Sei sulla pagina 1di 2

La promessa di queste due grazie - dette appunto "Privilegi dello Scapolare" -

sarebbe stata fatta dalla Madonna a S. Simone Stock e al Papa Giovanni XXII.
Ma la fiducia dei fedeli, pi che nelle visioni e trova un saldo fondamento nella
dottrina della Chiesa.
Essa ci conferma che la Madonna, secondo il piano di Dio, associata
strettamente a Cristo in tutta l'opera della salvezza, e ora, anche in cielo, "con
la sua molteplice intercessione, continua ad ottenerci la grazia della vita
eterna" (Concilio Vaticano II, Costituzione "Lumen Gentium" 62).
L'intervento della Madonna in favore degli uomini non oscura, n diminuisce
l'unica mediazione del Signore, ma ne mostra l' efficacia, perch l'azione di
Maria frutto della sovrabbondanza dei meriti del Salvatore.
"Perci la Chiesa non dubita di riconoscere apertamente questa funzione
subordinata di Maria... che opera affinch i fedeli, sostenuti da questo
materno aiuto, siano pi intimamente uniti col Mediatore e Salvatore" (ivi).

Chi indossa lo Scapolare, mette la sua vita al servizio della Madonna, si lega a
Lei con un vincolo di amore, e pu stare certo che in Lei trover protezione e
aiuto nei momenti difficili, specialmente nella soluzione dei problemi pi
importanti: quello della salvezza eterna e della sollecita liberazione dal
Purgatorio.
Consideriamo questi "privilegi" un po' pi dettagliatamente, per chiarire
meglio le idee e dissipare eventuali equivoci.
1) La Salvezza Eterna La prima grazia che i devoti dello Scapolare sperano di
ottenere con la protezione della Madonna appunto quella di salvarsi.
"Non si tratta di cosa di poco conto - osservava Pio XII - ma dell'acquisto della
vita eterna in virt della tradizionale promessa della beatissima Vergine;
si tratta della impresa pi importante e del modo pi sicuro di attuarla" (lettera
autografa 1950).
Secondo l'insegnamento della Chiesa, la salvezza eterna frutto della fedelt
dell'uomo alla Parola di Dio e della sua collaborazione alla grazia divina.
Sarebbe erroneo e pericoloso ritenere che, per salvarsi, sia sufficiente portare
lo Scapolare, senza nessuna preoccupazione di vivere la fede e l'amore.
Chi indossa lo Scapolare, deve impegnarsi in una condotta esemplare, nel
fedele compimento dei suoi doveri, nel sevizio della Chiesa.
Sono queste, le buone opere che meritano la vita eterna.
Lo Scapolare non garantisce interventi miracolosi da parte della Madonna per
salvare chi volontariamente persiste nel peccato, ma assicura un'assistenza
continua a quanti si sforzano di convertirsi dal peccato e di perseverare nel
bene.
Esso offre la certezza di veder coronati dal successo i propri sforzi, per l'aiuto
materno di Maria.