Sei sulla pagina 1di 2

Bucatini all'amatriciana

Un grande classico della cucina romana, un primo piatto emblema della cucina italiana a base di
bucatini, pomodoro, guanciale e pecorino. Le interpretazioni della ricetta originale sono varie
ma prevedono principalmente proporzioni diverse tra questi quattro ingredienti principali. Un
primo semplice ed economico, dal successo garantito.

INTRODUZIONE
I bucatini all'amatriciana sono un primo piatto tipico della cucina romana la cui ricetta ha, nel
corso del tempo, accolto diverse interpretazioni nelle proporzioni e uso degli ingredienti che la
compongono. A partire dallo spessore e dalla forma delle listarelle di guanciale, per esempio, o dal
modo di soffriggerle (senza grassi, con olio o strutto) e di sfumarle (vino, aceto, o nessuno dei due);
per arrivare poi alla scelta del formato di pasta, alla sua proporzione con la carne e all'impiego di
un soffritto iniziale di cipolla o meno.

Tralasciando alcuni capisaldi come l'utilizzo del guanciale al posto della pancetta, ecco perch
scrivere dell'amatriciana non una questione cos semplice.

Nella nostra versione proponiamo l'utilizzo di bucatini, spaghetti o spaghettoni, di pomodori


pelati o freschi e belli maturi, di un pecorino delicato e non troppo salato, infine peperoncino e
vino bianco secco per completare.

PROCEDIMENTO
Se utilizzate i pomodori freschi, per prima cosa sbollentateli per pochi istanti in acqua bollente
salata, scolateli e raffreddateli sotto acqua corrente. Dopo averli pelati, eliminate i semi e tagliateli a
filetti.

In una padella (preferibilmente di ferro) scaldate lolio e aggiungete il guanciale tagliato a listarelle
lunghe circa un paio di centimetri. Quando avr iniziato a fondere unite il peperoncino. Rosolate il
guanciale fino a quando avr preso colore, quindi sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare,
scolate il guanciale e tienete da parte al caldo.

Nella stessa padella mettete i pomodori pelati schiacciati (oppure quelli freschi precedentemente
preparati), regolate di sale e cuocete per il tempo di cottura della pasta, che nel frattempo avrete
buttato all'interno di una casseruola con acqua bollente salata.

Quando sar quasi giunta a cottura unite il guanciale al condimento ed eliminate il peperoncino.
Scolate la pasta al dente e trasferitela nella padella con il sugo. Fuori dal fuoco aggiungete il
pecorino grattugiato e regolate di pepe fresco di mulinello a piacere.

Mescolate bene e servite subito, completando con altro pecorino.