Sei sulla pagina 1di 3

Professor Pietro Massolo U.C.I.I.M. - Sez. "G.

Nosengo" Roma

STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIOEVALE

1. INTRODUZIONE GENERALE: IL CONCETTO DI MEDIOEVO

1. PREMESSA
FILOSOFIA "ANTICA"
FILOSOFIA "MEDIOEVALE"

2. LA "NASCITA" DEL MEDIOEVO


PETRARCA
FLAVIO BIONDO
GIORGIO VASARI
I CENTURIATORI DI MAGDEBURGO

3. IL DIBATTITO SULLA FINE DEL MONDO ANTICO


LE RADICI ROMANE DEL MEDIOEVO
IL CROLLO DELL' IMPERO ROMANO
LE CONSEGUENZE DELL' ESPANSIONE ARABA

4. I CARATTERI GENERALI DELLA CIVILTA' MEDIOEVALE


SIMBOLISMO
ESCATOLOGISMO
TEOCENTRISMO
UNIVERSALISMO

5. IL PROBLEMA DELLA FINE DEL MEDIOEVO


CONTINUITA' E DISCONTINUITA'
LE PREMESSE MEDIOEVALI DEL RINASCIMENTO
LA CRISI DELL' UNIVERSALISMO
LA RISCOPERTA DEL MONDO ANTICO
LA NUOVA CONCEZIONE DELL' UOMO E DEL MONDO
LA SCOPERTA DELL' AMERICA
LA RIFORMA PROTESTANTE
IL "LUNGO MEDIOEVO"

Roma, 5/2/2010 - 20/5/2010 pag. 1 di 3


Professor Pietro Massolo U.C.I.I.M. - Sez. "G.Nosengo" Roma

2. SANT'AGOSTINO E IL PECCATO ORIGINALE

UN'EPOCA DI TRANSIZIONE
IL PECCATO, LA POVERTA' E LA MORTE NELLA VITA CRISTIANA
IL DISSIDIO INTERIORE
LA FORMAZIONE INTELLETTUALE
NEOPLATONISMO E CRISTIANESIMO
IL PECCATO ORIGINALE PRIMA DI AGOSTINO
IL LIBERO ARBITRIO CONTRO I MANICHEI
IL SERVO ARBITRIO CONTRO I PELAGIANI
SVILUPPI SUCCESSIVI: RIFORMA PROTESTANTE E CONCILIO DI TRENTO
IL PROBLEMA DELLA SESSUALITA':UN EQUIVOCO?
LA NATURA CORROTTA: IL FURTO DI PERE
LE VIRTU' DEI PAGANI COME SPLENDIDI VIZI
RAGIONE E FEDE
L'EREDITA' DI AGOSTINO: IL TEOCENTRISMO

Roma, 5/2/2010 - 20/5/2010 pag. 2 di 3


Professor Pietro Massolo U.C.I.I.M. - Sez. "G.Nosengo" Roma

4. LA FILOSOFIA SCOLASTICA: FEDE E RAGIONE; LA DISPUTA SUGLI


UNIVERSALI

IL PROBLEMA DOMINANTE DELLA FILOSOFIA SCOLASTICA


I PRESUPPOSTI FILOSOFICI DEL CRISTIANESIMO
RELIGIONE E FILOSOFIA NELLETA IMPERIALE
IL LOGOS
I PADRI E LA FILOSOFIA GRECA
LIMPOSTAZIONE AGOSTINIANA
IL CRISTIANESIMO DI STATO CONTRO LA FILOSOFIA PAGANA: IL
LINCIAGGIO DI IPAZIA E LA CHIUSURA DELLA SCUOLA NEOPLATONICA
DI ATENE
LA FILOSOFIA SCOLASTICA: PROBLEMI E METODI
DIALETTICI E ANTIDIALETTICI
CREDO UT INTELLIGAM, INTELLIGO UT CREDAM
LA TESI DI PIETRO ABELARDO
LA QUESTIONE DEGLI UNIVERSALI E LE SUE IMPLICAZIONI
GNOSEOLOGICHE E TEOLOGICHE
FILOSOFIA ED ERESIA

Roma, 5/2/2010 - 20/5/2010 pag. 3 di 3