Sei sulla pagina 1di 16

Il Mosaico

ESTATE 2017 NUMERO 52

Solidariet espansiva
L
avoro, casa, salute costituiscono le risorse cru Infiniti sono gli studi, i dibattiti, gli incontri, gli
ciali per offrire dignit e diritto di cittadinanza scontri, su questo tema. A noi sembrato un modo
ad ogni individuo, senza distinzioni di nazionali interessante e costruttivo per affrontarlo cercare di
t, razza, sesso, et, cultura, etc. In particolare, il la approfondire e vagliare una proposta di legge re
voro una componente fondamentale perch, per gionale, presentata da Piergiovanni Alleva, in
cos dire, fornisce energia allintero sistema di vita discussione in queste settimane, perch esplora in
personale e della societ nel suo complesso. Non a modo anche quantitativo la possibilit di incre
caso, in fisica, lunit di misura che quantifica lavoro mentare considerevolmente il numero di lavoratori
ed energia la stessa: il Joule (o il Watt se riportata attivi, almeno in varie aziende e per varie funzioni.
allunit di tempo). Quindi se fornire lavoro equivale Ne abbiamo discusso la praticabilit in un vivace
a immettere energia, allora necessario rendersi incontro pubblico.
conto che si tratta di una ricchezza che va offerta Sempre in regione ER in esame in questo perio
a tutti e condivisa e regolata quanto pi possibile in do la nuova legge urbanistica intorno alla quale in
modo efficace, giusto e solidale. corso un dibattito che merita unulteriore, accurata
Oggi un po in tutto mondo, ma, in particolare in analisi, perch attiene alla valutazione ed al bi
Italia, la risorsalavoro sta subendo una fortissima va lanciamento fra quella che si pu chiamare la urba
riazione non solo in quantit di offerta (drastica dimi nizzazione pubblica e quella privatizzata. E
nuzione), ma anche e, per tanti aspetti soprattutto, facile capire che questa nuova legge andr ad
in termini di tipologia e qualit. Ci pone in modo impattare in modo significativo sulla gestione del
addirittura drammatico la necessit di ripensare e ri territorio, improntata fino ad oggi in Emilia e Roma
vedere profondamente lintera filiera collegata al gna su una visione di forte limitazione delle possibili
lavoro. In particolare, bisogna capire non solo come speculazioni edilizie e su piani urbanistici, attenti alla
si possa creare lavoro (in quantit e qualit necessa conservazione dellambiente e della funzionalit
ria), ma anche se e come si possa ridistribuire su una pubblica. Ovviamente niente immutabile ed
popolazione pi vasta possibile, garantendo effi eventuali adeguamenti delle normativa sono possi
cienza, economicit, giustizia. bili. E tuttavia necessario che venga svolto un
approfondito esame ed una valutazione
tecnica strategica globale in cui linteresse
In questo numero:
della comunit pubblica regionale e lo
Le radici dellUlivo, sempreverdi? Arturo Parisi a p. 2 cale sia considerato prioritario rispetto ad
Chiesa della fede, chiesa della storia: Giuseppe Alberigo Massimo altre esigenze esplicite o criptate e
Toschi a p. 3
quindi aperte a deroghe ed estensioni. A
Lavorare meno, lavorare tutti? Piergiovanni Alleva a p. 4
Giuseppe Paruolo a p. 5 questo proposito Ugo Mazza, exconsiglie
Nuova legge urbanistica: a domanda, risposta? Ugo Mazza a p. 6 re regionale, pone alcune domande che
Isabella Conti a p. 8 meritano attenzione e risposta.
La sfide de Il Seno di Poi Paola Falleroni a p. 9 In tanti rimpiangiamo lUlivo o, meglio,
Siamo soli nelluniverso? Flavio Fusi Pecci a p. 10 lo spirito ideale originario. Abbiamo chie
Comunicazione e verit: difficile convivenza? Riccardo Lenzi a p. 11 sto ad Arturo Parisi di rispondere ad alcune
Verso la semplificazione amministrativa Roberto Lipparini a p.12 domande e, in particolare, di illustrarci
La linea sovranista: per quale futuro? Pierluigi Giacomoni a p. 14 sinteticamente quali fossero la radice ed
il sogno alla base del (SEGUE IN ULTIMA)

Il Mosaico n. 52 1
In questa fase della vita nazionale, cos sconfortante e chiusa in un vicolo cieco, qualcuno vorrebbe
richiamare in servizio simboli e persone artefici dellUlivo. Abbiamo chiesto ad Arturo Parisi,
una delle menti pi lucide e costruttore infaticabile di quella esperienza, di spiegarci che cosa
stato e potrebbe/dovrebbe essere di nuovo lUlivo affinch le nuove generazioni possano
rinnovare e rinvigorire un cammino ideale secondo noi sempre pi attuale e necessario.

Mai rassegnarsi, senza nostalgia


1. Forse era inevitabile che lespe sunta et delloro passata." Arrivando accedere ad un'etica della responsa
rienza dellUlivo non potesse durare a confrontarlo nientedimeno che col bilit senza rinnegare l'etica della te
perch un po come lillusione di "mito della Resistenza" per chiedersi stimonianza, che aveva segnato la
creare un virtuoso e duraturo melting come potesse ancora sopravvivere sua giovinezza, e, allo stesso tempo sia
pot fra popolazioni immigrate e locali dopo ventidue anni? stato il segno della sua novit dentro
di diverse culture, religioni, etnie E in effetti lo capisco. Per chi come quella politica dalla quale si era tenu
etc... vero? o non bisogna mai rasse lui non pu che descriverlo da fuori, ri ta lontana, perch regno dei profes
gnarsi, in nessun caso? costruendone i passaggi nella crona sionisti dei vecchi partiti e dominio
Mai rassegnarsi. In nessun caso. ca politica, o cercare negli atti di delle tradizionali culture politiche.
Continuare a girare senza fermarsi, governo la prova della sua esistenza, 2. Esiste oggi una qualche possibi
senza stancarsi, a girare col mestolo la o nella quantit elettorali la misura lit che qualcosa di simile allUlivo,
pentola della convivenza. Per fare e della sua consistenza, difficile dire opportunamente aggiornato, possa
rifare ogni giorno di questa convi cosa l'Ulivo sia stato, e non chiedersi ricrearsi?
venza una comunit. Avete detto be quindi se sia mai esistito. Se l'Ulivo stato figlio di una storia,
ne. Melting pot. L'immagine coniata NO: Il frutto della maturit di una di quella appunto che ho provato ad
per descrivere il sogno americano, lo generazione evocare, dobbiamo riconoscere che
stesso iscritto nell'articolo 3 della no Quello che i Cangini fan fatica a quella stagione finita.
stra Costituzione, il progetto di fare di capire che quello che pu apparire Questo non impedisce di immagi
un insieme di persone una Nazione null'altro che come un attimo nare che una esperienza simile sia
Nuova, in nome della comune e fuggente, quello appunto che conti stata quella che ha accompagnato il
uguale cittadinanza "senza distinzione nuiamo a chiamiate Ulivo, quello statu viaggio della generazione nata
di sesso, di razza, di lingua, di religione, nascenti, che Alberoni descrisse me trent'anni dopo quella del dopo
di opinioni politiche, di condizioni scolando e sovrapponendo le cate guerra. Penso ai nati a partire dal
personali e sociali". Melting pot resta gorie e le esperienze del movimento e 1975, quelli che hanno esordito alla
ancora, anche dal mio punto di vista, dell'innamoramento, non pu essere politica appunto negli anni dell'Ulivo,
la definizione migliore per descrivere spiegato senza arretrare nel tempo quelli che hanno votato per la prima
pi che l'esito la stessa azione politica. dagli anni '90, prima agli anni '70, e volta con la regola maggioritaria sce
La sua grandezza, la sua fatica, la poi ancora indietro agli anni '60, agli gliendo sulla scheda tra simboli tutti
tensione che all'origine della sua anni dei movimenti e agli anni del diversi da quelli che avevano segnato
ambizione, il metro che ne misura Concilio. Gli anni nei quali la prima il lungo viaggio della generazione per
continuamente il risultato. Come ogni generazione postbellica, quella che la quale l'Ulivo era stato, prima che un
metafora all'inizio sembra una imma viene identificata col babyboom, si segno, un bisogno e una conquista.
gine superficiale. Poi se ne scopre mise in moto lasciando alle sue spalle, La generazione che si appunto
pian piano lo spessore. non senza traumi profondi, le vecchie ora messa alla prova tra tentativi non
Quanto all'Ulivo continuo anche io appartenenze, (penso soprattutto al meno generosi di quelli che animaro
a chiedermi cosa sia mai stato. E a se mondo cattolico e al mondo comuni no i giovani dei movimenti degli anni
conda delle provocazioni mi do rispo sta) per cercare e ritrovarsi, quasi co '70 e tra errori non meno gravi di quelli
ste diverse. Me lo chiedevo appunto me gli immigrati nell'America del nei quali, in quegli stessi anni, in tanti
ieri confrontandomi con Andrea melting pot quella a cavallo tra l'800 finirono travolti a causa dell'estremi
Cangini che, reagendo all'idea di un e il '900 in un Nuovo Mondo, quello smo settario e della violenza politica.
rilancio evocato da una supposta ridi delle fabbriche della nuova Italia e Un viaggio nel quale sono chiamati in
scesa in campo di Romano Prodi, lo ri delle scuole della istruzione di massa. gioco la maturit e la novit che ho
duceva a nient'altro che un mito. (Il Ma questo Cangini non pu associato all'Ulivo.
mito dell'Ulivo, QN Resto del Carlino, capirlo, lo dico con rispetto, perch Non parliamo poi del viaggio che
18.6.2017 p.1) nato appunto a Concilio concluso, e attende la generazione dei nati
LUlivo: un gioco da illusionisti? appena adolescente quando il calore trent'anni dopo attorno al passaggio
Come potrebbe mai ritornare si dei movimenti si era ormai definitiva del millennio, quella che gi si appre
chiedeva una cosa che nella realt mente spento. S, fu durante quei sta a prendere la parola per la prima
fu al massimo "un gioco da illusionisti" lunghi decenni preparatori che il volta nel voto chne ci attende
"una geniale trovata di marketing poli melting pot, il crogiuolo, la pentola nel nell'anno che viene. Un viaggio non
tico"? E aggiungeva, come altre volte quale il popolo dell'Ulivo si mescol menno entusiasmante e impegnativo
in passato, anche questa volta "si dando vita a quel soggetto nuovo, di quello delle due prime generazioni
tratta, appunto, di miti: narrazioni aveva ribollito a lungo. Senza ricostrui postbelliche. Basti pensare ai nuovi
fantastiche, favole, leggende. Espe re questo lungo periodo preparatorio italiani che assoceranno il primo
dienti retorici tesi a sublimare le frustra difficile capire come l'Ulivo sia stato esercizio del voto al riconoscimento
zioni del presente dilatando a soprattutto il frutto della maturit di della cittadinanza. (SEGUE IN ULTIMA)
dismisura i confini naturali di una pre una generazione, della sua scelta di

2 Il Mosaico n. 52
Massimo Toschi impegnato in sede sociale e politica per la cooperazione e la promozione dei diritti umani delle
vittime di guerra e dei bambina ammalati (Algeria, Burkina, Palestina). La sua attivit di studio, sempre saldata
allimpegno civile, si rivolta ai grandi temi dellesperienza cristiana: pace, povert e martirio. A Giuseppe Alberigo,
che tramite il suo scritto ricordiamo nel decennale della morte, lo legano rapporti amicizia, stima e collaborazione.

Pino Alberigo, un cristiano comune


D
ieci anni fa morto Giuseppe Alberigo. Lo avevo storia del Concilio vaticano II, che Pino ha promosso e
conosciuto a Bologna nel marzo del 1967, in coordinato ha resistito a tutte le ricostruzioni di comodo,
occasione della mia prima visita al Centro di do prigioniere di un principio di restaurazione, che molti hanno
cumentazione. cercato di imporre. Lo stesso Concilio si sarebbe arenato in
Stavo finendo luniversit a Milano, il Concilio si era una visione rivolta al passato e rivolta allindietro.
appena concluso e mi sentivo molto attratto dalla chiesa Il tempo di Bergoglio ci narra la fecondit del tempo in
di Bologna, la chiesa del cardinale Lercaro e di don Dos cui la chiesa di Bologna, il cardinale Lercaro, don Giu
setti, la chiesa del Centro di documentazione, punto di seppe [Dossetti n.d.r.], Pino, hanno consegnato a tutta la
incontro con la grande teologia europea e con la pi chiesa il Vangelo della pace e dei poveri. Nessun estremi
avveduta ricerca storico/religiosa sul piano internazionale. smo, ma semplicemente la novit di una chiesa amica
Una chiesa, che aveva preso sul serio lappello al rinnova della storia, che non cerca potere, ma al cuore dei
mento evangelico di Giovanni XXIII, il papa che aveva conflitti, annuncia la pace e si identifica nelle vittime
convocato il Concilio per condurre tutta la chiesa sulla via Autonomia e responsabilit
della pace e dei poveri. Volevamo una chiesa del Vangelo e non della demo
A Bologna non cera solamente il rigore dello studio, si crazia e per questo Pino a pi riprese fu presente su alcune
viveva unesperienza spirituale di confessione della fede, questioni di politica ecclesiastica e di politica italiana, ri
molto esigente. Il Centro era stato ereditato da Pino per vendicando lautonomia e la responsabilit, che compete
consegnare in modo nuovo la ricerca del Vangelo, ben ai battezzati, senza tuttavia usare la fede per cercare il po
oltre le incrostazioni ideologiche, che appesantivano il pas tere e il successo politico.
so della chiesa. Il Centro di Penso alla questione del
documentazione stato una Non c' bisogno di scomodare la Riforma e farsi definire divorzio, allimpegno pubbli
grande scuola di libert cri protestanti, perch lo diceva gi san Tomaso. Nel caso di co dei cattolici nelle file della
stiana, dove la ricerca gene Alberigo credo che poche persone siano state pi "fedeli" sinistra, fino alla deriva ruinia
rava cultura e produceva non solo all'impegno cristiano, ma alla Chiesa [] Alberigo na, che culminata, nel
studi capaci di consegnare ha raccolto la tradizione del Vaticano II da storico: scomodo febbraio di dieci anni fa, in
una ricezione del Concilio non stato il suo lavoro, scomodi sono i testi del Vaticano II un articolo di Avvenire dal ti
secondo il movimento dello per chi intende rimuoverli e restaurare valori cattolici tolo non possumus, non
Spirito e della storia, e non tradizionali poco sensibili ai "segni dei tempi"[] Il suo ricordo firmato, che rimandava la
secondo la retorica. invita tutti i cristiani ad essere responsabili in prima persona: responsabilit del testo al
Pino Alberigo ha lasciato solo cos ci si pu dire obbedienti. [Giancarla Codrignani in presidente della Cei.
contributi fondamentali sulla Koinonia Forum 61 2007] La preoccupazione di
storia del cristianesimo, ma al Alberigo stata sempre
tempo stesso stata una persona di grande fede e di pre quella di liberare il Vangelo
ghiera. Senza una grande statura spirituale, non avrebbe da tutte le prigionie. Per questo ha scritto, si esposto, ha
avuto la forza di sopportare critiche immeritate, valutazioni parlato senza mai preoccuparsi di attenuare la sua libert
politiche ingenerose e opportunismi di carriera, sia dentro di giudizio e la sua parola sapiente. Pino scrisse un docu
che fuori della chiesa. La vita di famiglia, con Angelina e i mento, che ebbe oltre diecimila adesioni, mostrando
figli, raccontava questa fede e questa forza spirituale, fatta ancora una volta come il suo discernimento spirituale, era
di piccoli gesti e di grandi attenzioni. Pur nella sua forza in grado di toccare le fibre profonde della chiesa italiana e
intellettuale, egli si faceva presente nelle piccole azioni, nei di interpretarle in termini nuovi ed evangelicamente pi
gesti di condivisione, vivendo unamicizia, che non si na profondi.
scondeva mai. Il tentativo di vincolare i cattolici fall rapidamente e il
Il Concilio e i Papi Giovanni e Francesco testo fu messo in un cassetto. Un inverno freddo attravers
Tutti siamo debitori a Pino per la sua narrazione di papa la chiesa, ma con le parole e i gesti del Vescovo di Roma,
Giovanni e del Concilio ecumenico II. Questa il frutto di venuto dallaltra parte del mondo, tutto ha assunto il segno
un grande coraggio spirituale, di una determinazione di una mite primavera.
senza limiti e al tempo stesso di una capacit non comune Il 23 giugno 2014 insieme a don Pino Ruggieri, ad
di coinvolgere studiosi di tutte le latitudini. Egli capisce che Alberto Melloni a Valerio Onida e a mons. Semeraro,
il Concilio e papa Giovanni sono come le lampade del abbiamo portato a papa Francesco i Conciliorum oecu
viaggio della chiesa e la luce viene meno e la notte si menicorum decreta, lultimo grande lavoro, sognato da Pi
impone, se viene meno la memoria. Dunque non pu veni no. Papa Giovanni XXIII, canonizzato da papa Francesco,
re meno lolio dello studio, della sapienza, del discerni avr sorriso in paradiso e cos Lercaro, don Giuseppe,
mento, che sconfigge la notte della ideologia. Angelina, Pino stesso. Dio ci ha donato di vivere la frontiera
Alberigo fu criticato anche dopo morto, ma i fatti dellimpossibile, consegnandoci il nuovo statuto del Cristia
hanno dato ragione a lui, contro ogni tentativo di ridurre il nesimo, inaugurato da papa Francesco, dove la medicina
concilio e Giovanni XXIII a un sentimento devozionale . della misericordia cancella il rigore e la rigidit della disci
Senza Pino il nostro cristianesimo sarebbe rimasto prigio plina.
niero del passato, delle sue curve e dei suoi fallimenti. La Massimo Toschi

Il Mosaico n. 52 3
Il 13 giugno insieme al Manifesto in rete abbiamo organizzato un incontro pubblico per discutere la proposta
presentata ed esaurientemente illustrata da Piergiovanni Alleva e, in particolare, per cercare di capire se e quanto
sia concretamente praticabile nella realt del mondo del lavoro. Sia Filippo Taddei che Giuseppe Paruolo del
Partito Democratico e anche numerosi interventi hanno contestato lopportunit di indirizzare la spesa pubblica
prevista a tale scopo e posto in evidenza possibili difficolt legate ad esempio alla applicabilit a persone che
percepiscono un reddito basso (meno inclini a subire una diminuzione di salario) e, di converso, alla limitata
fungibilit delle mansioni di alto livello. Sergio Caserta ha illustrato anche il risultato di un incoraggiante sondaggio
effettuato su un campione di circa 650 lavoratori. Non potendo riportare le tante note ed opinioni emerse,
proponiamo alla comune riflessione la sintesi degli interventi di Alleva e Paruolo.

Lavoriamo meno lavoriamo tutti


ammettendo come logico, che per cause varie, solo la met o il

indubbio che per chiunque sia in grado di lavorare, il reperi


mento di un'occupazione stabile sia la sola appagante solu 40% di questo effetto occupazionale si produca realmente.
zione esistenziale, poich il lavoro, come sancito dalla nostra Il problema che ci siamo posti riguarda piuttosto come si possa
Costituzione, non solo uno strumento di reperimento di reddito, in concreto realizzare questa riduzione di orario e governare
ma anche e soprattutto un mezzo di realizzazione della personali l'effetto occupazionale positivo senza ricorrere a misure coercitive
t. ma al contrario acquisendo il consenso di entrambi i soggetti
Nella nostra proposta di legge depositata allAssemblea legi coinvolti: lavoratori e datori di lavoro.
slativa dellEmilia Romagna si assume che le persone effettiva Lo strumento, in realt, gi esiste, ed costituito dai cosiddetti
mente occupabili nelle attuali concrete condizioni del mercato "contratti di solidariet espansivi" recentemente rilanciati dal Jobs
del lavoro italiano siano credibilmente da ricomprendere nelle Act, ovvero dal decreto legislativo n. 148/2015 (articolo 41), pro
classi di et tra 18/55 anni. Per loro riteniamo, dunque, che la cosa prio con lo scopo di aumentare l'occupazione, ma la cui disciplina
migliore non sia quella di renderli destinatari di un "reddito di soste concreta , a nostro giudizio, per certi versi, inadeguata e lacuno
gno", ma di affidabili strumenti di inserimento lavorativo. Natu sa tanto da mettere in dubbio la produzione di risultati positivi.
ralmente gli strumenti di sostegno al reddito possono essere Si pu per lavorare a livello regionale per colmare fruttuosa
integrati con linserimento lavorativo anche per gli occupabili mente queste lacune secondo quanto previsto dal nostro pro
momentaneamente in difficolt. getto con un impegno anzitutto politico nella promozione dei
Negli ultimi ventanni il tasso di disoccupazione aumentato in contratti di solidariet, ed anche con un impegno finanziario che
tutte le economie avanzate, principalmente a causa dell'au risulterebbe, tuttavia, non troppo oneroso. A questo punto, per,
mentata automazione dei processi produttivi che permette di per una migliore comprensione della proposta, necessario ri
impiegare meno lavoratori o di sostituirli con robot. chiamare la disciplina dei contratti di solidariet espansivi onde
In parallelo, per, l'orario di lavoro settimanale rimasto pres metterne in luce i punti deboli cui la proposta intende porre rime
soch fermo, attestato a seconda dei diversi CC NL sulle 38 40 dio.
ore e cio sugli stessi livelli di quarant'anni fa. Contratti di solidariet espansivi
Vale la pena ricordare a questo proposito che nel 1973 74, I contratti di solidariet "espansivi" sono stati previsti all'origine
lorario settimanale di lavoro fu portato da 48 a 40 ore grazie dall'art. 2 L. n. 863/1974, in perfetto pendant con i contratti di soli
all'introduzione della "settimana corta di soli cinque giorni con dariet "difensivi.
abolizione dei sabati lavorativi. Proprio questa misura port un re Nei contratti di solidariet difensivi i lavoratori di una certa
pentino beneficio occupazionale, con la stipula, successiva impresa in difficolt produttive e occupazionali, onde evitare li
mente, di oltre un milione di nuovi contratti di lavoro per sostenere cenziamenti, accettano, mediante stipula di un contratto colletti
i precedenti livelli produttivi. Questa esperienza concreta ci dice vo aziendale, una riduzione di orario ricevendo dall'INPS un
quindi una cosa molto importante: la riduzione di orario di lavoro parziale indennizzo per la diminuzione retributiva e contributiva.
genera il bisogno di nuova occupazione purch agisca sulle innegabile che questo tipo di ammortizzatore sociale abbia avuto
giornate che compongono la settimana lavorativa e non sul nu ed abbia tuttora un forte successo.
mero delle ore di lavoro nella singola giornata, perch in questo Nei contratti di solidariet espansivi, invece, i lavoratori di
caso la riduzione e il suo potenziale effetto di incremento occupa imprese non in crisi, accettano una riduzione di orario al fine di po
zionale vengono facilmente riassorbiti da misure organizzative, ter assumere nuovi lavoratori che con la loro prestazione riequili
intensificazione dei ritmi di lavoro, introduzione di aggiustamenti brano la riduzione del monte ore. Il loro successo stato, per,
tecnologici, riduzione delle pausa, ecc. modesto, per motivi facilmente individuabili: perch diversamente
IL PROGETTO DI LEGGE dai contratti di solidariet difensiva nessuna misura compensativa
Riduzione della settimana lavorativa a quattro giorni tramite prevista per i lavoratori che vedrebbero diminuire il loro orario di
contratti di solidariet espansiva coprendo il monte ore lavoro con conseguente riduzione anche della retribuzione e della
mancante (1/5 del totale) con nuove assunzioni. contribuzione previdenziale.
Il "modulo standard" di nuovo orario di lavoro settimanale da Questa lacuna rimasta anche nei contratti di solidariet pre
noi proposto prevede che ognuna delle 4 giornate sia di 7ore e 30 visti nel Jobs act, bench sia prevista una possibilit di integrare,
minuti ciascuna per un totale di 32 ore a settimana. Questo signifi ma a pagamento, la contribuzione delle ore perdute.
ca, in termini puramente aritmetici, la creazione di uno "spazio" Ai datori di lavoro il vantaggio offerto dalla disciplina vigente
orario da riempire con nuova occupazione pari a circa un quinto abbastanza limitato: se i nuovi assunti in conseguenza della ridu
del totale, ovvero la creazione, ogni quattro posti di lavoro oggi zione di orario sono giovani fino a 29 anni, vi sui loro contratti una
esistenti di un quinto posto di lavoro. decontribuzione totale triennale, ma per quelli di et superiore
Si consideri che in EmiliaRomagna i lavoratori dipendenti sono viene corrisposto all'impresa per un triennio solo un contributo in
circa 2 milioni e i disoccupati circa 160.000, il che significa che percentuale della loro retribuzione (15% il primo anno, 10% il se
l'effetto occupazionale della ipotizzata riduzione di orario sarebbe condo, 5% il terzo). Proprio qui, dunque, si apre uno spazio strate
pi che doppio della disoccupazione esistente (1/5 di 2.000.000 = gico per un intervento regionale.
400.000) e dunque capace di assorbirla interamente anche La Regione dunque dovrebbe garantire con suoi mezzi fi

4 Il Mosaico n. 52
nanziari, e nei modi che diremo, la compensazione almeno alle ore lavorate: non si dubita, in altre parole, che uno slogan del
parziale del sacrificio retributivo dei lavoratori che accettano la tipo "32 ore, pagate 36" riscuoterebbe un grande successo e la
riduzione a parttime del loro rapporto, passando dal 3840 ore relativa proposta molte adesioni.
alle 32 ore su quattro giornate settimanali. Nel caso di supposta retribuzione lorda mensile di 2000 euro si
Se si considerano vantaggi svantaggi della riduzione di orario visto che una riduzione da 40 a 32 ore, ossia di 1/5 dell'orario la
per le tre tipologie di soggetti coinvolti nell'operazione del vorativo, comporta in media una perdita di euro 5000 annuali,
contratto espansivo si osserva che: ovvero di 400 euro al mese: dunque una compensazione della
a) I nuovi assunti ottengono, ovviamente, il grande vantaggio met della perdita implicherebbe, per ognuno dei lavoratori che
di reperire finalmente un posto di lavoro stabile e quindi non sa accettano la riduzione, la corresponsione di un importo di 200 euro
rebbe per nulla irragionevole prevedere per loro un "salario mensili. Di questi, circa euro 100 potrebbero pervenire proprio
d'ingresso" pi basso del 20% rispetto allo standard per un triennio. dalla differenza del 20% tra salario normale e salario di ingresso dei
Il risparmio di costo dovrebbe essere destinato alla compensazio nuovi assunti, nel senso che questa differenza di circa 400 euro
ne parziale della perdita retributiva di coloro che accettando la ri andrebbe distribuita tra i quattro creatori del nuovo posto di lavo
duzione di orario (e perci anche di retribuzione) hanno reso ro, mentre altri euro 100 potrebbero derivare da uno specifico
possibile l'assunzione e la creazione di nuovi posto di lavoro. La contributo regionale, nel contesto, tuttavia, della negoziazione
solidariet tra lavoratori, vecchi e nuovi, deve ovviamente essere aziendale del contratto di solidariet espansiva che potrebbe
reciproca. anche renderla superflua.
Quel 20% di minor retribuzione del nuovo assunto pu essere ri Per valutare, allora, la necessit e la gravosit dell'intervento
partito come compensazione parziale a ciascuno dei quattro regionale occorre affidarsi allo strumento del contratto di solida
creatori del suo posto di lavoro (5% ciascuno). peraltro naturale riet espansiva che, come detto, un accordo sindacale
che poi, dopo un triennio, la riduzione di orario divenga strutturale aziendale, al quale dovrebbe partecipare per anche l'Ente Re
tramite nuova contrattazione e che vi sia una revisione complessi gione, che dovrebbe prevedere misure e modalit della riduzione
va della normativa e delle posizioni. d'orario, il numero e le qualifiche dei nuovi assunti, il loro salario di
b) Il datore di lavoro, da parte sua, avrebbe il citato vantaggio ingresso e il trasferimento della differenza rispetto alle tariffe
della decontribuzione triennale sul rapporto dei nuovi assunti, se standard ai quattro creatori del posto di lavoro.
giovani, o quello della percezione del contributo Inps con importo da tener presente che, di recente, nelle aziende si registra
decrescente nel triennio. Non dovrebbe affrontare comunque un frequente ricorso del cosiddetto welfare aziendale che consiste
alcun costo diverso e ulteriore di manodopera, restando invariato, nella corresponsione al lavoratore di una parte del salario sotto
tra vecchi e nuovi assunti il monte ore lavorato. forma di un pacchetto di beni e servizi che egli pagherebbe ad un
c) I vecchi assunti che accettano una riduzione di orario costi costo ben superiore rispetto a quello che il datore pu spuntare
tuiscono evidentemente il ganglio centrale della problematica. Si con acquisti all'ingrosso e conseguenti risparmi di economie di
consideri allora che una riduzione di orario consistente nella libera scala.
zione di una giornata trasferita dal tempo di lavoro al tempo di vi La Regione, per compensare una parte della perdita salariale
ta, costituisce sicuramente un beneficio enorme per i singoli e per sofferta dal lavoratore coinvolto nel contratto di solidariet
la societ intera (si pensi all'incentivazione delle attivit di volonta espansiva, potrebbe dunque orientare a questo fine il ricorso al
riato). Con ogni probabilit, tuttavia, senza una compensazione welfare aziendale fino al raggiungimento di un livello prestabilito di
ci non potrebbe bastare, in considerazione della crescente compensazione salariale. Qualora questa operazione fosse insuffi
insufficienza dei redditi da lavoro. ciente dovrebbe intervenire direttamente con un suo finanzia
L' esperienza, per, consente, per converso, anche di afferma mento ad hoc per integrare il reddito che verrebbe a mancare.
re che i lavoratori vedono sempre con interesse e come un effetti Piergiovanni Alleva
vo beneficio la corresponsione di un salario pi che proporzionale Consigliere Regionale LAltra Emilia Romagna

La sintesi dell'intervento di Giuseppe Paruolo, consigliere regionale del Partito Democratico, sulla proposta Alleva.

Concentriamoci sulle priorit


I
l futuro del lavoro un tema di smetta di parlare di reddito di cittadi meno guadagnando meno per
fondamentale importanza. Levo nanza e si rifletta invece sul lavoro, in consentire ad altri di essere assunti. Le
luzione tecnologica, la globalizza unottica capace di essere flessibile e esperienze che hanno funzionato in
zione e altri fattori stanno eliminando innovativa. questo senso sono di solidariet per
molti posti di lavoro, quindi tanti Il progetto di legge Alleva si occu fare fronte ad una crisi improvvisa e
pensano che saremo costretti a ri pa di lavoro e introduce una (sia pur temporanea per non lasciare nessuno
pensare la societ con meno lavoro. limitata) forma di flessibilit, utilizzando a casa, e molte realt cooperative
Se chiaro che in futuro ci saranno anche gli spazi di manovra concessi lhanno applicata nei fatti. Daltra
meno operai alle catene di dalla riforma del lavoro varata dal go parte a volte le aziende resistono a
montaggio, non detto che non verno Renzi. Se lidea di lavorare me chi preferisce lavorare parttime e
emergano lavori nuovi e diversi. no per lavorare tutti fosse realizzabile questo un aspetto su cui occorre
Certamente dovremo confrontarci senza doverci impiegare soldi pubbli davvero impegnarsi. Ben venga la
con una maggiore flessibilit e con ci, non avrei obiezioni. Ma finora que flessibilit dellorganizzazione del lavo
nuove modalit di concepire il lavoro. sto tipo di proposta non ha sfondato, ro per venire incontro alle diverse esi
Per questi motivi bene che si perch pochi sono disposti a lavorare genze di vita delle persone al fine di
(SEGUE A PAGINA 8)

Il Mosaico n. 52 5
La gestione del territorio sempre stato uno dei temi di maggiore dibattito e scontro politico, perch la
regolamentazione e le decisioni che si adottano hanno un impatto cruciale non solo sugli aspetti economici e sugli
interessi di persone e gruppi, ma anche sulle scelte politiche e ambientali, sulla sostenibilit a medio e lungo periodo
nonch sulla partecipazione, il coinvolgimento e il controllo da parte degli organi istituzionali e dei singoli cittadini.

La nuova legge urbanistica regionale:


dalla diversit alla normalit italiana
I
l progetto di legge (PdL) Disci terminer una rottura con la cultura ha dato gli indirizzi e ha definito que
plina regionale sulla tutela e urbanistica che ha qualificato la no sto PdL che stravolge lurbanistica re
luso del suolo approvata dalla stra realt per il governo del territo gionale?
Giunta Regionale si espone a do rio: una diversit riconosciuta da Inoltre, nel corso dellUdienza Co
mande culturali e strategiche che tutti rispetto alla normalit italiana. noscitiva promossa dalla Commissio
vanno ben oltre il suo stesso testo. Con ci la regione far il salto de ne Assembleare stato reso
Dopo le enunciazioni roboanti, finitivo nel territorio della normalit pubblico che le associazioni
zero consumo di suolo e rigenera urbanistica italiana frutto del la imprenditoriali e sindacali avevano
zione urbana, temi cari a chi da sciar fare e dello Stato debole e si pi volte partecipato a incontri e
anni si occupa di sostenibilit lente di fronte agli interessi della inviato documenti per la stesura del
ambientale, sicurezza sismica ed effi rendita immobiliare. Nel recente pas PdL mentre le associazioni ambientali
cienza energetica degli edifici, fini sato furono gettati ponti per supera ed energetiche non erano state
sco la prima lettura frastornato: il re quel fossato, ma ci furono forti coinvolte.
senso di parole non pi quello a resistenze. Oggi invece di abbatterli E quindi evidente che questo
cui ero abituato. sono usati per giustificare scelte radi PdL nato fuori dalle sede istituzio
Ripeto la lettura: il linguaggio cali e liquidatorie. nali e con logiche lobbistiche pri
allude ma la concatenazione mi fa La Giunta Regionale nellappro vate.
scivolare da unaltra parte, i vare questo PdL ha pensato che Per altre considerazioni su questo
concetti si rincorrono su un piano questa nostra cultura sia superata, intreccio culturale/affaristico rinvio
inclinato verso la riduzione del ruolo che sia un fardello di cui liberarci per a un bellarticolo della prof.ssa Ilaria
dei Comuni nel governo urbanistico omologarci alle logiche della legge Agostini, di UNIBO, comparso sul vo
del proprio territorio mentre cresce Lupi, affossata in Parlamento? lumetto Consumo di luogo, uscito
specularmente il ruolo del privato, Questa nostra cultura del territo recentemente.
sempre pi dominante. rio fa leva sul ruolo centrale delle LAssemblea Legislativa Regiona
I Comuni dovranno contrattare istituzioni elettive, dei Comuni. le svolger il suo ruolo Legislativo
ma sulla base della proposta dei pri Perch questo strappo proprio definendo limiti urbanistici e obiettivi
vati e con lobbligo di rispondere e oggi in cui molte persone, anche tra di qualit per poi tradurli in legge o
rapidamente, anche di fronte a pro quelle che lo teorizzavano, si stanno accetter la sua subalternit limi
poste complesse e pesanti per rendendo conto che questo piano tandosi a pochi emendamenti?
lambiente e il territorio. Inoltre, ai co inclinato a favore del privatismo di
struttori saranno regalati incentivi, venta sempre pi un pericoloso per Questo Pdl toglie ai Comuni il
premi edificatori e riduzioni di oneri la democrazia e pi in generale per ruolo di governo delle trasformazioni
che, penso, sarebbero utili per ridurre lo stesso concetto di civilt? urbanistiche nel proprio territorio.
i costi o gli affitti degli alloggi invece Queste sono le questioni di Leggere per conoscere:
che premiare la rendita immobilia fondo che generano altre do in conformit con il principio
re. mande, piccole e grandi: eccole. di imparzialit e trasparenza il Co
Questo PdL toglie ai Comuni il po Partiamo dalla testa: chi ha deci mune verifica la rispondenza con
tere di scegliere con il Piano Urbani so gli indirizzi che hanno dato il via linteresse pubblico delle proposte di
stico Generale (PGU) le aree e gli alla scrittura di questo PdL? accordo operativo avanzate dai
ambiti urbanistici su cui intervenire e La questione non secondaria, soggetti interessati
di definire gli obiettivi di qualit terri anzi fondamentale. Per legge e Questa logica permea tutto il PdL
toriali, gli indici edificatori, i limiti e le Statuto il potere di Indirizzo ricono rompendo con quella dellUrbanisti
tutele in rapporto con il contesto sciuto solo al Consiglio e/o al Presi ca Pubblica per cui non sar pi il
urbanistico/ambientale o per la mo dente della Regione, cio alle Comune a definire le aree su cui co
bilit sostenibile. persone elette direttamente dai struire, in base ad analisi di tutela e
Inoltre, riconosce ai proprietari cittadini, lassessore non tra queste. qualit ambientale, di mobilit soste
immobiliari, oltre a un giusto reddito Liter doveva perci iniziare con nibile, vicinanza ai servizi, ecc. ma
dopo i costi industriali degli edifici, il un dibattito in Assemblea Regionale dovr valutare le proposte dei pro
surplus della rendita urbana quale e concludersi con un documento di prietari di immobili
diritto feudale di propriet mentre indirizzi alla Giunta e poi, su incarico gli accordi sostituiscono ogni
essa un surplus dovuto a una del Presidente, la fase operativa pas piano urbanistico operativo e
concessione pubblica: surplus di cui sava allassessore. Ma cos non attuativo.
lurbanistica pubblica ne pretende stato: lo ha confermato lo stesso ass. Lart 29 definisce lo stravolgi
va una parte per destinarla alla qua Donini in un incontro pubblico mento: ogni regola oggi esistente
lit urbana, ai servizi per tutta la affermando che si stava discutendo per la definizione dei volumi e
citt. una bozza che ancora non era delluso del territorio cancellata:
Questo PdL, se approvato, de stata vista dalla Giunta. E allora chi decider un accordo operativo

6 Il Mosaico n. 52
senza regole e limiti predefiniti, ad saranno gli edifici di edilizia pubbli stituire ai Comuni il potere di definire
libitum. ca e quelli privati necessari alla lo limiti e regole precise per evitare
Il Piano Generale Urbanistico ro copertura finanziaria. E ancora, abbattimento e ricostruzione con
comunale NON PUO stabilire la saranno fuori dal 3% incentivi e premi addensamento mossi solo da logi
capacit edificatoria, anche po volumetrici dati per la rigenerazione che patrimoniali o speculative?
tenziale, delle aree del territorio urbana, se trasferiti. Ma cosa resta Potr stabilire che incentivi, i pre
urbanizzato n dettagliare gli altri dentro il limite del 3%? mi edificatori e riduzioni degli oneri
parametri urbanistici ed edilizi degli LAssemblea Legislativa potr ri saranno utilizzati per ridurre i costi
interventi ammissibili. durre allessenziale lelenco delle degli immobili a favore dei piccoli
Lart. 32 esplicita, se mai ci fosse opere edilizie escluse dal limite del proprietari o degli inquilini degli edi
ro dubbi, che il Comune viene espro 3% per le edificazioni fuori dal peri fici interessati?
priato del proprio ruolo di regolatore metro edificato del Comune ed eli Se passa questo PdL lidea citt
e proponente ma avr solo quello di minare i 5 anni di franchigia? come bene comune e partecipata
ricevente per valutare un generico Rigenerazione della citt costrui sparir dalle leggi regionali.
interesse pubblico: scelta che sar ta: giusta e necessaria per la sicu La proposta di legge si concentra
agevolata da finanziamenti o opere rezza sismica e lefficienza in modo molto dettagliato sugli
per i Comuni, caso per caso. energetica, ma senza la logica delle interventi urbanistici nella citt co
E evidente che ogni accordo grandi opere, bens con quella struita compreso il cambio delle de
operativo partir in modo del tutto della tutela, qualit e bellezza. stinazioni duso, anche per quelle
riservato, come ben si intuisce: dove E da anni che le associazioni con forte attrattivit di persone e
star mai la trasparenza mezzi.
di cui si scrive? I cittadini che abita
Questa contratta no e lavorano nelle zo
zione senza regole far ne interessate secondo
pensare a sospettose le leggi regionali oggi
logiche di vicinanza esistenti hanno il diritto
che, per la mancanza di intervenire su fatti
di trasparenza e parte che incideranno
cipazione, metteranno sullambiente e sulla
in discussione lo stesso propria qualit di vita.
ruolo istituzionale dei Con questo Pdl questa
Comuni. possibilit verr
Chiedo ai Consiglieri cancellata.
comunali, eletti dai Nel testo, furbesca
cittadini per rappre mente, si indica anche
sentarli: accettate que un Garante della
sta riduzione di ruolo a partecipazione: qui
comparse nellaula non si parla di parteci
che dovrebbe invece vedervi come ambientali ed energetiche chiedono pazione ma di ascolto: ma come
decisori? Chiedo ai Consiglieri re a Comuni e Regione norme ade dice la parola stessa, la risposta non
gionali: pensate che questo PdL assi guate e finanziamenti per lanalisi obbligatoria. La partecipazione dei
curi al pubblico, cio agli eletti dai staticoenergetica dei condomini cittadini altra cosa.
cittadini, il ruolo istituzionale che la necessaria per definire costi e bene E un fatto complesso che va
Costituzione Italiana assegna ai fici della messa in sicurezza sismica e strutturato, organizzato e reso possi
rappresentanti del popolo? del risparmio energetico: labbatti bile con un tempo predefinito, utile
mento era lultima alternativa possi per avere accesso agli atti, attivare
No al Consumo di suolo: limite bile. un Tavolo Partecipativo a cui con il
del 3% alle opere edilizie fuori dal Ma il PdL ribalta tutto: abbatte Comune siederanno i proponenti
perimetro urbanizzato. re, ricostruire e addensare sono gli dellintervento urbanistico e i rappre
Ma nel PdL sono pi le opere edi obiettivi della logica del fare per sentanti dei cittadini per discutere
lizie escluse dal quel limite di quelle cui si regalano anche incentivi, pre degli obiettivi di qualit territoriali da
che vi sono inserite. I Comuni mi edificatori e riduzioni degli oneri vi raggiungere e delle modalit di
avranno tre anni dalla approvazione sto che non si definiscono obiettivi di controllo sulla loro reale attuazione e
della legge per recepirla oltre e due qualit territoriale da raggiungere e i definire un documento conclusivo
anni per applicarla. Il limite del 3% necessari controlli finali da parte dei da inviare al Consiglio Comunale per
entrer in vigore dopo 5 anni e tutto Comuni. le sue autonome determinazioni, cos
quello che sar approvato secondo i Per garantire i loro obiettivi eco come previsto dalla Legge Regiona
vigenti strumenti urbanistici nel nomico/immobiliari questa logica le sulla Partecipazione approvata nel
quinquennio sar oltre il limite del 3%. punta alla eliminazione o alla drasti 2010.
ca riduzione delle regole di tutela LAssemblea Regionale potr
Fuori dal 3% saranno anche le storico ambientale oltre che degli cambiare questo PdL per una parte
aree per strade e infrastrutture, ope ostacoli anche sociali visto che cipazione attiva alle trasformazioni
re pubbliche e quelle private che lANCE nazionale chiede una legge urbanistiche per la qualit delle zone
di volta a volta saranno elastica che permetta al 50% +1 dei condo in cui vivono per la loro qualit della
mente definite di interesse pubbli mini di decidere labbattimento loro stessa vita?
co, i nuovi edifici industriali o quelli delledificio. Ugo Mazza
necessari allattivit agricola. Fuori LAssemblea Legislativa potr re 22 maggio 2017

Il Mosaico n. 52 7
Sulla legge urbanistica regionale interviene anche Isabella Conti, sindaca di San Lazzaro di Savena. Il suo impegno
proprio su questi temi l'ha vista in prima linea nella ricerca di un rapporto diverso fra economia e amministrazione.

Rigenerazione: chi la predica, chi la pratica


E
sistono due modalit, distanti e diversissime, di Dobbiamo essere onesti: lurbanistica libera, saggia,
affrontare il tema della rigenerazione urbana: predi produttiva di citt vivibili, sostenibili e perfino educanti, pu
carla o praticarla. Banalmente: c chi la rigenera essere portata avanti solo al verificarsi di tre condizioni: la
zione la predica e chi, invece, la pratica. sostenibilit economica (che passa anche attraverso un
La legge 20 del 2000, nata con le migliori intenzioni e fi regime premiale per chi investe in rigenerazione), il soste
glia della cultura urbanistica di cui tanto si sente nostalgi gno e la collaborazione di tecnici competenti, e in ultimo
camente parlare, ha avuto come risultato che se oggi ma non per importanza, di amministratori bravi, seri e
sommassimo tutte le previsioni contenute nei Piani dei Co capaci.
muni, potremmo cementificare allincirca 250kmq, due Questa proposta di legge la prima nella storia della
nuove citt di Bologna, per estensione. Regione Emilia Romagna a prevedere incentivi specifici per
Durante gli anni della lungimirante cultura urbanistica la rigenerazione urbana e il recupero dellesistente.
abbiamo assistito, nella terra che amministro, ad una previ Il testo nato a fronte di un percorso molto semplice e
sione sconsiderata come quella prevista ad Idice, triste molto trasparente: mettendo attorno ad un tavolo sindaci
mente nota con lappellativo di Colata. e amministratori da Piacenza a Rimini, quelli che lurbanisti
Tra i tanti problemi che gli amministratori pubblici negli ca non solo la praticano, ma lo fanno assumendosene la
ultimi anni si sono trovati ad affrontare, quello pi comples responsabilit. Civile, penale, contabile, tributaria e ammi
so proprio legato alla necessit di dare concretezza a nistrativa. Questa proposta di legge nasce l, nella discus
progetti di recupero dellesistente, di rendere veramente sione accesa, appassionata, a tratti feroce, che hanno
realizzata la rigenerazione urbana e dunque sociale, fatto oltre 20 amministratori ed a loro che questa propo
culturale, identitaria di interi quadranti, da anni fatiscenti e sta si rivolge: i Sindaci avranno, per la prima volta, la possi
abbandonati. bilit di azzerare completamente le previsioni edificatorie.
Un amministratore che sogna di dare nuova vita e nuo Niente pi scuse, niente pi rimandi a chi cera prima o
va dignit a scenari degradati e degradanti si scontra a eredit scomode: se si vogliono eliminare le previsioni,
immediatamente con la dura realt: decementificare, bo possibile farlo (personalmente non vedo lora).
nificare, smaltire, recuperare, rigenerare infinitamente pi Questa una rivoluzione copernicana. Se i privati pre
costoso che costruire su aree vergini, ex novo. senteranno progetti considerati di interesse per il territorio,
Le logiche di mercato hanno sempre condizionato la sar possibile realizzarli ma anche in quel caso la responsa
pianificazione dei Comuni, sgombriamo il campo da una bilit sar della politica. Sar responsabilit delle Ammini
edulcorata mitizzazione del passato: stata la commistione strazione Comunali indicare nel PUG gli obiettivi di qualit
tra politica ed economia a determinare lo sviluppo delle territoriale.
nostre citt, a definirne il profilo architettonico e perfino a In buona sostanza, questa legge toglie gli alibi del pas
plasmarne gli spazi pubblici nei quali erogare servizi, la co sato conferendo un potere ed una responsabilit rilevantis
siddetta citt pubblica. Sotto legida di questa magica sima agli Amministratori di domani.
parola si sono insidiate le speculazioni pi becere. Isabella Conti

(SEGUE DA PAGINA 5) ampliare la platea dall8,9% di inizio 2015 allattuale 7%. e il RES (reddito di solidariet) a livello
degli occupati. Penso sia preferibile continuare in regionale. Se provassimo a collocare
Ma nella proposta Alleva previ questo sforzo e ragionare con la proposta Alleva in questo contesto,
sto un impiego di fondi pubblici, che attenzione su dove allocare le risorse potrebbe fungere come un protocollo
compensa in gran parte il minor gua pubbliche. implementativo del RES e perso
dagno per chi lavora un giorno in me A questo proposito, sulla proposta nalmente la riterrei una strada
no. E chiaro che se proponi a di legge di Alleva, avanzo questo ra percorribile. A quel punto il patto che
qualcuno di lavorare di meno senza gionamento: mentre la congiuntura si potrebbe stipulare con lazienda e i
calargli lo stipendio, lo poni di fronte economica migliora grazie anche alle lavoratori che beneficerebbero di
ad una offerta allettante. Resta per politiche regionali, concentriamoci sul incentivi pubblici per lavorare di meno
la domanda se sia opportuno che i fi tasso di disoccupazione cosiddetta fi senza rimetterci, potrebbe essere
nanziamenti pubblici vadano a siologica, ovvero le persone pi diffi perfezionato con una disponibilit de
colmare quella differenza e non ad cilmente collocabili al lavoro. Sono gli stessi ad accogliere il nuovo lavo
esempio a incentivare investimenti coloro, per intenderci, che ri ratore fragile e sostenerlo in questa
pubblici e privati per creare nuovi po marrebbero disoccupati anche sua esperienza di occupazione. Tutto
sti di lavoro. Ci tanto pi vero per quando le aziende cercassero perso ci migliorerebbe il quadro dinsieme,
la nostra Regione che ha recente nale senza trovarlo. Spesso si tratta di permetterebbe di concentrarci su una
mente raggiunto il pi alto tasso di persone fragili, sotto la soglia di po fascia di persone effettivamente biso
occupazione in Italia (68,3%) e in cui vert, che occorre comunque aiutare gnose, e arricchire con nuove modali
la disoccupazione continua a calare e per le quali abbiamo messo in t applicative provvedimenti gi in
anche grazie alle politiche regionali e campo azioni come il SIA (sostegno campo e finanziati come il RES.
al patto per il lavoro: siamo passati allinclusione attiva) a livello nazionale Giuseppe Paruolo

8 Il Mosaico n. 52
Il carcinoma mammario ormai considerata una malattia sociale a tutti gli effetti: purtroppo sempre pi spesso
le donne che si ammalano e quelle che si riammalano sono donne in et fertile e lavorativa, al centro di reti
familiari e professionali che con il loro improvviso e drammatico standby subiscono un trauma notevole.
Bisogna aggiungere vita ai giorni e non giorni alla vita (Rita LeviMontalcini)

Dal mutuo aiuto a Il Seno di Poi


"Il Seno di Poi onlus" nata a Bologna nel dicembre del dei percorsi terapeutici stessi essendo noi stesse esperte per
2006 con la finalit principale di aiutare le donne operate di esperienza. Le socie, infatti, sono nella quasi totalit donne
tumore al seno. I numeri di questa patologia sono grandi. Qua operate di tumore al seno che dalla condivisione e dall'ascolto
si 50.000 donne si ammalano ogni anno di tumore al seno: 1 hanno trovato giovamento e sono riuscite a gettare il cuore
donna su 8 destinata ad ammalarsi, la seconda patologia oltre l'ostacolo. E' una storia di 10 anni ed una bella storia,
oncologica pi diffusa dopo il tumore del colonretto e l'et fatta di lavoro paziente, di entusiasmo, di buona volont, di ri
d'incidenza si sta abbassando. sate, lacrime e convinzione che, portando il nostro mattoncino
Per fortuna anche un cancro che si riesce a curare con alla Casa e alla Cosa Comune, possiamo migliorare entrambe.
buoni margini di successo e le cui aspettative di sopravvivenza Una storia fatta dalle donne per le donne. Con molte attivi
sono alte. I progressi in campo scientifico sono continui e note t e con un ricorso continuo alla creativit.. perch L'uomo
voli, il ventaglio di cure a disposizione si allarga e questo felice solo quando crea (Winnicot), per cui scrivere, lavorare
consente alla donna di poter vivere bene e a lungo. 7 donne a maglia, recitare, cantare , dipingere, giocare a truccarci so
su 10 superano la malattia, pur non potendo mai considerare no anch'essi diventati il nostro modo di trovare Stanze tutte
la malattia scomparsa ricordiamolo perch il cancro al seno per noi, spazi gioiosi e felici. Perch Bisogna aggiungere vita
una malattia insidiosa, con un periodo di Follow Up lunghissi ai giorni e non giorni alla vita (LeviMontalcini)
mo, e recidive e metastasi possono comparire anche dopo Che cosa facciamo
molti anni di apparente remissione .E il problema delle donne Le nostre attivit creative affiancano quelle dedicate. Le
con cancro al seno metastatiche si pone ormai come lennesi attivit principali e storiche de Il Seno di Poi sono da sempre:
ma, vitale, sfida oncologica .Spesso c' bisogno di un sostegno l'ascolto telefonico e l'accoglienza, la banca delle
psicologico, di un aiuto emotivo e questo pu avvenire in di parrucche, l'assistenza per il linfedema, lo sportello sindacale, il
versi modi. sostegno psicoterapeutico individuale, Danzamovimentote
Nelle Breast Unit, nei team oncologici la figura dello psico rapia. Abbiamo aperto uno sportello d'ascolto all'istituto Adda
logo inserita da tempo e ci sono rii e presso la Casa della Salute di Borgo
percorsi psicoterapici dedicati che PER CONTATTARCI O SAPERNE DI PIU Panigale. Ad esse si affiancano attivit
accolgono chi lo voglia durante il pe siamo presenti in via S. Isaia 94 a Bologna creative che, come una collana di
riodo delle cure oncologiche. E una presso il Consultorio Roncati marted e perle scaramazze, inanellano il labo
volta terminate le terapie e fuori dal venerd pomeriggio fino alle 18 ratorio di scrittura espressiva, il Giardi
percorso pi intensivo che solitamente mail: ilsenoidipoionlus@gmail.com no della lana, il laboratorio di teatro, il
dura un ann ci sono sul territorio Asso su Facebook come "Il Seno di Poi Onlus" coro e infine, ultimo nato, il laboratorio
ciazioni che possono aiutare le donne telefono: 331 423 1000 di acquarello. Il coro Antonella Albe
a riprendere in mano la loro vita, la loro rani e il lab. Teatrale Le Salamandre,
progettualit. nati entrambi nel 2011 , si sono esibiti in numerosi Concerti e
Non tutte ne hanno, o ne sentono, bisogno, sia chiaro. Ma Spettacoli Teatrali, sono stati chiamati anche da altre Ammini
per chi si sente smarrito e solo, carico di un'angoscia che non strazioni Comunali (Imola, Granarolo, Carpi) a dimostrazione di
consente un ritorno alla vita sereno perch il cancro un come attivit di gruppo possano aiutare a superare fasi trau
incontro con la morte e spiazza e sovverte priorit e modi di vi matiche della vita. Dai testi del laboratorio espressivo stato
vere trovarsi tra altre donne che questo percorso doloroso lo tratto un monologo teatrale interpretato da Tita Ruggeri che,
hanno affrontato e che possono comprendere anche senza portato in scena per la prima volta nel 2009, ha gi avuto di
parlare o parlare senza sgomento, pu essere d'aiuto. La no verse repliche.
stra Associazione ha questo obiettivo: aiutare una donna ope Una rete da estendere insieme
rata a ritrovare o trovare se stessa, a tornare a vivere bene o a LAssociazione viene spesso chiamata a dare testimo
cominciare a vivere bene. nianza di s anche in altre realt. Crediamo di poter dire, con
LAssociazione: come nata orgoglio e senza alcuna supponenza, che abbiamo aperto
Siamo nate da un Percorso Dedicato alle donne operate di una strada, abbiamo aiutato altri gruppi a nascere a S. Gio
carcinoma mammario che, quasi 20 anni fa, lAzienda USL di vanni in Persiceto, a Reggio Emilia, a Budrio.
Bologna aveva creato. Allinterno di questo percorso, E' un cammino impegnativo, denso e gratificante, dove si
uneccellenza e una primizia di cui essere orgogliosi, e che conoscono gli altri, ma si impara anche a conoscere meglio se
allora contava una ginecologa ed una psicologa, attivit di stessi. E nel corso di questi anni abbiamo visto anche cambiare
yoga, incontri di dietologia, cera anche un gruppo di ascolto il rapporto tra paziente e medico. Da distante, algido, a volte
e condivisione con le caratteristiche dei gruppi di AutoMu difeso dietro un parlare fatto di tecnicismi, si passati ad un
tuoAiuto. Il gruppo si era chiamato Sempre Insieme ed era rapporto pi colloquiale e meno lontano perch il medico ha
impostato, allora come ora, perch il gruppo tuttora attivo, capito che fare del paziente il proprio alleato non pu che
sullo scambio dei saperi e sulla cultura del Fare Insieme. La pre giovare a tutti. E la strada migliore per curare meglio spiega
senza della ginecologa e della psicologa garantiva e garanti re, rispondere alle domande, far sentire la paziente al centro
sce un contenimento e un abbraccio necessari a donne che delle attenzioni anche quando il percorso si fa difficile e dolo
arrivavano e arrivano spiazzate dal trauma della diagnosi e roso. E in questa modalit di vicinanza e accudimento
dalla fatica delle cure. l'apporto di Associazioni con una forte componente femminile
Il Seno di Poi nato da quel gruppo, dallenergia , dai sostanziale perch, come ha detto Rita Levi Montalcini sa
sentimenti forti e dalla volont di aiutare altre donne e di esse per coniugare mente e cuore cosa rara e aggiungiamo
re un punto di riferimento per le donne ammalate e per i tecni noi pi facile che a farlo sia una donna.
ci della salute, per le istituzioni sanitarie e politiche. Per Paola Falleroni
suggerire, approvare e, se il caso, indicare eventuali criticit (partecipante a Sempre Insieme, socia fondatrice de "Il Seno di Poi")

Il Mosaico n. 52 9
Siamo soli nelluniverso? Ci sono altri pianeti e altre forme di vita da qualche parte? Ad oggi non abbiamo
risposte anche perch sorgono immediatamente altre domande, ad esempio: Che cosa intendiamo
per forme di vita? Dove e come le cerchiamo? Limitiamoci quindi qui a descrivere schematicamente
solo un caso che ha creato tanto interesse e scalpore.

Sette pianeti per Trappist-1: abitabili?


N
el cercare altre Terre intorno ra della fotosfera di circa 2500 gradi (= mareali reciproche che li rendono
a stelle diverse dal Sole, so colore rosso), (c) un raggio circa 10 molto irrequieti. Si vede allora che,
prattutto se si vuole trovare volte pi piccolo del Sole. Con una ritornando al confronto con Giove, il
qualcosa di molto simile alla vita che et di circa mezzo miliardo di anni (il sistema planetario di TRAPPIST1 asso
osserviamo qui, bisogna valutare se i Sole ne ha 4.5 miliardi) si tratta quindi miglia di pi al sistema dei satelliti che
candidati pianeti extrasolari che si di una stella relativamente giovane ruota intorno a Giove piuttosto che al
scoprono con varie tecniche (se ne che vivr molto pi a lungo del Sole sistema solare. Infatti le sue dimensioni
conoscono oramai oltre 4000) si trovi (che vivr 10 miliardi), perch spaziali sono piccolissime, e le intera
no o meno in quelle che vengono co converte idrogeno in elio al centro zioni fanno pensare ad esempio ad
munemente chiamate zone di molto lentamente ( come una una similitudine con il satellite gioviano
abitabilit, cio siano collocati piccolissima e risparmiosa 500 ri Io, scoperto da Galileo, che co
intorno a stelle con caratteristiche spetto alle potenti e voraci Ferrari !!). sparso di vulcani attivi.
adeguate ed alla distanza opportuna Confrontandola quindi con il Sole si Perch allora cos interessante?
dalla stella madre. tratta di una stella molto pi piccola e Perch compensando la piccola
TRAPPIST1: chi ? quasi insignificante. Di fatto poco distanza dei pianeti dalla stella madre
La stella TRAPPIST1 prende il nome pi grande e massiccia di Giove, ma con la molto pi debole emissione di
dai due telescopi con cui stata ini tuttavia una stella e non un pianeta luce ed energia di TRAPPIST1 rispetto
zialmente osservata. In seguito stata (cio produce energia al proprio a quella del Sole, si ha che la tempe
osservata per molto tempo con nu interno e non riflette solo la luce ratura superficiale prevista per almeno
merosi altri grandi telescopi da terra e avuta dallesterno). 3 dei 7 pianeti trovati sia compresa fra
dalla spazio. Si trova nella costellazio Perch paragonarla al Sole? zero e circa 100 gradi Celsius, cio
ne dellAquario. E una stella invisibile La cosa che la fa paragonare al circa quanto si ha sulla Terra. Ci
ad occhio nudo. Anzi, nonostante sia Sole per dovuta alla recente sco consentirebbe quindi, almeno in linea
molto vicina, la sua luminosit perta: infatti TRAPPIST1 ha intorno a di principio, lesistenza di acqua liqui
talmente debole che occorre un te se un sistema planetario di 7 pianeti da in superficie e, di conseguenza, il
lescopio di almeno una decina di cm osservati, per di pi di taglia terrestre potenziale sviluppo di forme di vita
di diametro dotato di una potente te (cio con dimensioni e masse analo (come detto, bisogna poi intendersi
lecamera anche solo per trovarla. I ghe a quelle della Terra). su che cosa si considera con questa
suoi pianeti invece sono a poca Questi 7 pianeti sono stati scoperti parola).
distanza dalla stella e cos deboli che con una tecnica molto semplice. Poi Questo nuovo sistema solare
con la strumentazione e la tecnologia ch ruotano intorno alla stella madre raggiungibile dall'uomo?
attuale impossibile vederli. Ma i futuri tutti sullo stesso piano e passano rego Calma! Abbiamo detto che
telescopi da terra (EELT, 39 m di dia larmente davanti alla stella, ad ogni TRAPPIST1 dista circa 40 anni luce da
metro) e dalla spazio (James Webb passaggio eclissano un po della lu noi. Questo vuole dire che la luce che
Space Telecope) potrebbero forse ce della stella, che quindi cala per la viaggia a 300.000 km/sec (cio oltre 1
farcela, vedremo nei prossimi 1020 durata del transito, e ricresce rego miliardo di km/ora !!) impiega 40 anni
anni. larmente dopo il passaggio. Cos fa ad arrivare a noi. In altre parole, noi
In sintesi, si tratta di una stella cendo si pu quindi ricavare dalle vediamo adesso quello che l
molto piccola, classificata come nana osservazioni la massa, le dimensioni ed successo 40 anni fa!! Come conse
rossa, che dista da noi circa 40 anni il periodo di rivoluzione di ogni singolo guenza abbiamo allora che, anche se
luce (1 anno luce = circa 10.000 mi pianeta intorno a TRAPPIST1. viaggiassimo su una navicella spaziale
liardi di km). Le stelle si dividono in va La grande differenza con i pianeti a 100.000 km/ora, per andare su un
rie classi per massa, dimensioni e del sistema solare sta nel fatto che la pianeta di TRAPPIST1 impiegheremmo
luminosit (supergiganti, giganti, na distanza di questi pianeti da TRAPPIST pi di 400.000 anni un po troppo,
ne, subnane etc.) e per colore (la 1 compresa solo fra 1.5 e circa 7 mi direi!!
temperatura dello strato pi esterno lioni di km (la Terra dista dal Sole 150 Molto diverso invece mandare
da cui proviene la luce che emetto milioni di km), per cui il periodo di rivo nostri segnali ed immagini piuttosto
no, la fotosfera, va da oltre 20.000 luzione intorno alla stella (cio il loro che una navicella, perch le immagini
gradi, blu = molto calda, a meno di anno) compreso solo fra 1.5 e 13 possono essere spedite alla velocit
3000 gradi, rosso = molto fredda).In giorni terrestri ! della luce. Pertanto se mandiamo un
questo schema, per confronto, Come non bastasse, poich questi messaggio o una immagine oggi e,
TRAPPIST1 ha: (a) una massa pari so pianeti ruotano cos vicino alla stella e se l ci fossero dei ragazzi svelti, svegli
lo a circa l8% di quella del Sole (che cos vicini fra loro, si ha come risultato e tecnicamente preparati, in grado di
una stella nana gialla, con tempe che presentano sempre la stessa capire e rispondere, dopo solo 80 anni
ratura della fotosfera di circa 6000 faccia verso la stella (come fa la Luna potremmo avere un saluto di risposta.
gradi, una massa oltre 1 milione di con la Terra) e quindi la durata del lo Non sarebbe cos male, in fondo.
volte quella della Terra, un raggio di ro giorno uguale al loro anno. Per di Flavio Fusi Pecci
circa 700.000 km), (b) una temperatu pi, risentono di fortissime interazioni

10 Il Mosaico n. 52
E in corso una alterazione dell'equilibrio tra alcuni degli elementi che regolano la vita dei moderni media
interagendo con linformazione: pubblicit, marketing e social network. In questo contesto acquista sempre pi
spazio la disinformazione storica strumento che, da sempre, condiziona l'immaginario e le scelte delle persone.
Anche il web si sta rivelando una arma a doppio taglio perch in molti casi amplifica le falsit e favorisce un
chiacchericcio che tutto confonde.

Che ne sai della notte della Repubblica?


L
a ricostruzione del contesto in cui avvenne lo sbarco infatti, un anno dopo Piazza Fontana, trover tempo e ri
degli Alleati in Sicilia il 10 luglio 1943, nell'ultimo film di sorse per organizzare un golpe, prima di rifugiarsi nella Spa
Pif (In guerra per amore), ha suscitato una discus gna di Franco. C'erano anche dei mafiosi. Queste, in gergo
sione tra il regista e lo storico siciliano Rosario Mangiameli. finanziario, si chiamano holding in quello politico si chia
Quest'ultimo sostiene infatti che non c' stato alcun patto mano trattative (plurale d'obbligo considerando che c'
tra Cosa nostra e i servizi segreti statunitensi dell'epoca un processo, in corso a Palermo, dedicato alla pi recente
(Office of Strategic Services). Tesi pi volte ribadita anche tra esse). Nessun mistero. Nel frattempo, proprio a partire
dai suoi colleghi Salvatore Lupo e Francesco Renda. Eppu dai primi anni Settanta, si erano sviluppati terrorismi di
re oltre alla documentazione inglese e americana opposta matrice ideologica, entrambi risultati funzionali
portata alla luce nel 2004 da Giuseppe Casarrubea e Ma agli equilibri politici decisi al di l dell'Atlantico. Da un lato
rio Jos Cereghino [http://casarrubea.wordpress.com] personaggi come Toni Negri e Renato Curcio predicavano
basterebbe leggersi un documento parlamentare datato una imminente rivoluzione (che nel contesto della guerra
1976 e anch'esso consultabile on line [http://archiviopio fredda non poteva avverarsi), convincendo non pochi gio
latorre.camera.it]: la Relazione di maggioranza della vani di sinistra ad organizzarsi in bande armate ed uccide
Commissione antimafia presieduta dal democristiano Luigi re quelli che venivano dichiarati nemici del popolo.
Carraro. A pagina 115 leggiamo che l'episodio certo pi Dall'altro giovani neofascisti, sognando un golpe di destra
importante ai fini che qui inte come in Grecia o in Cile, spa
ressano quello che riguarda ravano e mettevano bombe
la parte avuta nella prepara nei luoghi pubblici in nome
zione dello sbarco da Lucky della disintegrazione del siste
Luciano, uno dei capi ricono ma teorizzata dal professore
sciuti della malavita america ordinovista Franco Freda detto
na di origine siciliana. Di Giorgio (impunito corre
questo episodio si sono fre sponsabile* della strage del 12
quentemente occupate le dicembre 1969, riapparso
cronache e la pubblicistica, qualche anno fa nei panni
con ricostruzioni pi o meno dell'opinionista di Libero) il
fantasiose, ma la verit so tutto mentre i servizi segreti ci
stanziale dei fatti non sembra vili e militari, diciamo cos, non
contestabile (). Il gangster si limitavano a tenere questi
americano, una volta ragazzacci sotto stretta sorve
accettata l'idea di collabora glianza.
re con le autorit governative, Il web, anche in questo
dovette prendere contatto con i grandi capomafia statu caso, un'arma a doppio taglio. Se da un lato grazie so
nitensi di origine siciliana e questi a loro volta si interessaro prattutto all'impegno della Rete nazionale degli archivi
no di mettere a punto i necessari piani operativi, per far [http://memoria.san.beniculturali.it] e delle associazioni
trovare un terreno favorevole agli elementi dell'esercito delle vittime rende accessibile una gran quantit di do
americamo che sarebbero sbarcati clandestinamente in cumenti e informazioni verificate e verificabili, allo stesso
Sicilia per preparare all'occupazione imminente le popola tempo amplifica le falsit e, soprattutto, un chiacchie
zioni locali. La mafia rinascente trovava in questa funzione, riccio che tutto confonde, come lo defin Benedetta To
che le veniva assegnata dagli amici di un tempo, emigrati bagi in un articolo scritto per Repubblica nel 2010.
verso i lidi fortunati degli Stati Uniti, un elemento di forza per Come distinguere il vero dal falso
tornare alla ribalta e per far valere al momento opportuno, Restano alcune domande sospese nel vuoto: con qua
come poi effettivamente avrebbe fatto, i suoi crediti verso le criterio possiamo orientarci, distinguendo il vero dal falso,
le potenze occupanti. i fatti dalle ipotesi, la storia dalle congetture? Che fare da
La biografia della Repubblica italiana vanti a due storici o due esperti che si contraddicono?
La discussione innescata dal film di Pif sarebbe Oggi, forse, non ha pi molto senso parlare di contro
un'occasione da cogliere per avviare una riflessione seria informazione. E nemmeno di controstoria. Proprio come
sulla biografia della Repubblica italiana. Certamente accade nel campo della scienza, varrebbe la pena ragio
nata dalla Resistenza al nazismo e al fascismo ma nata nare invece di responsabilit di una comunit di esperti.
anche sotto il segno di un'altra resistenza, di senso oppo Come in tutti i contesti empirici, l'unico modo di contrastare
sto, durata molto pi a lungo e nella quale furono reclutati la disinformazione storica strumento che, da sempre,
molti tra i vinti (che hanno cos potuto continuare a condiziona l'immaginario e le scelte delle persone la
spargere il sangue dei vincitori anche dopo la guerra): condivisione delle informazioni, la costante realizzazione di
una resistenza antisocialista e, soprattutto, anticomunista. verifiche incrociate, la revisione come metodo e non come
Tra quei vinti riciclati non c'erano solo nazisti e fascisti ideologia revisionista. Per questo la Rete degli archivi una
salvati dal patibolo come Junio Valerio Borghese che cosa intelligente, che dovrebbe starci a cuore. Nonostante
(SEGUE A PAGINA 13)

Il Mosaico n. 52 11
Uno dei grandi, cruciali problemi che affliggono lItalia legato alla complessit e sostanziale inefficienza del
sistema amministrativo. In questi decenni, ogni governo si posto lobiettivo di introdurre nuove riforme, ma il
miracolo di semplificare in modo veramente efficace le procedure operative e decisionali non mai accaduto.
Anche il Governo Renzi ci ha provato, mettendo mano ad uno degli istituti pi importanti.

La nuova Conferenza di servizi


S
ul piano delle riforme ammini termine dei lavori della conferenza dente normativa lAmministrazione
strative lattivit del Governo non si siano espresse nelle forme di procedente fosse tenuta ad indire la
Renzi si essenzialmente espres legge 6) semplificazione dei lavori conferenza decisoria solo nel caso in
sa nella legge 7 agosto 2015 n. 124 anche attraverso la previsione cui avesse gi richiesto alle altre
Deleghe al Governo in materia di dellobbligo di convocazione e di Amministrazioni coinvolte gli atti di
riorganizzazione delle amministrazioni svolgimento della stessa con strumenti propria competenza e non li avesse
pubbliche e nei numerosi decreti le informatici 7) differenziazione delle ottenuti nei 30 giorni successivi alla ri
gislativi che ne sono derivati. Tra que modalit di svolgimento dei lavori, se chiesta. Era per contro facoltativa in
sti ultimi, ai sensi dellart. 2 della legge condo il principio di proporzionalit, altri due casi: quando fosse gi stato
delega, con decreto leg.vo 30 giugno prevedendo per i soli casi di procedi espresso dissenso da una o pi delle
2016 n. 127 stata emanata la nuova menti complessi la convocazione di amministrazioni interpellate e quando
disciplina in materia di conferenza di riunioni in presenza 8) revisione di fosse consentito allAmministrazione
servizi. meccanismi decisionali, con il princi procedente provvedere direttamente
La conferenza dei servizi: perch? pio della prevalenza delle posizioni in assenza delle determinazioni
La conferenza di servizi la forma espresse in sede di conferenza per dellamministrazione competente
organizzativa alla quale con pi fre ladozione della determinazione moti Modalit ordinaria di svolgimento
quenza si fa ricorso per raggiungere vata di conclusione del procedi anche della conferenza decisoria
(o tentare di raggiungere) la composi mento 9) possibilit per le divenuta la conferenza semplificata
zione, sia in fase istruttoria che in fase Amministrazioni di chiedere allAmmi (asincrona). Solo nei casi indicati dalla
decisoria, degli interessi coinvolti nei nistrazione procedente di assumere legge (decisioni o procedimenti
procedimenti amministrativi pi determinazioni in via di autotutela. complessi, VIA regionale, dissenso su
complessi. Aspetti innovativi perabile) da subito si deve indire la
Istituto introdotto alla fine degli Le funzioni della conferenza deci conferenza simultanea.
anni 80 da alcune leggi speciali (in soria sono tre: Il termine perentorio per linvio
particolare quelle sull approvazione a) laccordo tra pi Amministrazio delle determinazioni da parte delle
regionale degli impianti di smalti ni, ovvero quella che lAmministrazio Amministrazioni coinvolte stabilito
mento rifiuti e sulle opere costruite in ne procedente promuove quando la dallAmministrazione procedente
vista dei mondiali di calcio del 1990) positiva conclusione del procedi nellatto con il quale viene indetta la
la conferenza di servizi dunque un mento sia subordinata allacquisizione conferenza ma non pu superare i 45
istituto giuridico nato per la semplifica di pi atti dassenso, almeno due, resi giorni (90 giorni se tra le amministrazio
zione amministrativa. Nella prassi da differenti Amministrazioni. ni coinvolte vi siano vi siano quelle
tuttavia da sempre ha manifestato cri b) si ricorre per alla conferenza preposte alla tutela ambientale, pae
ticit, in larga parte connesse alla decisoria anche nel caso di una attivi saggistico territoriale, dei beni culturali
complessit del sistema amministrati t privata subordinata a pi atti di as o alla salute). Con lo stesso atto viene
vo italiano. Da tale situazione sono senso, comunque denominati, resi da fissato lulteriore termine, in ogni caso
derivate le continue riforme legislative Amministrazioni diverse (gestori pubbli entro i successivi 10 giorni, per la riu
sino a quella ora allesame. ci compresi). nione simultanea che dovesse
Una riforma radicale c) anche il privato interessato pu rendersi necessaria.
La delega affidata al Governo chiedere allAmministrazione proce Fondamentale la norma per la
dallart. 2 della legge 124/2015 ha dente di promuovere una conferenza quale, fuori dei casi in cui il diritto
previsto una radicale riforma dellisti di servizi il ricorso del privato a tale dellUnione Europea richiede una
tuto, con lindicazione dei seguenti strumento non per frequente espressa dichiarazione di volont (VIA,
criteri che si riassumono: 1) ridefinizio perch qualora intrapreso, allo stesso AIA, emissioni in atmosfera), la
ne e riduzione dei casi in cui la confe privato verrebbe preclusa la pi age mancata comunicazione della de
renza di servizi obbligatoria 2) vole strada per il raggiungimento del terminazione entro il termine indicato
ridefinizione dei tipi di conferenza, provvedimento richiesto della forma dallAmministrazione procedente
anche al fine di introdurre modelli di zione del silenzio assenso sullistanza equivale ad assenso senza condizioni
partecipazione anche telematica de presentata. fatte salve le eventuali responsabilit
gli interessati al procedimento 3) ridu Come ben si comprende so di amministrazione e dei singoli di
zione dei termini per la convocazione, prattutto sulla conferenza decisoria, pendenti per lassenso reso, ancorch
per lacquisizione degli atti dassenso come da delega conferita, che il de implicito.
previsti, per ladozione della determi creto leg.vo 127/2016 intervenuto Permangono per molte criticit
nazione motivata di conclusione del con maggiore incisivit. Sintetica Altra novit organizzativa piuttosto
procedimento 4) certezza dei tempi mente, due sono gli aspetti innovativi radicale, la previsione della figura del
della conferenza 5) previsione che si pi importanti: anzitutto la conferenza rappresentante unico di ciascun ente
consideri comunque acquisito las decisoria stata resa obbligatoria in (Stato, regione o comune) convocato
senso delle amministrazioni, ivi via generale in secondo luogo ne so alla riunione simultanea ed abilitato
comprese quelle preposte alla tutela no state profondamente innovate le ad esprimere definitivamente ed in
della salute, del patrimonio storico modalit di svolgimento. modo univoco e vincolante la posizio
artistico e dellambiente, che entro il E utile ricordare che per la prece

12 Il Mosaico n. 52
ne dellAmministrazione stessa su tutte atti di assenso o dissenso con condi Come gi previsto dalla normativa
le decisioni di competenza della zioni o prescrizioni implicanti modifiche precedente, per le Amministrazioni
conferenza. sostanziali, potr essere convocata deputate alla tutela di interessi sensi
Una conoscenza anche superficia una ulteriore riunione in modalit si bili (tutela ambientale, paesaggistico
le della complessit organizzativa di multanea da concludersi ugualmente territoriale, dei beni culturali e della
ciascun ente (le Amministrazioni entro i 45 giorni. salute) c la possibilit di rimettere la
Centrali dello Stato per esempio sono Tutte le determinazioni delle Ammi questione in caso di dissenso alla de
portatori di interessi anche nistrazioni coinvolte devono essere cisione del Presidente del Consiglio,
confliggenti difficilmente riconducibili congruamente motivate e formulate ma con abbreviazione dei tempi
ad una astratta unit concettuale) in termini di assenso o dissenso, con (entro 10 giorni dalla comunicazione
induce parecchio scetticismo sulla indicazione, se possibile, delle modifi della determinazione conclusiva) e
tenuta di una soluzione che ci pare che eventualmente necessarie per con la previsione che lopposizione sia
eccessivamente semplificatoria. lassenso. Anche le prescrizioni o le presentata tramite il Ministro compe
Lamministrazione procedente condizioni eventualmente indicate tente. Le possibilit, posto che il Mini
conclude la conferenza con determi per lassenso o per il superamento del stro competente promuova lazione,
nazione motivata di conclusione posi dissenso devono essere espresso in sono due: o si trova un nuovo
tiva: a) se sono stati acquisiti solo atti modo chiaro ed analitico e va specifi accordo tra tutte le Amministrazioni
di assenso non condizionati (anche cato se le prescrizioni o le condizioni interessate che diventa la determina
nella forma del silenzio assenso) b) se sono connesse ad un vincolo deri zione conclusiva della Conferenza
sono stati acquisiti atti di assenso con vante da disposizione normativa o oppure la questione rimessa al
condizioni o prescrizioni che sentiti tutti atto amministrativo generale oppure Consiglio dei Ministri. Se il Consiglio dei
gli interessati possono essere accolte se sono discrezionalmente apposte Ministri non accoglie lopposizione la
senza apportare modifiche sostanzia per la migliore tutela dellinteresse determinazione della Conferenza
li alla decisione da assumere. pubblico. acquista efficacia, nel frattempo re
Se per contro sono stati acquisiti Altra novit introdotta dal decreto stata sospesa.
atti di dissenso non superabili ad avvi leg.vo 127/2016 la possibilit per le La decisione finale dunque poli
so dellAmministrazione procedente, Amministrazioni i cui atti sono sostituiti tica si possono esprimere perplessit
la conferenza si conclude con de dalla determinazione di conclusione in ragione del fatto che le posizioni
terminazione motivata di conclusione della conferenza di promuovere nei delle Amministrazioni dissenzienti si
negativa (eventualmente preceduta confronti dellamministrazione proce presume poggino su valutazioni di
da una ulteriore conferenza semplifi dente, con congrua motivazione, atti fatto o di discrezionalit tecnica. Si
cata da concludersi entro 10 giorni di autotutela (annullamento dufficio tratta comunque di soluzione in linea
per procedimenti ad iniziativa di parte o revoca). Difficile comprenderne la con il principio di leale collaborazione
qualora questultima faccia opposizio ratio, se non in una logica tra gli enti e con lart. 120 della Costi
ne). compensativa rispetto ad attribuzioni tuzione.
Solo qualora siano stati acquisiti di fatto sottratte. Roberto Lipparini

(SEGUE DA PAGINA 11) i progressi tecnologici, la logica della Loggia, quanti conoscevano i nomi di Carlo Maria Maggi e
disinformazione sempre la stessa: selezionare e dosare. Vi Maurizio Tramonte? Agli atti di quel processo c' la perizia
siete mai chiesti come mai ci sono sentenze considerate del consulente Giuseppe De Lutiis, tra i massimi conoscitori
del tutto discutibili (e infatti da tutti discusse sui giornali e in della storia dei servizi segreti: che tutti dovremmo ringrazia
televisione), mentre altre, ben pi clamorose, sono consi re: il documento che pi di ogni altro evidenzia aspetti
derate verit intangibili? Provate a pensarci: ogni anno sia illegali dellintervento che governo e esercito statunitense
mo abituati a leggere di dichiarazioni e libri che mettono in hanno pianificato in caso di vittoria delle sinistre in Italia il
discussione la verit giudiziaria sulla strage del 2 agosto cosiddetto Supplemento B2 al Field Manual 3031 a firma
1980. Mentre la verit ufficiale sul caso Moro molto pi ri del generale William Westmoreland, datata 18 marzo
spettata sebbene faccia acqua da tutte le parti, come te 1970. In quel documento, sequestrato alla figlia di Licio
stimonia l'esistenza di un'ennesima commissione Gelli nel lontanto 1981, si parla esplicitamente dell'uso della
parlamentare. Nel primo caso i sostenitori dell'innocenza di violenza come strumento per condizionare i governi e l'opi
Mambro e Fioravanti non vengono accusati di revisionismo nione pubblica. La messa in atto, anche in Italia, di una
o di dietrologia. Nel secondo caso succede l'opposto: chi strategia di guerra non ortodossa non pertanto liquida
mette in discussione la verit confezionata a suo tempo da bile come la tesi complottista di questo o quel dietrologo: si
Valerio Morucci, Mario Moretti e Remigio Cavedon (ex di tratta di un fatto accaduto, accertato, documentato.
rettore democristiano del Popolo) viene liquidato come Ovvero verificabile. Un fatto su cui, a partire dagli anni 80, si
complottista. Perch? Perch molti studenti dei licei bolo costruita l'egemonia neoliberista che ha plasmato il pre
gnesi pensano che la bomba alla stazione l'abbiano messa sente.
le Brigate Rosse? Come mai, invece, la maggioranza degli Riccardo Lenzi
italiani sa che Aldo Moro stato rapito ed ucciso dalle Br,
ma non ha ancora chiaro che le bombe in Italia le hanno *Il 3 maggio 2005 la seconda sezione penale della Cassazione ha
messe i terroristi di estrema destra e i loro complici, non solo certificato la colpevolezza di Franco Freda e Giovanni Ventura per
italiani? la strage di Piazza Fontana, dichiarandoli non processabili in
Prima della recente sentenza della Cassazione, che li quanto assolti precedentemente (con formula definitiva) per lo
ha condannati in via definitiva per la strage di Piazza della stesso reato.

Il Mosaico n. 52 13
CITTADINI DEL MONDO
Poich diversi studiosi hanno paragonato l'America all'impero romano, anche noi accettiamo il rischio
dell'anacronismo e volgiamo lo sguardo al momento in cui i Cesari affrontarono e gestirono vaste ondate migratorie
nei secoli in cui lo Stato attraversava una grave crisi demografica ed economica. Forse troveremo da quegli eventi
cos lontani utili indicazioni per l'oggi.

Xenofobia e protezionismo:
due facce della stessa medaglia
Washington. Nel 2017 si sono ribaltati i paradigmi cultu nanza romana, ma non si prostituissero le dignit antiche e
rali della destra e della sinistra: la destra, ad esempio i re il decoro delle cariche pubbliche.
pubblicani americani, una volta radicalmente liberisti, sono Claudio, per, confut le loro tesi ricordando che Roma
tornati all'isolazionismo, la sinistra, ad esempio i democratici fin dai primi tempi aveva assorbito genti dalle citt e dalle
statunitensi, sono divenuti liberisti. province conquistate, al punto che il confine d'Italia era
I repubblicani vogliono ostacolare l'immigrazione, stato spostato alle Alpi. Perci era intenzione del principe
stracciare gli accordi di libero scambio gi pattuiti ed ammettere in Senato i membri dell'aristocrazia gallica,
impedire la regolarizzazione di 11 milioni di lavoratori stra invece di agire come Spartani ed Ateniesi che tennero
nieri senza documenti. sempre separati gli stranieri dagl'indigeni e poi, per,
I cambiamenti in atto nel GOP [Grand Old Party] sono caddero. L'ideologia dello Stato romano era dunque, da
d'importanza storica perch potrebbero preludere a dei un lato di cooptare le aristocrazie dei territori conquistati,
profondi mutamenti della scena globale, ma potrebbero dall'altro di reclutare soldati anche tra i popoli che preme
anche preludere ad un progressivo ridimensionamento vano ai confini.
della potenza americana con conseguenze difficilmente Anche nei confronti degli schiavi, Roma incoraggiava
misurabili: difatti, una vecchia legge storica sostiene che le manomissioni [ossia affrancare gli schiavi] al fine di
quando una nazione comincia a rinchiudersi l'inizio del scongiurare le rivolte, come quella di Spartaco.
suo declino. Nel 212 d.C. Caracalla, con un celebre editto, conces
Durante tutto il 900 gli USA sono stati il paradigma della se la cittadinanza romana a tutti i liberi che vivevano
societ aperta, ora invece scelgono la via dell'autoisola nell'impero.
mento. ***
*** Torniamo ai giorni nostri. In tutto il mondo in atto una
Il mondo romano. L'Impero romano per secoli, sia per forte ondata migratoria dalle aree meno sviluppate a
fronteggiare frequenti crisi demografiche, sia per quelle pi avanzate e dappertutto i governi cercano
rimpinguare l'esercito, vera spina dorsale dello Stato, d'arginare il fenomeno, perch se da un lato i Paesi ricchi
accolse o deport intere popolazioni. sanno d'avere bisogno di manodopera, dall'altro hanno
Racconta per esempio lo storico greco del IV secolo paura dei contraccolpi elettorali in quella parte dell'opinio
d.C. Ammiano Marcellino: ne pubblica che teme di perdere occasioni di lavoro. Allo
Si diceva che una moltitudine di barbari, cacciata stesso tempo cresce la voglia di alzare barriere protezioni
improvvisamente dalle sue sedi, vagava con i propri cari in stiche contro l'invasione di merci a basso costo, provenienti
gruppi dispersi attorno al Danubio. Questi avvenimenti furo da Paesi votati prevalentemente all'esportazione, perch si
no confermati dall'arrivo degli ambasciatori dei barbari i teme che vengano danneggiate le imprese locali che la
quali pregavano e supplicavano che il loro popolo, bandi vorano negli stessi settori: ad esempio il caso del tessile e
to dalle sue terre, fosse accolto al di l del fiume. dell'abbigliamento, dove i prodotti made in China tendono
Per i Romani la situazione fu motivo pi di gioia che di ad acquisire fette di mercato a spese delle produzioni a
paura. L'imperatore poteva procurarsi dalle pi lontane re chilometro zero.
gioni tante reclute da poter disporre di un esercito invinci Dal canto loro, per, le multinazionali hanno bisogno di
bile. Invece dei soldati, che ogni anno le province delocalizzare la produzione in aree dal costo del lavoro pi
inviavano, si sarebbe riversata nelle casse dello stato una basso per massimizzare i profitti.
grande quantit di denaro. Ottenuto, per concessione In pi, l'economia di oggi non si basa pi solo sulla pro
dell'imperatore, il permesso di attraversare il Danubio, i duzione di oggetti, ma anche su attivit "virtuali".
barbari venivano trasportati in schiere oltre il fiume, giorno Facciamo alcuni esempi:
e notte, su navi, zattere e tronchi d'albero scavati. Uber, la pi grande compagnia di taxi al mondo, non
Parecchi perirono annegati perch, a causa della gran possiede vetture.
massa di gente, tentavano di attraversare a nuoto contro Facebook, proprietario del social network pi popola
corrente. re del mondo, non crea contenuti.
Nel mondo romano, per, il dibattito se accogliere o re Alibaba, il rivenditore online pi efficace al mondo,
spingere i "barbari" era vivace e vedeva contrapposti il non ha prodotti in magazzino.
partito dell'accoglienza e quello della separazione e del Airbnb, il pi grosso fornitore al mondo di soggiorni
respingimento. Racconta ad esempio Tacito che quando alberghieri, non possiede una sola casa.
nel 48 d.C. l'imperatore Claudio propose una legge per Le aziende di cui stiamo parlando hanno in comune
aprire le porte del senato ai Galli, scoppi un putiferio gli una cosa: tutte hanno creato piattaforme fiduciarie nelle
avversari sostenevano che l'Italia non era poi cos mal ri quali l'offerta incontra la domanda per oggetti e servizi che
dotta da non poter rifornire con elementi suoi il Senato di nessuno aveva pensato in precedenza di mettere a dispo
Roma. e all'imperatore suggerivano che i membri dell'ari sizione: una camera da letto in pi nella propria casa, un
stocrazia gallica godessero pure dei diritti della cittadi posto a bordo della propria auto. Oppure sono piatta

14 Il Mosaico n. 52
CITTADINI DEL MONDO
forme comportamentali che hanno generato come sotto to medio di 800 milioni di persone, un mercato immenso.
prodotto informazioni di altissimo valore (su noi stessi) per i Per loro, la globalizzazione ha un segno positivo.
venditori o i pubblicitari, oppure sono piattaforme nelle La globalizzazione dice l'economista Branko Milano
quali la gente comune pu farsi un nome per poi offrirsi al vic ha reso il mondo meno ineguale nel senso che ha
mercato su scala globale. accorciato le distanze NordSud ma allinterno di ogni na
Che fine farebbero tutte queste imprese se scoppiasse zione ha divaricato la sorte dei ricchi da quella di tanti
ro guerre commerciali tra un Paese e l'altro? Quali conse altri. Ne deriva che qui nel Nord del mondo, dove ci siamo
guenze avrebbe sull'intero pianeta l'emergere di conflitti abituati a degli standard di benessere molto elevati e
commerciali tra diverse nazioni? Siamo sicuri che ne molto costosi, esplode la reazione popolare all'avanzata
trarrebbero vantaggio quelli che a causa della globalizza sulla scena internazionale dei Paesi emergenti. Essa si ri
zione e della delocalizzazione delle produzioni han perso il volge contro le lites dirigenti, accusate d'essere tutt'uno
posto di lavoro? Siamo sicuri che sia corretto mantenere in con le multinazionali, le grandi banche ed i centri veri del
piedi procedimenti di lavorazione obsoleti, piuttosto che ri potere.
qualificare i lavoratori ed impiegare i perdenti posto in atti La linea sovranista Se tuttavia nella prima decade
vit pi aderenti alla realt economica odierna? degli anni duemila alla globalizzazione si contrapponeva
*** un arcobaleno di forze costituito da sindacati, ONG e
Il Concetto di "economiamondo" Gi dal Settecento si gruppi di base, preoccupati per il possibile prevalere delle
svilupp un'economia su scala planetaria. Tale modello, logiche del "pensiero unico neoliberista", nella seconda
denominato dagli studiosi "economiamondo" attribuiva a decade, quella che stiamo vivendo, complice anche la
ciascuna area del globo una sua funzione nel processo di crisi economica globale scoppiata in America nel 2008, ha
divisione del lavoro: in alcune aree si raccoglievano le prevalso una linea neonazionalista che punta a separare
materie prime, in altre si procedeva ad una prima lavora gli Stati a ridare vita alle sovranit.
zione, in altre si assemblavano i diversi pezzi... tale fu il mo Tra i fautori di questa linea, che potremmo definire "so
dello su cui si bas la rivoluzione industriale inglese del XVIII vranista", vi un miliardario che si fatto un nome ed un
secolo, dove il cotone coltivato e raccolto in India veniva patrimonio con investimenti a livello globale: Donald J.
lavorato a Manchester in modo da produrre tessuti che poi Trump che ha illustrato il suo pensiero col discorso d'inse
erano rivenduti in tutto il mondo. diamento pronunciato il 20 gennaio scorso: Per molti de
Questo processo fu la base per successivi sviluppi che cenni ha detto il nuovo Presidente abbiamo arricchito
sono giunti fino ai nostri giorni. Molti credono ad esempio industrie straniere a spese delle nostre abbiamo difeso i
che un'automobile sia prodotta in un solo Paese: in realt, confini di altre nazioni, mentre non ci occupavamo delle
ci che noi acquistiamo per i nostri spostamenti il frutto di nostre frontiere spendevamo miliardi all'estero, mentre le
tante fasi di lavorazione che si sviluppano nei quattro nostre infrastrutture cadevano a pezzi. Abbiamo reso ricchi
angoli del mondo e che al termine confluiscono in un altri Paesi, mentre il benessere dei nostri concittadini veniva
oggetto marchiato in Francia, Germania o Italia, ma lavo dissipato. Le nostre fabbriche chiudevano e milioni di ope
rato anche in Cina, Corea, Filippine, Irlanda, Brasile e in nu rai americani erano lasciati senza lavoro. Il reddito della
merosi altri Paesi. nostra classe media stato falcidiato e redistribuito in giro
Che si tratti allora di prodotti a basso valore aggiunto per il mondo. Ma questo il passato: d'ora in poi una nuo
tecnologico, come pu esser una maglietta o ad alta pre va dottrina governer il nostro paese: prima l'America, pri
senza di software, come pu esser un'automobile o un ma l'America!
computer, comunque necessaria una forte interrelazione Al di l della retorica, possibile oggi tornare alle
tra Paesi diversi. Senza contare che i mercati sono ormai piccole patrie, alle sovranit nazionali cos come si sono
universali. In Cina vince lala tecnocratica e pro business sviluppate nel corso dei secoli? possibile elevare delle
del Partito comunista, emarginando unopposizione interna barriere commerciali per proteggere prodotti locali dalla
che riflette le stesse paure dei noglobal occidentali: lala penetrazione di merci a basso costo? E' possibile bloccare
sinistra cinese era convinta che il Wto sarebbe stato il ca il flusso delle delocalizzazioni? possibile fare a meno del
vallo di Troia per la colonizzazione del paese a opera delle contributo di manodopera straniera disposta a lavorare qui
multinazionali occidentali. a costi pi bassi, arginando le conseguenze del calo de
A partire dal dicembre 2001 la Cina entra nel Wto e le si mografico e dell'invecchiamento della popolazione no
spalancano davanti nuovi mercati. Ha inizio una storia strana? immaginabile che il nostro oneroso sistema di
spettacolare di decollo trainato dalle esportazioni. Sar previdenza sociale possa reggersi a lungo senza il contribu
uno shock storico. Il miracolo cinese si produce su di to di giovani lavoratori provenienti dai cinque continenti
mensioni che non hanno precedenti. Dopo la Cina tocca che versano i contributi per mantenere i nostri longevi
allIndia di Sonia Gandhi e Manmohan Singh anche lele anziani, figli del baby boom degli anni Cinquanta e Ses
fante addormentato si risveglia alla crescita con una tera santa?
pia di liberalizzazioni, sia pure meno radicali di quelle cinesi I Romani, a loro modo, diedero una risposta a queste
e corrette da robuste dosi di protezionismo. domande, aprendo le porte dell'impero e permettendo
Ben presto la geografia dello sviluppo si allarga, leco l'ingresso di popoli che prima venivano chiamati "barbari",
nomista di Goldman Sachs Jim ONeill inventa lacronimo ma che poi furono assimilati: ora tocca alla nostra civilt
dei BRICS, aggiungendo a Cindia anche Brasile, Russia e, scegliere una strada od un'altra, sapendo che a seconda
infine, Sudafrica. Ironia della sorte, la sigla dei BRICS, nata di come ci comporteremo potremo gettare le basi per fu
nellufficio studi della Goldman Sachs, finisce per materia turi conflitti, oppure per proficue collaborazioni tra popoli
lizzarsi in una realt geopolitica, coi leader di quei cinque diversi, ma sempre appartenenti al genere umano.
Paesi che si riuniscono periodicamente in summit appositi Pier Luigi Giacomoni
dai quali lOccidente escluso. 22 maggio 2017
In un quarto di secolo nasce nei paesi emergenti un ce

Il Mosaico n. 52 15
progetto dellUlivo e se, co
(SEGUE DALLA PRIMA PAGINA) di un problema importante della pubblica ammini
me e quando potrebbe rinnovarsi e rinascere solle strazione, del rapporto difficile e spesso ambiguo fra
citato dalle nuove generazioni. Le sue incisive comunicazione e realt/verit, di xenofobia e
risposte fanno risalire quelle radici, fra laltro, agli anni protezionismo, di un interessante passo avanti nella
60, anni dei movimenti e del Concilio. Ci conferma ricerca di una qualche forma di vita al di fuori del si
che un grande progetto nasce e richiede un lungo stema solare, e, infine, ma certo ancora pi
processo di maturazione e gestazione e coinvolge importante e concreta, della esistenza e della effi
eventi e persone di grande levatura e spessore cultu cacissima attivit della Associazione Il Seno di Poi
rale ed ideale, oltre che un popolo attento ed che di fornisce aiuto e sostegno nella lotta contro il
aperto alla innovazione. In questo contesto Massimo tumore alle donne che hanno subito interventi al se
Toschi ricorda la figura e lopera di uno studioso, Giu no.
seppe Alberigo, che del Concilio e degli avvenimenti Flavio Fusi Pecci
ad esso in qualche modo collegati ha fatto una ra
gione di lavoro e di vita. P.S. In chiusura del giornale apprendiamo della
Non mancano anche in questo numero infine, scomparsa di Luigi Pedrazzi. Ci stringiamo ai familiari
alcuni temi che rientrano nella tradizione, ormai e ai tanti amici nel ricordare un protagonista del
venticinquennale, del nostro giornale. Parliamo infatti mondo cattolico e politico bolognese e un amico.

(SEGUE DA PAGINA 2) 3. Da chi po mente associati nella memoria.


trebbe / dovrebbe concretamente Una tentazione reducistica e no
partire liniziativa? Quali punti
concreti potrebbero fungere da base
stalgica dalla quale dobbiamo di
fenderci.
Il Mosaico
programmatica alla luce della evolu Mescolare, persone ed esperienze, Periodico della
zione epocale della realt? l'immagine e il compito dai quali Associazione Il Mosaico
In politica come in altri ambiti della abbiamo appunto preso le mosse non Via Venturoli 45, 40138 Bologna
vita, l'iniziativa non pu essere che di sopporta eccezioni. Se c' un senti Direttore responsabile
chi disposto, determinato ed in mento che sento estraneo a quel che
Andrea De Pasquale
condizione di portarla avanti. Gli altri dell'Ulivo ricordo quello della no
Reg. Tribunale di Bologna
possono volta a volta, auspicarla, stalgia.
n. 6346 del 21/09/1994
incoraggiarla e sostenerla ma non Altra cosa sono i punti pro
bene che qualcuno alzi una mano di grammatici, gli unici ai quali dobbia
Stampa Press Up s.r.l., Ladispoli
versa dalla sua. mo affidare la continuit di un
Poste Italiane s.p.a. Spedizione
Lo dico pensando a quanti proprio cammino. Da una parte l'apertura al
in questi giorni invece di rinnovare futuro ed al mondo, dall'altra quella in abbonamento postale 70%
l'esperienza dell'Ulivo sembrano gui ossessione per la pari dignit tra le CN BO Bologna
dati dalla idea che questo sia possibi persone, presupposto e obiettivo della
le solo richiamando in campo nostra idea del vivere insieme. Questo numero stato chiuso
persone, simboli, formule e luoghi che Arturo Parisi in redazione il 19062017
a quella esperienza restano giusta 19 giugno 2017
Hanno collaborato:

Sostenere questo giornale significa innanzitutto leggerlo, Anna Alberigo


poi farlo conoscere, inviare contributi, lettere e suggerimenti Piergiovanni Alleva
per email all'indirizzo Laura Biagetti
Isabella Conti
redazione@ilmosaico.org Paola Falleroni
oppure potete contattarci telefonicamente Patrizia Farinelli
allo 051/492416 (Anna Alberigo) Sandro Frabetti
o allo 051/302489 (Andrea De Pasquale) Flavio Fusi Pecci
Sandra Fustini
Aiutateci a coprire le spese con un piccolo contributo Pierluigi Giacomoni
Riccardo Lenzi
cliccando sull'immagine relativa alle donazioni Roberto Lipparini
che trovate nella home page Ugo Mazza
elel
del nostro sito: n oodd
n
Arturo Parisi
g
oog noo vi!i! Giuseppe Paruolo
bbisis tegen g e v
www.ilmosaico.org a m
a m
oo
bbi i roo bbb
s o
s
s st nnatate
o o o
Massimo Toschi
AAbb vooststr oo: :aab
v icic
n oomm
c ocon
ee
16 Il Mosaico n. 52