Sei sulla pagina 1di 28

Rapid Manufacturing

Guida alla
progettazione per SLS
Applicazioni e tecnologie di sinterizzazione laser selettiva (SLS)
Indice

1 Assali 3 14 Canali di guarnizioni 16

2 Deflettori 4 15 Linee di incollaggio 17

3 Cuscinetti 5 16 Griglie 18

4 Codici a barre 6 17 Cerniere integrate 19

5 Soffietti 7 18 Cerniere integrate a filo 20

6 Rilievi ciechi 8 19 Cerniere integrali 21

7 Pulsanti 9 20 Montaggio 22

8 Gabbie 10 21 Strutture reticolari 23

9 Catene 11 22 Fermi a scatto 24

10 Maglie di catene 12 23 Targhette 25

11 Maglie di catene complesse 13 24 Serbatoi 26

12 Molle elicoidali 14 25 Strappi progettati 27

13 Condotti complessi 15 26 Filettature 28

Page 2
1 Assali

Attrito, accoppiamento e rimozione della polvere sono i tre fattori che


entrano in gioco nella progettazione degli assali per la produzione con
SLS. Gestire lattrito applicando binari da 1-2 mm sul lato statico non
sottoposto a sollecitazioni del gruppo. Mantenere una distanza pari a
0,3 mm tra i binari del tubo dellassale. Nelle regioni lontane dai binari,
lapplicazione di una distanza superiore a 2 mm garantir una
rimozione della polvere assoluta e semplice, mediante soffiaggio di aria
compressa attraverso le porte di accesso per la rimozione della polvere
modellate sul lato statico.

In fase di rimozione della polvere, ruotare applicando insieme aria


pressurizzata per eliminare la polvere dalla cavit degli assali.
Materiale naturale per cuscinetti, il nylon garantisce un meccanismo
ad attrito basso e regolare per applicazioni con carico ridotto e bassa
velocit. Per applicazioni pi impegnative in cui lattrito pu generare
calore e usura, consultare il paragrafo 3 Cuscinetti inseriti.

Page 3
2 Deflettori - Gestione dellaria

Qualora sia necessario inserire un punto di montaggio


attraverso un deflettore, allungare fino a ottenere una
forma a goccia aerodinamica per ridurre la formazione
di zone di turbolenza. Questo consentir sia di
migliorare lefficienza del flusso daria che di ridurre il
rumore.

Applicare sempre numerosi raccordi ai deflettori per


evitare la suddivisione delle pareti laterali dei condotti,
soprattutto se il componente viene esposto a
pressione e/o cicli termici.

Page 4
3 Cuscinetti inseriti

In questo esempio viene mostrata lintroduzione di


cuscinetti a sfera in ceramica in una scanalatura,
modellata tramite CAD a sezione torica tra i lati A e B.
Potrebbe essere considerato un meccanismo a cerniera
ibrido integrato.

Il nylon per sua natura un buon materiale per


cuscinetti a basso attrito, tuttavia, nelle applicazioni in
cui sono previsti cicli di carico ripetuti nel lungo periodo,
la sostituzione dei cuscinetti a sfera installati modellati
tramite CAD con cuscinetti a sfera in ceramica introdotti
attraverso il punto di accesso genera un meccanismo
estremamente resistente e regolare.

Una volta che tutti i cuscinetti sono stati lasciati cadere


nella scanalatura, possibile applicare un tappo per
sigillare la scanalatura.

Page 5
4 Codici a barre

I codici a barre Aztec sembrano ottimali per la produzione


con SLS. Si consiglia di modellare con forma cubica le celle
<1mm. Si osservi che necessario applicare inchiostro a
contrasto sulle superfici in rilievo del codice a barre per
consentire o accelerare lacquisizione di immagini durante
lesposizione a uno scanner.

Page 6
5 Soffietti

possibile utilizzare la produzione con SLS al fine di


realizzare sezioni soffietto funzionali per le
applicazioni in cui necessaria una certa flessibilit a
livello di assemblaggio o accoppiamento. Si noti
tuttavia che il nylon non garantisce prestazioni
soddisfacenti nelle applicazioni in cui sarebbe logico
prevedere cicli ripetuti, quale lavvolgimento di cavi e
tubi nei meccanismi. Considerare invece solo le
applicazioni in cui le parti verranno esposte a cicli di
flessione a bassissima frequenza. Qualora sia richiesta
unesposizione regolare a flessioni significative,
sempre possibile utilizzare la SLS, ma si potranno
ottenere livelli superiori in termini di prestazioni e
resistenza dai materiali SLS a base di polietilene come
Duraform Flex.

I soffietti circolari garantiscono prestazioni migliori in


quanto distribuiscono uniformemente i punti di
sollecitazione a tensione attorno alla sezione
trasversale. Qualsiasi devoluzione dal cerchio
comporter un accumulo di sollecitazioni nel
passaggio Verso il soffietto di sezione quadrata. In
questo caso potrebbe essere necessario adottare un
approccio diverso applicando una struttura Simile ai
Soffietti Deardorff (vedere sopra), sostanzialmente
una serie di rettangoli reticolati alternati. Occorre
tuttavia notare che questa geometria pi sensibile
alle concentrazioni di sollecitazioni in quanto presenta
angoli a basso raggio, con conseguente sensibilit alla
frattura in caso di esposizione a cicli.

Page 7
6 Rilievi ciechi

I fori ciechi possono rivelarsi impegnativi ai fini di una


rimozione della polvere efficace, pertanto la soluzione in
questo caso non consiste nel rendere ciechi i fori. Praticare
semplicemente un piccolo foro con diametro >2 mm alla base
del rilievo per consentire al materiale di uscire.

Non c alcun bisogno di filetti, filetti invece, per le viti


autofilettanti in plastica, meglio applicare i principi di
progettazione tradizionali alle superfici che attivano i denti.

Page 8
7 Pulsanti

Esistono numerosi approcci diversi alla progettazione dei Ad esempio, se si desidera un pulsante a filo con la
pulsanti integrati. Lasciare una distanza di almeno 0,3 mm superficie e il modello CAD viene creato secondo tale
tra il pulsante e la fessura o il foro da cui emerge per specifica, il pulsante risulter incassato nella superficie
evitare eventuali fusioni. Si dovrebbe inoltre creare un dopo un paio di cicli. Data la presenza di molle a lamine,
modello CAD del pulsante in modo che sia pi in alto limpatto di tale deformazione dipender dalla densit,
rispetto alla posizione finale desiderata, poich le molle a nonch dalla lunghezza e dallo spessore delle molle.
lamine in nylon tenderanno a deformarsi in posizione Lesempio del pulsante inferiore sulla sinistra un tipo di
leggermente premuta. molla a lamine nota come interruttore bistabile. In
questo caso il pulsante resister per poi raggiungere la
posizione deformata, talvolta con un clic.

Page 9
8 Gabbie

La produzione con SLS perfetta per la realizzazione di


Nelle applicazioni che richiedono unulteriore post
elaborazione, quale la sterilizzazione per uso chirurgico, il
numerosi piccoli pezzi complessi in plastica, quali
lotto pu passare attraverso i vari processi allinterno della
connettori elettrici e fermi. Valutare linserimento tramite
gabbia. Per rimuovere i pezzi, prendere in considerazione
CAD di una gabbia intorno ai pezzi piccoli per evitare che
la modellazione CAD di porte a cerniera, o aperture a
vadano persi durante le fasi di rottura e post elaborazione.
scatto o, come in questo esempio, collegare il coperchio ai
Le barre a sezione quadrata da 1,0 mm con aperture
quattro montanti dangolo che possono essere tagliati con
superiori a 5 mm consentono di sabbiare tutti i pezzi
una tronchesina. Un altro approccio possibile in questo
allinterno della gabbia contemporaneamente, cos da
caso consiste nellapplicazione di raccordi fra le parti,
garantire una pulizia ottimale e veloce.
simili alle matarozze che uniscono i componenti dei giochi
in kit ottenuti da stampaggio a iniezione.

Page 10
9 Catene

Progettare catene per la produzione con SLS pu essere Le prime catene erano fili metallic martellati o forgiati e
alquanto divertente, come con le maglie di catene. Si ripiegati a formare anelli uniti fra loro. Con la SLS lunica
tratta inoltre di una geometria particolarmente datata limitazione alla progettazione di catene pu essere
che presenta numerose opportunit per forme rappresentata dalla capacit inventiva personale. S,
innovative e interessanti. possibile realizzare catene di biciclette... basta mantenere
una distanza di 0,3 mm tra le shell.

Page 11
10 Maglie di catene di base

>Per le maglie di catene di base, mantenere uno


spessore dei collegamenti >0,75 mm e una
distanza di 0,5 mm tra i collegamenti. Per pezzi
grandi, considerare la progettazione del
collegamento in modo da ottenere una sezione
trasversale poligonale in entrambi gli assi: questo
consentir di ridurre le dimensioni enormi del file
e di accelerare il processo di progettazione.

Investire tempo per ottenere un collegamento


singolo ottimizzato prima della duplicazione della
matrice. Considerare luso di un poligono invece di
un cerchio per velocizzare la duplicazione del
collegamento e la manipolazione in ambito CAD.

Si noti che altres possibile piegare il progetto


come si piegherebbe un tessuto per ridurre il
volume dello strato di parti occupato dal progetto
stesso. necessario prestare particolare
attenzione per evitare la sovrapposizione dei
collegamenti.

Per ottenere un rettangolo di selezione efficiente,


valutare la possibilit di piegare e/o compattare le
matrici di fogli grandi per ridurre la quantit di
spazio occupato dal progetto.

Page 12
11 Maglie di catene complesse - Mbius elastico

La creativit rappresenta lunica limitazione nella


progettazione di maglie di catene o tessuti
ingegnerizzati complessi. Questo esempio mostra un
collegamento Mbius trilaterale che non solo crea
uninteressante struttura, ma genera di fatto una rete
elastica di collegamenti in cui ogni elemento pu essere
allungato qualora tirato in tutte le direzioni.

Prendere in considerazione le maglie di catene che


passano nelle piastre e quelle in cui i collegamenti
diventano progressivamente pi spessi nelle regioni che
consentono linserimento di zone controllate di opacit e
flessibilit.

Lapplicazione di punte a ogni collegamento, in


combinazione con ganci per fissaggio e rilascio rapido,
permette di ottenere interessanti tessuti innovativi da
utilizzare nel mondo della moda.

Page 13
12 Molle elicoidali

Una delle caratteristiche pi importanti di cui tenere conto Si noti inoltre che, come nelle molle a lamine, la posizione
nel caso delle molle elicoidali lapplicazione di numerosi stabile finale della molla richieder pi cicli di compressione
raccordi nel punto di giunzione in cui la molla entra in e allungamento per essere visibile.
collegamento con altre parti.
Nelle molle elicoidali fondamentale la giunzione tra la
necessario prestare particolare attenzione al vertice molla e tutto ci a cui la stessa collegata. Assicurarsi di
acuto. Come in tutti i materiali, le incrinature possono avere applicare al vertice acuto il raccordo massimo consentito dal
origine molto rapidamente in caso di esposizione a carichi progetto.
ciclici.

The key to coil springs is the junction


bewteen the spring and what its
connected to. Make sure you apply as
much fillet to the acute apex as your
design will allow.

Page 14
13 Condotti complessi - Nervature

Utilizzando la SLS per la produzione di condotti


non strutturali per bassi volumi, quali condotti
ECS per il mondo racing e settore aerospaziale,
possibile progettare strutture monolitiche
estremamente complesse e altamente
ottimizzate. Sfruttare non solo la possibilit di
progettare con spessori di parete variabili, ma
anche lopportunit di incrementare il rapporto
peso-resistenza attraverso lapplicazione di
nervature di superficie ottimizzate a livello
strutturale. Si tratta di un dettaglio
estremamente costoso da applicare con le
tecniche di produzione tradizionali. La SLS non
implica alcun costo per la complessit.

Valutare la modellazione CAD in una catena


attraverso il condotto. Al termine, tirando la
catena si liberer velocemente dalla polvere il
condotto, permettendo cos di passare subito
alla sabbiatura al fine di ottenere una buona
pulizia del condotto.

Page 15
14 Canali per guarnizioni

La capacit di produrre sottosquadri consente un approccio


interessante al fissaggio di prodotti elastomerici morbidi come
le guarnizioni in gomma. Potrebbe essere necessaria qualche
prova in base al durometro specifico della guarnizione
interessata. Generalmente un canale con larghezza minima del
10% inferiore al diametro della guarnizione non compressa
consente sia il posizionamento che il mantenimento in sede
della guarnizione stessa. Si noti che lo stesso principio pu
essere applicato al fissaggio di altri componenti elastomerici
quali matrici di pulsanti e rivestimenti di prese.

Page 16
15 Linee di incollaggio

Per ottenere innesti ermetici compatti, si pu


applicare colla epossidica bicomponente
strutturale nel canale radiale attraverso le porte
di ingresso/uscita modellate tramite CAD
nellintersezione di giunzione. Si tratta di un
approccio molto valido per i profili di giunzione
complessi in cui necessario garantire una
buona tenuta.

Si noti inoltre che una volta in posizione, sar


impossibile da separare senza fratturare le parti
materiali. Aspirare sempre sotto vuoto la colla
nel canale. Non iniettare il materiale epossidico
poich probabilmente preferir il percorso dove
incontra minor resistenza e potenzialmente non
riempir al 100% le tracce attorno allintera
regione di giunzione.

La sezione trasversale riportata sopra mostra la


colla (indicata in scuro) aspirata allinterno della
cavit radiale attraverso le porte di accesso.

Page 17
16 Griglie

Gli esagoni risultano particolarmente ottimizzati


per la SLS, non solo per via del modo in cui
gestiscono sostanzialmente efficienza di
annidamento e sollecitazioni, ma anche perch
richiedono pochissimi triangoli (12) per essere
resi con accuratezza.

Qualora si utilizzino forme circolari per i fori


delle griglie, si avr un drastico aumento delle
dimensioni del file.

Si noti inoltre che nonostante il peso della parte finale con una
struttura a griglia sia notevolmente inferiore rispetto ad una parte
con struttura piena, si avr un aumento del tempo di pulizia e di
scrittura della parte poich il laser dovr disegnare e riempire tutti i
bordi della griglia.

Come nelle parti cave, la quantit di polvere non sinterizzata non


comporter un extra di materiale recuperabile per le lavorazioni
successive. Questo dovuto allesposizione termica che la polvere
subisce in prossimit della parte. A tutti gli effetti le parti composte di
griglie sono pi costose per la realizzazione rispetto alle parti solide
in virt del tempo di scrittura supplementare, ma sono di grande
effetto!

Page 18
17 Cerniere integrate

La sfera in un cono trapezoidale ribaltato


ideale per le cerniere integrate in quanto
garantisce una buona stabilit, precisione,
basso attrito e resa elevata. Lasciare una
distanza minima di 0,2 mm tra la sfera positiva
e la tasca.

Elementi separati per


mostrare la geometria.
Lasciare una distanza di almeno 0,3 mm nelle Nella realt la parte viene
realizzata gi assemblata.
altre zone.

Si noti inoltre che la tasca pu continuare


passante fino al bordo esterno della parte.
Questo non influisce in alcun modo sulla
funzionalit della cerniera, tuttavia consente una
rimozione della polvere completa e pi rapida.

Page 19
18 Cerniere integrate a filo

Il rapporto tra funzionalit e qualit del


meccanismo entra in gioco quando si tratta di
effetti relativi alla tolleranza. Con una distanza
troppo ridotta il meccanismo verr saldato
insieme, con una distanza troppo elevata verr
allentato tanto da non essere pi affidabile.

Ruotare in posizione a filo

Realizzato in questa posizione

Per risolvere questo problema, un approccio


possibile quello di applicare una forma in cui
la cerniera ruota in una posizione di incastro.
Nella zona che deve ruotare liberamente si
potr prevedere una luce fra le parti di almeno
1 mm, mentre nelle zone in cui la cerniera deve
essere a filo prevedere una luce di 0.05 mm, si
avr cos una buona interazione fra le parti nel
raggio di rotazione funzionale.

Page 20
19 Cerniere integrali

Le cerniere integrali realizzate in SLS molte volte


sono pi che altro uno sfizio del progettista e spesso
non rappresenta una soluzione ideale quando si
parla di articolazioni.

La domanda da porsi in questo caso : perch


realizzare una cerniera integrale quando possibile
progettare e creare una cerniera integrata? Le
cerniere integrali convenzionali sono progettate e
ottimizzate per i processi e i materiali termoplastici
dello stampaggio per iniezione.

Per la SLS si consiglia di evitare le cerniere integrali in quanto il nylon SLS non
presenta la stessa flessibilit dei materiali termoplastici stampati per iniezione.
Ci dovuto anche alla risoluzione del processo - le cerniere devono avere uno
spessore maggiore rispetto a quello delle cerniere progettate per lo
stampaggio - e dalla tendenza del nylon a un impegno pi intenso in caso di
esposizione a deformazione ciclica. Tale caratteristica pu rivelarsi utile negli
utilizzi in cui si prevede di piegare la cerniera solo una volta e in cui
opportuno tenere collegati insieme i componenti.

Nella scelata dellorientamento, tentare di evitare eventuali gradini in


corrispondenza della superficie di trazione della cerniera. Prendere in
considerazione anche limmersione in acqua bollente per 10 minuti al fine di
indurire (processo di ricottura) il nylon prima della flessione.

Page 21
20 Progettazione per il montaggio

Un singolo punto di montaggio allungato per


lassemblaggio consente di compensare la
variazione termoplastica che possibile
osservare sulle sezioni lunghe. Allungare il foro
adattabile di almeno 5 mm per 100 mm.

Page 22
21 Strutture reticolari

Le strutture reticolari e cellulari permettono ai progettisti Tra i materiali cellulari figurano schiume, nidi dape,
di inserire materiale solo laddove necessario per reticoli e strutture analoghe. Realizzare manualmente
unapplicazione specifica. Nellambito dellingegneria strutture di reticoli pu rivelarsi un lavoro
meccanica, uno dei vantaggi fondamentali offerti dai estremamente ripetitivo, per questo i progettisti
materiali cellulari rappresentato dallalta resistenza potrebbero voler creare una macro o un programma
accompagnata da una massa relativamente bassa. Tali per automatizzare alcune fasi.
materiali sono in grado di garantire buone propriet in
termini di assorbimento dellenergia, nonch di O in alternativa, utilizzare un pacchetto software
isolamento acustico e termico. specializzato per lautomatizzazione del processo
costruttivo. Le macchine SLS sono in grado di produrre
montanti di reticoli fino a un diametro minimo di circa
0,5 mm.

Page 23
22 Fermi a scatto

Esistono numerosi esempi di successo nellambito della Nellambito della progettazione per la SLS
progettazione di fermi in plastica per la SLS. Rispetto allo essenziale, come nel caso di tutti i raggi sottoposti a
stampaggio per iniezione, le ridotte limitazioni in termini sollecitazioni cicliche, tenere conto della
di complessit della progettazione consentono di deformazione iniziale subita dalla plastica prima
realizzare sistemi molto pi complessi e sofisticati a che questa assuma la sua posizione stabile finale.
livello di funzioni di fermo, scatto, ritenzione e rilascio.
Come nel caso di cerniere integrali e molle a
In questo esempio di Colin Blain dal Regno Unito, il lamine, prendere in considerazione limmersione in
meccanismo del pulsante premi per rilascio fa ruotare i acqua bollente (processo di ricottura) per 10 minuti
due bracci di arresto attorno a un fulcro del raggio di al fine di aumentare la resistenza e la memoria
torsione. Si noti lapplicazione di numerosi raccordi per della plastica.
prevenire eventuali fratture, nonch la posizione chiusa
deformata dei denti di arresto al fine di contrastare gli
effetti di deformazione dei primi cicli.

Si noti la posizione di pre-


chiusura del lato ricevente.
Questo consentir di ottenere
una presa migliore, nonch di
contrastare leffetto della
deformazione dovuta allo
slittamento ciclico iniziale.

Fulcro del raggio di torsione


collegato alle pareti laterali, che
fungono anche da protezioni dei
binari di centraggio.

Page 24
23 Targhette

Le targhette collegate mediante catene o pernetti


sacrificali vengono comunemente utilizzate per la
classificazione dei pezzi SLS. Alcuni pacchetti software
per la gestione dei file STL consentono di eseguire
lidentificazione automatica dei pezzi con i nomi dei STL.
Questa funzione particolarmente utile nelle applicazioni
di produzione personalizzata di massa. Tentare di
mantenere uno spessore superiore a 1 mm per tutti i
componenti.

Si noti che nel perno illustrato sopra per identificare il


connettore, la giunzione tra il perno
e il pezzo si trova in una tasca raccordata ribassata: questo
consente di ridurre limpatto sullintegrit meccanica della parte.
In questo caso si osservi anche il punto di scatto, un intaglio a
V modellato nellavambraccio. Lo stesso pu essere applicato
alle catene in cui si desidera favorire la rimozione controllata e
semplice della targa.

Posizionando lintaglio a V allinterno della tasca ribassata, non


resta alcun artefatto in grado di interferire con laccoppiamento
in seguito alla sua rimozione.

Page 25
24 Serbatoi

>Un serbatoio in nylon SLS correttamente sinterizzato


(densit >0,98 g/cc con spessore delle pareti >1 mm) in
grado di contenere sia fluidi che gas sotto pressione. Per
solventi e combustibili aggressivi, valutare linfiltrazione
con un impregnante. Spesso la polvere non sinterizzata
allinterno del serbatoio, limitato geometricamente ed
esposto a calore supplementare, pu diventare
abbastanza densa e richiedere uno sforzo maggiore per
una rimozione al 100%.

Come per I condotti dellaria visti al paragrafo 4, nella


progettazione si pu considerare di inserire nella
geometria alcuni strumenti che facilitino la rimozione
della polvere. In questo caso viene utilizzata una
combinazione di aste e catene per tagliare ed estrarre lo
strato di materiale dagli angoli interni.

in genere sufficiente un diametro di 2 mm per le


catene/aste. inoltre possibile modellare un perno
allinterno di un cono cavo collegato a una linea di aria
compressa: con la rimozione di questo perno sar
possibile soffiare aria compressa dal basso.

Page 26
25 Strappi progettati

possibile ottenere fratture o strappi controllati Sulla macchina stessa ridurre lesposizione laser nelle
utilizzando il tradizionale approccio che prevede la shell in cui si desidera una densit bassa. Il risultato
progettazione materiale di un intaglio nella sar la creazione selettiva di regioni a bassa densit e
geometria. Tuttavia la produzione SLS offre anche la quindi una sensibilit decisamente superiore alla
possibilit di controllare in maniera selettiva la frattura.
densit di specifiche regioni del prodotto.
Si noti che il materiale esposto a una densificazione
Per farlo necessario modellare tramite CAD le ridotta presenta un ritiro minore. Larea in cui stata
regioni in cui si desidera una densit bassa tramite applicata una densit pi bassa pu essere smorzata e
shell di file STL separate. Quando le parti assemblate pi opaca rispetto alle regioni circostanti a densit
vengono posizionate in macchine, prestare maggiore.
attenzione a non separare le shell tramite
annidamento.

Page 27
26 Filettature
01-17

Poich la texture superficiale della SLS pu essere La resa dellaccoppiamento si ottiene quando
relativamente ruvida, possibile che talvolta entrambe le parti sono esposte alla stessa
lattrito interferisca con il meccanismo di variazione di processo, con estrema sensibilit a
filettatura della vite. tale variazione. Ad esempio, quando gli
scostamenti dei raggi non sono corretti, il lato
In questo esempio la filettatura positiva positivo pu essere pi grande e il lato negativo
sostituita da semisfere che sono in linea con le pi piccolo, con conseguente amplificazione delle
scanalature sul lato negativo dellassemblaggio. interferenze.

Adottando questo approccio, lattrito viene Questo un classico esempio da tenere presente
drasticamente ridotto, mentre viene migliorata la per non fossilizzarsi nellapproccio di progettazione
resa dellaccoppiamento. convenzionale per filettature, lasciandosi invece
guidare dallobiettivo funzionale desiderato del
meccanismo.

www.3dsystems.com

3D Systems Corporation
333 Three D Systems Circle 2017 by 3D Systems, Inc. Tutti i diritti riservati. Specifiche tecniche soggette a
Rock Hill, SC 29730 modifica senza preavviso. Il logo 3D un marchio registrato di 3D Systems, Inc.