decimali 100000 / (2^8) = 390,625
Quindi la coppia di registri 34464 (inferiore) e 1 (superiore) rappresentano il valore
390,625.

Comunicazione Seriale per DST2600 17


5.2.5 SL_XX

Questo codice indica uninformazione numerica con segno espressa con al massimo 32 bit.
Alcuni di questi bit possono rappresentare la parte decimale dellinformazione. Il campo XX
indica il numero di bit decimali. Linformazione occupa sempre due registri. Il bit pi
significativo del registro indica il segno e quindi restano 31 bit per rappresentare il valore.

Il valore massimo esprimibile con questo formato (2^31)-1 diviso per due elevato al numero
di bit decimali. Il valore minimo -(2^31) diviso per due elevato al numero di bit decimali.

bit decimali Formula Valore massimo Valore minimo

0 2147483647/ (2^0) 2147483647 -2147483648

8 2147483647/ (2^8) 8388607,99609375 -8388608

16 2147483647/ (2^16) 32767,99998474 -32768

24 2147483647/ (2^24) 127,999999940395 -128

Seguono degli esempi:

1) SL_00 (nessun bit decimale).


Supponiamo di leggere il valore 31072 nel registro dindice inferiore, e 65534 nel registro
dindice superiore. Come si pu vedere, il bit 15 del registro superiore 1 e quindi
rappresenta un valore negativo. Per ricavare il valore reale occorre:
a) Moltiplicare il registro superiore per (2^16) 4294836224
b) Sommare il registro inferiore 4294867296
c) Rappresentarlo in hex FFFE7960H 11111111111111100111100101100000
d) Invertire tutti i bit 0001869FH 00000000000000011000011010011111
e) Sommare uno 000186A0H 00000000000000011000011010100000
f) Rappresentare in decimale 100000
g) Dividere per due elevato al numero di bit dec. 100000 / (2^0) = 100000
h) Applicare il segno negativo -100000
Quindi, la coppia di registri 31072 (inferiore) e 65534 (superiore) rappresentano il valore
-100000.

2) SL_00 (nessun bit decimale).


Supponiamo di leggere il valore 34464 nel registro dindice inferiore e 1 nel registro
dindice superiore. Come si pu vedere, il bit 15 del registro superiore 0 e quindi
rappresenta un valore positivo. Per ricavare il valore reale occorre:
a) Moltiplicare il registro superiore per (2^16) 65536
b) Sommare il registro inferiore 100000
c) Dividere per due elevato al numero di bit decimali 100000 / (2^0) = 100000
Quindi la coppia di registri 34464 (inferiore) e 1 (superiore) rappresentano il valore
100000

3) SL_08 (otto bit decimali).


Supponiamo di leggere il valore 31072 nel registro dindice inferiore, e 65534 nel registro
dindice superiore. Come si pu vedere, il bit 15 del registro superiore 1 e quindi
rappresenta un valore negativo. Per ricavare il valore reale occorre:
a) Moltiplicare il registro superiore per (2^16) 4294836224
b) Sommare il registro inferiore 4294867296
c) Rappresentarlo in hex FFFE7960H 11111111111111100111100101100000
d) Invertire tutti i bit 0001869FH 00000000000000011000011010011111
e) Sommare uno 000186A0H 00000000000000011000011010100000
f) Rappresentare in decimale 100000
g) Dividere per due elevato al numero di bit dec. 100000 / (2^8) = 390,625
h) Applicare il segno negativo - 390,625

18 Comunicazione Seriale per DST2600


Quindi la coppia di registri 31072 (inferiore) e 65534 (superiore) rappresentano il valore
- 390,625.

4) SL_08 (otto bit decimali).


Supponiamo di leggere il valore 34464 nel registro dindice inferiore e 1 nel registro
dindice superiore. Come si pu vedere, il bit 15 del registro superiore 0 e quindi
rappresenta un valore positivo. Per ricavare il valore reale occorre:
a) Moltiplicare il registro superiore per (2^16) 65536
b) Sommare il registro inferiore 100000
c) Dividere per due elevato al numero di bit decimali 100000 / (2^8) = 390,625
Quindi la coppia di registri 34464 (inferiore) e 1 (superiore) rappresentano il valore
390,625.

5.2.6 STR_XX

Questo codice indica uninformazione di tipo stringa ASCII. Linformazione pu occupare uno
o pi registri (contigui). Il campo XX indica il numero di registri.
Le stringhe sono trasferite attraverso ModBus memorizzando due caratteri per ciascun
registro e utilizzando un certo numero di registri consecutivi. Un esempio di stringa pu
essere il nome dellimpianto che trasferito utilizzando gli holding registers 40661-40672 (e
che quindi sar identificato dal formato STR_12). Il nome dellimpianto composto quindi al
massimo da 24 caratteri (12 registri per due caratteri). Si tenga conto per che deve anche
essere presente il terminatore delle stringhe che il carattere ASCII 00. Per fare un esempio,
si supponga che il nome dellimpianto sia NUOVO IMPIANTO. Esso sar cos trasferito:

Registro Valore (HEX) Parte bassa Parte alta

40661 0x554E 0x4E (N) 0x55 (U)

40662 0x564F 0x4F (O) 0x56 (V)

40663 0x204F 0x4F (O) 0x20 ( )

40664 0x4D49 0x49 (I) 0x4D (M)

40665 0x4950 0x50 (P) 0x49 (I)

40666 0x4E41 0x41 (A) 0x4E (N)

40667 0x4F54 0x54 (T) 0x4F (O)

40668 0x0000 0x00 (terminatore) 0x00 (terminatore)

40669 0x0000 0x00 (terminatore) 0x00 (terminatore)

40670 0x0000 0x00 (terminatore) 0x00 (terminatore)

40671 0x0000 0x00 (terminatore) 0x00 (terminatore)

40672 0x0000 0x00 (terminatore) 0x00 (terminatore)

Comunicazione Seriale per DST2600 19


5.2.7 SHEX_XX

Questo codice indica uninformazione di tipo stringa HEX. Linformazione pu occupare uno
o pi registri (contigui). Il campo XX indica il numero di registri.
Le stringhe hex sono trasferite attraverso ModBus memorizzando quattro cifre esadecimali
per ciascun registro e utilizzando un certo numero di registri consecutivi. Un esempio di
stringa pu essere il numero di serie della scheda che trasferito utilizzando gli input
registers 30108-30110 (e che quindi sar identificato dal formato SHEX_03). Il numero di
serie composto quindi al massimo da 12 cifre hex (3 registri per quattro cifre). Per fare un
esempio, si supponga che il numero di serie sia 000008EF94C7. Esso sar cos trasferito:

Registro Valore (HEX)

30108 0x94C7
30109 0x08EF
30110 0x0000

5.2.8 Assegnazione registri

Alcuni registri sono stati riservati perch la loro assegnazione prevista a funzioni che
saranno successivamente implementate. Inoltre alcuni registri hanno restrizioni dutilizzo
dovuti alla configurazione della scheda o a restrizioni per accesso (sola scrittura o sola
lettura). Tali restrizioni sono marcate con un # nella quarta colonna delle tabelle che
seguono, e sono spiegate in dettaglio nel paragrafo relativo al registro.

5.3 Riepilogo registri

5.3.1 Input Registers


Registro Rev. Formato GRANDEZZA U.M.
30001 00.01 UL_08 Tensione rete concatenata L1-L2 Volt
30003 00.01 UL_08 # Tensione rete concatenata L2-L3 Volt
30005 00.01 UL_08 # Tensione rete concatenata L3-L1 Volt
30007 00.01 UL_08 Tensione generatore concatenata L1-L2 Volt
30009 00.01 UL_08 # Tensione generatore concatenata L2-L3 Volt
30011 00.01 UL_08 # Tensione generatore concatenata L3-L1 Volt
30021 00.01 UL_08 Corrente generatore - fase L1 Ampere
30023 00.01 UL_08 # Corrente generatore - fase L2 Ampere
30025 00.01 UL_08 # Corrente generatore - fase L3 Ampere
30027 00.01 UL_08 Frequenza rete Hertz
30029 00.01 UL_08 Frequenza generatore Hertz
30031 00.01 SL_08 Potenza attiva generatore fase L1 kW
30033 00.01 SL_08 Potenza reattiva generatore fase L1 kvar
30035 00.01 SL_08 Potenza apparente generatore fase L1 kVA
30039 00.01 SS_08 Fattore di potenza generatore fase L1 -
30041 00.01 SL_08 # Potenza attiva generatore fase L2 kW
30043 00.01 SL_08 # Potenza reattiva generatore fase L2 kvar
30045 00.01 SL_08 # Potenza apparente generatore fase L2 kVA
30049 00.01 SS_08 # Fattore di potenza generatore fase L2 -
30051 00.01 SL_08 # Potenza attiva generatore fase L3 kW
30053 00.01 SL_08 # Potenza reattiva generatore fase L3 kvar
30055 00.01 SL_08 # Potenza apparente generatore fase L3 kVA
30059 00.01 SS_08 # Fattore di potenza generatore fase L3 -
30061 00.01 SL_08 Potenza attiva generatore totale kW

20 Comunicazione Seriale per DST2600


Registro Rev. Formato GRANDEZZA U.M.
30063 00.01 SL_08 Potenza reattiva generatore totale kvar
30065 00.01 SL_08 Potenza apparente generatore totale kVA
30069 00.01 SS_08 Fattore di potenza generatore totale -
30070 00.01 BOOL_01 Tipo di carico (fasi e totale) e senso rotazione -
30071 00.01 UL_00 Contatore assoluto ore di funzionamento motore ore
30073 00.01 US_08 Tensione nominale batteria davviamento Volt DC
30074 00.01 US_08 Tensione batteria davviamento Volt DC
30075 00.04 SS_08 # Tensione di riferimento strumenti motore Volt DC
30076 00.04 US_08 Tensione ingresso D+ Volt DC
30077 00.01 US_08 # Pressione olio motore Bar
30078 00.01 SL_08 # Temperatura acqua raffreddamento motore C
30080 00.01 US_08 # Livello serbatoio combustibile %
30083 00.01 UL_00 Contatore assoluto ore dalimentazione scheda ore
30085 00.01 US_00 Indice aggiornamento programmazione -
30101 00.01 BOOL_02 Ingressi digitali -
30103 00.01 BOOL_02 Uscite digitali -
30107 00.01 BOOL_01 Risultato test memorie non volatili -
30108 00.01 SHEX_03 Numero di serie della scheda -
30111 00.01 BOOL_08 Anomalie -
30119 00.01 BOOL_01 Stato gestione anomalie -
30120 00.01 US_00 Stato pulsanti OFF MAN - AUTO -
30121 00.01 US_00 Modalit funzionamento scheda -
30122 00.01 US_00 Stato tensione rete concatenata L1-L2 -
30123 00.01 US_00 # Stato tensione rete concatenata L2-L3 -
30124 00.01 US_00 # Stato tensione rete concatenata L3-L1 -
30125 00.01 BOOL_01 Stato rete -
30126 00.01 BOOL_01 Stato inibizione -
30127 00.01 US_00 Stato tensione generatore concatenata L1-L2 -
30128 00.01 US_00 # Stato tensione generatore concatenata L2-L3 -
30129 00.01 US_00 # Stato tensione generatore concatenata L3-L2 -
30130 00.01 US_00 Stato frequenza generatore -
30131 00.01 BOOL_01 Stato generatore -
30132 00.01 US_00 Stato motore -
30133 00.01 US_00 Stato commutazione -
30134 00.01 BOOL_01 Stato richiesta manutenzione -
30135 00.01 US_00 Livello attuale daccesso alla programmazione -
39001 00.01 US_00 1 codice evento per chiamata dati -
39002 00.01 UL_00 1 secondi da accensione per chiamata dati s
39005 00.01 US_00 2 codice evento per chiamata dati -
39006 00.01 UL_00 2 secondi da accensione per chiamata dati s
39009 00.01 US_00 3 codice evento per chiamata dati -
39010 00.01 UL_00 3 secondi da accensione per chiamata dati s
39013 00.01 US_00 4 codice evento per chiamata dati -
39014 00.01 UL_00 4 secondi da accensione per chiamata dati s
39017 00.01 US_00 5 codice evento per chiamata dati -
39018 00.01 UL_00 5 secondi da accensione per chiamata dati s
39021 00.01 US_00 6 codice evento per chiamata dati -
39022 00.01 UL_00 6 secondi da accensione per chiamata dati s
39025 00.01 US_00 7 codice evento per chiamata dati -
39026 00.01 UL_00 7 secondi da accensione per chiamata dati s
39029 00.01 US_00 8 codice evento per chiamata dati -
39030 00.01 UL_00 8 secondi da accensione per chiamata dati s
39033 00.01 US_00 9 codice evento per chiamata dati -
39034 00.01 UL_00 9 secondi da accensione per chiamata dati s

Comunicazione Seriale per DST2600 21


Registro Rev. Formato GRANDEZZA U.M.
39037 00.01 US_00 10 codice evento per chiamata dati -
39038 00.01 UL_00 10 secondi da accensione per chiamata dati s
39041 00.01 US_00 11 codice evento per chiamata dati -
39042 00.01 UL_00 11 secondi da accensione per chiamata dati s
39045 00.01 US_00 12 codice evento per chiamata dati -
39046 00.01 UL_00 12 secondi da accensione per chiamata dati s
39049 00.01 US_00 13 codice evento per chiamata dati -
39050 00.01 UL_00 13 secondi da accensione per chiamata dati s
39053 00.01 US_00 14 codice evento per chiamata dati -
39054 00.01 UL_00 14 secondi da accensione per chiamata dati s
39057 00.01 US_00 15 codice evento per chiamata dati -
39058 00.01 UL_00 15 secondi da accensione per chiamata dati s
39061 00.01 US_00 16 codice evento per chiamata dati -
39062 00.01 UL_00 16 secondi da accensione per chiamata dati s
39065 00.01 US_00 17 codice evento per chiamata dati -
39066 00.01 UL_00 17 secondi da accensione per chiamata dati s
39069 00.01 US_00 18 codice evento per chiamata dati -
39070 00.01 UL_00 18 secondi da accensione per chiamata dati s
39073 00.01 US_00 19 codice evento per chiamata dati -
39074 00.01 UL_00 19 secondi da accensione per chiamata dati s
39077 00.01 US_00 20 codice evento per chiamata dati -
39078 00.01 UL_00 20 secondi da accensione per chiamata dati s
39081 00.01 UL_00 Secondi da accensione scheda s

5.3.2 Holding Registers


Registro Rev. Formato GRANDEZZA U.M.
40001 00.06 US_00 Orologio (secondi) -
40002 00.06 US_00 Orologio (minuti) -
40003 00.06 US_00 Orologio (ore) -
40004 00.06 US_00 Orologio (giorno del mese) -
40005 00.06 US_00 Orologio (giorno della settimana) -
40006 00.06 US_00 Orologio (mese) -
40007 00.06 US_00 Orologio (anno) -
40008 00.06 US_00 # Orologio (validit) -
40009 00.01 UL_00 Ore funzionamento motore ore
40011 00.01 UL_00 Numero avviamenti motore -
40013 00.01 UL_00 # Ore mancanti alla prossima manutenzione ore
40015 00.01 UL_00 Contatore energia attiva kWh
40017 00.01 UL_00 Contatore energia reattiva kvarh
40020 00.01 US_00 # Comandi -
40021 00.01 US_00 Accettazione chiamate dati -
40025 00.01 UL_00 Contatore ore con KG chiuso ore
40111 00.01 BOOL_08 # Anomalie -
40119 00.01 BOOL_01 # Stato gestione anomalie -
40201 00.01 STR_04 # Password per login -

40211 00.04 UL_00 Numero di interrogazioni ricevute su porta seriale -


40213 00.04 UL_00 Numero di risposte inviate su porta seriale -
40215 00.04 UL_00 Numero di exception inviate su porta seriale -
40217 00.04 UL_00 Numero di interrogazioni broadcast ricevute su -
porta seriale
40219 00.04 UL_00 Numero di interrogazioni per altri dispositivi -
ricevute su porta seriale
40221 00.04 UL_00 Numero di risposte da altri dispositivi ricevute su -

22 Comunicazione Seriale per DST2600


Registro Rev. Formato GRANDEZZA U.M.
porta seriale
40223 00.04 UL_00 Numero di exception da altri dispositivi ricevute -
su porta seriale
40225 00.04 UL_00 Numero di errori di comunicazione su porta -
seriale
40227 00.04 UL_00 Numero di messaggi ricevuti non allinizio del -
buffer di ricezione

40301 00.01 US_00 Codice di accesso alla programmazione -

42001 00.04 US_00 Indice dellallarme di cui si vuole leggere il testo, -


la tipologia e il codice numerico.
42001 00.04 US_00 Tipologia dellallarme il cui indice impostato in -
42001
42002 00.04 US_00 Codice numerico dellallarme il cui indice -
impostato in 42001
42003 00.04 STR_20 Messaggio dellallarme il cui indice impostato in -
42001

NB: con i registri 4xxxx si accede in lettura/scrittura anche a tutti i parametri di


programmazione della scheda. Per verificarne lindirizzo ModBus, fare riferimento al
documento EAAM0147xxxx.

5.4 Descrizione Input Registers

5.4.1 Registri 30001-2, 30003-4, 30005-6

Rappresentano le tensioni concatenate della rete elettrica (rispettivamente L1-L2, L2-L3, L3-
L1). Se il sistema configurato come monofase, i registri 30001-2 rappresentano la tensione
della fase L1 rispetto al neutro, mentre gli altri non sono significativi.

5.4.2 Registri 30007-8, 30009-10, 30011-12

Rappresentano le tensioni concatenate del generatore (rispettivamente L1-L2, L2-L3, L3-L1).


Se il sistema configurato come monofase, i registri 30007-8 rappresentano la tensione
della fase L1 rispetto al neutro, mentre gli altri non sono significativi.

5.4.3 Registri 30021-22, 30023-24, 30025-26

Rappresentano le correnti di fase del generatore (rispettivamente L1, L2, L3). Se il sistema
configurato come monofase, i registri 30023-24 e 30025-26 non sono significativi.

5.4.4 Registri 30027-28

Rappresentano la frequenza della rete, misurata sulla fase L1.

5.4.5 Registri 30029-30

Rappresentano la frequenza del generatore, misurata sulla fase L1.

5.4.6 Registri 30031-32, 30041-42, 30051-52, 30061-62

Rappresentano le potenze attive misurate sul generatore (rispettivamente fase L1, L2, L3 e
totale). Un valore negativo indica lo stato dinversione denergia (sulla singola fase o totale).

Comunicazione Seriale per DST2600 23


Se il sistema configurato come monofase, i registri 30041-42 e 30051-52 non sono
significativi, mentre i registri 30031-32 e 30061-62 sono equivalenti.

5.4.7 Registri 30033-34, 30043-44, 30053-54, 30063-64

Rappresentano le potenze reattive misurate sul generatore (rispettivamente fase L1, L2, L3 e
totale). Se il sistema configurato come monofase, i registri 30043-44 e 30053-54 non sono
significativi, mentre i registri 30033-34 e 30063-64 sono equivalenti.

5.4.8 Registri 30035-36, 30045-46, 30055-56, 30065-66

Rappresentano le potenze apparenti misurate sul generatore (rispettivamente fase L1, L2, L3
e totale). Se il sistema configurato come monofase, i registri 30045-46 e 30055-56 non
sono significativi, mentre i registri 30035-36 e 30065-66 sono equivalenti.

5.4.9 Registri 30039, 30049, 30059, 30069

Rappresentano i fattori di potenza misurati sul generatore (rispettivamente fase L1, L2, L3 e
totale). Un valore negativo indica lo stato dinversione denergia. Se il sistema configurato
come monofase, i registri 30049 e 30059 non sono significativi, mentre i registri 30039 e
30069 sono equivalenti.

5.4.10 Registro 30070

Contiene le informazioni sulle tipologie dei carichi delle singole fasi e sul carico totale del
sistema. Contiene inoltre linformazione sul senso di rotazione delle fasi.

Bit Descrizione Valore

0 Tipo carico totale 1=capacitivo, 0=induttivo

1 Tipo carico fase L1 1=capacitivo, 0=induttivo

2 Tipo carico fase L2 (se trifase) 1=capacitivo, 0=induttivo

3 Tipo carico fase L3 (se trifase) 1=capacitivo, 0=induttivo

7 Senso di rotazione delle fasi (se trifase) 1=orario, 0=antiorario

10

11

12

13

14

15

24 Comunicazione Seriale per DST2600


5.4.11 Registri 30071-72

Rappresenta il numero assoluto (non azzerabile) di ore di funzionamento del motore.

5.4.12 Registro 30073

Rappresenta la tensione nominale di batteria.

5.4.13 Registro 30074

Rappresenta la tensione della batteria davviamento del gruppo. Il valore 65535 (0xFFFF)
indica che la misura non disponibile.

5.4.14 Registro 30075

Rappresenta la tensione misurata tra il negativo di alimentazione della scheda ed il morsetto


comune ai sensori di livello, pressione olio e temperatura acqua.. Il valore 32767 (0x7FFF)
indica che la misura non disponibile.

5.4.15 Registro 30076

Rappresenta la tensione misurata sul segnale D+ dallalternatore carica batteria del motore.
Il valore 65535 (0xFFFF) indica che la misura non disponibile.

5.4.16 Registro 30077

Rappresenta la pressione dellolio di lubrificazione del motore del gruppo elettrogeno. Ha


senso se sono collegati gli strumenti motore. Il valore 65535 (0xFFFF) indica che la misura
non disponibile.

5.4.17 Registri 30078-79

Rappresentano la temperatura del liquido di raffreddamento del motore. Ha senso se sono


collegati gli strumenti motore. Il valore 2147483647 (0x7FFFFFFF) indica che la misura non
disponibile.

5.4.18 Registro 30080

Rappresenta il livello del combustibile nel serbatoio di stoccaggio. Ha senso se sono collegati
gli strumenti motore. Il valore 65535 (0xFFFF) indica che la misura non disponibile.

5.4.19 Registri 30083-30084

Rappresentano il contatore assoluto delle ore dalimentazione scheda (indipendente dallo


stato di generatore e motore: conta le ore in cui la scheda alimentata).

5.4.20 Registro 30085

Contiene lindice daggiornamento dei parametri di programmazione della scheda. La scheda


incrementa questo valore ogni volta che si modifica un parametro. Non importante il suo
valore in assoluto ma la variazione di tale valore.

Comunicazione Seriale per DST2600 25


5.4.21 Registri 30101-102

Rappresentano lo stato degli ingressi digitali della scheda.

Registro Bit Descrizione Valore

30101 0 Ingresso ausiliario 1 (morsetto 1, J200) 1=attivo, 0=non attivo

30101 1 Ingresso ausiliario 2 (morsetto 2, J200) 1=attivo, 0=non attivo

30101 2 Ingresso ausiliario 3 (morsetto 3, J200) 1=attivo, 0=non attivo

30101 3 Ingresso ausiliario 4 (morsetto 4, J200) 1=attivo, 0=non attivo

30101 4 Ingresso ausiliario 5 (morsetto 5, J200) 1=attivo, 0=non attivo

30101 5 Pulsante emergenza (J205) 1=rilasciato, 0=premuto

30101 6 Segnale D+ dallalternatore carica-batteria 1=attivo, 0=non attivo


del motore (morsetto 6, J200)

30101 7 -- 1=attivo, 0=non attivo

30101 8 -- 1=attivo, 0=non attivo

30101 9 -- 1=attivo, 0=non attivo

30101 10 -- 1=attivo, 0=non attivo

30101 11 -- 1=attivo, 0=non attivo

30101 12 -- 1=attivo, 0=non attivo

30101 13 -- 1=attivo, 0=non attivo

30101 14 -- 1=attivo, 0=non attivo

30101 15 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 0 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 1 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 2 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 3 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 4 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 5 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 6 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 7 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 8 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 9 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 10 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 11 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 12 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 13 -- 1=attivo, 0=non attivo

26 Comunicazione Seriale per DST2600


Registro Bit Descrizione Valore

30102 14 -- 1=attivo, 0=non attivo

30102 15 -- 1=attivo, 0=non attivo

5.4.22 Registri 30103-104

Rappresentano lo stato delle uscite digitali della scheda.

Registro Bit Descrizione Valore

30103 0 Comando abilitazione carica-batteria 1=disabilitato, 0=abilitato


integrato

30103 1 Uscita ausiliaria 1 (morsetto 7, J200) 1=attiva, 0=non attiva

30103 2 Comando interruttore KG 1=KG chiuso, 0= KG aperto

30103 3 Comando interruttore KR 1=KR aperto, 0= KR chiuso

30103 4 Comando elettrovalvola combustibile 1=attivo, 0=non attivo


(FAS303)

30103 5 Comando motorino di avviamento 1=attivo, 0=non attivo


(FAS302)

30103 6 Comando segnalatore acustico interno 1=attivo, 0=non attivo

30103 7 Comando interno per eccitazione 1=attivo, 0=non attivo


alternatore carica batteria del motore

30103 8 Uscita ausiliaria 2 (espansione) 1=attivo, 0=non attivo

30103 9 Uscita ausiliaria 3 (espansione) 1=attivo, 0=non attivo

30103 10 -- 1=attivo, 0=non attivo

30103 11 -- 1=attivo, 0=non attivo

30103 12 -- 1=attivo, 0=non attivo

30103 13 -- 1=attivo, 0=non attivo

30103 14 -- 1=attivo, 0=non attivo

30103 15 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 0 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 1 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 2 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 3 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 4 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 5 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 6 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 7 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 8 -- 1=attivo, 0=non attivo

Comunicazione Seriale per DST2600 27


Registro Bit Descrizione Valore

30104 9 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 10 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 11 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 12 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 13 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 14 -- 1=attivo, 0=non attivo

30104 15 -- 1=attivo, 0=non attivo

5.4.23 Registro 30107

Rappresenta il risultato della verifica del contenuto della memoria non volatile installata sulla
scheda.

Bit Descrizione Valore

0 Area di memorizzazione della lingua 1=errore, 0=ok


selezionata

1 Area di memorizzazione generica 1=errore, 0=ok

2 Area di memorizzazione per gli offset di 1=errore, 0=ok


calibrazione.

3 Area di memorizzazione per i fattori di 1=errore, 0=ok


calibrazione

4 Area di memorizzazione per i fattori di 1=errore, 0=ok


specializzazione per la misura di livello

5 Area di memorizzazione per i contatori 1=errore, 0=ok

6 Area di memorizzazione per i parametri di 1=errore, 0=ok


programmazione.

7 Area di memorizzazione per il livello di 1=errore, 0=ok


contrasto del display LCD.

8 -- 1=errore, 0=ok

9 -- 1=errore, 0=ok

10 -- 1=errore, 0=ok

11 -- 1=errore, 0=ok

12 -- 1=errore, 0=ok

13 -- 1=errore, 0=ok

14 -- 1=errore, 0=ok

15 -- 1=errore, 0=ok

5.4.24 Registro 30108-110

Rappresentano il numero di serie della scheda.

28 Comunicazione Seriale per DST2600


5.4.25 Registri 30111-118

Rappresenta le anomalie della scheda.

Registro Bit Descrizione Valore

30111 0 022: Mancato avviamento 1=presente, 0=assente

30111 1 021: Mancato arresto 1=presente, 0=assente

30111 2 005: Rottura cinghia (avaria alternatore 1=presente, 0=assente


carica-batteria)

30111 3 017: Sovravelocit (da contatto) 1=presente, 0=assente

30111 4 - 1=presente, 0=assente

30111 5 019: Sovravelocit (da frequenza) 1=presente, 0=assente

30111 6 025: Minimo livello combustibile (da 1=presente, 0=assente


contatto)

30111 7 026: Minimo livello combustibile (da 1=presente, 0=assente


sensore analogico)

30111 8 027: Basso livello combustibile (da 1=presente, 0=assente


contatto)

30111 9 028: Basso livello combustibile (da 1=presente, 0=assente


sensore analogico)

30111 10 029: Alto livello combustibile (da contatto) 1=presente, 0=assente

30111 11 030: Alto livello combustibile (da sensore 1=presente, 0=assente


analogico)

30111 12 031: Alta temperatura liquido refrigerante 1=presente, 0=assente


(da contatto)

30111 13 032: Alta temperatura liquido refrigerante 1=presente, 0=assente


(da sensore analogico)

30111 14 033: Massima temperatura liquido 1=presente, 0=assente


refrigerante (da contatto)

30111 15 034: Massima temperatura liquido 1=presente, 0=assente


refrigerante (da sensore analogico)

30112 0 041: Minima pressione olio (da contatto) 1=presente, 0=assente

30112 1 042: Minima pressione olio (da sensore 1=presente, 0=assente


analogico)

30112 2 043: Bassa pressione olio (da contatto) 1=presente, 0=assente

30112 3 044: Bassa pressione olio (da sensore 1=presente, 0=assente


analogico)

30112 4 049: Alta potenza 1=presente, 0=assente

30112 5 - 1=presente, 0=assente

30112 6 - 1=presente, 0=assente

30112 7 - 1=presente, 0=assente

30112 8 008: Condizioni di regime non raggiunte 1=presente, 0=assente

Comunicazione Seriale per DST2600 29


Registro Bit Descrizione Valore

30112 9 001: Minima tensione generatore 1=presente, 0=assente

30112 10 003: Minima frequenza generatore 1=presente, 0=assente

30112 11 002: Massima tensione generatore 1=presente, 0=assente

30112 12 004: Massima frequenza generatore 1=presente, 0=assente

30112 13 015: Sovraccarico (da contatto) 1=presente, 0=assente

30112 14 006: Massima corrente 1=presente, 0=assente

30112 15 016: Corto circuito 1=presente, 0=assente

30113 0 - 1=presente, 0=assente

30113 1 - 1=presente, 0=assente

30113 2 053: Asimmetria correnti generatore 1=presente, 0=assente

30113 3 - 1=presente, 0=assente

30113 4 - 1=presente, 0=assente

30113 5 - 1=presente, 0=assente

30113 6 - 1=presente, 0=assente

30113 7 - 1=presente, 0=assente

30113 8 - 1=presente, 0=assente

30113 9 - 1=presente, 0=assente

30113 10 - 1=presente, 0=assente

30113 11 - 1=presente, 0=assente

30113 12 - 1=presente, 0=assente

30113 13 - 1=presente, 0=assente

30113 14 - 1=presente, 0=assente

30113 15 - 1=presente, 0=assente

30114 0 - 1=presente, 0=assente

30114 1 - 1=presente, 0=assente

30114 2 063: Batteria guasta o scollegata 1=presente, 0=assente

30114 3 048: Stop di emergenza 1=presente, 0=assente

30114 4 037: Bassa tensione batteria di 1=presente, 0=assente


avviamento

30114 5 038: Alta tensione batteria di avviamento 1=presente, 0=assente

30114 6 007: Stop manuale in automatico 1=presente, 0=assente

30114 7 012: Scheda bloccata 1=presente, 0=assente

30114 8 039: Richiesta manutenzione 1=presente, 0=assente

30114 9 - 1=presente, 0=assente

30 Comunicazione Seriale per DST2600


Registro Bit Descrizione Valore

30114 10 - 1=presente, 0=assente

30114 11 - 1=presente, 0=assente

30114 12 057: orologio non valido 1=presente, 0=assente

30114 13 - 1=presente, 0=assente

30114 14 - 1=presente, 0=assente

30114 15 - 1=presente, 0=assente

30115 0 067: Da ingresso #01 1=presente, 0=assente

30115 1 068: Da ingresso #02 1=presente, 0=assente

30115 2 069: Da ingresso #03 1=presente, 0=assente

30115 3 070: Da ingresso #04 1=presente, 0=assente

30115 4 071: Da ingresso #05 1=presente, 0=assente

30115 5 - 1=presente, 0=assente

30115 6 - 1=presente, 0=assente

30115 7 - 1=presente, 0=assente

30115 8 - 1=presente, 0=assente

30115 9 - 1=presente, 0=assente

30115 10 - 1=presente, 0=assente

30115 11 - 1=presente, 0=assente

30115 12 - 1=presente, 0=assente

30115 13 - 1=presente, 0=assente

30115 14 - 1=presente, 0=assente

30115 15 - 1=presente, 0=assente

30116 0 - 1=presente, 0=assente

30116 1 - 1=presente, 0=assente

30116 2 - 1=presente, 0=assente

30116 3 - 1=presente, 0=assente

30116 4 - 1=presente, 0=assente

30116 5 - 1=presente, 0=assente

30116 6 - 1=presente, 0=assente

30116 7 - 1=presente, 0=assente

30116 8 - 1=presente, 0=assente

30116 9 - 1=presente, 0=assente

30116 10 - 1=presente, 0=assente

Comunicazione Seriale per DST2600 31


Registro Bit Descrizione Valore

30116 11 - 1=presente, 0=assente

30116 12 - 1=presente, 0=assente

30116 13 - 1=presente, 0=assente

30116 14 - 1=presente, 0=assente

30116 15 - 1=presente, 0=assente

30117 0 - 1=presente, 0=assente

30117 1 - 1=presente, 0=assente

30117 2 - 1=presente, 0=assente

30117 3 - 1=presente, 0=assente

30117 4 - 1=presente, 0=assente

30117 5 - 1=presente, 0=assente

30117 6 - 1=presente, 0=assente

30117 7 - 1=presente, 0=assente

30117 8 - 1=presente, 0=assente

30117 9 - 1=presente, 0=assente

30117 10 - 1=presente, 0=assente

30117 11 - 1=presente, 0=assente

30117 12 - 1=presente, 0=assente

30117 13 - 1=presente, 0=assente

30117 14 - 1=presente, 0=assente

30117 15 - 1=presente, 0=assente

30118 0 - 1=presente, 0=assente

30118 1 - 1=presente, 0=assente

30118 2 - 1=presente, 0=assente

30118 3 - 1=presente, 0=assente

30118 4 - 1=presente, 0=assente

30118 5 - 1=presente, 0=assente

30118 6 - 1=presente, 0=assente

30118 7 - 1=presente, 0=assente

30118 8 - 1=presente, 0=assente

30118 9 - 1=presente, 0=assente

30118 10 - 1=presente, 0=assente

30118 11 - 1=presente, 0=assente

32 Comunicazione Seriale per DST2600


Registro Bit Descrizione Valore

30118 12 - 1=presente, 0=assente

30118 13 - 1=presente, 0=assente

30118 14 - 1=presente, 0=assente

30118 15 - 1=presente, 0=assente

5.4.26 Registro 30119

Rappresenta lo stato di gestione delle anomalie sulla scheda.

Bit Descrizione Valore

0 E presente almeno un preallarme 1=vero, 0=falso

1 E presente almeno una disattivazione 1=vero, 0=falso

2 E presente almeno un allarme (blocco) 1=vero, 0=falso

3 E presente almeno un preallarme non riconosciuto 1=vero, 0=falso

4 E presente almeno una disattivazione non riconosciuto 1=vero, 0=falso

5 E presente almeno un allarme (blocco) non riconosciuto 1=vero, 0=falso

6 -- 1=vero, 0=falso

7 Riservato 1=vero, 0=falso

8 -- 1=vero, 0=falso

9 -- 1=vero, 0=falso

10 -- 1=vero, 0=falso

11 -- 1=vero, 0=falso

12 -- 1=vero, 0=falso

13 -- 1=vero, 0=falso

14 -- 1=vero, 0=falso

15 -- 1=vero, 0=falso

5.4.27 Registro 30120

Rappresenta lo stato selezionato con i tasti SU e GIU. Pu assumere i seguenti valori:

0: posizione OFF/RESET

1: posizione MAN

2: posizione AUTO

Comunicazione Seriale per DST2600 33


5.4.28 Registro 30121

Rappresenta la modalit di lavoro della scheda. Pu assumere i seguenti valori:

0: OFF

1: MAN

2: AUTO

3: TEST

4: AVVIAMENTO REMOTO

5.4.29 Registri 30122, 30123, 30124

Rappresentano lo stato istantaneo delle tensioni concatenata della rete (rispettivamente L1-
L2, L2-L3, L3-L1). Se il sistema configurato come monofase, il registro 30122 rappresenta
la tensione di fase L1, mentre gli altri due non sono significativi. Possono assumere i
seguenti valori:

0: inferiore alla soglia di riconoscimento presenza tensione (80 volt)

2: compresa fra soglia di riconoscimento e soglia inferiore (P.203)

3: compresa fra soglia inferiore e superiore (P.204)

4: superiore a soglia superiore.

5.4.30 Registro 30125

Rappresenta lo stato della tensione di rete nel suo complesso.

Bit Descrizione Valore

0 Rete in finestra (istantaneo) 1=vero, 0=falso

1 -- 1=vero, 0=falso

2 -- 1=vero, 0=falso

3 -- 1=vero, 0=falso

4 -- 1=vero, 0=falso

5 -- 1=vero, 0=falso

6 -- 1=vero, 0=falso

7 Rete elettrica in finestra in accordo con i tempi configurati per la 1=vero, 0=falso
mancanza e per il rientro.

8 -- 1=vero, 0=falso

9 -- 1=vero, 0=falso

10 -- 1=vero, 0=falso

11 -- 1=vero, 0=falso

12 -- 1=vero, 0=falso

13 -- 1=vero, 0=falso

34 Comunicazione Seriale per DST2600


Bit Descrizione Valore

14 -- 1=vero, 0=falso

15 -- 1=vero, 0=falso

5.4.31 Registro 30126

Rappresenta lo stato del contatto dinibizione.

Bit Descrizione Valore

0 Inibizione attiva da ingresso digitale (istantaneo) 1=vero, 0=falso

1 -- 1=vero, 0=falso

2 -- 1=vero, 0=falso

3 -- 1=vero, 0=falso

4 -- 1=vero, 0=falso

5 -- 1=vero, 0=falso

6 Inibizione attiva da orologio/calendario 1=vero, 0=falso

7 Inibizione attiva da ingresso digitale, in accordo con i tempi 1=vero, 0=falso


configurati per la mancanza e per il rientro.

8 -- 1=vero, 0=falso

9 -- 1=vero, 0=falso

10 -- 1=vero, 0=falso

11 -- 1=vero, 0=falso

12 -- 1=vero, 0=falso

13 -- 1=vero, 0=falso

14 -- 1=vero, 0=falso

15 -- 1=vero, 0=falso

5.4.32 Registro 30127, 30128, 30129

Rappresentano lo stato istantaneo delle tensioni concatenata del generatore (rispettivamente


L1-L2, L2-L3, L3-L1). Se il sistema configurato come monofase, il registro 30127
rappresenta la tensione di fase L1, mentre gli altri due non sono significativi. Possono
assumere i seguenti valori:

0: inferiore alla soglia di riconoscimento presenza tensione (P.227)

2: compresa fra soglia di riconoscimento e soglia inferiore (P.301)

3: compresa fra soglia inferiore e superiore (P.303)

4: superiore a soglia superiore.

Comunicazione Seriale per DST2600 35


5.4.33 Registro 30130

Rappresenta lo stato istantaneo della frequenza del generatore. Pu assumere i seguenti


valori:

0: inferiore alla soglia di riconoscimento presenza frequenza (P.229)

2: compresa fra soglia di riconoscimento e soglia inferiore (P.305)

3: compresa fra soglia inferiore e superiore (P.307)

4: compresa tra soglia superiore e soglia massima (P.331)

5: superiore a soglia massima

5.4.34 Registro 30131

Rappresenta lo stato del generatore nel suo complesso.

Bit Descrizione Valore

0 Parametri del generatore in finestra (istantaneo) 1=vero, 0=falso

1 -- 1=vero, 0=falso

2 -- 1=vero, 0=falso

3 -- 1=vero, 0=falso

4 -- 1=vero, 0=falso

5 -- 1=vero, 0=falso

6 -- 1=vero, 0=falso

7 Parametri del generatore in finestra in accordo con i tempi 1=vero, 0=falso


configurati per la mancanza e per il rientro.

8 -- 1=vero, 0=falso

9 -- 1=vero, 0=falso

10 -- 1=vero, 0=falso

11 -- 1=vero, 0=falso

12 -- 1=vero, 0=falso

13 -- 1=vero, 0=falso

14 -- 1=vero, 0=falso

15 -- 1=vero, 0=falso

5.4.35 Registro 30132

Rappresenta lo stato del motore. Pu assumere i seguenti valori:

0: sequenza darresto in corso (con elettrovalvola combustibile ancora


attivata)

1: interruzione della sequenza darresto

2: fermo

36 Comunicazione Seriale per DST2600


3: sequenza darresto terminata ma motore non fermo

4: pre-riscaldo candelette per motori diesel

5: ritardo tra attivazione elettrovalvola combustibile e avviamento

6: tentativo davviamento

7: pausa tra due tentativi davviamento

8: verifica avviamento in manuale

9: verifica avviamento in automatico

10: avviato

11: ciclo di raffreddamento

12: ciclo di lavaggio (motori a gas)

13: stato dattesa arresto

14: stato di bassa velocit

15: sequenza darresto in corso (con elettrovalvola combustibile disattivata)

5.4.36 Registro 30133

Rappresenta lo stato della commutazione. Pu assumere i seguenti valori:

0: utenze alimentate da rete

1: commutazione utenze su gruppo

2: utenze alimentate dal gruppo

3: commutazione utenze su rete

5.4.37 Registro 30134

Rappresenta le richieste di manutenzione.

Bit Descrizione Valore

0 Riservato 1=vero, 0=falso

1 -- 1=vero, 0=falso

2 Richiesta manutenzione 1=vero, 0=falso

3 -- 1=vero, 0=falso

4 -- 1=vero, 0=falso

5 -- 1=vero, 0=falso

6 -- 1=vero, 0=falso

7 -- 1=vero, 0=falso

8 -- 1=vero, 0=falso

9 -- 1=vero, 0=falso

Comunicazione Seriale per DST2600 37


Bit Descrizione Valore

10 -- 1=vero, 0=falso

11 -- 1=vero, 0=falso

12 -- 1=vero, 0=falso

13 -- 1=vero, 0=falso

14 -- 1=vero, 0=falso

15 -- 1=vero, 0=falso

5.4.38 Registro 30135

Rappresenta il livello daccesso attuale alla programmazione.

0: accesso negato.

1: accesso consentito.

5.4.39 Registri 39001, 39005, 39009, 39013, 39017, 39021, 39025, 39029, 39033,
39037, 39041, 39045, 39049, 39053, 39057, 39061, 39065, 39069, 39073, 39077

Contengono un codice di evento per il quale stata richiesta una chiamata dati. I codici
vanno interpretati come dalla seguente tabella:

Codice Descrizione

10 Tensione di rete assente

12 Tensione di rete in tolleranza

40 Motore fermo

42 Motore in moto

201 Anomalia 022: Mancato avviamento

202 Anomalia 021: Mancato arresto

203 Anomalia 005: Rottura cinghia (avaria alternatore carica-batteria)

204 Anomalia 017: Sovravelocit (da contatto)

206 Anomalia 019: Sovravelocit (da frequenza)

207 Anomalia 025: Minimo livello combustibile (da contatto)

208 Anomalia 026: Minimo livello combustibile (da sensore analogico)

209 Anomalia 027: Basso livello combustibile (da contatto)

210 Anomalia 028: Basso livello combustibile (da sensore analogico)

211 Anomalia 029: Alto livello combustibile (da contatto)

212 Anomalia 030: Alto livello combustibile (da sensore analogico)

38 Comunicazione Seriale per DST2600


213 Anomalia 031: Alta temperatura liquido refrigerante (da contatto)

214 Anomalia 032: Alta temperatura liquido refrigerante (da sensore analogico)

215 Anomalia 033: Massima temperatura liquido refrigerante (da contatto)

216 Anomalia 034: Massima temperatura liquido refrigerante (da sensore analogico)

217 Anomalia 041: Minima pressione olio (da contatto)

218 Anomalia 042: Minima pressione olio (da sensore analogico)

219 Anomalia 043: Bassa pressione olio (da contatto)

220 Anomalia 044: Bassa pressione olio (da sensore analogico)

221 Anomalia 049: Alta potenza

225 Anomalia 008: Condizioni di regime non raggiunte

226 Anomalia 001: Minima tensione generatore

227 Anomalia 003: Minima frequenza generatore

228 Anomalia 002: Massima tensione generatore

229 Anomalia 004: Massima frequenza generatore

230 Anomalia 015: Sovraccarico (da contatto)

231 Anomalia 006: Massima corrente

232 Anomalia 016: Corto circuito

235 Anomalia 053: Asimmetria correnti generatore

251 Anomalia 063: Batteria guasta o scollegata

252 Anomalia 048: Stop di emergenza

253 Anomalia 037: Bassa tensione batteria di avviamento

254 Anomalia 038: Alta tensione batteria di avviamento

255 Anomalia 007: Stop manuale in automatico

256 Anomalia 012: Scheda bloccata

257 Anomalia 039: Richiesta manutenzione

261 Anomalia 057: Orologio non valido

265 Anomalia 067: Da ingresso #01

266 Anomalia 068: Da ingresso #02

267 Anomalia 069: Da ingresso #03

268 Anomalia 070: Da ingresso #04

269 Anomalia 071: Da ingresso #05

Comunicazione Seriale per DST2600 39


5.4.40 Registri 39002-03, 39006-07, 39010-11, 39014-15, 39018-19, 39022-23, 39026-
27, 39030-31, 39034-35, 39038-39, 39042-43, 39046-47, 39050-51, 39054-55, 39058-59,
39062-63, 39066-67, 39070-71, 39074-75, 39078-79

Rappresentano listante in cui sono stati registrati gli eventi descritti al punto precedente,
espressi in secondi dallistante in cui stata alimentata la DST2600.

5.4.41 Registri 39081-82

Rappresentano il numero di secondi trascorsi da quando stata alimentata la DST2600,


nellistante in cui sono letti.

5.5 Descrizione Holding Registers

5.5.1 Registri 40001- 40007

Rappresentano lorologio hardware della scheda.

Registro Rev Descrizione

40001 00.02 Secondi (0..59)

40002 00.02 Minuti (0..59)

40003 00.02 Ore (0..23)

40004 00.02 Giorno del mese (1..31)

40005 00.02 Giorno della settimana (0..6, 0=domenica)

40006 00.02 Mese (1..12)

40007 00.02 Anno (0..99 2000..2099)

5.5.2 Registro 40008

Rappresenta lo stato dellorologio hardware della scheda.

Bit Rev Descrizione Valore

0 --

1 00.02 Validit orologio 0=valido, 1 = non valido

2 --

3 --

4 --

5 --

6 --

7 --

8 --

9 --

10 --

40 Comunicazione Seriale per DST2600


Bit Rev Descrizione Valore

11 --

12 --

13 --

14 --

15 --

5.5.3 Registri 40009-10

Rappresentano il numero dore di funzionamento del motore (azzerabile).

5.5.4 Registri 40011-12

Rappresentano il numero davviamenti del motore (azzerabile).

5.5.5 Registri 40013-14

Rappresentano il numero dore che mancano alla prossima manutenzione. E solo possibile
leggerlo.

5.5.6 Registri 40015-16

Rappresentano il contatore dellenergia attiva erogata dal generatore.

5.5.7 Registri 40017-18

Rappresentano il contatore dellenergia reattiva erogata dal generatore.

5.5.8 Registro 40020

Permette di inviare comandi al gruppo elettrogeno. Possibili valori:

1: reset allarmi

2: tacitazione sirena e riconoscimento anomalie attive

3: arresto del motore

4: chiusura utenze su rete (solo in TEST)

5: chiusura utenze su gruppo (solo in TEST)

6: inizio prova motore in test (solo in AUTO)

7: fine prova motore (solo in TEST)

8: inizio inibizione

9: fine inibizione

18: attivazione modalit avviamento remoto

19: disattivazione modalit avviamento remoto

Comunicazione Seriale per DST2600 41


5.5.9 Registro 40021

Permette di riconoscere la chiamata dati ricevuta. Basta scrivergli un valore diverso da zero,
e la sequenza di chiamate sulla scheda sar interrotta.

5.5.10 Registri 40025-26

Rappresentano il numero dore di funzionamento del motore (azzerabile) con KG chiuso.

5.5.11 Registri 40111-118

Rappresenta le anomalie della scheda. Sono il duplicato esatto dei registri 30111-118,
riportati qui per particolari esigenze di alcuni pannelli operatore commerciali. Sono solo
leggibili.

5.5.12 Registro 40119

Rappresenta lo stato di gestione delle anomalie sulla scheda. E il duplicato esatto del
registro 40119, riportato qui per particolari esigenze di alcuni pannelli operatore commerciali.
E solo leggibile.

5.5.13 Registro 40201-204

Permette di impostare la password per la scheda allinizio della comunicazione (log in). Se
stata configurata una password e non si scrive con questi registri, si otterr un errore
nellaccesso in scrittura a tutti gli holding registers.

5.5.14 Registri 40211-40228.

A scopo diagnostico, memorizzano le statistiche del protocollo ModBus.

5.5.15 Registro 40301

Rappresenta la password attualmente impostata per laccesso alla programmazione.

5.5.16 Registro 42001

Tramite questo registro possibile selezionare uno dei 128 allarmi della scheda per poi
leggerne la tipologia (preallarme, disattivazione, blocco), il codice numerico e il messaggio
nella lingua correntemente selezionata sulla scheda. Il valore da leggere/impostare il
numero della riga della tabella in 5.4.25, utilizzando 0 come numero di riga per il primo
allarme in tabella.

5.5.17 Registro 42002

Tramite questo registro possibile leggere la tipologia dellallarme indicato con il registro
42001:

0: preallarme.

2: disattivazione.

3: blocco.

42 Comunicazione Seriale per DST2600


5.5.18 Registro 42003

Tramite questo registro possibile leggere il codice numerico dellallarme indicato con il
registro 42001.

5.5.19 Registri 42004-23

Tramite questi registri possibile leggere il messaggio associato allallarme indicato con il
registro 42001, nella lingua corrente. NB: se il messaggio impostato da parametro, si legge
il valore del parametro.

6. Protocollo SMS
La scheda DST2600 implementa un protocollo SMS per permettere laccesso agli stati e alle
misure del quadro di controllo del gruppo elettrogeno, senza la necessit di avere un PC e il
relativo modem. Inoltre, permette la segnalazione immediata danomalie senza che debba
esserci un PC sempre acceso e pronto per ricevere segnalazioni. E inoltre possibile la
trasmissione spontanea dalcuni stati.

Questo paragrafo descrive il protocollo SMS, in modo da dare allutilizzatore le informazioni


necessarie per comunicare con la scheda e quindi con limpianto.
Il protocollo SMS CASE UNSENSITIVE ; in altre parole, i messaggi possono essere
compilati sia con lettere maiuscole sia con lettere minuscole. Normalmente il separatore tra i
vari campi di un messaggio lo spazio, solo in alcuni casi si utilizza anche la virgola.

6.1 Requisiti
Per utilizzare il protocollo SMS necessario un modem GSM (fornito da SICES, non tutti i
GSM sono compatibili con la scheda). Il modem deve essere collegato al connettore seriale
della scheda. Il riconoscimento del modem automatico: occorre solo configurare il
parametro P.451 per lavorare con i modem e non con la RS_485. Durante il funzionamento,
possibile visualizzare sul display della scheda loperatore telefonico, il livello del segnale
della rete GSM e in alcuni casi il credito residuo se si utilizza una tessera SIM prepagata.

6.2 Messaggi verso la scheda DST2600


Ci sono tre tipi di messaggi che un utilizzatore pu inviare alla scheda:

Letture (READ ..)

Scritture (WRITE ..)

Comandi (CMD ..)

La categoria Letture libera, cio chiunque conosca questo protocollo e il numero di


telefono dellimpianto pu interrogare limpianto e otterr le informazioni desiderate (notare
che in ogni caso gi il numero di telefono GSM in qualche modo una forma di protezione
dellimpianto). Le altre due categorie possono invece essere protette con una password che
deve essere configurata precedentemente sulla scheda: tale password unica per le due
categorie. Non possibile cambiare la password attraverso i messaggi SMS. Se non
configurata alcuna password sulla scheda, allora anche la categorie Scritture e Comandi
diventano libere. La password una sequenza qualunque di lettere, numeri e simboli lunga al
massimo sette caratteri.

Comunicazione Seriale per DST2600 43


6.2.1 Formato dei messaggi verso la scheda

I messaggi verso la scheda hanno sempre il seguente formato:


[PXXXXXXX] codice parametri
Il primo campo opzionale. Se si mette, deve obbligatoriamente cominciare con la lettera P.
Permette di indicare la password dellimpianto (XXXXXXX). Nellesempio ci sono sette X per
indicare la password: naturalmente se la password pi breve si dovranno digitare meno
caratteri. Tra la password e i campi successivi ci deve essere uno spazio. Il secondo campo
(codice) deve contenere uno dei comandi descritti nel seguito del capitolo. Il terzo campo
varia in funzione del campo codice e pu anche non esistere.

6.2.2 Messaggi della categoria Letture

A questa categoria appartengono i messaggi che permettono di conoscere lo stato completo


del gruppo elettrogeno. Ci sono messaggi che permettono di ottenere lo stato generale
dellimpianto e altri che permettono di conoscere informazioni pi dettagliate di una certa
categoria.

6.2.2.1 READ STATUS

Sintassi : [PXXXXXXX] READ STATUS


Parametri: nessuno.
Password : non richiesta.

Questo messaggio permette di conoscere lo stato generale del gruppo elettrogeno, senza
per avere informazioni dettagliate (per esempio non si possono conoscere il valore delle
grandezze analogiche). A questo messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che
pu essere:

6.3.2.9 - STATO

6.2.2.2 READ WARNINGS

Sintassi : [PXXXXXXX] READ WARNINGS


Parametri: nessuno.
Password : non richiesta.

Questo messaggio permette di ottenere lelenco completo di tutti i preallarmi che sono
presenti nellimpianto nel momento in cui sinvia il messaggio. A questo messaggio la scheda
risponde inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.10 PREALLARMI

6.2.2.3 READ ANALOG1

Sintassi : [PXXXXXXX] READ ANALOG1


Parametri: nessuno.
Password : non richiesta.

Questo messaggio permette di conoscere nel dettaglio le misure delle grandezze analogiche
che riguardano il generatore del gruppo elettrogeno: la tensione e la corrente sulle tre fasi, la
frequenza e lo stato del teleruttore KG (cio se il gruppo sta erogando o no). A questo
messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.11 ANALOG1

44 Comunicazione Seriale per DST2600


6.2.2.4 READ ANALOG2

Sintassi : [PXXXXXXX] READ ANALOG2


Parametri: nessuno.
Password : non richiesta.

Questo messaggio permette di conoscere nel dettaglio tutte le grandezze analogiche che
non riguardano strettamente il generatore del gruppo elettrogeno : la tensione della rete sulle
tre fasi, la tensione della batteria davviamento, la temperatura dellacqua di raffreddamento,
la pressione dellolio ed il livello di combustibile. A questo messaggio la scheda risponde
inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.12 ANALOG2

6.2.2.5 READ ANALOG3

Sintassi : [PXXXXXXX] READ ANALOG3


Parametri: nessuno.
Password : non richiesta.

Questo messaggio permette di conoscere nel dettaglio tutte le grandezze analogiche che
riguardano la potenza erogata dal gruppo elettrogeno : il fattore di potenza, il tipo di carico, la
potenza attiva, la potenza reattiva, la potenza apparente e il contatore denergia. A questo
messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.13 ANALOG3

6.2.2.6 READ CONFIG

Sintassi : [PXXXXXXX] READ CONFIG


Parametri: nessuno.
Password : non richiesta.

Questo messaggio permette di conoscere alcune informazioni riguardanti la scheda


(revisione software ecc.). A questo messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che
pu essere:

6.3.2.14 CONFIG

6.2.2.7 READ NETWORK

Sintassi : [PXXXXXXX] READ NETWORK


Parametri: nessuno.
Password : non richiesta.

Questo messaggio permette di conoscere alcune informazioni riguardanti la scheda


telefonica SIM inserita nel modem GSM. A questo messaggio la scheda risponde inviando
un solo SMS che pu essere:

6.3.2.15 CONFIGURAZIONE RETE

6.2.2.8 READ PARAMETER

Sintassi : [PXXXXXXX] READ PARAMETER CCCC IIII


Parametri: CCCC: codice daccesso alla programmazione
IIII: codice numerico del parametro (1..n)
Password : non richiesta.

Comunicazione Seriale per DST2600 45


Questo messaggio permette leggere il valore di un parametro di programmazione della
scheda. I parametri possono essere protetti da una specifica password. Nel richiedere un
parametro necessario fornire la password (se stata impostata sulla scheda). Lindice del
parametro il codice numerico che appare sul display della scheda alla sinistra del nome. A
questo messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.4 ERRORE DI SINTASSI: manca qualche parametro al comando

6.3.2.5 INDICE FUORI DAI LIMITI: indice del parametro da leggere non valido

6.3.2.7 NECESSARIO UN CODICE DI ACCESSO MAGGIORE: password errata o non


impostata.

6.3.2.17 PARAMETRO: contiene il valore richiesto.

6.2.2.9 READ MODEM

Sintassi : [PXXXXXXX] READ MODEM QQQQ


Parametri: QQQQ: stringa alfanumerica
Password : non richiesta.

Questo messaggio utilizzabile per inviare un comando valido al modem GSM e ottenerne la
risposta con uno SMS. E molto utile perch permette da remoto di ottenere informazioni che
riguardano la rete GSM (per esempio il livello del segnale). Fare riferimento al manuale del
modem per i possibili comandi. Il parametro QQQQ deve contenere il comando per il modem
privo del prefisso AT e privo del terminatore CRLF. A questo messaggio la scheda
risponde inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.16 RISPOSTA MODEM

6.2.3 Messaggi della categoria Scritture

A questa categoria appartengono i messaggi che permettono di modificare in qualche modo


il funzionamento dellimpianto dove installato il gruppo elettrogeno.

6.2.3.1 WRITE PARAMETER

Sintassi : [PXXXXXXX] WRITE PARAMETER CCCC IIII VVVV


Parametri: CCCC: codice daccesso alla programmazione
IIII: codice numerico del parametro (1..n)
VVVV: valore da programmare
Password : richiesta.

Questo messaggio permette di modificare il valore di un parametro di programmazione della


scheda. I parametri possono essere protetti da una specifica password. Nel richiedere un
parametro necessario fornire la password (CCCC) (se stata impostata sulla scheda).
Lindice del parametro (IIII) il codice numerico che appare sul display della scheda alla
sinistra del nome. Il valore da forzare (VVVV) deve essere formattato come appare sul
display, con eventuali cifre decimali separate con il punto. A questo messaggio la scheda
risponde inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.4 ERRORE DI SINTASSI: manca qualche parametro al comando

6.3.2.5 INDICE FUORI DAI LIMITI: indice del parametro da leggere non valido

6.3.2.7 NECESSARIO UN CODICE DI ACCESSO MAGGIORE: password errata o non


impostata.

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

46 Comunicazione Seriale per DST2600


6.2.4 Messaggi della categoria Comandi

A questa categoria appartengono i messaggi che permettono di fare eseguire dei comandi
alla scheda SICES.

6.2.4.1 CMD DISABLE SMS

Sintassi : [PXXXXXXX] CMD DISABLE SMS


Parametri: nessuno
Password : richiesta.

Con questo comando lutilizzatore ha la possibilit di disabilitare linvio di SMS spontanei


dalla scheda, senza modificare lassegnazione dei numeri di telefono. Notare che, almeno
per ora, il valore impostato dallutilizzatore diventa valido anche per gli altri utilizzatori i cui
numeri di telefono sono memorizzati nella scheda, cio se un operatore disabilita gli SMS
neanche gli altri utilizzatori riceveranno pi SMS. A questo messaggio la scheda risponde
inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

6.2.4.2 CMD ENABLE SMS

Sintassi : [PXXXXXXX] CMD ENABLE SMS


Parametri: nessuno
Password : richiesta.

Con questo comando lutilizzatore ha la possibilit di riabilitare linvio di SMS spontanei dalla
scheda, precedentemente disabilitato con il comando CMD DISABLE SMS. Notare che
comunque devono essere configurati i numeri di telefono, altrimenti questo comando non
servir a nulla. A questo messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che pu
essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

6.2.4.3 CMD RESET ALARMS

Sintassi : [PXXXXXXX] CMD RESET ALARMS


Parametri: nessuno
Password : richiesta.

Con questo comando lutilizzatore ha la possibilit di azzerare tutti le anomalie memorizzate


dalla scheda di controllo del gruppo DST2600. Questo comando equivale a mettere la
scheda DST2600 in OFF-RESET. Se dopo questo comando non ci sono pi cause che
inibiscono il funzionamento del gruppo e se ci sono le condizioni per lavvio del gruppo, il
gruppo pu ripartire. A questo messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che pu
essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

Comunicazione Seriale per DST2600 47


6.2.4.4 CMD STOP

Sintassi : [PXXXXXXX] CMD STOP


Parametri: nessuno
Password : richiesta.

Con questo comando lutente ha la possibilit di arrestare il gruppo elettrogeno esattamente


come se premesse il tasto STOP sul pannello della scheda. A questo messaggio la scheda
risponde inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

6.2.4.5 CMD LOCK

Sintassi : [PXXXXXXX] CMD LOCK


Parametri: nessuno
Password : richiesta.

Con questo comando lutilizzatore ha la possibilit di inibire lutilizzo del gruppo elettrogeno.
Dopo questo comando il motore del gruppo elettrogeno non potr essere pi avviato,
neanche togliendo e rimettendo lalimentazione alla scheda. Se il motore in moto quando la
scheda riceve il messaggio, immediatamente arrestato. La scheda segnala questo stato
dinibizione attivando il relativo blocco (vedi manuale operativo). A questo messaggio la
scheda risponde inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

6.2.4.6 CMD UNLOCK

Sintassi : [PXXXXXXX] CMD UNLOCK


Parametri: nessuno
Password : richiesta.

Con questo comando lutilizzatore ha la possibilit di sbloccare linibizione allutilizzo del


gruppo elettrogeno attivata con il messaggio descritto al paragrafo precedente. In seguito allo
sblocco anche eseguito un reset degli allarmi, per eliminare lanomalia sulla scheda. A
questo messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che pu essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

6.2.4.7 CMD TEST START

Sintassi : [PXXXXXXX] CMD TEST START


Parametri: nessuno
Password : richiesta.

Con questo comando lutilizzatore ha la possibilit di comandare lavviamento in prova del


gruppo elettrogeno. A questo messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che pu
essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

48 Comunicazione Seriale per DST2600


6.3.2.2 IMPOSSIBILE ESEGUIRE IL COMANDO: comando non eseguito (per esempio,
scheda non in AUTO).

. Le condizioni necessarie affinch il motore sia avviato sono:

Nessun blocco presente

Commutatore a chiave in posizione AUTO

Motore fermo

KG aperto

Parametro 420 diverso da 0 (durata della prova)

Una volta che il motore stato avviato, esso rimane in moto fino a quando riceve il comando
di fine avviamento in test oppure per il tempo programmato con il parametro 420.

6.2.4.8 CMD TEST STOP

Sintassi : [PXXXXXXX] CMD TEST STOP


Parametri: nessuno
Password : richiesta.

Con questo comando lutilizzatore ha la possibilit di comandare la fine dellavviamento in


prova del gruppo elettrogeno. A questo messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS
che pu essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

6.3.2.2 IMPOSSIBILE ESEGUIRE IL COMANDO: comando non eseguito (per esempio,


scheda non in AUTO).

6.2.4.9 CMD REMOTE START

Sintassi : [PXXXXXXX] CMD REMOTE START


Parametri: nessuno
Password : richiesta.

Con questo comando lutilizzatore ha la possibilit di attivare la modalit di AVVIAMENTO


REMOTO sulla scheda. A questo messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che
pu essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

6.3.2.2 IMPOSSIBILE ESEGUIRE IL COMANDO: comando non eseguito (per esempio,


scheda non in AUTO).

. Le condizioni necessarie affinch il comando vada a buon fine sono:

Nessun blocco presente

Commutatore a chiave in posizione AUTO

Rete presente o ingresso digitale di inibizione attivo.

Almeno un ingresso digitale della scheda configurato con la funzione 29-abilitazione


avviamento remoto. Tale ingresso deve essere attivo.

Comunicazione Seriale per DST2600 49


Se il comando viene accettato, la scheda avvia il motore e commuta le utenze sul
generatore, fino a quando riceve il comando opposto oppure fino a quando richiesto
lintervento automatico del gruppo elettrogeno (mancanza rete e ingresso digitale di inibizione
non attivo). Questo comando utilizzabile dalla versione 00.06 del firmware della scheda.

6.2.4.10 CMD REMOTE STOP

Sintassi : [PXXXXXXX] CMD REMOTE STOP


Parametri: nessuno
Password : richiesta.

Con questo comando lutilizzatore ha la possibilit di disattivare la modalit di AVVIAMENTO


REMOTO sulla scheda. A questo messaggio la scheda risponde inviando un solo SMS che
pu essere:

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA: password errata o mancante

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO: comando eseguito

6.3.2.2 IMPOSSIBILE ESEGUIRE IL COMANDO: comando non eseguito (per esempio,


modalit AVVIAMENTO REMOTO non attiva). Questo comando utilizzabile dalla versione
00.06 del firmware della scheda.

6.3 Messaggi dalla scheda DST2600


I messaggi inviati dalla scheda DST2600 sono di due tipi fondamentali:

Messaggi di risposta a SMS ricevuti

Messaggi spontanei.

I messaggi di risposta sono trasmessi una sola volta mentre quelli spontanei sono trasmessi
N volte (a distanza di cinque secondi uno dallaltro) per essere sicuri che il destinatario riceva
almeno uno degli N messaggi. Il parametro N configurabile insieme ai numeri di telefono e
ad altri parametri.

6.3.1 Formato dei messaggi dalla scheda

Il formato dei messaggi il medesimo per le due categorie:


DA nome impianto. codice dati (MSG N. n)

Nome impianto una stringa di lunghezza massima 23 caratteri che deve essere
preventivamente memorizzata nella scheda. Codice uno degli identificatori di messaggio
descritti nei paragrafi che seguono. Il campo dati dipende come formato e come valore dal
campo codice. Lultimo campo presente solo per i messaggi spontanei: riporta lindice
(1..n) del messaggio trasmesso.

Il testo dei messaggi nella lingua correntemente selezionata sulla scheda.

6.3.2 Messaggi di risposta

A questa categoria appartengono i seguenti messaggi.

50 Comunicazione Seriale per DST2600


6.3.2.1 COMANDO SCONOSCIUTO

Sintassi : DA nome impianto : COMANDO SCONOSCIUTO (eco)

Questo messaggio inviato come risposta se la scheda non stata in grado di capire il
messaggio inviato dallutilizzatore. In questi casi conviene verificare la sintassi del messaggio
inviato. Eco la ripetizione del comando ricevuto che non stato riconosciuto.

6.3.2.2 IMPOSSIBILE ESEGUIRE IL COMANDO

Sintassi : DA nome impianto : IMPOSSIBILE ESEGUIRE IL COMANDO (eco)

Questo messaggio inviato come risposta se la scheda ha capito il messaggio inviato


dallutilizzatore ma non in grado di eseguire la funzione richiesta (per esempio stato
chiesto di avviare il motore in prova ma la chiave sulla scheda non in AUTO). Eco la
ripetizione del comando ricevuto che non stato eseguito.

6.3.2.3 PASSWORD MANCANTE O ERRATA

Sintassi : DA nome impianto : PASSWORD MANCANTE O ERRATA (eco)

Questo messaggio inviato come risposta se la scheda ha capito il messaggio inviato


dallutilizzatore ma non in grado di eseguire la funzione richiesta perch non stata
indicata una password oppure errata. Eco la ripetizione del comando ricevuto che non
stato eseguito.

6.3.2.4 ERRORE DI SINTASSI

Sintassi : DA nome impianto : ERRORE DI SINTASSI (eco)

Questo messaggio inviato come risposta se la scheda ha capito il messaggio inviato


dallutilizzatore ma non in grado di eseguire la funzione perch mancano dei parametri.
Eco la ripetizione del comando ricevuto che non stato eseguito.

6.3.2.5 INDICE FUORI DAI LIMITI

Sintassi : DA nome impianto : INDICE FUORI DAI LIMITI (eco)

Questo messaggio inviato come risposta se la scheda ha capito il messaggio READ


PARAMETER o WRITE PARAMETER inviato dallutilizzatore ma non in grado di
eseguire la funzione perch lindice del parametro non valido. Eco la ripetizione del
comando ricevuto che non stato eseguito.

6.3.2.6 VALORE FUORI DAI LIMITI

Sintassi : DA nome impianto : VALORE FUORI DAI LIMITI (eco)

Questo messaggio inviato come risposta se la scheda ha capito il messaggio WRITE


PARAMETER inviato dallutilizzatore ma non in grado di eseguire la funzione perch il
valore indicato fuori dai limiti dimpostazione del parametro. Eco la ripetizione del
comando ricevuto che non stato eseguito.

Comunicazione Seriale per DST2600 51


6.3.2.7 NECESSARIO UN CODICE DI ACCESSO MAGGIORE
Sintassi : DA nome impianto : NECESSARIO UN CODICE DI ACCESSO
MAGGIORE (eco)

Questo messaggio inviato come risposta se la scheda ha capito il messaggio READ


PARAMETER o WRITE PARAMETER inviato dallutilizzatore ma non in grado di
eseguire la funzione perch la password daccesso alla programmazione non stata
specificata, oppure errata. Eco la ripetizione del comando ricevuto che non stato
eseguito.

6.3.2.8 COMANDO ESEGUITO

Sintassi : DA nome impianto : COMANDO ESEGUITO (eco)

Questo messaggio inviato come risposta se la scheda ha correttamente eseguito il


comando inviatogli. Eco la ripetizione del comando eseguito.

6.3.2.9 STATO

Sintassi : DA nome impianto : STATO: campo1, campo2, campo3,


campo4, campo5, campo6, campo7

Questo messaggio inviato come risposta a READ STATUS. Segue la descrizione dei vari
campi:

Campo1 stato del commutatore a chiave della scheda


OFF/RESET Modalit OFF/RESET
MAN Modalit MAN
AUTO Modalit AUTO
TEST Modalit TEST
AVVIAMENTO REMOTO Modalit AVVIAMENTO REMOTO

Campo 2 Situazione allarmi


NESSUN ALLARME nessuna anomalia presente
Stringa associata allallarme Se un allarme presente

Campo 3 Situazione allarmi


NESSUN PREALLARME nessuna anomalia presente
Stringa associata al primo Se almeno un preallarme presente
preallarme presente

Campo 4 Stato del motore del gruppo elettrogeno


MOTORE IN MOTO motore in moto
MOTORE FERMO motore fermo

Campo 5 Stato dei teleruttori di commutazione del carico


KR CHIUSO carico commutato sulla rete
KG CHIUSO carico commutato sul gruppo elettrogeno
-- carico non collegato (solo durante la commutazione)

Campo 6 Stato del contatto dinibizione


INIBIZIONE Inibizione attiva
Inibizione non attiva

52 Comunicazione Seriale per DST2600


Campo 7 ore di funzionamento del gruppo
ORE XXXXX XXXXX sono le ore di funzionamento (contatore
azzerabile)

6.3.2.10 PREALLARMI

Sintassi : DA nome impianto : PREALLARMI: elenco (separato da


virgola)

Questo messaggio inviato come risposta a READ WARNINGS. Il campo dati di questo
messaggio contiene la scritta NESSUN PREALLARME se non ci sono preallarmi, altrimenti
contiene una lista (i cui campi sono separati da virgola) di tutti i preallarmi.

6.3.2.11 ANALOG1

Sintassi : DA nome impianto : ANALOG1 : GRUPPO V vvv vvv vvv, I


aa.aa aa.aa aa.aa, F ff.f , KG sssss

Questo messaggio inviato come risposta a READ ANALOG1. Contiene tutte le grandezze
analogiche che riguardano nel dettaglio il generatore del gruppo elettrogeno. I tre campi "vvv"
contengono le tensioni (in volt) delle tre fasi erogate dal generatore. I tre campi "aa.aa"
contengono le correnti (in ampere) delle tre fasi erogate dal generatore. Il campo "ff.f"
contiene la frequenza delle tensioni generate (in Hz) e infine il campo KG indica se il gruppo
sta erogando (CHIUSO) o no (APERTO). Se limpianto monofase, i campi relativi alle fasi
due e tre sono compilati con dei trattini.

6.3.2.12 ANALOG2

Sintassi : DA nome impianto : ANALOG2 : RETE vvv vvv vvv, F ff.f,


BATT bb.b V, TEMP ttt C, PRESS. pp.p Bar, LIVELLO lll %

Questo messaggio inviato come risposta al messaggio READ ANALOG2. Contiene tutte
le grandezze analogiche che non sono contenute nel messaggio ANALOG1. I tre campi "vvv"
contengono le tensioni (in volt) delle tre fasi della rete. Il campo "ff.f" contiene la frequenza
della rete (in Hz). Il campo "b.bb" contiene la tensione della batteria davviamento (in volt con
una cifra decimale). Il campo "ttt" contiene la temperatura dellacqua di raffreddamento (in
C). Il campo "pp.p" contiene la pressione dellolio del motore (in Bar con una cifra decimale).
Il campo "lll" contiene il livello del serbatoio carburante (in percentuale). Se alcuni o tutti i
sensori analogici non sono montati, o se il pick-up non cablato, i relativi campi non sono
presenti. Se limpianto monofase, i campi relativi alle fasi due e tre sono compilati con dei
trattini.

6.3.2.13 ANALOG3

Sintassi : DA nome impianto : ANALOG3 : P.F. sc.ccx, saaaa.a kW,


srrrr.r kvar, pppp.p kVA, eeeeeeeee kWh

Questo messaggio inviato come risposta al messaggio READ ANALOG3. Contiene tutte
le grandezze analogiche che riguardano la misura di potenza. Il campo "sc.cc" contiene il
fattore di potenza. Il carattere s il segno : se il fattore di potenza positivo questo carattere
non inserito nel messaggio, se negativo il carattere un -. Il carattere x indica la natura
del carico: i per induttivo, c per capacitivo. Il campo "saaaa.a" contiene la potenza attiva
espressa in kW con una cifra decimale (il carattere s il segno, trasmesso solo se
negativo) Il segno negativo fornisce anche linformazione dinversione denergia sul gruppo
elettrogeno. Il campo "srrrr.r" contiene la potenza reattiva espressa in kvar con una cifra
decimale (il carattere s il segno, trasmesso solo se negativo). Il campo "pppp.p" contiene
la potenza apparente espressa in kVA con una cifra decimale. Il campo "eeeeeeeee"
contiene il contatore denergia espresso in kWh.

Comunicazione Seriale per DST2600 53


6.3.2.14 CONFIG
Sintassi : DA nome impianto : CONFIG: REVISIONE LLLLLLLLLLLLL
dd/dd/dddd , S.N. ssssssss

Questo messaggio inviato come risposta al messaggio READ CONFIG. Contiene una
serie dinformazioni relative alla scheda.
LLLLLLLLLLLLL: versione software scheda (codice interno SICES)

"dd/dd/dddd" : data compilazione della revisione software

"sssssss" : numero di serie della scheda

6.3.2.15 CONFIGURAZIONE RETE

Sintassi : DA nome impianto : . CONFIGURAZIONE RETE: PPPPPPPPPP ,


SEGNALE: ss

Questo messaggio inviato come risposta al messaggio READ NETWORK. Contiene una
serie dinformazioni relative alla scheda telefonica (SIM) inserita nel telefono GSM. Il campo
PPPPPPPPPP contiene una stringa che identifica il gestore telefonico attuale (es. I
OMNITEL). Il campo "ss" fornisce il livello del segnale GSM, con una scala da 0 a 31 dove 0
e segnale assente e 31 segnale massimo.

6.3.2.16 RISPOSTA MODEM

Sintassi : DA nome impianto : RISPOSTA MODEM: xxx

Questo messaggio inviato come risposta al messaggio READ MODEM. Il campo "xxx"
la risposta del modem al comando inviatogli.

6.3.2.17 PARAMETRO

Sintassi : DA nome impianto : PARAMETRO: III=VVV

Questo messaggio inviato come risposta al messaggio READ PARAMETER. Il campo III
lindice numerico del parametro richiesto. Il campo VVV il valore del parametro,
formattato com visualizzato sul display della scheda (con il punto come separatore dei
decimali, se ci sono).

6.4 Messaggi spontanei


A questa categoria appartengono I seguenti messaggi.

6.4.1 NUOVO ALLARME

Sintassi : DA nome impianto : NUOVO ALLARME: XXXXXXXXXX (MSG N.1)

Questo messaggio inviato quando diagnosticata un nuovo allarme. Il campo


XXXXXXXXXX descrive il tipo dallarme. I possibili valori sono quelli visualizzati sul display
della scheda associati alle anomalie.

6.4.2 NUOVO PREALLARME

Sintassi : DA nome impianto : NUOVO PREALLARME: XXXXXXXXXX (MSG


N.1)

Questo messaggio inviato quando diagnosticata un nuovo preallarme. Il campo


XXXXXXXXXX descrive il tipo di preallarme. I possibili valori sono quelli visualizzati sul
display della scheda associati alle anomalie.

54 Comunicazione Seriale per DST2600


6.4.3 NUOVO STATO RETE

Sintassi : DA nome impianto : NUOVO STATO RETE: SS (MSG N.1)

Questo messaggio inviato quando diagnosticata una variazione di stato della rete
elettrica. Il campo SS descrive il nuovo stato: ASSENTE o PRESENTE.

6.4.4 NUOVO STATO MOTORE

Sintassi : DA nome impianto : NUOVO STATO MOTORE: SS (MSG N.1)

Questo messaggio inviato quando si avvia o si arresta il motore. Il campo SS descrive il


nuovo stato: SPENTO o IN MOTO.

7. Note per utilizzo GSM


Per un corretto funzionamento del sistema di comunicazione GSM necessario osservare
alcune regole di configurazione ed installazione. Lo scopo di questo capitolo di fornire le
informazioni necessarie.

7.1 SIM

7.1.1 Generalit

La SIM per il modem GSM non fornita da SICES. E lasciato allutilizzatore decidere il tipo
dabbonamento e con quale gestore.

E possibile in linea di principio utilizzare qualsiasi tipo dabbonamento, sono in ogni modo da
valutare le condizioni e le restrizioni dutilizzo imposte dal fornitore del servizio GSM.

Se si vuole utilizzare solo il protocollo SMS, senza quindi la trasmissione dati, qualsiasi
abbonamento o tipo di carta prepagata, anche solo fonia, utilizzabile.

Per la trasmissione dati, invece richiesta da alcuni fornitori labilitazione con numero di
telefono diversificato tra fonia, dati e fax.

Nel caso si abbiano pi numeri di telefono per la stessa SIM, gli SMS possono essere
inoltrati indifferentemente ad uno dei numeri associati.

In alcuni casi il tipo dabbonamento permette solo la trasmissione dati e non la ricezione (o
meglio solo comunicazione dati su chiamata effettuata e non su quella ricevuta); verificare
quindi con il fornitore di servizio che tipo dabbonamento utilizzare.

7.1.2 Carte prepagate

Il sistema permette lutilizzo di carte prepagate.

Con gestore OMNITEL possibile richiedere tramite SMS lo stato di carica residua della SIM
(ed automaticamente visualizzato sul display della scheda).

Di norma le carte prepagate permettono la comunicazione dati solo su chiamate effettuate e


non ricevute; esistono per particolari contratti di carte prepagate che consentono la
comunicazione in entrambe le direzioni.

Comunicazione Seriale per DST2600 55


7.2 PIN
La versione di SW di gestione implementata attualmente sulla scheda non gestisce il numero
di PIN della SIM. E necessario perci che prima dellinstallazione, la SIM sia inserita in un
comune cellulare e che il PIN sia disattivato utilizzando le funzioni offerte dal telefono.

7.3 Configurazione SMS


Assicurarsi che il numero di telefono del centro servizi SMS sia configurato nella SIM. Di
norma il numero risulta gi configurato; la verifica effettuata semplicemente per mezzo di
un comune cellulare provando ad inviare uno SMS.

7.4 Invio SMS da telefono cellulare a scheda DST2600


Verificare le impostazioni del telefono utilizzato per linvio di messaggi dinterrogazione e di
comando verso la DST2600. E importante che sia abilitata la trasmissione del proprio
numero di telefono, diversamente il sistema non sar in grado di rispondere in modo
appropriato al messaggio ricevuto

7.5 Installazione
E da porre particolare cura nel posizionamento dellantenna. Linserimento dellantenna
allinterno di cabinet o container metallici pu pregiudicare il collegamento radio con il
gestore.

Per una corretta installazione, collocare provvisoriamente lantenna nella posizione preferita
e utilizzare le indicazioni della scheda DST2600 per verificare il livello del segnale disponibile.
Spostare lantenna fino ad ottenere il maggior livello possibile o confrontarlo con un comune
telefono cellulare.

56 Comunicazione Seriale per DST2600


Il presente documento di propriet della SICES s.r.l. che si riserva tutti i diritti.
SICES s.r.l. si riserva inoltre il diritto di apportare modifiche al documento senza preavviso.
Vietata la trasmissione con qualsiasi mezzo a terzi del presente documento.
S.I.C.E.S. S.r.l.
Via Molinello 8/B - 21040 Jerago (VA) - ITALY
PHONE +39 0331 212941 FAX +39 0331 216102
Web: http://www.sices.eu
e-mail: techelp@sices.eu