Sei sulla pagina 1di 2

Ugo Foscolo

(1778-1827)

1. Il contesto storico foscoliano e la vita dellautore

Ugo Foscolo vive in un periodo storico difficile: lItalia e soggetta al dominio Napoleone, che
dopo essere sceso in Italia divide la peninsola in reppubliche poste sotto il suo controllo e poi
riunisce nel Regno dItalia.
Il suo vero nome era Niccolo Foscolo, nacque nel 1778 a Zacinto. Negli anni della rivoluzione
francese, Foscolo si entusiasma per gli ideali di liberta e di ugualianza da essa propugnati. Quando
Napoleone scese in Italia, Foscolo lo vede come un liberatore e scrive lode A Bonaparte
liberatore. Dopo che Napoleone cedeva allAustria Venezia, Foscolo rimane deluso, interpretando
queste cose come gli atti di tradimento, e si rifugia a Milano in un volontario esilo. Dopo la sconfitta
definitiva di Napoleone, Foscolo preferisce andare in esilo a Londra, rifiutando la proposta austriaca
di dirigere una reviste culturale. A Londra more in miseria nel 1827.

2. Le opere di Ugo Foscolo

Nel 1802 Foscolo pubblica la sua prima opera, il romanzo Le ultime lettere di Jaccopo Ortiz, un
romanzo epistolare e di carattere autobiografico. La trama del romanzo segue la vita di Jacopo Ortis,
un giovane patriota italiano che, deluso, dopo il trattato di Campoformio, si riffugia sui Colli
Euganei. Li conosce Teresa e si inamora, ma il suo amore e uno impossibile, perche Teressa e gia
promessa in sposa a Odoardo, che e lesatto contrarior di Jacopo: un borghese freddo e gretto. Jacopo
allora si suicida.
Il romanzo e unopera pre-romantica, infatti anticipa due importanti temi che saranno centrali nel
Romanticismo vero o proprio:

1) La delusione per la situazione storica, in modo particolare per lItalia soggetta al dominio
straniero
2) Il conflitto tra lintelettuale e la societa

Nel 1803 Foscolo pubblica le Poesie, che comprendono:

Due odi (unode e un componimento poetico che tratta di argomenti importanti in uno stile
elevate), esse sono opere tipicamente neoclassiche, caratterizate dalla presenza del mito e da
uno stile rafinato
12 soneti, di carattere autobiografico, in queste poesie le idee dominanti sono: la sofferenza
per lesilio, limportanza degli affetti familiari, della tomba e della poesia, che rende eterna la
materia cantanta e il poeta stesso.

Scritti nel 1806 e pubblicati nel 1807, I Sepolcri sono lopera piu importante di Foscolo. Si tratta
di un poemetto di 295 endecasillabi sciolti, cioe non in rima. I sepolcri vennero scritti da Foscolo
dopo la pubblicazione di Saint-Cloud (1804), che stabiliva che per motivi igienici i cimiteri
dovessero essere collocati fuori dalle cita.

Ugo Foscolo e un autore complesso, in cui si trovano dei tre movimenti culturali presenti in
Europa tra la fine del Settecento e linizio di Ottocento: lIlluminismo, il Neoclassicismo e il
Romanticismo.

3. Ugo Foscolo e il Neoclasicismo

Verso la fine del Settecento, contemporamente alla difusione dellIlluminismo, in Italia si


diffonde una nuova corrente culturale e artistica: il Neoclassicismo. Il Neoclassicismo manifesta un
forte interesse per la cultura classica, cioe per la cultura delle antiche civilita greca e romana. Gli
artisti neoclassici si propongono di imitare nelle loro opere larte classica, ritenuta perfetta.
I principi dellarte e della poesia neoclassica:

1) La razionalita (in continuita con la filosofia illuministica)


2) Il rifiuto dellarte barroca
3) La semplicita, larmonia e leleganza
4) La passione per la mitologia antica

Ugo Foscolo e un precursore, cioe un anticipatore, del Romanticismo italiano.

4. Il preromanticismo si Foscolo

Ugo Foscolo e un autore che realizza i principi neoclassici nello stile, ma anticipa idee
tipicamente romantiche, come:

1) La disperazione causata dalla situazione storica il fallimento della Rivoluzione ha


generato una profonda delusione
2) Conflitto tra lintelettuale e la societa: Foscolo e in contrasto con la classe borghese

5. Il legame di Foscolo con lIlluminismo

Il desiderio di liberta e di giustizia che Foscolo sente in se sono invece ideali propri
dellIlluminismo.