Sei sulla pagina 1di 17

SOLENNE

ADORAZIONE EUCARISTICA

P R E S I E D U TA D A L S A N T O PA D R E

FRANCESCO

B A S I L I C A VA T I C A N A , 2 G I U G N O 2 0 1 3
Inno per lAnno della Fede

Credo, Domine

La schola:
1. Camminiamo, carichi di attese,
a tentoni nella notte.
Tu ci incontri nellAvvento della storia,
sei per noi il Figlio dellAltissimo.


Lassemblea:


Cre - do, Do - mi - ne, cre - do!

La schola:
Con i santi, che camminano fra noi,
Signore, noi ti chiediamo:

La schola e lassemblea:



C. Ad - au - ge, ad - au - ge no-bis fi - dem!




Cre - do, Do -mi-ne, ad - au - ge no -bis fi - dem!
Accresci, accresci in noi la fede!
Credo, Signore, accresci in noi la fede!

3
2. Camminiamo, deboli e sperduti, 5. Camminiamo, attenti alla chiamata
senza il pane quotidiano. di ogni nuova Pentecoste.
Tu ci nutri con la luce del Natale, Tu ricrei la presenza di quel soffio,
sei per noi la stella del mattino. sei per noi la Parola del futuro.
Credo, Domine, credo! Credo, Domine, credo!
Con Maria, la prima dei credenti, Con la Chiesa, che annuncia il tuo Vangelo,
Signore, noi ti preghiamo: Signore, ti domandiamo:
C. Adauge nobis fidem! C. Adauge nobis fidem!
Credo, Domine, adauge nobis fidem! Credo, Domine, adauge nobis fidem!

3. Camminiamo, stanchi e sofferenti, 6. Camminiamo, ogni giorno che ci doni,


le ferite ancora aperte. con gli uomini fratelli.
Tu guarisci chi ti cerca nei deserti, Tu ci guidi per le strade della terra,
sei per noi la mano che risana. sei per noi la speranza della meta.
Credo, Domine, credo! Credo, Domine, credo!
Con i poveri, che attendono alla porta, Con il mondo, dove il Regno in mezzo a noi,
Signore, noi tinvochiamo: Signore, noi ti gridiamo:
C. Adauge nobis fidem! C. Adauge nobis fidem!
Credo, Domine, adauge nobis fidem! Credo, Domine, adauge nobis fidem!

4. Camminiamo, sotto il peso della croce,


sulle orme dei tuoi passi.
Tu risorgi nel mattino della Pasqua,
sei per noi il Vivente che non muore.
Credo, Domine, credo!
Con gli umili, che vogliono rinascere,
Signore, ti supplichiamo:
C. Adauge nobis fidem!
Credo, Domine, adauge nobis fidem!

4 5
ESPOSIZIONE DELLA SANTISSIMA EUCARISTIA
E ADORAZIONE

Il Diacono espone il Santissimo Sacramento.

Canto di esposizione
Adoro te devote
La schola:
1. Adoro te devote, latens Dei- O Ges ti adoro, ostia candida, sotto
tas, qu sub his figuris vere un vel di pane nutri lanima. Solo in
latitas: tibi se cor meum totum te il mio cuore si abbandoner, perch
subiicit, quia te contemplans tutto vano se contemplo te.
totum deficit.
Lassemblea:

2. Vi- sus, tactus, gustus in te fal-li-tur, sed audi- tu

so- lo tu- to cre-di-tur: cre-do quidquid di- xit De-

i Fi- li- us: nil hoc verbo Ve- ri- ta- tis ve- ri- us.
Locchio, il gusto, il tatto non arriva a te,
ma la tua parola resta salda in me:
Figlio sei di Dio, nostra verit;
nulla di pi vero, se ci parli tu.

7
La schola: Lassemblea:
3. In cruce latebat sola Deitas, Hai nascosto in Croce la divinit,
at hic latet simul et humani- sullaltare veli pur lumanit; Uomo-
tas: ambo tamen credens atque Dio la fede ti rivela a me, come al
confitens, peto quod petivit la- buon ladrone dammi un giorno il ciel. 6. Pi- e pel-li-ca- ne, Ie- su Domi-ne! Me immundum
tro pnitens.

Lassemblea:
munda tu- o Sangui-ne: cu- ius u-na stil- la sal-

4. Plagas, si-cut Thomas, non in-tu- e- or: De- um tamen

vum fa-ce-re to-tum mundum quit ab omni sce-le-re.


Come il pellicano nutri noi di te;
me- um te confi- te- or; fac me ti- bi semper ma- dal peccato grido: Lavami, Signor.
Il tuo sangue fuoco, brucia il nostro error,
una sola stilla tutti pu salvar.

La schola:
gis cre-de- re, in te spem ha-be- re, te di- li- ge-re. 7. Iesu, quem velatum nunc Ora guardo lOstia, che ti cela a me,
aspicio, oro fiat illud quod tam ardo dalla sete di vedere te: quando
Anche se le piaghe non mi fai toccar, sitio: ut te revelata cernens fa- questa carne si dissolver, il tuo viso,
grido con Tommaso: Sei il mio Signor; cie, visu sim beatus tu glori. luce, si disveler.
cresca in me la fede, voglio in te sperar,
pace trovi il cuore solo nel tuo amor. La schola e lassemblea:

La schola:
5. O memoriale mortis Domi- Sei ricordo eterno che mor il Signor,
ni! Panis vivus vitam prstans pane vivo, vita, tu diventi me. Fa che
A- men.
homini! Prsta me menti la mia mente luce attinga a te e della
de te vivere, et te illi semper tua manna porti il gusto in s.
dulce sapere. Silenzio per ladorazione e la preghiera personale.
8 9
Lettura biblica Invocazioni

Il lettore: Gv 6, 35 Il lettore:
In quel tempo, disse Ges alla folla: Io sono il pane della vita; chi C. Fedele il tuo amore, Signore Ges.
viene a me non avr fame e chi crede in me non avr sete, mai!.

Lassemblea ripete: Fedele il tuo amore, Signore Ges.

Preghiera 1. Dona al nostro Santo Padre Francesco


sapienza, fermezza e lungimiranza. C.
Il lettore:
2. Dona alla tua Chiesa
O dolcissimo Ges, che, numerosi e santi ministri dellaltare. C.
nascosto sotto i veli eucaristici,
ascolti pietoso le nostre umili suppliche, 3. Dona ad ogni battezzato
per presentarle al trono dellAltissimo, fame e sete del tuo Corpo. C.
accogli ora benignamente gli ardenti aneliti dei nostri cuori.
Illumina le nostre intelligenze, 4. Dona alluomo peccatore
sorreggi le nostre volont, desiderio di conversione e perdono. C.
rinvigorisci la nostra costanza
e accendi nei nostri cuori la fiamma di un santo entusiasmo, 5. Dona a tutti lesperienza consolante
affinch, superando la nostra piccolezza e vincendo ogni difficolt, di sapersi e sentirsi amati da Te. C.
sappiamo renderti un omaggio
meno indegno della tua grandezza e della tua maest,
pi adeguato alle nostre ansie e ai nostri santi desideri.
Amen.
(Pio XII)

10 11
Preghiera Tu, fonte viva

La schola e lassemblea:
Il lettore:

Divino Redentore,
Pane quotidiano,

Vita del mondo,


1. Tu, fon - te vi - va: chi ha se - te, be - va!

venga il tuo regno.

Signore dei signori,
Ges Eucaristico,

Pastore amabile, Fra - tel - lo buo - no, che rin-fran-chi_il pas - so:



preservaci dai pericoli.
Ges, buon pastore,
Ges, pane di vita,

Ges, nostra unica mensa, nes - su-no_ so - lo se tu lo sor - reg - gi,

Sacramento di amore,


salva il tuo popolo.
Ci allietiamo in te,

o Ges benedetto. gran - de Si - gno - re!
Amen.
2. Tu, pane vivo: chi ha fame, venga!
(beato Giovanni XXIII) Se tu lo accogli, entrer nel Regno:
sei tu la luce per leterna festa,
grande Signore!
3. Tu, segno vivo: chi ti cerca, veda!
Una dimora trover con gioia:
dentro laspetti, tu sarai lamico,
grande Signore!

Silenzio per ladorazione e la preghiera personale.

12 13
Lettura biblica Invocazioni

Il lettore: Gv 6, 51 Il lettore:
In quel tempo, disse Ges alla folla: Io sono il pane vivo, disceso C. Ti preghiamo, ascoltaci.
dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivr in eterno e il pane che
io dar la mia carne per la vita del mondo.
Lassemblea ripete: Ti preghiamo, ascoltaci.

1. Spezza con la forza della tua Croce


Preghiera ogni divisione e discordia. C.

Il lettore: 2. Spezza con la luce della tua Parola


ogni inganno e falsit. C.
Tu sei il Cristo, Figlio di Dio vivo,
Tu sei il rivelatore di Dio invisibile, 3. Spezza con la mitezza del tuo Cuore
il primogenito di ogni creatura, ogni rancore e vendetta. C.
il fondamento di ogni cosa;
Tu sei il maestro dellumanit, 4. Spezza con la dolcezza della tua carit
Tu sei il Redentore; ogni egoismo e durezza di cuore. C.
Tu sei nato, sei morto, sei risorto per noi;
Tu sei il centro della storia e del mondo; 5. Spezza con la tua potenza creatrice
Tu sei colui che ci conosce e ci ama; ogni violenza contro la vita umana. C.
Tu sei il compagno e lamico della nostra vita;
Tu sei luomo del dolore e della speranza;
Tu sei colui che deve venire
e che deve essere un giorno il nostro giudice,
e, noi speriamo, la nostra felicit.
Amen.
(Paolo VI)

14 15
Preghiera Ubi caritas est vera

La schola:
Il lettore:
VI
Stammi ancor vicino, Signore.
Tieni la tua mano sul mio capo,
ma fa che anchio tenga il capo
C. Ubi ca- ri- tas est ve- ra, De- us i-bi est.
sotto la tua mano.
Prendimi come sono, Dov carit e amore, l c Dio.
con i miei difetti, con i miei peccati,
ma fammi diventare come tu desideri
e come anchio desidero. Lassemblea ripete: Ubi caritas est vera, Deus ibi est.
Amen.
La schola:
(Giovanni Paolo I)
1. Congregavit nos in unum Ci ha riuniti tutti insieme Cristo,
Christi amor. Exsultemus et in amore. Rallegriamoci, esultiamo nel
ipso iucundemur. Timeamus Signore! Temiamo e amiamo il Dio
et amemus Deum vivum. Et ex vivente, e amiamoci tra noi con cuore
corde diligamus nos sincero. C. sincero.

2. Simul ergo cum in unum Noi formiamo, qui riuniti, un solo


congregamur, ne nos mente divi- corpo: evitiamo di dividerci tra noi,
damur, caveamus. Cessent iurgia via le lotte maligne, via le liti e regni
maligna, cessent lites. Et in me- in mezzo a noi Cristo Dio.
dio nostri sit Christus Deus. C.
3. Simul quoque cum beatis Fa che un giorno contempliamo il
videamus, glorianter vultum tuo volto nella gloria dei beati, Cri-
tuum, Christe Deus. Gaudium, sto Dio. E sar gioia immensa, gioia
quod est immensum atque pro- vera: durer per tutti i secoli senza
bum, scula per infinita scu- fine. Amen.
lorum. Amen.

Silenzio per ladorazione e la preghiera personale.

16 17
Lettura biblica Invocazioni

Il lettore: Gv 6, 56-57 Il lettore:


In quel tempo, disse Ges ai Giudei: Chi mangia la mia carne e C. Ti adoriamo e ti benediciamo, Signore Ges.
beve il mio sangue rimane in me e io in lui.Come il Padre, che ha
la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, cos anche colui che
mangia me vivr per me. Lassemblea ripete: Ti adoriamo e ti benediciamo, Signore Ges.

1. Tu sei lEterno Figlio del Padre. C.

Preghiera 2. Tu sei lInviato del Padre per la nostra salvezza. C.

Il lettore: 3. Tu sei lunico Salvatore del mondo. C.


Come i due discepoli del Vangelo, 4. Tu sei la Via, la Verit e la Vita. C.
ti imploriamo, Signore Ges: rimani con noi!
Tu, divino Viadante, 5. Tu sei il Pane vivo disceso dal Cielo. C.
esperto delle nostre strade
e conoscitore del nostro cuore,
non lasciarci prigionieri delle ombre della sera.
Sostienici nella stanchezza,
perdona i nostri peccati,
orienta i nostri passi sulla via del bene.
NellEucaristia ti sei fatto farmaco dimmortalit:
dacci il gusto di una vita piena,
che ci faccia camminare su questa terra
come pellegrini fiduciosi e gioiosi,
guardando sempre al traguardo della vita che non ha fine.
Amen.
(beato Giovanni Paolo II)

18 19
Preghiera La schola:
3. Mangiate questo pane:
Il lettore: chi crede in me vivr.
Signore Ges, Chi beve il vino nuovo
che fedelmente visiti e colmi con la tua Presenza con me risorger.
la Chiesa e la storia degli uomini;
che nel mirabile Sacramento del tuo Corpo e del tuo Sangue Lassemblea:
ci rendi partecipi della Vita divina
e ci fai pregustare la gioia della Vita eterna;
noi ti adoriamo e ti benediciamo.
Prostrati dinanzi a Te, sorgente e amante della vita, 4. Cri-sto_il pa - ne ve - ro, di - vi - so qui fra noi: for-



realmente presente e vivo in mezzo a noi, ti supplichiamo [...]


in attesa di vivere sempre in Te, nella Comunione della Trinit Beata.
Amen.
(Benedetto XVI) mia-mo_un so - lo cor - po e Dio sa - r con noi. ____

La schola:
Sei tu, Signore, il pane 5. Se porti la sua croce,
in lui tu regnerai.
La schola: Se muori unito a Cristo,
1. Sei tu, Signore, il pane, con lui rinascerai.
tu cibo sei per noi.
Risorto a vita nuova, Lassemblea:
sei vivo in mezzo a noi.

Lassemblea:


6. Ver-ran-no_i cie - li nuo - vi, la ter - ra fio - ri - r. Vi-


2. Nel-lul - ti - ma sua ce - na Ge - s si do-na_ai suoi: Pren-

vre - mo da fra - tel - li: la Chie-sa_ ca - ri - t.

de - te pa-ne_e vi - no, la vi - ta mia per voi. ____ Silenzio per ladorazione e la preghiera personale.
20 21
BENEDIZIONE EUCARISTICA

Tantum ergo

La schola:
III

1. Tantum ergo sacramentum ve-ne-remur cernu-

i, et antiquum documentum no-vo cedat ri-tu- i;

prstet fi-des supplementum sensu-um de- fec-tu- i.

Adoriamo il Sacramento
che Dio Padre ci don.
Nuovo patto, nuovo rito
nella fede si comp.
Al mistero fondamento
la parola di Ges.

23
Lassemblea: Orazione

Il Santo Padre:
Oremus. Preghiamo.
2. Ge- ni- to-ri Ge-ni- to-que laus et iu-bi- la- ti- o,
Deus, qui nobis sub sacra- Signore Ges Cristo, che nel mirabile
mento mirabili passionis tu sacramento dellEucaristia ci hai la-
memoriam reliquisti, tribue, sciato il memoriale della tua Pasqua,
qusumus, ita nos Corporis fa che adoriamo con viva fede il santo
sa-lus, ho-nor, virtus quoque sit et be-ne-dicti- o; et Sanguinis tui sacra myste- mistero del tuo Corpo e del tuo San-
ria venerari, ut redemptionis gue, per sentire sempre in noi i benefi-
tu fructum in nobis iugiter ci della redenzione.
sentiamus. Tu sei Dio, e vivi e regni con Dio Pa-
Qui vivis et regnas in scula dre, nellunit dello Spirito Santo, per
pro-ce-denti ab utroque compar sit lauda- ti- o. sculorum. tutti i secoli dei secoli.

Gloria al Padre onnipotente, C. Amen. Amen.


gloria al Figlio Redentor,
lode grande, sommo onore
alleterna Carit.
Gloria immensa, eterno amore Il Santo Padre d la benedizione con il Santissimo Sacramento.
alla santa Trinit.

La schola e lassemblea:

A- men.

24 25


7. Benedictus Ie - sus in sanctissimo altaris Sacra- men - to.
Acclamazioni

La schola intona e lassemblea ripete:
8. Benedictus Sanctus Spi - ritus, Pa - ra - cli - tus.


1. Benedictus De - us.
9. Benedicta excelsa Mater De - i, Maria sanc - tis - si - ma.



2. Benedictum Nomen Sanctum e - ius.
10. Benedicta sancta e - ius et immaculata Con - cep - ti - o.


3. Benedictus Iesus Chris - tus, verus Deus et verus ho - mo.

11. Benedicta eius gloriosa As - sump - ti - o



4. Benedictum Nomen Ie - su.

12. Benedictum nomen Ma - ri - , Virginis et Ma - tris.



5. Benedictum Cor eius sacra - tis - si - mum.

13. Benedictus sanctus Io - seph, eius castissimus Spon - sus.


6. Benedictus Sanguis eius pretio - sis - si - mus. 14. Benedictus Deus in Angelis su - is, et in Sanctis su - is.


7. Benedictus Ie - sus in sanctissimo altaris Sacra- men - to. A - - men.


26 27

8. Benedictus Sanctus Spi - ritus, Pa - ra - cli - tus.


Il Diacono ripone il Santissimo Sacramento nel tabernacolo. La schola:

Canto di reposizione
3. Glo- ri- a Pa- tri et Fi- li- o, * et Spi- ri- tu- i Sancto.
Salmo 116
Gloria al Padre e al Figlio
La schola: e allo Spirito Santo.

VI

1. Lauda-te Domi-num, omnes gen- tes; * lauda- Lassemblea:

4. Si-cut erat in princi-pi- o, et nunc, et sem- per, *


te e- um, omnes popu- li.

Lodate il Signore, popoli tutti,


voi tutte, nazioni, dategli gloria;
et in s- cu- la s- cu- lo- rum. A- men
Lassemblea:
Come era nel principio e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.

2. Quoni- am confirmata est super nos miseri-cordi- a eius, *

et ve-ri-tas Domi-ni manet in -ternum.

perch forte il suo amore per noi


e la fedelt del Signore dura in eterno.

28 29
cu-los ad nos conver- te. Et Ie-sum be-ne- dictum
Antifona mariana

Salve, Regina
fructum ventris tu- i, no- bis, post hoc exsi- li- um,
La schola e lassemblea:
V

osten-de. O cle- mens, o pi- a, o dul-


Salve, Re-gi-na, * Ma-ter mi-se-ricordi- , vi- ta,

cis Virgo Ma- ri- a!


dulce- do et spes nostra, sal-ve. Ad te clamamus,
Salve, Regina, madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo, esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e piangenti
exsu-les fi- li- i E-v. Ad te suspi-ramus gemen- in questa valle di lacrime.
Ors dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Ges,
il frutto benedetto del tuo seno.
tes et flentes in hac lacrima-rum val-le. E- ia er- O clemente, o pia, o dolce vergine Maria.

go, advo-ca-ta nostra, il-los tu- os mi-se-ri-cordes o-

cu-los ad nos conver- te. Et Ie-sum be-ne- dictum

30 31

fructum ventris tu- i, no- bis, post hoc exsi- li- um,
C O P E RT I NA :

M S . L AT. 9 2 0
H E U R E S L U S AG E D E R O M E
O U H E U R E S D E L O U I S D E L AVA L
1469-1489
B I B L I O T E C A NA Z I O NA L E D I F R A N C IA

Riproduzione vietata

T U T T I I DIR IT T I R ISE RVAT I

A CURA
D E L L U F F IC IO D E L L E C E L E B R A Z IO N I L I T U R G IC H E
DEL SOMMO PONTEFICE

(2013)