Sei sulla pagina 1di 3

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Siti di speciale


interesse scientifico di Londra.

Vista aerea di Hyde Park.


A Londra esistono molti spazi aperti: dai nove Parchi Reali, antiche riserve di
caccia aperte al pubblico (Green Park, St James's Park, Hyde Park e Kensington
Gardens nel West End, Regent's Park a nord del centro della citt, Greenwich Park,
Bushy Park, Richmond Park in periferia) e Brompton Cemetery ai molti giardini del
centro costruiti ad uso dei residenti ed oggi spesso aperti a tutti.

Molti dei parchi comunali nacquero nella prima met del XX secolo e fra questi si
ricordano Victoria Park, Alexandra Park e Battersea Park. Molti altri grandi spazi
verdi, pi selvaggi e meno formali, sono in periferia, come Hampstead Heath,
Wimbledon Common ed Epping Forest. I pi importanti giardini a pagamento infine
sono i Royal Botanic Gardens a Kew e quelli di Hampton Court.

Nella parte nord di Londra si trova il Trent Park che circonda una villa storica e
ora forma il campus della Middlesex University.

Societ[modifica | modifica wikitesto]


Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]
Con l'aumento dell'industrializzazione tra il XIX e il XX secolo, la popolazione di
Londra si svilupp grandemente, arrivando a renderla la citt pi popolata del
mondo, fino al sorpasso, nel 1925, da parte di New York. Raggiunse il picco massimo
di popolazione nel 1939 con 8.615.245 abitanti, mentre a met 2006 la popolazione
della Grande Londra era stimata in 7.512.400 residenti. Ad ogni modo, l'area urbana
della capitale inglese si estende oltre i confini della 'Grande Londra', arrivando
a includere una popolazione di 8.278.251 abitanti nel 2001,[43] mentre la sua area
metropolitana possiede dai 12 ai 14 milioni di abitanti, a seconda delle stime.[44]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]


Paese di nascita Popolazione (2001)[45]
Regno Unito Regno Unito 5 230 155
India India 172 162
Irlanda Irlanda 157 285
Pakistan Pakistan 120 900
Bangladesh Bangladesh 84 565
Giamaica Giamaica 80 319
Nigeria Nigeria 68 907
Kenya Kenya 66 311
Sri Lanka Sri Lanka 49 932
Ghana Ghana 46 513
Cipro Cipro 45 888
Sudafrica Sudafrica 45 506
Spagna Spagna 45 244
Stati Uniti Stati Uniti 44 622
Australia Australia 41 488
Germania Germania 39 818
Turchia Turchia 39 128
Italia Italia 38 694
Francia Francia 38 130
Somalia Somalia 33 831
Uganda Uganda 32 082
Nuova Zelanda Nuova Zelanda 27 494
Nel censimento del 2011 il 59,8% dei pi di otto milioni di abitanti di Londra era
classificato come appartenente al gruppo etnico "bianco", di cui il 44,9% ai
"bianchi britannici", il 2,2 ai "bianchi irlandesi" e il 12,1% ad "altri bianchi".
Il 20,9% dei londinesi invece di origine asiatica, ed costituito soprattutto da
indiani (6,6% della popolazione totale), pakistani (2,7%), bengalesi (2,7%), cinesi
(1,5%), arabi (1,3%) e "altri asiatici" (4,9%, provenienti soprattutto da altri
paesi dell'Asia meridionale).

Il 15.6% si dichiarava invece appartenente al gruppo etnico dei "neri britannici"


di cui circa il 7% costituito da "neri africani", il 4,2% da "neri caraibici", il
2,1% dal gruppo degli "altri neri" e il 2,3% da individui con genitori neri di
diverse etnie.

Il 5% risultava di "razza mista".

Nel gennaio 2005 un'indagine sulle diversit etniche e religiose di Londra riport
una situazione cittadina con pi di 300 lingue parlate e pi di 50 comunit non
indigene con una popolazione di pi di 10 000 persone a Londra.[46] I dati
dell'Office for National Statistics mostrano che, nel 2006, la popolazione nata
all'estero di Londra ammontava a 2 288 000 (31% della popolazione totale) quando
nel 1997 lo stesso dato si fermava a 1 630 000.[47] Il censimento del 2011 mostrava
come il 36.7% della popolazione della Grande Londra fosse nato al di fuori del
Regno Unito.

La tabella sulla destra mostra la nazione di nascita dei residenti di Londra


aggiornata al 2001.

Si noti come una parte della popolazione originaria della Germania sia
probabilmente figlia dei cittadini britannici che servono le forze armate
britanniche di stanza in Germania.[48]

Londra stata meta di immigrazione per interi secoli, sia per motivi di sicurezza
sia per motivi economici. Ugonotti, ebrei dell'Europa orientale e ciprioti sono
esempi di migrazioni dovute a problemi di sicurezza, invece irlandesi, bengalesi e
indiani possono essere riportati come esempi di migrazione dovuta a migliori
aspettative economiche. Il quartiere di East End, nei dintorni di Spitalfields,
stato il quartiere di "approdo" di differenti gruppi etnici, che da questo
distretto si sono poi mossi altrove all'interno della citt in cerca di prosperit.

Religione[modifica | modifica wikitesto]


Religione Percentuale
Cristiani
?
48,4%
Nessuna religione
?
20,7%
Musulmani
?
12,4%
Religione non dichiarata
?
8,5%
Induisti
?
5,0%
Ebrei
?
1,8%
Sikhisti
?
1,5%
Buddisti
?
1,0%
Altro
?
0,6%
Quando papa Gregorio I, nel 597, invi Agostino di Canterbury per evangelizzare la
Britannia, aveva l'intenzione di nominarlo "Arcivescovo di Londra", dal momento che
la citt era stata la capitale della provincia romana. In realt, il santo venne
ricevuto con maggiore ospitalit nel regno del Kent e cos la sede arcivescovile fu
stabilita a Canterbury. Nonostante ci, Londra stata il centro della vita
religiosa del paese per gran parte della sua storia e l'arcivescovo di Canterbury
ha sempre trascorso gran parte del suo tempo nella capitale del regno, dove ha una
residenza ufficiale a Lambeth Palace. Londra sede di due vescovati anglicani:
quello di Londra, a nord del Tamigi, la cui cattedrale la barocca St Paul
(progettata da Christopher Wren) e Southwark, a sud del fiume. Le cerimonie di
Stato e quelle legate alla Casa Reale si dividono tra la cattedrale di Saint Paul e
la Westminster Abbey. Come nel resto del Regno Unito, a Londra la percentuale di
praticanti bassa e la Chiesa d'Inghilterra ha subito il declino pi delle altre
confessioni religiose.

L'Arcivescovo di Westminster generalmente considerato come il responsabile della


Chiesa cattolica in Inghilterra e Galles.

Altre confessioni protestanti hanno sede a Londra. Tra loro la United Reformed
Church ed i Quaccheri. Non mancano molte chiese evangeliche. Oltre due terzi degli
ebrei che risiedono nel Regno Unito abitano nella capitale, rendendo quella di
Londra la tredicesima comunit ebraica del mondo.

La cattedrale di Saint Paul.


Un ragionamento a parte va fatto per le fedi degli immigrati. Molti immigrati
cristiani appartengono alle varie declinazioni della Chiesa ortodossa.

Londra il maggior centro dell'Islam nel Regno Unito. Due boroughs hanno la
maggior percentuale di musulmani nel paese: sono Tower Hamlets e Newham. La moschea
Baitul Futuh a Merton e la Moschea centrale di Londra sono elementi molto
conosciuti del paesaggio vicino a Regent's Park; nel resto della citt le moschee
sono numerose.

Londra ha anche la pi importante comunit induista al di fuori dell'India.


Southall, nella parte occidentale della citt, uno dei distretti che ospitano
maggiormente gli induisti. Il Neasden Temple il pi grande tempio ind fuori dai
confini dell'India. costruito secondo lo stile tradizionale e molte delle sue
elaborate sculture marmoree sono state eseguite in India. Anche gli Hare K???a sono
una vista comune in citt.