Sei sulla pagina 1di 1

PRECONIO PASQUALE

C. Esulti il coro degli angeli


esulti l'assemblea celeste questa la notte
e un inno di gloria in cui hai vinto le tenebre del peccato!
saluti il trionfo del Signore risorto.
Gioisca la terra inondata di nuova luce! A. QUESTA LA NOTTE |
IN CUI CRISTO HA DISTRUTTO LA MORTE | (2 v.)
Lo splendore del re E DAGLI INFERI RISORGE VITTORIOSO |
ha vinto le tenebre,
le tenebre del mondo! C. O mirabile condiscendenza della tua grazia,
o inestimabile tenerezza del tuo amore!
A. LO SPLENDORE DEL RE Per riscattare lo schiavo hai sacrificato il Figlio!
HA VINTO LE TENEBRE Senza il peccato di Adamo
LE TENEBRE DEL MONDO Cristo non ci avrebbe redenti!

C. Si rallegri la madre Chiesa A. FELICE COLPA CHE MERIT |


tutta splendente della gloria del suo Signore UN COS GRANDE SALVATORE | (2 v.)
e in questa sala risuoni unanime FELICE COLPA! |
l'acclamazione di un popolo in festa.
C. O notte veramente beata
Il Signore sia con voi. che hai conosciuto l'ora in cui Cristo risorto!
O notte veramente beata
A. E CON IL TUO SPIRITO. che spogli gli egiziani per arricchire Israele!
O notte veramente gloriosa
C. In alto i nostri cuori. che ricongiunge l'uomo al suo Dio!

A. SONO RIVOLTI AL SIGNORE A. QUESTA LA NOTTE |


IN CUI CRISTO HA DISTRUTTO LA MORTE | (2 v.)
C. Rendiamo grazie al Signore nostro Dio. E DAGLI INFERI RISORGE VITTORIOSO |

A. COSA BUONA E GIUSTA. (2) C. In questa notte accogli Padre santo


il sacrificio di lode
C. veramente cosa buona e giusta che la Chiesa ti offre per mano dei suoi ministri,
esprimere con il canto l'esultanza dello spirito nella liturgia solenne del cero,
e inneggiare al Padre onnipotente segno della nuova luce.
e al Figlio, Ges Cristo Signore.
Egli ha pagato per noi all'eterno Padre Ti preghiamo o Signore
il debito di Adamo che questo cero offerto in onore del tuo nome
e con il sangue sparso per amore risplenda di luce.
ha cancellato la condanna della colpa antica. Salga a te come profumo soave,
si confonda con le stelle del cielo.
Questa la Pasqua Lo trovi acceso la stella del mattino,
in cui immolato l'Agnello; quella stella che non conosce tramonto.
questa la notte Cristo tuo Figlio risuscitato dai morte
in cui hai liberato i nostri padri fa risplendere la sua luce serena!
dalla schiavit dell'Egitto
questa la notte A. AMEN! AMEN! AMEN! (2 v.)
che ci salva dall'oscurit del male;