Sei sulla pagina 1di 8

b.-Ap r.

2016
N.1 Fe

Anno L - Periodico trimestrale - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 2, DCB Parma

eterna la sua misericordia Domenica Guatteri pf

A lla luce dellevento Giubilare sullasta per essere guardato e


della Misericordia, anche noi pos- invocato, Uomo Inchiodato alla
siamo porci la solita domanda: Chi croce che abbraccia e accoglie
Dio? Come si manifesta? il mondo e dona a tutti la vita
La risposta scontata. Dio pazien- eterna.
za fatta tenerezza e misericordia, Non solo, manna che toglie la
mano provvida che fascia le ferite, fame di un giorno, lUomo, il
risana, guarisce il corpo e lo spirito. Pane vivo disceso dal cielo, che
Padre e Madre! sazia ogni vivente.
Il suo essere misericordioso trova Non solo, acqua scaturita dalla
riscontro concreto in tante azioni roccia, ma Sangue e Acqua che
della storia della salvezza, dove la sgorgano da un Cuore trafitto per
sua bont prevale sulla distruzione colmare la sete di pace e di amore.
e la punizione(MV6). Non solo, brezza leggera, che
Lamore di Dio sempre stato, e avvolge nel silenzio e parla al
sempre sar, un amore viscerale, cuore arrabbiato e deluso, ma
che proviene dallintimo come un Vento Impetuoso, che sconquassa
sentimento profondo, naturale, la vita e la riempie di Spirito Santo.
fatto di tenerezza e compassione, perch eterna la sua miseri-
di indulgenza e di perdono (MV6). cordia!
Lamore di Dio Padre, ha trovato Con Agostino Chieppi anche noi
forma e spessore nellUomo Ges, possiamo pregare: A te mi strin-
fatto Carne, fatto Storia, fatto go, o cara Croce, Altare benedetto
Tempo e Spazio, di una salvezza intriso tutto del sangue della gran
che per tutti gli uomini, perch vittima; io ti adoro Tu dunque
ETERNA LA SUA MISERICORDIA! precedimi nel mio cammino come
Non solo, fuoco che arde e non una colonna di luce, versami in
brucia, come sul monte Oreb, cuore lalto prezzo di mia Re-
Uomo Vivente, in Cristo Ges, che denzione, che mi penetri da capo
dona la sua vita per tutti. a fondo e mi conforti, e fa che
Non , solo, colonna di luce che gui- tutticonosciamo quanto Ges
da un popolo infedele nel deserto ci am e quanto siamo costati al
arido della vita, Uomo Glorioso, suo cuore divino.
che radu-
na e salva tutti quelli che sosta-
SOMMARIO no ai piedi della Croce di vita.
Non solo, nube che ripara Lalleluia la gioia di Dio che echeggia
S
2-3 BLOC-NOTE e protegge nel pellegrinag- sulla nostra terra.
ZI O NI gio verso la terra promessa,
4-5 V O CA
Ai nostri lettori e lettrici laugurio
in Congo lUomo Misericordioso che
6 ASSO CIA ZI O N E LAICALE guarda e conosce il cuore di cantarlo con cuore riconoscente.
delluomo, scruta i pensieri del
7-8 PROFILI cuore e dona risposte di vita. Buona Pasqua!
Non solo, serpente innalzato

PICCOLE FIGLIE 1 FEB.-APR. 2016


C i troviamo allinterno delle cucine della Comunit Educativa Santa Maria
che questanno,per camminare con i tempi, vuole proporre ai bambini e ragazzi
ospitati,la gioia e il divertimento di partecipare a un TALENT SHOW.
nata cos la proposta di mettere i nostri bambini e ragazzi ai fornelli.
Si contendono il titolo: la squadra rossa IL SUPER SANTA, le ragazze della Co-
munit Educativa guidate dalleducatrice Elisa; la squadra verde IL TEAM CEP,
i bambini del Centro Pomeridiano guidati dalleducatrice Clara e Gianmarco
operatore del Servizio Civile.

partito il concorso:
il pi grande pasticcione
Dopo essersi costruiti la una severa giuria che persone a valutare: amici, volontari,
loro mascotte, le due assaggia e valuta non suore, disposti tutti ad assaggiare, e
squadre hanno inco- solo il gusto, ma anche valutare senza piet i piatti.
minciato a sfidarsi ai lordine dei cuochi, la Bellissimo vedere la collaborazio-
fornelli. pulizia della cucina, la ne, lattenzione, il desiderio di fare e
Torte,biscotti, salati- presentazione dei piatti. essere protagonisti dei nostri piccoli
ni, pasticcini piatti In ogni gara si pu vede- cuochi.
presentati con grande re il miglioramento nel Il perdere la gara per pochi punti
simpatia e fantasia dai presentarsi puliti, ordi- diventa uno stimolo per far meglio
nostri bambini e ragazzi nati, con le maniche ar- la gara successiva.
che devono attenersi al rotolate, i capelli raccolti Le ricette sono sempre un po trop-
tema preciso che ogni gara richie- e con il cappello da cuoco in testa po difficili da fare rispetto alle capa-
de Si preparano scegliendo insie- e perfino un abbigliamento ade- cit dei cuochi proprio il caso di
me e scrivendo la loro ricetta per guato per servire i piatti alla giuria! dirlo: tra il dire e il fare c di mezzo
consegnarla ai giudici almeno due La giuria ogni volta cambia perch il mare!
giorni prima della gara. oltre a Marica, sr Paola e sr Gem- Ma cosa importa? Ci stiamo diver-
Attenti a presentarsi bene e in or- ma che operano allinterno della tendo e tante cose si imparano
dine, puliti e sorridenti davanti a Comunit,vengono chiamate altre facendo!

musica per il cuore Eugenia Travierso pf

serve delle sue creature per far ar- ma semplicemente perch c solo
rivare la sua grazia e il suo amore. lamore che mi ha trafitto il cuore
Ed ecco la seconda dimensione: ed io mi sono lasciata sedurre. Il
accompagnare. Ci sentiamo solo pensiero va a Maria di Magdala che
compagne di cammino, un po come esclama Rabbun davanti al Risorto
Tobia che ha avuto bisogno di una che la chiama per nome: solo que-
compagnia per trovare quella che stione di cuore!
poi sarebbe divenuta sua moglie. La Ecco, gli occhiali tridimensionali
31.10.2015. Trecasali. Un giorno Compagnia che si fa servizio. Annun- prendono forma, ma ci vuole una
feriale come tanti altri, ma un gior- ciare il vangelo annunciare lamore buona montatura perch non sono
no speciale per chi sa indossare gli del Signore, rivelare, mostrare il suo facili da indossare. E una adeguata
occhiali tridimensionali. Ci siamo volto. Dio nessuno lha mai visto, montatura la troviamo nelle indi-
trovati, noi comunit parrocchiale di il Figlio ce lha rivelato. Le suore ci cazione di don Agostino Chieppi, si
San Secondo, Trecasali e Sissa per un mostrano il volto di Ges, il volto di chiama dolcezza!
concerto speciale, eseguito da Mari- Dio, il suo cuore misericordioso. Scrive il nostro Fondatore: La dol-
na Mammarella, Sebastiano Airoldi, Siamo alla terza dimensione: affa- cezza una virt che nella mente
Antonio Amadei e Donato Bandini. scinare. Siamo qui non per bravura stima e umilt, nel cuore carit e
Con brani di Vivaldi, Mossehet, Mo- propria - ha continuato don Nando - affetto, nellesterno serenit che
zart, Albinoni intercalati da pensieri o perch si abbiano dei superpoteri, riempie lanimo dindulgenza, tene-
del Padre Fondatore. rezza e comprensione. Le persone
A 150 anni dalla fondazione del no- che praticano la dolcezza hanno
stro Istituto, una torta con 150 can- laria ridente e serena e, al solo
deline cui aggiungere quelle delle vederle, sembrano offrire il loro
suore che ci guardano dal paradiso cuore a tutti.
pi tutte le persone che hanno in- E per finire: che la festa incomin-
contrato le suore nel loro servizio ci! Ci siamo ritrovate nei locali
un incendio. Sono venuto a por- della parrocchia per un piccolo
tare il fuoco sulla terra (Ges) Cos rinfresco: quattro chiacchiere per
allinizio ci ha detto il parroco di san ritrovarci compagni di questo
Secondo don Nando Soncini. Dio si viaggio.

PICCOLE FIGLIE 2 FEB.-APR. 2016


17 aprile 2016 Giornata Mondiale di preghiera per le vocazioni
Cari fratelli e sorelle,
come vorrei che, nel corso del Giubileo Straordinario della Misericordia, tutti i battezzati
potessero sperimentare la gioia di appartenere alla Chiesa! E potessero riscoprire che la
vocazione cristiana, cos come le vocazioni particolari, nascono in seno al popolo di Dio e
sono doni della divina misericordia. La Chiesa la casa della misericordia, ed la terra
dove la vocazione germoglia, cresce e porta frutto.
Per questo motivo invito tutti voi, in occasione di questa 53 Giornata Mondiale di Preghiera
per le Vocazioni, a contemplare la comunit apostolica, e a ringraziare per il ruolo della
comunit nel cammino vocazionale di ciascuno. (dal Messaggio di Papa Francesco)

guarda il cielo
e conta le stelle se ci riesci le Piccole Figlie del Per

O gni anno in Per, il Signore nostro Dio. Lui


destate, cominciano per ci guider per sempre.
i bambini le vacanze uti- Sono stati giorni molto
li. Le scuole offrono loro intensi e con una par-
laboratori, perch continu- tecipazione di ragazzi
ino ad imparare giocando che ci ha fatto ricordare
e sviluppare o rafforzare Abramo quando il Signo-
le loro attitudini perci re gli ha detto: Guarda
anche le parrocchie si il cielo, conta le stelle
aprono a questa esperien- (Gen 15,5). Ogni ragazzo
za formativa. a conclusione di questo
A Huacho, che dista due percorso, avr in cuore la
ore da Lima, la capitale, gioia di avere scoperto che
dove abitano le Piccole possibile imparare cose
Figlie, anche i ragazzi dei nuove in un ambiente ar-
settori pi lontani dalla monico, fraterno e sereno.
Parrocchia Santuario San Hanno percepito anche
Jos de Manzanares han- che Qualcuno li ama, cre-
no potuto vivere le vacanze utili Tutto questo per noi suore stata de in loro e per questo li ha colmati
o formative molto vicino alle loro unoccasione per trasmettere il no- di doni, alcuni dei quali scoperti
case, grazie allo sforzo delle stesse stro carisma ai piccoli: in modo che durante lestate scoperta che potr
suore e di un gruppo di giovani e ogni lezione offerta fosse accompa- continuare durante tutta la vita per
signore volontarie dello stesso set- gnata da un saluto, un sorriso, uno condividerli con gli amici, particolar-
tore. sguardo, un momento di ascolto e mente con i pi piccoli.
Dal 25 gennaio al 23 di febbraio orientamento, un abbraccio per la Ringraziamo il Signore che ci ha
ci sono stati corsi di matematica, buona riuscita o una vicinanza per permesso di condividere la vita che
lingua, laboratori biblici, lavoretti asciugare le lacrime dopo una cadu- lui stesso ci dona in modo che ogni
vari, canto, cucina, ricamo, danza e ta; per poter trasmettere alle nuove bimbo e ogni giovane, con il posto
al sabato sport come calcio, palla a generazioni, attraverso i gesti, quan- che coprir nel nostro paese, possa
volo e ping pong. to preghiamo nel Salmo 47: Questo essere un vero servitore della vita.

PICCOLE FIGLIE 3 FEB.-APR. 2016


Danzare per il Vangelo Giovanna Gallicani pf
IL S
CAHI: un agglomerato di
casette (la pi parte costruite 5 febbraio 2016. A Nguba, popolo-
in legno) che si arrampicano so quartiere di Bukavu, c molto mo-
fino alle vette delle colline vimento questa mattina ; gi alle 5.45
che circondano la parrocchia. novizie, postulanti e suore con secchi,
Si trova alla periferia sud del- scope, materiale vario, partono verso
la citt di Bukavu ad appena la Chiesa parrocchiale di S. Pietro Cla-
6 km dal centro. ver per preparare la chiesa e la sala di
La gente vive di piccolo com- accoglienza per la festa.
mercio, ma la guerra, che Le nostre quattro sorelle: Edwige,
dura dal 1996, ha ridotto Salom, Bernadette e Emerance sono
questo popolo alla miseria e pronte per pronunciare il loro S al
a volte la pi nera. Signore.
Una zona densamente po- Ma grce te suffit Ti basta la
polata: la parrocchia conta mia grazia (2 Cor 12,9) Avance au
150.000 abitanti circa. A fine novem- stiani per la loro generosit nel soste- largePrendi il largo (Lc 5,4)
bre inizio dicembre le intense piogge nere la parrocchia nei suoi bisogni pi Su questa PAROLA le sorelle, in questi
hanno causato importanti frane che urgenti e fare loro gli auguri in una mesi di preparazione, hanno pregato,
hanno portato via case e persone (si modalit tutta nuova. meditato e contemplato! Oggi hanno
parla di una trentina di morti di cui Cosi il giorno di Natale alle ore 14 e obbedito alla PAROLA con un S
molti bambini). 30, davanti allentrata della chiesa totale e gioioso.
Come condividere la gioia della fede i cristiani si sono affollati, curiosi di Alle ore 11 inizia la celebrazione ed
in queste situazioni? Lquipe apo- vedere i loro sacerdoti e le loro suore durata tre ore, arricchita di canti e
stolica della parrocchia composta a cantare e danzare. danze. Ha presieduto il Vicario ge-
Circa due ore di gioia e nerale attorniato da 19 sacerdoti. Le
serenit! In tutti un grande sorelle hanno emesso la professione
desiderio di Pace, Amore e religiosa nelle mani della Madre Al-
Riconciliazione secondo il fonsina Mazzi, venuta dallItalia con
messaggio natalizio. I cri- sr Alba Nani anche per la visita cano-
stiani si sono uniti subito al nica alle comunit del Congo.
coro cantando e danzando Dopo la celebrazione ci siamo ritrova-
tutti insieme al Salvatore ti tutti nella grande sala del Collegio
nato a Betlemme. Espres- dei Gesuiti per la festa.
samente abbiamo scelto Lagape fraterna stata allietata da
canti natalizi conosciuti da canti e anche da danze eseguite dai
tutti. La notizia si sparse vari gruppi di invitati.
ben presto al di l della Grazie Signore per il dono di queste
parrocchia... e per locca- quattro giovani! Che il loro esempio
da sacerdoti e suore, ha pensato di sione anche le nostre suore, novizie e testimonianza attiri altri giovani
scegliere la modalit del canto e del- e postulanti sono venute per vivere pronti a dare la vita per il VANGELO.
la danza, cos vicini alla cultura della insieme lavvenimento. Contagiare
nostra gente. Lo scopo del modesto con larmonia del canto e della danza Abbiamo chiesto alla Delegata sr Bri-
concerto natalizio: ringraziare i cri- per giungere a danzare la vita gitte Barhame Mirali di comunicarci i
suoi sentimenti e ci ha scritto questo
messaggio:
Benedici il Signore anima mia!
Non dimenticare tutti i suoi be-
nefici.

Con queste brevi parole di ringrazia-


mento vogliamo lodare il Signore per
Maria, per la professione religiosa
delle nostre 4 giovani novizie: Edwi-
ge, Salom, Bernadette e Emerance.
In questa situazione sociopolitica
dinsicurezza, dincertezza per le
prossime elezioni e di angoscia per il
popolo dellest del Congo, il Signore
ci ha dato dei momenti di gioia e
di speranza attraverso il dono delle
nostre quattro sorelle. Che possano
con noi diventare un seme di Pace,

PICCOLE FIGLIE 4 FEB.-APR. 2016


DI QUATTRO GIOVANI CONGOLESI
di Misericordia e che, sono per avermi dato delle sorelle con cui
e di Riconcilia- certa, conti- camminare insieme nella formazione.
zione per tutto nueranno a so- Grazie a tutte le responsabili della
il nostro popo- stenermi con formazione che mi hanno aiutata ad
lo e i popoli la preghiera. arrivare a questo giorno. Con questa
confinanti. Mi affido alla gioia nel cuore mi affido a Maria,
Grazie alla Ma- Vergine San- lei che ha saputo vivere la gioia pro-
dre Alfonsina tissima, Nostra fonda di essere la Madre di Dio: che
e a sr Alba che Signora della interceda per me perch sia sempre
hanno ricevu- Misericordia nella gioia di appartenere al Signore
to i voti delle e Vergine Fe- ogni giorno della mia vita. La sua
sorelle e che dele, perch Grazia mi basti!
ci hanno in- mi insegni a
coraggiate ad compiere ogni SUOR EMRENCE
andare avanti con forza e coraggio giorno la Volont del suo Figlio Una grande gioia
come ha detto il Fondatore. Grazie Ges. Che la grazia del Signore ci erompe dal mio cuore
a tutte le nostre sorelle che da vicino aiuti a prendere il largo per essere in questo giorno che
come da lontano hanno fatto s che le Testimoni della sua Misericordia, ha fatto il Signore.
si realizzi questo momento di gioia oggi e sempre. Una gioia che non
e di crescita. Che la Vergine Maria ci si pu n esprimere
sostenga in tutto. SUOR SIFA SALOME n paragonare. S,
Che cosa render il Signore sempre
Riportiamo la testimonianza delle al Signore per il fedele alla sue promesse; che sia be-
quattro sorelle neo professe: bene che, mi ha nedetto per sempre nella mia vita, Lui
fatto? Alzer il che mi ha consacrata solo per Lui nel-
SUOR EDWIGE calice della salvez- la gratuit del suo Amore! Grazie alla
Ringrazio il Signo- za ed invocher il nostra Famiglia religiosa che mi ha
re che mi ha chia- nome del Signore. accolta, sostenuta ed accompagnata
mata nella sua In questa data del e per tutto quello che ha fatto e far
Misericordia ed ha 5 febbraio 2016 il Signore ha fatto per me. Grazie ad ogni sorella per
voluto che facessi per me delle meraviglie, Santo il lesempio che mi ha dato nel vivere il
la mia prima pro- suo Nome. nostro carisma.
fessione in questo Con gioia rendo grazie a Dio per
anno della Miseri- avermi chiamata alla sua sequela e SUOR BERNADETTE
cordia. testimoniare il suo Amore nel segno Come ricambier il
Mi ha fatto capire che solo per sua del Cuore trafitto, verso i pi poveri Signore per tutto il
Misericordia che oggi sono religiosa e bisognosi. bene compiuto nella
e non per mio merito. La nostra spiritualit mi aiuta a vi- mia vita?
Che Lui faccia di me la testimone vere unita a Cristo nello spirito del Rendo grazie al Si-
della sua Tenerezza,della sua Bont Fondatore. Ringrazio tutta la nostra gnore che mi ha
e del suo Amore verso i nostri fratelli Famiglia religiosa per avermi accom- chiamata in questa
e sorelle , i pi poveri. pagnata durante il mio cammino for- Famiglia Religiosa
Ringrazio tutta la nostra Congrega- mativo, in particolare ringrazio Ma- per seguirlo.
zione che mi accoglie e mi ha dato dre Alfonsina e sr Alba, consigliera, Grazie a tutta la Congregazione
la possibilit di fare il mio cammino per essere venute ad accompagnarci e per tutte le occasioni messe a mia
spirituale fino ad oggi. Grazie alle ad incoraggiarci. Ringrazio il Signore disposizione per la mia crescita a
nostre Madri che hanno tutti i livelli, soprattutto di
voluto che la professione sia avermi donata lopportunit
fatta durante il periodo del- di emettere i miei primi voti
la Visita Canonica in Congo. in vista di continuare a cer-
una grazia speciale che il care la volont di Dio nella
Signore ci ha fatto! mia vita.
Inoltre ho condiviso la mia In occasione della mia pro-
gioia con la mia famiglia di fessione ho provato una
sangue che considera una gioia profonda e indimen-
grazia il fatto che il Signo- ticabile poich il sogno che
re ha scelto una dei suoi mi abitava si realizzato
membri. soprattutto si concretizza-
Grazie alle mie consorelle to il mio desiderio di appar-
che mi hanno sostenu- tenere al Cristo, che Tutto
ta durante il cammino per me.

PICCOLE FIGLIE 5 FEB.-APR. 2016


La tombola missionaria alla scuola Anna Micheli una tradizione che
va avanti da diversi anni ma questa sera stata particolarmente numerosa
e si respirava un clima familiare e festoso, lo stesso che respiravo tanti anni fa,
quando come mamma partecipavo alle iniziative natalizie.
Un grazie particolare al preside Dottor Giorgio Bellagamba e al Dottor Fabrizio
Scifoni, che sempre pronto a dare la sua collaborazione ad ogni nostra richie-
sta; alla numerosa e generosa partecipazione dei genitori e a tutti i collaboratori
della scuola. Rosanna Antonelli

Maria Panichi amore di Ges e Maria. renamente domenica 17 gennaio. La


sua morte stata annunciata al paese
Era iscritta anche al
il 17 gennaio deceduta lUNITALSI e al CENTRO VO con queste parole: La morte non
allet di 94 anni. LONTARI DELLA SOFFEREN niente, non piangere, sono solo pas
Se penso a Maria, mi ritorna ZA. Una fede profonda che sata dallaltra parte, come se fossi
alla mente unimmagine di la portava, con naturalezza, nascosta nella stanza accanto, io sono
quando ero bambina e la a donarsi per gli ammala con voi e voi siete sempre con me.
incontravo, di ritorno dal ti, per la parrocchia o per Ora riposo nelle braccia del padre.
fiume che spingeva una chiunque fosse nel bisogno. Adesso il nostro paese ha 2 angeli in
carriola carica di bucato ap Lei era felice quando pote pi in cielo che lo proteggono: Maria
pena lavato, era tutta biancheria del va fare del bene. Felice come una e suor Silvana.
lospedale. La Maria dellospedale bambina, quando poteva ospitare a Grazie per tutto il bene che avete
cos era conosciuta in paese. Tutta la pranzo i missionari, o quando, dopo fatto per noi.
vita lavorando in ospedale, giorno e tanto impegno, riusciva bene la festa Maria Grazia Curzi
notte, fianco a fianco con le suore del malato, o linfiorata per la pro
le mie suore come amorevolmente cessione del CORPUS DOMINI.
Direttore Responsabile
le chiamava. Col suo lavoro era riuscita a pagare Tilla Brizzolara pf
Entrata nellassociazione laicale da gli studi ad un seminarista aiutandolo
giovane ha sempre nutrito un affetto cos a diventare sacerdote. In Redazione
speciale per le suore e la congrega Gli ultimi anni, quando non era indi Angela Giubertoni pf
zione. Lospedale, le suore, gli amma pendente, li ha trascorsi nella casa di Domenica Guatteri pf
Anna Ricci pf
lati erano la sua famiglia, che lei ha riposo, poi a giugno, il ritorno nel suo Delfina Schianchi pf
sempre amato, curato e aiutato per ospedale (ora R.S.A.) per spegnersi se
Hanno collaborato a questo numero
Eugenia Travierso
Rosanna Antonelli
UNA PICCOLA OPERAIA DEL SIGNORE Maria Grazia Curzi
Sorelle del Congo
Fontanellato 18 febbraio 2016. Un giorno vidi una Sorelle del Per
suora minuta, vestita di bianco, in bicicletta girare per Don Andreas Fassa
le vie del Paese, allegra, sorridente, svolazzante e a
tutti quelli che incontrava, diceva con la sua voce in- Amministrazione
Parma - Piazzale S. Giovanni, 7
confondibile: Buongiorno, sono suor Angiolina!. Tel. 0521.280311
Io come tutti, felicemente sorpresa, contraccambiai il Fax 0521.235753
saluto. Poi la vidi in chiesa, solerte, aiutare il parroco Aut. Trib. di Parma n. 387 del 21.1.1986
nella preparazione della Santa Messa; un sorriso per
Redazione:
tutti, una buona parola, una stretta di mano ed in
Via Cima Palone, 14 - Parma
poco tempo divenne una di famiglia. e-mail: tilla@pfiglie.org
La sua presenza in mezzo a noi, pur solitaria, ma in
stretta comunione con la sua Comunit, le Piccole Fi- Progetto grafico:
glie di Mons. Chieppi, mi portava a ripensare alle con- Studio Zani (Parma)
sorelle che per cento anni, dico cento, hanno svolto Impaginazione e Stampa
un servizio umile e prezioso a favore degli anziani ed ammalati, prima nellospedale Tipografia Pubbliprint Grafica
ubicato nellattuale Oratorio Parrocchiale e poi nella Casa Protetta Lorenzo Perac- Traversetolo (Parma)
chi. Quelle bianche ancelle avevano dedicato ogni attimo della loro vita alle cure e
allassistenza dei deboli e dei poveri. Una sublime missione damore, di misericordia
che comporta grandi doti di pazienza, di bont, di umilt e di sacrificio.
Suor Angiolina non stata da meno rispetto a chi lha preceduta: ha saputo offrire le
sue attenzioni e le sue preghiere ai pi deboli delle nostre famiglie e posso attestare
quanto fossero gradite e rasserenanti le sue visite, il suo portare la S. Comunione
agli infermi, le parole di conforto e di compagnia...
Avendo poi fatto della Casa degli Anziani la propria casa, e dunque a tempo pieno,
suor Angiolina e stata, per tanti anni, sino ad oggi, una presenza l di servizio e di
animazione spirituale.
Grazie Suor Angiolina, a nome di tutta Fontanellato, non solo per quello che ha
fatto, ma per ci che stata tra noi e per ci che con la sua vita ci ricorda.
Ringraziamo, con lei, la sua amata Congregazione alla quale auguriamo sante e La Congregazione Piccole Figlie
numerose vocazioni, nellauspicio che non si dimentichi mai di noi. esprime il suo pi vivo ringraziamento
a tutti coloro (e sono tanti!) che hanno
inviato offerte per il presente Giornalino,
lHospice, il Congo, il Per e le tante
necessit a cui la carit ci spinge...
PICCOLE FIGLIE 6 FEB.-APR. 2016
giornata della vita
SantAngelo in Vado. 7 febbraio ria: sr Silvana ha dato questa testimo-
2016. Abbiamo scelto questa gior- nianza ai piccoli come agli anziani, ai
nata, tanto importante per tutti noi Vadesi come agli immigrati di questo
cristiani, per commemorare, qui a Paese, ha coltivato il suo e gli altri
SantAngelo, Suor Silvana Santurini, cuori come vuole Ges e come indica
nostra Sorella, divenuta Sorella della il Fondatore: amore, amore, santo
gente di questo paese, per il tempo amore in tutte le occasioni!
che le stato donato dal Signore. Ci Nel pomeriggio ci si ritrova in Ora-
siamo preparati con la preghiera fin torio, altro luogo di Vita di tanti
da quando abbiamo capito che non giovani e bambini. Da pi di una
sarebbe pi stata con noipochi settimana i ragazzi delle diverse
giorni prima che se ne andasse in Scuole sono stati invitati a creare un
cielo. Ma oggi diverso! La Concat- elaborato sul tema della vita, anche a
tedrale si riempie presto per la Messa costruire un albero genealogico che
delle 10,30. Aspettiamo anche sr pu aiutare a capire e ad apprezzare
Gladys e alcune sorelle da Parma. La storie e personedella vita. Cos
Celebrazione Eucaristica una festa nata la mostra che oggi tutti possono
di canti e di fiori, come segno di una guardare , dipinta da mani grandi
vita che si donata davvero tutta o piccine, opere darte infantile, e come tale siamo chiamati a condivi-
nella gioia, motivo vero di un sorriso comunque belle e tanto colorate. dere con tanti amici e fratelli. C la
costante sulle labbra (sono anche le Anche i pensieri e le lettere scritti a sr presenza di tante famiglie: preghiamo
parole del Parroco allOmelia). Al Silvana sono simpatici e commoventi e cantiamo, Don Davide ci aiuta con
momento dellOffertorio insieme ai a un tempo, perch rivolti appunto a una breve testimonianza alla quale se
doni per lEucaristia, vengono offerti persona vivente. ne aggiungono altre brevi, ma signifi-
bulbi di giacinti, che al termine ogni In salone c un angolo preparato cative, su questa nostra Sorella piccola
famiglia porter a casa, da custodire per la preghiera e la riflessione sul e itinerantesu strade non solo di
e coltivare; ecco il segno e la memo- dono della vita, che abbiamo ricevuto pietre ma di cuori.

SR SILVANA SANTURINI alla Madre lettere in cui si metteva novembre 2012, ho collaborato
Arten di Fonzaso (BL) 22.10.1939
in evidenza la preziosit della sua a fianco di sr Silvana a S. Angelo,
> Parma 21.12.2015
presenza nel paese e si chiedeva con come seminarista, diacono e vice-
insistenza che non venisse trasferita parroco, apprezzandone la ferma
altrove. Molto significativa la let dolcezza e la materna disponibilit
tera del Sindaco, perch esprime i nei pi svariati ambiti della vita
sentimenti di tutta la popolazione, pastorale: con i ragazzi in orato-
evidenziando molto bene le carat rio, con le famiglie, con i poveri in
teristiche del suo prezioso servizio un sublime esercizio di carit. Da
nel posto. La Sua consorella, - scri- lei ho imparato molto per la mia
ve - attraverso la sua testimonianza umanit ed il mio ministero. Anche
cristiana, serena, seria e oggettiva, venendo meno la sua salute fisica,
partecipa alla vita parrocchiale in S. Silvana mai si persa danimo
tutte le varie sfaccettature, poteva e con una tenacia sostenuta dalla
Sr Silvana salita al cielo la sera del ancora, almeno per un breve perio- preghiera (quante volte lho vista
21 dicembre, a chiusura del suo 50 do, rappresentare un riferimento, in chiesa parrocchiale in adorazione
di Professione, nella giornata che per la sua conoscenza dellambien- il gioved e sempre con il rosario
ricorda il riconoscimento delle virt te, della mentalit del luogo e delle tra le mani), si sempre prodigata
eroiche di Mons. Agostino Chieppi, associazioni religiose, parareligiose nel suo apostolato, apprezzata da
di cui ella era particolarmente devo e laiche. tutti i vadesi, in primis i ragazzi del
ta. Il tempo del suo travaglio, a cau Sr Silvana, nonostante i suoi anni, loratorio.
sa di un terribile tumore maligno, lo continua a rappresentare la figu- A conferma di quanto passava nel
ha vissuto pertanto in stretta comu ra di preziosa collaboratrice nel suo animo di consacrata, leggiamo
nione col Padre Fondatore, da cui campo religioso e sociale, che non una sua confidenza su LAmico del
sperava la guarigione o -ci che pi si limita a lavorare nella propria Popolo del 10 febbraio 1990, in
le premeva- laiuto per vivere bene comunit, ma opera nel paese, per occasione del suo 25 di Professione:
la volont di Dio. La sua vita stata la gente, tra la gente, nelloratorio La mia vita stata unesperienza
tutta dedicata: alleducazione dei per i ragazzi, tra i ragazzi, tanto da damore, amore vero, misericordio-
piccoli nella scuola materna, ai gio poter essere ritenuta per tanti anni, so, perch Lui mi ha sostenuto, ha
vani e ai bisogni di ogni genere nelle senza ombra di dubbio, la madre guidato i miei passi, mi ha guardato
varie comunit in cui ha svolto la sua di tutti, cristiani e non cristiani. con amore di predilezione. Ai gio-
missione (Villaminozzo 1976-79, S. (30.04.2013). vani soprattutto dico: qui la vera
Secondo 1983-87, Limana 1987-99 e Unaltra testimonianza, in data 7 gioia; la vita perdersi nellamore
S. Angelo in Vado dal 2006 al 2015). maggio 2013, giunta dal Parroco che non inganna.
Nel 2012, forse prevedendo la sca della Basilica Cattedrale di Urbino. Molto preziosa e significativa
denza del suo mandato, giunsero Egli scrive: Dal dicembre 2007 al stata anche la generosit con cui

PICCOLE FIGLIE 7 FEB.-APR. 2016


ha partecipato al servizio ai terre cristiana e civile non si spaccasse sufficiente. Ha voluto di pi: ti ha
motati dove, a S. Giuliano nel 2002, completamente. Quanti ragazzi hai chiesto la vita. S, il Signore ti ha
28 bambini sono stati travolti per il portato alla cresima, quanti ne hai saggiato come oro nel crogiuolo e
crollo della scuola e dove tutta la segnati come madre, non importa ti ha gradito come un olocausto. E
popolazione era drammaticamente se cristiani o di altra confessione tu, con S. Paolo continui a ripeterci:
provata. Il suo servizio, insieme ad religiosa: sapevi bene che, comun- So a chi ho dato fiducia.
altre cinque suore di altri Istituti, que, fosse anche per tramite della A Ges tu hai dato tutto, ma ti sei
si protrasse in tutto il 2003 e 2004. scuola o degli assistenti sociali, era il trattenuta qualcosa, anzi qualcuno
Allinizio del 2015, la malattia, in tuo Signore che te li aveva affidati... che hai sempre portato con te, do-
graduale e decisivo avanzamento, Grazie dal pi profondo del cuore vunque i tuoi superiori ti destinas-
rese necessario il rientro in Casa per la tua testimonianza. sero: i volti e le storie delle persone
Madre per poter accedere alle cure Quante volte anchio, seminarista, e delle comunit che hai servito.
necessarie. Sia lei che i parrocchiani diacono, sacerdote mi sono affidato Tante volte mi hai parlato dei tuoi
di S. Angelo speravano che si trat alla tua materna sapienza umana e giovani di Limana, tante volte hai
tasse di una situazione superabile pastorale; mi ricorder sempre un ricordato le famiglie di S. Giuliano
e rimasero stretti i rapporti e la grande tuo insegnamento, eredita- ... Ora dal paradiso continua a fare
speranza del rientro. Ma diverso era to da tua mamma lass ad Arten: tutto quel bene che hai iniziato
il disegno di Dio e il 24 novembre si la croce va bagnata, irrigata con compiere qui, su questa terra, ma-
rese necessario il ricovero allHospice le lacrime, perch possa diventare gari aiutata da Grazia, da Ismaele e
Piccole Figlie, dove sr Silvana colla lignum vitae. Ed in questi tempi da tante altre anime sante che hai
bor con ogni sforzo per non lasciar il Signore, cui nella professione amato con lamore di Cristo. Sr Sil-
cadere la speranza di tornare al suo religiosa hai scelto di donarti com- vana, abbiamo ancora bisogno del
servizio. Purtroppo tutti gli sforzi pletamente, ti ha chiesto ancora di tuo aiuto.
furono inutili e quando se ne rese pi: gli hai donato la tua salute, la (Don Andreas Fassa
conto si prepar con grande serenit tua vista (per poter meglio vedere Parroco della Cattedrale di Urbino,
allincontro ormai vicino con il suo con gli occhi del cuore), ma non era durante le esequie)
Signore.
La sua testimonianza per noi uno
stimolo grande a uscire dalle no
stre chiusure, come ci chiede Papa SR M. LIDIA BELLENTANI S. Lazzaro, Mezzano Inferiore e a
Francesco, per diventare annuncia Suzzara (MN) 09.05.1926 Scandiano. Nel 1972 entr a far
tori dellamore misericordioso del > Parma 10.01.2016 parte della Comunit di Via Po, in
Signore nel nostro mondo. Ed un cui fu residente fino al 2004, con il
motivo di grande conforto per il ruolo soprattutto di sagrestana e
fratello e per tutti quanto lhanno guardarobiera. Durante lestate si
stimata e amata, perch ci indica trasferiva a Misurina a servizio dei
la strada sicura da lei percorsa per giovani ospiti, o a Berceto durante
giungere alla Vita vera, dove ci ri la vacanza di Seminaristi e Sacerdo
troveremo un giorno e che non avr ti. Dal 1985 al 2000 ebbe cura della
mai fine. mensa per le allieve della scuola
per infermiere, che la ricordano con
Carissima sr Silvana, tanta simpatia e gratitudine. Nel
ancora non ci sembra vero! Pare di 2004 entr a far parte della comu
vederti, instancabile, camminare Sr Lidia stata chiamata alla patria nit di villa Chieppi, anche qui come
svelta verso loratorio - senza qua- nella domenica in cui la liturgia sagrestana e in aiuto dove le era
si aver pranzato - col tuo grande riassume il cammino di Ges dal consentito dallet e dalla salute.
mazzo di chiavi per preparare il Natale alla proclamazione solenne Non aveva titoli di studio, ma una
doposcuola ai tuoi ragazzi, per del Padre: Questo il Figlio mio maturit umana e spirituale che le
accendere le stufette nelle aule di lEletto!. Un cammino quello di consentiva di essere con tutti una
catechismo o camminare lungo il Ges contrassegnato dalla piccolez presenza serena e rasserenante,
corso per portare la tua porzione za, dal dono di s, dalla condivisio disponibile, umile, capace di adat
di viveri per questa o questaltra ne silenziosa e serena della vita di tarsi ad ogni situazione, senza mai
famiglia, per portare leucaristia a ogni giorno. venuto per servire e mettersi in evidenza. Ci che rima
questo o quel malato che ne aveva non ha disdegnato, per 30 anni, la ne nel ricordo di quanti lhanno
bisogno: e sempre col sorriso sulle fatica di un lavoro umile e nascosto. conosciuta il sorriso semplice e
labbra! Suora contenta di essere Sr Lidia ha trascorso la sua lunga spontaneo con cui sapeva rendere
suora. Fedele alla messa quotidiana, vita di consacrata servendo con se sereni i rapporti in comunit e con
fedele alladorazione eucaristica rena e generosa disponibilit, mai le persone esterne.
settimanale in parrocchia, instan- in posizione di primo piano, ma Gli ultimi anni della sua vita sono
cabile nella carit, sempre. Anche sempre in aiuto, con la preziosit purtroppo stati segnati da una
quando S. Angelo si trovava lacera- di una presenza accogliente, dispo forma grave di Alzheimer, che ha
ta da forti divisioni tu ceri, a crea- nibile, qualunque fosse il ruolo che reso quasi irriconoscibile la sua ric
re comunione perch la comunit le veniva proposto dallobbedienza. ca e singolare personalit, ma che
Entrata allet di 22 anni, fu su certamente non le avr impedito
bito destinata a maturare la sua labbraccio con lo Sposo che ha tan
ABITARE IL CIELO formazione di religiosa come aiuto to amato e servito con generosit.
nella scuola materna e catechista, Certamente lavr accolta con gioia
> 5.1.2016 Francois Nzikoruriho padre in varie comunit del parmense: a
di sr Georgette anche il Fondatore che le sue figlie
Castellina, Baganzola, S. Secondo, le voleva cos.
> 2.2.2016 Campanini Olga mamma di sr Anna
Camorali

PICCOLE FIGLIE 8 FEB.-APR. 2016