Sei sulla pagina 1di 20

Caratteri

Caratteri, testo, gabbia


Organizzare lettere su una pagina bianca o uno schermo

Caratteri la sfida quotidiana del grafico. Quale stile usare? Quanto


grande? Come dovranno essere allineati, spaziati, ordinati,
modellati i paragrafi, le parole e le lettere?

testo
testo
Caratteri, testo, gabbia offre indicazioni immediate
e spiegazioni chiare a chi studia grafica o desidera
perfezionare le proprie abilit. I tre capitoli, La lettera,

gabbia Il testo, La gabbia, sono completati da esempi ed esercizi


che vivacizzano la trattazione con spunti stimolanti.
Illustrazioni e considerazioni di carattere pratico

gabbia
arricchiscono ledizione italiana rendendola ancora pi
interessante per il lettore.
Gli esempi tratti dal lavoro di preminenti esperti
insegnano a muoversi con sicurezza, oltre le regole, per
essere creativi senza calpestare la nobile cultura tipografica.

192 pagine a colori con 130 illustrazioni commentate

di Ellen Lupton
GUIDA CRITICA ALLA
PROGETTAZIONE



oltre 50 esercizi ed esempi didattici
oltre 80 note di cultura storica, tecnica e guida bibliografica
segnalazione dei trabocchetti assolutamente da evitare (i crimini
GUIDA CRITICA ALLA
GRAFICA tipografici)
suggerimenti utili alla soluzione dei principali dubbi
convenzioni in uso per la correzione di bozze
PROGETTAZIONE GRAFICA
di Ellen Lupton
Ellen Lupton una delle pi affermate autrici e insegnanti di di Ellen Lupton edizione italiana a cura di
edizione italiana graphic design americane. curatrice della collezione di design
Marco Brazzali e Remigio Decarli
contemporaneo al Cooper-Hewitt National Design Museum
a cura di

Marco Brazzali e Remigio Decarli


di New York ed direttrice del corso di Graphic Design MFA
Marco Brazzali e al Maryland Institute College of Art (MICA) di Baltimora.
Ulteriori approfondimenti ed esempi sul sito
Remigio Decarli www.thinkingwithtype.com

edizione italiana a cura di


Redazioni lessicograche
Zanichelli editore - Via Irnerio 34
40126 Bologna
Redazioni: lineacinque@zanichelli.it
Ufcio vendite: vendite@zanichelli.it
Assistenza: assistenzacd@zanichelli.it
Homepage: www.zanichelli.it
Dizionari: dizionari.zanichelli.it
Installazione: dizionari.zanichelli.it/
installazionecd
Attivazione: dizionari.zanichelli.it/
attivazionelicenza
Parole del giorno per email:
dizionari.zanichelli.it/paroledelgiorno

LUPTON*CARATTERI TESTO GABBIA


ISBN 978-88-08-1 6282-3

9 788808 162823 LImmagine di copertina tratta


1 2 3 4 5 6 7 8 9 (21L) dalledizione originale Al pubblico 30,00

Ciano Magenta Giallo Nero


................... ................... ................... ...................

B A S K E RVI LLE GJMPTPGJB HELVETICA NEWS GOTHIC


Disegnato da John Baskerkville, 1757 Ejtfhobup!eb![v{bob!Mjdlp-!2::7-!! Disegnato da Max Miedinger, 1957 Disegnato da Morris Fuller Benton, 1908
sfwjwbm!efj!dbsbuufsj!ej!Cpepoj
................... ................... ...................
...................

BODONI . HOEFLER TEXT 26" %3""5


Disegnato da Giambattista Bodoni, intorno al 1790
FR UTI GER Disegnato da Jonathan Hoefler, 1995 circa %JTFHOBUPEB'SFE4NFJKFST 
Disegnato da Adrian Frutiger, 1976
................... ...................
...................
...................  
6 9 D7: CA S LO N FRANKLIN GOTHIC
 @EK<IJK8K< SABON
;`j\^eXkf[XKfY`Xj=i\i\$Afe\j#(00*# Disegnato da Jan Tschichold, 1966,
Disegnato da Carol Twombly, 1990, basato su Disegnato da Morris Fuller Benton, 1904 `jg`iXkfX`ZXik\cc`XlkfjkiX[Xc`Xd\i`ZXe` ispirato ai caratteri cinquecenteschi
materiale stampato da William Caslon, 1734-70 di Claude Garamond
................... ...................
................... ...................
JE NSON


CE NTAUR FUTURA AD OBE


3#!,!
Disegnato da Paul Renner, 1927, che cercava Disegnato da Robert Slimbach, 1995
Disegnato da Bruce Rogers, - una pura espressione di processo tecnico ................... $ISEGNATODA-ARTIN-AJOOR 
Il corsivo, di Frederic Warde, basato sulla scrittura ................... ...................
cinquecentesca di Ludovico degli Arrighi. .&5" 
................... G EORG I A (MWIKREXSHE&SJL4QJFLFSNBOO THESISSERIF
Disegnato da Matthew Carter, 1996, ................... $ISEGNATODA,UCASDE'ROOT 
C E N T U RY E XPAN DED per schermo video ...................
Disegnato da Morris Fuller Benton, 1900 ................... nst! fbwft TRADE GOTHIC

................... Ejtfhobup!eb![v{bob!Mjdlp-!2::7-!
GILL SANS jtqjsbup!b!nbufsjbmf!tubnqbup!eb!Kpio!Cbtlfswjmmf  Disegnato da Jackson Burke, 1948-60,

CLARENDON Disegnato da Eric Gill, 1928.


Fu considerato lHelvetica britannico.
................... ispirato ai lineari ottocenteschi
...................
Prende il nome dalla Clarendon Press, Oxford,
che lo commission nel 1845
................... D;KJH7<79; UNIVERS

:_i[]dWjeZW9^h_ij_WdIY^mWhjp">eki[?dZkijh_[i"(&&("
...................  3  G A RA MOND XWiWjeikb[jj[h_d]Z[bbWhY^_j[jjeH_Y^WhZD[kjhW Disegnato da Adrian Frutiger, 1957

)5 '  % *% 05  Disegnato da Robert Slimbach, 1989,


basato su materiale stampato da Claude Garamond
d[]b_Wdd_*&[+&Z[bDel[Y[dje
...................
...................

%JTFHOBUPEB+POBUIBO)PFFS  JTQJSBUPBJ nel sedicesimo secolo


VERDANA
DBSBUUFSJEJ'SBOmPJT"NCSPJTF%JEPU 
...................
...................
EF 9< C Disegnato da Matthew Carter, 1996,
per schermo video
 5=B6/; ;`j\^eXkf[XKfY`Xj=i\i\$Afe\j#(00*#
...................
321?. @.;@ 2WaSU\Ob]ROB]PWOa4`S`S8]\Sa 
YXjXkfjlZXiXkk\i`[\c(0)0
[\ck`gf^iX]ffcXe[\j\Jaf\i[?\ei`b[\Iffj%
5ZdVX_Re`UR=RaR_ /VYNX#!!"R]bfR]VWfTYZVde`
UZTcVRcVf_F_ZgVcdUVac`eVdeR_eZkkRe`
Wa^W`Ob]OaQ`WbbSb`]dObS
OZ>]`b/cbV]`Wbg0caBS`[W\OZ<SeG]`Y1Wbg
=i\i\$Afe\j[\jZi`m\`cEfY\cZfd\ WALBAUM
=lkliXZfkkf`eleXg\ekfcXjgfiZX Disegnato da Justus Erich Walbaum, 1800
................... ...................
................... ...................

Ciano Magenta Giallo Nero


Copyright 2010 Zanichelli editore s.p.a., Bologna
[6282]

Edizione originale in lingua inglese: Thinking with Type: Prima edizione:


a Critical Guide for Designers, Writers, Editors,
Redazione: Veronica Vannini
& Students, di Ellen Lupton 2004, Princeton
Architectural Press, New York. Traduzione: Buysschaert & Malerba con Chiara Mangione
Progetto grafico: Ellen Lupton Realizzazione editoriale: Remigio Decarli
Redazione: Mark Lamster, Princeton Architectural Press
Collaborazione al progetto grafico: Eric Karnes ed Copertina: Miguel Sal (progetto grafico e ideazione);
Elke Gasselseder; Exegi s.n.c. (realizzazione); Veronica Vannini (redazione)
Fotografie: Dan Meyers Coordinamento di montaggi, stampa e confezione: Stefano
Bulzoni, Massimo Rangoni
I contenuti delledizione originale inglese sono stati
Chiusura redazionale: maggio 2010
adattati per ledizione italiana.

Ristampe:
Font principali utilizzati:
5 4 3 2 1 2011 2012 2013 2014 2015
Scala, disegnato da Martin Majoor
Thesis, disegnato da Lucas de Groot

Per scriverci: Redazioni Lessicografiche, Zanichelli editore -


I diritti di elaborazione in qualsiasi forma o opera, di
Via Irnerio 34 - 40126 Bologna
memorizzazione anche digitale su supporti di qualsiasi
Email: Redazioni: lineacinque@zanichelli.it - Ufficio vendite:
tipo (inclusi magnetici e ottici), di riproduzione e di
vendite@zanichelli.it - Assistenza: assistenzacd@zanichelli.it
adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo
Web: Homepage: www.zanichelli.it -
(compresi i microfilm e le copie fotostatiche), i diritti di
Dizionari: dizionari.zanichelli.it -
noleggio, di prestito e di traduzione sono riservati per
Installazioni: dizionari.zanichelli.it/installazionecd -
tutti i paesi. Lacquisto della presente copia dellopera
Attivazioni: dizionari.zanichelli.it/attivazionelicenza -
non implica il trasferimento dei suddetti diritti n li
Parole del giorno: dizionari.zanichelli.it/paroledelgiorno
esaurisce.

Stampa: Grafica Ragno


Questopera accoglie anche parole che sono o si
Tolara di Sotto, Ozzano Emilia (Bologna)
pretende che siano marchi registrati, senza che ci
implichi alcuna valutazione del loro reale stato
giuridico; nei casi obiettivamente noti alleditore,
comunque, il nome seguito dal simbolo .
SOMMARIO

7 introduzione
9 ringraziamenti

11 la lettera 103
106
La gerarchia nel web
Laccessibilit nel web
15 Lumanesimo e il corpo 108 Esercizi con i paragrafi
17 Illuminismo e astrazione 110 Esercizi con le parole
23 Caratteri mostro 112 Esercizi con il testo
27 Riforma e rivoluzione
29 Il carattere
come programma 117 la gabbia
31 Il carattere come racconto
121 La gabbia come cornice
32 Di nuovo al lavoro
127 Dividere lo spazio
36 Anatomia 133 La gabbia come
38 Misure programma
44 Classificazioni 140 La gabbia come tabella
47 Accostamenti 142 Oltre lhtml
49 Famiglie
148 Sezione aurea
50 Grandi famiglie
151 Formati carta iso
52 Disegnare caratteri
152 Gabbia a colonna singola
56 Logotipi
154 Gabbia a pi colonne
58 Font video
162 Gabbia a moduli
60 Font bitmap
168 Esercizi con le gabbie
62 Esercizi con le lettere
171 Tabelle
172 Esercizi con le tabelle
65 il testo
69 Errori e propriet 163 appendice
71 La spaziatura
178 Trattini, spazi
72 La linearit
e punteggiatura
77 Lavvento dellutente
180 Redazione
86 Il Kerning 182 Redazione su carta
87 Il tracking 183 Redazione su file
89 Linterlinea 184 Correzione di bozze
90 Lallineamento 186 Consulenza gratuita
96 Allineamento verticale 188 Bibliografia
100 La gerarchia 191 Indice
6 caratteri testo gabbia

avvertenze alledizione italiana note di terminologia


Ledizione italiana di Thinking with Type stata arricchita Il primo capitolo di questopera ripercorre la storia
con le seguenti integrazioni. dellevoluzione dalle lettere tracciate a mano ai caratteri
Lalba delleditoria industriale (pp. 20-21) tipografici: la lettera, intesa come forma grafica
Classificazioni e accostamenti dei caratteri (pp. 46-47) elementare della scrittura alfabetica, che alla base
Editoria mista: il sito collegato a un libro (p. 78) dellanalisi e d il titolo al capitolo. Nel titolo del libro,
Opere di consultazione multipiattaforma (p. 79) tuttavia, abbiamo preferito il termine caratteri pi comune
Struttura gerarchica dei vocabolari (p. 103) e meno ambiguo nel linguaggio corrente dei grafici.
Il Libro bullonato di F. Depero (pp. 128-29) Il termine font, di origine francese, poi adottato nel mondo
Uso rigoroso di una gabbia flessibile (p. 138) anglosassone e da l ormai universalmente usato come
Ergonomia di una gabbia rigida (p. 139) sinonimo di stile tipografico, viene considerato maschile
Formati regolari di stampa (pp. 150-51) in italiano, bench sia frequente anche luso femminile.
La gabbia nella stampa di quotidiani (pp. 164-65) Abbiamo preferito il maschile anche per marcare la
distanza dallitaliano fonte, femminile, sinonimo di
fontana (solo letterario al maschile), talvolta usato al posto
di font.

hoods sarsaparilla Pubblicit, litograa, 1884


Il volto in salute di una donna sbuca da una pagina di giornale
e la sua luminosa carnagione vale pi di qualunque
dichiarazione scritta sullefcacia del prodotto.
Il testo e le immagini, qui riprodotti a dimensione reale,
sono stati disegnati a mano e stampati litogracamente a colori.
caratteri testo gabbia 7

introduzione
disporre le lettere su una pagina vuota o su uno schermo una sda
continua per il designer. Che genere di carattere utilizzare, e con quali
dimensioni? Come allineare, spaziare, ordinare, elaborare e dar forma a
lettere, parole e paragra?
Chiunque si dedichi con regolarit ed entusiasmo alla
comunicazione visiva trover qualcosa da usare e da apprezzare in questo
libro, che propone informazioni pratiche contestualizzate allinterno della
storia e della teoria del design. Alcuni lettori saranno interessati soprattutto
alle sezioni che presentano i principi tipograci fondamentali con una
esposizione concisa e non dogmatica, altri si interesseranno di pi ai saggi
critici che esplorano i fondamenti culturali della tipograa.
Ho deciso di creare questo libro perch non esisteva un testo
adatto ad accompagnare i corsi di tipograa che tengo dal 1997 al Maryland
Institute College of Art di Baltimora. Ci sono libri sulla tipograa che si
concentrano sulla pagina di tipo classico mentre altri, corposi ed
enciclopedici, sovrabbondano di dati e dettagli. Alcuni si fermano troppo
diffusamente sulla descrizione del lavoro dautore riservando uno sguardo
frettoloso alle attivit di altro tipo, mentre alcuni, in realt verbosi e di basso
prolo, affrontano largomento con tono pedante.
Mi serviva un libro equilibrato e intelligibile, in cui graca e testo
interagissero morbidamente per favorire la comprensione. Cercavo un
volume piccolo e compatto, economico ma ben costruito un manuale
pensato per essere maneggiato che riettesse la variet della vita
tipograca, passata e presente, per esporre ai miei studenti la storia, la
teoria, le idee. Inne cercavo qualcosa che prendesse in considerazione
tutti i media della comunicazione visiva, dalla pagina stampata alla luce
dello schermo.
Non avevo alternative: dovevo scriverlo io.

Lopera si compone di tre parti: la lettera, il testo e la gabbia,


costruite a partire dallatomo fondamentale della singola lettera no
allorganizzazione delle parole in corpi coerenti e sistemi essibili. Ogni
sezione si apre con un saggio narrativo sulle questioni culturali e teoriche
che alimentano il design tipograco nel campo dei diversi media. Le pagine
di approfondimento che seguono ciascuno di questi testi descrivono non
soltanto come si struttura la tecnica tipografica, ma anche perch,
individuando la base funzionale e culturale di atteggiamenti e convenzioni
progettuali.
La prima parte, la lettera, spiega come i pi antichi caratteri
tipograci rimandano al corpo umano, emulando il comportamento della
mano. Le astrazioni del neoclassicismo alimentano la strana progenie della
tipograa commerciale ottocentesca, mentre nel Novecento gli artisti e i
8 caratteri testo gabbia

designer delle avanguardie esplorano lalfabeto come sistema teorico.


Quando, negli anni 80 del secolo scorso, il font design si trasforma in
attivit artigianale e settore delleditoria underground, la tipograa diventa
forma narrativa e rimette in scena le sue connessioni con il corpo umano.
La seconda parte, il testo, esamina laddensarsi delle lettere in
composizioni pi grandi. I designer si accostano al testo come a un campo
continuo dove grana, colore, densit e silhouette possono essere modicati
allinnito. La tecnologia ha modellato la forma del design dello spazio
tipograco, a partire dalla concreta sicit del blocchetto di metallo no alla
essibilit e alle costrizioni caratteristiche dei media digitali: il testo si
evoluto da corpo stabile e chiuso a ecosistema uido e aperto.
La terza parte, la gabbia, illustra lorganizzazione nello spazio:
tutti i sistemi tipograci si basano su gabbie. Allinizio del Novecento gli
artisti dada e i futuristi attaccano la costrizione rettilinea del blocchetto di
metallo mettendo a nudo la griglia meccanica della stampa tipograca.
Razionalizzando la gabbia i designer svizzeri degli anni 40 e 50 creano per
la prima volta una metodologia complessiva. La loro opera, ancora oggi
particolarmente rilevante per lapproccio sistematico che la progettazione
multimediale richiede, introduce il pensiero programmatico in un campo
governato dal gusto e dalla convenzione.
Gli esempi concreti di design presentati in questo volume
dimostrano lelasticit del sistema tipograco, in cui tutte le regole possono
essere infrante. Lappendice, inne, contiene elenchi pratici, utili consigli
e minacciosi avvertimenti, oltre a materiali di approfondimento.
Largomento del libro il pensare con i caratteri tipograci e in n
dei conti lenfasi sta proprio sul con. La tipograa uno strumento con cui
fare delle cose: dare forma al contenuto, attribuire al linguaggio un corpo
sico, attivare il usso sociale dei messaggi. La tipograa una tradizione
viva, che ci mette in contatto con altri designer, del passato e del futuro. I
caratteri tipograci sono con noi ovunque siamo: per strada, in un centro
commerciale, sul web, nel nostro appartamento. Questo libro vuole parlare
a e con tutti i lettori e gli scrittori, i designer e i produttori, i professori e gli
studenti, il cui lavoro coinvolge la vita ordinata eppure imprevedibile del
mondo visibile.
14 la lettera

nicolas jenson impar larte della stampa a


Magonza (Mainz), luogo di nascita della
tipograa in Germania, prima di fondare la
propria stamperia a
Venezia. Nelle sue golden type fu
lettere le forti aste creato nel 1890 da
verticali e il William Morris,
passaggio da spesso a riformatore inglese
sottile rispecchiano del design che cerc
landamento del di riappropriarsi
pennino a punta della densit scura
larga. e solenne delle
pagine di Jenson.

centaur, disegnato
tra il 1912 e il 1914 Lorem ipsum dolor sit amet, Lorem ipsum dolor sit amet,
adobe jenson
disegnato nel 1995
da Bruce Rogers,
un revival del Jenson
consectetuer adipiscing elit.consectetuer adipiscingdaSlimbach,
elit.
Robert
che
e ne enfatizza il
tratto nastriforme.
Integer pharetra, nisl ut Integer pharetra, nisl utreinterpreta le
famiglie di caratteri
luctus ullamcorper, augue luctus ullamcorper, augue
storici per luso
digitale, meno
tortor egestas ante, vel tortor egestas ante, vel pharetra
manierato e
decorativo del
pharetra pede urna ac neque. pede urna ac neque. Mauris
Centaur.

Mauris ac mi eu purus ac mi eu purus tincidunt


tincidunt faucibus. Proinfaucibus. Proin volutpat
Lorem ipsum dolor sit amet,
volutpat dignissim lectus.dignissim lectus. Nunc eu
consectetuer adipiscing elit.
Nunc eu erat. Nulla tellus. erat. Nulla tellus. Nam et
Integer pharetra, nisl ut luctus
Nam et pede id purus aliquet pede id purus aliquet
ruit fu disegnato dal ullamcorper, augue tortor egestas
tipografo, insegnante e dapibus. Mauris dui est,dapibus. Mauris dui est,
teorico olandese Gerrit ante, vel pharetra pede urna ac
Noordzij negli anni
90 del secolo scorso. neque. Mauris ac mi eu purus
Questo font costruito
digitalmente e cattura tincidunt faucibus. Proin volutpat
la qualit dinamica e
tridimensionale dei caratteri del quindicesimo secolo e nello stesso
dignissim lectus. Nunc eu erat.
scala fu creato nel 1991 dal tipografo
tempo la loro origine gotica (piuttosto che umanistica).
Come spiega Noordzij, Jenson ha adattato i caratteri germanici allo
Nulla
olandese Martintellus. Nam
Majoor. Questo et pede id
carattere
indiscutibilmente contemporaneo ha grazie
stile italiano (un po pi rotondo, un po pi leggero), purus aliquet
geometriche e forme razionali,dapibus.
quasi Mauris dui
creando il carattere tondo. modulari, ma riette le origini calligrache
est, mollis
del carattere tipograco,vitae,
evidenti permolestie
esempio non,
nella lettera a.
sodales id, mi. In hac habitasse
la lettera 15

lumanesimo e il corpo

NellItalia del quindicesimo secolo gli scrittori e gli eruditi umanisti


riutarono la calligraa gotica a favore della lettera antica, uno stile
calligraco classico dalle forme pi ampie e aperte, nellambito del pi
generale Rinascimento dellarte e della letteratura. Il francese Nicolas
Jenson, dopo aver imparato larte della stampa in Germania, intorno al 1469
apr a Venezia una rinomata tipograa. I suoi caratteri tondi, considerati tra
i primi e tra i pi belli, fondevano la tradizione gotica che Jenson conobbe
in Francia e in Germania con il gusto italiano per forme pi arrotondate e
leggere.
Molti dei caratteri oggi in uso, come Garamond, Bembo, Palatino e
Jenson, prendono il nome da tipogra attivi nel quindicesimo e sedicesimo
secolo e sono generalmente noti come umanistici. I revival contemporanei
dei font storici sono disegnati per conformarsi alle tecnologie moderne e
allattuale domanda di nitidezza e uniformit. Ogni revival risponde o
reagisce in opposizione a metodi di produzione, stili di stampa e
atteggiamenti artistici del suo tempo. Alcuni revival si ispirano a tipi
metallici, punzoni o disegni gi esistenti, ma nella maggior parte dei casi si
utilizzano come base unicamente specimen stampati.
Le lettere corsive, anchesse introdotte nellItalia del quindicesimo
secolo (come il termine inglese italic suggerisce), furono modellate su uno
stile di scrittura a mano pi informale: la calligraa verticale umanistica
compariva in libri prestigiosi e di produzione costosa, mentre la forma
corsiva veniva utilizzata in copisterie pi a buon mercato, perch
permetteva di scrivere pi rapidamente rispetto alla lettera antica, che
richiedeva una pi attenta esecuzione dei segni. Aldo Manuzio, tipografo,
editore ed erudito veneziano, produsse una serie di libri piccoli, poco
costosi e distribuiti internazionalmente, utilizzando caratteri corsivi: questa
francesco
griffo forma permetteva di risparmiare denaro perch economizzava lo spazio.
Il tondo e il corsivo Spesso nei libri stampati da Manuzio le lettere corsive erano accoppiate a
disegnati per
maiuscole in tondo [roman], sebbene i due stili fossero ancora considerati
Aldo Manuzio
intorno al 1500 fondamentalmente distinti.
furono concepiti Nel sedicesimo secolo i tipogra iniziarono a integrare lo stile
come due caratteri tondo e quello corsivo in famiglie di caratteri dotati di pesi e di occhio
tipograci separati.
medio (o x-height, cio laltezza del corpo principale della lettera minuscola)
coordinati. Oggi, nella maggior parte dei font, lo stile corsivo non
semplicemente una versione inclinata del tondo bens incorpora le curve,
gli angoli e le proporzioni pi strette che si associano alle forme corsive.
jean jannon
A proposito delle
Il tondo e il corsivo disegnati
complesse origini del
per lImprimerie Royale
tondo, vedi Gerrit
(Parigi, 1642) sono coordinati
Noordzij, Letterletter
allinterno di una famiglia di
(Hartley and Marks,
caratteri pi ampia.
Vancouver, 2000).
20 la lettera

Partendo da sinistra,
John Baskerville
(1706 - 1775,
dipinto di James Millar)

Firmin Didot (1764 - 1836,


incisione di Christian Schultz)

Giambattista Bodoni,
punzoni per il carattere
latino tondo Sassari
Da punzoni come questi, incisi
da Bodoni a decine di migliaia
in metallo molto duro,
i fonditori di caratteri
ottenevano una matrice di
metallo pi tenero per fondere,
in lega a base di piombo, tanti
caratteri uguali destinati alla
composizione.

Figure preminenti di tipografi che fra Settecento


e Ottocento impressero una decisiva svolta
tecnologica ed estetica allarte grafica, John
Baskerville, Firmin Didot e Giambattista Bodoni
misero la loro preparazione tecnico-scientifica al
servizio di una diffusione massiccia dei saperi.
Negli anni preparatori alla rivoluzione francese e
allenciclopedismo andava crescendo la domanda
di conoscenze nei ceti borghesi e anche popolari.
La tenace ricerca di questi pionieri produsse
sostanziali innovazioni nelle cartiere, nella
produzione di inchiostri e nelle tecniche di
stampa. A Firmin Didot si deve in particolare quanto riguarda i sistemi di misura che luso di
linvenzione della stereotipia. Laumento del tipi classificati in famiglie e varianti ben precise
numero di copie tirate e la diminuzione dei rendendo di fatto possibile luso di caratteri
tempi di produzione, quindi dei costi, aprivano provenienti da fonderie, incisori e disegnatori
alla tipografia la strada dellindustria moderna. diversi. Questo nuovo clima stimol fortemente
Unappassionata gara per superare i limiti della gli scambi di conoscenze specialistiche e di mode
pur ammiratissima tradizione calligrafica spinse non solo entro lEuropa ma anche con i nascenti
invece i tre a occuparsi di metallurgia e Stati Uniti dove Benjamin Franklin, editore
produzione di punzoni per caratteri. Su questo amico di Baskerville ed estimatore di Didot e
terreno si gioc la partita che avrebbe condotto Bodoni contribu non poco al sorgere di una
a metodi esecutivi e gusto estetico nuovi: nuova cultura tipografica intercontinentale.
la produzione di opere a stampa veniva
razionalmente codificata e standardizzata sia per
la lettera 21

Giambattista Bodoni
(Saluzzo, 1740 - Parma, 1813,
incisione di Francesco
Rosaspina)

Horatius Flaccus, Opera,


Parmae, 1791, frontespizio
Un senso di perfezione
razionale emana dai pochi
elementi presenti in questo
frontespizio di eleganza
neoclassica.

Giambattista Bodoni,
Manuale tipografico,
Parma, 1818
Lincanto, uno dei quattro
requisiti fondamentali di un
buon carattere secondo Bodoni,
il pi suggestivo e deve
testimoniare lamore
dellincisore per le sue creature:
le nitide pagine di questo
catalogo generale dei tipi
prodotti da Bodoni, stampato
postumo a cura della vedova
Margherita, suscitano
effettivamente unatmosfera di
calma contemplazione.
36 la lettera

anatomia

altezza delle
maiuscole
gancio
occhio medio

linea di base
asta asta curva grazia discendente

legatura ascendente

finale

terminazione ascendente

raccordo

spina

maiuscolo maiuscoletto

asta orizzontale occhio minuscolo


la lettera 37

anatomia

Alcuni elementi si laltezza della maiuscola


possono estendere la distanza compresa tra la
leggermente al di sopra linea di base e la sommit della
dellaltezza della maiuscola.
maiuscola.

slave,Bonn
locchio medio o
x-height laltezza del corpo
principale della lettera
la linea base quella su cui
appoggiano tutte le lettere.
lasse pi stabile lungo una riga
Le curve al piede di lettere
come la o o la e si
estendono leggermente al
minuscola, escluse ascendenti e di testo e il margine cruciale per di sotto della linea base;
discendenti (convenzionalmente lallineamento del testo con le anche le virgole e i punto
pari allaltezza della x). immagini o con altro testo. e virgola intersecano la
linea base. Se un carattere
non fosse posizionato in
questo modo darebbe
limpressione di traballare

biglia
precariamente per
la mancanza di un senso
di ancoramento sico
a una base.

Anche se i bambini imparano a


scrivere su carta dotata di righe
che dividono le maiuscole Guarda un po Spesso due blocchi di testo
lasciando pi di met per le si allineano sulla
ascendenti, la maggior parte dei che razza stessa linea di base,
caratteri non disegnata in condividendola.
questo modo, perch di solito di occhio! Qui uno Scala 14/18
locchio medio occupa uno spazio (14 punti di corpo su 18
di interlinea)
leggermente superiore alla met
accoppiato
dellaltezza della maiuscola.
con uno Scala 7/9.
Quanto pi grande locchio
medio rispetto alla maiuscola,
tanto pi grandi appaiono le
lettere. In un blocco di testo la
maggiore densit si produce tra
la linea di base e la sommit
dellocchio medio.
38 la lettera

misure

Big
laltezza I tentativi di standardizzare la
12 punti
equivalgono
misurazione delle lettere hanno inizio nel
a 1 pica Settecento. Il sistema anglosassone dei punti, che si
utilizzano per misurare tanto laltezza delle lettere
6 pica
quanto la distanza tra le righe di testo (interlinea),
(72 punti)
equivalgono lo standard che vige ancora oggi. Un punto equivale
a 1 pollice scala 60 punti a 1/72 di pollice o a 0,35 millimetri e dodici punti
Il corpo di un carattere si corrispondono a un pica, ununit che di solito si
misura dallestremit superiore usa per misurare la giustezza delle colonne. Nei
delle maiuscole a quella paesi dellarea neolatina ha dominato, fino
inferiore della discendente pi
allavvento del desktop publishing un punto di
bassa, pi un piccolo spazio
tampone. 0,376 mm introdotto da Firmin Didot, pari a 1/12 di
riga tipografica o cicero. Per misurare gli elementi
Nel carattere (tipo) tipograci si possono utilizzare anche i pollici, i
di metallo millimetri o i pixel, e la maggior parte delle
il corpo laltezza applicazioni software permette di scegliere lunit di
del blocchetto
misura che si preferisce. Pica e punti sono spesso lo
del carattere.
standard proposto di default.
le abbreviazioni di pica e punti
8 pica = 8p
8 punti = p8, 8 pt
8 pica, 4 punti = 8p4
Helvetica 8 punti con 9 punti di interlinea = Helvetica 8/9

Wide load
interstate black l a l arg h ezza Ogni lettera ha anche
La larghezza delle lettere data
uno spessore [set width], pari alla larghezza netta
dalla larghezza dellocchio pi lo spazio ai lati.
della lettera pi un sottile spazio di accostamento

tight wad
alle altre lettere. La larghezza relativa di ciascuna
lettera espressa in frazioni (ad es. millesimi) del
interstate black compressed corpo, dipende dalla proporzione del carattere.
Nella versione condensata Certi caratteri sono di aspetto stretto,
le lettere hanno larghezza ridotta. altri di aspetto largo.

Wide load Nella tipografia elettronica la larghezza di un

tight wad
carattere pu essere modicata variando la sua
dimensione orizzontale rispetto a quella verticale.
Cos per si distorce la proporzione delle forme: gli
crimine tipografico: elementi spessi diventano sottili e quelli sottili
ridimensionamento orizzontale spessi. Non torturate le lettere, scegliete piuttosto
e verticale un carattere nato con le proporzioni adatte, ovvero
Le proporzioni sono state distorte digitalmente
condensato, compresso o espanso.
allo scopo di ottenere lettere pi larghe
o pi strette.
la lettera 39

misure

scala 32 pt interstate regular 32 pt bodoni 32 pt mrs eaves 32 pt

Do Ilook fat in this paragraph?


Queste lettere hanno tutte lo stesso corpo ma occhio medio, Mrs Eaves, disegnato da Zuzana Licko
peso del tratto e proporzioni diverse. nel 1996, rifugge dalla brama novecentesca
per il sovradimensionamento dellocchio
Spesso tra due caratteri composti nello stesso corpo medio. Il font si ispira ai disegni
settecenteschi di John Baskerville e deve il
luno sembra pi grande dellaltro. Le differenze
nome a Sarah Eaves, amante, governante
tra occhio medio, peso del tratto e larghezza e collaboratrice di Baskerville. Prima
dei caratteri inuenzano la dimensione apparente di sposarsi nel 1764 i due vissero insieme
delle lettere. per sedici anni.

Nel ventesimo secolo viene introdotto un

nice x-height
occhio medio di maggiori dimensioni che,
pur mantenendo lo stesso corpo,
fa apparire i font pi grandi,
aumentandone al massimo la supercie.
helvetica 48 pt mrs eaves 48 pt

Ogni carattere vuole sapere: Sembro grasso Ogni carattere vuole sapere: Sembro grasso in questo
in questo paragrafo?. tutta una questione di paragrafo?. tutta una questione di contesto: un
contesto: un font che sembra perfettamente font che sembra perfettamente slanciato sullo
slanciato sullo schermo, in stampa pu schermo, in stampa pu risultare corpulento e fuori
risultare corpulento e fuori forma. Alcuni forma. Alcuni caratteri sono disegnati con linee pi
caratteri sono disegnati con linee pi pesanti pesanti di altri, oppure hanno un occhio medio pi
di altri. Helvetica ha le ossa grosse. grande. Mrs Eaves ha la vita bassa e il corpo piccolo.
helvetica 9/12 mrs eaves 9/12

Ogni carattere vuole sapere: Ogni carattere vuole sapere: Sembro


Sembro grasso in questo grasso in questo paragrafo?. tutta una
paragrafo?. tutta una questione questione di contesto: un font che
di contesto: un font slanciato sullo appare perfettamente slanciato sullo
schermo, in stampa pu risultare schermo, in stampa pu risultare
corpulento e fuori forma. corpulento e fuori forma.
helvetica 12/14 mrs eaves 12/14

Di solito il corpo di default del carattere di molti programmi


informatici, 12 pt, adeguata per la composizione di un testo
leggibile a monitor. Sulla pagina stampata invece il testo composto
in questo corpo assume un aspetto massiccio e pesante (12 punti
un corpo adatto a un libro per bambini). Le dimensioni pi diffuse
per i testi a stampa sono comprese tra 9 e 11 punti.
Questa didascalia in corpo 7,5 pt.
72 il testo

la linearit

Nel saggio Dallopera al testo il critico francese Roland Barthes propone


due modelli contrapposti di scrittura: lopera, chiusa e immutabile e
iltesto, aperto e instabile. Lopera un oggetto ordinato e confezionato
con cura, redatto e protetto dal diritto dautore, reso perfetto e completo
attraverso larte grafica. Il testo, al contrario, impossibile da contenere e
agisce mediante una rete disseminata di trame standardizzate e di idee
generalmente accettate. Barthes descrive il testo come completamente intessuto di citazioni, di
riferimenti, di echi e di linguaggi culturali (quale linguaggio non lo ?), antecedenti e
contemporanei, che si intrecciano e si incrociano in unenorme stereofonia... Metafora del Testo la
Rete. Scrivendo negli anni 60 e 70 del ventesimo secolo, il critico anticipa Roland Barthes, De luvre
il concetto di Internet come rete decentralizzata di connessioni. au texte, in, Oeuvres
compltes, Tomo ii, Seuil,
Barthes scrive di letteratura, eppure le sue idee toccano anche la Parigi, 1971.
tipograa, manifestazione visiva del linguaggio. Per lungo tempo il corpo
di una singola pagina di testo tradizionale stato supportato dai dispositivi
di navigazione del libro, a partire da numeri di pagina e occhielli, che
marcano la posizione del lettore, no a strumenti come lindice, lappendice,
labstract, la nota al piede e il sommario. Tali apparati sono potuti emergere
poich il libro tipograco consiste in una sequenza stabile di pagine, un
corpo alloggiato in una gabbia di coordinate note.
Tutti questi apparati forniscono mezzi di accesso e di fuga dal
usso unidirezionale del discorso. La lingua parlata scorre in ununica
direzione, mentre quella scritta occupa lo spazio ma anche il tempo:
liberare il lettore dai vincoli della linearit uno dei compiti pi pressanti
della tipograa.
Sebbene i media digitali siano generalmente rinomati per il loro
potenziale di comunicazione non lineare, nel mondo dellelettronica la
linearit prospera, che si tratti della striscia che scorre al piede dello
schermo durante i notiziari televisivi oppure dei loop della segnaletica a
LED in stile borsistico presenti nel contesto urbano. La funzione dei titoli di
coda dei lm, classico esempio di convergenza tra tipograa e cinema, di
sollevare il pubblico dallinesorabile tedio dello slare verticale, stabilito per
contratto, di dati sulla propriet e sulla paternit dellopera.
La linearit domina in molte delle applicazioni di software
commerciali che hanno inteso rivoluzionare la scrittura e la comunicazione
nella vita di tutti i giorni. I programmi di elaborazione del testo, per
esempio, trattano i documenti come un usso lineare (al contrario,
programmi di impaginazione come Quark XPress e Adobe InDesign
permettono allutente di lavorare nello spazio, dividendo il testo in colonne
e in pagine). La funzione di PowerPoint e di altri software di presentazione

Un testo [] uno spazio multidimensionale in cui conuiscono e si scontrano


una variet di testi, nessuno dei quali originale. Roland Barthes, 1971
il testo 73

Sulla linearit dovrebbe essere quella di illustrare il discorso guidando il pubblico


dellelaborazione di testi,
attraverso lo svolgersi lineare di una presentazione orale. Di solito, per,
vedi Nancy Kaplan, Blakes
Problem and Ours: Some anzich alleggerire il usso unidirezionale del discorso, PowerPoint lo
Reections on the Image appesantisce. Un solo foglio di carta potrebbe bastare a contenere la scaletta
and the Word, Readerly/ o il sommario di una presentazione orale, mentre la presentazione in
Writerly Texts, 3.2
(Primavera/Estate 1996), PowerPoint si prolunga nel tempo con numerose schermate.
125. Su PowerPoint vedi Non tutti i media digitali, per, privilegiano lo scorrimento lineare.
Edward R. Tufte, The Il database, una delle strutture informative determinanti nella nostra epoca,
Cognitive Style of
PowerPoint, (Graphics
qualcosa di sostanzialmente non lineare, un sistema di elementi che pu
Press, Cheshire Conn, essere organizzato in innumerevoli sequenze diverse offrendo a chi legge e
2003). a chi scrive un menu di opzioni simultanee. I layout di pagina si
costruiscono in diretta a partire da porzioni indipendenti di informazione
assemblate in risposta al feedback dellutente. Il web sta costringendo
autori, redattori e designer a lavorare in modo nuovo su nuove tipologie di
microcontenuto (titoli di pagina, parole chiave, descrizione testuale di
elementi graci) grazie alle quali i dati possono diventare oggetto di ricerca
ed essere indicizzati, tradotti in audio o marcati con un segnalibro per
essere richiamati in seguito.
Sullestetica del database I database sono la struttura che sta dietro ai giochi elettronici, alle
vedi Lev Manovich, The
Language of New Media
riviste e ai cataloghi, generi che creano uno spazio informativo piuttosto che
(MITPress, Cambridge, una sequenza lineare. Le biblioteche e i negozi della realt concreta sono
Mass., 2002). database di oggetti tangibili collocati nellambiente costruito. Il critico dei
media Lev Manovich ha descritto il linguaggio stesso come una sorta di
database, un archivio di elementi a partire dal quale si assemblano gli
enunciati lineari del discorso. Molti progetti di design richiedono unenfasi
dello spazio sulla sequenza, della struttura simultanea sulla narrazione
lineare e spesso il design contemporaneo combina aspetti di architettura,
tipograa, cinematograa, segnaletica, uso dei marchi e altre modalit di
linguaggio. Enfatizzando la qualit spaziale del progetto, i designer possono
favorire la comprensione di contenuti complessi.
La storia della tipograa contrassegnata da un uso
progressivamente pi sosticato dello spazio. Nellet digitale si accede ai
caratteri con mouse e tastiera anzich raccoglierli da pesanti cassette di
unit prodotte meccanicamente: ormai lo spazio pi liquido che solido e
la tipograa si evoluta da corpo stabile, composto da oggetti, a sistema
essibile di attributi.

Il database e la narrazione sono per natura nemici. Competendo per lo stesso territorio della
cultura umana, ambedue reclamano il diritto esclusivo di produrre il signicato del mondo.
Lev Manovich, 2002
................... ................... ................... ...................

B A S K E RVI LLE GJMPTPGJB HELVETICA NEWS GOTHIC


Disegnato da John Baskerkville, 1757 Ejtfhobup!eb![v{bob!Mjdlp-!2::7-!! Disegnato da Max Miedinger, 1957 Disegnato da Morris Fuller Benton, 1908
sfwjwbm!efj!dbsbuufsj!ej!Cpepoj
................... ................... ...................
...................

BODONI . HOEFLER TEXT 26" %3""5


Disegnato da Giambattista Bodoni, intorno al 1790
FR UTI GER Disegnato da Jonathan Hoefler, 1995 circa %JTFHOBUPEB'SFE4NFJKFST 
Disegnato da Adrian Frutiger, 1976
................... ...................
...................
...................  
6 9 D7: CA S LO N FRANKLIN GOTHIC
 @EK<IJK8K< SABON
;`j\^eXkf[XKfY`Xj=i\i\$Afe\j#(00*# Disegnato da Jan Tschichold, 1966,
Disegnato da Carol Twombly, 1990, basato su Disegnato da Morris Fuller Benton, 1904 `jg`iXkfX`ZXik\cc`XlkfjkiX[Xc`Xd\i`ZXe` ispirato ai caratteri cinquecenteschi
materiale stampato da William Caslon, 1734-70 di Claude Garamond
................... ...................
................... ...................
JE NSON


CE NTAUR FUTURA AD OBE


3#!,!
Disegnato da Paul Renner, 1927, che cercava Disegnato da Robert Slimbach, 1995
Disegnato da Bruce Rogers, - una pura espressione di processo tecnico ................... $ISEGNATODA-ARTIN-AJOOR 
Il corsivo, di Frederic Warde, basato sulla scrittura ................... ...................
cinquecentesca di Ludovico degli Arrighi. .&5" 
................... G EORG I A (MWIKREXSHE&SJL4QJFLFSNBOO THESISSERIF
Disegnato da Matthew Carter, 1996, ................... $ISEGNATODA,UCASDE'ROOT 
C E N T U RY E XPAN DED per schermo video ...................
Disegnato da Morris Fuller Benton, 1900 ................... nst! fbwft TRADE GOTHIC

................... Ejtfhobup!eb![v{bob!Mjdlp-!2::7-!
GILL SANS jtqjsbup!b!nbufsjbmf!tubnqbup!eb!Kpio!Cbtlfswjmmf  Disegnato da Jackson Burke, 1948-60,

CLARENDON Disegnato da Eric Gill, 1928.


Fu considerato lHelvetica britannico.
................... ispirato ai lineari ottocenteschi
...................
Prende il nome dalla Clarendon Press, Oxford,
che lo commission nel 1845
................... D;KJH7<79; UNIVERS

:_i[]dWjeZW9^h_ij_WdIY^mWhjp">eki[?dZkijh_[i"(&&("
...................  3  G A RA MOND XWiWjeikb[jj[h_d]Z[bbWhY^_j[jjeH_Y^WhZD[kjhW Disegnato da Adrian Frutiger, 1957

)5 '  % *% 05  Disegnato da Robert Slimbach, 1989,


basato su materiale stampato da Claude Garamond
d[]b_Wdd_*&[+&Z[bDel[Y[dje
...................
...................

%JTFHOBUPEB+POBUIBO)PFFS  JTQJSBUPBJ nel sedicesimo secolo


VERDANA
DBSBUUFSJEJ'SBOmPJT"NCSPJTF%JEPU 
...................
...................
EF 9< C Disegnato da Matthew Carter, 1996,
per schermo video
 5=B6/; ;`j\^eXkf[XKfY`Xj=i\i\$Afe\j#(00*#
...................
321?. @.;@ 2WaSU\Ob]ROB]PWOa4`S`S8]\Sa 
YXjXkfjlZXiXkk\i`[\c(0)0
[\ck`gf^iX]ffcXe[\j\Jaf\i[?\ei`b[\Iffj%
5ZdVX_Re`UR=RaR_ /VYNX#!!"R]bfR]VWfTYZVde`
UZTcVRcVf_F_ZgVcdUVac`eVdeR_eZkkRe`
Wa^W`Ob]OaQ`WbbSb`]dObS
OZ>]`b/cbV]`Wbg0caBS`[W\OZ<SeG]`Y1Wbg
=i\i\$Afe\j[\jZi`m\`cEfY\cZfd\ WALBAUM
=lkliXZfkkf`eleXg\ekfcXjgfiZX Disegnato da Justus Erich Walbaum, 1800
................... ...................
................... ...................

Ciano Magenta Giallo Nero


Caratteri

Caratteri, testo, gabbia


Organizzare lettere su una pagina bianca o uno schermo

Caratteri la sfida quotidiana del grafico. Quale stile usare? Quanto


grande? Come dovranno essere allineati, spaziati, ordinati,
modellati i paragrafi, le parole e le lettere?

testo
testo
Caratteri, testo, gabbia offre indicazioni immediate
e spiegazioni chiare a chi studia grafica o desidera
perfezionare le proprie abilit. I tre capitoli, La lettera,

gabbia Il testo, La gabbia, sono completati da esempi ed esercizi


che vivacizzano la trattazione con spunti stimolanti.
Illustrazioni e considerazioni di carattere pratico

gabbia
arricchiscono ledizione italiana rendendola ancora pi
interessante per il lettore.
Gli esempi tratti dal lavoro di preminenti esperti
insegnano a muoversi con sicurezza, oltre le regole, per
essere creativi senza calpestare la nobile cultura tipografica.

192 pagine a colori con 130 illustrazioni commentate

di Ellen Lupton
GUIDA CRITICA ALLA
PROGETTAZIONE



oltre 50 esercizi ed esempi didattici
oltre 80 note di cultura storica, tecnica e guida bibliografica
segnalazione dei trabocchetti assolutamente da evitare (i crimini
GUIDA CRITICA ALLA
GRAFICA tipografici)
suggerimenti utili alla soluzione dei principali dubbi
convenzioni in uso per la correzione di bozze
PROGETTAZIONE GRAFICA
di Ellen Lupton
Ellen Lupton una delle pi affermate autrici e insegnanti di di Ellen Lupton edizione italiana a cura di
edizione italiana graphic design americane. curatrice della collezione di design
Marco Brazzali e Remigio Decarli
contemporaneo al Cooper-Hewitt National Design Museum
a cura di

Marco Brazzali e Remigio Decarli


di New York ed direttrice del corso di Graphic Design MFA
Marco Brazzali e al Maryland Institute College of Art (MICA) di Baltimora.
Ulteriori approfondimenti ed esempi sul sito
Remigio Decarli www.thinkingwithtype.com

edizione italiana a cura di


Redazioni lessicograche
Zanichelli editore - Via Irnerio 34
40126 Bologna
Redazioni: lineacinque@zanichelli.it
Ufcio vendite: vendite@zanichelli.it
Assistenza: assistenzacd@zanichelli.it
Homepage: www.zanichelli.it
Dizionari: dizionari.zanichelli.it
Installazione: dizionari.zanichelli.it/
installazionecd
Attivazione: dizionari.zanichelli.it/
attivazionelicenza
Parole del giorno per email:
dizionari.zanichelli.it/paroledelgiorno

LUPTON*CARATTERI TESTO GABBIA


ISBN 978-88-08-1 6282-3

9 788808 162823 LImmagine di copertina tratta


1 2 3 4 5 6 7 8 9 (21L) dalledizione originale Al pubblico 30,00

Ciano Magenta Giallo Nero