Sei sulla pagina 1di 9

Cultura Albanese

L'Albania ha la reputazione di essere un paese dalla bellezza naturale abbagliante e allo stesso
tempo una destinazione remota, queste due doti hanno fatto si che l'Albania risulta una destinazione
attraente per chi ci va. Una meta misteriosa, ostile, sfidante o anche esasperante per viaggiatori,
diplomatici, scolari o commercianti che siano. L'Albania stata descritta come un "paese
meraviglioso", la "Svizzera dei Balcani" oppure come " il giardino roccioso del sud est Europa".
Dall'altro canto la sua distanza, dovuta al suo terreno montagnoso, hanno fatto si che visitatori la
hanno descritta come "il Tibet d'Europa" o come un paese "pi misterioso dell'Africa centrale".
Questo modo di descrivere l'Albania si pu trovare nelle scritture di Edward Gibbon, lo scrittore
ottocentesco, descrisse l'Albania come un paese "visibile dall'Italia, pi misterioso dell'entro terra
Americano".

Questo suo fascino fece si che negli anni l'Albania viene descritta pi sotto forma di leggenda che di
realt. Ad esempio Shakespeare colloqu la sua commedia "Twelth night in Illyria", in Albania, in
quei tempi il paese era conosciuto dal nome Illyria. Il poeta Lord Byron scrisse una poesia nel 1810,
Childe Harold, descrivendo il panorama Albanese. Nella comedia di Mozart, cosi fan tutte, i
caratteri principali erano due nobili Albanesi. Insomma l'Albania negli anni sempre stata
considerata un paese bello, intrigante, misterioso e legendario.

Gli Albanesi

Gli Albanesi sono i diretti discendenti degli antichi Illirici, i cui territori erano, nel 1255 dopo
Christo, la vecchia Yugoslavia e parti della Macedonia ed il nord della Grecia. Il nome Albania
deriva da una delle trib del centro Albania, gli Albanoi, anche se gli Albanesi si chiamano tra loro
gli " Shqiptar ed il paese la " Shqipria", che vuol dire terra delle aquile. La citt Shkodra era la
capitale di Illiria ed ha radici molto antiche.

La lingua Albanese

La lingua Albanese non ha radici Slave o Greche, ma una delle nove lingue Indo Europee, le altre
otto sono: l'Armenio, il Balto-Slavo, il Tedesco, l' Ellenico, l'Indiano, l'Iraniano, il Latino ed il
Cheltico. E cosi l'Albanese una delle lingue pi antiche d'Europa. L'alfabeto Albanese Latino e
simile a quello Inglese, comprende 36 lettere. L'albanese essenziaalmente un popolo omogeneo,
anche se si possono dividere in due gruppi, i Gheghi al nord ed i Toschi al sud. Il dialetto Tosco il
dialetto ufficiale del paese.

Frasi da imparare:

Italiano Shqip (Albanese)


Benvenuti Mir se vjen
Ciao C'kemi, Tungjatjeta
Come stai? Si jeni?
Sto bene
Mir
Come ti chiami? Si te quajn? (inf) Si ju quajn? (frm)
Il mio nome ... Mua m quajn ...
Nga jeni? (frm) Nga je? (inf)
Da dove vieni?
Un jam nga ...
Vengo da...
Piacere di conoscerti Gezohem qe te takova
Buon giorno Mirmngjes
Buon pomeriggio Mirdita
Buona sera Mirmbrma
Buona sera Natn e mir
Arrivederci Pacim, Mirupafshim, Shihemi m von (see you later)
Buona fortuna Pa fat!
Salute! Buona salute! Gzuar! Gezuaror! Shndeti tuaj!
Buon appetito T'boft mire!
Non capisco Nuk kuptoj
Mund t flassh pak m ngadal, ju lutem? (frm)
Per favore parla pi lentamente
Mund t flassh pak m ngadal, t lutem? (inf)
Mund ta shkruash ju lutem? (frm)
Per favore lo potresti scrvere
Mund ta shkruash t lutem? (inf)
Parli Albanese? A flisni Shqip?
Po, pak
Si, un p
Scusami/Scusa M fal!
Quanto costa? Sa kushton ajo?
Faleminderit / Falemenderit shum
Grazie

Di niente Ju lutem

Dove il bagno? Ku sht banjoja?


Balleresti con me? A doni t vallzoni?
Ti amo T dua
Lasciami in pace! Lm rehat!
Chiama la polizia! Thirrni policin!
Buon natale e buon anno Gzuar Krishtlindjet e Vitin e Ri
Buona pasqua Gzuar Pashkt
Buon compleanno Gzuar Ditlindjen

La religione

Fino al 16 esimo secolo, quasi tutta l' Albania era Christiana, poi nel 17 esimo secolo con l'arrivo dei
Turchi, il popolo f Islamizzato e gi nel 19 esimo secolo il popolo era a maggioranza Musulmano. Nel 1967
il regime comunista proibi la religione e fino al 1989 la religione rimase proibita. Negli ultimi anni c' stato
un revival religioso ed anche se non vi sono statistiche certe, il governo attuale Albanese di natura laica
pur avendo aderenti Christiani e Muslulmani. Spesso l'Albania viene chiamato un paese Muslulmano, il pi
grande d'Europa.
Cultura Folcloristica Albanese

L'Albania ha una culture di folclore molto ricca. F studiata per la prima volta nel secolo
diciannovesimo, in gran parte da studiosi stranieri con interessi in linguistica. In linea generale si
trova una netta differenza tra le tradizioni del nord e del sud del paese. Nel nord le canzoni
folcloristiche sono cantate in generale da una persona sola, con narrazioni di eroi storici che
lottarono contro i Turchi, al sud le canzoni sono pi comunali, con canzoni e poesie per pi cantanti,
spesso usando cori come accompagnamento. Ci sono anche molti balletti folcloristici, spesso
accompgnati da canzoni polifoniche molto antiche. La musica Albanese usa molti strumenti
musicali, spesso unici al paese. Il flauto lo strumento pi comune, insieme alle conrnamusa, al
tamburo ed alla lahuta. La lahuta uno strumento a corde, somigliante allo strumento medievale del
nord Europa chiamato il liutio, lo strumento pi antico, ancora in uso, dell'Europa. L'istituto di
cultura popolare in Tirana collezziona canzoni tradizionali, danze tradizionali e poesie tradizionali
sin dalla fine della guerra ed ha accumulato circa un millione di versi, 40 000 proverbi e dieci mila
canzoni. Un libro interessante per chi ne vuol sapere di pi il hansonnier Epique Albanais, che
include molti versi popolari Albanesi.

Musica Folcloristica

La musica tradizionale Albanese si distingue in tre gruppi principali, i Gheghi del nord ed i Labi e
Toschi del sud. Le canzoni folcloristiche possono essere anche divise in canzoni che parlano di
storie di eroi nazionali, al nord, e canzoni dolci e melodiche che parlano di amore, matrimonio,
lavoro etc al sud. Le cantilene ed i lamenti sono canzoni folcloristiche molto impportanti in Albania
e vengono cantate normalmente da donne. La prima compilazione di musica Albanese folcloristica
f messa insieme nel 1940 da Pjetr Dungu.

Albania del Nord


I gheghi del nord sono conosciuti per le loro variet di canzoni epiche. Molte di queste canzoni
parlano di Skanderbeg, un eroe legendario del 15 esimo secolo e di temi importanti per l'Albanese
come l'onore, l'ospitalit, l'infamit e la vendetta. Queste tradizioni sono una forma di tramandaggio
storico per i gheghi.
La variet di poesia epica pi tradizionale si chiama Rapsodi Kreshnike (poesie di eroi). Queste
poesie sono cantate accompagnate da la lahuta, uno strumento simile ad un violino ma con una
corda sola. Nell'Albania di oggi raro sentirle cantate eccetto nelle montagne del nord.

Sud Albania

La musica del sud dell'Albania pi dolce e polifonica. Vlor nel sud est ha le tradizioni pi
insolite della zona. Le canzoni hanno quattro parti distinte a loro, che combinate creano una
canzone complessa ed emotiva. Autrice Kim Burton descrisse le canzoni come melodie decorate di
falsetti con vibrato, qualche volta interrotti da gridi selvaggi e funerei. I Toschi sono conosciuti per i
loro complessi formati da violini, clarinetti e lauti . Alcuni cantanti conosciuti della zona sono
Remzi Lela e Laver Bariu.

Musica popolare

La citt di Shkodra considerata la capitale culturale dell'Albania e la loro musica considerata la


pi sofisticata del paese. Sevdalinka Bosniaca ha una grande influenza sulla musica della zona,
complessa con un suono Turco ed un tono romantico e sofisticato. Musica tradizionale della zona
include Bujar Qamili, Luija Miloti, Xhevdet Hafizi e Bik Ndoja

La capitale Tirana dominata da musica con forti influenze Rom ed stata popolarizzata da
musicisti come Merita Halili, Parashqevi Simaku e Myslim Leli. Recentemente influenze
occidentali hanno fatto si che molti gruppi rock, pop e hip hop stanno prendendo piede in Albania
tra i giovani di oggi. Le migliori voci di oggi sono Ce Zela e Nexhmije Pagarusha.

Musica classica

Un compositore di musica classica moderna era Mart Gjoka, compose musica usando strumenti ed
elementi di musica dal nord dell'Albania. Il lavoro do Gjoka negli anni 20 segnarono l'inizio di un
percorso professionale per la musica classica Albanese. Pi tardi Fan S. Noli e Murat Shendu
riuscirono a realizzarsi come compositori a livello mondiale. Altri compositori famosi includono;
Thoma Nassi, Kristo Kono e Frano Ndoja. Comunque il pi famoso compositore Albanese rimane
esk Zadeja, conosciuto come il padre della musica clasica Albanese, era un compositore che usava
molti stili diversi, dalle sinfonie ai balletti, cominci nel 1956 e nella sua carriera aiut anche a
fondare il conservatorio di musica a Tirana, il teatro di danza classica a Tirana e l'assemblea di
canzoni e balletti a Tirana. Pi tardi nel ventesimo secolo, compositori Albanesi parteciparono in
balletti, opere ed altri stili classici, come ad esempio Tonin Harapi, Nikolla Zoraqi, Thoma Gaqi,
Feim Ibrahimi e Shpetim Kushta.

Strumenti musicali Albanesi

Klarineta

Bilbili

Bishnica

iftelia
Fyelli: Fluto

Gajda: cornamusa

Lahuta

Llauta

Lodra

Qypi

Dajreja

argija

Surlja

Tepsia

Zumarja
Shopping in Albania

Tappeti squisiti, ricamati, figurine, lavori in legno, oggetti in rame ed argento, strumenti musicali e
tovaglie sono alcuni dei souvenirs che uno si pu portare a casa. Quando a Tirana andate al Kruja
dove troverete un bazaar, altri posti a Tirana dove potete andare a comprare i vostri souvenirs sono a
Luigj Gorakuqi e Barricadave.

Non tutto lo shopping in Albania va fatto nei bazaar, l'Albania si sta modernizzando ed ha molti
grandi centri commerciali. Nell'European Centre c' il centro commerciale Galeria, situato su 4
piani, pieno di negozi, bar, ristoranti etc . Lo sheraton Plaza ha un centro commerciale attaccato
dove puoi trovare cibi Asiatici, Italiani e Messicani, c' un supermercato, negozi ed un salone
d'esposizione per macchine Cinesi. Il Qendra Tregtare Univers un centro commerciale che occupa
13 600 metri quadrati e si trova sull'autostrada Durres, qui troverete negozi come Vodafone e
Hilfiger, ristoranti e bars. potete anche arrivarci usando uno shuttle bus che parte dal Museo
Nazionale ogni 30 minuti.

I negozi in Albania sono aperti dal Lunedi al Sabato dalle 08:30 alle 19:00 con un riposo
pomeridiano dalle 12:00 alle 15:00. Per pagare per il vostro shopping dovete cambiare i vostri soldi
in Lek , Visa, Mastercard e Diner's Club sono accettati nella maggior parte dei grandi negozi e gli
hotel ma non nei negozzietti o nei bazaar.

Arte Albanese

L'Albania ha una cultura unica in Europa, l'Impero Ottomanno ha regnato sul territorio per quasi
cinque secoli, e ci si riflette nelle opere d'arte del paese. In questo periodo arte Araba, come
mosaici e murales, divennero la forma d'arte prevalente e ci cambi solamente dopo il 1912, l'anno
della liberazione Albanese.

Arte Albanese Dopo l'Impero Ottomanno

Dopo la liberazione Albanese, l'arte ebbe una renaissance patriotica e l'arte che prevaleva era di tipo
storica e grazie all'isolazione del paese dall'Europa occidentale fece si che l'arte si concentr su fatti
strettamente nazionali. Sculture Albanesi rappresentarono eroi nazionali, come ad esempio la
scultura di Odhise Paskali di Skanderberg, piazzato al centro di Tirana un esempio di tali sculture.

Arte Albanese dopo la seconda guerra mondiale

Dopo la seconda guerra mondiale il governo comunista influenz molta dell'arte Albanese. Il
governo censur molta dell'arte Albanese del tempo e cercarono di far si che gli artisti crearono
opere che rappresentarono il socialismo in maniera positiva. Durante gli anni 50 e 60 il tema
principale dell'arte Albanese era il proletariato. Molti dei dipinti di quest'era erano di paesaggi
Albanesi o rappresentavano lavoratori sia maschili che femminli. Vangjush Mioera un pittore
famoso per i suoi dipinti di paesaggi Albanesi.

Arte Albanese Oggi

Anche se il comunismo in Albania f parte del passato Albanese, scolari che descrivono l'arte
Albanese la identificano come "realismo socialista" per la sua enfasi su i ritratti di persone e
situazioni. Anche se molta dell'arte Albanese influenzata dall'impressionismo e l'esspressionismo,
l'arte si concentra su la rappresentazione della vita di tutti i giorni. Artisti Albanesi contemporanei
catturano le difficolt nelle vite degli Albanesi, utilizzando stili sempre diversi, la loro arte continua
ad evolversi, rimanendo sempre unica nel suo contenuto ed il suo stile.

Artisti Albanesi Contemporanei:

Genc Mulliqi

Ibrahim Kodra

Shyqri Nimani

Anri Sala

Ndoc Martini

Agim Zajmi

Adrian Grezda

Simon Rrota

Spiro Xega

Eshref Qahili

Ismet Jonuzi

Rexhep Ferri

Omer Kaleshi

Abedin Dino

Burim Myftiu
Ilir Butka

Bertrand Shijaku

Toni Milaqi

Cucina Albanese

La cucina Albanese, come con molte cucine Mediterranee e nazioni del Balcano, stata influenzata
dalla loro lunga storia. Il territorio Albanese stato occupato dalla Grecia, l'Italia ed I Turchi e
ciascuno ha lasciato il suo segno sula cucina Albanese.

Latte di capra viene trasformato in Kos e vari formaggi. Arancie, limoni e fighi sono i frutti pi
mangiati, alcune uve e bacche vengono trasformate in bevande fermentate. Vegetali vengono usate
quando di stagione tra questi vi sono: cetrioli, cipolle, peperoni, melanzane, zucchine, okra, patate e
pomodori. Le carni favorite sono l'agnello, il montone ed il pollo. Il fegato considerato un cibo
prelibato. Le carni sono solitamente cucinati in stufati, o con il riso, o su braciole ed arrostiti sul
fuoco. Ci sono poi parecchi tipi di noci quali: noci, mandorlse, pinoli, e nocciole. I vari tipi di noci
vengono usati come salse o schiacciati con l'aglio. Il pane principale del paese un pane fatto con
grano di mais, piatto e tagliato a pezzi viene mangiato con il formaggio o con il Kos. Olio di oliva
l'olio maggiormente usato, sia come condimento che per cucinare. I dolci Albanesi sono molto
ricchi e dolci, fatti con sciroppi e noci. Il pasto principale il pranzo che viene accompagnato da
insalate e vegetali freschi.

Alcune specialit Albanesi includono:

Frges di Tirana, un piatto con vitello, formaggio Feta, cipolle e spezie

Qofte Te Ferguara, polpette d'agnello, manzo o pollo fritte

Tave Kosi, agnello al forno con salsa allo yoghurt

Gjelle Me Arra, vitello o pollo con noci

Ricette

Frges di Tirana

Ingredienti

400 g di pezzi di vitello


200 g di formaggio salato o Feta
1 cucchiaio di farina
100 g di burrro
3 cucchiai di olio di oliva
1 cipolla media
sale, pepe, peperoncino
Tagliate il vitello in pezzetti picoli. Tagliate la cipolla in pezzettini piccoli. In una padella, mettete l'olio e
friggete la carne e la cipolla per 15 minuti. In un altra padella scogliete il burro, aggiungete la farina,
formaggio e pepe, sale e peperoncino. Mischiate tutti gli ingredienti insieme in una padella e mettete il
tutto al forno a 350 gradi per 15 minuti. Servite caldo.

Qofte Te Ferguara

Ingredienti

200g agnello, manzo o pollo


Sale e pepe
1 fetta di pane avariato, tagliato a pezzi
Foglie di mentuccia secche
2 cucchiai di Feta a pezzi
1/2 bicchiere di farina
1 cipolla, grattugiata

1 cucchiaio olio

Mischiate la carne, il pane, il formaggio, la cipolla, il sale, il pepe e a mentuccia.Lavoratela a forma


di polpette, avvolgetele nella farina e friggete inolio caldo(350 gradi o 365 gradi). Servite calde con
patatine o pur.