Sei sulla pagina 1di 1

TALAMO, CORTECCIA VISIVA,

COLLICOLI MESENCEFALICI,
NUCLEO PEDUNCOLOPONTINO

Fibre da NUCLEO SUBTALAMICO


sono la PRINCIPALE AFFERENZA Neuroni GABAergici
ECCITATORIA

Efferenze
Fibre da GPe formano
intrecci a canestro Si porta vicino ai
NUCLEI DEL SETTO

NEOSTRIATO, GPe, GPi, NUCLEO SUBTALAMICO,


NUCLEO PEDUNCOLOPONTINO, NUCLEO DEL
Fibre da MATRICE NEOSTRIATALE
RAFE, LOCUS COERULEUS, CORTECCIA Continua con il
terminano SU NEURONI GABAergici Afferenze
NUCLEO ACCUMBENS
SEPTI

Costituisce insieme a GPi


PARTE RETICOLATA Prosegue ventralmente nella
la VIA FINALE COMUNE dei
SNr SOSTANZA PERFORATA ANTERIORE e
NUCLEI DELLA BASE
nel TUBERCOLO OLFATTIVO
STRIOSOMI,
MATRICE
Afferenze
NEOSTRIATO GABAergici
Parte pi ampia della SN
Inizia dal FUNDUS STRIATI
Neuroni non spinosi, (di BROCKHAUS)

Parte Laterale media grandezza e


Cellule Multipolari
Dopaminergiche NEOSTRIATO VENTRALE
Riceve fibre da Prevalentemente
AMIGDALA, CORTECCIA SOSTANZA INNOMINATA
Neuroni fusiformi Parte Posteriore
FRONTALE, CINGOLO
PARTE COMPATTA
SUBSTANTIA NIGRA
SNc PALEOSTRIATO VENTRALE
di SOMMERING
o PALLIDO VENTRALE
Neuroni Dopaminergici
Parte Anteriore
simili ai corticali
Dopaminergici

si fonde con apice coda


Degenera nel Motilit Elevata, pensare a cocaina nucleo caudato
MORBO DI e derivati anfetaminici
PARKINSON
Efferenze
Forte stimolazione STRIATO
VENTRALE aumenta tono UMORE e
STRIATO VENTRALE
NEOSTRIATO, GPe, MOTIVAZIONE soggetto separata da putamen e pallido
NUCLEO SUBTALAMICO da fibre capsula interna
GPe,
PUTAMEN NUCLEO CAUDATO, GPi Implicato nel comportamento
MOTIVAZIONALE Nuclei raggruppati nel concetto rapporto con
parte dorso-mediale
di AMIGDALA ESTESA corno inferiore
lobo TEMPORALE
ventricolo laterale
Parte Dorsolaterale
Parte Ventromediale
PALLIDO VENTRALE
localizzazione superiormente
continua nel claustro

A molte Aree Cerebrali FIBRE CHE FORMANO I


Estremit Mediale E' IL NUCLEO ACCUMBENS SEPTI
CORTECCIA SENSORIMOTORIA CAMPI DI FOREL
Efferenze
a PARTE DORSOLATERALE
caudalmente continua con l'uncus

Con NUCLEI DELLA ZONA INCERTA, NUCLEI


NON FANNO PARTE DEI CAMPI DI FOREL
DELL'AREA TEGMENTALE, NULEI DELL'ANSA
CORTECCIA, GPe, NUCLEI LENTICOLARE forma SUBTALAMO parte dorsale
CM e PARAFASCICOLARE FIBRE da TUTTE LE CORTECCIE SENSITIVE,
RIVERBERANO a STESSO IPOTALAMO
CORTECCIA PREMOTORIA e ASSOCIATIVA TALAMO, SOSTANZA NERA, NUCLEO DM TALAMO, LOBO LIMBICO,
e TRONCO ENCEFALICO
a PARTE VENTROLATERALE NUCLEO Afferenze Area Amigdaloidea Anteriore IPOTALAMO, TRONCO ENCEFALICO
PEDUNCOLOPONTINO, assegnata alL'IPPOCAMPO, Nuclei CORTICOMEDIALI
NUCLEO SUBTALAMICO QUINDI AL SISTEMA LIMBICO
NUCLEO DORSALE DEL RAFE
di LUYS
Nucleo della Stria Olfativa Laterale

CORTECCIA LIMBICA
a ESTREMITA' Neuroni di proiezione, Nucleo Amigdaloideo Mediale
MEDIALE Glutammatergici, eccitatori filogeneticamente
pi antica
Gruppo SUPERFICIALE
Altissima Ramificazione Nucleo Amigdaloideo Corticale
Anche Interneuroni GABAergici,
inibitori, modulatori
a VIA FINALE COMUNE AMIGDALA il pi antico, di origine olfattiva
DEI NUCLEI DELLA BASE Nuclei Del Telencefalo Nucleo Amigdaloideo Centrale

w1k.
FIbre da TUTTE LE CORTECCE le RIVERBERANO a DM TALAMO,
Nucleo Amigdaloideo Laterale SENSITIVE, NUCLEO DM CORTECCIA PREFRONTALE,
TALAMO, LOBO LIMBICO LOBO TEMPORALE
Nuclei BASILATERALI
Nucleo Amigdaloideo Basale

Nucleo Amigdaloideo Basale


SISTEMA EFFERENTE Accessorio

Afferenze
BULBO OLFATTIVO
A FORMAZIONE RETICOLARE

Passa sotto nucleo Subtalamico, campo H, si


UNISCE ad altre PROIEZIONI PALLIDOTALAMICHE
NEOSTRIATO, TALAMO, SUBTALAMO,
a formare FASCICOLO TALAMICO Attraverso
CORTECCIA, SOSTANZA NERA, alcuni
NUCLEI TRONCO ENCEFALICO STRIA
CLAUSTRO OLFATTIVA
LATERALE
Efferenze Fascio sostanza bianca
ANSA LENTICOLARE
origina da met caudale
Afferenze complesso amigdaloideo
PALEOSTRIATO CORPO STRIATO sottile lamina grigia

Passa in campo H1 Forel, ansa


FASCICOLO LENTICOLARE Efferenze Localizzazione Attraverso Al GRUPPO SUPERFICIALE
A TALAMO intorno a Zona Incerta, Campo pi sviluppata inferiormente e anteriormente,
NUCLEO LENTICOLARE STRIA
H1, poi campo H Globus Pallidus continua con Sostanza Perforata Anteriore,
MEDIALE o INTERNO GLOBUS PALLIDUS Amigdala e Corteccia Prepiriforme TERMINALE
GPi Localizzazione
lamina di assoni profondamente a corteccia
mielinizzati divide Scarsa densit neuronale, insulare, lateralmente al putamen Ai NUCLEI IPOTALAMICI
molte fibre mieliniche Contenuto nel Lobo Frontale anteriore e mediale
FUNZIONI Principale sistema di
Con effetto inibitorio Maggior parte A GPi COMPORTAMENTALI connessione dell'amigdala
Globus Pallidus
LATERALE o ESTERNO (MOTIVAZIONALI)
Maggior parte GABAergici
GPe Connessioni Afferenti ed Efferenti
Efferenze con territori NEOCORTEX 2 Territori Percorre SOLCO OPTOSTRIATO

Alcune Inibitorie a Formazioni grigie intersecate Al TALAMO, NUCLEO


NUCLEO SUBTALAMICO e NUCLEO ACCUMBENS SEPTI ACCUMBENS SEPTI,
da fasci di fibre nervose
SOSTANZA NERA NUCLEO STRIA
PROIETTANO AL PALLIDO
CLAUSTRO TERMINALE
CLAUSTRO A livello del forame
PREPIRIFORME VIA AMIGDALOFUGA
INSULARE interventricolare si divide in 3
o TEMPORALE
fascetti
NEOSTRIATO
CENTRO RICEVENTE
RICEVE DA AREE ASSOCIATIVE E
Neuroni GABAergici con spine Alla COMMESSURA ANTERIORE,
PROGRAMMA MOVIMENTO
RAPPRESENTAZIONE SOMATOTOPICA, PORZIONE dendritiche 95%, e Interneuroni mettono in comunicazione le due
DORSALE FACCIA, PORZIONE VENTRALE ARTO INF, amigdale
PORZIONE INTERMEDIA ARTO SUP
RICEVE DA AREE MOTORIE Fibre direttamente a TALAMO, All'IPOTALAMO e
IPOTALAMO, NUCLEI DELLA BASE, SETTO PELLUCIDO
NUCLEO CAUDATO TRONCO ENCEFALICO
Forma pavimento corno anteriore ventricolo TESTA, Fibre Glutammatergiche
QUASI TUTTA CORTECCIA, NUCLEI CM,
laterale, in avanti sormonta e supera talamo, in CORPO, PUTAMEN CORTICO-STRIATE e TALAMO-STRIATE
VL, VA e PARAFASCICOLARE TALAMO
basso delimita capsula interna, la coda sotto CODA Afferenze
talamo e capsula interna. Localizzazione
Da qui ai centri SIMPATICI e PARASIMPATICI,
Elevata densit neuronale per influenza SNA
Parte COMPATTA Fibre Dopaminergiche
Separato da Talamo SOSTANZA NERA NIGRO-STRIATE
dal Solco Optostriato
Efferenze

NUCLEO DORSALE RAFE


Sempre INIBITORIE della FORMAZIONE Fibre Serotoninergiche
RETICOLARE

PALLIDO e SOSTANZA NERA

LOCUS COERULEUS
Mosaico Striatale

Piccolo contingente

Via DIRETTA

Inibizione+inibizione=eccitazione

Via IPERDIRETTA Via INDIRETTA

Inibizione Globus Pallidus+Inibizione Subtalamico=eccitazione


effetto inibitorio rapido su Subtalamico
Subtalamico+Eccitazione GP e
SN=inibizione nuclei talamo