Sei sulla pagina 1di 84

Sistema Ripristino del Calcestruzzo

Sistema Consolidamento e Rinforzo Strutturale


Catalogo/ Listino febbraio 2017
INDICE

FASSA BORTOLO E IL SISTEMA INTEGRATO 5


FASSA: SOSTENIBILIT E INNOVAZIONE 8
ASPETTI NORMATIVI (NORMATIVA EN 1504) 11
IL DEGRADO DEL CALCESTRUZZO 12
LA NUOVA LINEA GEOACTIVE 16

SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO

MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

GEOACTIVE TOP B 525 18


GEOACTIVE RAPID B 548 19
GEOACTIVE FLUID B 530 C 20
GEOACTIVE JET 570 C 21
GEOACTIVE FINE B 543 22
GEOACTIVE LEGANTE 23
A 64 R-EVOLUTION 24
LC7 RASOLISCIO 25
RENOVA BR 575 26
FASSAFER MONO e BF 501 27
Fasi applicative GEOACTIVE 28
EPOXY LEGANTE 29
EPOXY RIPRESA 30
EPOXY STRUTTURA 31
FASSA ANCHOR V 32
FASSAFOAM 33
FASSALASTIC FLUID PU 50 34
FASSALASTIC TIXO PU 40 35
FASSA TPE 170 36
F-JOINT 100 37
SPECIAL WALL B 550 M 38
Fasi applicative SPECIAL WALL B 550 M 39

TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI

C 285 BETON-E 42
PE 224 ELAST 43
PG 288 PROTECT 44
FASSABLOCK 45
MO 660 46
AQUAZIP GE 97 47
AQUAZIP ONE 48
AQUAZIP ADV 49
FASSANET 160 50
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO
STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO PER INIEZIONI

L 512 52
LEGANTE PER INIEZIONI 790 53
Fasi applicative L512 e LEGANTE PER INIEZIONI 790 54

CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

SISMA 56
BA 596 57
FASSANET ZR 185 e FASSANET ZR 225 58
Fasi applicative SISMA 59
BCF 594 G FIOCCO 60
FASSANET ARG 40 61
MALTA STRUTTURALE NHL 712 62
MALTA STRUTTURALE NHL 777 63

RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

IL RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO 65


BCF 580 FONDO 70
BCF 581 STUCCO 71
BCF 584 BASE 72
BCF 582 CARBOTEX UNI 300 73
BCF 595 CARBOTEX UNI 400 74
BCF 585 CARBOTEX UNI 600 75
BCF 583 CARBOTEX DUO 250 76
BCF 605 CARBOTEX QUAD 380 77
BCF 596 CARBONET DUO 170 78
BCF 598 CARBONET DUO 300 78
BCF 590 S - 591 HM - 592 HHM CARBOLAMINA 79
BCF 593 CARBOWRAP 80
BCF 587 CARBOBAR S 81
Fasi applicative RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO 82
300 anni di storia
15 sistemi
La nostra esperienza
la tua garanzia

Una tradizione antica quella di Fassa Bortolo, iniziata


nel 1710 e tramandata di generazione in generazione,
evolvendosi costantemente e segnalandosi per innovazioni
che hanno dato un apporto essenziale al settore.
La prima azienda ad aver introdotto in Italia gli intonaci
premiscelati a base di calce e cemento, idonei ad ogni
tipo di intervento edilizio. La prima ad aver sviluppato la
tecnologia Silo, il sistema di fornitura del prodotto che ha
rivoluzionato il lavoro nel cantiere.

Oggi un marchio leader nel settore, punto di


riferimento per tutti gli operatori delledilizia:
progettisti, rivenditori e applicatori.

Qualit di costruire,
abitare, vivere,
nel rispetto
delluomo
e dellambiente

La filosofia comune a tutti i prodotti Fassa Bortolo innovare, sviluppare soluzioni e


materiali costruttivi sempre superiori nelle performance, per il benessere psicofisico
dellindividuo, in armonia con lambiente.

Sicurezza, efficienza, durata, comfort, equilibrio, rispetto, perch il nostro


impegno verso levoluzione delledilizia e della qualit della vita.

5
Grandi nelle risorse
per essere sempre pi vicini
alle tue esigenze

Stabilimenti
di produzione
Filiali
commerciali

12 stabilimenti
3 filiali in Italia
1 stabilimento
in Portogallo
3 filiali in Svizzera
1 filiale in Francia
1 filiale in Spagna
1 filiale nel Regno Unito

6
Il Sistema Integrato
Sinergia intelligente
Il Sistema Integrato Fassa Bortolo convoglia le risorse verso un unico obiettivo, grazie
alla completezza dei suoi sistemi e allelevato livello organizzativo e professionale.
Attraverso un unico interlocutore soddisfa ogni esigenza del cliente, garantendo un
servizio globale di fornitura, supporto, formazione e assistenza.

Sistema Integrato Fassa Bortolo


15 sistemi coerentemente integrati tra loro

SISTEMA SISTEMA
MURATURA INTONACI

SISTEMA SISTEMA
BIO-ARCHITETTURA DEUMIDIFICANTE

SISTEMA SISTEMA RIPRISTINO


ATTREZZATURE DEL CALCESTRUZZO

SISTEMA
SISTEMA
CONSOLIDAMENTO
CALCE
E RINFORZO STRUTTURALE

SISTEMA SISTEMA
UNDERGROUND FINITURE

SISTEMA SISTEMA
POSA PAVIMENTI COLORE
E RIVESTIMENTI

SISTEMA SISTEMA
CARTONGESSO SISTEMA TINTOMETRICO
GYPSOTECH CAPPOTTO
FASSATHERM

7
Fassa: sostenibilit
e innovazione
Linnovazione ha assunto unimportanza fondamentale nel contesto del mercato globale, competitivo e
in rapida trasformazione.

Fassa Bortolo, gi dalla sua fondazione, ha compreso limportanza di affrontare sfide come laumento
dei costi delle materie prime e dellenergia, la crescita e le esigenze di economie emergenti.
La capacit dinterpretare, innovare e far proprie le nuove istanze del mercato, rendono Fassa Bortolo
unazienda attenta alle problematiche della sostenibilit e del risparmio energetico, operando sempre
con la massima attenzione e nel rispetto dellambiente.

Infrastrutture
efficienti,
risparmio
energetico,
utilizzo di
energia pulita,
salvaguardia di
acqua potabile,
protezione
dellecosistema
rappresentano
alcune delle
priorit di Fassa
Bortolo.

Lo spirito e la filosofia Fassa Bortolo passano


innanzitutto attraverso lidea di Sistema Integrato
fondato sullazione sinergica di unampissima gamma
di prodotti - organizzati in ben 15 sistemi -
competenze, ricerca e servizi.

Un esempio sono lintroduzione dei silos per il Sistema Intonaci tradizionali e deumidificanti che hanno
semplificato e agevolato gli operatori favorendo la qualit del prodotto e facilitando loperativit degli
applicatori, lintroduzione della linea a base di calce aerea per i beni artistici e architettonici, della Linea
Ex-Novo a base di calce idraulica naturale per il restauro storico, di cui Venezia valida testimone, del
Sistema Cappotto certificato, del Sistema Bio-Architettura e del Sistema Cartongesso Gypsotech,
espressione di un nuovo modo di costruire per via secca che cambia le regole del costruito.

8
Ma non solo, Fassa Bortolo si concentra anche sullofferta globale di soluzioni, di servizi di consulenza
e assistenza al cantiere per rispondere alle sempre pi crescenti esigenze del mercato nellottica di uno
sviluppo sostenibile con infrastrutture efficienti, risparmio energetico, utilizzo di energia pulita,
salvaguardia di acqua potabile, protezione dellecosistema.

inoltre convinta che la crescita dellazienda passi da unattenta e sensibile strategia di ricerca,
un corretto modello di business e di gestione aziendale, uno sviluppo integrato di processi
produttivi mirati e di collaborazione tra le diverse funzioni aziendali (ricerca, produzione,
marketing e vendita).

In unottica di infrastrutture efficienti e nel rispetto dellambiente, Fassa Bortolo ha dunque creato la
Linea GEOACTIVE, composta da malte e resine in grado di garantire la durabilit delle opere, ripristinare,
prevenire e proteggere le strutture in qualsiasi condizione ambientale, per salvaguardare i requisiti di
resistenza e sicurezza delle strutture in calcestruzzo armato.

La riduzione delle risorse rinnovabili richiede infatti il ripristino di strutture esistenti anzich la nuova
costruzione. La linea GEOACTIVE e i prodotti BCF forniscono tutte le soluzioni per adeguati programmi
di ristrutturazione e rinforzo delle strutture esistenti presentando notevoli vantaggi:

facile messa rapida assenza ottima ottime bassi


in opera applicazione di degrado e flessibilit resistenze spessori
corrosione geometrica
gestione efficiente

Fassa Bortolo, quale protagonista nel settore delle Costruzioni ha una responsabilit fondamentale
nella sostenibilit, il risparmio energetico e il rispetto per lambiente e partecipa ai tavoli di lavoro di
Casa Clima, GBC LEED e Ministero per l Ambiente per un pi attento sviluppo di soluzioni integrate
e adeguate alla salvaguardia delle persone e degli utilizzatori.

Lo sviluppo sostenibile e coerente


saranno la chiave del successo del prossimo decennio
e caratterizzer il nostro futuro.

Su queste milestone si imposter la crescita economica futura che continuer a vedere Fassa Bortolo
impegnata nello sviluppo, nella ricerca e attuazione di nuove soluzioni per il mercato, per i propri clienti
e del settore delle Costruzioni, per una sfida vincente e di successo.

9
La nostra competenza
la tua tranquillit
Da sempre ogni soluzione Fassa Bortolo risultato di materie prima deccellenza: carbonato di calcio
soprattutto, ma anche gesso, sono estratti nelle cave del Gruppo Fassa, selezionati e lavorati con
tecniche allavanguardia rispettose del territorio e dellambiente.
Da sempre ogni prodotto anche il frutto di investimenti continui nella ricerca e nello sviluppo: test mirati
e sperimentazioni rigorose realizzate oggi nei laboratori di un modernissimo Centro Ricerche.

Per offrire
le performance
pi soddisfacenti,
nelle pi diverse
condizioni ambientali.

Per soddisfare
le molteplici esigenze
di intervento, dal piccolo
al grande cantiere.

Tutto quello che cercano i tuoi clienti,


tutto quello che serve al tuo lavoro
Fassa Bortolo crea momenti di incontro, informazione e formazione
in tutta Italia per i rivenditori e per gli agenti e opportunit interessanti
per i privati, per conoscere i prodotti novit e ricevere supporto e
consulenza personalizzata. Inoltre il servizio di Assistenza Telefonica
mette a disposizione uno staff competente e tecnici qualificati per
interventi immediati in caso di necessit.

10
La Normativa europea
EN 1504
La Normativa Europea EN 1504 si compone di 10 parti che definiscono i prodotti per la protezione e
il ripristino delle strutture in calcestruzzo, contengono informazioni sul Controllo della Qualit relativa
alla produzione dei materiali da rispristino e sullesecuzione dei lavori in cantiere.

EN 1504-1 Descrive i termini e le definizioni utilizzate nelle norme


EN 1504-2 Fornisce le specifiche sui prodotti e sui sistemi per la protezione del calcestruzzo
EN 1504-3 Fornisce le specifiche per il ripristino strutturale e non strutturale
EN 1504-4 Fornisce le specifiche per lincollaggio strutturale
EN 1504-5 Fornisce le specifiche per liniezione del calcestruzzo
EN 1504-6 Fornisce le specifiche per lancoraggio di barre di rinforzo in acciaio
EN 1504-7 Fornisce le specifiche per la protezione contro la corrosione delle armature
EN 1504-8 Descrive il Controllo della Qualit e la valutazione di confromit delle aziende produttrici
Descrive i principi generali per luso di prodotti e sistemi per il ripristino e la protezione
EN 1504-9
del calcestruzzo
Fornisce informazioni sulla posa in opera dei prodotti in cantiere e sul Controllo della Qualit
EN 1504-10
dei lavori

Simbolo CE

1305

Fassa S.r.l.

Marcatura CE
Via Lazzaris, 3 Nome o marchio identificativo
31027 Spresiano (TV) - Italy del produttore
TEL: +39 0422 722 2

09 Anno di marcatura
Tutti i prodotti usati per la riparazione e 446-CPR-13-07 Numero di certificato di attestazione
la protezione del calcestruzzo devono EN 1504-3 Numero di Norma europea
presentare il marchio CE in conformit
GEOACTIVE TOP B 525
con la relativa sezione della Norma EN Descrizione del prodotto
Product for structural repair
1504. of concrete by CC mortars
(based on hydraulic binder)

Il marchio CE di conformit Compressive strength: R4


contiene le seguenti informazioni: Chloride content: 0,0%

Bond strength: 2,0 MPa

Resistance to carbonation: test passed Caratteristiche normativa

Modulus of elasticity: 30 GPa

Thermal compatibility: 2,0 MPa

Capillary absorption: min

Reaction to fire: A1

Dangerous substances: See MSDS

11
Il degrado del
CALCESTRUZZO
Il calcestruzzo

Il calcestruzzo una miscela di legante idraulico


(cemento), inerti (sabbia e ghiaia), acqua ed
additivi.
Gli inerti costituiscono lo scheletro portante del
conglomerato, mentre il cemento, idratandosi
con lacqua, funziona da legante conferendo
alla miscela massima resistenza e compattezza,
tanto da renderla simile alla roccia.

Facilit dimpasto e rapidit della messa in opera


hanno determinato il successo dei conglomerati
cementizi, che sono i principali materiali utilizzati
oggi nelle costruzioni.
Tuttavia, dal punto di vista delle prestazioni, a
fronte di unottima resistenza alla compressione,
non corrisponde una altrettanto valida resistenza
a trazione.
Non un caso, infatti, che luso del calcestruzzo
abbia conosciuto una notevole diffusione solo
con lavvento del cemento armato.

zona in compressione
Le barre metalliche che vengono annegate nel
conglomerato, hanno la funzione di assorbire le
sollecitazioni, assicurando quella resistenza alla
trazione e alla flessione che il calcestruzzo, da
solo, non avrebbe.
zona in trazione
Trave con solo conglomerato
Il risultato un materiale estremamente resistente
e versatile, con il quale si possono realizzare
strutture a sezione ridotta, come ad esempio travi,
pilastri e lastre.

barra di ferro
nella zona in trazione
Trave in cemento armato

Comportamento di una trave in calcestruzzo soggetta


ad un carico di compressione.

12
Fattori che influiscono sulla durabilit del calcestruzzo

Per molti anni si pensato che il calcestruzzo potesse


avere vita eterna; purtroppo questo non vero, poich
si tratta di un materiale soggetto a problematiche che
ne compromettono la resistenza nel tempo. Infatti,
se non adeguatamente protetto, il calcestruzzo pu
essere attaccato dai sali presenti nellacqua di mare
e nellaria in prossimit delle coste, dagli acidi dei
fumi industriali, dal fenomeno della carbonatazione;
risente inoltre delle variazioni di temperatura ed, in
particolare, vulnerabile al gelo. Inoltre, nel caso del
calcestruzzo armato, lacciaio, se non ben protetto
da un adeguato strato di calcestruzzo (copriferro),
soggetto ad ossidazione e tende ad arrugginirsi;
questo fa aumentare il volume dellacciaio che pu
cos rompere il calcestruzzo che lo ricopre.

Determinante per la resistenza del calcestruzzo il


rapporto acqua/cemento nella miscela, che deve
Espulsione del copriferro per arrugginimento dei ferri
essere basso: infatti a parit di contenuto di cemento darmatura.
risulta maggiormente resistente una miscela con un
minore contenuto di acqua.

Il rapporto acqua/cemento pi utilizzato per garantire buone resistenze varia da 0,45 a 0,65: in questo
intervallo di valori, al diminuire del rapporto acqua/cemento si ha un aumento della durabilit dei manufatti,
a discapito per della lavorabilit in fase di posa in opera. Per tale ragione, nelle miscele reali, operando
con rapporti acqua/cemento pi bassi possibili, si ricorre alluso di additivi chimici finalizzati ad indurre
una maggiore fluidit della miscela a parit di contenuto di acqua in modo da non compromettere le
caratteristiche di resistenza e quindi di durabilit del calcestruzzo.

In genere la durabilit del calcestruzzo si pu


misurare con la sua capacit di resistere alle azioni
aggressive dellambiente; questa strettamente
legata alle modalit di preparazione e di messa in
opera del calcestruzzo stesso. Per ottenere un ottimo
conglomerato, infatti, necessario rispettare alcuni
parametri fondamentali:

adeguato dosaggio di cemento;


basso rapporto acqua/cemento; Esempio di segregazione degli aggregati nel calcestruzzo.
massima compattezza;
corretta stagionatura.

13
Meccanismi di degrado del
CALCESTRUZZO
La sempre maggiore competenza in materia, il dosaggio sempre pi efficace dei diversi elementi che
compongono il calcestruzzo e limpiego di particolari additivi chimici assicurano ormai livelli di durabilit
molto elevati.
Tuttavia, il mancato rispetto di uno solo dei parametri necessari per ottenere un prodotto ottimale, in presenza
di aggressioni ambientali, fa s che si inneschino dei meccanismi di degrado tali da comprometterne la
durabilit; questi meccanismi possono essere classificati in chimici, fisici e meccanici.

DEGRADO CHIMICO

ll principale attacco chimico rappresentato


dallanidride carbonica contenuta nellaria e
disciolta nellacqua, che trasforma la calce
liberata dalla pasta di cemento in carbonato di
calcio (fenomeno della carbonatazione); questa
reazione riduce lalcalinit e, di conseguenza,
aggredisce il leggero strato passivante dei ferri
darmatura (stabile in ambiente alcalino): iniziano
quindi a formarsi degli ossidi che occupano un
volume maggiore rispetto al metallo, innescando
delle azioni espansive in una struttura rigida, che
portano inizialmente ad una fessurazione del
calcestruzzo e, successivamente, al distacco
Esempio di degrado del calcestruzzo per arrugginimento dei
del copriferro. ferri darmatura.

In questo meccanismo i cloruri, reagendo con


lo strato passivante e dunque consumandolo,
contribuiscono alla formazione della ruggine.

Altri attacchi di natura chimica sono determinati


dai solfati che reagiscono con i prodotti di
idratazione dellalluminato tricalcico portando
alla formazione di ettringite, con un notevole
aumento di volume rispetto alla fase solida
originaria; anche in questo caso, quindi,
allaumento di volume, corrisponde unazione
rigonfiante e disgregante.

Particolarmente dannosi sono anche i solfuri


presenti in terreni argillosi ricchi di pirite, che
causano attacchi acidi, e gli alcali aggregati,
soprattutto per calcestruzzi realizzati con
aggregati silicei contenenti alte percentuali di
silice amorfa o forme criptocristalline.
Esempio di corrosione dovuta allattacco da cloruri.

14
DEGRADO FISICO

Gli effetti fisici del degrado sono legati a variazioni dimensionali originate dai cicli di gelo e disgelo dellacqua
liquida presente allinterno della porosit del calcestruzzo; le variazioni termiche, specialmente se cicliche,
causano infatti stati di tensione tra gli inerti e la pasta cementizia che compongono il calcestruzzo poich
i coefficienti di dilatazione termica dei due materiali, pur essendo tra di loro confrontabili, non sono
perfettamente uguali.

Inoltre lacqua esterna, quella corrente e quindi prevalentemente di origine meteorica, esplica la sua
azione corrosiva provocando la solubilizzazione della calce libera; tale azione di dilavamento aumenta gli
spazi vuoti nella matrice cementizia, favorendo lulteriore infiltrazione dacqua e aumentando il fenomeno
corrosivo e di indebolimento della massa.

Unaltra importante causa di degrado fisico il ritiro, ossia la rapida perdita per evaporazione dellacqua
interstiziale durante la presa del calcestruzzo, con la conseguente formazione di fessure e/o vere e proprie
crepe.

DEGRADO MECCANICO

Fra le cause di degrado del calcestruzzo vanno considerati anche gli urti e le abrasioni, i cui effetti sono
tanto maggiori quanto minori sono la durezza superficiale del conglomerato, laderenza tra cemento e
inerti e la resistenza degli inerti stessi.

Degrado del copriferro in un pilastro in Calcestruzzo con messa a nudo dei ferri Ettringite cristallina. La forma colloidale,
calcestruzzo. darmatura a seguito del degrado. per assorbimento dacqua, rigonfia con
azione disgregante per la matrice rigida.

15
La nuova linea
GEOACTIVE
Ogni giorno le imprese affrontano nuove sfide, tecniche e strategiche.
Lo scenario macroeconomico in continua e rapida evoluzione, la presenza di competitor sempre pi
aggressivi e la globalizzazione, portano a sviluppare nuove alleanze e strategie dimpresa. Infatti, le
problematiche strutturali e dintervento, sempre pi complesse e diversificate, richiedono competenza,
versatilit ed esperienza specifiche, in risposta alle richieste del mercato e degli interlocutori come i
rivenditori, le imprese, gli applicatori, gli enti e i progettisti.

Nuove soluzioni concrete e affidabili, efficacia, sicurezza, attenzione per luomo e per lambiente e un
servizio puntuale e competente diventano quindi elementi imprescindibili per il successo.

Fassa Bortolo crea GEOACTIVE, una nuova linea di prodotti per il


ripristino del calcestruzzo e il rinforzo delle strutture, coerente con i
principi che da sempre ispirano lattivit dellazienda. Fassa Bortolo
raccoglie la sfida e sulla base delle esperienze della tradizione e della
sempre pi attenta sensibilit alle necessit operative e allambiente:

sostenibilit e rispetto per lambiente


innovazione
polifunzionalit e semplicit operative
soluzioni dedicate e servizio
formazione e cultura

Per questo Fassa Bortolo investe ancora oltre il 5% in innovazione e produzione, con cave, stabilimenti,
siti produttivi e tecnologie a sostegno del Settore delle Costruzioni, investimenti che portano a
unintegrazione verso le materie prime, a una sempre pi capillare presenza sul territorio al fine di ridurre
linquinamento del trasporto e i tempi di approvvigionamento dei materiali, per un servizio sempre pi
attento ai prescrittori e agli utilizzatori.

16
SISTEMA RIPRISTINO
DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI
GEOACTIVE TOP B 525 18
GEOACTIVE RAPID B 548 19
GEOACTIVE FLUID B 530 C 20
GEOACTIVE JET 570 C 21
GEOACTIVE FINE B 543 22
GEOACTIVE LEGANTE 23
A 64 R-EVOLUTION 24
LC7 RASOLISCIO 25
RENOVA BR 575 26
FASSAFER MONO e BF 501 27
Fasi applicative GEOACTIVE 28
EPOXY LEGANTE 29
EPOXY RIPRESA 30
EPOXY STRUTTURA 31
FASSA ANCHOR V 32
FASSAFOAM 33
FASSALASTIC FLUID PU 50 34
FASSALASTIC TIXO PU 40 35
FASSA TPE 170 36
F-JOINT 100 37
SPECIAL WALL B 550 M 38
Fasi applicative SPECIAL WALL B 550 M 39

17
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

GEOACTIVE TOP B 525


MALTA STRUTTURALE

Malta cementizia monocomponente, fibrorinforzata, tixotropica, a ritiro controllato, solfato resistente,


spruzzabile, per la riparazione e ricostruzione di ampie superfici.

CAMPO DIMPIEGO
Lavori di ripristino su cls ammalorato per edifici,
ponti, canali ed infrastrutture
EN 1504-3
Interventi di rinforzo strutturale mediante riporto
di spessori TW
UR
ITH E OPEAN

STA
EN 1504-3

COMPLIA
Ripristino di copriferro, riporti integrativi di rinforzo e R4

NDARD
rotture di strutture in cemento armato
Ripristino di superfici soggette ad abrasione
Utilizzare con rete elettrosaldata fissata al supporto

VANTAGGI E PLUS
Modulo elastico, coefficiente di dilatazione e traspirabilit
simili a quelli del calcestruzzo
Ottima adesione al calcestruzzo esistente
Buona resistenza meccanica e impermeabilit
Facilit di messa in opera sia a mano che a spruzzo
Conforme alla normativa europea EN 1504-3,
classe R4

CODICE 487 ASPETTO/COLORE Grigio

CONFEZIONE 25 kg CONSUMO 18 kg/m ca. per cm di spessore


2

CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto


Q.T BANCALE 48
TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

GRANULOMETRIA < 3 mm

TEMPO DI LAVORABILIT ca. 30 min a + 20C

RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI (EN 12190) 60 N/mm2

MODULO ELASTICO SECANTE (EN 13412) 30.000 N/mm2

ADESIONE SU CALCESTRUZZO (EN 1542) > 2 N/mm2

SPESSORE MINIMO 1 cm

VOCE DI CAPITOLATO
Il calcestruzzo ammalorato e in fase di distacco deve essere asportato sino al raggiungimento di un sottofondo solido, resistente e ruvido. Tale operazione
pu essere condotta mediante sabbiatura o con luso di getti dacqua o daria a pressione. Se la struttura in calcestruzzo armata e loperazione di pulizia
arriva ad interessare i ferri darmatura si deve prevedere luso della boiacca cementizia bicomponente tipo BF 501 - Fassa S.r.l. o monocomponente tipo
FASSAFER MONO - Fassa S.r.l. con funzione anticorrosiva e di ponte daggrappo. Una volta preparato il fondo si proceder con il bagnare a rifiuto le
superfici prima dellapplicazione a spruzzo con macchina intonacatrice della malta fibrorinforzata, tixotropica, a ritiro controllato tipo GEOACTIVE TOP B
525 - Fassa S.r.l. per il ripristino e il consolidamento strutturale dei manufatti in calcestruzzo armato e non. Il riporto di malta deve essere bagnato nelle
prime 24 ore dallapplicazione.

18
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

GEOACTIVE RAPID B 548


MALTA STRUTTURALE - RAPIDA

Malta cementizia monocomponente, fibrorinforzata, tixotropica, a ritiro controllato, a tempi di presa


rapidi, ad elevate prestazioni per la riparazione e ricostruzione del calcestruzzo.

CAMPO DIMPIEGO
Riparazione e ricostruzione del copriferro
ammalorato
EN 1504-3
Regolarizzazione delle superfici in calcestruzzo
degradate UR
ITH E OPEAN
TW

Risanamento di ammaloramento e parti danneggiate

STA
EN 1504-3

COMPLIA
R4

NDARD
Utilizzare con rete elettrosaldata

VANTAGGI E PLUS
Modulo elastico simile a quello del calcestruzzo
Ottima adesione al calcestruzzo esistente
Elevata tissotropia e ottima lavorabilit fast
Conforme alla norma europea set
EN 1504-3, classe R4

CODICE 488 ASPETTO/COLORE Grigio cemento

CONFEZIONE 25 kg CONSUMO 18 kg/m2 ca. per cm di spessore

CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto


Q.T BANCALE 48
TEMPERATURA
+5 C / + 30 C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

GANULOMETRIA < 3 mm

TEMPO DI LAVORABILIT ca. 15 mm a +20C

RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI (EN 12190) 50 N/mm2

MODULO ELASTICO SECANTE (EN 13412) 20.000 N/mm2

FORZA DI ADESIONE (EN 1542) > 2 N/mm2

SPESSORE MINIMO 1 cm

VOCE DI CAPITOLATO
Il calcestruzzo ammalorato ed in fase di distacco deve essere asportato sino al raggiungimento di un sottofondo solido, resistente e ruvido. Tale operazione
pu essere condotta mediante sabbiatura o con luso di getti dacqua e pressione. Se la struttura in calcestruzzo armata e loperazione di pulizia arriva ad
interessare i ferri darmatura si deve prevedere luso della boiacca cementizia bicomponente tipo BF 501 - Fassa S.r.l. o monocomponente tipo FASSAFER
MONO - Fassa S.r.l. con funzione anticorrosiva e di ponte daggrappo. Una volta preparato il fondo si proceder con il bagnare a rifiuto le superfici prima
dellapplicazione a mano della malta, fibrorinforzata, tixotropca, rapida, a ritiro controllato tipo GEOACTIVE RAPID B 548 - Fassa S.r.l. per il ripristino e il
consolidamento strutturale dei manufatti in calcestruzzo armato e non. Per spessori superiori ai 3 cm si suggerisce di applicare il prodotto a pi riprese a
distanza di 15 minuti una dallaltra. Il riporto di malta deve essere bagnato nelle prime 24 ore dallapplicazione.

19
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

GEOACTIVE FLUID B 530 C


MALTA STRUTTURALE/MALTE PER ANCORAGGI - COLABILE

Malta colabile monocomponente, fibrorinforzata, espansiva, ad alte prestazioni meccaniche per getti e
riempimenti.

CAMPO DIMPIEGO
Ringrosso di pilastri e travi in calcestruzzo con
colatura in cassero
EN 1504-3
Riempimento di cavit, porosit in muratura o roccia
Sottomurazioni, bloccaggio di basamenti, fondazioni
di pilastri EN 1504-6

Riempimento sotto piastra di macchinari, zanche, UR


ITH E OPEAN
TW
tirafondi e bulloni
N

STA
EN 1504-3

COMPLIA
R4

NDARD
VANTAGGI E PLUS
Conforme alla normativa europea EN 1504-3,
classe R4 ed EN 1504-6
Facile e rapido impiego, perfettamente colabile
con alta lavorabilit colabile
Assenza di ritiro e ottima durabilit
Ottima adesione al calcestruzzo
Addizionabile con aggregato per grandi volumi
e riempimenti

CODICE 489 ASPETTO/COLORE Grigio

CONFEZIONE 25 kg CONSUMO 18 kg/m ca. per cm di spessore


2

CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto


Q.T BANCALE 48
TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
GRANULOMETRIA < 3 mm
TEMPO DI LAVORABILIT ca. 45 minuti a + 20C
RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI (EN 12190) 80 N/mm2
MODULO ELASTICO SECANTE (EN 13412) 30.000 N/mm2
ESPANSIONE CONTRASTATA (UNI 8147) 0,4 mm/m
SPESSORE MINIMO 1 cm

VOCE DI CAPITOLATO
Il calcestruzzo ammalorato ed in fase di distacco deve essere asportato sino al raggiungimento di un sottofondo solido, resistente e ruvido. Trattare i
ferri darmatura mediante luso della boiacca cementizia bicomponente BF 501 - Fassa S.r.l. o monocomponente tipo FASSAFER MONO - Fassa S.r.l.
con funzione anticorrosiva e di ponte daggrappo. Una volta preparato il fondo si proceder con il bagnare a rifiuto le superfici prima di colare, in appositi
casseri solidali al manufatto, la malta fibrorinforzata, a ritiro controllato tipo GEOACTIVE FLUID B 530 C - Fassa S.r.l. per il ripristino e il consolidamento
strutturale dei manufatti in calcestruzzo armato e non. Per spessori superiori ai 2 cm si suggerisce limpiego di una armatura, rete zincata o elettrosaldata
agganciata ai ferri darmatura, con funzione di contrasto iniziale allespansione della malta di ripristino.

20
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

GEOACTIVE JET 570 C


MALTA STRUTTURALE/MALTA PER IL FISSAGGIO DEGLI ARREDI URBANI - COLABILE

Malta cementizia monocomponente colabile, a ritiro controllato, a presa ed indurimento rapidi, ad


elevate prestazioni, per la riparazione e ricostruzione del calcestruzzo e per il fissaggio degli arredi
urbani anche a basse temperature.
CAMPO DIMPIEGO
Ripristino del calcestruzzo ove si richieda una veloce
riapertura al traffico
Fissaggio di chiusini fognari e pozzetti di ispezione
Fissaggio di arredi urbani, recinzioni, segnaletica e pali
di illuminazione
Ancoraggio di paracarri e barriere di protezione
Riparazione localizzata di pavimentazioni in c.a. e
marciapiedi

VANTAGGI E PLUS
A presa rapida anche a basse temperature (utilizzabile
anche a -5C)
Conforme alla EN 1504-3, classe R4
Facile impiego e rapido indurimento
Perfettamente colabile con buona lavorabilit, anche
caricato con aggregato
Basso ritiro e ottima durabilit
Buona resistenza ai cicli di gelo e disgelo con sali
disgelanti, al ghiaccio e agli oli lubrificanti

CODICE 499 ASPETTO/COLORE Grigio

CONSUMO 17 kg/m ca. per cm di spessore


2
CONFEZIONE 25 kg
CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto
Q.T BANCALE 48
TEMPERATURA
-5C / +35C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

TEMPO DI LAVORABILIT ca. 15 min. a 20C

70 minuti a +5C
TEMPO DI FINE PRESA 50 minuti a +10C
30 minuti a +20C

a 2 ore e +20C 20 N/mm2


RESISTENZA A COMPRESSIONE a 28 gg e +20C 70 N/mm2
a 28 gg e -5C 50 N/mm2

MODULO ELASTICO SECANTE (EN 13412) 30.000 N/ mm2

SPESSORE MINIMO 1 cm

VOCE DI CAPITOLATO
Riparazione e ricostruzione localizzata del calcestruzzo e fissaggio di chiusini ed arredi urbani, anche a basse temperature.
DATI APPLICATIVI
Si deve procedere alleliminazione di tracce di oli, cere, polvere e altro materiale che pu interferire con ladesione, e quindi asportare il calcestruzzo
ammalorato sino al raggiungimento di un sottofondo solido, resistente e ruvido.
Una volta preparato il fondo si proceder bagnando a rifiuto la superficie prima dellapplicazione di GEOACTIVE JET 570 C.
Si coler nella sede opportunamente predisposta, la malta cementizia, a ritiro controllato, a presa e indurimento rapidi GEOACTIVE JET 570 C Fassa S.r.l.,
per la riparazione e ricostruzione del calcestruzzo e per il fissaggio degli arredi urbani anche a basse temperature, per spessori sino a 5 cm. Per spessori
maggiori di quelli indicati, si raccomanda laggiunta di ghiaietto (6-10 mm) fino a ca. 30% in peso di GEOACTIVE JET 570 C Fassa S.r.l.
Al termine della colatura si rifinir la superficie con una spatola.

21
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

GEOACTIVE FINE B 543


RASANTE

Rasatura cementizia rapida, fibrorinforzata, solfato resistente, bianca e grigia per calcestruzzi,
murature, rivestimenti plastici e intonaci.

CAMPO DIMPIEGO
Finitura superficiale su diversi tipi di sottofondi
Regolarizzazione di superfici in calcestruzzo
e intonaci
Rasatura finale dopo il ciclo di ripristino del
calcestruzzo
EN 1504-3

VANTAGGI E PLUS UR
ITH E OPEAN
TW

Conforme alla normativa europea EN 998-1, N

STA
COMPLIA
EN 998-1

NDARD
GP-CSIV-W1
parte GP-CS IVW1
Ottima finitura estetica, lavorabilit e impermeabilit
UR
ITH E OPEAN
Ottima adesione su diversi supporti, anche a basso TW
N

STA

EN1504-3
COMPLIA

R1
NDARD

spessore
Assenza di fessurazioni da ritiro e ottima durabilit
Conforme alla normativa europea EN 1504-3,
classe R1

CODICE 490 491 ASPETTO/COLORE Grigio, bianco

Bianco Grigio 1,3 kg/m2 ca. per mm di


CONFEZIONE CONSUMO
25 kg 25 kg spessore

Q.T BANCALE 48 48 CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

APPLICAZIONE A spatola

DATI TECNICI

DURATA DELLIMPASTO ca. 45 minuti

MODULO ELASTICO SECANTE (EN 13142) 8.000 N/mm2

SPESSORE MINIMO 1 mm

VOCE DI CAPITOLATO
Superfici in calcestruzzo, betoncini cementizi tipo GEOACTIVE TOP B 525 - Fassa S.r.l., GEOACTIVE RAPID B 548 - Fassa S.r.l. oppure GEOACTIVE
FLUID B 530 C - Fassa S.r.l., vecchi intonaci oppure rivestimenti plastici ben aderenti al fondo devono essere stuccati e rasati con la rasatura cementizia
fibrorinforzata, rapida, a ritiro compensato bianca o grigia tipo GEOACTIVE FINE B 543 - Fassa S.r.l. con granulometria inferiore a 0,6 mm. Una volta
preparato il fondo si proceder allapplicazione a mano del prodotto GEOACTIVE FINE B 543 e alla finitura con frattazzo di spugna.

22
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

GEOACTIVE LEGANTE
LEGANTE CEMENTIZIO

Legante cementizio espansivo superfluido per il confezionamento di calcestruzzi, betoncini e malte a


ritiro compensato e per lutilizzo come boiacca superfluida.

CAMPO DIMPIEGO
Confezionamento di calcestruzzi fluidi, ad elevate
prestazioni meccaniche anche alle brevi stagionature, a
ritiro controllato, pompabili e non segreganti
Confezionamento di betoncini e malte fluidi, ad elevate
prestazioni meccaniche, a ritiro controllato e non segreganti
Boiacche da iniezione superfluide per interventi di
consolidamento

VANTAGGI E PLUS
Prodotto multiuso
Espansivo
Facile da impastare
Elevate prestazioni senza impianto di betonaggio
A ritiro compensato

CODICE 498 ASPETTO/COLORE Grigio

CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto


CONFEZIONE 25 kg
TEMPERATURA
Q.T BANCALE 48 -5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI DELLA BOIACCA DA INIEZIONE DATI TECNICI DI MALTE STANDARD CONFENZIONATE CON
GEOACTIVE LEGANTE GEOACTIVE LEGANTE

ACQUA DIMPASTO 35% CARATTERISTICHE MALTA Acqua dimpasto: 195 gr


PLASTICA CON GEOACTIVE GEOACTIVE Legante: 450 gr
iniziale: ca. 30 secondi LEGANTE sabbia normalizzata: 1.350 gr
FLOW-CONE (EN 445)
dopo 30 minuti: ca. 40 secondi
iniziale: 240-260 mm
RESISTENZA A COMPRESSIONE SPANDIMENTO (UNI 7044-72)
65 MPa dopo 30 minuti: 220-240 mm
A 28 GG (UNI EN 12390/3)
RESISTENZA A COMPRESSIONE
SPESSORE MINIMO 1 cm 62 MPa
A 28 GG (UNI EN 12390/3)

SPESSORE MINIMO 1 cm

VOCE DI CAPITOLATO
Legante cementizio espansivo superfluido per il confezionamento di calcestruzzi, betoncini e malte a ritiro compensato e per lutilizzo come boiacca
superfluida.
Nel caso di calcestruzzi, malte o betoncini, il sottofondo deve essere perfettamente pulito, solido e ruvido allo scopo di ottenere la massima aderenza tra il
calcestruzzo di supporto e il materiale. Prima dellapplicazione di GEOACTIVE LEGANTE il sottofondo dovr essere saturato con acqua, facendo attenzione
a non lasciare acqua libera sulla superficie. A seconda del tipo di lavoro e della consistenza voluta, la posa in opera potr essere eseguita con sistemi
tradizionali oppure con pompa per calcestruzzo.
Nel caso di iniezioni di consolidamento si deve procedere, dopo aver eseguito i fori, a lavare abbondantemente con acqua le porosit interne. Iniettare la
boiacca di GEOACTIVE LEGANTE nei tubicini precedentemente predisposti, iniziando dai fori posti pi in basso con una pressione di circa 1-2 atmosfere.

23
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

A 64 R-EVOLUTION
RASANTE

Rasatura cementizia fibrorinforzata, a ritiro compensato, specifica per rasature di superfici consistenti
ed inassorbenti e facciate esistenti di qualsiasi tipo.

CAMPO DIMPIEGO
Rasatura di qualsiasi supporto consistente ed
inassorbente EN 1504-3

Rasatura di facciate esistenti, vecchi quarzi, pitture e


vecchi plastici TW
UR
ITH E OPEAN

STA
EN 1504-3

COMPLIA
R2

NDARD
Rasatura di supporti in calcestruzzo, intonaci e murature
Per rivestimenti interni ed esterni

VANTAGGI E PLUS
Elevata resistenza alla carbonatazione
Applicabile sui vecchi plastici e rivestimenti esistenti
Finitura civile
Ottima adesione su calcestruzzo e solai predalle
Conforme alla normativa europea EN 1504-3,
classe R2

CODICE 647 ASPETTO/COLORE Bianco

Bianco 1,5 kg/m2 ca. per mm di


CONFEZIONE CONSUMO
25 kg spessore

Q.T BANCALE 48 CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

APPLICAZIONE A spatola

DATI TECNICI

GRANULOMETRIA < 0,6 mm

ASSORBIMENTO CAPILLARE (EN 13057) < 0,5 kg m2 h-0,5

SPESSORE 2-10 mm

VOCE DI CAPITOLATO
Regolarizzazione e rasatura di superfici interne o esterne, anche se rivestite con prodotti sintetici, con rasante a base di leganti idraulici, fibre sintetiche,
additivi specifici e aggregati di opportuna granulometria. Il rasante A 64 R-EVOLUTION ha una elevata resistenza alla carbonatazione, una granulometria
inferiore a 0,6 mm, conforme alla norma UNI-EN 1504-3. Il rasante A 64 R-EVOLUTION applicabile anche su vecchi rivestimenti, di qualsiasi tipo, purch
stabili e consistenti, e consentir la successiva decorazione o finitura con i prodotti Fassa Sistema Colore. Il prodotto da applicare in una o due passate
da non pi di 23 mm ciascuna, per un consumo di circa 1,5 kg/m per mm di spessore.

24
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

LC7 RASOLISCIO
FINITURA

Intonaco di finitura liscio a base di leganti idraulici selezionati.

CAMPO DIMPIEGO
Finitura liscia per interni ed esterni
Finitura di intonaci a base di calce e cemento
Finitura di superfici in calcestruzzo

VANTAGGI E PLUS
Ottima lavorabilit
Elevata scorrevolezza
Basso assorbimento dacqua
Idoneo a supportare pitture e rivestimenti decorativi
Conforme alla norma europea EN 998-1, classificato GP-CSII-W2

CODICE 1201S 1202 ASPETTO/COLORE Polvere grigia


0,6 0,8 kg/m per mm di
CONFEZIONE 4 kg per 5 pz 20 kg CONSUMO
spessore

Q.T BANCALE CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto


- 56
TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

APPLICAZIONE A spatola

DATI TECNICI

DIMENSIONE MASSIMA DELLAGGREGATO 150 m

ASSORBIMENTO DACQUA PER CAPILLARIT (EN 1015-18) W2

COEFFICIENTE DI PERMEABILIT AL VAPORE ACQUEO (EN1015-19) 13 (valore misurato)

SPESSORE MASSIMO 2 mm

VOCE DI CAPITOLATO
Lisciatura di intonaci a base di calce e cemento e di superfici in calcestruzzo, con intonaco di finitura liscio a base di leganti idraulici selezionati, inerti naturali
finissimi e additivi organici selezionati tipo LC7 RASOLISCIO Fassa S.r.l.
Lintonaco di finitura liscio LC7 RASOLISCIO presenta granulometria inferiore a 150 m, basso assorbimento dacqua ed conforme alla norma europea
EN 998-1, secondo la quale classificato GP-CSII-W2.
Di seguito vengono riportate le prestazioni tipiche riferite a prove di laboratorio:
- resistenza a compressione a 28 gg: 3,5 N/mm2 ca.
- assorbimento dacqua per capillarit: 0,20 kg/m2min0,5
- coefficiente di permeabilit al vapore acqueo: 13

25
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

RENOVA BR 575
MALTA CORTICALE

Malta cementizia monocomponente, fibrorinforzata, rapida, tixotropica, a ritiro controllato, ad alte


prestazioni per riparazioni e finitura.

CAMPO DIMPIEGO
Ripristino e finitura di superfici ammalorate
e degradate
EN 1504-3
Riparazione e finitura del copriferro di calcestruzzi
Regolarizzazione di superfici in calcestruzzo UR
ITH E OPEAN
TW

STA
EN 1504-3

COMPLIA
Riparazioni di ammaloramenti superficiali, R2

NDARD
nidi di ghiaia o errori di getto

VANTAGGI E PLUS
Monoprodotto per 2 applicazioni
(riparazione e finitura)
Ottima lavorabilit ed elevata tissotropia
Buone resistenze meccaniche e modulo elastico
simile al calcestruzzo
2 in 1
Conforme alla normativa europea EN 1504-3,
classe R2

CODICE 492 ASPETTO/COLORE Grigio

CONFEZIONE 25 kg CONSUMO 18 kg/m2 ca. per cm di spessore

CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto


Q.T BANCALE 48
TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI (EN 12190) 18 N/mm2

MODULO ELASTICO (EN 13412) 20.000 N/mm2

FORZA DI ADESIONE (EN 1542) > 1 N/mm2

SPESSORE MINIMO 5 mm

VOCE DI CAPITOLATO
Il calcestruzzo ammalorato ed in fase di distacco deve essere asportato sino al raggiungimento di un sottofondo solido, resistente e ruvido. Tale operazione
pu essere condotta mediante sabbiatura o con luso di getti dacqua o daria a pressione. Se la struttura in calcestruzzo armata e loperazione di pulizia arriva ad
interessare i ferri darmatura si deve prevedere luso della boiacca cementizia bicomponente tipo BF 501 - Fassa S.r.l. o monocomponente tipo FASSAFER MONO
- Fassa S.r.l. con funzione anticorrosiva e di ponte daggrappo. Una volta preparato il fondo si proceder con il bagnare a rifiuto le superfici prima di procedere con
la regolarizzazione di difetti presenti nei getti, cornicioni, frontalini, dove sia anche necessario decorare in tempi brevi senza lapplicazione di ulteriori strati di finitura
mediante la malta fibrorinforzata, tixotropica, rapida, a ritiro controllato, con finitura a civile tipo RENOVA BR 575 - Fassa S.r.l. per il ripristino, il consolidamento e
la finitura di manufatti in calcestruzzo armato e non.

26
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

FASSAFER MONO BF 501


PROTEZIONE FERRI DARMATURA PROTEZIONE FERRI DARMATURA

Trattamento cementizio monocomponente / bicomponente per la protezione attiva delle barre darmatura.

Monocomponente Bicomponente
CAMPO DIMPIEGO
Protezione attiva dei ferri darmatura
nella riparazione dei calcestruzzi
Protezione preventiva dei ferri nelle nuove
costruzioni
Ottima adesione alle barre darmatura
e al calcestruzzo

VANTAGGI E PLUS
Pronto alluso
Facile e rapido impiego
Applicabile a spruzzo
Ottima lavorabilit
Impermeabilit
Conforme alla normativa europea EN 1504-7

FASSAFER MONO BF 501


CODICE 494K 448K
CONFEZIONE 5 kg per 5 pz 3 kg
Q.T BANCALE 24 conf./paletta 80
ASPETTO/COLORE Azzurro Azzurro

150 g/m ca. con barre di 150 g/m ca. con barre di
CONSUMO
10 mm 10 mm
CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto 12 mesi in luogo asciutto
APPLICAZIONE A pennello - 2 mani A pennello - 2 mani

DATI TECNICI

DURATA IMPASTO 1 ora ca.

SPESSORE MINIMO 2 mm

TEMPO DI ATTESA PRIMA DI APPLICARE LA MALTA 5 ore a +20C e 60% U.R.

VOCE DI CAPITOLATO
Il calcestruzzo circostante ai ferri, ammalorato ed in fase di distacco, deve essere asportato sino al raggiungimento di un sottofondo solido, resistente e
ruvido. La superficie dei ferri deve essere liberata da eventuali residui di calcestruzzo e ruggine. Si proceder quindi con la stesura a pennello della boiacca
cementizia monocomponente di colore azzurro tipo FASSAFER MONO o Bicomponente tipo BF 501 - Fassa S.r.l. sui ferri darmatura puliti. La seconda
mano, a distanza di circa 2 ore dalla prima, interesser anche le zone in calcestruzzo circostanti ai ferri in modo da esplicare una duplice azione anticorrosiva
e di ponte daggrappo per il successivo riporto.

27 27
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

Fasi applicative
GEOACTIVE
Fase 1
Il calcestruzzo ammalorato ed in fase di distacco che circonda i ferri deve essere
completamente asportato fino a raggiungere il sottofondo solido, resistente e ruvido.
La superficie dei ferri deve, inoltre, essere completamente liberata da eventuali residui
di calcestruzzo degradato, possibilmente sabbiata o comunque almeno spazzolata
con vigore, in modo da eliminare ogni traccia di ruggine.

Fase 2
Si procede con lapplicazione della boiacca cementizia monocomponente
FASSAFER MONO, contenente additivi che hanno la funzione di proteggere i
ferri darmatura dai fenomeni di corrosione; la boiacca svolge anche la funzione
di ponte di adesione tra il supporto esistente e la malta per il ripristino applicata
successivamente. Il prodotto si caratterizza per la colorazione azzurra che ne
facilita lindividuazione a stesura avvenuta.

Fase 3
Dopo aver lasciato trascorrere almeno 4-5 ore dal trattamento antiruggine dei ferri
darmatura, prima di applicare la malta per il ripristino, si deve bagnare a rifiuto il
supporto. Si pu quindi scegliere tra vari prodotti: GEOACTIVE TOP B 525, malta
fibrorinforzata tixotropica a presa normale, GEOACTIVE RAPID B 548, malta
fibrorinforzata tixotropica a presa rapida (entrambi questi prodotti prevedono un
successivo prodotto di finitura), oppure RENOVA BR 575, malta fibrorinforzata
tixotropica con finitura a civile. Nel caso di strutture casserate, si utilizza GEOACTIVE
FLUID B 530 C, malta colabile fibrorinforzata a ritiro controllato. Nella foto
rappresentata lapplicazione del prodotto GEOACTIVE TOP B525.

Fase 4
Una volta avvenuta la presa delle malte per il ripristino GEOACTIVE TOP B 525,
GEOACTIVE RAPID B548 o GEOACTIVE FLUID B530C, si applica GEOACTIVE
FINE B 543, rasatura cementizia rapida fibrorinforzata, che viene applicata con
spatola metallica a passaggi orizzontali e verticali e poi rifinita con frattazzo di spugna.

Fase 5
Prevenzione del fenomeno di degrado
Unattenta progettazione ed una buona cura nella fase esecutiva rappresentano le
soluzioni migliori per prevenire i fenomeni di degrado chimico, fisico e meccanico
nelle nuove opere in calcestruzzo armato e non armato. Per quanto riguarda le
strutture sane esistenti, invece, la prevenzione deve agire in superficie per contrastare
la penetrazione di acqua, ioni cloruro, ioni solfato e sostanze gassose quali anidride
carbonica e solforosa; per questo, Fassa Bortolo propone il prodotto C285 BETON-E,
un protettivo a base di copolimeri acrilici, applicabile a pennello, che forma sulla
superficie un film altamente resistente alla penetrazione dei gas.

28
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

EPOXY LEGANTE
INCOLLAGGIO, RIPRESA DI GETTO E INIEZIONI STRUTTURALI

Resina epossidica superfluida specifica per ancoraggi, iniezioni e riempimenti prestazionali e strutturali.

CAMPO DIMPIEGO
Iniezioni di strutture in calcestruzzo
Ancoraggio di barre darmatura, tirafondi,
bulloni, aste o sistemi di fissaggio
Riempimento di volumi sottoposti ad elevate
sollecitazioni meccaniche - Giunti travetto
Fissaggi strutturali di qualsisiasi tipologia

VANTAGGI E PLUS
Ottima adesione su sottofondi in calcestruzzo, pietra,
legno, ferro, ecc.
Elevate prestazioni meccaniche ed esente da ritiro
Ottima resistenza alle aggressioni chimiche, acque
pure e residue, oli e carburanti

CODICE 481E1 482E1 ASPETTO/COLORE Grigio o trasparente

Componente A Componente B CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto


CONFEZIONE
4,65 kg 1,35 kg
TEMPERATURA
+10C / +35C
DI APPLICAZIONE
Q.T BANCALE 40 40

DATI TECNICI

TEMPO DI LAVORAZIONE ca. 75 min. a + 20C

RESISTENZA A COMPRESSIONE (EN 12190) 60 N/mm2

TEMPO MINIMO DI MATURAZIONE 7 giorni a + 20C

VOCE DI CAPITOLATO
Consolidamento ed incollaggio strutturale mediante resina epossidica superfluida, priva di solventi tipo EPOXY LEGANTE - Fassa S.r.l., applicabile a rullo,
pennello o airless. EPOXY LEGANTE viene usato anche come promotore di adesione, impermeabile e indissolubile tra qualsiasi elemento strutturale e
per sigillare qualsiasi tipo di fessura o distacco, collegamenti di strati sottili di elementi strutturali o prefabbricati in calcestruzzo, pietre naturali e artificiali,
trattamento di fessure da ritiro o assestamento.

29
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

EPOXY RIPRESA
INCOLLAGGIO, RIPRESA DI GETTO E INIEZIONI STRUTTURALI

Adesivo epossidico fluido specifico per riprese di getto e sigillatura monolitica di fessure.

CAMPO DIMPIEGO
Riprese di getto tra calcestruzzo nuovo
ed esistente
Incollaggi strutturali su malte strutturali, calcestruzzi
o massetti
Ancoraggi di connettori, tirafondi, tiranti
e ancoraggi
Sigillatura monolitica di fessure
con spessore > 1 mm

VANTAGGI E PLUS
Ottima adesione su sottofondi in calcestruzzo, pietra,
legno, ferro, ecc.
Elevate prestazioni meccaniche, esente da ritiro
Ottime propriet dielettriche
Ottima resistenza alle aggressioni chimiche, acque
pure e residue, oli e carburanti

CODICE 483K 484K ASPETTO/COLORE Grigio

Componente A Componente B Ripresa di getto: 300/500 g/m2


CONFEZIONE diluito 20% con acqua
2 kg 1 kg CONSUMO
Sigillature di fessure: 0,5/1 kg/l per
cavit da riempire
Q.T BANCALE 75 75
CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
TEMPO DI LAVORAZIONE ca. 90 min a +20C
ADESIONE SUL CLS (PULL-OFF TEST) > 3,5 N/mm2
RESISTENZA A COMPRESSIONE (EN 12190) 65 N/mm2
TEMPO MINIMO DI MATURAZIONE 7 giorni a + 20C

VOCE DI CAPITOLATO
Ripresa di getto strutturale tra elementi, promotore di adesione per getti fresco su indurito, incollaggio di elementi in prefabbricato e sigillatura di fessure
o inghisaggio di fori o tirafondi in cui richiesto un incollaggio monolitico, mediante applicazione di resina epossidica a media viscosit tipo EPOXY
RIPRESA - Fassa S.r.l.. EPOXY RIPRESA una resina epossidica in dispersione acquosa, inodore ed atossico, utilizzabile anche in ambienti chiusi, ha
buona compatibilit con supporti umidi, buona resistenza agli oli, carburanti, spesso utilizzato anche come antipolvere e consolidante per superfici in
cemento sfarinate e porose.

30
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

EPOXY STRUTTURA
INCOLLAGGIO, RIPRESA DI GETTO E INIEZIONI STRUTTURALI

Adesivo epossidico tissotropico per incollaggi e ancoraggi strutturali.

CAMPO DIMPIEGO
Adesivo strutturale per elementi in calcestruzzo,
pietre, malte, mattoni, acciaio, fibrocemento, ecc.
Riempimento ed incollaggio di giunti e fessure
di ogni tipo
Adesivo e malta da riparazione per angoli, spigoli,
vuoti, sistemi di appoggio
Incollaggi strutturali su malte strutturali, calcestruzzi o
massetti
Ancoraggi di connettori, tirafondi, tiranti ed ancoraggi

VANTAGGI E PLUS
Ottima adesione su qualsiasi sottofondo
in calcestruzzo, pietra, legno, ferro, ecc.
Elevate prestazioni meccaniche, esente da ritiro
Applicazione in verticale e sopra testa, adatto per
supporti sia asciutti che umidi
Buona resistenza allabrasione, resistenza chimica

CODICE 485K 486K ASPETTO/COLORE Grigio

Componente A Componente B 1 - 2 kg/m2 per millimetro


CONFEZIONE CONSUMO
2 kg 2 kg di spessore

Q.T BANCALE 70 70 CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
TEMPO DI LAVORAZIONE ca. 25 min a + 20C
ADESIONE SUL CLS (PULL-OFF TEST) > 3,5 N/mm2
RESISTENZA A COMPRESSIONE (EN 12190) 85 N/mm2
ADESIONE SU ACCIAIO SABBIATO GRADO SA 2 > 23 N/mm2
TEMPO MINIMO DI MATURAZIONE 7 giorni

VOCE DI CAPITOLATO
Rinforzo strutturale mediante incollaggio monolitico di resina epossidica con normali tempi di presa di elementi strutturali, quali acciaio, calcestruzzo, legno,
elementi in materiale composito e lamine pultruse tipo EPOXY STRUTTURA - Fassa S.r.l.. Lincollaggio sar eseguito mediante spalmatura di ambedue le
faccie da incollare. Le superfici dovranno essere perfettamente pulite, esenti da polvere, ruggine, vernici, lattime di cemento e ogni parte incoerente. Per i
rinforzi strutturali (acciaio, lamine e compositi) bisogner verificare e garantire che la superficie sia adeguatamente preparata.

31
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

FASSA ANCHOR V
FISSAGGIO CHIMICO

Fissaggio chimico a base di resina vinilestere senza stirene.

CAMPO DIMPIEGO
Per lancoraggio chimico di barre metalliche
Utilizzabile su calcestruzzo, pietra, mattone pieno/
semipieno/forato e legno

VANTAGGI E PLUS
Utilizzabile anche in ambiente interno, per lassenza
di stirene
Non necessita di premiscelazione
Estrudibile mediante apposita pistola
Idoneo per fissaggi elettricamente isolati
Omologato per fissaggi su calcestruzzo asciutto,
umido o in foro allagato
Omologato per ancoraggi secondo ETAG 001: Parte 5
(Opzione 1 e Opzione 7) e TR023

CODICE 1205C 1205S ASPETTO/COLORE Resina grigia


Componente A: colore bianco
Cartuccia da Componente B: colore nero
CONFEZIONE Scatola da 12 pz
400 ml
CONSUMO, DATI DI
INSTALLAZIONE E DATI Vedi scheda tecnica
DI CARICO

CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA -40C/+40C (T max di lungo periodo 24 C)


DI APPLICAZIONE -40C/+80C (T max di lungo periodo 50 C)

APPLICAZIONE Estrusione

PISTOLA PER APPLICAZIONE DI FASSA ANCHOR V

CODICE 232351

CONFEZIONE 1 pz

VOCE DI CAPITOLATO
Fornitura e posa in opera di fissaggio chimico a base di resina vinilestere senza stirene tipo FASSA ANCHOR V Fassa S.r.l. per lancoraggio di barre
metalliche entro fori praticati su materiali edili quali calcestruzzo, pietra, mattone pieno/semipieno/forato e legno.
FASSA ANCHOR V omologato per ancoraggi secondo ETAG 001 Parte 5 (Opzione 1 e Opzione 7) e TR023 (ETA-09/0246).

DATI APPLICATIVI
- Esecuzione del foro mediante strumenti a rotazione o roto-percussione in funzione della natura del supporto
- Pulizia della superficie laterale del foro
- Estrusione mediante apposita pistola di FASSA ANCHOR V nel foro sino a riempirlo per 2/3 del volume
- Inserimento della barra metallica con movimento rotatorio

32
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

FASSAFOAM
CORDONE IN POLIETILENE

Cordone in polietilene espanso a cellule chiuse, utilizzato a supporto dei sigillanti elastomerici per il
corretto dimensionamento dei giunti.

CAMPO DIMPIEGO
Sigillatura di giunti orizzontali e verticali, allinterno e
allesterno
Esecuzione di giunti di pavimentazioni industriali in
ceramica o in pietra naturale
Esecuzione di giunti tra elementi prefabbricati

VANTAGGI E PLUS
Elevata flessibilit
Facilit di inserimento allinterno del giunto
Ampia compatibilit con vasta gamma di adesivi
Elevata durabilit

CODICE 545480 545482 545483 545484 545485 545486


DIAMETRO 6 mm 10 mm 15 mm 20 mm 25 mm 30 mm

CONFEZIONE 550 m 550 m 550 m 350 m 200 m 160 m

DATI TECNICI
DENSIT 25 5 kg/m3
ASSORBIMENTO ACQUA < 0,03 g/cc
TEMPERATURA DI ESERCIZIO da -40C a +80C
RESISTENZA A TRAZIONE 200 kPa
COMPRESSION RECOVERY > 90 %
COMPRESSION DEFLECTION > 20,5 kPa

VOCE DI CAPITOLATO
Fornitura e posa in opera di cordone in polietilene espanso a cellule chiuse tipo FASSAFOAM - Fassa S.r.l. a supporto di sigillanti elastomerici tipo
FASSALASTIC FLUID PU 50 - Fassa S.r.l. per il corretto dimensionamneto di giunti orizzontali e verticali.

DATI APPLICATIVI
- Pulizia della superficie di supporto
- Inserimento del cordone FASSAFOAM allinterno del giunto sino alla profondit prevista, mediante leggera pressione
- Riempimento del giunto mediante sigillante elastomerico tipo FASSALASTIC FLUID PU 50 Fassa S.r.l.

33
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

FASSALASTIC FLUID PU 50
SIGILLANTE POLIURETANICO

Sigillante poliuretanico monocomponente, autolivellante, resistente a idrocarburi, olio e carburanti.

CAMPO DIMPIEGO
Sigillatura di giunti orizzontali situati allinterno e
allesterno e soggetti a movimenti fino a 25%
Per pavimentazioni industriali in calcestruzzo
Per aree pedonali o soggette a traffico di veicoli
Per aree aeroportuali
Per impianti di trattamento delle acque reflue

VANTAGGI E PLUS
Permanentemente elastico in un ampio range di
temperature
Resistenza chimica a carburanti, olio e idrocarburi
Autolivellante
Ottima adesione su molti materiali da costruzione
Privo di catrame

CODICE 1212C 1212S ASPETTO/COLORE Semiliquido grigio

sacchetto da scatole da 20 In funzione delle dimensioni del giunto


CONFEZIONE CONSUMO
600 ml sacchetti (vedi scheda tecnica)

CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA
+5C / +40C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI APPLICAZIONE Colatura diretta

MODULO ELASTICO AL 100%


0,5 N/mm2
(ISO 37 DIN 53504) FASSA PRIMER 100
CARICO DI ROTTURA Primer poliuretanico monocomponente per superfici porose
1,5 N/mm2
(ISO 37 DIN 53504)
ALLUNGAMENTO CODICE 1210
450 %
(ISO 37 DIN 53504)
CONFEZIONE 1l
-40C / +90C (per brevi
RESISTENZA TERMICA
periodi sino a 120C)

VOCE DI CAPITOLATO
Fornitura e posa in opera di sigillante poliuretanico monocomponente autolivellante tipo FASSALASTIC FLUID PU 50 Fassa S.r.l. per la sigillatura di giunti orizzontali,
situati allinterno e allesterno, e soggetti a movimenti fino a 25% in pavimentazioni rigide ove sono richieste unalta capacit adesiva, resistenza allabrasione e
resistenza chimica a carburanti, olio e idrocarburi.
A supporto del sigillante, per il corretto dimensionamento del giunto, utilizzare il cordone in polietilene espanso a cellule chiuse tipo FASSAFOAM Fassa S.r.l.
Di seguito vengono riportate le prestazioni tipiche riferite a prove di laboratorio:
- durezza Shore A: 25-35
- modulo elastico al 100%: 0,5 N/mm2
- allungamento: 450%

DATI APPLICATIVI
- Pulizia della superficie di supporto
- Inserimento del cordone FASSAFOAM allinterno del giunto sino alla profondit prevista, mediante leggera pressione
- Riempimento del giunto mediante colatura diretta del sigillante poliuretanico FASSALASTIC FLUID PU 50
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

FASSALASTIC TIXO PU 40
SIGILLANTE POLIURETANICO

Sigillante poliuretanico monocomponente tixotropico a basso modulo elastico.

CAMPO DIMPIEGO
Sigillatura di giunti di dilatazione e frazionamento
orizzontali e verticali, situati allinterno e allesterno e
soggetti a movimenti fino a 25%
Per facciate di edifici a uso civile e industriale
Per pavimentazioni civili e industriali
Per elementi prefabbricati
Per canali di scolo e strutture idrauliche

VANTAGGI E PLUS
Permanentemente elastico in un ampio range di
temperatura
Sovraverniciabile con diverse vernici
Facile da estrudere, lavorare e livellare
Ottima adesione su molteplici materiali da costruzione
Conforme alle norme EN 15651-1 e EN 15651-4

CODICE 1209C 1209S ASPETTO/COLORE Pasta tixotropica grigia

sacchetto da scatole da 20 in funzione delle dimensioni del


CONFEZIONE CONSUMO
600 ml sacchetti giunto (vedi scheda tecnica)

CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA
+5C / +40C
DI APPLICAZIONE

APPLICAZIONE Estrusione

DATI TECNICI
MODULO ELASTICO AL 100% (ISO 37 DIN 53504) 0,4 N/mm2
CARICO DI ROTTURA (ISO 37 DIN 53504) 1,5 N/mm2
ALLUNGAMENTO (ISO 37 DIN 53504) 700 %
RESISTENZA TERMICA - 40C / + 90C (per brevi periodi sino a 120C)

VOCE DI CAPITOLATO
Fornitura e posa in opera di sigillante poliuretanico monocomponente tixotropico a basso modulo elastico tipo FASSALASTIC TIXO PU 40 Fassa S.r.l. per la
sigillatura di giunti di dilatazione e frazionamento orizzontali e verticali, situati allinterno e allesterno e soggetti a movimenti fino a 25%.
A supporto del sigillante, per il corretto dimensionamento del giunto, utilizzare il cordone in polietilene espanso a cellule chiuse tipo FASSAFOAM Fassa S.r.l.
Di seguito vengono riportate le prestazioni tipiche riferite a prove di laboratorio:
- durezza Shore A: 25
- modulo elastico al 100%: 0,4 N/mm2
- allungamento: 700%

DATI APPLICATIVI
- Pulizia della superficie di supporto
- Inserimento del cordone FASSAFOAM allinterno del giunto sino alla profondit prevista, mediante leggera pressione
- Riempimento del giunto mediante estrusione del sigillante poliuretanico FASSALASTIC TIXO PU 40
- Rifinitura liscia della superficie del sigillante mediante adeguato utensile 35
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

FASSA TPE 170


BANDELLA ELASTICA PER GIUNTI

Speciale bandella elastica dalla elevata estensione longitudinale e laterale, sottile e ad alta tenacit,
costituita da un nastro di elastomero termoplastico su supporto in tessuto non tessuto in polipropilene.

CAMPO DIMPIEGO
Sigillatura di giunti strutturali, anche soggetti ad ampi
movimenti di lavoro
Impermeabilizzazione elastica di giunti di gallerie e
opere stradali
Realizzazione di giunti di tenuta per opere idrauliche
Sigillatura di giunti di dilatazione di pannelli
prefabbricati

VANTAGGI E PLUS
Elevata estensibilit longitudinale e laterale
Spessore ridotto
Tenacit elevata
Incollaggio facile e sicuro

CODICE 240724 ASPETTO/COLORE Grigio


LARGHEZZA 170/110 mm + 45 mm
CONFEZIONE rotoli da 30 m
SPESSORE 1,5 mm

CONSERVAZIONE 24 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA
+5C / +35C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
CARICO DI ROTTURA LONGITUDINALE (DIN EN ISO 527-3) 140 N / 15 mm
CARICO DI ROTTURA LATERALE (DIN EN ISO 527-3) 58 N / 15 mm

ESTENSIONE LONGITUDINALE ALLA ROTTURA (DIN EN ISO 527-3) 33%

ESTENSIONE LATERALE ALLA ROTTURA (DIN EN ISO 527-3) 486%


RESISTENZA ALLA PRESSIONE DELLACQUA (DIN EN 1928 VERSIONE B) > 1.5 bar
RESISTENZA AI RAGGI UV: MIN (DIN EN ISO 4892-3) 2480 h

VOCE DI CAPITOLATO
Fornitura e posa in opera di nastro di elastomero termoplastico con supporto in tessuto non tessuto in polipropilene tipo FASSA TPE 170 - Fassa S.r.l.
per sigillatura e impermeabilizzazione elastica di giunti, applicato mediante incollaggio con adesivo epossidico bicomponente tixotropico tipo EPOXY
STRUTTURA - Fassa S.r.l.
DATI APPLICATIVI
- Pulizia della superficie del supporto
- Applicazione con una spatola liscia di un primo strato uniforme di circa 1-2 mm di adesivo epossidico EPOXY STRUTTURA
- Posa della bandella elastica FASSA TPE 170 esercitando una leggera pressione sui lati in tessuto non tessuto
- Stesura di un secondo strato fresco su fresco di adesivo epossidico EPOXY STRUTTURA, coprendo completamente la striscia di tessuto non tessuto
- Spolvero con sabbia silicea sulladesivo ancora fresco

36
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

F-JOINT 100
GIUNTO BENTONITICO

Giunto idroespansivo a base di bentonite sodica naturale.

CAMPO DIMPIEGO
Waterstop in costruzioni civili e industriali
Per la sigillatura di riprese di getto di calcestruzzo
sottoquota

VANTAGGI E PLUS
Caratterizzato da espansione ritardata
Fissabile mediante chiodatura
Non teme il dilavamento
Non rilascia sostanze pericolose

CODICE 1206E1 ASPETTO/COLORE Cordolo preformato nero

CONSERVAZIONE 36 mesi in luogo asciutto


CONFEZIONE Scatole da 6 rotoli da 5 m
DIMENSIONE DEL
20x25 mm
CORDOLO
TEMPERATURA
-15C / +50C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
TENUTA IDRAULICA pari alla spinta idrostatica a ca. 6 bar
VOLUME DI ESPANSIONE 500 %

VOCE DI CAPITOLATO
Fornitura e posa in opera di giunto idroespansivo a base di bentonite sodica naturale tipo F-JOINT 100 Fassa S.r.l. che a contatto con acqua si espande sino al
500% del valore iniziale.
F-JOINT 100 utilizzato per la sigillatura di riprese di getto di calcestruzzo sottoquota allo scopo di impedire linfiltrazione dacqua attraverso le fessure di discontinuit:
caratterizzato da unespansione ritardata, non teme il dilavamento e non rilascia sostanze pericolose.
F-JOINT 100 un cordolo preformato di colore nero e sezione rettangolare 20 x 25 mm.

DATI APPLICATIVI
- Pulizia della superficie di supporto
- Applicazione del cordolo F-JOINT 100 Fassa S.r.l. al centro del nuovo getto di calcestruzzo o nel punto di progetto pi opportuno purch si garantisca un
ricoprimento di almeno 8-10 cm.
- Fissaggio del cordolo F-JOINT 100 Fassa S.r.l. mediante chiodatura ogni 20-25 cm.
- Sigillatura tra i cordoli mediante semplice accostamento di almeno 10 cm dei cordoli
37
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
MALTE, BETONCINI E LEGANTI EPOSSIDICI

SPECIAL WALL B 550 M


MALTA STRUTTURALE

Malta monocomponente, fibrorinforzata, tixotropica solfato resistente, a ritiro controllato, per la


riparazione ed il rinforzo di murature miste, murature storiche, tamponamenti e calcestruzzo.

CAMPO DIMPIEGO
Riparazione di paramenti murari lesionati
o degradati
Rinforzo e messa in sicurezza di murature, EN 1504-3

con adeguata rete di armatura


UR
ITH E OPEAN
TW
Riparazione di elementi in calcestruzzo

STA
EN 1504-3

COMPLIA
R3

NDARD
e muratura mista
Riparazione di superfici ridotte di calcestruzzo, quali
frontalini, porzioni di balconi e facciate

VANTAGGI E PLUS
Conforme alla normativa europea EN 1504-3, classe R3
Estrema versatilit di applicazione su ogni tipo di
superficie speciale
Elevata adesione ai supporti, sia muratura,
rinforzo
sia calcestruzzo muratura e
calcestruzzo
Ottima lavorabilit e tissotropia
Ottima finitura finale, in grado di venire direttamente
trattata con protettivi per il calcestruzzo

CODICE 493 ASPETTO/COLORE Grigio

CONFEZIONE 25 kg CONSUMO 18 kg/m2 ca. per cm di spessore

CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto


Q.T BANCALE 48
TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

GRANULOMETRIA < 3 mm

TEMPO DI LAVORABILIT ca. 30 min. a + 20C

RESISTENZA A COMPRESSIONE (EN 12190) 40 N/mm2

MODULO ELASTICO SECANTE (EN 13412) 25.000 N/mm2

FORZA DI ADESIONE (EN 1542) > 1,5 N/mm2

VOCE DI CAPITOLATO
Le parti di muratura ammalorate ed in fase di distacco devono essere asportate sino al raggiungimento di un sottofondo solido ed, eventualmente,
ripristinate con la tecnica del cuci-scuci. Una volta preparato il fondo si proceder con il bagnare a rifiuto le superfici prima dellapplicazione a spruzzo
con macchina intonacatrice della malta fibrorinforzata, tixotropica, a ritiro controllato tipo SPECIAL WALL B 550 M - Fassa S.r.l. per il ripristino e il
consolidamento strutturale con rete elettrosaldata di murature ammalorate. Il riporto di malta deve essere bagnato nelle prime 24 ore dallapplicazione.

38
Fasi applicative
SPECIAL WALL B 550 M

Fase 1
Le finiture e tutti gli strati di intonaco ancora presenti sulla superficie devono
essere completamente rimossi, mettendo a nudo la muratura; inoltre, tutte le parti
ammalorate ed in fase di distacco della muratura stessa devono essere eliminate
fino a raggiungere un sottofondo solido, resistente e ruvido. Le parti sfarinanti e/o
incoerenti, che possono ostacolare la perfetta adesione dei prodotti da applicare
successivamente, devono essere rimosse anche meccanicamente.

Fase 2
Si procede quindi allapplicazione di una rete elettrosaldata, con diametro da 6 mm
e maglia da 10x10 cm, fissandola alla muratura e posizionandola ad una distanza di
circa 2 cm dal supporto. necessario bagnare a rifiuto il fondo prima dellapplicazione
della malta tixotropica SPECIAL WALL B550M.

Fase 3
La malta fibrorinforzata tixotropica SPECIAL WALL B 550 M pu essere applicata con
estrema semplicit e rapidit sia a mano che con macchine intonacatrici tipo FASSA
I 41 e simili; la rete elettrosaldata dovr essere coperta da almeno 2 cm di prodotto e
lo spessore totale della malta SPECIAL WALL B 550 M dovr essere di almeno 4 cm.

Fase 4
Lintervento di ristrutturazione si completa con un ciclo di intonacatura e finitura o,
in alternativa, con la rasatura fibrorinforzata GEOACTIVE FINE B 543; per limitare il
potenziale evidenziarsi di microcavillature si consiglia di inserire una rete in fibra di
vetro allinterno della finitura o della rasatura.

Per luso corretto dei prodotti


consultare le relative schede
tecniche.

39
40
SISTEMA RIPRISTINO DEL
CALCESTRUZZO
TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI
C 285 BETON-E 42
PE 224 ELAST 43
PG 288 PROTECT 44
FASSABLOCK 45
MO 660 46
AQUAZIP GE 97 47
AQUAZIP ONE 48
AQUAZIP ADV 49
FASSANET 160 50
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI

C 285 BETON-E
FINITURA ELASTOMERICA PROTETTIVA

Finitura protettiva e decorativa colorata per strutture in calcestruzzo e cemento armato poste allesterno.
Ottima protezione alla carbonatazione, uniforma la colorazione qualora il getto si presenti non omogeneo.

CAMPO DIMPIEGO
Da usare come protettivo sulla linea GEOACTIVE
Usata come finitura protettiva e decorativa colorata
su strutture in calcestruzzo e cemento armato poste
allesterno
Conferisce al manufatto trattato una protezione alla
carbonatazione, unazione impermeabilizzante che riduce
lusura dovuta ai cicli gelo-disgelo e ununiformit di tinta
qualora il getto si presenti non omogeneo, mantenendo
tuttavia laspetto di cemento a vista

VANTAGGI E PLUS
Elevata protezione allanticarbonatazione
Ottima idrorepellenza
Prodotto protetto da un ampio spettro di specie di
alghe e muffe
Adeguato ponte tra le microfessurazioni

Bianco Fascia I Fascia II ASPETTO/COLORE selezione di grigi dalla mazzetta


CONFEZIONE 365 A YEAR OF COLORS
14 l 14 l 14 l

QUANTIT CONSUMO 1,7-3,6 m2/l ca. (2 mani)


33 33 33
BANCALE
CONSERVAZIONE 12 mesi

APPLICAZIONE A pennello, rullo di lana, spruzzo

DATI TECNICI

PERMEABILIT AL VAPORE ACQUEO (EN ISO 7783-1,2) Classe I (Sd < 5 mm)

PERMEABILIT ALLACQUA (EN 1062-3) Conforme W < 0,1 kg/m2h1/2

RESISTENZA ALLE FESSURAZIONI (EN 1062-7) A3 (23C), A1 (- 20C)

PERMEABILIT ALLA CO2 (EN 1062-6) Conforme ( Sd < 50 m)

VOCE DI CAPITOLATO
Protettivo per calcestruzzo colorato tipo C 285 BETON -E- Fassa S.r.l., composto da particolari copolimeri acrilici alcali resistenti, cariche di inerti selezionati,
biossido di titanio, pigmenti stabili alla luce ed additivi specifici. Finitura protettiva e decorativa per esterni con caratteristiche di elevata idrorepellenza ed
anticarbonatazione, adatta per supporti in calcestruzzo o cemento armato. Applicare due mani a distanza di 4 ore minimo con diluizione massima al 15%.
Eseguire lapplicazione a pennello, rullo di lana a pelo corto o spruzzo airless.

42
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI

PE 224 ELAST
FINITURA ELASTOMERICA RIEMPITIVA

Finitura protettiva e decorativa ad elevata elasticit ed idrorepellenza adatta a minimizzare


levidenziarsi nel tempo di microcavillature.

CAMPO DIMPIEGO
Protezione calcestruzzo e nuove superfici
Copertura di ragnatele fessurative
Trattamento di facciate fessurate
Vecchie facciate ripristinate

VANTAGGI E PLUS
Idonea per microcavillature
Ottima elasticit
Elevata protezione
Prodotto protetto dallo sviluppo di un ampio spettro di elastic
specie di alghe e muffe

Bianco Fascia I Fascia II Fascia III Fascia IV Fascia V ASPETTO/COLORE selezione dalla mazzetta
CONF.
14 l 14 l 14 l 14 l 14 l 14 l 365 A YEAR OF COLORS

QUANTIT CONSUMO 5/6 m2/l ca. (2 mani)


33 33 33 33 33 33
BANCALE
CONSERVAZIONE 12 mesi

APPLICAZIONE A pennello, rullo di lana

DATI TECNICI

DIFFUSIONE AL VAPORE DACQUA (DIN 53122) 24 g/m ca. in 24 h

COEFFICIENTE DI ASSORBIMENTO DACQUA (DIN 52617) w = 0,05 kg/(mh) ca.

RISPETTA LA TEORIA DI KUENZLE (DIN 18550) Sdw = 0,048 kg/(mh) ca.

VOCE DI CAPITOLATO
La tinteggiatura delle superfici sar eseguita con pittura elastica al quarzo per esterni tipo PE 224 ELAST - Fassa S.r.l., costituita da elastomeri acrilici, inerti
selezionati calcarei e silicei, biossido di titanio, terre coloranti naturali e additivi specifici resistenti agli alcali. Lapplicazione pu essere eseguita a pennello o a rullo
in lana (meglio se a pelo corto). Per un effetto liscio a rullo il prodotto va diluito 15-20%; per un effetto bucciato lultima mano va applicata con rullo in spugna,
senza diluire. Stendere almeno due mani per raggiungere uno spessore di 150 micron secchi; se applicate a pennello diluire con acqua la prima mano al 30% e
la seconda al 20%. Applicare le due mani a distanza di 4 ore minimo.

43
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI

PG 288 PROTECT
FINITURA SUPERLAVABILE LISCIA

Finitura per decorare e proteggere intonaci di finitura, sia nuovi che gi colorati e per conferire prestazioni
superiori in termini di idrorepellenza. Barriera alla CO2 su qualsiasi manufatto o superficie in calcestruzzo
allesterno.

CAMPO DIMPIEGO
Decorare e proteggere intonaci di finitura
perfettamente stagionati a base calce
e calce/cemento
Idrorepellenza e resistenza ad un ampio spettro di
specie di alghe e muffe
Barriera alla CO2 su qualsiasi superficie
in calcestruzzo allesterno

VANTAGGI E PLUS
Durata nel tempo
Superlavabile liscia ad effetto setoso
Effetto barriera anticarbonatazione
Prodotto protetto dallo sviluppo di un ampio spettro di
specie di alghe e muffe

Bianco Fascia I Fascia II


CONFEZIONE
14 l 14 l 14 l
Q.T BANCALE 33 33 33
PREZZO 10,51 /l 11,56 /l 13,66 /l ASPETTO/COLORE selezione della mazzetta
365 A YEAR OF COLORS

Fascia III Fascia IV Fascia V CONSUMO 5/7 m2/l ca. (2 mani)


CONFEZIONE
14 l 14 l 14 l
CONSERVAZIONE 12 mesi
Q.T BANCALE 33 33 33
APPLICAZIONE A pennello, rullo di lana, spruzzo

DATI TECNICI

PERMEABILIT ALLACQUA LIQUIDA (EN 1062-3) classe W3 (W24= 0.04 kg/mh1/2, bassa)

RESISTENZA ALLE FESSURAZIONI (EN 1062-7) classe A0 (non pertinente)

classe C1
PERMEABILIT ALLA CO2 (EN 1062-6)
(Sd= 200 m ca. calcolato allo spessore di 500m)

VOCE DI CAPITOLATO
La tinteggiatura delle superfici sar eseguita con pittura superlavabile liscia opaca, per esterni PG 288 PROTECT - Fassa S.r.l., composta da copolimeri
acrilici, inerti selezionati, biossido di titanio, pigmenti, dotati di elevata idrorepellenza e resistenza agli alcali. Adatto ad essere impiegato su qualsiasi
intonaco di finitura a base calce e calce/cemento PG 288 PROTECT inoltre usato con funzione di barriera alla CO2 su superfici in calcestruzzo.

44
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI

FASSABLOCK
LEGANTE IDRAULICO PER INFILTRAZIONI

Malta pronta, a tempi di presa istantanei, per bloccare acqua in pressione.

CAMPO DIMPIEGO
Tamponamenti rapidissimi per acqua in pressione
Tamponamenti istantanei di infiltrazioni localizzate
Sigillatura di venute dacqua in fessure
o nidi di ghiaia
Sigillatura di venute dacqua prima di interventi di
impermeabilizzazione

VANTAGGI E PLUS
Rapida e facile applicazione
Rapidissimo sviluppo delle resistenze
Ottima impermeabilit

CODICE 439 ASPETTO/COLORE Grigio

CONFEZIONE 5 kg CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

Q.T BANCALE 64 TEMPERATURA


+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

TEMPO DI LAVORABILIT 1 minuto

RESISTENZA MECCANICA A COMPRESSIONE (1 ORA) 10 N/mm2

RESISTENZA MECCANICA A COMPRESSIONE (28 GG.) 35 N/mm2

VOCE DI CAPITOLATO
Bloccaggio di venute dacqua, infiltrazioni e sfoghi, anche in pressione, mediante applicazione manuale di impasto cementizio realizzato con legante
idraulico a presa rapidissima tipo FASSABLOCK - Fassa S.r.l.
Il prodotto dovr avere le seguenti caratteristiche:
- Tempo di lavorabilit 1 minuto ca. (a 20C)
- Resistenza meccanica a compressione a 1 ora ca. > 15 N/mm2

45
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI

MO 660
IMPERMEABILIZZANTE

Malta cementizia osmotica bianca e grigia per impermeabilizzazioni anche in spinta negativa, per strutture
in muratura e in calcestruzzo. Adatta per murature interrate.

CAMPO DIMPIEGO
Impermeabilizzazione di muri contro terra, muri interni
ed esterni di scantinati, piscine, vasche, cisterne,
impermeabilizzazione vani ascensori, risanamento di
murature interrate con infiltrazioni di umidit o acqua
in controspinta

VANTAGGI E PLUS
Idonea per microcavillature
Ottima elasticit
Elevata protezione

CODICE 455K 454K ASPETTO/COLORE Polvere grigia o bianca

Bianco Grigio 1,5 kg/m2 ca.


CONFEZIONE CONSUMO
25 kg 25 kg per mm di spessore

Q.T BANCALE 48 48 CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI 30 N/mm2

RESISTENZA A FLESSIONE A 28 GIORNI 7 N/mm2

MODULO ELASTICO A 28 GIORNI 15.000 N/mm2

VOCE DI CAPITOLATO
Limpermeabilizzazione di superfici cementizie interne ed esterne soggette alla presenza di acqua anche in leggera controspinta avverr mediante limpiego
della malta cementizia osmotica bianca o grigia tipo MO 660 - Fassa S.r.l. Lapplicazione prevede, una volta saturata la superficie da trattare con acqua, la
stesura con pennello o spatola di MO 660 - Fassa S.r.l.

46
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI

AQUAZIP GE 97
IMPERMEABILIZZANTE

Guaina cementizia bicomponente altamente flessibile, impermeabilizzante e anticarbonatazione per


calcestruzzo, intonaci, massetti cementizi, rivestimenti preesistenti.

CAMPO DIMPIEGO
Impermeabilizzazione piscine, vasche, bagni, docce,
ambienti soggetti a forte umidit
Impermeabilizzazione di terrazze, balconi prima della
posa di ceramica, impermeabilizzazione di vecchie
terrazze senza demolire il pavimento esistente, rasatura
di intonaci o calcestruzzi micro fessurati, protezione del
calcestruzzo dagli effetti della carbonatazione o degli
attacchi salini o solfatici, impermeabilizzazione di vasche
o cisterne

VANTAGGI E PLUS
Elasticit a bassissime temperature
Protegge i supporti dallumidit
Lavora in pressione
Ottima lavorabilit

CODICE 891K 892K ASPETTO/COLORE Polvere grigia

Componente A Componente B ca. 1,65 kg/m2


CONFEZIONE CONSUMO
25 kg 8,3 kg per mm di spessore

Q.T BANCALE 48 48 CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

PENETRAZIONE ACQUA IN PRESSIONE


Nessuna penetrazione e aumento di peso 20 g
(SPINTA POSITIVA A 1,5 BAR PER 7 GG)

CRACK BRIDGING ABILITY A 20 C 0,75 mm

ADESIONE A TRAZIONE DOPO CICLI DI GELO-DISGELO 0,5 N/mm2

ADESIONE DOPO IMMERSIONE IN ACQUA CLORURATA 0,5 N/mm2

VOCE DI CAPITOLATO
Per il trattamento di superfici dintonaco e calcestruzzo, soggette ad aggressioni chimiche o a fessurazioni, si proceder con lapplicazione, dopo aver
bagnato a saturazione il sottofondo, della guaina elastica cementizia bicomponente tipo AQUAZIP GE 97 - Fassa S.r.l. al fine di realizzare una protezione
flessibile ed impermeabile.

47
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI

AQUAZIP ONE
IMPERMEABILIZZANTE

Guaina cementizia monocomponente impermeabilizzante per calcestruzzo, intonaci, massetti


cementizi, rivestimenti preesistenti.

CAMPO DIMPIEGO
Impermeabilizzazione di bagni, docce, ambienti
soggetti a forte umidit. Impermeabilizzazione di
terrazze, balconi prima della posa di ceramica,
impermeabilizzazione di vecchie terrazze senza
demolire il pavimento esistente, rasatura di intonaci o
calcestruzzi micro fessurati

VANTAGGI E PLUS
Monocomponente
Facile e pratica da utilizzare
Elastica a basse temperature

ASPETTO/COLORE Polvere bianca


CODICE 817
1,1 kg/m2 ca.
CONSUMO
CONFEZIONE 20 kg per mm di spessore

Q.T BANCALE 48 CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

APPLICAZIONE Pennello, rullo, spatola metallica

DATI TECNICI
PENETRAZIONE ACQUA IN PRESSIONE
Nessuna penetrazione e aumento di peso 20 g
(SPINTA POSITIVA A 1,5 BAR PER 7 GIORNI)
CRACK BRIDGING ABILITY A 20 C 0,75 mm
ADESIONE A TRAZIONE DOPO CICLI DI GELO-DISGELO 0,5 N/mm2
ADESIONE DOPO IMMERSIONE IN ACQUA CLORURATA 0,5 N/mm2

VOCE DI CAPITOLATO
AQUAZIP ONE una membrana cementizia premiscelata elastica monocomponente composta da cemento Portland bianco, sabbie selezionate e additivi
specifici per migliorare la lavorazione e ladesione.
AQUAZIP ONE viene usata per impermeabilizzare superfici in calcestruzzo e simili anche soggette a deformazioni sotto carico, pavimenti di piastrelle
ceramiche, pietre naturali, come rasatura elastica impermeabile di intonaci micro fessurati, come guaina impermeabilizzante per interni ed esterni prima
della posa di piastrelle ceramiche.

48
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI

AQUAZIP ADV
IMPERMEABILIZZANTE

Guaina cementizia bicomponente ad elevata elasticit, impermeabilizzante e anticarbonatazione per


calcestruzzo, intonaci, massetti cementizi, rivestimenti preesistenti.

CAMPO DIMPIEGO
Impermeabilizzazione piscine, vasche, bagni, docce,
ambienti soggetti a forte umidit
Impermeabilizzazione di terrazze, balconi prima
della posa di ceramica, impermeabilizzazione
di vecchie terrazze senza demolire il pavimento
esistente, rasatura di intonaci o calcestruzzi micro
fessurati, protezione del calcestruzzo dagli effetti della
carbonatazione o degli attacchi salini o solfatici

VANTAGGI E PLUS
Elastica a basse temperature
Facile da applicare a pennello, rullo e spruzzo
Versatile

CODICE 815 816 ASPETTO/COLORE Bianco

Componente A Componente B CONSUMO 1,65 kg/m2 per mm di spessore ca.


CONFEZIONE
20 kg 10 kg
CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto
Q.T BANCALE 48 48
APPLICAZIONE A pennello, rullo, spruzzo

DATI TECNICI
PENETRAZIONE ACQUA IN PRESSIONE
Nessuna penetrazione e aumento di peso 20 g
(SPINTA POSITIVA A 1,5 BAR PER 7 GIORNI)
CRACK BRIDGING ABILITY A 20 C 0,75 mm
ADESIONE A TRAZIONE DOPO CICLI DI GELO-DISGELO 0,5 N/mm2
ADESIONE DOPO IMMERSIONE IN ACQUA CLORURATA 0,5 N/mm2

VOCE DI CAPITOLATO
AQUAZIP ADV una membrana elastica bicomponente a base di cementi, sabbie selezionate, additivi chimici e polimeri sintetici in dispersione atti a
migliorare la lavorabilit, ladesione e la flessibilit.
AQUAZIP ADV viene usato per impermeabilizzare e proteggere i manufatti in calcestruzzo, anche sotto carico, dalla penetrazione di gas come CO2 e
da sali disgelanti; viene inoltre impiegato come rasatura elastica impermeabile di intonaci micro fessurati, massetti cementizi, pavimenti di ceramica,
cartongesso, prima della posa di piastrelle ceramiche.

49
SISTEMA RIPRISTINO DEL CALCESTRUZZO
TRATTAMENTI PROTETTIVI E IMPERMEABILIZZANTI

FASSANET 160
RETE IN FIBRA DI VETRO

Rete in fibra di vetro di elevata qualit, che successivamente sono sottoposti ad uno speciale
trattamento di impregnazione che rende la rete resistente agli alcali.

CAMPO DIMPIEGO
Rinforzare gli strati di rasanti applicati su intonaci o su
lastre per lisolamento termico
Stesura di malte impermeabilizzanti tipo AQUAZIP
Minimizza i rischi di comparsa di microcavillature che
possono pregiudicare la tenuta del rivestimento

VANTAGGI E PLUS
Elastica
Impermeabile
Facile da applicare a pennello, rullo e spatola
Traspirabilit al vapore

CODICE 700960 ASPETTO/COLORE Bianco


CONFEZIONE Rotolo da 1 x 50 m AMPIEZZA DELLA MAGLIA
4,15 x 3,8 mm 5%
(ordito e trama)

CONSERVAZIONE Illimitata

TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
FIBRA DI VETRO 81%
MASSA AREICA (RETE APPRETTATA) 155 g/m2 5%
RESISTENZA A TRAZIONE (ORDITO) > 35 N/mm
ALLUNGAMENTO (ORDITO) 5%
RESISTENZA A TRAZIONE (TRAMA) > 35 N/mm
ALLUNGAMENTO (TRAMA) 5%

VOCE DI CAPITOLATO
Rete in fibra di vetro apprettata, alcali resistente FASSANET 160 deve essere utilizzata per rinforzare gli strati di rasanti applicati su intonaci o su lastre per
lisolamento termico, prima dellapplicazione della finitura. Viene inoltre utilizzata per la stesura di malte impermeabilizzanti tipo AQUAZIP - Fassa S.r.l..
La rete FASSANET 160 ha la funzione di conferire al sistema unadeguata capacit di resistere agli urti, nonch di contrastare le tensioni dovute agli
sbalzi termici e ai fenomeni di ritiro, prevenendo la formazione di crepe o cavillature.

50
SISTEMA CONSOLIDAMENTO
E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO PER INIEZIONI
L 512 52
LEGANTE PER INIEZIONI 790 53
Fasi Applicative L 512 e LEGANTE PER INIEZIONI 790 54
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO PER INIEZIONI

L 512
LEGANTE RESISTENTE AI SOLFATI PER INIEZIONI IN MURATURA

Boiacca premiscelata ad alta resistenza ai solfati per riempimenti, consolidamenti, iniezioni e rinforzi di
murature.

CAMPO DIMPIEGO
Riempimenti di vuoti nelle murature
(murature a sacco) EN 998-2

Consolidamento e rinforzo di strutture UR


ITH E OPEAN
in muratura, pietrame, mattoni o miste TW

STA
EN 998-2

COMPLIA
M10

NDARD
Interventi di aggregazione ed omogeneizzazione di
murature esistenti

VANTAGGI E PLUS
Ottima resistenza ai solfati (Saggio di Anstett:
nessuna espansione in soluzione di solfato di sodio)
Ottima fluidit e lavorabilit, facile da iniettare a basse
pressioni, con assenza di bleeding
Bassissimo sviluppo di calore in fase di indurimento
ed ottima resistenza chimica
Ottima capacit di riempire la maggior parte dei vuoti
garantendo una struttura muraria consolidata

CODICE 459T
CONSUMO 1,4 kg/l per cavit da riempire
CONFEZIONE 30 kg
CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto
Q.T BANCALE 48
TEMPERATURA
+5 C / + 30 C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI 12 N/mm2

GRANULOMETRIA DELLINERTE < 0,1 mm

Nessuna alterazione dei provini


RESISTENZA AI SOLFATI (immersione in di malta dopo immersione in
ambiente solfatico) soluzione di solfato di sodio per
28 gg.

MODULO ELASTICO A 28 GIORNI 10.000 N/mm2

CONFORME ALLA NORMA UNI EN 998-2 M10

Prodotto soggetto ad una graduale sostituzione del confezionamento da 30 kg a 25 kg

VOCE DI CAPITOLATO
La muratura deve essere preventivamente saturata con acqua utilizzando gli stessi fori predisposti per il consolidamento (diametro di 3-4 cm e reticolo a
maglia quadrata con diagonale compresa tra i 60 e i 100 cm). Le vie di fuga devono essere sigillate con un prodotto tipo SPECIAL WALL B 550 M - Fassa
S.r.l. Si proceder quindi al consolidamento statico della struttura mediante iniezione, dal basso verso lalto ed ad una pressione inferiore ad 1 atmosfera,
del legante resistente ai solfati tipo L 512 - Fassa S.r.l. a base di calce idrata colloidale, leganti pozzolanici e filler classificato.

52
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO PER INIEZIONI

LEGANTE PER INIEZIONI 790


LEGANTE A BASE DI CALCE IDRAULICA NATURALE NHL 3,5 RESISTENTE AI SOLFATI

Legante resistente ai solfati, a base di calce idraulica naturale NHL 3,5 e filler classificato, utilizzato per
iniezioni di consolidamento di murature storiche.

CAMPO DIMPIEGO
Riempimenti di vuoti nelle murature
(murature a sacco) EN 998-2

Consolidamento e rinforzo di strutture


in muratura, pietrame, mattoni o miste; anche
oggetto di interventi di scuci-cuci.
Interventi di aggregazione ed omogeneizzazione di
murature esistenti

VANTAGGI E PLUS
Ottima resistenza ai solfati (Saggio di Anstett:
nessuna espansione in soluzione di solfato di sodio)
Ottima fluidit e lavorabilit, facile da iniettare a basse
pressioni, con assenza di bleeding
Bassissimo sviluppo di calore in fase di indurimento
ed ottima resistenza chimica
Ottima capacit di riempire la maggior parte dei vuoti
garantendo una struttura muraria consolidata

CODICE 1018 CONSUMO 1,4 kg/l per cavit da riempire

CONFEZIONE 25 kg CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciuto

Q.T BANCALE 48 TEMPERATURA


+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI 15 N/mm2

GRANUMOLMETRIA DELLINERTE < 0,1 mm

Espansione al saggio di Anstett inferiore al 2% dopo 28 gg;


RESISTENZA AI SOLFATI (SAGGIO ANSTETT)
resistenza ai sali in acqua di mare

MODULO ELASTICO A 28 GIORNI 7.000 N/mm2


INDICE DI RADIOATTIVIT I = 0,33 0,05
CONFORME ALLA NORMA UNI EN 998-2 M15

VOCE DI CAPITOLATO
La muratura deve essere preventivamente saturata con acqua utilizzando gli stessi fori predisposti per il consolidamento (diametro di 3-4 cm e reticolo a
maglia quadrata con diagonale compresa tra i 60 ed i 100 cm). Le vie di fuga devono essere sigillate con un prodotto tipo SPECIAL WALL B 550 M - Fassa
S.r.l. Si procede quindi al consolidamento statico della struttura mediante iniezione, dal basso verso lalto e ad una pressione inferiore ad 1 atmosfera, del
legante resistente ai solfati tipo LEGANTE PER INIEZIONI 790 - FASSA a base di calce idraulica naturale NHL 3,5 (EN 459-1) e filler classificato.

53
Fasi applicative
L 512 e LEGANTE PER INIEZIONI 790

Fase 1
Praticare sulla muratura una serie di fori di circa 3-4 cm di diametro per formare un
reticolo a maglia quadrata con una diagonale compresa tra i 60 e i 100 cm (se lo
spessore della muratura supera i 50 cm, le iniezioni e quindi i fori devono essere
eseguiti su entrambe i lati). La muratura deve essere lavata e saturata con acqua,
utilizzando gli stessi fori predisposti per le iniezioni di consolidamento; allinterno
della muratura comunque non deve rimanere acqua stagnante, che potrebbe
compromettere lefficacia del legante iniettato per il consolidamento.

Fase 2
Inserire gli appositi tubi in plastica nei fori precedentemente praticati nella muratura.
A seconda della tecnica adottata si possono utilizzare diversi accessori per migliorare
e/o facilitare lapplicazione di L512 e LEGANTEPER INIEZIONI 790.
Tutte le possibili vie di fuga della malta devono essere sigillate utilizzando la malta
fibrorinforzata tixotropica SPECIAL WALL B550 M.

Fase 3
Ad ogni sacco di L 512 o LEGANTE PER INIEZIONI 790 aggiungere circa il 36%
di acqua e mescolare fino ad ottenere una boiacca di aspetto oleoso, fluida ed
omogenea, priva di bleeding.
La boiacca impastata deve essere utilizzata entro 30 minuti: nel caso di imprevisti
di cantiere che non consentano lutilizzo del prodotto entro tale tempo, possibile
aggiungere ancora dellacqua per ripristinare la lavorabilit perduta in modo tale
comunque che lacqua totale di impasto non superi il 50%, al fine di non pregiudicare
le caratteristiche meccaniche del prodotto.

Fase 4
Iniettare la boiacca con lapposita attrezzatura, mantenendo una pressione non elevata
(massimo 3 atmosfere), attraverso i tubi in plastica precedentemente posizionati fino
al loro completo riempimento (fuoriuscita del materiale dai fori attigui); loperazione
di iniezione deve sempre essere eseguita partendo dal basso della muratura e
proseguendo verso lalto.

54
SISTEMA CONSOLIDAMENTO
E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO DI MURATURE
SISMA 56
BA 596 57
FASSANET ZR 185 e FASSANET ZR 225 58
Fasi applicative SISMA 59
BCF 594 G FIOCCO 60
FASSANET ARG 40 61
MALTA STRUTTURALE NHL 712 62
MALTA STRUTTURALE NHL 777 63
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

SISMA
MALTA PER CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

Malta monocomponente, fibrorinforzata, solfato resistente, a ritiro controllato, per la riparazione e il


rinforzo di murature e tamponamenti sottoposti a sisma.

CAMPO DIMPIEGO
Riparazione e rinforzo di paramenti murari lesionati
o degradati EN 1504-3

Rinforzo, anti-ribaltamento e messa in sicurezza di UR


ITH E OPEAN
TW
murature, con adeguata rete di armatura

STA
EN 1504-3

COMPLIA
R2

NDARD
Riparazione di elementi in calcestruzzo
e muratura mista
Riparazione di superfici ridotte di calcestruzzo

VANTAGGI E PLUS
Conforme alla normativa europea EN 1504-3,
classe R2
Ottima adesione ai supporti, sia muratura,
sia calcestruzzo
Ottima lavorabilit e tissotropia
speciale
Solfato resistente e regolarizzante dei supporti
sisma
di qualsiasi tipologia
monocomponente

CODICE 574 ASPETTO/COLORE Polvere grigia o bianca

CONFEZIONE 25 kg CONSUMO 1,5 kg/m2 per mm di spessore

Q.T BANCALE 48 CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto

TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

TEMPO DI LAVORABILIT ca. 40 minuti a 20C

RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI (EN 12190) 18 N/mm2

MODULO ELASTICO A COMPRESSIONE (EN 13412) 20.000 N/mm2

FORZA DI ADESIONE (EN 1542) > 1 N/mm2

SPESSORE MINIMO 3 mm

SPESSORE MASSIMO 25 mm

VOCE DI CAPITOLATO
Rasatura di superfici irregolari o fessurate in pietra, mattoni e tufo e realizzazione di rinforzo strutturale armato di paramenti, volte ed elementi di muratura,
con applicazione a spatola metallica, cazzuola, a spruzzo, a uno spessore massimo di 25 mm, di malta monocomponente fibrorinforzata, con azione
pozzolanica, ad elevata duttilit tipo SISMA - Fassa S.r.l. Nel caso in cui SISMA venga impiegato nel rinforzo strutturale applicare la malta in abbinamento
ad una speciale rete in fibra di vetro alcali resistente apprettata tipo FASSANET ZR 185 - Fassa S.r.l. o FASSANET ZR 225 - Fassa S.r.l.

56
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

BA 596
MALTA PER CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

Malta bicomponente, fibrorinforzata, solfato resistente, a ritiro controllato, per la riparazione ed il rinforzo
di murature e tamponamenti sottoposti a sisma.

CAMPO DIMPIEGO
Riparazione e rinforzo di paramenti murari lesionati
o degradati
EN 1504-3
Rinforzo, anti-ribaltamento e messa in sicurezza di
murature, con adeguata rete di armatura TW
UR
ITH E OPEAN

STA
EN 1504-3

COMPLIA
Riparazione di elementi in calcestruzzo R2

NDARD
e muratura mista
Riparazione di superfici ridotte di calcestruzzo

VANTAGGI E PLUS
Conforme alla normativa europea EN 1504-3,
classe R2
Ottima adesione ai supporti, sia muratura, speciale
sia calcestruzzo
sisma
Ottima lavorabilit e tissotropia
Solfato resistente e regolarizzante dei supporti
di qualsiasi tipologia

ASPETTO/COLORE Polvere grigia e


CODICE 463K 464K lattice bianco
1,4 kg/m2 per mm di
Componente A Componente B CONSUMO
CONFEZIONE spessore
25 kg 6,5 kg
CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto
Q.T BANCALE 48 48
TEMPERATURA
+5C / +30C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
TEMPO DI LAVORABILIT ca. 40 minuti a 20C
RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI (EN 12190) 25 N/mm2
MODULO ELASTICO A COMPRESSIONE (EN 13412) 14.000 N/mm2
FORZA DI ADESIONE (EN 1542) > 2 N/mm2
SPESSORE MINIMO 3 mm
SPESSORE MASSIMO 25 mm

VOCE DI CAPITOLATO
Rasatura di superfici irregolari o fessurate in pietra, mattoni e tufo e realizzazione di rinforzo strutturale armato di paramenti, volte ed elementi di muratura,
con applicazione a spatola metallica, cazzuola, a spruzzo, a uno spessore massimo di 25 mm, di malta bicomponente fibrorinforzata, con azione
pozzolanica, ad elevata duttilit tipo BA 596 - Fassa S.r.l.
BA 596 viene impiegato nel rinforzo strutturale in abbinamento ad una speciale rete in fibra di vetro alcali resistente apprettata tipo FASSANET ZR 185 -
Fassa S.r.l. o FASSANET ZR 225 - Fassa S.r.l.

57
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

FASSANET ZR 185 FASSANET ZR 225


RETE DARMATURA RETE DARMATURA

Rete darmatura in fibra di vetro alcali resistente ad alto contenuto di Ossido di Zirconio.

CAMPO DIMPIEGO
Le reti di armatura Fassanet ZR 185 e Fassanet ZR
225 in fibra di vetro alcali resistente sono impiegate
come reti darmatura di malte per ripristino strutturale
e non, quali SISMA e BA 596, nelle operazioni di
regolarizzazione e rinforzo di murature in laterizio,
pietra, tufo. Hanno la funzione di contrastare e
distribuire le tensioni dovute ai fenomeni di ritiro,
prevenendo la formazione di crepe e cavilli
Permettono al sistema di distribuire le sollecitazioni
indotte da fenomeni sismici conferendo alla muratura
una elevata duttilit

VANTAGGI E PLUS
Alto contenuto di ossido di zirconio
Ottime prestazioni e ottima resistenza
Ottima per rinforzo sismico, tamponamenti, laterizi
ed elementi in c.a.

FASSANET ZR 185 FASSANET ZR 225

CODICE 700841 700842 700840


LARGHEZZA 100 cm 50 cm 100 cm
CONFEZIONE 50 m 50 m 50 m
ASPETTO/COLORE Nero Nero
AMPIEZZA DELLA MAGLIA (ordito e trama) 15 x 13 0,2 mm 25 x 24 0,2 mm
CONSERVAZIONE Illimitata Illimitata
TEMPERATURA DI APPLICAZIONE +5C / +30C +5C / +30C

DATI TECNICI FASSANET ZR 185 FASSANET ZR 225


GRAMMATURA (RETE APPRETTATA) 185 g/m ca. 225 g/m ca.
RESISTENZA A TRAZIONE (ORDITO E TRAMA, N/5 cm) 1.850 ca. (almeno 35 N/mm) 2.300 ca. (almeno 45 N/mm)
MAX. ALLUNGAMENTO ALLA ROTTURA (TRAMA E ORDITO) ca. 3,4% e 3,6% 3,6% e 2,9%
PERDITA DI RESISTENZA A TRAZIONE
< 10% < 10%
DOPO INVECCHIAMENTO IN SOLUZIONE ALCALINA

CONTENUTO DI OSSIDO DI ZIRCONIO ca. 12%, 20 g/m2 12%, 30 g/m2

VOCE DI CAPITOLATO
La rete darmatura FASSANET ZR 185 o FASSANET ZR 225 i in fibra di vetro alcali resistente un prodotto che deriva dalla tessitura di filati in fibra di vetro di
elevata qualit, ad alto contenuto di Ossido di Zirconio, in modo tale da non perdere le caratteristiche meccaniche iniziali se posta in ambiente alcalino.
FASSANET ZR 185 o FASSANET ZR 225 resiste agli alcali anche in assenza dellappretto di rivestimento a differenza delle normali reti.
FASSANET ZR 185 in fibra di vetro alcali resistente impiegata come rete darmatura di malte per ripristino strutturale e non, quali BA 596 e SISMA, nelle
operazioni di regolarizzazione e rinforzo di murature in laterizio, pietra, tufo. Essa ha la funzione di contrastare e distribuire le tensioni dovute ai fenomeni di ritiro,
prevenendo la formazione di crepe e cavilli.

58
Fasi applicative
SISMA
Fase 1
Liberare il supporto da polvere, sporco, ecc., rimuovendo eventuali tracce di oli, grassi,
cere, ecc.. Le parti incoerenti ed in fase di distacco devono essere asportate sino al
raggiungimento di un sottofondo solido, resistente e ruvido. Nel caso di presenza di
fessure nella muratura necessario provvedere allapertura delle stesse, alla rimozione
dellintonaco circostante per una fascia attorno alle stesse di circa 100 cm a cavallo
della lesione; si provveder poi allapplicazione della malta con lannegamento della
rete di armatura.

Fase 2
Impastare a mano o con macchine intonacatrici tipo I 41 FASSA, PFT, PUTZNECHT o
simili, fino ad ottenere un impasto omogeneo, privo di grumi e tixotropico.

Fase 3
Bagnare a rifiuto il fondo prima di procedere allapplicazione del betoncino; applicare,
quindi, con spatola metallica un primo strato uniforme di SISMA con uno spessore
di almeno 3 mm, annegando in questo strato la rete in fibra di vetro alcali-resistente.

Fase 4
In zone nelle quali le strutture sono state sottoposte a sollecitazioni di natura sismica,
necessario abbinare al SISMA le speciali reti darmatura in fibra di vetro alcali-resistente
(reti alcali resistenti, che hanno la propriet di essere confezionate con particolari fibre
di vetro ad elevata resistenza agli alcali, per lalto contenuto di ossido di zirconio
utilizzato), quali la FASSANET ZR 185 e FASSANET ZR 225, in grado di contrastare e
distribuire le tensioni dovute a fenomeni di ritiro, prevenendo la formazione di crepe e
cavilli e conferendo alla muratura una duttilit elevata e duratura nel tempo.
La rete viene applicata stendendola dallalto verso il basso, nel primo strato di malta,
comprimendola leggermente con una spatola metallica per farla aderire alla stessa
e sormontando le strisce adiacenti per almeno 10-20 cm. Il secondo e gli ulteriori
eventuali strati di malta vengono applicati a malta rappresa, ma ancora fresca, fino al
raggiungimento dello spessore desiderato.

Fase 5
possibile poi procedere alla frattazzatura a civile del prodotto gi durante la fase di
indurimento dello stesso, oppure allapplicazione di uno strato superficiale di rasatura
armata, in modo da rivestire lintera superficie oggetto del ripristino.

59
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

BCF 594 G FIOCCO


FIOCCHI IN FIBRA DI VETRO

Connettore strutturale costituito da una corda in fibra di vetro ad alta resistenza, che impregnata con
apposite resine epossidiche, viene posizionato allinterno di fori orizzontali e verticali sul supporto,
permettendo una connessione efficace tra il supporto stesso ed il rinforzo strutturale applicato.

CAMPO DIMPIEGO
Impiegato come connettore tra il supporto esistente
ed il rinforzo in fibra o rete di vetro utilizzate per il
rinforzo strutturale
Specifico per realizzare connettori ed ancoraggi con il
supporto esistente
Ancoraggio per Rinforzo strutturale: aumento della
capacit portante di murature e solai, rinforzo di
elementi in muratura danneggiati da sisma o incendi,
adeguamento sismico e tecnica dellantiribaltamento
di elementi in laterizio, muratura e calcestruzzo

VANTAGGI E PLUS
Facile e versatile per applicazione
Ottima impregnazione
Estrema leggerezza e ottima resistenza meccanica
Ottima compatibilit con rete in fibra di vetro

CODICE 701854 701855


ASPETTO/COLORE Bianco
CONFEZIONE 10 m
CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto
DIAMETRO 10 mm 12 mm
TEMPERATURA
+5 C / + 30 C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
RESISTENZA TRAZIONE DELLA FIBRA 2290 MPa

MODULO ELASTICO DELLA FIBRA 81 GPa


AREA EQUIVALENTE DI TESSUTO SECCO 10 mm 25,51 mm
AREA EQUIVALENTE DI TESSUTO SECCO 12 mm 30,24 mm
ALLUNGAMENTO A ROTTURA DELLA FIBRA 4,6%

VOCE DI CAPITOLATO
Fornitura e posa in opera di sistemi di connessione strutturale costituiti da filati in fibra di vetro con ottima resistenza meccanica (non inferiore a 3.100 N/mm2),
tipo BCF 594 G FIOCCO di FASSA S.r.l., che possono essere applicati in combinazione con reti in materiali compositi (tipo Fassanet di Fassa S.r.l.).
Il posizionamento dei connettori avverr tramite le resine epossidiche strutturali della linea BCF (FONDO, STUCCO, BASE). Il rinforzo sopra descritto
dovr possedere le caratteristiche dichiarate dalle schede tecniche in funzione del diametro di connessione scelto da progetto:
esecuzione di un foro di adeguato diametro e profondit e comunque conforme a quanto indicato da progetto e relativa pulizia del foro mediante soffiatura;
applicazione del primer per impregnazione del fiocco con BCF 580 FONDO;
saturazione del volume del foro e delle parti esterne con BCF 581 STUCCO;
inserimento del fiocco sullo stucco ancora fresco. Apertura delle estremit esterne dei fiocchi;
saturazione delle superfici applicando pi mani di impregnante epossidico BCF 584 BASE, specifico per reti e tessuti in materiale composito.

60
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

FASSANET ARG 40
RETE DARMATURA

Rete darmatura in fibra di vetro alcali resistente 315 g/m.

CAMPO DIMPIEGO
Realizzazione di intonaci armati su strutture in calcestruzzo,
pietra, muratura mista, mattoni, laterizio, tufo, per conferire
alla struttura una ottima duttilit e garantire una diffusa
ripartizione delle sollecitazioni
Pu essere utilizzata con malte a base di calce idraulica
naturale (tipo Malta Strutturale NHL 712) o con malte per il
ripristino del calcestruzzo ed intonaci armati (tipo SISMA e
BA 596)
Utilizzabile anche nelle strutture in cemento armato dove ci
sia la necessit di solidarizzare completamente gli elementi
secondari (tamponamenti in laterizio, ecc.) con gli elementi
portanti e nella tecnica dellantiribaltamento

VANTAGGI E PLUS
Ottime prestazioni e ottima resistenza
Ottima per rinforzo sismico, tamponamenti, laterizi ed
elementi in c.a.
Ottima resistenza agli agenti aggressivi
Leggerezza, facilit di trasporto e messo in opera

CODICE 700843

CONFEZIONE 50 m
CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto
LARGHEZZA 100 cm
TEMPERATURA
+5 C / + 30 C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
GRAMMATURA (RETE APPRETTATA) 315 g/m 10 %
AMPIEZZA DELLA MAGLIA (ORDITO E TRAMA) 38 0,2 mm
RESISTENZA A TRAZIONE ISO 4606 (ORDITO) 70 kN/m
RESISTENZA A TRAZIONE ISO 4606 (TRAMA) 70 kN/m
MAX. ALLUNGAMENTO ALLA ROTTURA 3%

VOCE DI CAPITOLATO
Rete in fibre di vetro alcali resistente A.R. pre-impregnata (FRP), ad elevata resistenza per la realizzazione di intonaci armati su strutture in calcestruzzo,
pietra, mattoni e tufo, tale da conferire alla struttura rinforzata unelevata duttilit e una ripartizione pi uniforme delle sollecitazioni (tipo SISMA e BA 596).
Il fissaggio della rete monolitica alle strutture verr fatto con i connettori in fibra di vetro BCF 594 G FIOCCO, impregnati ed applicati mediante apposita
resina epossidica EPOXY STRUTTURA. La rete dovr essere posta in opera in abbinamento ad una malta premiscelata in polvere, con ottima resistenza
agli agenti aggressivi presenti nella muratura, esente da cemento, composta a base di calce idraulica naturale 3,5 (NHL 3,5) e pozzolana, sabbie naturali,
speciali additivi, microfibre e fibre di vetro (tipo MALTA STRUTTURALE NHL 712 della Fassa S.r.l.). Nel caso di applicazioni su supporto in calcestruzzo
dovr essere utilizzata in abbinamento ad una delle malte premiscelate della linea GEOACTIVE.

61
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

MALTA STRUTTURALE NHL 712


BIO-MALTA PER CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

Bio-malta fibrorinforzata ad alte prestazioni meccaniche a base di calce idraulica naturale per interni ed
esterni.

CAMPO DIMPIEGO
Riparazione e rinforzo di paramenti murari lesionati
o degradati
Rinforzo, anti-ribaltamento di calcestruzzo

EN 998-2

VANTAGGI E PLUS
Elevate resistenze meccaniche
Ottima per rinforzo sismico, tamponamenti e laterizi
Ottima compatibilit con rete e fiocco in fibra di vetro
Conforme alla normativa 998-1, classificato
GP-CSIV-W2 e 998-2 classe M 15

CODICE 791 792


CONSUMO ca. 16,5 kg/m2 per cm di spessore
CONFEZIONE 30 kg Sfusa in silos
CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto
Q.T BANCALE 48 -
TEMPERATURA
+5 C / + 30 C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
GRANULOMETRIA DELLINERTE < 3 mm
TEMPO DI LAVORAZIONE ca. 40 min a +20 C
SPESSORE MINIMO E MASSIMO 20-40 mm
RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI 15 N/mm2
FATTORE DI RESISTENZA ALLA DIFFUSIONE DEL VAPORE 23 (valore misurato)
COEFFICIENTE DASSORBIMENTO DACQUA PER CAPILLARIT 0,2 kg/m2 min0,5
ADESIONE AL SUPPORTO PER TRAZIONE DIRETTA 0,5 N/mm2
MODULO ELASTICO STATICO 13.000 N/mm2
CONFORME ALLA NORMA UNI EN 998-1 GP-CSIV-W2
CONFORME ALLA NORMA UNI EN 998-2 M15

Prodotto soggetto ad una graduale sostituzione del confezionamento da 30 kg a 25 kg

VOCE DI CAPITOLATO
Le parti di muratura ammalorate ed in fase di distacco devono essere asportate sino al raggiungimento di un sottofondo solido ed, eventualmente,
ripristinate con la tecnica del scuci-cuci. Una volta preparato il fondo si proceder con il bagnare a rifiuto le superfici prima dellapplicazione a spruzzo
con macchina intonacatrice della bio-malta fibrorinforzata, tixotropica, monocomponente, ad elevata azione pozzolanica, a ritiro controllato tipo Malta
Strutturale NHL 712 - FASSA per il ripristino e il consolidamento strutturale con rete di armatura metallica o in fibra di vetro di murature ammalorate. Il riporto
di malta deve essere bagnato nelle prime 24 ore dallapplicazione.

62
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

MALTA STRUTTURALE NHL 777


BIO-MALTA PER CONSOLIDAMENTO DI MURATURE

Malta a base di CALCE IDRAULICA NATURALE NHL 3,5, per allettamento, scuci-cuci e rinzaffo di
murature, in mattoni, pietra ed intonaci.

CAMPO DIMPIEGO
Riparazione e rinforzo di paramenti murari lesionati o
degradati
Rinforzo allestradosso di volte e coperture
Allettamento e stilatura di murature
Antisfondellamento di pignatte, in combinazione con
adeguate reti darmatura
Rinforzo di tamponamenti in laterizio

VANTAGGI E PLUS
Ottima compatibilit con diverse reti in metallo e materiali
compositi (FRP)
Malta strutturale a basso modulo elastico
Conforme alla normativa 998-1, classificato GP-CSIV-W2
e 998-2, classe M10

CODICE 898 496


CONSUMO ca. 15,6 kg/m2 per cm di spessore
CONFEZIONE 25 kg Sfusa in silo
CONSERVAZIONE 12 mesi in luogo asciutto
Q.T BANCALE 48 -
TEMPERATURA
+5 C / + 30 C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI
GRANULOMETRIA DELLINERTE < 3 mm
TEMPO DI LAVORAZIONE ca. 45 min a +20 C
SPESSORE MINIMO E MASSIMO 20-40 mm
RESISTENZA A COMPRESSIONE A 28 GIORNI 10 N/mm
FATTORE DI RESISTENZA ALLA DIFFUSIONE DEL VAPORE 13 (valore misurato)
COEFFICENTE DI ASSORBIMENTO DACQUA PER CAPILLARIT 0,2 kg/m min0,5

ADESIONE AL SUPPORTO PER TRAZIONE DIRETTA 0,5 N/mm

MODULO ELASTICO STATICO 7.000 N/mm2

CONFORME ALLA NORMA UNI EN 998-1 GP-CSIV-W2

CONFORME ALLA NORMA UNI EN 998-2 M10

VOCE DI CAPITOLATO
Le parti di muratura ammalorate e in fase di distacco devono essere asportate sino al raggiungimento di un sottofondo solido ed eventualmente
ripristinate con la tecnica dello scuci-cuci. Una volta preparato il fondo si proceder bagnando a rifiuto le superfici prima dellapplicazione a spruzzo
con macchina intonacatrice della bio-malta fibrorinforzata, tixotropica, monocomponente, ad elevata azione pozzolanica, a ritiro controllato tipo Malta
Strutturale NHL 777 Fassa S.r.l. per il ripristino e il consolidamento strutturale di murature ammalorate, con rete darmatura metallica o in fibra di vetro.

63
SISTEMA CONSOLIDAMENTO
E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO
IL RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO 65
BCF 580 FONDO 70
BCF 581 STUCCO 71
BCF 584 BASE 72
BCF 582 CARBOTEX UNI 300 73
BCF 595 CARBOTEX UNI 400 74
BCF 585 CARBOTEX UNI 600 75
BCF 583 CARBOTEX DUO 250 76
BCF 605 CARBOTEX QUAD 380 77
BCF 596 CARBONET DUO 170 78
BCF 598 CARBONET DUO 300 78
BCF 590 S - 591 HM - 592 HHM CARBOLAMINA 79
BCF 593 CARBOWRAP 80
BCF 587 CARBOBAR S 81
Fasi applicative RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO 82

64
IL RINFORZO STRUTTURALE
con fibre di carbonio
CAPACIT PORTANTE: quando e come intervenire.

Durante la vita di un edificio o di una struttura pu accadere che la capacit portante non risulti pi
adeguata ad adempiere alle funzioni statiche e dinamiche di utilizzo.

Le cause che possono portare a tale situazione sono molteplici:

Progressiva degradazione dei materiali costituenti

Danneggiamenti strutturali dovuti ad eventi sismici

Incendi o cedimenti delle fondazioni

Variazione delle destinazioni duso della struttura

65
FRP, intervenire
con efficacia e semplicit.
Lintervento di rinforzo con FRP agisce in maniera semplice ed efficace, andando a sopperire alla
mancanza di capacit portante della struttura. Linnovazione introdotta da tale intervento sostituisce
definitivamente approcci storici di rinforzo.

INTERVENTI TRADIZIONALI DI RINFORZO

Cerchiatura di colonne Confinamento di pilastri Rinforzi a flessione di travi


compressi con angolari con la tecnica del beton
e piatti metallici plaqu

COS IL CFRP
Il sistema di rinforzo CFRP prevede lutilizzo di
fibre di carbonio annegate in una matrice costituita
da resina epossidica. Il sistema, applicato sulla
superficie opportunamente pulita e trattata con
un primer per migliorarne ladesione, consente
una soluzione efficace e flessibile, adatta a
differenti geometrie degli elementi strutturali.

66
VANTAGGI DEL SISTEMA CFRP
I materiali FRP hanno introdotto importanti e vantaggiose innovazioni nel campo dei rinforzi strutturali.
Il perfetto connubio tra fibre di rinforzo ad elevato modulo e prestazioni meccaniche e di una matrice
polimerica adesiva, consente lefficace trasferimento delle tensioni che agiscono sulla struttura alle
fibre, aumentando quindi la capacit portante complessiva del sistema.

La tecnologia che un Le eccezionali propriet Lapplicazione del sistema


tempo era prerogativa di meccaniche delle fibre, unite FRP con fibre di carbonio
settori tecnologicamente a praticit applicativa, velocit consiste in 5 semplici
pi avanzati, come quello di esecuzione, leggerezza ed fasi, che devono essere in
aeronautico e militare, economicit, costituiscono ogni caso precedute dalla
oggi facilmente accessibile una soluzione flessibile, regolarizzazione del substrato.
anche al settore edile. mirata ed economica Nel caso in cui siano presenti
rispetto alle tecniche delle fessure si rendono
tradizionali. necessarie preventivamente
delle iniezioni consolidanti a
base di resine.

INQUADRAMENTO NORMATIVO
Il rinforzo tramite FRP perfettamente contemplato dalla normativa italiana, che
attraverso la norma CNR DT 200/2004 (revisionata 03/2012) per le strutture in c.a. ,
c.a.p. e muratura, stabilisce le modalit per la corretta progettazione del rinforzo. Tale normativa
stata successivamente presa come riferimento per la progettazione attraverso la circolare esplicativa
n. 617 del 02/02/2009 riguardante le nuove norme tecniche per le costruzioni del 2008. Al punto
C 8.7.1.8. di tale circolare si recita Nel caso in cui nellintervento si faccia uso di materiali compositi
(FRP), ai fini delle verifiche di sicurezza degli elementi rinforzati si possono adottare le Istruzioni CNR
DT 200/2004 e ss.mm.ii.. Il CNR ha reso disponibili attraverso norme successive, istruzioni per la
progettazione con materiali compositi (FRP) anche per strutture lignee e metalliche. Un approccio
di questo tipo risulta quindi flessibilmente ed efficacemente applicabile a tutti i campi dellingegneria
strutturale.

67
DOVE SI USA IL SISTEMA CFRP

RINFORZO A PRESSO-FLESSIONE DI UNA COLONNA

RINFORZO DI VOLTE

68
RINFORZO A TAGLIO DI UNA TRAVE

RINFORZO A FLESSIONE DI UNA TRAVE

SEZIONE C-C SEZIONE A-A

RINFORZO A FLESSIONE DI UN SOLAIO IN LATERO-CEMENTO

69
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 580 FONDO


PREPARAZIONE DEL SUPPORTO E INCOLLAGGIO

Resina epossidica specifica come primer e preparatore dei fondi per il sistema BCF.

CAMPO DIMPIEGO
Impregnante per fondi di superfici destinate al
trattamento con reti BCF
Primer per supporti cementizi, murature e altri
sottofondi assorbenti e non assorbenti
Preparazione di supporti per la realizzazione di
sistemi FRP
A maturazione completata il prodotto si presenta
trasparente di colore giallastro, caratterizzato da
elevata adesione su qualunque supporto

VANTAGGI E PLUS
Applicabile su sottofondi umidi e asciutti
Forti resistenze meccaniche e assenza di ritiro
Bassa viscosit e facile applicazione
Ottima penetrazione nel supporto

CODICE 1021 1022 ASPETTO/COLORE Trasparente di colore giallastro

Componente A Componente B CONSUMO 0,2 kg/m2 ca.


CONFEZIONE
2 kg 1 kg
CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto
Q.T BANCALE 96 360
TEMPERATURA
+7 C / + 35 C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

ADESIONE SU CLS (pull-of test) ASTM D 4541 > 3,5 N/mm2

DUREZZA SHORE D ASTM D 2240 > 77

RESISTENZA UV E CONDENSA ASTM D 4329 4.000 ore

VOCE DI CAPITOLATO
Preparazione del supporto prima dellapplicazione dei tessuti in fibra di carbonio, mediante applicazione di promotore di adesione, BCF 580 FONDO a
completa saturazione del supporto.
Il trattamento della superficie, adeguatamente regolarizzata, ha funzione di antipolvere e promotore di ancorafggio, prima della posa di tessuti o laminie
in fibra di carbonio o similare.
Il materiale dovr rispondere ai dati riportati in scheda tecnica aggiornata.

70
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 581 STUCCO


PREPARAZIONE DEL SUPPORTO E INCOLLAGGIO

Adesivo epossidico spatolabile per incollaggi ed ancoraggi strutturali.

CAMPO DIMPIEGO
Preparazione della superfici destinate
al trattamento di rinforzo del calcestruzzo
Rasatura della superficie necessaria
per ottenere la planarit sufficiente alla posa
dei FRP
Adesivo per angoli, spigoli, buchi, fessure ampie e
vuoti vari
Adesivo specifico per rinforzi strutturali, applicazione
di lamine di carbonio, giunti
e appoggi

VANTAGGI E PLUS
Elevate resistenze meccaniche ed ottima adesione ad
ogni supporto
Assoluta impermeabilit allacqua
Buona resistenza chimica e resistenza allabrasione
Tissotropico, non cola in applicazioni verticali
e a soffitto

CODICE 1025 1026 ASPETTO/COLORE Grigio

Componente A Componente B CONSUMO 13 kg/m2 ca.


CONFEZIONE
5,2 kg 0,8 kg
CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto
Q.T BANCALE 96 360
TEMPERATURA
+7 C / + 35 C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

ADESIONE SU CLS (pull-of test) ASTM D 4541 > 3,2 N/mm2

DUREZZA SHORE D ASTM D 2240 > 82

RESISTENZA UV E CONDENSA ASTM D 4329 > 4.000 ore

VOCE DI CAPITOLATO
Una volta preparato il supporto, prima dellapplicazione dei tessuti in fibra di carbonio, mediante BCF 580 FONDO a completa saturazione del supporto.
A supporto ancora fresco, non indurito, rasare con spatola, per ottenere una superficie perfettamente liscia con BCF 581 STUCCO. Il prodotto dovr
venire applicato su tutta la superficie uniformemente ed in modo regolre, evitando linglobamento daria.
Inserimento del tessuto scelto sullo strato di BCF 581 STUCCO ancora fresco.
Il materiale dovr rispondere ai dati riportati in scheda tecnica aggiornata.

71
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 584 BASE


PREPARAZIONE DEL SUPPORTO E INCOLLAGGIO

Adesivo epossidico specifico per impregnazione del tessuto in fibra di carbonio BCF.

CAMPO DIMPIEGO
Impregnante a saturazione delle reti in fibra
di carbonio BCF
Resina ad uso primer anche per applicazioni
a umido di materiali vari
Rinforzo di travi e pilastri, incollaggio di piastre
e elementi in calcestruzzo

VANTAGGI E PLUS
Facile applicazione a rullo e frattazzo
Ottima resistenza agli agenti chimici e atmosferici
Buona adesione ad ogni tipo di sottofondo ed elevate
prestazioni meccaniche
Specifico per impregnazione di tessuti e reti in FRP

CODICE 1023 1024 ASPETTO/COLORE Trasparente di color giallastro

Componente A Componente B CONSUMO 11,2 kg/m2 ca.


CONFEZIONE
3,5 kg 2 kg
CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto
Q.T BANCALE 96 192
TEMPERATURA
+7C / + 35C
DI APPLICAZIONE

DATI TECNICI

ADESIONE SU CLS (Pull-off test) > 3,5 N/mm2

DUREZZA SHORE D ASTM D2240 > 80

VOCE DI CAPITOLATO
Una volta preparato il supporto, prima dellapplicazione dei tessuti in fibra di carbonio, mediante BCF 580 FONDO a completa saturazione del supporto.
A supporto ancora fresco, non indurito, rasare con spatola, per ottenere una superficie perfettamente liscia con BCF 581 STUCCO. Il prodotto dovr
venire applicato su tutta la superficie uniformemente ed in modo regolre, evitando linglobamento daria.
Inserimento del tessuto scelto sullo strato di BCF 581 STUCCO ancora fresco.
Saturazione finale delle superfici applicando pi mani di impregnante epossidico BCF 584 BASE specifico per reti e tessuti in fibra di carbonio.
Il materiale dovr rispondere ai dati riportati in scheda tecnica aggiornata.

72
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 582 CARBOTEX UNI 300


TESSUTO IN CARBONIO

Tessuto in fibra di carbonio unidirezionale per rinforzo e riparazione strutturale.

CAMPO DIMPIEGO
Impiegato come materiale leggero
in sostituzione dei tradizionali sistemi di rinforzo
Rinforzo a taglio e flessione di elementi strutturali
Cerchiatura di pilastri in cls, acciaio, muratura a
sezione circolare e quadrata
Incrementi di capacit portante e modifica
di destinazione duso
Rinforzo sismico, integrazione di armature
e riparazione di difetti strutturali

VANTAGGI E PLUS
Estremamente flessibile, pu adeguarsi a qualsiasi
geometria di elemento da trattare
Ottima resistenza agli agenti aggressivi, chimici e
atmosferici
Elevata resistenza a trazione ed ottimo modulo
elastico
Leggerezza, facilit di trasporto e messa in opera

CODICE 701801 701803 701805 701807 701800 701802 701804 701806


LARGHEZZA 10 cm 20 cm 25 cm 50 cm 10 cm 20 cm 25 cm 50 cm

CONFEZIONE 20 m 20 m 20 m 20 m 50 m 50 m 50 m 50 m

ASPETTO/COLORE Nero

CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto

DATI TECNICI
GRAMMATURA 304 g/m2 di fibra di carbonio, 320 g/m2 totale
RESISTENZA A TRAZIONE 15100 MPa
MODULO ELASTICO A TRAZIONE 250 GPa
ALLUNGAMENTO A ROTTURA 2,1%

VOCE DI CAPITOLATO
Riparazione e rinforzo di elementi in calcestruzzo armato, muratura, legno e acciaio mediante la fornitura e posa in opera di compositi - come tessuti
in fibra di carbonio uni, bi e quadri direzionali caratterizzati da elevati valori di resistenza e modulo elastico a trazione - impregnati in situ da una matrice
polimerica epossidica.
DATI APPLICATIVI
- Applicazione del primer fondo ancorante BCF 580 FONDO per il trattamento delle superfici destinate al rinforzo mediante FRP.
- Fresco su fresco rasare con spatola per ottenere una superficie perfettamente liscia con BCF 581 STUCCO.
- Inserimento del tessuto scelto sullo stucco ancora fresco.
- Saturazione delle superfici applicando pi mani di impregnante epossidico BCF 584 BASE specifico per reti e tessuti in fibra di carbonio.

73
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 595 CARBOTEX UNI 400


TESSUTO IN CARBONIO

Tessuto in fibra di carbonio unidirezionale per rinforzo e riparazione strutturale.

CAMPO DIMPIEGO
Impiegato come materiale leggero
in sostituzione dei tradizionali sistemi di rinforzo
Rinforzo a taglio e flessione di elementi strutturali
Cerchiatura di pilastri in cls, acciaio, muratura a
sezione circolare e quadrata
Incrementi di capacit portante e modifica
di destinazione duso
Rinforzo sismico, integrazione di armature
e riparazione di difetti strutturali

VANTAGGI E PLUS
Estremamente flessibile, pu adeguarsi a qualsiasi
geometria di elemento da trattare
Ottima resistenza agli agenti aggressivi, chimici e
atmosferici
Elevata resistenza a trazione ed ottimo modulo
elastico
Leggerezza, facilit di trasporto e messa in opera

CODICE 701874 701875 ASPETTO/COLORE Nero


LARGHEZZA 20 cm 40 cm
CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto
CONFEZIONE 20 m 20 m

DATI TECNICI
GRAMMATURA 400 g/m2
RESISTENZA A TRAZIONE 14.410N/mm2
MODULO ELASTICO A TRAZIONE 390 GPa

VOCE DI CAPITOLATO
Riparazione e rinforzo di elementi in calcestruzzo armato, muratura, legno e acciaio mediante la fornitura e posa in opera di compositi - come tessuti
in fibra di carbonio uni, bi e quadri direzionali caratterizzati da elevati valori di resistenza e modulo elastico a trazione - impregnati in situ da una matrice
polimerica epossidica.
DATI APPLICATIVI
- Applicazione del primer fondo ancorante BCF 580 FONDO per il trattamento delle superfici destinate al rinforzo mediante FRP.
- Fresco su fresco rasare con spatola per ottenere una superficie perfettamente liscia con BCF 581 STUCCO.
- Inserimento del tessuto scelto sullo stucco ancora fresco.
- Saturazione delle superfici applicando pi mani di impregnante epossidico BCF 584 BASE specifico per reti e tessuti in fibra di carbonio.

74
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 585 CARBOTEX UNI 600


TESSUTO IN CARBONIO

Tessuto in fibra di carbonio unidirezionale per rinforzo e riparazione strutturale.

CAMPO DIMPIEGO
Impiegato come materiale leggero
in sostituzione dei tradizionali sistemi di rinforzo
Rinforzo a taglio e flessione di elementi strutturali
Cerchiatura di pilastri in cls, acciaio, muratura
a sezione circolare e quadrata
Incrementi di capacit portante e modifica
di destinazione duso
Rinforzo sismico, integrazione di armature e
riparazione di difetti strutturali

VANTAGGI E PLUS
Estremamente flessibile, pu adeguarsi a qualsiasi
geometria di elemento da trattare
Ottima resistenza agli agenti aggressivi, chimici e
atmosferici
Elevata resistenza a trazione ed ottimo modulo
elastico
Leggerezza, facilit di trasporto e messa in opera

CODICE 701809 701811 701808 701810 ASPETTO/COLORE Nero

LARGHEZZA 25 cm 50 cm 25 cm 50 cm CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto

CONF. 20 m 50 m

DATI TECNICI

GRAMMATURA 607 g/m2 di fibra di carbonio, 623 g/m2 totali

RESISTENZA A TRAZIONE 15.100 MPa

MODULO ELASTICO A TRAZIONE > 245 GPa

ALLUNGAMENTO A ROTTURA 2,1%

VOCE DI CAPITOLATO
Riparazione e rinforzo di elementi in calcestruzzo armato, muratura, legno e acciaio mediante la fornitura e posa in opera di compositi - come tessuti
in fibra di carbonio uni, bi e quadri direzionali caratterizzati da elevati valori di resistenza e modulo elastico a trazione - impregnati in situ da una matrice
polimerica epossidica.
DATI APPLICATIVI
- Applicazione del primer fondo ancorante BCF 580 FONDO per il trattamento delle superfici destinate al rinforzo mediante FRP.
- Fresco su fresco rasare con spatola per ottenere una superficie perfettamente liscia con BCF 581 STUCCO.
- Inserimento del tessuto scelto sullo stucco ancora fresco.
- Saturazione delle superfici applicando pi mani di impregnante epossidico BCF 584 BASE specifico per reti e tessuti in fibra di carbonio.

75
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 583 CARBOTEX DUO 250


TESSUTO IN CARBONIO

Tessuti in fibra di carbonio bidirezionale per rinforzo e riparazione strutturale.

CAMPO DIMPIEGO
Impiegato come materiale leggero in sostituzione dei
tradizionali sistemi di rinforzo
Rinforzo a taglio e flessione di elementi strutturali
Cerchiatura di pilastri in cls, acciaio, muratura
a sezione circolare e quadrata
Incrementi di capacit portante e modifica
di destinazione duso
Rinforzo sismico, integrazione di armature
e riparazione di difetti strutturali

VANTAGGI E PLUS
Estremamente flessibile, pu adeguarsi a qualsiasi
geometria di elemento da trattare
Ottima resistenza agli agenti aggressivi, chimici e
atmosferici
Elevata resistenza a trazione ed ottimo modulo
elastico
Leggerezza, facilit di trasporto e messa in opera

CODICE 701813 701815 701817 701819 701812 701814 701816 701818


LARGHEZZA 25 cm 33 cm 50 cm 100 cm 25 cm 33 cm 50 cm 100 cm

CONFEZIONE 20 m 20 m 20 m 20 m 50 m 50 m 50 m 50 m

ASPETTO/COLORE Nero

CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto

DATI TECNICI

254 g/m totali


GRAMMATURA
243 g/m di fibra di carbonio
RESISTENZA A TRAZIONE 15000 MPa
MODULO ELASTICO A TRAZIONE 250 GPa
ALLUNGAMENTO A ROTTURA 1,9 %

VOCE DI CAPITOLATO
Riparazione e rinforzo di elementi in calcestruzzo armato, muratura, legno e acciaio mediante la fornitura e posa in opera di compositi - come tessuti
in fibra di carbonio uni, bi e quadri direzionali caratterizzati da elevati valori di resistenza e modulo elastico a trazione - impregnati in situ da una matrice
polimerica epossidica.
DATI APPLICATIVI
- Applicazione del primer fondo ancorante BCF 580 FONDO per il trattamento delle superfici destinate al rinforzo mediante FRP.
- Fresco su fresco rasare con spatola per ottenere una superficie perfettamente liscia con BCF 581 STUCCO.
- Inserimento del tessuto scelto sullo stucco ancora fresco.
- Saturazione delle superfici applicando pi mani di impregnante epossidico BCF 584 BASE specifico per reti e tessuti in fibra di carbonio.

76
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 605 CARBOTEX QUAD 380


TESSUTO IN CARBONIO

Tessuti in fibra di carbonio quadriassiale per rinforzo e riparazione strutturale.

CAMPO DIMPIEGO
Impiegato come materiale leggero in sostituzione dei
tradizionali sistemi di rinforzo
Rinforzo a taglio e flessione di elementi strutturali
Cerchiatura di pilastri in cls, acciaio, muratura a
sezione circolare e quadrata
Incrementi di capacit portante e modifica di
destinazione duso
Rinforzo sismico, integrazione di armature e
riparazione di difetti strutturali

VANTAGGI E PLUS
Estremamente flessibile, pu adeguarsi a qualsiasi
geometria di elemento da trattare
Ottima resistenza agli agenti aggressivi, chimici e
atmosferici
Elevata resistenza a trazione ed ottimo modulo
elastico
Leggerezza, facilit di trasporto e messa in opera

CODICE 701827 ASPETTO/COLORE Nero

LARGHEZZA 42 cm CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto

CONFEZIONE 50 m

DATI TECNICI

GRAMMATURA 366 g/m2 peso totale fibra principale, 373 g/m2 totale

GRAMMATURA FIBRA DI CARBONIO A 0, +45, -45, 90 94, 89, 89, 94 g/m2

RESISTENZA A TRAZIONE 4.900 MPa

MODULO ELASTICO A TRAZIONE 230 GPa

ALLUNGAMENTO A ROTTURA 2,1%

VOCE DI CAPITOLATO
Riparazione e rinforzo di elementi in calcestruzzo armato, muratura, legno e acciaio mediante la fornitura e posa in opera di compositi - come tessuti
in fibra di carbonio uni, bi e quadri direzionali caratterizzati da elevati valori di resistenza e modulo elastico a trazione - impregnati in situ da una matrice
polimerica epossidica.
DATI APPLICATIVI
- Applicazione del primer fondo ancorante BCF 580 FONDO per il trattamento delle superfici destinate al rinforzo mediante FRP.
- Fresco su fresco rasare con spatola per ottenere una superficie perfettamente liscia con BCF 581 STUCCO.
- Inserimento del tessuto scelto sullo stucco ancora fresco.
- Saturazione delle superfici applicando pi mani di impregnante epossidico BCF 584 BASE specifico per reti e tessuti in fibra di carbonio.

77
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 596 CARBONET DUO 170 - BCF 598 CARBONET DUO 300
TESSUTO IN CARBONIO TESSUTO IN CARBONIO

Rete in fibra di carbonio da 170 e da 300 grammi/m, bidirezionale bilanciata 0/ 90, per armatura
di rinforzo su supporti in muratura, pietra e calcestruzzo.

CAMPO DIMPIEGO
Rinforzo strutturale di elementi in muratura e pietra
Rinforzo strutturale di elementi in calcestruzzo
Realizzazione di intonaci armati

VANTAGGI E PLUS
Garantire una diffusa ripartizione degli stati di sforzo
Conferire alla struttura una ottima duttilit e resistenza
sismica
Ottime resistenze meccaniche e assenza di corrosione
Applicazione sia con sistemi a base epossidica,
cementizia o a base di calce idraulica naturale NHL

BCF 596 CARBONET DUO 170 BCF 598 CARBONET DUO 300
CODICE 701861 701870
LARGHEZZA 100 cm
CONFEZIONE 50 m
ASPETTO/COLORE Nero
AMPIEZZA DELLA MAGLIA 15 x 10 mm 8 x 5 mm
CONSERVAZIONE Illimitata
TEMPERATURA DI APPLICAZIONE +5C / +30C

DATI TECNICI BCF 596 CARBONET DUO 170 BCF 598 CARBONET DUO 300

170 g/m ca. di fibra principale 294 g/m ca. di fibra principale
GRAMMATURA
182 g/m2 totale a 0/90 307 g/m2 totale a 0/90

RESISTENZA A TRAZIONE 5.000 MPa


MODULO ELASTICO 245 GPa
ALLUNGAMENTO ALLA ROTTURA 2,1%

VOCE DI CAPITOLATO
La rete di armatura in fibra di carbonio BCF 596 CARBONET DUO 170 o BCF 598 CARBONET DUO 300, ad alta resistenza impiegata come rete darmatura
per la realizzazione di intonaci armati su strutture in calcestruzzo, pietra, muratura mista, mattoni, laterizio, tufo, per conferire alla struttura una ottima duttilit
e garantire una diffusa ripartizione delle sollecitazioni. La rete di armatura potr essere utilizzata con malte a base di calce idraulica naturale (NHL) (tipo MALTA
STRUTTURALE NHL 712) o con malte per il ripristino del calcestruzzo ed intonaci armati (tipo SPECIAL WALL B 550 M, SISMA e BA 596) , nelle operazioni di
regolarizzazione e rinforzo di murature in calcestruzzo, muratura mista, mattoni, laterizio, pietra, tufo.

78
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 590 S - 591 HM - 592 HHM CARBOLAMINA


LAMINE IN CARBONIO

Lamina pultrusa in fibra di carbonio preimpregnata (CFRP), con superfici ad aderenza migliorata protette
da pellicole rimovibili (peel ply) che consentono di ottenere una superficie dincollaggio priva dimpurit.

CAMPO DIMPIEGO
Riparazione e rinforzi strutturali a flessione, mediante
placcaggio
Incremento di capacit portante di elementi strutturali
e solai
Adeguamenti sismico e cambiamento
di destinazione di uso
Interventi di ristrutturazione e rinforzo

VANTAGGI E PLUS
Estrema leggerezza e facilit di messa in opera
Ottima resistenza alle sollecitazioni ed a fatica
Esente da corrosione e resistente agli alcali
Facile da trasportare e pesi contenuti

BCF CARBOLAMINA 590 S BCF CARBOLAMINA 591 HM BCF CARBOLAMINA 592 HHM

CODICE 701840 701841 701842 701843 701844 701845


LARGHEZZA 5 cm 10 cm 5 cm 10 cm 5 cm 10 cm

CONFEZIONE 25 m

BCF CARBOLAMINA BCF CARBOLAMINA BCF CARBOLAMINA


DATI TECNICI
590 S 591 HM 592 HHM
ASPETTO/COLORE Nero

In luogo SPESSORE LAMINA 1,4 mm 1,4 mm 1,4 mm


CONSERVAZIONE coperto e
asciutto RESISTENZA A TRAZIONE > 2.880 MPa > 2.520 MPa > 2.380 MPa

MODULO ELASTICO A
170 GPa 210 GPa 250 GPa
TRAZIONE

ALLUNGAMENTO
2% 1,2% 1,2%
ALLA ROTTURA

VOCE DI CAPITOLATO
La CARBOLAMINA trova impiego nel placcaggio di strutture in calcestruzzo armato e precompresso, di strutture lignee e in acciaio.
Il ciclo consiste in:
- il ripristino delle parti non resistenti con specifici prodotti (betoncini);
- la pulizia della superficie di supporto;
- applicazione del primer fondo ancorante BCF 580 FONDO;
- fresco su fresco rasare con spatola con BCF 581 STUCCO;
- applicazione della lamina scelta sullo stucco ancora fresco;
- eventuale saturazione delle superfici con impregnante epossidico BCF 584 BASE.

79
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 593 CARBOWRAP


FIOCCHI IN CARBONIO

Connettore strutturale costituito da una corda con fibre di carbonio ad alta resistenza che, impregnata
con resine epossidiche, viene posizionata allinterno di appositi fori sul supporto (calcestruzzo o
muratura) permettendo connessione efficace tra supporto e rinforzo strutturale applicato.

CAMPO DIMPIEGO
Impiegato come connettore strutturale tra supporto e il
rinforzo strutturale applicato (placcaggio con lamine di
carbonio pultruse o tessuto in fibra di carbonio)
Permette di ottenere efficaci ancoraggi dei rinforzi
Interventi di rinforzo strutturali: aumento della capacit BCF 593 CARBOWRAP 8
portante dei solai; riparazione di strutture danneggiate
da eventi sismici o incendi; aumento della rigidit di un
manufatto e delle sue resistenze

BCF 593 CARBOWRAP 10

VANTAGGI E PLUS
Flessibile e versatile
Facile impregnazione
BCF 593 CARBOWRAP 12
Estrema leggerezza
Buona resistenza meccanica

CODICE 701850 701851 701852 ASPETTO/COLORE Nero

SPESSORE 8 mm 10 mm 12 mm CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto

CONFEZIONE 10 m

DATI TECNICI

RESISTENZA A TRAZIONE > 4.700 MPa

MODULO ELASTICO > 250GPa

ALLUNGAMENTO A ROTTURA 1,9%

VOCE DI CAPITOLATO
Fornitura e posa in opera di sistema di connettori strutturali, costituiti da filati di carbonio ad alta resistenza meccanica a trazione (non inferiore a 4.700 MPa)
come BCF 593 CARBOWRAP - Fassa S.r.l. che possono essere applicati in combinazione con tessuti CARBOTEX e CARBOLAMINE della linea BCF. Il
posizionamento dei connettori avverr tramite le resine epossidiche strutturali della linea BCF. Il rinforzo sopra descritto dovr possedere le caratteristiche
dichiarate dalle schede tecniche in funzione del diametro di connessione scelto da progetto: BCF 593 CARBOWRAP 8 mm, BCF 593 CARBOWRAP 10 mm,
BCF 593 CARBOWRAP 12 mm.
- Esecuzione di un foro di adeguato diametro e profondit e comunque conforme a quanto indicato da progetto;
- pulizia del foro;
- applicazione del primer fondo ancorante BCF 580 FONDO per il trattamento delle superfici destinate al rinforzo mediante FRP;
- saturazione, fresco su fresco, del volume del foro e delle parti esterne con BCF 581 STUCCO;
- Inserimento del fiocco sullo stucco ancora fresco. Apertura delle estremit esterne dei fiocchi;
- saturazione delle superfici applicando pi mani di impregnante epossidico BCF 584 BASE specifico per reti e tessuti in fibra di carbonio.
80
SISTEMA CONSOLIDAMENTO E RINFORZO STRUTTURALE
RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

BCF 587 CARBOBAR S


BARRA IN FIBRA DI CARBONIO

Barra in fibra di carbonio, specifica per rinforzo strutturale a taglio e flessione.

CAMPO DIMPIEGO
Sistema in carbonio basato in applicazione
di barre da inghisare con resine
Impiegato come materiale leggero
in sostituzione dei tradizionali sistemi di rinforzo
Rinforzo a taglio e flessione di elementi strutturali
Incrementi di capacit portante e modifica
di destinazione duso
Rinforzo sismico, integrazione di armature
e riparazione di difetti strutturali

VANTAGGI E PLUS
Estremamente flessibile, leggero e versatile
Ottima resistenza agli agenti aggressivi, chimici
e atmosferici
Elevata resistenza a trazione ed ottimo modulo
elastico
Leggerezza, facilit di trasporto e messa in opera

CODICE 701830 701831 701832 ASPETTO/COLORE Nero

SPESSORE 8 mm 10 mm 12 mm CONSERVAZIONE In luogo coperto e asciutto

CONFEZIONE 3m

DATI TECNICI

RESISTENZA A TRAZIONE > 2100 N/mm2

MODULO ELASTICO A TRAZIONE 140 GPa

ALLUNGAMENTO A ROTTURA 2,1%

VOCE DI CAPITOLATO
Fornitura e posa in opera di sistema di barre strutturali in fibra di carbonio, ad alta resistenza meccanica a trazione, come BCF 587 CARBOBAR S -
Fassa S.r.l.. Le barre BCF 587 CARBOBAR S possono essere utilizzate in abbinamento con tessuti CARBOTEX o lamine CARBOLAMINA della Linea
BCF, rinforzo strutturale di Fassa Bortolo. Il posizionamento ed il fissaggio delle barre avverr tramite i sistemi epossidici della Linea BCF. Il rinforzo
descritto e lutilizzo della BCF 587 CARBOBAR S dovr possedere le caratteristiche dichiarate in scheda tecnica in funzione delle dimensioni e dei
diametri richiesti.
- Esecuzione del foro di adeguato diametro e profondit
- Pulizia del foro, mediante soffiatura e applicazione della resina epossidica BCF 580 FONDO per circa met profondit del foro
- Inserimento della barra BCF 587 CARBOBAR S, con resina ancora fresca.

81
Fasi applicative
RINFORZO STRUTTURALE
CON FIBRE DI CARBONIO

Fase 1
Applicare una mano di fondo di ancorante epossidico BCF 580 FONDO a rullo o
pennello.

Fase 2
Se stato utilizzato il BCF 580 FONDO, rasare fresco su fresco con BCF 581
STUCCO a spatola, in maniera da chiudere tutte le porosit ed ottenere una
superficie liscia.

Fase 3
Sul rasante fresco stendere le strisce di tessuto in fibra di carbonio parallele alle linee
dello sforzo dellelemento strutturale da rinforzare (BCF 582 CARBOTEX UNI 300,
BCF 583 CARBOTEX DUO 250 o BCF 605 CARBOTEX QUAD 380) oppure le
lamine in carbonio pultruse, quando queste siano prescritte in alternativa ai tessuti.

Fase 4
Saturare il tessuto applicando a rullo pi mani dimpregnante epossidico BCF 584
BASE.

Fase 5
Applicare a spolvero sabbia silicea di granulometria fino ad 1 mm, la quale costituir
un supporto ideale per leventuale applicazione di una malta a base cemento o a base
di calce e cemento.

82 82
DEP079E 02/2017
FASSA S.r.l.
Via Lazzaris, 3 - 31027 Spresiano (TV)
tel. +39 0422 7222 - fax +39 0422 887509
www.fassabortolo.com - fassa@fassabortolo.com

STABILIMENTI DI PRODUZIONE
Spresiano (TV) - tel. +39 0422 521945 - fax +39 0422 725478
Artena (Roma) - tel. +39 06 951912145 - fax +39 06 9516627
Bagnasco (CN) - tel. +39 0174 716618 - fax +39 0422 723041
Bitonto (BA) - tel. +39 080 5853345 - fax +39 0422 723031
Calliano (AT) - tel. +39 0141 915145 - fax +39 0422 723055
Mazzano (BS) - tel. +39 030 2629361 - fax +39 0422 723065
Molazzana (LU) - tel. +39 0583 641687 - fax +39 0422 723045
Moncalvo (AT) - tel. +39 0141 911434 - fax +39 0422 723050
Montichiari (BS) - tel. +39 030 9961953 - fax +39 0422 723061
Popoli (PE) - tel. +39 085 9875027 - fax +39 0422 723014
Ravenna - tel. +39 0544 688445 - fax +39 0422 723020
Sala al Barro (LC) - tel. +39 0341 242245 - fax +39 0422 723070

FASSALUSA Lda - Portogallo


So Mamede (Batalha) - tel. +351 244 709 200 - fax +351 244 704 020

FILIALI COMMERCIALI
Altopascio (LU) - tel. +39 0583 216669 - fax +39 0422 723048
Bolzano - tel. +39 0471 203360 - fax +39 0422 723008
Sassuolo (MO) - tel. +39 0536 810961 - fax +39 0422 723022

FASSA SA - Svizzera
Mezzovico (Lugano) - tel. +41 (0) 91 9359070 - fax +41 (0) 91 9359079
Aclens - tel. +41 (0) 21 6363670 - fax +41 (0) 21 6363672
Dietikon (Zurigo) - tel. + 41 (0) 43 3178588 - fax +41 (0) 43 3211712

FASSA FRANCE Sarl - Francia


Lyon - tel. 0800 300338 - fax 0800 300390

FASSA HISPANIA SL - Spagna


Madrid - tel. +34 606 734 628

FASSA UK Ltd - Regno Unito


Slough - tel. +44 (0) 1753573078