Sei sulla pagina 1di 5

4/4/2017 JazzitaliaLezioniArmonia:Lezione12

www.shopmiracle.it
Handmade accesories & rock jewellery Vai a shopmiracle.it

Articoli Recensioni Eventi Artisti Lezioni Gallery New York


Altro

NEWS: Clarinettista Luca Luciano in Tour in Brasile

Mipiace Condividi 8

INDICELEZIONI
Lezione12:Appuntidiarmonia12accordi,scale,gradie
tonalit
diGioRossi
info@giorossi.com

Okokok,erieccociquipercontinuarelenostreescursionineimeandridelsistematonale.Dopolascappatellatraimodi,temosiaoradi
riprendere la retta via e parlare un po' di accordi (quelli veri), di gradi, di scale e di tonalit. Anzi, direi di aprire subito con una
domandinasemplicesemplice,ovvero:

parlandodisistematonale,quantitipidiaccordipossiamoprodurre?

Ilsondaggio:

Dunque,E7perG9piAm11menoCmaj7edivisoper....cheneso...unmigliaio?.
Mano!E7menoG9piAm11perCmaj7.Quindisonouncentinaiocirca
Eibemolli?quelliconibemollinonlicontate?Sonounbel200sololoro
Soloibemolli?!?eidiesis?faialmeno400+quellinormali
Lihocontati.Sono1.347.879.Ah,inEuro?!?Dunque,diviso1936,27sarebbero....

Ok, idee confusissime. I tipi di accordi possibili sono 6. Si sono SEI. Inutile che fate quella faccia l. Dobbiamo naturalmente distinguere
tra"tipodiaccordo"elavesteconlaqualelopresentiamo.PeresempioG9eG!39bsonolostessotipodiaccordo,maancheC7eF7o
Eb9#sonolostessotipodiaccordo,ovverounaccordodisettimadidominante.Allostessomodo,Cmaj7eAbmaj7sonolostessotipo
diaccordo,mentreinveceAm7eAm6sonoduetipidiaccordidiversi.

Ah,maallora..eppure..maioavevocapitoche..

Calma.Gliaccordisidistinguonoperfunzioneepertipodiestensionisupportate.Unminoresettimanonsupportalestesseestensionidi
unminoresesta.Ok,specchiettonechiarificatore:

tipo siglato(inC) notestrutturali estensionie\oalterazioni

Maggiore F3M5G 6M,7M,9M

Minore F3m5G 6M,7M,9M,11G

Minore7 F3m5G7m 9M,11G

5alt(+e)9Me9alt(+e)11G,11#,
Dominante F3M5G7m
13Me13m(inpraticaTUTTOtrannela7M)

Semidiminuito F3m5dim7m 9M,11G,13m

Diminuito F3m5dim7dim 7M,9M,11G,13m

A prima vista, alcune cose possono sembrare assurde. Per esempio, vediamo che l'accordo di settima diminuita accoglie una settima
maggiore. Due settime ? ebbene si. Il minore settima non contempla la 13 ? pare di no. Ricordiamoci che stiamo parlando di tonalit e
quindidifunzionidegliaccordi.Inuncontestoatonale,unminoresettimaaccogliepichefavorevolmentela13M.Sempreinuncontesto
atonale,possiamovedereaccordimaggioriconla7Mel'11#.Maancheaccordiombrosicomeunminore6beviadicendo.All'internodi
una tonalit invece dobbiamo sempre fare i conti con chi arriva prima e chi arriva dopo. Una 13M su un minore settima, accordo
tipicamente di sottodominante, anticiperebbe la sensibile che propria invece della dominante. Questo discorso lo abbiamo gi esposto
nelleprimelezioni.InunabanalissimasequenzaIIVIunm713potrebbeannebbiareilsensodellevostrefrasi.Questalateoria.Io
personalmenteneglispaghettiallacarbonaraspessomettoilpeperoncinoalpostodelpepe.Mipiacecos.

Iomisparo...

Calmacalma....Riassumendopotremmodirechegliaccordisipossonometteregicomesivuole,manellasostanzaquellipossibilisono
sei.Dopolapanoramica,erimessicidallarivelazione,andiamoaconoscerlineldettaglioevediamoanchequalchesanotrucchettoditipo
"artigianale"..

IlMaggiore

Comeabbiamovisto,rappresentatodalsemplicesimbolodellafondamentale(C).Quandovedeteunasemplicesigla"C"dovetepensare
ad una banalissima triade, ma che pu armonizzare tutte le note viste sopra. In genere, volendo aggiungere una nota, tanto per evitare
sonoritdaspiaggia,simettelasesta.Questodlapossibilitdiarmonizzarecomodamentelafondamentale.Guardatequi

http://www.jazzitalia.net/lezioni/armonia/ar_lezione12.asp#.WONB7IjyiUk 1/5
4/4/2017 JazzitaliaLezioniArmonia:Lezione12

Sestaosettima?

Armonizzarelafondamentaleconunaccordoconlasettimamaggiorecreaunpiccoloinconveniente,ovveroilsemitonotralasettimaela
fondamentale. Per chi deve cantare la fondamentale, la settima maggiore pu rappresentare un problema, specie se si trova alla stessa
altezza. L'accordo di "default" quindi il "sesta".Quando volete una settima maggiore dovete indicarlo. Sono comunque frequenti, anche
nellascritturaperfiati,disposizionicomequelleindicatequidiseguitodovefondamentaleesettimamaggiorevengonomesseacontatto
appostaperottenereunacertasonorit.Sitrattadiunclassico"blockchord"

La seconda disposizione funzioner sicuramente. La prima invece vi dar una sonorit particolare. Pu piacere oppure no. Sul pianoforte
suonabenissimo.

Sestaenona

Altre possibilit sono date dalle sonorit 6\9, tipiche della musica brasiliana. Queste disposizioni, decisamente chitarristiche, sono state
gentilmentefornitedalmioamicoAlbertoColombo.Notatel'usodell'intervallodiquarta:

Sestaesettimamaggioreinsieme

Eperchno?nonmiricordodiavermaivistounsiglatotipo"6Maj7"osimili,maricordobenissimounadisposizionedelgenere.Notate
anchequiladisposizioneperquarte:

El'undicesima?

Certamente non nella musica di Armstrong, ma ovvio che l'accordo maggiore pu reggere benissimo una 11a eccedente. In particolare
se l'accordo ha una settima maggiore. Questa sonorit appartiene chiaramente ad un jazz relativamente recente e va impiegata con
attenzione:

IlMinore
L'accordo minore in genere un accordo di Tonica. Non che non si possa usare in altri ruoli, ma a differenza del minore settima non si
presta al ruolo di "accordo di sopratonica", semmai a quello di sottodominante. Questo perch le sue estensioni, la sesta e la settima
maggiore,diventerebberoprestolaterzaela11eccedentedelsuccessivoaccordodidominante...

Niente in contrario, per carit. Io uso spesso questa soluzione per le mie composizioni, ma sappiate che la vostra cadenza II V I,
utilizzando un minore sesta, diventa un V V I, in quanto il minore sesta verrebbe inteso come una sorta di rivolto del V grado. Il suo
ruolo naturale quindi, quello di tonica, o comunque bersaglio di una qualche cadenza. Come per il maggiore, l'accordo di "default" il
"sesta",etroveremoglistessiproblemivistiinprecedenzaperarmonizzarelafondamentale

http://www.jazzitalia.net/lezioni/armonia/ar_lezione12.asp#.WONB7IjyiUk 2/5
4/4/2017 JazzitaliaLezioniArmonia:Lezione12

Leposizioni?

Comeperilmaggiore,potetesbizzarrirvicomevolete,combinandonotedell'accordoeestensionicomepivipiace,standonaturalmente
attenti ad alcuni trabocchetti. Per esempio, se la melodia da armonizzare si presenta con una bella terza, evitate di mettere al canto la
nona.Renderebbedifficilel'intonazioneeconfonderebbeulteriormentelegiconfusissimeideedichicanta.Alcuneposizionituttaviasono
decisamentesuggestive:

Ilminoresettima
Decisamente pi versatile, il minore settima si presta a qualsiasi ruolo: tonica, sottodominante, sopratonica. Unica limitazione, la sesta
maggiore. Inutile negare che suoni bene, ma se il vostro minore settima ricopre il ruolo di accordo di sopratonica, ovvero un II di
qualcosa, non inserite la sesta maggiore, in quanto (ripetuto mille volte) anticiperebbe la sensibile del successivo accordo di dominante.
Sepoilovoletefareappostaperchvipiacecos,nulladadire.

Posizioni

Comeperilminore,attenzioneal"cozzo"traterzaminoreenonamaggiore.E'bellissimotralevociinterne,decisamentemenoalcanto.

Dominante
Sulle dominanti ci siamo gi soffermati in occasione dell'accordo di tritono. Come certamente (??) ricorderete, le 100.000 alterazioni ed
estensioni possibili vengono "rammucchiate" in cinque differenti aree, o se preferite "scale". Un accordo di dominante, eccettuata la
settima maggiore, pu sostenere tutto, ma non certamente tutto insieme. Sono sicuro che le aree ve le ricordate subito cos a memoria
MAunripassinononguasta:

accordo(fondamentaleC) area portadentro

C911#13 bachiana5asopra 9M,11#,13M

C7alt bachianasemitonosopra 9alt,5alt

C95alt esatonale 5alt,9M

C9alt diminuita(T1/2T)su3M,5G,7m,9m 9alt,11#,13M

Csus scalamaggiore(no3a) 9M,11G,13M

Certamenteunasimilericchezzanonpuesseregestita"allacarlona"maconunminimodioculatezza..Sconsiglioquindidibuttardentro
accordieccessivamentedensielimitarsiinveceapochesempliciestensionie/oalterazioni.Meglioprestareattenzionea"come"sistemate
levocipiuttostochea"quante"nemettete.Primadideciderequaleareausare,guardateconattenzionelaregionediriferimento(minore
omaggiore)el'accordodisottodominanteodisopratonicachedisolitoprecede..

http://www.jazzitalia.net/lezioni/armonia/ar_lezione12.asp#.WONB7IjyiUk 3/5
4/4/2017 JazzitaliaLezioniArmonia:Lezione12
Semidiminuito
Detto anche "minore settima quinta bemolle" oppure "accordo della nonna peppa", un accordo prevalentemente utilizzato come
sopratonica, ovvero come II grado di qualcosa. Rivoltato, assume le sembianze di un m6 e utilizzato con intelligenza permette degli
agevolissimi voicing per il II V I. E' sufficiente abbassare la sua settima di un semitono per ottenere una settima diminuita e quindi in
definitivaunaccordodiminuito,comodasostituzionedelladominante:

Settimadiminuita
Da sempre rimedio contro tutti i mali (specialmente per gli arrangiatori), il diminuito sostanzialmente un suono di "dominante", nel
senso che ne la pi logica sostituzione. Per riassumere le sue estensioni, potremmo dire che sopra ad un accordo diminuito possiamo
mettereunaltroaccordodiminuito"untonosopra".Lasommadeidueaccordicidlascaladiminuita,unascalaottofonicacheprocede
conilpassoTonoSemitono

Sesta?settimadiminuita?settimamaggiore?e13minore?!?

L'accordodisettimadiminuitanonaddizionalasestamaggiore,benslasettimadiminuita(sennperchchiamarlocos)che,ovviamente,
uguale ad una sesta. Sbagliato quindi affermare che esistono due seste (una minore e una maggiore) ma semmai che esistono due
possibili settime: una diminuita e una maggiore. Lo so complicato ma non colpa mia. E' una accordo fatto cos ma bisogna volergli
benelostesso,ancheperchingradodiforniresonoritveramenteforti.Provateasuonarequestedisposizioni:

Concludendo
Nelsistematonalesonocontemplatisostanzialmente6tipidiaccordi,aiqualipotetemettereilvestitinobello,quellobrutto,l'abitoperla
festa o il look casual. Quello che conta naturalmente trovare l'armonizzazione pi efficace, la sequenza pi golosa, e naturalmente il
voicing, ovvero la disposizione delle voci. Chiaro che quest'ultima ha una fondamentale importanza e risente dello stile, dello strumento
chesuonate,dellavostrapersonalitedicomevisietemessiicalziniquelgiorno.Unbruttovoicingrenderilvostroaccordopocochiaro
einefficace,eunaposizioneinizialesbagliatacomprometterl'interaconcatenazione.Cichepossibilesuunpianofortepotrebbeessere
impossibilesuunachitarra,equellochesuonabenesuunorganoHammondnonavrlostessoimpattoattribuitoadunasezionedifiati.
E' una arte a parte, che ovviamente meriterebbe pagine e pagine di approfondimenti e che "abbisogna" di miliardi di ore di
sperimentazione, le quali (finalmente) porteranno a comodi e ragionevoli automatismi. Un argomento affascinante che (forse)
approfondiremo in seguito. Sono ovviamente a disposizione per chiarimenti. Buon lavoro e "alla prossima".
Mipiace Condividi Piacea8persone.Iscrivitipervederecosapiaceaituoiamici.

Le altre lezioni:
07/02/2005 LEZIONI (Armonia): Appunti di armonia n 11: I modi e l'improvvisazione. (Gi Rossi)
19/06/2004 LEZIONI (Armonia): Tornano le lezioni di armonia di Gi Rossi. Applicare il modo giusto al momento
giusto...
02/10/2003 LEZIONI (Armonia): Nuova lezione di armonia. Accordi alterati, sesta napoletana e...(Gi Rossi)
26/01/2003 LEZIONI (Armonia): Due esaurienti lezioni sulla fantomatica sostituzione di tritono e ... sulla bruschetta!
(Gi Rossi)
10/08/2002 LEZIONI (Armonia): Cadenze "da minore" verso un maggiore? Pare si possa, grazie alla scala
di...Hauptmann (Gio Rossi)
05/04/2002 LEZIONI (armonia): Esercizi di armonia: allegato alla lezione 5.
31/12/2001 LEZIONI (armonia): Le modulazioni e le regioni secondo il parere della...zia!
22/09/2001 La scala minore pi bella della maggiore? Il risotto pi buono della pasta? Dipende...(armonia)
09/09/2001 Gli intervalli. Un intervallo il momento della merenda, lo spazio tra due tempi di una partita di calcio
e...la distanza fra due note (Armonia)
02/08/2001 Relazioni tra gli accordi di una tonalit e la scala generatrice. (armonia)
02/06/2001 Gio Rossi ci conduce con semplicit e precisione nei meandri dell'armonia. Si comincia con: il sistema
tonale.

http://www.jazzitalia.net/lezioni/armonia/ar_lezione12.asp#.WONB7IjyiUk 4/5
4/4/2017 JazzitaliaLezioniArmonia:Lezione12

Inserisciuncommento
2001,2005Jazzitalia.netGioRossiTuttiidirittiriservati

2000 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia di esclusiva propriet dell'autore ed coperto da Copyright internazionale, pertanto non consentito alcun utilizzo che non sia
preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

COMMENTI
Inserito il 18/2/2011 alle 12.32.44 da "brio.flavio"
Commento:
Ciao Gi, le tue lezioni mi sono sempre piaciute tanto. Sei il mio insegnante "preferito". Di questa ultima per stento a capire una cosa... io ai miei allievi insisto sempre nel dire che gli accordi
sono 4: magg, min, dom, semidim. Non comprendo la distinzione che fai tra accordi minori e minori settima... sono lo stesso accordo... inoltre il diminuito che tu citi in sesta posizione io lo
vedo come appartenente alla schiera degli accordi di dominante essendo che A7 = Bbdim. Ciao e buona giornata
Flavio

Inserito il 19/2/2011 alle 15.52.03 da "info"
Commento:
ciao, grazie per gli apprezzamenti

no, gli accordi sono proprio 6, e del resto non l'ho inventato io :)

l'accordo minore un accordo di Tonica, e la sua funzione in genere quella, e tende ad addizionare 6a e 7a maggiore. l'altro, il minore settima, un accordo tendenzialmente di
sottodominante, usato sul 2o grado, e di regola ha la 7a minore. troverai molto raramente un minore 6a come accordo di sottodominante sul secondo grado. ovvero, il II V I si fa con m7,
dominante e tonica, e non con m6(o settima maggiore), dominante e tonica.

il diminuito invece , pur essendo anche una comoda sostituzione dell'accordo di dominante, fa casa a s, e viene identificato come accordo a parte. ovvero una semplice triade diminuita che
puo sostenere una settima diminuita. non quindi un semplice "vassallo" della dominante ma ha vita propria.

spero di aver risolto qualche dubbio e ti ringrazio .

ciao ciao

Gio Rossi

Questa pagina stata visitata 53.597 volte


Data pubblicazione: 22/07/2005

Home| Articoli| Comunicati| Io C'ero| Recensioni| Eventi| Lezioni| Gallery| Annunci


Artisti| Saranno Famosi| Newsletter| Forum| Cerca| Links|Sondaggio| Cont@tti

http://www.jazzitalia.net/lezioni/armonia/ar_lezione12.asp#.WONB7IjyiUk 5/5