Sei sulla pagina 1di 70

Universit degli Studi di Catania

Dipartimento di Ingegneria Industriale


Corso di Laurea in Ingegneria Industriale

CORSO DI: DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Anno Accademico 2014-2015

TOLLERANZE GEOMETRICHE

Ing. Michele Cal


LE NORME
INTRODUZIONE AL CONETTO DI TOLLERANZA:

ERRORI DI LAVORAZIONE

ERRORI DI REALIZZAZIONE

ERRORI DIMENSIONALI ERRORI GEOMETRICI


Deviazione delle dimensioni reali Deviazione delle superfici reali
rispetto quelle nominali rispetto quelle nominali

TOLLERANZE ERRORI ERRORI


DIMENSIONALI MICROMETRICI MACROMETRICI

TOLLERANZE
RUGOSITA
GEOMETRICHE
Accettabilit della misura

Spingendo al massimo livello la precisione di una


misura si scopre che persistono margini, anche
ridottissimi, di incertezza. Si pu quindi dire che non
possiamo conoscere la misura vera", che quindi non
esiste;

La metrologia, scienza della precisione per


eccellenza, si rivela paradossalmente come la scienza
dell'imprecisione.

Ci non vuoi dire che essa ci impedisca di realizzare


misurazioni utili allo scopo, ma che essa consente di
conoscere i margini di incertezza e quindi di valutare
l'accettabilit della misura.

Non sempre le misure abbisognano di una elevata


precisione. A seconda dei casi ci si pu accontentare di
misure approssimative, ma sufficienti; ci dipende dalle
caratteristiche dell'oggetto.

La misura deve fornire una qualit di informazione


funzionale agli scopi, alle esigenze e alle
disponibilit dell'operatore.
Definiscono la zona di tolleranza
allinterno della quale deve essere
contenuto lelemento reale considerato.
Tolleranze di forma
Tolleranza di rettilineit
Tolleranza di rettilineit
Tolleranza di forma di una
linea/superficie qualunque
detta di profilo/superficie
Tolleranze di orientamento, di posizione e di
oscillazione
Tolleranza di oscillazione totale radiale
Tolleranza di oscillazione totale assiale
Principio di Indipendenza

UNI ISO 8015 del 1989


Ciascuna prescrizione dimensionale o geometrica
specificata su un disegno deve essere rispettata in se
stessa in modo indipendente, salvo non sia prescritta,
sul disegno, una relazione particolare.

Pertanto, in mancanza di indicazioni specifiche, le


tolleranze geometriche si applicano senza tenere conto
delle dimensioni dellelemento e le prescrizioni
dimensionali e geometriche devono essere trattate
come indipendenti [Nota Nazionale]
Eccezioni al principio di Indipendenza

ANSI Y14.5 M Esigenza di inviluppo

UNI 7226/2 (ISO 2692) Principio del Massimo Materiale

M MMC

UNI 7226/2 (ISO 2692) Principio del Minimo Materiale


L LMC
rettilineit

rettilineit.