Sei sulla pagina 1di 10

Brani tratti dal libro

Divenire
di Andrea Pangos
Copyright 2009

Apri il cuore a Dio,


al prossimo tuo,
a te stesso.
Sii semplicemente AMORE.

ISBN 978-88-904165-2-1

Andrea Pangos Edizioni


Associazione culturale Alla Ricerca della Reale Identit

www.andreapangos.it
Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009

IL DIVENIRE
Il divenire linsieme di processi dal momento della fecondazione alla
morte, la vita. unespressione dei processi della Coscienza Originale,
la Quale origina dalla Reale Identit (Assoluto, Dio, S, Realt).
La Reale Identit Sussiste come Perfezione di per S.
Rari stimolano qualitativamente il divenire. Rarissimi lo fanno in
modo da Divenire del tutto.
Il divenire veritiero il percorso verso la consapevolezza veritiera,
illuminata e illuminante.
Il divenire veritiero avvicina allautenticit. Quello ingannevole
sempre una falsificazione, spesso anche una mistificazione, del divenire.
Maturando, lindividuo si libera dalle idee di essere particolare e
speciale, esprimendo comunque sempre pi la propria autenticit.
Chi diviene veramente consapevolizza lUnit Onnicomprensiva e
ragiona sempre pi in termini di eguaglianza e non di comparazione.
LAmore sperimenta solamente (se stesso) Amore e non ha bisogno di
paragoni e particolarit.
Divenire veramente unesigenza sostanziale. Divenire falsamente
la rovina primaria.
Consapevolizzarsi il miglior aiuto che si pu dare.
Divenendo veramente, lindividuo pensa sempre meno, aumenta la
qualit del pensare, elimina il sapere superfluo e matura quello sostanziale
sino a trascenderlo.
Il divenire ingannevole disgiunge le emozioni dalle idee. Quello
veritiero le rifonde sino a eguagliarle, perch vige lAmore.
Maturandosi, la consapevolezza si chiarifica e si avvicina a conoscere
(non a sperimentare) lUno Totale (Totalit) e lUno Reale (Reale
Identit).
Divenendo veramente, lindividuo consapevolizza di essere
unillusione.


Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009 Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009

Il divenire veritiero la maturazione spirituale. Accrescendo Lidentificazione con il divenire veritiero e con il concetto di
la consapevolezza, lindividuo trascorre il percorso spirituale, Divenire del tutto, uno dei maggiori ostacoli per la maturazione della
consapevolizzandolo come proprio processo. consapevolezza, anche perch potenzia labbaglio di essere Realmente
chi diviene, mentre, in Realt (come Assoluto) si lOrigine di ogni
Sino a che permangono le falsit, non pu emergere la Verit: In individuo, divenire.
Realt sono Dio (non come individuo, chiaramente).
Linterrogativo Chi sono io? scaturisce dalla constatazione Io sono, ma
la risposta concernente la Reale Identit, non riguarda la percezione di
esistere dellindividuo, bens la sua Origine (Reale Identit).
Bisogna quindi indagare su Ci che Precede se stessi individuo, per
Scoprire Se Stessi Assoluto, anche con la domanda: Qual la Reale
Identit?
La Realizzazione del tutto Naturale. Chi diviene come dovuto, non
fa qualcosa di eccezionale. Segue semplicemente il proprio corso naturale
che lo porta a diventare Naturale (Sano). Un fiume che scorre verso
valle un fenomeno naturale. Solo un fiume che si elevasse dal basso
verso lalto sarebbe un fatto innaturale ed eccezionale. Chi ritiene che
stimolare il divenire autentico sia unattivit eccezionale o particolare si
comporta in modo simile a chi asserisce che respirare e mangiare siano
attivit straordinarie.
Chi divenuto completamente ha compiuto sino in fondo il proprio
naturale percorso di maturazione.
Ritenere eccezionale la Realizzazione molto fuorviante, anche
perch pu indurre a credere erroneamente, che soltanto esseri speciali
e predestinati possano Divenire del tutto.
Consacrando pienamente le azioni, le emozioni e i pensieri alla
(ricerca della) Reale Identit, si pu trascendere il destino, tutte le
predestinazioni che ostacolano la Realizzazione.
Il divenire (la vita) scaturisce di l di ogni scopo ed esente da ogni
obiettivo. Il motivo della sua esistenza non pu essere compreso, perch
precede ogni ragionamento. Ogni scopo un concetto, mentre il divenire
in essere da prima della prima idea mai formulata.
Il falso divenire una malattia basilare che nuoce al singolo e alla
collettivit.

 
Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009 Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009

DIVENIRE VERITIERO E QUOTIDIANIT Loccuparsi di spiritualit per fuggire da ci che non piace,
non maturazione spirituale, ma abbagliamento con allucinogeni
La spiritualit non un qualcosa di astratto e di lontano dalla quotidianit (primariamente concetti) di tipo (pseudo) spirituale.
che, al contrario, va utilizzata per stimolare la consapevolizzazione.
La vita che tende ad Amare, affronta in modo illuminante la
La sostanziale qualit della quotidianit determinata da quanto in quotidianit e le problematiche che pone dinanzi che, se non sono
funzione della maturazione della consapevolezza. risolte qualitativamente, rimangono un intralcio per la maturazione della
Consapevolizzandoci, diventiamo pi fluenti e le situazioni della vita consapevolezza.
scorrono pi fluidamente in noi, se ne va il futile e si manifesta lutile. Consapevolizzandosi ci si radica nella materia e si trascende
Ogni realizzazione praticamente nulla rispetto alla Realizzazione lattaccamento alla stessa, unendo in se stessi il Cielo e la Terra per
spirituale. Consapevolizzandosi non si perde nulla di importante e ci si conoscerSi come loro Origine.
avvicina a ci che conta veramente, Divenire del tutto. Per esistere nella pienezza della propria Luce bisogna illuminare la
La Consapevolezza integrale il Regno dei Cieli in terra. propria esistenza, consacrandosi pienamente alla Ricerca della Reale
Identit.
La risoluzione effettiva dei problemi comincia assumendosi la
responsabilit, non la colpa, del proprio stato e iniziando a divenire Spesso quella che definita vita spirituale non tale da far divenire
veramente. veramente, ma soltanto una vita in linea con dei concetti sulla (presunta)
spiritualit.
Il mondo esteriore una nostra proiezione. I responsabili
sostanziali dei problemi non sono fuori, ma sono i nostri processi non Seguire determinate idee spirituali e tipi di condotta (definita come)
sufficientemente consapevolizzati. spirituale non significa necessariamente maturare spiritualmente.
Se non si consapevolizzano le emozioni e le idee alla base di un Una cosa sono i concetti sulla vita spirituale, che possono essere
problema probabile che, anche se si risolve, ritorner a manifestarsi, pi o meno veritieri, altra cosa leffettiva vita spirituale, determinata
magari in forma diversa. da quanto stimola il divenire veritiero, indipendentemente dalla forma
espressiva.
Occuparsi di spiritualit non deve essere una (falsa) giustificazione
per scappare da questioni irrisolte, paure, conflitti, e per reprimere La vita spirituale qualitativa porta a trascendere i concetti, la
frustrazioni, complessi, delusioni forma oggettuale e la suddivisione (non illuminata) in spirituale e non
spirituale.
Si sempre con tutti i propri contenuti e non si pu in nessun modo
scappare (d)a se stessi. I contenuti si possono affrontare oppure si pu La vera vita Spirituale non una questione di concetti sulla spiritualit,
immaginare di riuscire a scappare. ma di Alternanza tra la Consapevolezza integrale e lEstinzione. Chi
Divenuto del tutto costantemente piena Vita Spirituale.
Ognuno ha le proprie esigenze di maturazione. Limportante
scegliere lambito che meglio favorisce la consapevolizzazione. Va Se non ci consapevolizziamo possiamo soltanto fantasticare di aver
comunque considerato che ogni ambito percepito appare a noi in noi trasceso gli attaccamenti, magari perch lattaccamento alla carriera
stessi e che, se non diveniamo con qualit, siamo sempre lambiente stato sostituito con quello alla spiritualit, condito, per esempio, con
sbagliato primario. lattaccamento al (concetto di) non attaccamento.

 
Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009 Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009

La sostanza del trascendimento degli attaccamenti non consiste nel INDICATORI DEL DIVENIRE VERITIERO
cambiare stile di vita, ma nella maturazione della consapevolezza.
Lindicatore fondamentale della qualit del divenire rappresentato da
Per divenire veramente, non necessario cessare di vivere la periodi sempre pi ampi e frequenti di Alternanza tra la Consapevolezza
vita ordinaria per scappare in ci che si definisce vita spirituale, ma integrale e lEstinzione.
bisogna esistere in modo illuminante (consapevolizzante) per giungere
allesistenza Illuminata. Con la maturazione della consapevolezza:
- il voler bene si trasforma in Amare: diminuisce la variet di
Il trascendimento ultimo degli attaccamenti non un particolare emozioni sino a ridursi allAmore;
porsi verso la vita, anche nel senso di scegliere determinati avvenimenti - aumenta la qualit dei pensieri: diminuiscono il numero, la variet e
e comportamenti ed escluderne altri, ma consiste nel Discernere sempre la forza dei pensieri nocivi e la durata di stati intellettivi pesanti (si riduce
il Reale dallirReale. l onanismo intellettivo), mentre aumentano i pensieri sulla Ricerca
della Reale Identit per infine sparire anchessi.
La rinuncia spirituale sostanziale privarsi dellidentit immaginata
e dellabbaglio che il mondo sia Reale. Lidentificazione con la sofferenza (processi della mente che si
identificano con altri suoi processi) e l entrare nel sogno della sofferenza,
La vera povert (ricchezza) spirituale la povert di idee riguardo a un ottimo modo per abortire la pienezza della vita e schiacciare se stessi
se stessi (identit immaginata) e a Dio. Meno sono e pi sono illuminate e altri nellinferno della sofferenza.
dallAmore, pi si vicini a Conoscere Dio come Reale Identit.
Soffrire non inutile, nocivo.
Ogni vita origina da Dio ed unespressione della Coscienza, e La sofferenza uccide la bellezza della vita.
dunque spirituale in una certa misura, cambia soltanto il grado di Soffrendo rovini la tua e altrui vita.
spiritualit, la qualit della consapevolezza. Soffrire ostacola il divenire, individuale e collettivo.
Servire Dio non serve certamente a Lui (Dio la Perfezione di per Destati dalla sofferenza.
S, come potrebbe avere bisogno di qualcosa?), ma serve sicuramente Svegliati allAmore.
allindividuo. una sua forma di autogoverno positivo per divenire La sofferenza pu essere benefica soltanto quando una conseguenza
veramente. Servendo Dio come individui (ci) aiutiamo a scoprire Quello della consapevolizzazione. Lo nella misura in cui avvicina al BenEssere
che Siamo in Realt: Dio, lOrigine di ogni individuo. Servendo Dio tu dellAlternanza.
servi te per scoprire Te Assoluto.
La sofferenza esclude lAmore e invalida la vita. Per poter veramente
aiutare il prossimo e Amarlo come se stessi, indispensabile liberarsi dal
giogo della sofferenza.
Le prime scintille di Consapevolezza integrale sono molto importanti,
anche perch la consapevolezza riconosce pienamente il Maestro
interiore manifesto, che lo stato di Pace, Amore e pura Conoscenza
di esserci senza pensieri.

 La sofferenza non intesa come dolore, il quale relativo primariamente al corpo fisico,
mentre la sofferenza relativa primariamente alle emozioni nocive e ai pensieri nocivi.

 
Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009 Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009

La sofferenza serve? DIVENIRE E AIUTARE


Certo che serve.
La sofferenza serve veramente? Aiutare significa fare del bene, ma cosa significa fare del bene?
Veramente, tutto serve a qualcosa. Soprattutto: cosa bisogna fare per fare veramente del bene?
E allora, a che cosa serve la sofferenza? Tendere ad aiutare in modo consapevole, avvicina a Conoscere e
A star male A farsi del male A fare del male. Amare il prossimo come se stessi ed esprime il tendere ad Amare se
Allora perch soffrire?! stessi, il prossimo e Dio (Reale Identit, Assoluto, S, Realt) per essere
Gi perch soffrire?! integralmente Amore.
La Manifestazione irReale (esiste solamente come illusione), la Il problema sostanziale linsufficiente grado di consapevolezza:
Reale Identit lunica Realt. aiutare in profondit significa stimolare la consapevolizzazione.
Soltanto lindividuo nasce e muore. La Reale Identit Sussiste eterna, Si pu aiutare in profondit soltanto maturando la capacit di Amare.
non nata.
Apri il cuore a Dio,
Il Bene (Amore) non il bene di qualcuno, ma di tutti. Nel Bene al prossimo tuo,
scompare la molteplicit. a te stesso.
Ora - Qui. Sii semplicemente AMORE.
Di Basta! alla sofferenza. Aiutare in profondit significa agire sulla sostanza, primariamente sul
Ora - Qui. piano delle vibrazioni-energie e soprattutto su quello della Coscienza,
Di S! alla Felicit. dove ci sono le cause effettive dei problemi.
Ora - Qui.
Abbandona la sofferenza. Ora - Qui. La mancanza di Amore il problema sostanziale del singolo e
Abbandonati alla Beatitudine. dellumanit.
Ora - Qui.
I problemi del mondo sono primariamente conseguenze della
moltitudine di identit immaginate, che generando emozioni e idee nocive
proiettano un mondo di separazione e conflitto. Soltanto liberandosi
dallidentit immaginata si pu fare veramente del bene, aiutare gli altri
a guarire veramente, consapevolizzando lUnit Onnicomprensiva.
Laiutare in profondit gli altri inscindibile dallaiutarsi in profondit.
Soltanto divenendo veramente si stimola la consapevolizzazione altrui.
La misura in cui si possono aiutare in profondit gli altri dipende da
quanto ci siamo aiutati, maturando la capacit di Amare.
Senza consapevolizzarsi non si pu veramente comprendere che cosa
significa aiutare effettivamente. Pu accadere che si immagini di fare del
bene mentre si fa del male, pur avendo le migliori intenzioni.

10 11
Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009 Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009

Se si vuole rendere migliore il mondo e non soltanto cambiarlo, Stimolando la propria (e quindi anche altrui) consapevolizzazione
necessario migliorarsi divenendo Amore. Per aiutare lumanit a salvarsi si aiuta sostanzialmente, anche perch pi si consapevoli meno si
dai suoi abbagli necessario liberarsi dai propri. manipolabili e pi facilmente si scorgono le verit.
La mente poco consapevole proietta costantemente i propri contenuti Il Sapiente sa che Dio Uno. Chi invece ignora Dio pu facilmente
sul mondo e sugli altri, contribuendo cos alla creazione del mondo e alla crearsi una moltitudine di concetti errati su di Lui (in sostanza, ogni idea
sua (non) qualit. Il livello di ci che proietta e concrea dipende dalla su Dio sbagliata, perch Lui Precede ogni pensiero), per esempio che
sua qualit, raccoglie ci che semina: Dio in cui crede sia il Dio migliore, lunico vero Dio.
la mente infernale (poco consapevole) caratterizzata da conflitti, Le cosiddette guerre sante non sono certo conflitti in nome di Dio,
rabbia, paure, gelosia, tristezza stimola la creazione di un mondo
infernale; ma in nome dei concetti errati su di Lui.
la mente Paradisiaca (compiutamente consapevole), stimola la Cambiare il mondo facile. Ogni azione, ogni emozione e ogni
formazione del Regno dei Cieli in Terra, un mondo di Pace e Amore. pensiero lo mutano. Ben altra cosa renderlo migliore, creare condizioni
Si stimola la pace nel mondo nella misura in cui si in pace con se migliori per il divenire collettivo, per il BenEssere collettivo. Se si vuole
stessi e il mondo. Per quanto possa parlare di pace, una mente pacifista, aiutare a migliorare la qualit del mondo collettivo, bisogna accrescere
ma non in Pace, stimola la formazione di conflitti interiori e esteriori, quella del proprio mondo, consapevolizzandosi.
individuali e collettivi. Chi integralmente Pace stimola la pace nel Lapporto primario di chi Divenuto del tutto consiste nel Suo
mondo, anche senza esprimere alcun concetto pacifista. incessante influsso consapevolizzante sui processi collettivi, con il quale
Parlando di Amore si stimolano gli altri ad Amare tanto quanto si incide enormemente sulla collettivit, anche rimanendo sconosciuto,
vicini a essere Amore. soprattutto su chi aperto al Suo influsso benefico.
Dicendo di conoscenza di Se Stessi (Reale Identit), si stimolano gli Chi Divenuto del tutto fa volontariato ventiquattro ore al giorno
altri a Ricercare Loro Stessi nella misura in cui si consapevoli di Se per il mondo intero, anche non facendo nulla di tangibile.
Stessi. Pregare con qualit un ottimo modo per aiutare se stessi e gli altri.
Stimolare il prossimo a Destarsi ben altra cosa del mero divulgare Aiuta a occuparsi della risoluzione dei problemi, invece di preoccuparsi,
concetti spirituali. Atteggiarsi a essere risvegliato e risvegliante pu cosa che peggiora la situazione.
facilmente diventare un grande ostacolo per il divenire veritiero, un Per risolvere meglio i problemi, la mente non deve rimuginare sui
modo molto efficace di abbagliare con la luce dellignoranza. Per loro come e perch e sulle risoluzioni che crede siano le migliori. Deve
aiutare profondamente gli altri a Destarsi, non basta imbottirsi di concetti quietarsi per lasciar emergere le risposte essenziali.
spirituali. Bisogna essere Desti.
Non falcidiarti lintelletto con domande sul come e sul perch!
Per la mente poco consapevole molto pi spontaneo trovare nemici Cogli semplicemente la pienezza del presente che .
esteriori e limperfezione nel mondo, che confrontarsi con i nemici Siilo pienamente.
interiori.
Il mondo appare soltanto in chi lo percepisce, si tratta del suo
mondo.

12 13
Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009

SOCIET, ISTITUZIONI E DIVENIRE Per divenire in modo veritiero indispensabile che la mente stia dalla
parte del proprio e altrui divenire, che parteggi per la Pace e lAmore.
La societ e le istituzioni sono processi del divenire e possono essere
utilizzate per stimolarlo oppure per ostacolarlo. Consapevolizzando Anche la mente Divenuta del tutto pu essere resa partecipe di un
che non sono un qualcosa di esteriore, ma avvengono in lei e sono sue conflitto con la societ e le istituzioni, ma in ci rimane sostanzialmente
proiezioni in se stessa, la mente ne fruisce per stimolare la maturazione Quieta.
della consapevolezza. Immaginando invece che si tratta di fenomeni
esteriori, pu essere facilmente soggetta a conflitti, consci o inconsci, Particolarmente gravi per il divenire veritiero sono i conflitti con
con la societ e le istituzioni, i quali ostacolano il divenire veritiero e la religione e con le istituzioni che la rappresentano, soprattutto se
nuocciono cos al singolo e alla collettivit. si tratta della religione cui appartiene la mente in questione o della
religione dei suoi avi. Se ci sono tali conflitti e se la mente vuole divenire
Questi conflitti possono esprimersi anche attraverso il concetto: qualitativamente indispensabile che li consapevolizzi, anche per fruire
non mi ritrovo nella societ, c qualcosa che non va in me (la societ a posto, positivamente dei processi benefici della stessa religione, discernendo gli
sono io a non essere a posto) ed essere ragione di disagio e di crisi esisten- elementi veritieri della religione da quelli ingannevoli.
ziali. Alcune menti cercano di alleviare tale malessere cambiando con-
vincimento: io sono a posto, la societ non va bene (la societ sbagliata,
non io). Si tratta per soltanto di una sostituzione di convincimenti,
non di una soluzione qualitativa.
Quando ci sono conflitti, sempre la mente a non essere a posto, perch
non sufficientemente consapevolizzata. La mente pu effettivamente
trascendere i propri conflitti soltanto consapevolizzandosi, solamente
cos pu veramente pacificare i suoi segmenti conflittuali.
Limmaginazione di essere (in Realt) chi fa parte della societ un
grande ostacolo per lesprimersi qualitativo della mente nella collettivit.
La mente fa parte della societ, la quale a sua volta appare soltanto nelle
menti che la sperimentano. La Reale Identit (Tu Assoluto) lOrigine
di tutte le societ e istituzioni esistite, esistenti e che esisteranno.
Le domanda Perch la societ scaturisce da Me Assoluto? e Cosa ci fa la
societ in me individuo? sono molto pi opportune di Qual il mio posto
nella societ? Questi concetti potrebbero sembrare molto lontani dalla
concreta vita quotidiana e dalle sue esigenze. Invece, utilizzati in modo
illuminante sono dei principi guida molto qualitativi per sperimentare e
interpretare la societ da una prospettiva sempre pi integrale, per meglio
comprendere i processi della societ e come interagire qualitativamente
con i suoi componenti.
 Fatta in modo opportuno, la domanda Perch la societ scaturisce da Me Assoluto? molto
consapevolizzante, anche se non esiste una spiegazione logica. Le cause sostanziali della
manifestazione sono inspiegabili. Precedono lintelletto e la mente nel suo insieme.

14 15
Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009 Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009

LETICA DEL DIVENIRE La consapevolizzazione di qualit pu svolgersi anche in una forma


che qualcuno potrebbe definire malefica, immorale o non spirituale (per
I concetti etici non sufficientemente qualitativi, ma anche quelli di esempio, alcuni pensano, erroneamente, che un guerriero non potrebbe
qualit utilizzati malamente, fanno facilmente smarrire molti processi mai Divenire del tutto).
mentali in un turbine di nozioni, credenze, dogmi, valori, emozioni,
immagini, spesso contrastanti tra loro e non in linea con le esigenze Oltre a permettere di definire cosa sono il bene e il male, i principi
vere dellindividuo. Per ovviare a tutto questo c bisogno di unetica delletica del divenire stimolano a oltrepassare questa suddivisione.
universale. Uguale per tutti, costante, semplice e coerente in ogni Il loro scopo pi profondo quello di farsi trascendere. Come tutti i
aspetto, come letica del divenire che trova fondamento nellesigenza principi, anchessi sono limitati allintelletto, ma a differenza di molti
sostanziale di divenire con qualit, rispettando cos pienamente il valore altri, sollecitano a superarlo. In questo senso, si tratta di un insieme di
della vita umana. idee che mirano a far trascendere ogni concetto. Soltanto liberandosi
Il principio fondamentale delletica del divenire : il bene ci che dallattaccamento a ogni convinzione, la consapevolezza pu essere
stimola il divenire veritiero, il male ci che lo ostacola. Chi sollecita la integralmente Amore dinanzi a ogni concetto.
consapevolizzazione (si) fa del bene, chi lo ostacola (si) fa del male. I principi delletica del divenire sono potenziali indicazioni. Non
Letica del divenire intende stimolare la crescita della qualit di sono la via, che sempre la consapevolizzazione.
emozioni, idee e azioni. Per Divenire del tutto bisogna trascendere la conflittualit bene-
Per essere trasformato positivamente, il circolo chiuso e vizioso male.
del basso grado di consapevolezza ha bisogno di un elemento nuovo: Si tratta di fenomeni che protratti e non trascesi, denotano che
dellapertura allAmore.
invece della consapevolizzazione in atto la sua concettualizzazione, che
LAmore e la Conoscenza di uno sono di beneficio a tutti (che sono la maturazione della consapevolezza stata mendacemente sostituita
Uno): letica del divenire letica dellAmore e della Conoscenza. dalla concettualizzazione priva di consapevolizzazione.
Lavvicinamento alla conoscenza di Se Stessi riduce la distanza Chi non Ama ha bisogno di guide, di valori etici e di concetti sul
dallAmare. bene. Chi Ama la Guida, il Valore e il Bene di per s.
Pi si vicini a ConoscerSi, pi si consapevoli dellUnit e questo Questo non significa che non bisogna tendere a migliorare la qualit
favorisce lAmore. dei processi collettivi, anzi. Per farlo in modo veramente efficace
necessario aumentare la qualit delle proprie emozioni e idee.
Conoscere Se Stessi significa Conoscere Dio (che lIdentit Reale,
non quella individuale). Nella loro sostanza, i problemi dellumanit non sono una questione
La mente veramente consapevole di Dio, libera da idee bellicose di ingiustizia, ma di menti che non tendono ad Amare.
derivanti dal concetto Dio, perch sa perfettamente che Dio Uno, Il mondo di individui Naturali sar un mondo di costante Pace e
lOrigine di ognuno. Amore, come lo (qui-ora) il mondo di chi Divenuto del tutto.
Chi conosce veramente Dio, Lo vede in tutti e Ama tutto.
Se ci che definito bene ostacola la crescita della consapevolezza
male.

16 17
Brani tratti dal libro Divenire, Andrea Pangos, 2009

TECNICHE DI MEDITAZIONE Gli argomenti di questo libro sono trattati durante i corsi di Andrea Pan-
gos:
Alla mente sarebbe inoltre utile considerare che molto spesso la
propria parte che non vuole essere consapevolizzata trova stratagemmi 1) Alla Ricerca della Reale Identit - metodo completo per maturare
molto ammalianti per indurre a non meditare la parte di mente propensa la Consapevolezza integrale, integrando i processi spirituali nella pratica
a consapevolizzarsi. vita quotidiana.
Meditare in modo qualitativo avvicina allAmare. Le resistenze a 2)Essere Amore - corso per consapevolizzare lAmore in se stessi e Sco-
meditare sono quindi resistenze allAmore. prirSi Sua Origine.
3) Trasformare i sensi di colpa in Amore e il rancore in Perdono.
importante che la mente tenga presente che con la fine delle
sequenze di richieste/asserzioni termina lesercizio meditativo specifico Per maggiori informazioni:
e non quello generale, nel senso che i processi di consapevolizzazione www.andreapangos.it
avviati vanno integrati nella quotidianit. andreapangos@gmail.com
La meditazione dinamica lesercizio meditativo svolto durante le
attivit quotidiane. anche un ottimo modo della mente di disciplinarsi
(quietare i propri flussi emotivi e intellettivi/diminuire il proprio
vagare) e di volgersi verso la propria Origine (Reale Identit) mentre in
lei avvengono le attivit quotidiane.

18 19