Sei sulla pagina 1di 3

COMUNICATO STAMPA

IL CARTOLINIERE TRABBONDANTE

ESPOSIZIONE DI CARTOLINE DISEGNATE E AUTOSPEDITE DI


ANTONIO MASCIA
31 LUGLIO – 16 AGOSTO 2010
Istituto Scolastico
COMUNE DI PIETRABBONDANTE - ISERNIA

Il Comune di Pietrabbondante in collaborazione con la Regione Molise e nell’ambito delle


manifestazioni promosse dal progetto culturale “Sannita Teatro Festival”, presenta la
mostra “Il Cartoliniere Trabbondante”, una inedita esposizione con circa centocinquanta
cartoline originali realizzate dall’artista Antonio Mascia a cura di Nicola Burdiat.
L’esposizione annovera anche una serie di incisioni a puntasecca su rame e un’opera
inedita realizzata con la tecnica del merletto al tombolo di tradizione isernina.

L’importante e inedita iniziativa intende valorizzare il patrimonio culturale molisano nello


specifico campo della grafica con una selezione di opere dell’artista Antonio Mascia nato
da genitori molisani e residente a Torino dove svolge l’attività di artista e docente di
Discipline Plastiche presso il Primo Liceo Artistico Statale.
Nel vasto repertorio grafico, scultoreo, illustrativo e incisorio dell’artista un ruolo importante
è occupato dalla realizzazione delle cartoline postali, interamente eseguite a mano e
autospedite, la cui origine ideativa s’intreccia con il Molise, luogo nel quale sono state
disegnate e spedite le prime opere a partire dal 1981.
La mostra intitolata “Il Cartoliniere trabbondante”, composta da circa centocinquanta
cartoline originali rappresentative di un arco cronologico di lavoro che si estende dal 1981
al 2010, si accompagna ad un apparato didascalico e testuale che correda la mostra e nel
quale si illustrano le cartoline – fronte e retro – intervallate dai testi di numerosi esperti –
direttori di musei, docenti universitari, entomologi, giornalisti, critici d’arte, storici ed esperti
di filatelia - che hanno offerto un contributo interessante di interpretazione dell’originale
ricerca.
Una operazione singolare realizzata con ironia fin dalla scelta del titolo: il “cartoliniere”, un
professionista della cartolina che ha scelto l’assonanza del titolo con le professioni
(droghiere, panettiere, carrettiere) per mantenere saldo il legame con l’artigianato,
discostandosi, senza finte pudicizie dall’opera d’arte, per poter comunicare con facilità
un’idea. Un’idea semplice, quella del movimento, del viaggio e della grafica, attraverso
macchine e sacchi, treni ed aerei per giungere, quasi sempre, al suo ideatore, a
testimonianza di un pensiero che ha avuto per sé o per qualcuno, di un gesto di stima nei
propri o altrui confronti, di un saluto ed un ricordo. Ricevere una cartolina fa sempre
piacere, anche se reca sopra la frase banale restando però sempre un pensiero che
qualcuno ha avuto per noi. Meravigliosa la frase degli immigrati dal sud (e quanta storia di
emigrazione molisana in Italia e nel mondo si può leggere attraverso “l’operazione
cartoline” dell’artista), che negli anni sessanta talvolta, recandosi in città meravigliose
come Venezia e Firenze, mandavano la cartolina con la scritta, inconsapevolmente ma
implicitamente divertente “ A Firenze andai e ti pensai, per cui questa cartolina ti mandai”.
(Dino Aloi, 2007). Una sintesi perfetta capace di esprimere sentimenti profondi. Sentimenti
che emergono dalle cartoline di Antonio Mascia.

La mostra rappresenta anche un gradito “ritorno” all’interno del contesto culturale


molisano, dopo il convegno di studi su “L’Arte della Cartolina Postale di Antonio Mascia”
organizzato dal Comune di Chiauci nel 2008, abbinato all’esposizione delle opere
dell’artista a cui ha fatto seguito, nel 2009, la mostra personale presso la Badia di Santa
Maria del Canneto del comune campobassano di Roccavivara.

La mostra ha luogo in occasione dell’emissione, sabato 31 luglio, del francobollo ordinario


appartenente alla serie tematica “Il patrimonio artistico e culturale italiano” dedicato al
Teatro Sannitico di Pietrabbondante.

Per l’occasione, nella stessa giornata, presso la mostra è attivo un servizio postale
temporaneo dotato dell’annullo speciale “giorno di emissione” realizzato dalla Filatelia di
Poste Italiane. Un secondo bollo, illustrato con un disegno inedito dell’autore, è stato
realizzato appositamente per la mostra.
Per il SannitaTeatroFestival 2010, che si inaugura lo stesso giorno, l’artista ha disegnato i
quattro annulli postali che accompagnano gli appuntamenti teatrali in scena presso il
Teatro Sannitico di Pietrabbondante nei giorni 31 luglio e 10, 12 e 16 agosto. Gli annulli
postali saranno disponibili presso il servizio postale temporaneo attivato all’interno
dell’Area Archeologica in occasione degli spettacoli, con orario di apertura al pubblico
dalle ore 16 alle ore 21. Saranno anche realizzate quattro diverse cartoline, opere inedite
di Antonio Mascia.

L’inaugurazione della mostra avverrà sabato 31 luglio 2010 ore 10,00 presso l’edificio
scolastico PIETRABBONDANTE (corso Sannitico) e sarà presentata dal dr. Domenico
Alberti, Presidente dell'Associazione Culturale Filatelica Molisana, alla presenza del
Sindaco Giovanni Tesone e del Presidente dell’Istituto nazionale di Archeologia e storia
dell’Arte, prof. Adriano La Regina.

Informazioni

Titolo:
Il CARTOLINIERE TRABBONDANTE
Artista:
Antonio Mascia
Presso:
Istituto Scolastico , Comune di Pietrabbondante (Isernia)
Curatore:
Nicola Burdiat
Periodo:
dal 1 al 16 agosto 2010
Orari:
tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 12,30 e dalle ore 16,30 alle ore 19,30
Ingresso:
libero
Catalogo:
edizioni Cast, Moncalieri 2009
Testi in catalogo di:
Marco Albera, Dino Aloi, Nicola Burdiat, Pietro Campellone, Francesca Cappella,
Giampiero Castellotti, Pino Mantovani, Beatrice Marconi, Carmelina Mascia, Ivana
Mulatero, Carmelo Nuvoli, Natalino Paone, Antonio Picariello, Mario Zunino.

Altre informazioni:
- Comune di Pietrabbondante, Tel. 0865.76130 – 76272, e-mail municipio@pietrabbondante.com
- Antonio Mascia, via Filadelfia 215, 10137 Torino. Cell. 3401571020 www.antoniomascia.it