Sei sulla pagina 1di 17

Le cronache di LostLands - Il tempo del predicatore

di
Emanuele Nicolosi

Una volta, c'era un pianeta, che si chiamata Terra, un pianeta dove si era evoluta e sviluppata una
grande ed evoluta civilt, che si era sviluppata, evolvendosi aldil di ogni immaginazione e
concezione, quella civilt, inizi ad espandersi nelle stelle, abitando e popolando le stelle e il cielo
cosmico, facendone la sua nuova casa, ma da allora, la razza umana, decise di abbandonare per
sempre la Terra, trasferendosi nelle stelle, poich, la Terra era divenuta troppo piccola e stretta per
tutta la razza umana, divenuta pi grande, vasta, immensa e titanica della stessa Terra, nelle stelle,
gli umani divennero talmente immensi e vasti, nella loro civilt, sviluppo e progresso, da eclissare e
ridurre la Terra, il loro stesso mondo primigenio, a un misero granellino di sabbia, a cui confronto,
tutta l'umanit era un immenso e titanico gigante, un immensa catena montuosa...

quel pianetino, la Terra, divenne noto a tutti, come il Mondo dimenticato o il mondo Perduto o
La Terra perduta, che da verde e rigoglioso pianeta, dalla superficie verde e blu, era ora ridotto a
un arido e brullo deserto, poich, il Sole era diventato sempre pi grande vasto e immenso, espando
la sua massa e attivit solare, facendo aumentare la temperatura terrestre, con il risultato che gli
oceani evaporarono, la superficie divenne arida e secca, fiumi e laghi sparirono, sparirono le foreste,
con la terra, ridotta ad aridi deserti, dove le sabbie dei deserti, ricoprivano gli immensi e titanici,
ruderi e rovine delle cosmopoli e titanopoli iper-tecnologiche, abbandonate e diroccate, che
dominavano la terra, nei tempi mitologici e leggendari, prima della grande caduta della Terra,
come gli anziani dei villaggi tribali delle trib Seirenite, descrivono la fine del Et del oro della
terra e l'epoca tra lo spargimento umano nelle stelle e l'epoca della Desertificazione e le guerre
tribali terrestri...

La terra era oramai, un pianetino sperduto nelle profondit del universo, un pianetino dimenticato
da tutti e da tutti, nel resto del universo e dello spazio, dove regnavano grandi Reti, fitte, vaste e
immense, di culture, imperi e civilt umani, post-umani, alieni e transumani e di ogni sorta, tutti si
erano dimenticati del esistenza stessa del pianeta terra, nessuno sapeva nemmeno pi che fosse mai
esistitito un piccolo pianeta verde e azzurro, di nome terra, gli stessi umani che si erano espansi e
diffusi nello spazio, si erano dimenticati della Terra, ricominciando da capo, tutto dal inizio, la loro
storia ed evoluzione, negli altri mondi, pianeti e galassie, sparsi e diffusi nel universo, che erano
divenuti le nuove case e "nidi" o "alberi" della razza umana...

La terra era divenuta del tutto irriconoscibile, non era pi la terra come tutti la conoscevano, non era
pi nemmeno la "Terra" in senso stretto: lo spostamento dei continenti, aveva portato alla creazione
della "Ultima Pangea", o "NeoPangea", un grande e immenso continente dove, si erano radunati e
ammassati tutti i continenti della Terra, che divennero un unico e immenso altipiano detto "massa
PanContinentale terrestre", dove viveva concentrato quel poco che rimaneva della razza umana nel
ex-pianeta terra...

Si narra che l'umanit nacque quando lasci per sempre la terra, spargendosi e dilagando nel
universo e nelle stelle, si narra che gli umani, scoprirono altri universi e altri dimensioni, pi grandi
e immensi del nostro, di cui, la razza umana, si lanci alla conquista e colonizzazione, scoprendo
sempre pi nuove cose...
la Terra, inizialmente, inizi un epoca dorata di ricchezza e sviluppo, portata dal esplorazione
umana dello Spazio e dalla sua conquista... ma quel epoca dorata, durata tanto, giunse al termine...
qui si form una fase geologica della terra, detta "Antropocene", segnata dalla razza umana...

da allora, i mondi esterni alla terra, divennero pi ricchi, potenti, sviluppati ed evoluti della terra,
che venne surclassata da questi ultimi, la Terra non riusc a tenere il passo ai mondi e pianeti esterni
alla terra e al sistema solare, cos, la terra piomb nella povert, nel ignoranza e nel arretratezza,
diventando un pianetino di periferia, ai confini e ai margini delle grandi reti mercantili
interplanetarie e inter-galattiche...

al tempo dello "Spargimento", la razza umana abbandon di massa la Terra, per andarsene nello
spazio, a vivere in nuovi mondi e pianeti, ma la razza umana si divise in due fazioni:
i figli delle stelle: coloro che vollero lasciare la Terra, per emigrare di massa nello spazio, per
cercare nuove opportunit e un futuro migliore, che nella terra non c'e, la fazione maggioritaria...
i figli della terra: coloro che si rifiutavano di lasciare la terra, coloro che si sentivano troppo legati e
radicati nella terra, per poterlo lasciare, coloro che preferirono custodire la terra, invece di
andarsene nello spazio, la fazione minoritaria.

Da quel momento, i pochi esseri umani che rimasero nella terra, chiamano gli umani che si
diffusero di massa nello spazio, come "i figli delle stelle" o "il popolo delle stelle"...

mentre nello spazio, si diffusero ovunque i semi del uomo, l'umano divenne l'abitante di una
miriade sconfinata e illimitata di mondi, interi mondi e pianeti, vennero dominati dalla Razza
umana...

da quel momento, la terra, sub numerose ondate di colonizzazione e di conquista, da parte di imperi
e di civilt aliene, si narra che si formarono e crearono nella terra, razze ibride mezzi umano e
mezzi alieno.
Da quel momento, si form un era geologica della terra, detta "Xenozoico", o "Xenocene", segnato
da una massiccia presenza di forme di vita aliene nel pianeta terra e da una alienizzazione urbana e
non del pianeta terra...

le citt in rovine degli umani, sono dette "le citt di ferro", mentre le citt in rovine degli alieni,
sono dette "le citt nere", queste ultime, sono temute da tutti, i popoli delle montagne e dei deserti,
hanno molta paura ad avvicinarsi a quei luoghi, reputandoli oscuri e maledetti...

Le tre principali religioni abramitiche della Terra, ovvero, Cristianesimo, Ebraismo e Islam, erano
andate in declino, si erano ridotte a esigue e sparute minoranze, macerate e spazzate via dal
avanzare del mondo moderno e della modernit, le tre grandi religioni abramitiche, allora, decisero
di riunirsi, in una sola e unica religione, una religione che fosse la sintesi delle tre grandi religioni
abramitiche, ovvero la "Chiesa antropica" o "chiesa del Uomo", per cui l'essere umano e la
creazione eletta e prescelta di dio, l'unico tramite tra Dio e il resto del universo, la "voce" ed
"essenza" stessa di Dio.

La "Chiesa Antropica" e composta di "Suprematisti Antropici", ovvero, sostengono l'ideale della


superiorit e supremazia della razza umana, sulle altre specie viventi e forme di vita, per la "Chiesa
antropica", la razza umana e la razza superiore, mentre le specie e razze non-umane, sono razze
inferiori, da soggiogare per il bene della "Civilt antropica", per la "Chiesa Antropista", la civilt
umana che domin la terra e conquist le stelle e l'universo, per poi espandersi in altre dimensioni e
universi, nelle ere e millenni precedenti e passati, sarebbe stata "Indebolita" o "corrotta" dalle
fusioni e mescolanze bio-genetiche, che avvennero tra gli esseri umani e le razze aliene, generate da
sistemi sofisticati di manipolazione Bio-genetica del DNA, che port alla diffusione e
proliferazione di razze ibride umane-aliene, sia sulla terra, che nello Spazio, ma la Chiesa antropica,
vede come segno del indebolimento della razza umana, anche l'emancipazione della donna e delle
categorie LGBT, la "Genderizzazione" della societ, la diffusione di innumerevoli variet e
multiformit sessuali e biologiche umane, create dal progresso scientifico-tecnologico, la
mescolanza pan-specie di umani e alieni, la creazione di razze Post-Umane o Trans-Umane, che
fondono struttura biologica a struttura Cibernetica o robotica o la diffusione di robot talmente
evoluti e avanzati, da emulare e imitare gli esseri umani o le entit biologiche, per gli "Antropisti",
tutte queste, erano viste come minacce per gli "Umani basici" o gli "umani primigeni", ovvero, gli
umani biologici, visti come gli "Umani naturali" o "umani non-sofisticati"...
per la chiesa Antropista, questi sono tutti segni del declino e decadimento, lento ma costante, della
razza umana, del "Homo Sapiens", visto come in via d'estinzione, condannato ad essere spazzato
via o annientato sia dal progresso scientitifico e tecnologico che dal cammino del Evoluzione, la
Chiesa antropista e ultra-conservatrice, si oppone a ogni cambiamento o evoluzione del essere
umano, il loro scopo e mantenere la forma originaria e primigenia degli esseri umani, che per la
Chiesa antropista e "l'immagine e somiglianza di Dio", la forma fisica del Dio Abramitico.

molti seguaci della Chiesa antropica, decisero di portare una grossa parte di umani biologici nello
Spazio, trasportandoli in altri pianeti, usano come colonie o territori coloniali,dove continuare e far
perpetuare gli umani biologici, tenendoli lontani dai territori extra-umani o Non-antropici, lo scopo
di queste "colonie planetarie" della frangia spazialista della Chiesa Antropista, nello spazio e quello
di ricreare gli "Umani primordiali" o umani primigeni, la razza umana antecedente alla societ
moderna e al epoca scientifica e tecnologica, l dove la razza umana biologica, potesse ricominciare
da capo, disintossicandosi da una societ Pan-terrestre e Pan-Galattica, vista come aliena, strana,
bizzarra, corrotta e degenerata.

in tempi arcaici e remoti, la terra era stata devastata da catastrofi ecologiche e ambientali, la Terra e
la razza umana, riuscirono a salvarsi, tramite l'avvento di una civilt, nota negli studi storici e
archeologici del passato remoto della terra, come "Restaurazione Ecologica" o "Civilt della
Sinergia Ecologica" o "Cultura della Eco-Sintesi", ovvero,una civilt umana-antropica, dove le
metropoli, sono una fusione tra foresta e citt, tra zona urbana e habitat naturale, il cui sistema
economico-sociale, fonde societ antropica con il mondo naturale...

ma prima, le societ contadine e rurali, erano state distrutte e spazzate via dalla modernizzazione e
dal industrializzione, la societ urbana, per molti umani, era vista, come alienante e degenerata,
l'odio per una societ troppo scientifica e tecnologica, accusata di mettere il pensiero razionale e il
calcolo e l'analisi, prima del emozione e del sentimento, di aver messo le leggi sociali, prima del
istinto e del impulso primordiale...

quando la razza umana lasci la terra, con l'avvento dello Xenocene, i seguaci del "grande Albero",
nacquero come una Setta e organizzazione semi-religiosa, con lo scopo di difendere e tutelare la
natura e l'ambiente del pianeta terra, viste come minacciate, prima dal eccessiva presenza ed
espansione del uomo e pi tardi, millenni e millenni, dopo dal avvento dello Xenocene, ovvero dalla
grande "Xenoformazione", ovvero, la colonizzazione della terra da parte di forme di vita aliene o
esterne alla Terra, che coinvolse la terra, in epoche ancestrali e remote, lo scopo dei "Figli del
Albero", era la tutela e preservazione della Biosfera terrestre, sia dalla "Antropizzazione" della
Terra, che dalla "Xenoformazione" della terra, i "Figli del Albero", usarono ogni mezzo, anche
violento e armato, per difendere la natura e l'ambiente del pianeta terra, ben presto, la setta, divenne
un culto messianico,che venera il "Grande Albero", detto anche "l'Albero del mondo", una specie di
"giardino del Eden", nascosto da qualche parte nella terra, da cui la natura rinascer dalle
devastazioni causate sia dalla razza umana, che dalle civilt aliene, che dalle catastrofi ambientali,
da cui, la Terra avrebbe recuperato il suo aspetto e natura originaria, "i Figli del Albero", si
considerano i custodi e guardiani della vita Biologica e bio-organica nella terra, si considerano parte
della "missione eletta" di riportare la vita biologica nella terra, di rendere di nuovo "verde" il
pianeta terra, spargendo ovunque i semi e le radici del "grande Albero"...

la venuta del Predicatore

in una terra arida e desertica, un uomo, viaggia in un deserto, camminando, vestito e ricoperto di
stracci, l'uomo e fuggito in tempo, dal inseguimento, di una trib di un villaggio del deserto, l'uomo
e ricercato per essere un imbroglione che ha venduto ferrovecchi costruiti malamente, spacciandoli
per resti antichi della Civilt dei palazzi di Metallo, come sono chiamati gli antichi abitanti
leggendari delle cosmopoli futuristiche abbandonate e diroccate...

l'uomo finisce per, in mezzo a una tempesta di sabbia, violenta e furiosa, che costringe l'uomo a
rifugiarsi e ripararsi in quella che sembra una via di mezzo tra una caverna e un edificio
abbandonato, ma non si vede bene, poich la tempesta di sabbia, copre la vista al uomo...

il viandante, rifugiato in quella strana caverna, scopre che il realt, sono i resti di un edificio
abbandonato, vecchio di millenni, ricoperto dalle sabbie, dove il viandante, in cerca di materiali o
cianfrusaglie antiche, da vendere a qualche villaggio tribale o a qualche Pirata spaziate o migrante
planetario, ma rovistando in quelli che sembrano gli scaffali di un negozio, il viandante, trova dei
vecchi libri, libri antichi, testi marci, logori e sgualciti, scritti nelle antiche lingue perdute terrestri,
nelle lingue dei popoli e civilt antecedenti allo Spargimento nelle stelle della razza umana, testi
scritti in strani e misteriosi alfabeti, alfabeti divenuti oramai ignoti, sconosciuti o dimenticati, come
l'alfabeto latino, ma anche la lingua inglese, che l'uomo non riesce a leggere e comprendere, i libri
in questione, sono sia libri di fiabe, che libri a tematica Disney, l'uomo, si limita a guardare e
osservare le immagini e figure, vedendo principi, principesse, castelli, cavalieri, ma anche
personaggi dei cartoni animati e mondi magici-incantati...

l'uomo, giunge in un villaggio tribale, abitato dalla trib dei Kokdrani, una trib bellicosa e
conflittuale, simili a incroci tra Africani e Nordici-Scandinavi, l'uomo si ritrova circondato, con i
guerrieri Kokdrani, che minacciando di uccidere il viandante, trafiggendolo con le lance,
accusandolo di essere un farabutto imbroglione, che vende prodotti falsi...

ma l'uomo, che rivela di chiamarsi Anbaro, per uscire da quel guaio, tira fuori dal suo sacco, uno dei
libri, presi dal palazzo sepolto nelle sabbie, lo impugna, alzandolo verso l'alto e gridando

Anbaro: fermi! FERMI! Io sono il Messia! Io impugno il sacro libro! Sono il prescelto! L'eletto!
Mi manda il dio Supremo, il signore delle Fiabe, di nome Ialt Disanay!!!

Anbaro, cos, si spaccia per il Messia, di una religione, chiamata Desaneismo, basata sulla verit
rivelata dai testi sacri, rinvenuti per miracolo in una caverna, dove un entit divina, chiamata Ialt
Disnay, si sarebbe rivelato ad Anbaro, apparendogli in un aura luminosa, affiancato da dio Mickai
Mouse, che i testi sacri, chiamato anche Topolin, Mickai Mouse avrebbe detto ad Anbaro lui e il
mio Padre celeste e Sommo messia, ascoltalo!, a cui avrebbe seguito Ialt Disnay, che gli avrebbe
detto ad Anbaro
io sono il sommo, io sono la via, io sono il bene e la luce! Tu misero mortale senza fantasia!
Dovrai ascoltarmi! Tu da ora... avrai il sommo incarico di divulgare il mio verbo alle genti
ignoranti e pagane! Dovrai tu insegnare alle genti blasfeme e senza fantasia e senza musica, cosa
sia la sacra e divina religione della divina fantasia disneyana!

ma Anbaro, arriva o a travisare e male interpretare i contenuti di quei libri o a stravolgere in


contenuto di questi ultimi, inventandosi di sanapianta, numerosi elementi, mettendoci dentro sesso e
violenza, o aggiungendoci lui stesso, cose prima inesistenti in quei libri...

usando avanzati macchinari rubati dai ruderi dei palazzi abbandonati, Anbaro, spaccia i prodotti di
quelle tecnologie avanzate, per miracoli o forme di magia, provenienti dai Poteri divini che
Anbaro avrebbe ottenuto da Disnai (che sarebbe Walt Disney)...

cos, Anbaro, crea accidentalmente, una nuova religione, una nuova chiesa, che inizia a diffondersi,
facendo proseliti tra le trib del deserto

ma ben presto la Chiesa Disneyana, dopo aver creato un suo esercito armato fino ai denti, d il via
a delle guerre sante, condotte contro le religioni rivali e concorrenti: la Chiesa Antropica, la
Congrega Iperborea, l'Ordine del grande Albero, il Tempio di Otakun, il Tempio MarvelDiciano...

avvengono nei deserti, battaglie campali tra la Chiesa Disnaiana e il Tempio di Otakun;
quest'ultimo, una religione basata sui Manga e Anime giapponesi, che vede nel Giappone,
l'Israele della Stirpe Otakun, la stirpe eletta dal dio Mang'hai, il padre supremo di tutti gli dei
Manga e Anime, generatore delle razze Nipponiche, come Tsundere, Yandere, Shonen e Shojo.
I sacerdoti di questa religione, sono i Cos'playan, sacerdoti che si dice, abbiano poteri sciamanici
mistici, tra cui entrare in contatto con la propria anima con gli Spiriti o essenze dei personaggi
di Manga e Anime, che vivrebbero in un livello superiore del esistenza, chiamato Akibahai, che a
seconda delle fonti, miti e leggende, sarebbe la Terra leggendaria dei Manga e degli Anime, tipo
Avalon o il giardino del Eden...

un gruppo di guerrieri della Congrega di Thule, cattura e tiene prigioniera, una famiglia di una
trib delle montagne, che si convertita da poco alla fede Disnaiana, che partita dal loro villaggio,
per raggiungere un villaggio tribale nel deserto, che si convertita alla religione disnaista...
ma la famiglia, che viaggia nel deserto, viene circondata e catturata, dal gruppo di guerrieri
neoIperborei, che inizia a seviziare e maltrattare la famiglia di indigeni...

donna tribale: vi, prego, Sommo Disnai, Ti imploro o Dea della cerchia delle principesse celesti!
Punisci questi blasfemi infedeli! Non sanno quello che dicono!
Guerriero NeoIperboreo: AHAAHAHAHA!!!! ma sentitela questa volgare donna prodotta dal seme
corrotto delle forze demoniache Israelite! Ecco a cosa ha portato la volgare e blasfema societ dei
modernisti mescolatori! A una massa di corrotti degenerati nel corpo e nella mente! Una societ di
volgari femminei, che hanno rifiuto lo spirito maschile e guerriero della Grande Thule!

il governo della congrega di Thule, vede nella chiesa Disnaiana, un frutto marcio e corrotto della
precedente civilt decaduta, una creazione dei Demoni sionisti, per corrompere la Societ
Thulaica, ritenuta pura e nobile dai suoi seguaci, rendendoli deboli ed effeminati e "Passivi",
corrompendo la societ Machista e guerriera dei Thuleani...

cos, ha inizio una guerra violenta e devastante, tra la Chiesa Disnaiana e la congrega di Thule, una
guerra dove i Disnaiani, riescono a tenere testa ai Thuleani...

Anbaro inizia a tenere dei sermoni, ai suoi seguaci, al interno dei ruderi di Disneyland, dei ruderi
del parco di divertimenti, che Anbaro e i suoi seguaci, credono siano gli antichi resti del mondo
perduto, della "Terra di Disnai", un antica terra leggendaria e mitologica, una specie di Paradiso
perduto o di et del oro, una terra antica, amena e spensierata, dove il male non esisteva, dove non
c'erano odio e violenza, dove tutti si amavano e si volevano bene, vedendo nei ruderi di quel
castello, l'antico castello dove sarebbe vissuto Disnai e la "Prima creazione", ovvero Mickai Mauss,
la creatura primigenia, un rudere visto come il centro del mondo, come il centro della creazione,
dalla "Chiesa Disnaiana", come la terra dove nacquero le fiabe e le favole del genere umano,
oramai, decaduto e in declino, surclassato dalle razze blasfeme e peccaminose, le razze e popoli che
hanno rifiutato il sacro verbo delle Fiabe e dei "Cartoonsi"...

Anbaro, reclama di voler creare il paradiso in terra, di voler rendere la Terra, quel mondo morente,
un mondo in rovine e macerie, un mondo alla deriva, in un mondo bello e splendente, in un paradiso
ameno e spensierato, ovvero, creare il paradiso in terra, creare una societ di amore, virt, bont e
giustizia, una societ dove sar scomparso definitivamente la malvagit e cattiveria umana, una
terra dove le fiabe e i sogni saranno divenuti realt...

per Anbaro, gli umani non hanno mai creato quel mondo, perch le "antichi stirpi", i popoli delle
antiche civilt, non credevano nei sogni e nelle fiabe e la loro incapacit di crederci, non ha mai
permesso alle fiabe di poter diventare realt, Anbaro reclama che tutto sta nella Fede, nel credo, che
basta credere fortemente in qualcosa, perch quella cosa, possa diventare realt,

Anbaro, viene visto dai suoi seguaci, come un nobile, un puro di cuore, come un idealista
romantico, come l'incarnazione del bene e della luce, come un "Nobile" d'animo, come un principe,
come un "Cavaliere", che vuole combattere il male e l'oscurit, che vuole risolvere i problemi del
mondo, vuole salvare la razza umana, vuole salvare il mondo, vuole creare un mondo migliore,
vuole far rinascere o salvare un mondo morente o sulla via della distruzione...
ma Anbaro, controlla le masse, che si ingrossano sempre di pi, affascinati e colpiti dai "poteri" di
Ambaero, tramite i suoi poteri magici, la sua "Magia", dei dispositivi nanotecnologici e alieni
camuffati e nascosti, che Anbaro, usa per fare dei "Miracoli", come guarendo o curando ferite e
malattie della gente, facendo crescere le piante nelle rocce e nelle sabbie dei deserti...

ma quando i macchinari avanzati, iniziano a rompersi o deteriorarsi, Anbaro, si inventa altre storie,
affermando che il Supremo Disnai, gli ha tolto i poteri, per mettere alla prova, la fede del popolo
Disnaiano, Anbaro, nei suoi discorsi, si inventa di aver avuto delle "Apparizioni", del supremo
Disnai, che gli ha detto di combattere e contrastare gli "Infedeli", i nemici del unica fede rivelata,
della fede Disnaiana, affermando che Aparin, una creatura mistica simile a un papero con abiti
strani, avrebbe fatto da intermediario tra il supremo Disnai, dio delle fiabe e Anbaro, ammonendogli
che da ora, Anbaro avrebbe avuto il mandato divino di scatenare la guerra santa contro gli infedeli e
di diventare il "Signore supremo" e "imperatore" del popolo fiabesco-cartoonesco...

Anbaro, si f proclamare dai suoi seguaci come "Re dei Sogni", con titoli roboanti come "Signore
dei Cartoo'nsi" o "Imperatore delle stirpi Disnaiane", o "Re incantato", i suoi seguaci, radunati
attorno al castello diroccato, iniziano a pregare e a venerare ad Anbaro, iniziando a creare delle
"Reliquie" o talismani dalle feci e urine e gocce di sangue di Anbaro, donate dallo stesso anbaro,
per rafforzare la fede dei suoi seguaci...

Anbaro, per mettere i seguaci dalla sua parte, prende vari libri di fiabe, recuperati dal luogo in cui si
era rifugiato dalla tempesta di sabbia e mettendoli assieme, scrive un testo sacro, una "Bibbia", del
Disnaismo, ovvero, "il Libro degli Incanti Disnaici", che Anbaro, impone ai suoi seguaci, di
studiarsi e impararsi a memoria, per essere veri e devoti fedeli della Chiesa Disnaiana...

Anbaro, viene affiancato da un potente e temuto sacerdote della sua "Chiesa", ovvero, Sior Aragain,
che diventa una figura di alto rango al interno della chiesa Disnaiana...
La chiesa Disnaiana, diventa un vero e proprio impero, dotato di un grande e vasto esercito, un
impero che mandando i suoi eserciti, conquista e soggioga interi villaggi, dove le popolazioni locali,
vengono convertite a forza alla fede Disnaiana, senn, il villaggio viene spazzato via e la
popolazione sterminata, come mezzo per combattere gli "infedeli" o i "Miscredenti"...

nel "impero Disnaiano", si scatena una violenta e feroce persecuzione dei "diversi", di chiunque non
sia allineato ai canoni dei testi Fiabeschi e delle Fiabe Disnaiane, l'impero vara una politica
misogina e sessista, che vede le donne come entit che devono essere devote alla riproduzione e alla
fedelt coniugale, ma Anbaro, il "Pontefice" di questa religione, vuole una religione pura e
osservante, per questo, fa vietare i testi fiabeschi pi moderni, visti come corrotti, deviati e inquinati
dai "Pagani" o dai "miscredenti", da coloro che hanno rifiutato il credo favolista del supremo
Disnai...

nel impero Disnaiano, si sostiene e promuove l'esistenza di una "Razza fiabesca" o "Razza
Favolesca", di un leggendario "popolo della terra delle favole", esistito agli albori dello spazio e del
tempo,

ben presto, Anbaro piomba e sprofonda nel delirio di grandezza e di onnipotenza, iniziando a
montarsi la testa, iniziando a confondere la verit con la menzogna, iniziando a credere e pensare
nella sua testa, di essere veramente il Messia o il prescelto del "sommo Disnai" per guidare e
dominare il mondo, per espandere ovunque la fede divina del sommo Disnai...

cos, Anbaro, per rafforzare la fede dei suoi seguaci, inizia a inventarsi e raccontare delle storie di
sanapianta, del tutto inventate dallo stesso Anbaro, ma che lo stesso Anbaro, dopo aver perso la
capacit di distinguere la verit dalla falsit, per via delle suoi problemi mentali, inizia a crederci di
persona...

ma ben presto, il Disnaismo, inizia a degenerare, diventando una religione estremista e fanatica, che
uccide e tortura chi non si allinea alla dottrina ufficiale della "Chiesa" disnaiana, chi rifiuta quelle
dottrine, viene bollato e condannato come "peccatore" "Eretico" "Blasfemo" "Profano"
"dissacratore"...

ma nei rituali disnaiani, iniziano ben presto, ad essere praticati, dei rituali a base di sesso e violenza,
rituali dove delle donne, sono costrette ad accoppiarsi con uomini vestiti da versioni grezze e rozze
di personaggi dei cartoni animati o delle fiabe, rituali voluti, da Sior Aragain, come tentativo di
creare la "Razza Disnaiana", di creare una razza "Pura", incapace di crudelt e malvagit, capace
solo di amore e bont, che dovr colonizzare e popolare il mondo intero, creando da capo, una
nuova civilt della pace e del amore, sui ruderi e rovine delle precedenti civilt peccaminose, le
civilt piombate nel peccato e nella perdizione,

la Chiesa Disnaiana, degenera in una dittatura Teocratica, dove il potere e tutto concentrato in mano
ad Anbaro...

ben presto, la Chiesa Disnaiana, inizia a militarizzarsi, armandosi fino ai denti, dotandosi di un
grande e numeroso esercito, raccogliendo armi e armamenti da ogni dove, facendo affari e
compravendite, con trafficanti d'armi delle citt e colonie e porti spaziali illegali e irregolari dei
pirati spaziali e dei trafficanti planetari e dei Territori Galattici ribelli, delle Terre di Nessuno
della galassia, dei Far West galattici, dove si trova la Ex-Terra, ma trafficando anche con trib
indigene dei deserti e con Repubbliche e regni di Custodi di Antichit e di Custodi dei palazzi
celesti, come vengono chiamati i popoli e regni e trib, che controllano e abitano i ruderi e rovine
delle antiche cosmopoli terrestri e aliene della Terra, oramai decadute...
ma la Chiesa Disnaiana, inizia a creare e costruirsi propri armamenti e veicoli da guerra, dei carri da
guerra, di metallo e acciaio, molto rudimentali, creati a Carbone e vapore, oppure, creati con antichi
pannelli solari, oppure, mossi da eserciti di schiavi dai territori conquistati, costretti a far muovere le
ruote con il loro movimento corporeo, tipo uina Galea da guerra del Impero veneziano del
XVIsecolo, ma in forma di rudimentale carro armato terrestre gigante, che si muove sulle sabbie...

la societ della Chiesa Disnaiana, diventa ben presto, una societ militarizzata, una societ semi-
militarista, ossessionata dalla guerra contro i "Miscredenti" e nella difesa della "Purezza" della
societ Disnaiana...

La Chiesa Disnaiana, entra in guerra e conflitto, contro una chiesa rivale e concorrente, la Chiesa
Antropica, una fazione religiosa-politica, che una fusione di Cristianesimo, Ebraismo e Islam,
divenuti con il tempo, una sola e unica religione, una chiesa che vede l'essere umano, come la
specie superiore o la specie eletta, come l'unica specie a immagine e somiglianza di Dio, reputando
le altre specie, come o Inferiori o Demoniache, o come non al altezza del genere umano o come
creazione del Diavolo, per corrompere e distruggere la perfetta creazione divina, ovvero, l'uomo...

la Chiesa antropica, guidata dal Pontifai-Khalif Ansar Al-Benedictus III, una via di mezzo tra un
Papa e un Califfo e un Sacerdote e un generale, reputa la chiesa disnaiana, come dei Pagani, come
dei blasfemi nemici del Dio monoteista, poich i Disnaiani, vogliono creare il paradiso in terra,
vogliono rendere il mondo stesso, lo stesso mondo materiale un paradiso, i Disnaiani, non cercano il
paradiso dopo la vita o dopo la morte, ma vogliono creare il paradiso in terra, i Disnaniani non
credono in Dio, ma credono nella Magia, credono nelle Fiabe, credono nei Sogni, credono nei
Cartoons'i, negli antichi cartoni animati, i Disnaiani, non cercano il verbo rivelato nel Libro dei
popoli, una fusione di Bibbia, Corano e Torah, nata da coppie sparse e frammentarie dei Testi delle
religioni monoteiste, radunate poi in un solo e unico libro...

cos, inizia una guerra di religione su vasta scala, tra la Chiesa Disnaiana e la Chiesa Antropica, una
guerra,dove i Disnaiani, riescono a tener testa alla Chiesa antropica, una guerra della chiesa
umana, contro i Pagani, contro i praticanti di Stregoneria, contro gli Infedeli o
Miscredenti, contro i Superstiziosi...

nelle guerre d'espansione del "Sacro Impero Disnaiano", inizia una guerra contro "la Congrega di
Thule" una fazione xenofoba e di estrema destra, che fonde Eugenetica, NeoNazismo, Societ
Tripartita, Feudalesimo e tradizionalismo...

molti guerrieri disnaiani, sono indottrinati e cerebrolavati, con Anbaro che gli fa credere, che se
cantano delle canzoni allegre e felici come "un tocco di Papero e il Topo va gi...", per diventare
invincibili e immortali, perch convinti di essere "protetti" o "schermati" dalla "Magia" o "Incanto"
o "allegria" della canzone, che i membri della setta, credono possa respingere i proiettili e renderli
immortali, ma molti di quei guerrieri, finiscono uccisi o massacrati, dalle armi da fuoco rudimentali
dei soldati della "Congrega di Thule"...

altri guerrieri disnaiani, si buttano nei campi di battaglia, conducendo attacchi suicidi, con cinturoni
e giubbotti esplosivi, carichi di barre d'uranio, catturati dalla chiesa disnaiana, in depositi di scorie
radioattive abbandonati da millenni, ma anche attacchi suicidi con bombe ed esplosivi, con la chiesa
che indottrina quei guerrieri, facendogli credere che se si fanno ammazzare, allora andranno nella
"Terra delle Fiabe", dove tutti cantano e ballano e dove sono tutti felici e contenti, dove non ci sono
lavori o fatica o impegni, dove la vita e una continua avventura...

ma i guerrieri disnaiani, riescono a vincere numerose battaglie contro la congrega di Thule,


riuscendoli a respingerli e sbaragliarli, ricacciandoli nelle montagne, dove si trovano le zone base
della congrega di Thule...

i successi militari iniziali, rafforzano il potere di Anbaro e della "Congrega Disnaiana"...

nella sua espansione territoriale, la chiesa disnaiana, si scontra contro una fazione rivale, gli
Otakun...

Nella religione Otakun, i migliori guerrieri Otakun, giungono in una "Cerchia paradisiaca",una zona
del paradiso, fatto da 100 ragazze "Maid", ovvero, Cameriere-cosplayer dei fumetti giapponesi o da
ragazze sexy manga-anime, che delizieranno il guerriero otakun per l'eternit, i guerrieri otakun, si
scrivono e tatuano sul corpo, dei caratteri "Kanji" giapponesi, che per gli stessi Otakun, ne
ignorano il significato, ma che credono siano dei sigilli magici, che usano per evocare poteri
sovrannaturali e magici, che i guerrieri Otakun credono o pensano di avere, cosa che causa perdite
pesanti nelle guerre dei guerrieri Otakun contro le fazioni rivali...

nella religione Otakun, il mondo ancestrale era popolato da razze mitologiche e leggendarie, come i
Super-Sayan, i "Kawaii", i "Neko", i "Mecha", i "Kaiju", credono che il mondo e la razza umana,
vennero creati a partire da una terra leggendaria e mitologica, detta "Nippon" o "Toky-Osak" a
seconda delle versioni,

il capo degli Otakun e il "Shogu-Damon supremo", una specie di imperatore, che afferma di essere
l'ultimo discendente, di figure leggendarie, i "Sacri imperatori di Nippon" come Eichiro Honda (il
creatore del manga "One Piece"), Great Teacher Onizuka (un "Manga" giapponese), l'Imperatore
Hirohito e Akira Toriyama (il creatore del manga "Dragon Ball") e Osamu Tezuka (celebre
fumettista e regista d'animazione giapponese), che secondo i miti e leggende Otakun, scatenarono
una guerra contro il demone cosmico detto "Sanriu", che cre i demoni rivali Hell'Kitt' (Hello
Kitty), alleandosi contro i "Demoni occidentali", ovvero, i Demoni di Hollywood, i cartoni animati
americani, che vennero guidati da Donald Trump, Jack Chick (un fumettista cristiano-evangelico
americano, noto per i suoi "Tracts") e John Wayne (negli antichi testi, spesso travisati e male
interpretati, vengono confusi date ed epoche storiche, spesso diversi e contradditori tra di loro,
spesso riscritti e modificati dai loro proprietari, che cercavano di comprendere o interpretare quegli
antichi testi)...

nella religione Otakun, l'antica terra di Nippon, era un paradiso perduto, un tempo dorato
leggendario, un et del oro, dove non c'era odio e violenza, dove c'erano solo pace e amore, dove i
"Dating Sim", gli spiriti del amore, portavano a tutti, pace e concordia, un regno dorato e divino, la
"terra degli dei", minacciata dagli attacchi ripetuti da parte dei "Demoni esterni", i blasfemi demoni
e i peccatori nemici della pura e autentica fede di Nippon, che venne rivelata al Shogu-Damon, che
venne "Ispirato", dalla sacra figura del Dio supremo "Mangaku", che spinge il Shogu-Damon, a
scrivere il sacro testo della fede Otakun, il "Grande Libro Manga", la "Bibbia" degli Otakun.

La "Chiesa Disnaiana", scatena una guerra su vasta scala contro gli Otakun, che i Disnaiani, vedono
come degli infedeli o come dei miscredenti, come una "Religione" rivale e concorrente...

ma nella guerra contro gli Otakun, le armate Disnaiane, ottengono sia delle vittorie, che delle
sconfitte, per, tenendo testa ai Disnaiani...

La Chiesa Disnaiana, inizia a prelevare dei bambini dalle loro famiglie, rinchiudendoli ed
emarginandoli dalla comunit, rendendoli dei guerrieri devoti e fanatici alla fede disnaiana, creando
un corpo d'elite, di guerrieri speciali iper-devoti e fanatici, chiamati Guerrieri della terra del
sogno, che vengono indottrinati a odiare e disprezzare qualunque cosa sia esterna alla chiesa
disnaiana, reputandola barbarica, arretrata e inferiore...

la chiesa disnaiana, arriva a creare una Casta di persone superiori alle altre, che vengono chiamati i
Puri o i figli di Disnai da Anbaro, casta di cui fa parte lo stesso Anbaro, reputata dalle autorit
della Chiesa, come i diretti eredi e discendenti del antica stirpe disnaiana, gli ultimi esseri umani
puri al mondo, puri nel anima e nello spirito, coloro che hanno il sangue fiabesco, una Razza
fiabesca, la Razza magica, divenuta al interno del impero Disnaiano, una casta a s stante, una
casta di potere...

ben presto, i Figli di Disnai si fanno concentrare attorno a loro, tutte le ricchezze del impero,
prendendosi tutto loro e non lasciando niente agli altri, pensando solo a se stessi e fregandosene
degli altri, ben presto, i Figli di Disnai, iniziano a sfruttare, sia gli abitanti stessi del impero che i
popoli conquistate dalle armate Disnaiane, come degli schiavi, costretti a esaudire ogni desiderio e
capriccio, di coloro che si fanno chiamare i Principi, coloro che vantano di essere gli ultimi
discendenti dei Re delle fiabe, dei regni magici e incantati, esistiti agli albori del tempo e creati
dal Sommo Disnai...

al interno del impero, iniziano a crearsi delle diseguaglianze sociali tra ricchi e poveri, si crea una
societ dove regnano angherie e prepotenze, dove i forti prevaricano sui deboli, dove l'impero di
Anbaro, si mette dalla parte dei forti e dei potenti, della Casta dei ricchi, osannandola e
celebrandola, come nobili d'animo, esaltando i ricchi e potenti, vedendoli come i Re buoni delle
fiabe o i principi azzurri delle fiabe, con la convinzione errata, da parte dello stsso Anbaro, che i
ricchi delle fiabe e i potenti delle fiabe fossero tutti buoni, bravi e belli, che il potere sia bello, che i
poveri siano cattivi, che ricco e bello, voglia dire anche buono...

l'impero diventa anche razzista, diffondendosi un razzismo dei Principi contro la gente comune,
vista come Barbari o selvaggi senza sogni, come sacchi di carne inutili, come bestie selvagge
incapaci di sogno o fantasia, che non sanno vivere nelle fiabe, come esseri spiritualmente e
mentalmente arretrati, poich, nella chiesa di Anbaro, solo chi crede nelle Fiabe, potr rinascere e
andare in Paradiso, ovvero, nella Terra delle Fiabe, mentre, chi non crede nel sacro verbo della
Fiaba Disnaiana, andr a finire al inferno, nel Oscurit terrificante, un luogo buio e oscuro,
abitato da mostri mangiacarne, che uccidono e torturano le persone per l'eternit...

ma Anbaro, divenuto un imperatore supremo, inizia a diventare Paranoico, iniziando a vedere


nemici dapertutto, cos, Anbaro instaura ben presto, uno stato di polizia, facendo leva sui Guerrieri
della terra del Sogno, che diventando una polizia politica o una guardia del regime di Anbaro, che
inizia a perseguitare, con arresti, torture, uccisioni o esecuzioni pubbliche, chiunque sia accusato o
sospettato di essere un nemico del Sommo Disnai, chiunque sia un Infedele o un Apostata,
chiunque sia servo di Malvagiun, il Demone supremo della fede disnaiana, l'incarnazione del
male, che complotta per diffondere il peccato nella societ disnaiana Casta e Pura e Nobile
d'animo

ma Malvagiun, non altro che il cattivo di una fiaba a cartoni animati della Disney, simile a una
fusione tra Malefica e Jafar, creato dallo stesso Anbaro, dopo che ha travisato e male-interpretrato
quelle fiabe a cartoni animati...

il regime di Anbaro, d il via a una massiccia campagna di propaganda, facendo leva sulla paura e il
terrore, fomentando la paranoia e psicosi verso i Malvagi o i Cattivi nella societ disnaiana
verso i Brutti cattivi, che vogliono rovinare la gioia e allegria e felicit del Impero
disnaiano, arrivando a manipolare le masse, creando dei nemici artificiali o inesistenti o fasulli, per
cementificare il potere, attorno ad Anbaro, che usa quella propaganda, per rafforzare il suo potere,
autorit e controllo sulle masse...
una propaganda fomentata da Anbaro, secondo i successi e fallimenti e sconfitte della chiesa
disnaiana e del Sacro impero disnaiano, sarebbero causati da un complotto o cospirazione o
malefico piano occulto da parte di Malvagiun e dei suoi seguaci, che sono gelosi e invidiosi del
allegria disnaiana e la vogliono distruggere per far soffrire crudelmente e ingiustamente i poveri
Disnaiani, una propaganda che fa leva sul vittimismo, sulle manie di persecuzione, sul narcisismo e
l'egocentrismo...

Anbaro, come Editto imperiale, impone ai suoi sudditi di ammirare e osannare i Cavalieri,
ovvero, l'esercito privato e polizia personale politica e privata di Anbaro, i Cavalieri, basati dai
cavalieri delle fiabe, vennero creati da Anbaro, come guardia personale imperiale, per l'editto
imperiale, ogni desiderio e capriccio di un cavaliere e un ordine, i cavalieri possono fare tutto quello
che vogliono, per le leggi imperiali, chi buono e puro di cuore, pu fare sempre e solo quello che
vuole, tutto e permesso e consentito ai cavalieri, anche i crimini pi gravi e brutali, poich sono i
Buoni, sono l'incarnazione assoluta del bene, la forma fisica del bene, sono il Bene incarnato,
sono geneticamente buoni, sono buoni nel Sangue e nella struttura organica, i cavalieri essendo
considerati buoni, sono ritenuti intrisescamente incapaci di cattiveria, per l'editto imperiale, solo chi
contro il Sommo disnai e cattivo, invece chi dalla parte del Supremo Disnai, non sar mai
cattivo, ma sempre buono...
il Cavaliere, nella fede disnaiana e l'Eroe, il paladino della giustizia, colui che combatte le forze
del male e del oscurit, colui che dice sempre la verit e che non mente mai, colui che crede nel
bene e nel amore, colui che puro di cuore e d'animo, colui che fedele e devoto alla difesa del
bene e del amore...

ma i cavalieri, iniziano a tradire i loro stessi principi e ideali, non battendosi pi per il Bene o contro
il male, ma battendosi solo per se stessi, iniziando a sfruttare e prevaricare la gente comune,
abbandonadosi a furti, crimini e violenze...

mentre i "Puri", vivono rinchiusi e confinati in un infanzia eterna, non crescendo mai, non
diventando mai grandi, poich per frange estremiste e ultra-ortodosse della chiesa disnaiana, la
crescita o il diventare adulti e peccato, l'adulto e peccato, i "Grandi " sono peccato, l'adulto e
intrisescamente "impuro" e peccatore, mentre il Bambino, incarna la purezza, l'innocenza, incarna la
purezza del Eden, la razza umana prima del peccato originale, colui che libero dal peccato, colui
che per primo, pu liberarsi dalla corruzione e devianza del mondo materiale, per andare nella
"Terra delle Fiabe"...
i "Puri", grazie a un editto imperiale, hanno una "Mamma", una "Madre", ovvero, una donna
schiava costretta ad amare e coccolare il Puro, non trattandolo come un adulto, ma come un
bambino, il Puro, pensa che la schiava, sia veramente la sua mamma o madre, poich i puri, sono
plagiati mentalmente, nel tentativo da parte della Chiesa Disnaiana, di creare umani "Puri " o
"Innocenti" o liberi dalla cattiveria e dalla malvagit, o liberi dal "Peccato", che siano puri e
innocenti come bambini...
i Puri non sanno niente del mondo, vengono "Protetti" dal mondo,devono stare chiusi nei loro nidi e
gusci, dove le loro "Mamme" le amano e le proteggono, protetti nel "Nido d'amore", nella "casa del
amore", dove saranno per sempre amati e coccolati dalle loro madri...

ben presto, la gente smette di credere nella fede disnaiana, iniziando a sentirsi, traditi, ingannati,
fregati e imbrogliati dalla fede disnaiana...

i cavalieri, vivendo nel Oro, nel agio e nel lusso, come anche i Puri,iniziando a diventare infantili,
puerili e capricciosi, poich, non abituati alla vita del mondo esterno, vivendo chiusi e isolati in s
stessi, abituati bene e trattati bene, con eserciti di schiavi e cortigiani e valletti, che li servono e
riveriscono, diventando viziati, venendo trattati come bambini, senza responsabilit o senza mai
essere responsabilizzati, vivendo in una bolla dorata, in una Torre d'avorio, chiusi nei loro problemi,
lontani dai problemi del mondo e della gente comune, pensando solo alla devozioni al Sommo
Disnai e a come ascendere alla Terra delle Fiabe, reputandosi Eletti o Prescelti o Prediletti
o favoriti dal Supremo Disnai...

malgrado nel impero, siano proibiti alcool e droghe o la pornografia, visti come Immorali o
Dissoluti, malgrado le politiche moraliste e puritane del impero Disnaiano, iniziano a diffondersi le
droghe e le sostanze stupefacenti, in maggioranza, droghe aliene o droghe sintetiche, che si
diffondono nel impero, tramite contrabbandieri e organizzazioni criminali, che fanno affari con i
problemi della gente del impero disnaiano...

Anbaro, inizia a essere ossessionato dalla sua stessa religione, inizia a delirare e farneticare, inizia a
fissarsi obbiettivi assurdi e improbabili, reclamando di voler creare una Razza pura, o un mondo
puro, di voler creare una societ di persone Pure; di persone belle e perfette, di persone perfette,
una societ amena e paradisiaca, senza guerre, povert, odio o violenza, senza droghe, senza alcool,
senza pornografia, una societ libera dal peccato, dalla lussuria, dal invidia, dal imperfezione, una
societ pura e perfetta, di uomini puri e perfetti, di cittadini modello...

Anbaro, per rafforzare il suo potere e serrare i ranghi, inizia a scatenare stragi e massacri al
interno del suo impero, conducendo una persecuzione di massa e deportazione ai confini del
impero, sia dei Cattivi, dei Servi di Malvagiun, che anche dei Brutti, poich, Anbaro vuole una
societ di persone Buone e Belle, di uomini Bravi e belli, di persone che siano di grande
bellezza e grande bont, una societ fatta di Principi e Principesse, scatenando uccisioni di
massa, con i Cavalieri che devoti a livello fanatico ai voleri di Anbaro, iniziano a creare delle
fosse comuni, dove buttano i cadaveri della gente ammazzata...
per un editto imperiale, per l'imperatore, tutte le persone brutte, sono persone cattive, i nemici del
impero sono i Brutti e cattivi...

la societ imperiale, diventa anche una societ Misogina, sessista e maschilista, dove la donna
ideale e la Principessa, la Bella donzella delle fiabe, dove la donna deve essere casta, pura e
perfetta, la donna non deve mai fare cose Impure o sporche come atti osceni o pornografici, la
donna non deve mai essere immorale o dissoluta, la donna deve essere passiva e Femminile, deve
farsi salvare dal Principe, dal Cavaliere, diventandone il suo Premio o Trofeo, la donna
Disnaiana, deve sempre essere devota e sottomessa al uomo, al Patriarca, cosa che riflette anche
lo stesso pensiero di Anbaro, un pensiero maschilista e sessista, Anbaro vede le donne come delle
stupide, delle sceme, come creature mentalmente arretrate,vedendo nella principessa delle fiabe,
non un simbolo di bellezza, grazia, armonia o femminilit, ma un segno di debolezza e inferiorit
della donna, per Anbaro, la donna o la femmina pensa solo a stupidaggini e schiochezze, non sanno
pensare alle cose Serie, non sono capaci di fare cose Serie, viste da anbaro come le cose da
uomini, le donne sono quelle che pensano alla Moda, ai vestiti, agli animali carini e a truccarsi, cose
che Anbaro ha letto negli antichi testi, ma che Anbaro reputa inutili e irrilevanti ai fini della societ,
facendole vietare tutte, reputando le cose femminili, come attivit inutili e irrilevanti per la
grandezza del sacro impero disnaiano, ritenendo che la donna sia utile solo come schiava o serva
del uomo o come mezzo di riproduzione...

in una delle sue tante guerra, la chiesa Disnaiana, sconfigge e sbaraglia, una setta religiosa, detta
"Esparasivi", secondo cui le immagini e le espressioni artistiche grafiche, sono viste come
materialiste, come peccaminose, vedendo nella societ precedentemente crollata e decaduta, ovvero,
la "societ delle immagini" o "civilt delle immagini", come una civilt materialista, una civilt
peccaminosa, una civilt che mette l'immagine prima del essenza o della sensazione, vedendo nel
immagine, una prigione della materia, un intralcio alla ricerca della vera spiritualit e della vera
espressione mistica, che non deve basarsi sul immagine, ma sul interiorit, sulla sensazione, su
sensazioni pi vicine a quelle della musica o della scrittura, di arti pi "astratte"...
lo scopo degli espurasivi e spazzare via i resti archeologici del "mondo delle immagini", come
chiamano la precedente e antica civilt antropica decaduta, per creare una societ mistica-spirituale
senza immagini,dove sia pi importante il suono, la voce o la sensazione o la musica, reputando
troppo "imperialista" o "egemonica" l'immagine, reclamando che non si debba vivere di sole
immagini...

ma Anbaro, inizia a rinnegare e ripudiare e tradire i suoi stessi valori e ideali, iniziando a battersi,
non per migliorare il mondo, non per rendere realt le fiabe o le favole, ma solo per avvantaggiare
se stesso, non un impero per il bene del umanit, ma un impero per se stesso, per i suoi voleri e
capricci personali, Anbaro, inizia ad alterare e distorcere la sua stessa fede e religione, assettato e
corrotto dalla sete di potere, per creare un suo potere personale, per dare ragione ai suoi voleri e
comandi, per plasmare la fede disnaiana a sua immagine e somiglianza, per farsi celebrare dalle
masse...

Anbaro, si innamora di una giovane ragazza, una romantica e idealista, di nome Orinsi, proveniente
da un villaggio delle montagne, Orinsi ha lasciato casa e famiglie e tutto quello che aveva, per
seguire e aderire alla religione Disnaiana e per impegnarsi a rendere realt, il mondo migliore, il
mondo magico, promesso dalla fede disnaiana, Orinsi e una ragazza pura di cuore, una ragazza
ingenua e un p infantile, una ragazza a cui piacciono i sogni e la fantasia, una ragazza che crede
nel "vero amore", che crede che i sogni possano diventare realt, che il bene possa sempre vincere
sul male...

Anbaro, inizia a fare pi volte l'amore con Orinsi, ma Anbaro, inizia a tradire segretamente Orinsi,
andando con altre donne e ragazze, da cui estorce rapporti sessuali gratuiti, poich, Anbaro inizia a
mentire alle sue seguaci, affermando che se fanno sesso con lui, allora, potranno andare subito nella
terra delle Fiabe appena moriranno, anzi, Anbaro inizia ad affermare pure, che se le seguaci della
"Chiesa" esaudiranno ogni desiderio erotico di Anbaro, allora, queste ultime,saranno
automaticamente "Purificate" dalla cattiveria e malvagit inferiore...

ma appena, Orinsi, scopre tutto, inizia a piangere, disperata, accusando Anbaro di non averla mai
amata, di avergli trascorso il tempo a mentirli, di avergli parlato di "vero amore" per tutto quel
tempo, senza mai crederci veramente, allora, Anbaro, si infuria, prende un tubo di metallo, iniziando
a picchiare e percuotere violentemente Orinsi, insultandola anche pesantemente, dandogli della
"Sgualdrina", lasciandosi a insulti misogini e sessisti, confessando che lui odia le donne e le
ragazze, come il genere femminile, che reputa le ragazze, come delle stupide o delle sceme, che
credono alle favole romantiche, che credono nel amore, senza capire, che non c'e amore, ma solo
sesso animale (come pensa Anbaro), allora, Anbaro, dopo aver picchiato Orinsi a sangue, ordina ai
suoi uomini, di rinchiuderla in un carcere del impero, dove Orinsi, per ordine di Anbaro, Orinsi
viene crudelmente torturata a sangue freddo

Orinsi: Anbaro! Perch mi fai questo?


Anbaro: devo farlo per il sommo Disnai! Sto seguendo il suo volere! A me non mi importa del
amore, io non ti ho mai amato! IO AMO IL SUPREMO DISNAI! Non te! Perch devo amare una
putrida e schifosa ragazza, che pensa solo al amore e ai sentimenti? A un sacco di carne e melma
che perde sangue dal suo membro sessuale come una carcassa di un animale morto? Una vera
principessa, non perde sangue da quel posto! Non prova pensieri impuri! Non si lamenta se l'uomo
non lo ama o meno! Una vera principessa PREGA AL SUPREMO DISNAI SENZA FIATARE E
DISCUTERE! Una donna che dubita del SUPREMO DISNAI e solo una putrida puttana che serve
solo al mio piacere personale! O preghi e ti sottometti al supremo disnai o fai la sgualdrina, capito!
Orinsi: Anbaro! Ti odio! Sei cattivo! Un uomo vero e nobile!un vero uomo aiuta e protegge la sua
amata! Questo dicono e insegnano le antiche storie! Un principe ama e aiuta una donna, aiuta chi
debole e in difficolt! Questa e la cavalleria! Non insultare le donne o sfruttarle come oggetti di
piacere! non lo prevarica in questo modo crudele! Sono cose che fanno i cattivi! Sei cattivo!
Anbaro: cattivo a me? Cattivo A ME? Io sono un principe! Io sono il BUONO! IO SONO IL BENE
INCARNATO! Il bene e nel mio Sangue! Io eredito il bene con il mio seme e la mia stirpe! Come
osi dire a me che sono cattivo! Io sono puro! PURO!

Orinsi, viene uccisa spietatamente, da uno dei soldati di Anbaro, che fa morire Orinsi in atroci
sofferenze, Orinsi muore lacrimando, ma Anbaro, freddo e impassibile, pensa solamente a come
rafforzare la sua fede verso il sommo Disnai e ad assicurarsi il posto nella Terra delle Fiabe, nel
Paradiso della fede disnaiana...

prima che Orinsi venga uccisa, Anbaro rivela segretamente a quest'ultima, che lo stesso Anbaro,
prima di diventare il capo di quella chiesa, prima di trovare i "sacri libri", era un Ladro, farabutto e
imbroglione, che truffava e imbrogliava la gente, di villaggio in villaggio, viaggiando per i deserti,
che Anbaro, giunse anche a compiere furti per sopravvivere, come rubare del cibo da dei villaggi...

l'Impero Disnaiano, entra in guerra, contro la setta dei "Dac-Marvali" ( una fusione di Marvel e DC
Comics), che venerano i superEroi dei fumetti americani, come degli Dei supremi, credendo che
l'antica terra ancestrale, fosse abitata o popolata, da un antica razza leggendaria, detta "SuperEroi",
che scomparvero misteriosamente, per i seguaci della setta, a causare la scomparsa dei superEroi, fu
il "Peccato originale" degli umani senza superpoteri, che tradirono la stirpe divina dei superEroi,
entrando in guerra contro di loro, lo scopo della setta e restaurare l'antica grandezza dei superEroi,
riportare in vita "l'era SuperEroistica"...

i Dac-Marvali, credono che un Dio supremo, chiamato "Estan Ailin" (che sarebbe Stan Lee), abbia
creato il mondo e l'universo, creando e generando la "Razza dei superEroi", una razza sacra e
divina, per combattere e contrastare le forze del male, i superEroi, che morivano, lottando contro le
forze del male, ascendono in un "paradiso dei SuperEroi", un paradiso riservato ai soli SuperEroi,
chiamato "Marvailin" (che deriva da "Marvel"), dove saranno deliziati per l'eternit da SuperEroine
sexy, tipo le Valchirie, tipo il "Valhalla"...
ma i SuperEroi, sono ritenuti superiori ai comuni esseri umani, ritenuti "inferiori" o "impuri", una
chiesa che crede che i SuperEroi, fossero una razza a se stante, una razza separata e distinta dai
comuni esseri umani, una razza sacra o divina, il potere nei Dac-Marvali e tenuto dai "Comi'c-ansi",
una congrega di sacerdoti, che reputano di essere gli ultimi eredi e discendenti dei superEroi, che
hanno la "Missione divina" di far rinascere la razza SuperEroistica, di stabilireun contatto spirituale
con il "multiverso" superEroistico, creato dal Dio cosmico Estan Ailin, dove vivrebbero altre razze
di SuperEroi.
i Guerrieri Dac-Marvali, girano spesso dipinti e tatuati, come simili a superEroi della Marvel, con i
"guerrieri verdi" (ispirati a Hulk) i guerrieri Giallo-Rossi (ispirati a Tony Stark\IronMan) i guerrieri
Bianchi Blu (ispirati a Capitan America), che si buttano nei campi di battaglia, cercando di
incanalare la forza cosmica e divina dei SuperEroi, tipo dei Guerrieri Berseker...

ma i successi e vittorie delle armate imperiale, portano Anbaro a montarsi la testa, a piombare nel
delirio d'onnipotenza, nelle manie di grandezza, convinti di essere veramente "eletto" o "prescelto"
dal Supremo disnai, per un grande scopo o obbiettivo, per una specie di "santa missione divina" di
liberare il mondo dal male e di portare il bene e la bont nel mondo, facendo rinascere la Ex-terra,
rendendola, la "Terra delle Fiabe"...

Anbaro, ben presto, inizia a diventare violento, inizia a picchiare e maltrattare una ragazza di nome
Eari, una "Ancella" della Chiesa Disnaiana, con cui ha rapporti sessuali in segreto, rapporti che
mettono incinta la giovane ragazza, appena, Eari, cerca di dare la notizia, Anbaro, insulta Eari,
affermando che lui non riconoscer quel bambino, che vede come "Impuro", solo perch e un
rapporto extraconiugale, non un rapporto sessuale ufficiale, Anbaro, insulta il bambino nel grembo
di Eari, bollandolo come "figlio di una sgualdrina" o "figlio di una degenerata della carne", questo
fa impazzire dal dolore Eari, che prova a dire a tutti degli abusi sessuali che ha subito da Anbaro,
ma non viene creduta, venendo vista come una serva del "Cattivo oscuro", che vuole corrompere la
bellezza, magia e bont della fede Disnaiana, questo fa impazzire Eari, che si suicida, afferando la
balestra di un soldati, con un dardo metallico, se lo punta sulla bocca aperta, sparandosi il dardo
addosso, uccidendola, con il dardo che trafigge da parte a parte la testa di Eari, uccidendola...

Anbaro, guardando il cadavere dice "era cattiva, i cattivi perdono sempre, il bene ha vinto ancora,
queste sono le fiabe..."

Anbaro, per tenere in piedi il suo impero, logorato dalla mancanza di acqua e di riserve idriche,
decide di attaccare il Regno di Nawasha, un regno dominato da un ricco e potente "Sultan", un
monarca che controlla un collegamento sotteraneo, una misteriosa e antica galleria, che collega
quella zona della superficie terrestre, a un deposito sotteraneo di Ringwoodite, un cristallo che al
suo interno, racchiude grandi quantit di molecole d'acqua, da cui e possibile ricavare acqua
potabile, cosa che ha regno il regno di Nawasha, un regno ricco e potente,

il regno di Nawasha e un regno, la cui cultura e una fusione di cultura Tuareg e di popoli come gli
Hausa, i Fulani, gli Arabi, gli Yemeniti e i popoli medio-orientali e le trib della penisola arabica,
ma con elementi vicini al India e alla Turchia, malgrado questi elementi culturali, si tratta di un
regno multirazziale e multietnico, dove gli abitanti, sono i "miscelati antropici", i discendenti dei
popoli che si fusero nelle mescolanze etniche al tempo della "grande rete terrestre", oramai
decaduta...

il regno di Nawasha e divenuto un monopolista nel controllo del acqua, facendo da rivalit e
concorrenza al Regno matriarcale di Eridin e ai popoli tribali delle montagne, che controllano le
"caverne delle acque"...

un informatore, giunge al cospetto del re di Nawasha, avvertendogli che l'armata di un impero di


fanatici religiosi, retti dal misterioso "imperatore fantasioso", sta per dirigersi verso il suo palazzo,
per conquistare i suoi giacimenti idrici, ma il re di Nawasha non vuole essere lasciato colto di
sprovvista e raduna il suo esercito, facendo leva anche sulle alleanze con le trib delle "Alleanze dei
popoli liberi", le trib discendenti degli umani mulatti...

cos, l'esercito del Impero disnaiano, attacca il regno di Nawasha, ma ha inizio una violenta e
furiosa battaglia su vasta scala, dove l'esercito di Nawasha, si rivela pi forte e potente, di quanto
Anbaro, ne aspettasse, anche per il fatto che il "Sultan" di Nawasha, divenuto ricco e potente con la
vendita di acqua dai giacimenti sotteranei di Ringwoodite alle citt-stato di pirati e banditi spaziali e
ribelli e fuorilegge e con la vendita di "fossili Antropozoici" a pirati e trafficanti di antichit
terrestri, presenti al di fuori del ex pianeta terra, con i ricavati delle vendite d'acqua, il "Sultan", ha
comprato dai trafficanti d'armi post-umani e alieni e umani biologici, numerosi armi e armamenti
avanzati, proveniente dai territori spaziali esterni al sistema solare, che il sultan ha usato per rendere
forte e potente il suo esercito...

nella "battaglia delle porte di Nawasha", i soldati del Sultan, soldati a cavallo, con numerose
soldatesse "amazzoni" tribali, usando armamenti energetici e "Terionici" degli imperi, federazioni e
alleanze galattiche e universali, contro l'esercito di Anbaro, quest'ultimo,finisce distrutto e macerato,
venendo facilmente sconfitto...

fuggendo e battendo in ritirata, l'esercito, demoralizzato, inizia a perdere la fede, pensando di non
essere abbastanza "Buoni", di essere stati troppo "cattivi", di fronte agli occhi di Disnai, con i
soldati Disnaiani, che iniziano a guardare con ostilit e diffidenza ad Anbaro e al suo potere sacrale,
cos, Anbaro, per far aumentare il morale delle truppe, ordina dei sacrifici di umani e animali e altri
rituali brutali, per assicurarsi la protezione del Sommo Disnai e attirare a s le forze del bene e della
magia...

ma l'Impero inizia a crollare e sfaldarsi e a decadere, logorato da numerose guerre su pi fronti


congiunti, un impero che si ritrova da solo, in guerra contro tutto e tutti, in guerra contro il mondo
intero, una guerra in solitaria che non ha nessuna speranza di poter vincere, una guerra che inizia a
logorare le risorse del impero...

poi, al interno del impero, inizia a diffondersi e dilagare il malcontento popolare, con le masse
povere ed emarginate, escluse dalla ricchezza e benessere dei Principi e dei Cavalieri, che
iniziano ben presto a ribellarsi, al interno del impero, inizia a dilagare la Rivoluzione popolare delle
fasce oppresse, stanche del regime oppressivo di Anbaro, ben presto, ha inizio una guerra tra i
Principi e i fedeli devoti della Chiesa disnaiana, contro le forze ribelli e rivoluzionarie...

ma Sior Aragain, inizia a vedere con ostilit e diffidenza al potere di Anbaro e non vede l'ora di
sbarazzarsene, per prendere il potere al posto di Anbaro, ma questo causa e scatena una guerra
civile, al interno stesso della "Chiesa Disnaiana", che si divide tra sostenitori di Anbaro e sostenitori
di Sior Aragain, che si scontrano tra di loro, in vere e proprie battaglie campali, la guerra viene vinta
dai sostenitori di Sior Aragain, che massacrano i sostenitori di Anbaro, ma Anbaro riesce a scappare
in tempo, attraversando il deserto...

Sior Aragain, prende il mano il potere del Impero, proclamandosi come nuovo Imperatore,
mettendo dalla sua parte, i fedeli e devoti della Chiesa disnaiana e scatenando una guerra civile al
interno stesso del impero, una guerra tra i "devoti" della chiesa disnaiana e i "Peccatori", i "nemici
delle Fiabe", ovvero, i ribelli e rivoluzionari, che si oppongono al impero disnaiano...

ma i resti del impero disnaiano, crollano definitivamente, travolti sia dalla rivoluzione, che porta
alla creazione della "libera repubblica delle trib libere", che proclama l'indipendenza e la
secessione dal impero Disnaiano e sia dal armata dei NeoBot, che sono entrati in guerra contro
l'impero Disnaiano, decisi a spazzarlo via...

ma la Chiesa Disnaiana, ora in mano a Sior Aragain, finisce sconfitta e sbaragliata in una grande
battaglia campale contro un esercito di "NeoBot", dei robot evoluti e avanzati, che hanno
abbandonato la forma antropomorfa, per passare a una forma extraumana, una forma "fluida" o
"liquida", i NeoBot, hanno creato prima una propria civilt e poi si sono variegati e multiformati in
tante "razze" o "specie" robotiche, dalle forme diverse, chi dalla forma umana e chi dalla forma
animale o semi-mostruosa...
nella battaglia campale, l'esercito di NeoBot, sconfigge e sbaraglia, gli eserciti della Chiesa
Disnaiana, che finiscono sconfitti e macerati del tutto, causando il crollo definitivo del impero
Disnaiano...

Sior Aragain, viene ucciso dai NeoBot, in una battaglia, mentre gli ultimi "Devoti" della chiesa
disnaiana, vengono spazzati via e sterminati dai NeoBot, i Cavalieri e i "Puri", relegati e confinati in
uno stadio infantile, bloccati in un eterna infanzia, impazziscono, piangendo disperati, cercando le
loro "Mamme", aggirandosi per i deserti, venendo o uccisi dalle intemperie del deserto, o da belve
feroci aliene o post-terrestri dei deserti o rapiti e torturati da banditi e predoni dei deserti...

impazzito e in preda al delirio, Anbaro, si aggira per il deserto da molti giorni oramai, stanco e
assettato e affamato, arrampicandosi su quelle che sembrano delle montagne o gli scheletri di
creature giganti o di strani edifici alieni, che si rivelano essere carcasse di immense titanonavi
umani e aliene e di metropoli sia umane che aliene, futuristiche, oramai decadute, Anbaro, stremato
dalla sete e ridotto a un corpo secco e carente d'acqua, ridotto ad essere pelle e ossa, osserva di
fronte a lui, una strana figura luminosa, che sembra una principessa delle fiabe, che gli dice,
porgendogli la mano, di entrare in un regno magico e incantato, dove tutto e bello e perfetto, dove
laggi, sar per sempre felice, ma tutto, si rivela un illusione: in realt, la figura luminosa e una
creatura aliena, un "Eguras", simile a un polipo-medusa antropomorfo con un Esoscheletro o guscio
da crostaceo sulla pelle, che vivono nei ruderi sotteranei delle ex metropoli aliene, creature in grado
di entrare nella mente delle loro vittime, "Hackerando" o "modificando" la mente, facendo respirare
alle vittime, delle spore che fanno venire le allucinazioni alle vittime, per spingere nella trappola del
Eguras, divorandolo, cos, Anbaro, avvicinandosi alla figura, viene trafitto da un tentacolo con la
punta in osso del Eguras, che uccide Anbaro, divorandolo e mangiandoselo...

nel epilogo, l'anziano di un villaggio di una trib indigena nelle montagne, raccontando la storia a
degli abitanti del suo villaggio, conclude il racconto con una frase...
"non sbagliato credere in qualcosa, tutti noi crediamo in qualcosa... e nella nostra natura... il
problema e quando iniziamo a credere troppo in una cosa, anche i sogni possono diventare incubi,
la linea tra sogno e incubo e molto sottile ed esile... c'e sempre colui che prende possesso di un
sogno e che senza volerlo, lo fa diventare un incubo, sogni e incubi nascono dal grembo della
stessa madre..."

FINE