Sei sulla pagina 1di 28

PERCORSI

Distretto Centro Nord


Servizio di salute mentale di Trento
Responsabile: Renzo De Stefani
DI CURA CONDIVISI
Uno strumento per la condivisione
reale e verificabile dei percorsi di cura
Distretto Centro Nord
Servizio di salute mentale di Trento
Responsabile: Renzo De Stefani

PERCORSI
DI CURA
CONDIVISI
Uno strumento
per la condivisione
reale e verificabile
dei percorsi di cura
2
Ottobre 2013

Percorso di
Azienda provinciale per i servizi sanitari
Via Degasperi, 79 - Trento
Servizio di salute mentale
Via San Giovanni Bosco, 10 - Trento
Copyright 2013 - Tutti i diritti riservati

Questo strumento nasce dalla precedente esperienza di Percorsi di


cura condivisi 1, da cui trae origine ed ispirazione.

Testi a cura di: Olaf Andreatta, Stefania Arici, Rita Cadonna,


Arturo Condini, Barbara DAvanzo, Renzo De Stefani,
Alberto Della Rosa, Daniele Orvieto, Michele Poli
Fotografia: Alessio Coser
Progetto grafico: Carlo Saverio Campagna

Finito di stampare nel mese di ottobre 2013


c/o stamperia Apss Trento
IL FAREASSIEME A CHI SI RIVOLGE

ISTRUZIONI PER LUSO


Percorsi di cura condivisi 2, che dora in avanti Questo strumento si rivolge a utenti che:
chiameremo percorsi, frutto delle attivit del
fareassieme che si praticano nel Servizio di salute vivono situazioni complesse dove sono
mentale di Trento. coinvolte pi figure di riferimento, professionali
Il fareassieme raccoglie tutte le attivit promosse e non;
dal Servizio di salute mentale di Trento e in cui possono beneficiare di questo strumento
sono coinvolti alla pari utenti, operatori, familiari nel loro percorso di cura per il momento che
e cittadini attivi. Il fareassieme un approccio stanno attraversando.
che valorizza la partecipazione e il protagonismo
di tutti, che si sviluppa in rapporti di condivisione Chiunque, utente, familiare, psichiatra o operatore,
tra utenti, familiari e operatori, vissuti in un clima pu suggerire di intraprendere percorsi per
amicale e affettivo. In tal modo le esperienze lavorare meglio insieme, per cercare canali di
di sofferenza e di vita costituiscono un sapere comunicazione pi efficaci, per camminare verso
riconosciuto e una competenza importante che obiettivi reali e condivisi.
sono sempre ascoltati e valorizzati.
LA SQUADRA
GLI OBIETTIVI Lutente, il suo psichiatra, il suo operatore e le
figure pi significative per lui lavorano insieme
Tre gli obiettivi che percorsi cerca di raggiungere: per aiutarsi e sostenersi affrontando impegni e
obiettivi come una squadra (pag. 6).
la condivisione del percorso di cura, La nostra vita attraversata da molte persone
fondamentale affinch utenti, familiari e che in diversi momenti possono darci una mano
operatori possano camminare insieme, e diventare fondamentali. Per questo prevista
lavorare uniti costituendo una vera e propria una sezione specifica, intitolata c chi va e c
squadra; chi viene, che d la possibilit di considerare
la contrattazione e la sottoscrizione di reciproci eventuali cambiamenti nella composizione della
impegni oggetto di un confronto aperto in un squadra.
clima di parit e libert despressione; Nella sezione le foto previsto uno spazio
la terziet (neutralit), rappresentata dalla per immortalare e documentare le tappe
presenza di una figura esterna alla squadra (il pi significative del percorso e i momenti di
Garante) che facilita il confronto ed attenta a condivisione come squadra.
favorire un contesto di condivisione e di parit.

Con lo strumento percorsi vogliamo riuscire
LA STRUTTURA
a cambiare il contesto in modo significativo
grazie a una personale messa in gioco di chi lo Percorsi si compone di diverse parti a seconda
utilizza. Questo cambiamento indispensabile che riguardino te utente, identificate con il colore
per il progressivo raggiungimento degli obiettivi verde, o tutta la squadra, le cui schede sono di
di condivisione e di contrattazione, partendo da colore azzurro. Le pagine identificabili dal colore
una situazione resa pi libera, e al tempo stesso rosso riportano le informazioni sullo strumento e
tutelata, dalla presenza del Garante. il percorso della squadra.
Mettersi in cerchio invece che davanti a una
scrivania, parlare tutti, senza esclusione di alcuno, IO, UTENTE
avere un utente/familiare come Garante di un
clima di parit, una piccola grande rivoluzione. INFORMAZIONI GENERALI
Da questo cambiamento potrebbero nascerne altri
per migliorare la situazione: questa sar la misura
Una buona informazione alla base di ogni
del successo di percorsi.
percorso di cura.
Come protagonista di percorsi importante che
LO STRUMENTO tu abbia tutte le informazioni necessarie relative al
Servizio, alla diagnosi e ai farmaci.
Percorsi nasce con lobiettivo di coinvolgere il Sentiti libero/a di esprimere in questa scheda (pag.
maggior numero di utenti, i loro familiari e operatori di 8) i tuoi dubbi, leventuale mancanza dinformazioni,
riferimento per aggiungere qualcosa in pi al percorso il desiderio di riceverle e di approfondirle: insieme
di cura e indurre un cambiamento nel rapporto con il si potranno definire luoghi e momenti in cui
Servizio e nel progetto di cura e di vita. colmare queste lacune.
3
UNO SPAZIO PER ME in cui viene presentato lo strumento e si affrontano
ISTRUZIONI PER LUSO
le parti Io, utente, e lincontro con tutta la
Consapevolezza, fiducia e speranza sono elementi squadra in cui si concordano gli impegni relativi
fondamentali in un percorso di cura. alla sezione Noi, la squadra. Il fascicolo, per come
Puoi completare questa scheda a casa e stato strutturato, prevede di accompagnare la
condividerla nel momento di compilazione di squadra per un periodo di 4 anni prevedendo
percorsi con tutta la tua squadra. Potrai delle verifiche a cadenza annuale.
esprimere anche i tuoi desideri identificando in In sede di verifica si riprenderanno gli impegni
quali ambiti ti piacerebbe impegnarti. Questi tuoi precedentemente definiti, valutandone leventuale
desideri potranno essere la base degli obiettivi che raggiungimento con una scala graduata colorata dal
come squadra potrete concordare allinterno del verde al rosso, ad indicare il grado di adempimento
Libretto dei progetti, altro strumento del Servizio degli stessi. Ove necessario si potranno rilanciare
di salute mentale. o ridefinire nuovi impegni.

I SEGNI PRECOCI DI CRISI IL GARANTE


La crisi rappresenta un momento importante nel Per facilitare il cambiamento di contesto e di stile
percorso di cura. Questo spazio (pag. 14) pu comunicativo, per garantire un confronto paritario
aiutarti a identificare i segni che la precedono e a tra i componenti della squadra e per arrivare ad
concordare con la squadra che cosa fare. una sottoscrizione del percorso la pi consapevole
e condivisa possibile, prevista la presenza di un
Garante.
NOI, LA SQUADRA Il Garante individuato tra gli Utenti Familiari
Esperti (UFE) che da diversi anni affiancano gli
DALLA BUONA COMUNICAZIONE ALLA operatori nella quotidianit del Servizio di salute
BUONA RELAZIONE mentale, condividendo il loro sapere derivato
dallesperienza diretta della malattia mentale.
Per costruire qualcosa insieme importante Nei momenti di incontro e in quelli di verifica
riuscire a comunicare nel modo migliore ed annuale, il Garante registrer quanto dichiarato
essere disponibili allascolto. Allinizio della dai singoli componenti della squadra sulla copia
scheda (pag. 17) sono riportati dei suggerimenti del libretto che verr inserita in cartella.
per favorire una buona comunicazione. Partendo A ogni componente della squadra, alla fine di ogni
dalla quotidianit, ogni membro si assumer incontro, il Garante consegner una copia dello
degli impegni verso la squadra, nellottica di strumento da conservare per ricordare gli impegni
migliorarne la comunicazione e la relazione. e gli obiettivi sottoscritti insieme.

LA GESTIONE DELLA CRISI SOS GARANTE

Condividere segni precoci e desideri in caso di Chi rilevasse, nel corso dellanno, problemi parti-
crisi aiuta ciascun membro a intervenire il pi colarmente importanti allinterno della squadra
tempestivamente possibile, a individuare le azioni pu chiedere un incontro extra-ordinario con la
pi efficaci per prevenire o gestire al meglio la presenza del Garante.
crisi. Queste si potranno concordare e annotare in
un apposito spazio (pag. 14).

LA PAROLA CHIAVE

Ogni membro della squadra chiamato ad


individuare una parola chiave (pag. 20), quella
che ritiene pi importante, che gli appare meno
applicata, la cui presenza gli potrebbe cambiare la
vita.

LE TAPPE DI PERCORSI
Percorsi si compila in due momenti distinti:
il preincontro, a cui partecipa lutente e il Garante,
4
Indice

La squadra ......................................................... 6

Le foto ....................................................................... 7

Informazioni generali ................................... 8

Uno spazio per me....................................... 10

I segni precoci di crisi .............................. 14

Dalla buona comunicazione


alla buona relazione ................................... 17

La parola chiave .............................................20

SOS Garante ..................................................... 21

La storia del PCC 2 ..................................... 24


Data
giorno mese anno
LA SQUADRA

Nome Cognome In qualit di Sigla

Utente P

Familiare F1

Familiare F2

Medico psichiatra O1

Operatore territoriale O2

Operatore area lavoro OL

Operatore area abitare OA

Operatore Centro Diurno OCD

Medico di base MMG

Assistente sociale AS

Case Manager CM

Garante G

Altro

Altro

Altro

C chi va e c chi viene

Data Entra Esce Sigla

giorno mese anno

giorno mese anno

giorno mese anno

giorno mese anno

giorno mese anno

giorno mese anno

6
LE FOTO
Unimmagine pu aiutare a ricordare il gliere le foto significative delle tappe del
passato, il percorso svolto, i risultati rag- percorso e di tutti i momenti importanti di
giunti. Questo spazio destinato ad acco- condivisione come squadra.

Note:

Note:
7
Uninformazione completa e chiara sul Quelli rossi indicano dove linformazione
funzionamento del Servizio, sulla diagno- non stata data e i semafori gialli le aree
IO si e sui farmaci ti pu permettere di par- dove stata carente e pu essere miglio-
tecipare pi responsabilmente al tuo per- rata. Le azioni correttive verranno defini-
corso di cura. I semafori indicano il grado te durante il primo incontro del percorso,
delle informazioni ricevute. alla presenza di tutta la squadra.
INFORMAZIONI GENERALI

Il servizio Data
giorno mese anno

Hai ricevuto informazioni sufficienti sul Servizio e le sue attivit


(attraverso depliant o a voce)?
In caso di

Non voglio informazioni


Voglio avere informazioni, in particolare su
Se ne riparler nellappuntamento fissato il Se ne occupa
giorno mese anno

La diagnosi
Sei stato informato in modo chiaro sulla diagnosi della tua malattia?

In caso di

Non voglio informazioni


Voglio avere informazioni, in particolare su
Se ne riparler nellappuntamento fissato il Se ne occupa
giorno mese anno

I farmaci
1. Hai avuto informazioni chiare sui benefici dei farmaci che stai assumendo,
sul tempo necessario perch diano risultati, sulla durata di assunzione
prevista, sui possibili effetti collaterali e le interazioni da evitare?
In caso di

Non voglio informazioni


Voglio avere informazioni, in particolare su
Se ne riparler nellappuntamento fissato il Se ne occupa
giorno mese anno

2. Hai avuto informazioni chiare sulla possibilit e sullimportanza di esprimere


al medico, se ci sono, tue perplessit sulla terapia, effetti collaterali,
lassunzione di altri farmaci, il desiderio/volont di sospendere la terapia?
In caso di

Non voglio informazioni


Voglio avere informazioni, in particolare su
Se ne riparler nellappuntamento fissato il Se ne occupa
giorno mese anno

Note:

8
VERIFICA t1 Data
giorno mese anno

LE VERIFICHE
Rispettato Non
rispettato
Voglio altre info Se ne riparla il Se ne occupa

Servizio si no
giorno mese anno

Diagnosi si no giorno mese anno

Farmaci 1 si no
giorno mese anno

Farmaci 2 si no giorno mese anno

VERIFICA t2 Data
giorno mese anno

Non
Rispettato rispettato Voglio altre info Se ne riparla il Se ne occupa

Servizio si no
giorno mese anno

Diagnosi si no giorno mese anno

Farmaci 1 si no
giorno mese anno

Farmaci 2 si no giorno mese anno

VERIFICA t3 Data
giorno mese anno

Non
Rispettato rispettato Voglio altre info Se ne riparla il Se ne occupa

Servizio si no
giorno mese anno

Diagnosi si no giorno mese anno

Farmaci 1 si no
giorno mese anno

Farmaci 2 si no giorno mese anno

VERIFICA t4 Data
giorno mese anno

Non
Rispettato rispettato Voglio altre info Se ne riparla il Se ne occupa

Servizio si no
giorno mese anno

Diagnosi si no giorno mese anno

Farmaci 1 si no
giorno mese anno

Farmaci 2 si no giorno mese anno

9
Questo uno spazio dedicato a te. comportamenti e rendono pi difficili le
Puoi compilarlo da solo e condividerlo relazioni e il corso della vita.
IO poi con tutti quelli che partecipano al tuo Non bisogna sentirsi in colpa per questo,
percorso. Nella vita possono verificarsi nessuno ha scelto la sofferenza
momenti di sofferenza mentale con mentale: alla base c spesso una malattia
disturbi psichici che, indipendentemente e possiamo curarla recuperando cos il
dalla volont, condizionano i pensieri e i benessere.
UNO SPAZIO PER ME

La consapevolezza Data
giorno mese anno

Riconoscere e accettare momenti di difficolt legati al disagio psichico a volte non facile, ma fondamentale
per capire cosa sta succedendo e per intraprendere un positivo percorso di recupero del benessere.

si abbastanza poco no
In base alla tua esperienza, senti di avere consapevolezza
della presenza della malattia psichica nella tua vita?

Il carico emotivo
La malattia mentale e i disagi che ne derivano possono influenzare in maniera importante la nostra vita.
Riconoscerne il peso pu essere daiuto per capire se abbiamo bisogno di sostegno da parte del Servizio.

molto abbastanza poco nulla


In questo momento quanto pesa nella tua vita la malat-
tia mentale e gli eventuali disagi che ne derivano?

La fiducia
bello poterci fidare di qualcuno. Ci fidiamo di familiari, amici e di altre persone quando le sentiamo vicine,
sincere e interessate a noi. Anche con gli operatori che ci seguono la fiducia deve essere costruita nel tempo,
in modo da poterci fidare di loro e avere la percezione che lavorino con noi per il nostro benessere.

molto abbastanza poco nulla


In questo momento, quanto ti fidi del Servizio
di salute mentale?

La speranza
fondamentale mantenere sempre viva la speranza di poter raggiungere nel futuro propri obiettivi personali
o migliorare il corso della malattia. Questo riesce a dare o a ridare significato allesperienza di ciascuno di noi.
Per quanto riguarda i disturbi psichici, sappiamo che possibile uscire da situazioni di sofferenza mentale o,
quanto meno, migliorare sensibilmente il proprio benessere e la qualit della propria vita.

molto abbastanza poco nulla


Pensi che la tua situazione attuale possa migliorare?

Note:

10
I miei desideri
Riconoscere i tuoi desideri molto impor- importante che per ogni ambito tu pen- IO
tante. Talvolta facile pensare che cosa si alla situazione presente, a quello che ti
vorresti ottenere e da dove vorresti par- piacerebbe cambiare o migliorare e ai tuoi
tire, ma altre volte pu essere pi difficile desideri.
capirlo con chiarezza. Se come squadra state utilizzando il
Le seguenti domande possono aiutarti a Libretto dei progetti questi desideri po-

UNO SPAZIO PER ME


decidere su cosa vuoi impegnarti in que- tranno anche essere alla base degli obiet-
sto momento della tua vita. tivi che potrete concordare al suo interno.

Ambiti Ci vuoi lavorare? Questi sono i miei desideri

Relazioni familiari si no

Relazioni amicali si no

Relazioni sentimentali si no

Interessi e attivit si no

Abitare si no

Lavoro e studio si no

Salute si no

Spiritualit si no

Note:

11
LE VERIFICHE VERIFICA t1 Data
giorno mese anno

La consapevolezza si abbastanza poco no


In base alla tua esperienza, senti di avere consapevolezza
della presenza della malattia psichica nella tua vita?

Il carico emotivo molto abbastanza poco nulla


In questo momento quanto pesa nella tua vita la malattia
mentale e gli eventuali disagi che ne derivano?

La fiducia molto abbastanza poco nulla

Attualmente quanto ti fidi del Servizio di salute mentale?

La speranza molto abbastanza poco nulla

Pensi che la tua situazione attuale possa migliorare?

Ambiti Ci vuoi lavorare ora? Questi sono i miei desideri

Relazioni familiari si no
I miei desideri

Relazioni amicali si no

Relazioni sentimentali si no

Interessi e attivit si no

Abitare si no

Lavoro e studio si no

Salute si no

Spiritualit si no

VERIFICA t2 Data
giorno mese anno

si abbastanza poco no
La consapevolezza
In base alla tua esperienza, senti di avere consapevolezza
della presenza della malattia psichica nella tua vita?
molto abbastanza poco nulla
Il carico emotivo
In questo momento quanto pesa nella tua vita la malattia
mentale e gli eventuali disagi che ne derivano?
molto abbastanza poco nulla
La fiducia
Attualmente quanto ti fidi del Servizio di salute mentale?
molto abbastanza poco nulla
La speranza
Pensi che la tua situazione attuale possa migliorare?

Ambiti Ci vuoi lavorare ora? Questi sono i miei desideri

Relazioni familiari si no
I miei desideri

Relazioni amicali si no

Relazioni sentimentali si no

Interessi e attivit si no

Abitare si no

Lavoro e studio si no

Salute si no

Spiritualit si no

12
VERIFICA t3 Data
giorno mese anno

LE VERIFICHE
La consapevolezza si abbastanza poco no
In base alla tua esperienza, senti di avere consapevolezza
della presenza della malattia psichica nella tua vita?

Il carico emotivo molto abbastanza poco nulla


In questo momento quanto pesa nella tua vita la malattia
mentale e gli eventuali disagi che ne derivano?
molto abbastanza poco nulla
La fiducia
Attualmente quanto ti fidi del Servizio di salute mentale?

molto abbastanza poco nulla


La speranza
Pensi che la tua situazione attuale possa migliorare?

Ambiti Ci vuoi lavorare ora? Questi sono i miei desideri

Relazioni familiari si no
I miei desideri

Relazioni amicali si no

Relazioni sentimentali si no

Interessi e attivit si no

Abitare si no

Lavoro e studio si no

Salute si no

Spiritualit si no

VERIFICA t4 Data
giorno mese anno

si abbastanza poco no
La consapevolezza
In base alla tua esperienza, senti di avere consapevolezza
della presenza della malattia psichica nella tua vita?
molto abbastanza poco nulla
Il carico emotivo
In questo momento quanto pesa nella tua vita la malattia
mentale e gli eventuali disagi che ne derivano?
molto abbastanza poco nulla
La fiducia
Attualmente quanto ti fidi del Servizio di salute mentale?
molto abbastanza poco nulla
La speranza
Pensi che la tua situazione attuale possa migliorare?

Ambiti Ci vuoi lavorare ora? Questi sono i miei desideri

Relazioni familiari si no
I miei desideri

Relazioni amicali si no

Relazioni sentimentali si no

Interessi e attivit si no

Abitare si no

Lavoro e studio si no

Salute si no

Spiritualit si no

13
Spesso la crisi presenta aspetti nuovi ed cuni segnali che precedono un momento
altri che si sono gi presentati in crisi pre- di malessere e aiuta tutte le persone che
IO cedenti. Riflettere su ci che hai passato ti sono vicine a riconoscere le azioni utili
e superato pu aiutarti a riconoscere al- da mettere in campo quando necessario.
ISIRC ID ICOCERP INGES I

Data
giorno mese anno
I SEGNI PRECOCI DI CRISI

I segni (campanelli dallarme) che di solito indicano linsorgenza della crisi sono:
1.
2.
3.
Se riconosco uno o pi segni precoci di crisi mi impegno ad avvisare o fare avvisare il Centro di salute
mentale (0461 902850). Se il Servizio chiuso mi impegno ad avvertire alla riapertura.

Nei momenti di difficolt individuo come risorsa utile:

Operatori del Servizio


Familiari Amici
di salute mentale

Altri utenti Attivit lavorativa Altro

In presenza di segni precoci di crisi mi impegno a fare le seguenti cose che mi


possono essere utili:
1.
2.
3.
4.

In caso di crisi i luoghi e contesti di trattamento che vorrei mi fossero proposti sono:
Centro di salute mentale
(risposta alla crisi, attivit di Day hospital Centro diurno
ascolto e ambulatorio)
Servizio Psichiatrico
Diagnosi e Cura Casa mia Altro
(reparto ospedaliero)
ION

Ogni membro della squadra pu diventare risorsa nel momento in cui si presenta una crisi.
Ognuno pu compiere delle azioni utili che possono essere di sostegno e supporto nellaffrontare
questa fase delicata, favorendo un clima di costruttivit e collaborazione. Definire degli impegni per cia-
scun membro della squadra pu aiutare a lavorare insieme e a definire un percorso dazione condiviso.
NOI
O1
F1
...
...
...
...

Firme P F1 O1

4
141
VERIFICA t1 Data
giorno mese anno

LE VERIFICHE
C stata crisi Si (compilare lo schema) No (se utile, ridefinire limpegno)
Impegno Rispettato Non rispettato Spiegazione Mi impegno a...
fissato

F1

O1

...

...

...

Firme P F1 O1

Note:

VERIFICA t2 Data
giorno mese anno

C stata crisi Si (compilare lo schema) No (se utile, ridefinire limpegno)


Impegno Rispettato Non rispettato Spiegazione Mi impegno a...
fissato

F1

O1

...

...

...

Firme P F1 O1

Note:

15
LE VERIFICHE VERIFICA t3 Data
giorno mese anno

C stata crisi Si (compilare lo schema) No (se utile, ridefinire limpegno)


Impegno Rispettato Non rispettato Spiegazione Mi impegno a...
fissato

F1

O1

...

...

...

Firme P F1 O1

Note:

VERIFICA t4 Data
giorno mese anno

C stata crisi Si (compilare lo schema) No (se utile, ridefinire limpegno)


Impegno Rispettato Non rispettato Spiegazione Mi impegno a...
fissato

F1

O1

...

...

...

Firme P F1 O1

Note:

16
Ascolto, confronto, clima di comprensio- Una buona comunicazione facilita la co-
ne reciproca sono tre elementi fonda- struzione di buone relazioni, fondamen-
mentali per comunicare in modo efficace tali per mettere in pista percorsi di cura NOI
e positivo. efficaci e appropriati.

La comunicazione

DALLA BUONA COMUNICAZIONE ALLA BUONA RELAZIONE


Per favorire un buon clima di ascolto, confronto e rispetto reciproco utile:
a. usare un tono di voce tranquillo, senza alzare la voce;
b. utilizzare un linguaggio che sia il pi chiaro e comprensibile per tutti;
c. cercare di capire il punto di vista dellaltro anche quando diverso dal proprio;
d. accertare leffettiva comprensione di quanto stato detto;
e. comunicare liberamente eventuali difficolt, fatiche e ripensamenti;
f. riconoscere e valorizzare gli sforzi, limpegno, i miglioramenti che ciascuno ha
realizzato nel tempo;
g. criticare, se proprio ne siamo convinti, il singolo comportamento che ci ha dato
fastidio e non tutta la persona.

La relazione Data
giorno mese anno

Una buona relazione pu sempre essere migliorata attraverso limpegno di ogni membro della
squadra. Per questo motivo chiediamo che ognuno si assuma un impegno specifico e concreto e
che lo verifichi nel tempo con gli altri membri della squadra al fine di favorire un clima positivo e di
partecipazione.

Io verso mi impegno a...

F1

O1

...

...

...

...

...

Firme P F1 O1

17
LE VERIFICHE VERIFICA t1 Data
giorno mese anno

Impegno
Rispettato Non rispettato Spiegazione Verso Mi impegno a...
fissato

F1

O1

...

...

...

Firme P F1 O1

Note:

VERIFICA t2 Data
giorno mese anno

Impegno Rispettato Non rispettato Spiegazione Verso Mi impegno a...


fissato

F1

O1

...

...

...

Firme P F1 O1

Note:

18
VERIFICA t3 Data
giorno mese anno

LE VERIFICHE
Impegno
Rispettato Non rispettato Spiegazione Verso Mi impegno a...
fissato

F1

O1

...

...

...

Firme P F1 O1

Note:

VERIFICA t4 Data
giorno mese anno

Impegno Mi impegno a...


Rispettato Non rispettato Spiegazione Verso
fissato

F1

O1

...

...

...

Firme P F1 O1

Note:

19
Ciascun membro della squadra impegnare anzitutto chi la esprime in
chiamato a esprimere una sua parola modo da avere pi probabilit di vederla
NOI chiave, quella che ritiene pi importante, realizzata, ma deve vedere ogni singolo
che gli appare meno applicata, che sente membro attivo per fare in modo che sia
che se ci fosse gli potrebbe cambiare la elemento essenziale di ogni azione. Infatti
vita. Si pu spaziare a 360 gradi e cercare sempre pi facile cambiare i propri
la parola che pu guidare il lavoro della comportamenti, se naturalmente lo si
squadra. La parola chiave deve vuole, piuttosto che quelli degli altri.
LA PAROLA CHIAVE

P O1
Data Data
t0 giorno mese anno
t0 giorno mese anno
t1 giorno mese anno
t1 giorno mese anno

t2 giorno mese anno


t2 giorno mese anno

t3 giorno mese anno


t3 giorno mese anno

t4 giorno mese anno


t4 giorno mese anno

F1
Data Data
t0 giorno mese anno
t0 giorno mese anno
t1 giorno mese anno
t1 giorno mese anno

t2 giorno mese anno


t2 giorno mese anno

t3 giorno mese anno


t3 giorno mese anno

t4 giorno mese anno


t4 giorno mese anno

Data Data
t0 giorno mese anno
t0 giorno mese anno
t1 giorno mese anno
t1 giorno mese anno

t2 giorno mese anno


t2 giorno mese anno

t3 giorno mese anno


t3 giorno mese anno

t4 giorno mese anno


t4 giorno mese anno

Note:

20
Se nel corso dellanno allinterno della chiedere un incontro extra-ordinario,
squadra emergono problemi partico- oltre alle verifiche programmate, con
larmente importanti, chi lo rileva pu la presenza del Garante. NOI
Data
giorno mese anno

SOS GARANTE
Proponente P O1 O2 F1 F2 Altro

Presenti P O1 O2 F1 F2 Altro

Questione

Decisioni prese

Firme P F1 O1

Data
giorno mese anno

Proponente P O1 O2 F1 F2 Altro

Presenti P O1 O2 F1 F2 Altro

Questione

Decisioni prese

Firme P F1 O1

21
Data
giorno mese anno

NOI Proponente P O1 O2 F1 F2 Altro

Presenti P O1 O2 F1 F2 Altro

Questione
SOS GARANTE

Decisioni prese

Firme P F1 O1

Data
giorno mese anno

Proponente P O1 O2 F1 F2 Altro

Presenti P O1 O2 F1 F2 Altro

Questione

Decisioni prese

Firme P F1 O1

22
Data
giorno mese anno

NOI
Proponente P O1 O2 F1 F2 Altro

Presenti P O1 O2 F1 F2 Altro

Questione

SOS GARANTE
Decisioni prese

Firme P F1 O1

Data
giorno mese anno

Proponente P O1 O2 F1 F2 Altro

Presenti P O1 O2 F1 F2 Altro

Questione

Decisioni prese

Firme P F1 O1

23
LA STORIA DEI PCC 2 A cura del garante

Data Note

Preincontro giorno mese anno

1 incontro
di squadra giorno mese anno

Verifica t1
giorno mese anno

Verifica t2
giorno mese anno

Verifica t3
giorno mese anno

Verifica t4
giorno mese anno

Interruzione
giorno mese anno

Ripresa
giorno mese anno

Dopo la 4 a verifica

Chiusura del PCC 2


Apertura di un nuovo PCC 2
Altro

24
If health is on the table, then the patient and the family must be at the table.
Se la salute sul tavolo, tutti stiamo intorno al tavolo: utenti, familiari, operatori e cittadini.


(Lucian Leape Institute, 2008)

Percorsi di cura condivisi 2 frutto della cultura e delle pratiche


del fareassieme presenti nel Servizio di salute mentale di Trento.

Per saperne di pi sulle attivit del fareassieme che si svolgono


presso il Servizio di salute mentale di Trento:
TELEFONA ai numeri 0461 902881 / 86
VISITA IL SITO www.fareassieme.it
SCRIVI allindirizzo di posta elettronica fareassieme@apss.tn.it