Sei sulla pagina 1di 2

Piattaforme e software per il trading

di Gianluca Defendi

Trader e investitori sono spesso alla ricerca di valide piattaforme operative e di


software di analisi sempre pi evolute. Lobiettivo principale quello di
studiare, da un punto di vista tecnico/quantitativo, il comportamento dei vari
mercati finanziari e di costruire valide strategie operative. Nel corso degli anni i
vari broker (italiani e esteri) hanno progressivamente allargato ed esteso le
loro offerte, mettendo a disposizione valide piattaforme dispositive e riducendo
in modo significativo le commissioni di negoziazione. E opportuno evidenziare
che il trader che intende operare in modo professionale dovrebbe tenere
distinti i pc e le piattaforme con il quale opera (che devono servire
principalmente per linvio degli ordini) dai pc e i software che servono per
analizzare/studiare landamento dei mercati finanziari.
Per quanto riguarda le piattaforme di negoziazione occorre effettuare una
prima suddivisione legata al numero di operazioni che vengono mediamente
effettuate dal singolo investitore. Se questultimo compie dalle 5 alle 10
operazioni al giorno si possono tranquillamente utilizzare le piattaforme di base
fornite dai principali broker on-line: la Quick Trade di Iw Bank, la T3 di
WeBank, la Power Desk di Fineco piuttosto che la SellaXTrading di Banca Sella
o la Darwin di Directa. Se invece il trader ha unoperativit pi intensa
potrebbe valutare lutilizzo di piattaforme professionali come la Sphera di
IwBank, la T3 No Frame/Open di WeBank e la SellaExtreme di Banca Sella.
Queste ultime, in particolare, offrono diverse funzioni evolute come la
marginazione (sia intraday sia overnight), la possibilit di inserire ordini
condizionati dinamici, la visualizzazione dei grafici in modalit Market
Profile/Volume Profile, il collegamento ad alcune strategie automatiche di
trading (trading system), la possibilit di inserire gli ordini direttamente sul
grafico (Chart trading).
I software di analisi tecnica. I trader che operano tramite trading system
utilizzano piattaforme particolarmente evolute come Metastock, MultiCharts,
TradeStation, Ninja Trader. Metastock la pi diffusa, sia per il costo
contenuto sia per la semplicit di utilizzo. Consente di costruire grafici in
diversi formati (bar char, candlesticks, Kagi, Point&Figure), utilizzare numerosi
indicatori/oscillatori tecnici, effettuare screening operativi (tramite la funzione
di Explorer) oltre che costruire, testare ed ottimizzare i propri sistemi di
trading di trading. Il software consente di effettuare screening di fine giornata
(ad esempio per individuare quali sono che hanno disegnato un breakout
rialzista piuttosto che hanno registrato un forte livello di
ipercomprato/ipervenduto sugli oscillatori che si scelto di utilizzare) e di
costruire Expert Advisor (che applicano una schema prestabilito ad ogni attivit
che si sceglie di analizzare). I programmatori e i sistemisti pi evoluti
utilizzano invece Multicharts o Tradestation: il linguaggio di programmazione di
queste due piattaforme (EasyLenguage) decisamente flessibile e viene
utilizzato per costruire sistemi evoluti di trading (si possono infatti definire nel
dettaglio le condizioni di entrata sul mercato e i criteri per la gestione delle
posizioni). (riproduzione riservata)

Potrebbero piacerti anche