Sei sulla pagina 1di 10

UDA Sistemi Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

UDA Sistemi
Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

1
UDA Sistemi Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

Generale

Gli indirizzi IP sono un identificativo software per le interfacce di rete.


Sono composti da 32 bit divisi in 4 gruppi da 8 bit ciascuno.

Indirizzo IP :

00000000.11111111.11111111.11111111

Visualizzazione indirizzo IP decimale puntato:

0.255.255.255

I bit dell sono divisi in due componenti, ossia


Host ID e Network ID.
Host ID utilizzato per l'instradamento a livello locale del host. L'Host ID
poi diviso in altre due parti ulteriori, S che indica l'indirizzo della sottorete in
cui presente l'host, e H che il numero del'host nella sottorette. Se tutti i
bit di H sono 0, allora l'indirizzo indica una sottorette, se sono tutti a 1 indica
un broadcast, altrimenti indica l'indirizzo di un host. Le dimensioni di H e S
variano a seconda del numero di host o sottoreti che si vanno ad analizzare,
ma resta costante per tutta la rete. Il Network ID utilizzato per
l a livello di sottoreti e le dimensioni del Network ID
cambiano a seconda della classe dellindirizzo:

-La classe A comprende i primi 8 bit, quindi contiene gli indirizzi compresi
tra 0 e 126.

00000000.00000000.00000000.00000000

-La classe B comprende i primi 16 bit, quindi contiene gli indirizzi compresi
tra 127 e 192.

00000000.00000000.00000000.00000000

-La classe C comprende i primi 24 bit, quindi contiene gli indirizzi compresi
tra 193 e 255.

00000000.00000000.00000000.00000000

2
UDA Sistemi Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

-La classe D contiene gli indirizzi compresi tra 224 e 239.

1110XXXX.XXXXXXXX.XXXXXXXX.XXXXXXXX

-La classe E contiene gli indirizzi compresi tra 240 e 255.

1111XXXX.XXXXXXXX.XXXXXXXX.XXXXXXXX

La sottorete una divisone degli indirizzi IP di una rete, e serve per


occupare il minor numero di host possibili quando si trasmette un pacchetto
di dati. Quando si invia un pacchetto, tutti gli dispositivi sono in ascolto e
ricevono il pacchetto, scartandolo, quindi per inviare un pacchetto si occupa
tutta la rete, quindi gli altri host non possono trasmettere ma devono
attendere. Per risolvere questo problema, si suddivisa la rete in sottoreti in
modo che una trasmissione occupi pochi host e lasci il resto della rete libera
ad altre trasmissioni. Quando invece si vuole trasmettere un dato tra due
sottoreti, entrambe vengono occupate dalla trasmissione, ma il resto degli
host appartenenti ad altre sottoreti restano liberi. L di una sottorete
caratterizzato da tutti bit a 0 nel campo H.

L broadcast
di serve per ricevere il dato, inoltrarlo a tutti gli host
della rete ed caratterizzato da tutti 1 nel campo H.

Il range va dall base a quello di broadcast senza comprenderli.


Esempio:

Indirizzo Range Indirizzo Broadcast

90.0.0.0 90.0.0.1-90.0.0.254 90.0.0.255

La subnet mask si ottiene mettendo tutti gli bit di N e S a 1. Questo ci


permette di riconoscere se l una sottorete, un host o un indirizzo
di broadcast. Quando h tutto a 0 allora una sottorete, quando h tutto a
1 allora un indirizzo di broadcast, altrimenti un host.

Indirizzo: 123.45.67.0

Subnet mask: 255.255.255.0

Che si pu scrivere anche 123.45.67.0/24

3
UDA Sistemi Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

Subnetting

Che cos il subnetting, e perch si attua?

Prima di spiegare cos sarebbe meglio spiegare come funziona. Avete


presente il funzionamento delle poste? Per fare s che una lettera venga
recapitata, vi si scrive sopra:

Nome Cognome

Indirizzo

Citt

Questo perch la compagnia a cui vi si affidati non deva per forza andare
a parlare con ogni persona dello Stato, e chiedere nome, cognome,
eccetera. Sarebbe uno spreco di tempo e risorse, sia per la compagnia che
per i cittadini. Per questo stata attuata la divisione in citt, CAP, e vie.

Allo stesso modo funziona l di sottorete: la rete viene divisa in un


certo numero di sottoreti, ospitanti un certo numero di host, uguale per
ciascuna.

Come si calcolano gli indirizzi di sottorete?

Ipotizziamo di conoscere l di una rete di classe A, 120.0.0.0, e il


numero della sottorete al suo interno che ci interessa calcolare. Ci serve un
ulteriore dato: il numero di sottoreti in cui la rete suddivisa, ed il numero
di host di cui dispone ogni sottorete. Noi lavoriamo con il secondo caso, con
la rete suddivisa in sottoreti da 2500 host ciascuna.

Per eseguire i calcoli, dovremo per prima cosa calcolare i nostri campi N, S e
H (abbiamo gi visto precedentemente da che campi composto un
indirizzo IP), e poi potremo ricavare da essi l di sottorete e quello di
broadcast.

Calcolo del campo N:

Il campo N pu essere intuito semplicemente guardando l di rete


fornitoci. Definiamo la classe di appartenenza. Avendo noi un indirizzo di

4
UDA Sistemi Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

classe A, da un indirizzo all la parte che rimarr invariata sar formata


da un solo byte, o 8 bit. Ci vuol dire che il campo N uguale a 8.

Calcolo del campo S o H.

Conoscendo il numero di host: si prende la potenza di 2 che come


risultato fornisce il numero pi grande e pi vicino a quello da fornitoci.

12
Esempio: 2500H --> 4096=2 , poich la potenza precedente porta 2048,
che non abbastanza. Il campo H sar lungo 12 bit.

Conoscendo anche il campo N, possiamo quindi calcolare il campo S.


Sapendo che un indirizzo IP formato in totale da 32 bit, sommiamo il
valore di N a quello di H, e sottraiamo il valore ottenuto a 32. Tale valore
(nel nostro caso porta 12) il valore del campo S.

Conoscendo il numero di sottoreti: Eseguiamo la stessa operazione


scritta sopra, solamente che la potenza del numero trovato sar la
lunghezza del campo S, e poi conoscendo il valore di N calcoleremo il
campo H.

Calcolo dellindirizzo di sottorete.

Premettiamo che la sottorete 0 ha lo stesso indirizzo della rete principale.


Per calcolare l di sottorete, si trasforma in binario il numero di essa,
per poi scriverla sui bit del campo S.

Ad esempio, sottorete di classe B numero 300, appartenente alla rete


130.20.0.0: convertito in binario corrisponde a 100101100. Poniamo che il
campo S sia lungo 11 bit. Scrivendoci allinterno tale numero otterremo:

00100101.10000000 in decimale 130.20.37.128

Calcolo dellindirizzo di broadcast.

Per calcolare l di broadcast sufficiente mettere ad 1 tutti i bit del


campo H. Nel caso dell scritto sopra, avremo un campo H lungo 5.
Lindirizzo di broadcast scritto sopra sar quindi:

00100101.10011111 in decimale 130.20.37.159

5
UDA Sistemi Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

VLSM

A partire dal 1987 stata introdotta la tecnica VLSM: Variable Length


Subnet Mask.
VLSM consente di subnettare ulteriormente una subnet. In altre parole
permette di dividere una sottorete in sottoreti con utilizzando maschere di
lunghezza diversa.

Per esempio nella rete 172.16.0.0/24, consideriamo la subnet


172.16.14.0/24. In binario:

10101100.00010000.00001110.00000000

possiamo subnettare ulteriormente questa subnet utilizzando i bit del quarto


ottetto, per es. gli ultimi 5 bit

10101100.00010000.00001110.00000000

otteniamo cos le subnet 172.16.14.4/30, 172.16.14.6/30,


172.16.14.128/30,172.16.14.132/30 etc...

Ogni subnet dispone di due soli indirizzi, per es. la 172.16.14.128 ha


172.16.14.129 e 172.16.14.130.

Questo partizionamento perci utilizzato quando si devono assegnare gli


indirizzi alle due porte che collegano due router fra loro.

Un amministratore di rete pu a questo punto assegnare maschere diverse


a seconda delle esigenze. Per esempio la rete 172.16.0.0 pu utilizzare una
maschera a 30 bit per le connessioni fra i router, una a 24 bit per sottoreti
fino a 254 host e una a 22 bit per reti con oltre 1000 host.

La tecnica VLSM permette di risparmiare sugli indirizzi IP e ne impedisce lo


spreco.

Esempio

6
UDA Sistemi Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

Si ha una rete 192.168.187.0 e bisogna creare 4 sottoreti con max 30 host.


Poich le sottoreti sono collegate fra di loro mediante 4 router A,B,C si
devono assegnare altre 3 sottoreti per collegarli.

In tutto sono 7 sottoreti per cui si devono utilizzare 3 bit

192.168.187.0/27
192.168.187.32/27
192.168.187.64/27
192.168.187.96/27
192.168.187.128/27
192.168.187.160/27
192.168.187.192/27
192.168.187.224/27

A questo punto basta scegliere tre sub-subnet per assegnare gli indirizzi ai
collegamenti punto-punto fra i router.

Esempio :

Abbiamo un indirizzo di classe A :

27.0.0.0

E si hanno i seguenti host:

1)300H

2)1500H

3)18H

4)5000H

5)12000H

Si assegna prima un indirizzo base con la subnet mask uguale a quella degli
host maggiori e si assegnano gli indirizzi con ordine decrescente:

NS INDS BR

7
UDA Sistemi Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

B 27.0.0.0/18 27.0.63.255

5) 27.0.64.0/18 27.0.127.255

4) 27.0.128.0/19 27.0.159.255

2) 27.0.160.0/21 27.0.167.255

1) 27.0.168.0/23 27.0.169.255

3) 27.0.170.0/27 27.0.170.31

8
UDA Sistemi Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

Supernetting

Cos il supernetting?

Nelle reti di calcolatori, sono pi reti contigue da collegare tra loro in modo
da formare un sottorete in modo da non sprecare ad esempio una rete
di classe B se si hanno 2000 indirizzi IP (64k 2k = 62k di indirizzi
sprecati/2048 2000 = 48 indirizzi sprecati)

Esempio di supernetting

Abbiamo un indirizzo di classe C: 192.168.1.0 .Mettiamo che dobbiamo


connettere 1500 dispositivi alla rete e il
massimo che possiamo ottenere 2. Prendiamo l'indirizzo di rete binario

11000000.10101000.00000001.00000000 (dove il blu rappresenta il campo


N e il rosso il campo H)

La potenza direttamente superiore a 1500 2 servono 11 bit del campo H


per poter connettere 1500 dispositivi.
Ci mancano 3 bit quindi riduciamo la lunghezza del campo N.

Otteniamo cos11000000.10101000.00000000.00000000 e adesso abbiamo


la possibilit di inserire host fino a 2048.
Ad esempio mettiamo di voler rappresentare l'host 300 di questa rete: in
binario sarebbe 100101100 quindi

11000000.10101000.00000001.00101100

Convertito in decimale diventa 192.168.1.44

9
UDA Sistemi Marton Giampaoletti Saccotelli Felcher

Sitografia

http://www.marcolafra.altervista.org/Reti/indip.html

http://www.openskill.info/infobox.php?ID=849

http://www.tcpipguide.com/free/t_IPBasicAddressStructureandMainComponentsNetworkI

http://www.netsetup.it/networking-livello3/subnetting-indirizzamento

http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/informatica/lezionidisistemi/quinta/sub

http://orbit-computer-solutions.com/VLSM.php

http://www.eforhum.it/news/ccna-analisi-vlsm-cidr/

http://vlsm-calc.net/

10